Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 2

Proseguiamo nella scoperta di Dembraava e dei suoi strani ed inquietanti segreti...

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Mi serve un consiglio sulla griglia di gioco


minicuzzu
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti , finalmente ho finito di leggere il manuale del giocatore e del dungeon master , però mi serve un consiglio da gente più esperta , per quanto riguarda il tavolo da gioco io vorrei prendere un bel foglio quadrettato grande e plastificarlo , e poi scriverci sopra con quei pennarelli facili da cancellare , che ne dite di questo modo ??? Avete un modo migliore per creare il tavolo da gioco ??????????? Come si chiamano i pennarelli ?????????????? Grazie a tutti

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 18
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

So che è un metodo molto sfruttato da molti, e con piena soddisfazione. Non so se i pennarelli abbiano un nome specifico, però sono quelli per scrivere sulle lavagnette cancellabili.

Personalmente, non uso la griglia. Cerco di andare più di fantasia ;-); nei casi critici, spuntano fuori foglio a quadretti e matita :-p.

Tuttavia, mi rendo conto che con la 4E la griglia è ancora più indispensabile.

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Personalmente, non uso la griglia. Cerco di andare più di fantasia ;-); nei casi critici, spuntano fuori foglio a quadretti e matita :-p.

:bye:

Sei un gallo:-p

davvero riesci a non usare la griglia? come fai? non ti perdi via? nella 4 tutto è espresso in quadretti... se sei riuscito a trovare un metodo piu' narrativo SEI OBBLIGATO a insegnarmelo:-p visto che griglia e miniature non le sopporto piu':eek::-D

Link to comment
Share on other sites

Sei un gallo:-p

davvero riesci a non usare la griglia? come fai? non ti perdi via? nella 4 tutto è espresso in quadretti... se sei riuscito a trovare un metodo piu' narrativo SEI OBBLIGATO a insegnarmelo:-p visto che griglia e miniature non le sopporto piu':eek::-D

Eh eh, grazie :-p

Però il complimento è almeno in parte immeritato: infatti gioco con la terza :mrgreen:. Per quello dicevo di rendermi conto dell'indispensabilità della griglia in 4a. ;-)

Link to comment
Share on other sites

I pennarelli sono quelli per le lavagne bianche . Se vai in una qualsiasi cartoleria li trovi .

Per quanto riguarda il tabellone, ci sono diverse ipotesi , che ho già provato:

. stampare un foglio di carta quadrettata A3 e inserirlo dentro una cornice in vetro "a giorno"

.prendere una lastra di plexiglass e metterci sotto il suddetto foglio quadrettato

.Usare le battlemaps della DL ;-)

Link to comment
Share on other sites

beh sul manuale del giocatore sta scritto che un quadretto equivale ad 1,5 metri. magari per poteri e altro bisogna calcolare un po prima l'area effettiva ma per il resto direi che se sia il master che i giocatori hanno voglia di fare una bella narrazione la cosa sia fattibile :cool:

noi giochaimo raramente con la griglia (solo quando ci sono scontri molto vasti, o in ambienti molto particolari, tipo domenica che eravamo in cinque in un labirinto contro decine di mostri....)

altrimenti il master annota le distanze e le vicinanze. ogni quadretto infatti eè contato in metri. 6 quadretti sno 9 metri...e così via. non è difficile. certo, il master deve stare attento a non sbagliare...

per aree varie al massimo facciamo un schizzo a matita semplice semplice giusto per orientarsi...

Link to comment
Share on other sites

beh si.. ovviamente se il master approssima le distanze o si esprime in maniera poco chiara o arronzata il gioco ne risente, e non solo i combattimenti. ma direi che attenersi ai quadretti solo per le situazioni particolari è un modo ottimo per giostrarsi fra una bella narrazione ed un combattimento magari piu complicato del solito e dove si vuole essere piu precisi. in quel caso, vanno piu che bene dei fogli preparati in anticipo dal master.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

quoto, io gioco ancora alla 3.5 (devo finire la campagna prima di cambiare edizione) e già in questa trovo moooooolto utile la griglia, soprattutto negli scontri non coi "minion" ma con i nemici che reggono un paio di colpi e hanno aree d'effetto. Ho un foglio quadrettato e plastificato con addirittura una texture di erba da una parte e di pietra dall'altra. NON uso quasi mai i segnalini/miniature ma uso le iniziali dei pg e gli smile con la faccia cattiva per indicare i partecipanti alla mischia.

Io amo il roleplay e giocare con la mappa secondo me è anche parte del roleplay. Insomma non si può andare solo a spanne con i maghi che dicono: "tiro la palla di fuoco in modo da prendere 1 e non 2..." o i guerrieri che fanno attacchi in mischia contro chi non hanno a portata ecc.

Comunque a parte questo, ma non era di DLair la mappa quadrettata che ho preso l'anno scorso a Lucca? :S

Link to comment
Share on other sites

Il mio consiglio è:

a) usare assolutamente le minature o i tokens altrimenti in D&D4 perdi una parte divertente e scenica del gioco;

B) non fare un foglio unico.

Ti prendi un programma di fotoritocco, come GIMP (è tipo photoshop, ma è gratuito).

Ti fai una griglia di un pollice x un pollice e stampi il tutto su più fogli.

Ritagli e plastifichi.

Così hai, al posto di un singolo grande foglio, più fogli che ti occupano meno spazio nello zaino/tracolla e che possono essere posizionati all'occorrenza a formare i nodi del dungeon/terreno.

Per me è molto comodo.

Se invece vuoi farti la battilemap scenica dai un occhiata qui

Aloa!

Link to comment
Share on other sites

beh sul manuale del giocatore sta scritto che un quadretto equivale ad 1,5 metri. magari per poteri e altro bisogna calcolare un po prima l'area effettiva ma per il resto direi che se sia il master che i giocatori hanno voglia di fare una bella narrazione la cosa sia fattibile :cool:

Ma a me viene sempre una domanda: con decine e decine di giochi BELLISSIMI che non usano 'sta benedetta griglia cosa ti porta a prendere l'unico che la pone obbligatoria e sbatterti per non usarla. Masochismo puro?

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

secondo il fatto della griglia di combattimento con le miniature rende il gioco più vicino al concreto... nel senso che un combattimento "parlato" secondo me è decisamente BRUTTO! poi ovviamente i pareri cambiano da persona a persona... io inizialmente facevo una fatica bestia a fare le griglie, dato che le stampavo e le mettevo su cartone... praticamente diventavano come la plance del D&D da tavolo. poi ho presto un foglio quadretta, ne ho fotocopiati 50, plastificati tutti, e in base al mio prillo malato da DM ogni volta che mi va le faccio come mi pare :-D.

comporta una spesa non troppo elevata, e consente di creare dungeons e mappe varie più e più volte...

Link to comment
Share on other sites

Come già detto da qualcuno anche noi usiamo una lastra di plexiglass sotto la quale mettiamo i vari fogli. In questo modo con un semplice gesto puoi velocemente cambiare tipo di scenario senza bisogno di plastificare vari pannelli. Per quanto riguarda i pennarelli io usao quelli normalissimi a punta grossa che si trovano nel raperto cartoleria del più comune supermercato. Costano meno, hanno una maggior gamma cromatica e non puzzano come quelli specifici per lavagnette. Tanto con uno straccetto si puliscono lo stesso.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Mi sono appena reso conto che sono l'unico che usa i dungeon tiles e le miniature

O_O

I tiles sono fantastici ma tra pianifica, stampa, ristampa etc... si perde un sacco di tempo (mi ritrovo a perdere delle serate intere e credo non ne valga la pena... anche se è divertente)

Li uso solo per scontri importanti con tanto tempo per prepararli.

per quanto riguarda le battlemap della DL... :cry: io ci ho provato a comprarle tutte e due ma non mi hanno risposto alla mail :cry:

P.s. il dad mi ha plotterato un bel fogliettone quadrettato e l'ho plastificato con i rotoli adesivi trasparenti del Brico (Obi, Self). Per adesso uso quelli... e faccio disegnarela mappa dei dungeon ai player mano a mano che avanzano e scoprono.

Link to comment
Share on other sites

Hai due soluzioni: Battlemap DL oppure sito della Chessex, dove vendono le migliori griglie che puoi trovare in un tessuto che non si rovina e su cui puoi usare i pennarelli cancellabili che hanno citato qualche post fa.

Amen. Noi abbiamo sia quella piccola che quella da tavolo della Chessex. Sono una meraviglia.

Una cosa che mi sentivo di precisare. L'importante è ricordarsi che indipendetemente dal tipo di tile/battlemap/foglio usi il mondo non finisce dove finisce la mappa ;). Se un giocatore vuole uscire (anche in mezzo a un combattimento) o viene spinto fuori o similia o aggiungi un pezzo e lo disegni o lo descrivi e basta usando i metri ma non è che il tipo esce dal comabttimento e cade nel nulla cosmico e muore ;).

Link to comment
Share on other sites

Ho finalmente una griglia che mi aggrada ! :D

una bella stampa su foglio a0 con quadrettaura ad 1 pollice plastificata usando i fogli adesivi a rotolo che vendono in ogni brico\obi\self Yeppa !!!

Funza veramente bene ! i pennarelli si cancellano benissimo anche il giorno dopo ed il foglio è abbastanza grande per fare schizzi e bei dungeon (io li faccio disegnare ai pg man mano che li scoprono) inoltre si arrotola senza problemi visto che gioco sempre in trasferta.

Ciauz

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Grazie a tutti , penso che comprerò i battlemap del sito : ) , sapete se fanno anche altri temi oltre al ciottolato o a l'erbetta ? Ah un altra domanda ho visto il sito do vendo altri battlemap e ho visto che vendono delle miniature , che ve ne pare ????????????????????????????????????????????????????

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Picca87
      Buonasera a tutti,mi chiamo Federico e da poco mi sono avvicinato al mondo di Dnd, il gioco mi ha sempre affascinato sin da ragazzino,ma ahimè non ho mai avuto l'opportunità di avere la scatola di gioco è un gruppo di amici con cui condividere questa esperienza, cerco un gruppo di giocatori zona Roma o Frosinone (se c'è qualcuno, poiche sono di un paese in provincia di Frosinone), ma non è un problema per me spostarmi (impegni permettendo) in zona Roma e provincia, per poter giocare ed imparare  questo fantastico Gioco, poi una volta formato sono interessato anche a partire online, ma resto comunque sia a disposizione per qualsiasi consiglio da parte vostra che siete esperti e preparati in materia,nel frattempo mi sto documentando il più possibile sul gioco e capire qual'è l'edizione da acquistare tra le diverse scatole,un saluto Federico 😊
    • By supremenerd88
      Sto riprendendo a giocare ai gdr ed avendo parlato un po' con i nuovi (vecchi) compagni di avventura si sta discutendo animatamente su quale GDR usare.
      Guardando un po' di video su youtube e leggendo qua e la, praticamente ogni "confronto" per i giochi della d20 system è:
      D&D 3.5 vs 5e D&D 3.5 vs Pathfinder D&D 5e vs Pathfinder Pathfinder vs Pathfinder 2e Personalmente D&D 4 mi piaceva! certo, era più un board game che un GDR ma veramente NULLA ti impediva di fare GDR, se non la capacità limitata degli incantatori (cosa che per altro non reputo così disdicevole e che comunque era facilmente bypassabile con delle pergamene/oggetti magici vari).
      Sembra che sia impensabile nel 2021 giocare a D&D 4... io personalmente non sono d'accordo e lo reputo estremamente godibile specie per quelle compagnie di giocatori occasionali che non vogliono per forza arrivare ad ottimizzare ogni singolo aspetto di un personaggio per poterlo giocare.
      Sono curioso di conoscere altri pareri! 😉
    • By Knefröd
      Come da titolo cerco tre o quattro giocatori per giocare a Dungeons and Dragons 4a edizione. Ho letto da poco i manuali e, nonostante sia considerato gioco controverso, l'ho trovato interessante, quindi mi piacerebbe provarlo.
      Vorrei ambientare la campagna nella Valle del Nentir, un setting leggero e personalizzabile presentato nella Guida del DM della 4a edizione. L'ambientazione lascia molti spazi bianchi che il gruppo può riempire con cose d'interesse per i giocatori ed il master. Pensavo di generare una sandbox in base ai personaggi presentati lasciando un po' di autorità creativa ai giocatori.
      Mi piacerebbe trovare giocatori proattivi ed interessati al gioco proposto. Sarebbe bello che i giocatori definissero un gruppo con degli obiettivi ed un concetto e che scrivessero dei brevi legami tra i propri giocatori. Per i background mi bastano un paio di righe: più che il passato del personaggio mi interessa quello che succede in gioco.
      La frequenza del PbF è 1 post al giorno salvo imprevisti. Peri manuali direi di rimanere sul PHB1 per semplicità ma accetto reskin meccanici di ogni genere. Per altre informazioni non esitate a chiedere!
      Ho già un giocatore interessato: @HamokRaion; inoltre taggo @Lucane, @SamPey, @Pentolino e @shadow66 con i quali mi sto trovando molto bene in un altro PbF, in caso fossero interessati.
    • By MasterX
      qualcuno di voi ha per caso qualche manuale in pdf di D&D 4.0 da condividere? mi interessa molto ed ero curioso di leggere i manuali per vedere, regole e mostri.
    • By Alonewolf87
      All'inizio di questo anno abbiamo dato l'addio definitivo a D&D 4E con la chiusura di D&D Insider.
       
      Articolo di J.R. Zambrano del 20 Dicembre 2019
      Il 01 Gennaio 2020 ha segnato la fine di un'era. Per molte ragioni visto che ha indicato la fine dei nuovi anni '10 e l'inizio di un periodo importante per la vita di tutti quanti, un periodo in cui le azioni di tutti noi saranno ancora più importanti che mai, ma non è di questo che sono qui a parlarvi. Il 01 Gennaio 2020 ha segnato anche la fine definitiva di D&D 4E.

      D&D 4E è una edizione su cui molte persone hanno delle opinioni forti. Per alcuni è ciò che D&D ha prodotto di meglio ed è un gioco che sarebbe dovuto rimanere più a lungo in circolazione, invece di fare spazio a quella versione diluita e per bambini che è D&D 5E. Per altri è la letterale incarnazione del male, strisciata fuori dalle profondità degli inferi per mangiarsi tutti i vostri snack e regalare i diritti di tutti i vostri cartoni preferiti dell'infanzia a Michael Bay. Per molti altri di noi D&D 4E è ciò che ha salvato D&D ed è direttamente responsabile per l'enorme successo di D&D 5E.
      Senza D&D 4E non avremmo avuto molte delle innovazioni che hanno reso D&D 5E la versione più popolare di D&D di sempre, nè potremmo goderci questa epoca d'oro ludica, che ora si sta diffondendo capillarmente anche grazie a podcast e show di giochi in diretta (cosa iniziata ai tempi di D&D 4E). Certo, D&D 4E è l'edizione che ha fatto abbandonare a molti giocatorii D&D, aprendo la strada al breve dominio di Pathfinder (e alla sua strada verso una Seconda Edizione), ma penso che sia un dato significativo riguardo alla qualità di un gioco il fatto che ci fossero ancora persone che si stavano iscrivendo a D&D Insider (il set di strumenti digitali obbligatorio per la 4E) ancora nel 2017. Stava ancora uscendo del nuovo materiale nove anni dopo l'uscita del gioco e tre anni dopo l'inizio della 5E.

      Per le persone là fuori che stavano ancora giocando a D&D 4E era evidentemente il tipo giusto di D&D per loro. Solo che dal 01 Gennaio anche l'ultimo mezzo di supporto ufficiale per la 4E è svanito, visto che sono stati chiusi i server di D&D Insider (anche detto DDI).
      Se non avete mai giocato a D&D 4E vi siete persi la gioia di consultare quattordici differenti manuali per creare un personaggio...a meno che non steste giocando a Pathfinder. In ogni caso DDI era un compendio digitale di tutte le risorse per la creazione dei personaggi. Includeva tutto ciò che vi poteva servire: razze, classi, poteri, oggetti magici e così via.
      DDI si basava anche sul (all'epoca in cui era stato lanciato) nuovo programma Microsoft Silverlight, destinato a durare a lungo. Ma così come per Java e Flash al giorno d'oggi le applicazioni basate su Silverlight stanno svanendo. E ora che Microsoft non supporta più Silverlight DDI è diventato inaccessibile.

      Se eravate uno dei coraggiosi che stavano ancora giocando alla 4E spero che siate riusciti a salvare i vostri personaggi esportandoli fuori da DDI prima della chiusura dell'applicazione.
      Che i trucchetti a volontà e i riposi brevi possano rimanere nelle vostre avventure ad imperitura memoria della 4E. Condividete con noi nei commenti le vostre riflessioni e ricordi di questa edizione.
      Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/12/dd-fourth-editions-final-farewell.html
      Visualizza articolo completo
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.