Vai al contenuto

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Novità sull'Artefice

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Marzo 2019
Un buon giorno a tutti, oggi andremo a dare uno sguardo all'Artefice. Abbiamo con noi due dei creatori, Keith Baker e Jeremy Crawford, che ci forniranno informazioni e considerazioni su cosa rende questa nuova classe veramente unica! Diamoci assieme uno sguardo.
L'Artefice è una nuova classe molto interessante e apprezzo molto il ruolo che sembra volersi ritagliare. Si tratta di una sorta di Warlock mischiato con un Paladino che ha deciso di focalizzarsi nel supportare gli altri. Non lancia incantesimi come un vero e proprio incantatore, ma ha tutta una serie di capacità uniche che gli forniscono dei vantaggi, tra cui alcune che lo rendono davvero prezioso per gli alleati. Tuttavia queste considerazioni sono secondarie in merito a ciò che un'Artefice evoca come immagine mentale. Quindi come si gioca un'Artefice?

In questo modo
Uno degli aspetti principali con cui si potrebbe avere dei problemi è il come si possano usare gli strumenti per lanciare incantesimi. Keith Baker, lo sviluppatore di Eberron e creatore originale dell'Artefice, ha dei consigli da darci. Il concetto principale che ci vuole trasmettere direi che è il fatto che l'Artefice rappresenta un'occasione per ampliare le nostre partite e prendere davvero le redini di ciò che un personaggio può fare, considerando che buona parte di ciò deriva dal flavour.

L'opinione di Keith Baker
Vediamo cosa ha da dire Keith Baker:
Il punto fondamentale direi che riguarda il FLAVOR. Da una prospettiva NARRATIVA un artefice non sta "lanciando un incantesimo" come un mago o un chierico, anche se sta usando degli strumenti per produrre effetti magici. Come viene spiegato nel paragrafo sulla magia dell'artefice, anche se essa segue le regole già stabilite per la magia da una prospettiva narrativa è qualcosa di decisamente differente. Un artefice deve usare degli strumenti per compiere effetti magici e la vera domanda è come questo appaia. MECCANICAMENTE un artefice non ha né benefici né svantaggi dati dal fatto che sta compiendo effetti magici in maniera non convenzionale. Ma fintanto che non avrete necessità di qualcosa che cambi le regole, si tratta di un'opportunità per aggiungere spessore al vostro particolare artefice.
Potrebbe sembrare qualcosa di semplice, ma nasconde un grande potenziale. Ecco alcune idee su come differenti strumenti possono aiutare a lanciare incantesimi:
Arnesi da Scasso: Tutti gli artefici sono competenti sia negli arnesi da scasso che negli strumenti da inventore e questo è dovuto al fatto che si usano entrambi in maniere molto simili. Gli arnesi da scasso includono grimaldelli e oggetti per manipolazioni accurate. Non potete usare un grimaldello per lanciare un dardo di fuoco contro qualcuno; il grimaldello vi serve per pulire quella valvola otturata nella vostra pistola drago. Naturalmente se volete inventarvi una qualche forma di artefice incentrato sui lucchetti potete farlo.
Scorte da Alchimista: L'alchimia mischia le reazioni magiche con la magia. Questo è il principio alla base di molte pozioni: la sfida nel creare pozioni è di sospendere la reazione mistica in modo che possa essere sfruttata in un secondo momento. Far scattare un effetto istantaneo risulta molto più semplice ed è questo il modo in cui potete usare le scorte da alchimista per lanciare i vostri incantesimi. Il vostro dardo di fuoco potrebbe essere una fialetta scagliata o una sorta di pistola-drago come accennato sopra, che attiva e sputa un miscuglio infiammato. Spruzzo velenoso potrebbe essere spiegato come un getto di sostanze immonde. Cura ferite, vita falsata, Respirare sott'acqua potrebbero tutte essere pozioni da miscelare sul momento. Camuffare sè stesso o Alterare Sé stesso potrebbero essere dei cosmetici con poteri mistici.
Strumenti da Cartografo: Questa è una sorta di rivisitazione dell'esperto di sigilli. Da un lato potete usare i vostri strumenti disegnando appunto glifi e sigilli. Ma potete anche essere più creativi e specializzarvi nel calcolo delle ley line oppure nelle relazioni tra i piani. Essenzialmente il vostro mondo è pieno di minuscole zone di manifestazione magica che aspettano solo di essere attivate; usando i vostri strumenti potete calcolare gli allineamenti necessari per incanalare le energie di cui avete bisogno.
E questi erano solo tre possibili esempi. Se darete una lettura all'intero articolo potrete trovare ulteriori esempi su come dare un flavor e uno spessore unico al vostro Artefice. In realtà potete trovarci idee ed ispirazioni per personaggi di ogni classe.

Andando oltre vi facciamo anche presente che, come parte dell'edizione mensile di Dragon+, c'è anche stato un live stream di Jeremy Crawford, lo sviluppatore capo di D&D 5E, in cui ha parlato dell'Artefice
In questo stream abbiamo scoperto che ciò che abbiamo visto finora è solo una parte dell'Artefice, ci saranno nuovi dettagli in un futuro Unearthed Arcana. Cosa che ha acceso la nostra curiosità. Alcune altre informazioni degne di nota presentate in questo stream sono state:
L'Artefice ha una dimora specifica anche al di fuori di Eberron. Il Sondaggio correlato è veramente importante. Quando siete in dubbio contro un artefice ricordate che Controincantesimo funziona sempre. L'opinione di Jeremy Crawford sull'Artefice
Articolo di J.R. Zambrano del 15 Marzo 2019
Ecco per voi un altro video sull'Artefice, cortesia dello sviluppatore capo di D&D 5E (nonché eminente DM della Acquisitions Incorporated) Jeremy Crawford.
Potrete scoprire i tratti distintivi di questa nuova ed innovativa classe di D&D tramite le parole di uno dei suoi sviluppatori.
Crawford fa delle affermazioni veramente fantastiche: l'Artefice dà il suo meglio quando viene posta l'enfasi sulle scelte dei giocatori. La classe è di sua natura estremamente flessibile in pressoché ogni aspetto, che si tratti di differenti capacità da dare al proprio Homunculus o alla propria Torretta (Turret), della capacità di scambiare i Trucchetti o di preparare lo strumento giusto per una data circostanza, infondendo gli oggetti di magia. Avere questa versatilità di fondo fornisce davvero quella sensazione di una sorta di MacGuyver della magia. In qualunque situazione si trovi, un Artefice potrà tirare fuori qualcosa in grado di aiutare.

Viene anche presentata un'interessante interpretazione per le invenzioni. Cosa ancora più interessante è il fatto che ci saranno ulteriori contenuti per l'artefice in arrivo tra qualche tempo. Anche se l'unico dettaglio menzionato è che tali contenuti aggiuntivi esistono da qualche parte e che usciranno dopo che la WotC avrà finito di lavorare ai progetti attuali (Ghosts of Saltmarsh e il prossimo grande modulo di avventura), ciò punta fortemente verso qualcosa di nuovo che potrebbe coinvolgere Eberron.

Un altro aspetto su cui vale la pena soffermarsi è quanto supporto un Artefice può offrire in un gruppo, fornendo alcune cure extra (nonché delle cure proattive che gli permettono di fare altre cose) e donando fantastici poteri al gruppo sotto forma dei suoi oggetti infusi. Anche se le altre classi potrebbero essere un po' più focalizzate, l'Artefice è flessibile a sufficienza da permettervi di fargli fare ciò che voi volete fargli fare.

Anche se non giocherete un Artefice, questa classe è ottima per spingervi a considerare ex-novo il flavor dei personaggi. Mi sono reso conto che la mia tendenza di considerare in maniera astratta i miei attacchi (specialmente gli incantesimi) è decisamente calata dopo che ho avuto modo di mettere mano all'Artefice, che rende veramente intrigante aggiungere flavor ai propri incantesimi. Questi stessi principi possono funzionare per qualsiasi altro incantatore o spadatore (o pugnatore?), ma è facile dimenticarsene. Ad ogni modo tra non molto dovremmo poter vedere il prossimo Arcani Rivelati e speriamo che contenga nuovo materiale per l'Artefice.
Buone Avventure!
Link agli articoli originali:
https://www.belloflostsouls.net/2019/03/dd-the-artificer-or-how-to-cast-fireball-with-lockpicks.html
https://www.belloflostsouls.net/2019/03/dd-jeremy-crawford-on-the-artificer.html
Leggi tutto...

Novità sulla DM's Guild per Eberron

Keith Baker, il creatore originale di Eberron, si è associato con altri autori per produrre un nuovo supplemento di 164 pagine in PDF per Eberron, a fare da seguito alla Wayfarer's Guide to Eberron uscita qualche mese fa. Questo supplemento è ora disponibile per $14.95 sulla DM's Guild.

Oltre che da Keith Baker questo supplemento è stato scritto da Ruty Rutenberg, Greg Marks, Shawn Merwin e Derek Nekritz.
Esso contiene nuovi archetipi basati sulle classi di prestigio della 3E, razze, talenti razziali, nuove forme di marchi del drago, più informazioni sulla storia e sul mondo di Eberron e svariati agganci narrativi.
Link all'articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?6145-Morgrave-Miscellany-Eberron-Sourcebook-from-Keith-Baker
Leggi tutto...

Chi vuole un GdR di Labyrinth?

Articolo di Morrus del 12 Marzo
Premesso che David Bowie è una delle persone migliori che abbia mai camminato sulla terra, la risposta alla domanda del titolo di quest'articolo è semplice: io! Qui di seguito potete leggere il post di Questing Beast su Twitter riguardo a un GdR di Labyrinth creato dalla River Horse Games.

"Il progetto GdR segreto per cui sono stato assunto è... [Labyrinth]
Lo sta creando la River Horse Games, che ha lavorato sulla struttura generale e sulle meccaniche. Sto scrivendo il 90% dell'avventura, che costituirà gran parte del libro. 90 scene collegate tra di loro piene di sfide in stile OSR. Ma le regole avranno tutt'altro "sapore".
Vedrete solo circa 1/3 delle scene in ogni giocata, dato che tirerete un dado per capire cosa scoprirete dopo. Legando le scene creerete una nuova mappa del Labirinto in ogni campagna. Più o meno ogni scena ha un generatore casuale che aggiunge qualche particolarità, così che due partite non possano mai essere uguali.
Le meccaniche sono molto semplici, perfette per nuovi giocatori e DM (scusatemi, "Re dei Goblin") e ci sarà un orologio con 13 ore che si muoverà lentamente durante l'avventura. Se non "vincerete" in tempo verrete SCONFITTI. Ricominciate e provate ad arrivare più lontano.
E' stata prestata un sacco di attenzione al layout. Ogni scena è stata distribuita su due pagine, con tutto ciò che avete bisogno di conoscere davanti a voi. Potrete usare dei segnalibri per tracciare i vostri progressi nel libro mentre risolvete nuove sfide.
Sarà pieno delle illustrazioni di Brian Froud da "I Goblin di Labyrinth" (The Goblins of Labyrinth), così come lavori di altri artisti. La River Horse sta lavorando per essere sicura che il libro abbia una qualità decisamente alta, così da rivaleggiare con i migliori prodotti OSR che sono in uscita".
Link all'articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?6130-Who-Wants-A-Labyrinth-RPG
Leggi tutto...

Una Breve Storia di Melf

Articolo di J.R. Zambrano del 14 Marzo 2019
Facciamo un passo indietro nella storia di Dungeons and Dragons, e scopriamo l’eredità dell’eponimo Melf per bocca del giocatore che l’ha creato, ossia Luke Gygax.
Ci sono buone probabilità che, se avete giocato a Dungeons and Dragons, vi siate imbattuti in Melf in una forma o in un’altra, che sia stato utilizzando gli incantesimi Freccia Acida o Minute Meteore (Minute Meteors, dalla Xanathar's Guide to Everything, NdT) oppure attraverso la ricca storia dell’ambientazione di Greyhawk o ancora attraverso gli scritti di Mordenkainen. O forse per via della sua action figure…

Ma ora diamo uno sguardo a questa leggendaria figura, attingendo alla sua fonte. Ecco la storia di Melf narrata da Luke Gygax.
Tramite D&D Beyond
Melf è una figura interessante nelle storie di D&D. Conosciuto anche come Principe Brightflame, Melf divenne uno dei più grandi arcimaghi nel Mondo di Greyhawk. Egli è nativo del regno elfico di Celene e molti lo riconoscono come il leader dei Cavalieri di Luna. Tutto questo per dire che si tratta di un’importante figura di D&D ma forse ancor più importante per i suoi contributi al libro degli incantesimi di molti Maghi.

Dopo tutto, come dicevamo, i due incantesimi a cui deve la fama sono utili nell’arsenale di qualsiasi mago. Ed entrambi sono nati per via dei bisogni di D&D al tempo. La Freccia Acida infliggeva danni continui alle creature per aiutare ad intralciare il lancio dei loro incantesimi oppure per continuare a ferirle se fossero scappate dietro una copertura. Invece le Minute Meteore servivano ad evitare la gigantesca area di effetto di Palla di Fuoco, che poteva colpire anche gli alleati, La loro presenza in 5e soddisfa quindi alcuni dei bisogni dell’attuale edizione. Tutt’ora Freccia Acida infligge danno continuo (il che può essere un'ottima cosa per intralciare la concentrazione dei nemici) mentre le Minute Meteore vi consentono di eseguire azioni bonus non di lancio di incantesimi per poter infliggere danno tenendo libera la vostra azione normale per lanciare incantesimi.

Ed è questo tipo di ingegno che spinge in avanti il gioco. Come affermato da Luke Gygax, potete sempre pensare ad un incantesimo oppure a ciò che vorreste provare a fare tramite esso, parlarne al vostro DM, spendere dell’oro e vedere se potete fare delle ricerche in merito. Questo è lo spirito avventuroso che vi condurrà alla gloria. Oppure vi porterà a morire schiacciati in una tomba da qualche parte. In ogni caso, si tratta di una storia interessante da raccontare.
Buone Avventure!
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/03/dd-a-brief-history-of-melf.html
Leggi tutto...

Un malloppo dal Magnamund

Il sito Bundle of Holding, di cui vi abbiamo già parlato in alcuni articoli recenti, presenta una nuova offerta per tutti gli amanti del Magnamund e di Lupo Solitario.
Questo Lone Wolf Bundle presenta al suo interno dei manuali del gioco Lone Wolf Adventure Game, basato sulla celebre serie di libri game di Joe Dever. Questo gioco di ruolo da tavolo prodotto dalla Cubicle 7 Entertainment vi permette di giocare un monaco-guerriero appartenente ai Cavalieri Ramas e di difendere il mondo del Magnamund contro le minacce di Helgedad. Il livello di gioco da Iniziato è perfetto per i novizi e per i giocatori più giovani, mentre i più esperti possono aumentare la complessità con il gioco a livello Maestro. Vi attendono avventure epiche, combattimenti avvincenti e grandi pericoli.
Questa nuova offerta presenta la quasi intera linea di manuali (in inglese NdT) di Lone Wolf Adventure Game per un prezzo praticamente imbattibile. Con soli US$14.95 otterrete tutti i manuali della nostra Starter Collection (del valore nominale di $69) sotto forma di file PDF senza DRM: questi manuali comprendono il manuale base a colori di Lone Wolf Adventure Game, il Heroes of Magnamund Expanded Character Handbook, il bestiario a colori Magnamund Menagerie, e la versione PDF del Narrator's Screen con utili tabelle e riferimenti.
2
E se pagherete più della soglia di US$28.84 salitere di livello e otterrete anche l'intera Bonus Collection, con quattro ulteriori supplementi del valore nominale aggiuntivo di $75, tra cui il manuale di ambientazione The Realm of Sommerlund, il Bestiary of the Beyond (con più mostri), la campagna Terror of the Darklords, e la raccolta di tre avventure Adventures of the Kai.

E non è finita qui! Con questo acquisto otterete anche un codice di sconto del 25% valido per l'acquisto delle copie fisiche dei manuali di Lone Wolf Adventure Game e dei dadi correlati sul sito web della Cubicle7.
Link all'articolo originale: https://bundleofholding.com/presents/LoneWolf
Leggi tutto...
Accedi per seguirlo  

A proposito di questa gilda

Gilda creata per giocare in pbf alla medesima ambientazione homemade. Sistema di gioco ARS

  1. Cosa c'è di nuovo in questa gilda
  2. Allora so cosa scrivere, sta sera (o appena posso) te lo scrivo qui e lascio a te la modifica di quel post, per farlo comendesideri tu
  3. Pr me va bene (scusa se sono un po' incostante ma sono fuori casa questa settimana)
  4. Sta tranquillo. Allora, facciamo così (se ti va) possiamo mettere più versioni degli dei dell'aria, ognuno con colori di piume e squame differenti
  5. Scusa mi ero completamente perso il messaggio. Allora la mia idea parte più o meno dalla base di un dio dell'aria, solo che non mi convincevano due cose: il colore e le tre paia di ali. In effetti rileggendo bene la descrizione combacia parecchio... In testa avevo una cosa simile a quella allegata, magari senza spunzoni lungo il dorso, ma come colore una simile tonalità beige/grigio-marrone. Scusa ancora ma mi ero perso il messaggio
  6. @Lucifero Pensavo a un qualcosa tipo un Quetzalcoatl... un serpente con un paio di ali (appena arrivo a casa ti metto il link dell'immagine a cui mi riferisco, è un po' rivisitato rispetto al mito)
  7. @hooman non ti posso indicare le creature che ci sono, ci sono pressoché tutte. Questo perché, essendo un gioco libero, anche tu hai diritto di parola sul mondo e sulla campagna. Dimmi che caratteristiche vorresti che avere, discutiamone qui (è il vantaggio di una campagna in singolo) e poi potrai modificare liberamente il tuo post per adattarlo, cosa vuoi di più? P.s. non preoccuparti del ritardo, spesso sono io quello che ritarda nella risposta
  8. Daisun Beh, io... non conosco bene queste cavalcature. Vorrei sapere le loro qualità e i loro difetti, prima di decidere... Cammino lentamente appoggiandomi all'arco e osservando qualche bestia in gabbia. Poi improvvisamente mi blocco, un pensiero mi si è pianjtato in testa. Possono sapere che io sono qui... Dobbiamo uscire di qua. Possono trovarmi, se giro così. Istintivamente tiro su il cappuccio, come se potesse servire a qualcosa. Prenderò... quello. Indico una gabbia. @Lucifero
  9. Andrè, Minos e Milena scoppiano a ridere e iniziano a camminare verso la città. Impiegati qualche minuto ad arrivare, ma, prima ancora che possiate vedere le guardie ai cancelli, senti il puzzo, puzzo di sterco, urina e bestie. Ed ecco il motivo per cui la chiamano città delle bestie... che tanfo disgustoso. Appena entrate una gigantesca distesa di gabbie e recinti vi accoglie. Dovunque si vedono persone che comprano e vendono animali, ladruncoli intenti a borseggiare, venditori che incantano gli acquirenti, giullari che danzano e cantastorie che narrano. Una città viva e brulicante di persone. Cavalli, struzzi, lupi, tigri, leoni e ogni genere di animale comune sono presenti quasi ovunque, ma qui e lì, spuntano gabbie e recinti diversi: Salta-vuoto, Divoracarni, Dei dell'aria, creature rare e potenti, difficili da catturare. Minos sembra intontito, gira qua e là sbandando, come sotto droghe; Milena corre da un recinto all'altro, accarezzando ogni creatura che veda; Andrè, invece, è davanti a una grossa gabbia interrata, coperta da una cupola di quella che sembra magia... ha gli occhi sgranati, l'aria sognante e lo sguardo da folle. Poche parole con il guardiano, un veloce passaggio di diamante da mano a mano, una cupola che scompare, armi in pugno e Andrè scompare, saltando nella gabbia. Urla, ruggiti, suono di metallo su roccia e, nemmeno il tempo di avvicinarvi alla gabbia che Andrè riemerge, sul dorso di un Drago della Morte. Le fauci affilate, piene di tre file di denti aguzzi. Gli occhi simili a mercurio con una pupilla che sembra oro incandescente. Le lunghe corna, dirette all'indietro, affilate e lisce, come due spade. Le ali, sottili membrane metalliche, affilate come rasoi. La coda, lunga due volte il corpo, simile a quella di un pavone, costituita da piume, piume di metallo nero, affilate e seghettate. Tutto il corpo è coperto di metallo. La faccia di Andrè è raggiante e il suo urlo viene coperto dallo stridore metallico del Drago della Morte. Poco dopo viene affiancato da Milena. Un Dio dell'Aria volteggia al suo fianco. Un grosso serpente, lungo oltre sei metri, dalle scaglie iridee, i denti affilati e stillanti veleno. La cosa che più ti colpisce sono le ali: tre paia di lunghe ali piumate lo mantengono in aria, ecco il motivo del nome Dio dell'Aria. Ti stai riprendendo dalla vista di quelle creature quando il terreno trema... Minos, nella sua corazza d'acciaio, arriva a dorso di un Toro Demoniaco, una creatura alta tre metri e mezzo al garrese, con lunghe corna di acciaio rosso incandescente. Il naso sbuffa vapore ad ogni respiro e gli zoccoli di bianco avorio incidono e feriscono il terreno e la pietra come se fosse fatto di sabbia. Allora, Daisun, che ne dici? Vuoi anche tu una cavalcatura? Oppure ci seguirai a piedi?! Tutti e tre sprizzano gioia da ogni dove, come se nella loro vita avessero aspettato solo quello. Andiamo, sei nella città delle bestie, dicci che cosa vuoi che faccia la tua cavalcatura e qui la troverai di sicuro. Minos ruggisce di gioia, il toro muggisce, facendo tremare la terra, Milena urla di gioia mentre il Dio dell'Aria spalanca le ali e sibila il suo odio, Andrè estrae le armi, mentre il Drago della Morte soffia in aria, verso il cielo, una gigantesca fiammata argentata, mentre spalanca la coda. Poi ti sovviene un pensiero: non dovevate farvi notare fino al tuo cambio di connotati...
  10. Daisun Non mi piace quello sguardo... ma andiamo. Capirò una volta arrivato.
  11. Beh, come prima cosa andiamo a trovarci le cavalcature. Sai... penso che ce ne sarebbe una molto adatta a te lo sguardo si fa sottile, crudele e sadico, ma non malvagio, evidentemente è conscio che potresti non apprezzare la sua idea...
  12. Daisun Birra? Quella bevanda amarognola e alcolica? Ne ho assaggiata un po' prima di finire in cella... quando finirá tutto questo dovremo prenderne un boccale. È una cosa che devo bere seriamente, prima di morire. Devo ingraziarmeli... iniziano a piacermi come compagnia. Ma ora penso che dovremmo andare, ci aspetta un viaggio lungo, e la gamba potrebbe... beh, non collabora, a volte. Il mio sguardo si offusca per un attimo. Sarà difficile. Molto.
  13. Oh, non esiste nulla come un cavaliere su Drago della Morte, la ferocia di quelle bestie coperti di lame scintillanti i suoi occhi sono sognanti, ai limiti della venerazione Bene... ora rimarrà in trans per almeno dieci minuti, maledetti draghi! Ne ha sempre desiderato uno, ma non è mai riuscito ad averlo... si asciuga i rivoletti di vomito ai lati della bocca con una manica Per quanto riguarda il volo... posso volare per ore, anche in armatura, ma dipende tutto dal vento, dall'altitudine e dalla stanchezza della giornata Andrè gli dà una pacca sulle spalle e dalla birra, mio caro amico, dipende anche dalla birra ti fa un occhiolino Il nostro amico qui, ama la birra, di ogni tipo! per poi scoppiare in una risata incredibile
  14. Daisun É tutto molto strano. I maghi, i miei compagni... non sono a mio agio. Mi sento come uno scarafaggio, io, con una gamba quasi andata, in mezzo a tre dei guerrieri più forti della Landa, armati e temibili. In prigione era tutto diverso, non ero un eroe ma pensavo di bastare a me stesso. Quando sono evaso... beh, per cinque minuti mi son ritenuto immortale, un eroe. E apprendo adesso che sono poco più di un semplice umano. Il teletrasporto è una sensazione strana, ma butto giù ogni rimostranza. Appaio già troppo debole. Il fatto che Minos patisca mi conforta, anche quel bestione ha dei lati umani, ma mi astengo dal commentare. Lo voglio dalla mia parte. Leoni Alati? Draghi della Morte? Beh, il nome sembra interessante. Purtroppo però posso solo immaginarmeli, ma credo di averne una rappresentazione puramente fantasiosa... Lo sguardo passa da André a Milena, e poi va verso il draconico. Minos, una curiositá, quanto veloce e quanto a lungo puoi volare con tutto quell'acciaio addosso?
  15. Andrè esce di casa, seguito da te e Milena, si volta, chiude la porta e fa una cosa che non ti saresti mai aspettato: estrae dalla tasca una piccola sfera nera e la scaglia contro la casa... che viene risucchiata all'interno Certo che viaggiare quando hai questa è sempre praticissimo AHAHAHAHAAHAH scoppia in una fragorosa risata e si gira a guardarti Che c'è? Credevi che avrei lasciato tutta la mia casa qui? In un villaggio di criminali? Mentre io sono dal lato opposto del continente? sorridente si mette a camminare. Passate da casa di Minos, il quale, torreggiante nella sua armatura gigantesca, impugna un'arma insolita, ma dall'aspetto terrificante: una lunga catena, ogni anello largo quasi dieci centimetri e spesso due centimetri, con due anelli che usa come impugnature grandi più della tua testa. L'acciaio, nero e lucente, riflette il sole mattutino. In fondo, su entrambe le estremità, una grossa testa, simile ad un ancora con sei punte. L'arma di un cacciatore, di un cacciatore di uomini... Tutto il corpo è ricoperto di metallo, incluse le sue ali, che ora, spalancate per salutarvi, appaiono come due grandi machete, affilate e letali Minos, sei sempre il solito superbo! Sì, sei figo e terrificante in quell'armatura, lo sai! esclama Andrè prima di sghignazzare come un cretino Andiamo, è tardi. Affretta il passo, saluta alcune persone lungo la strada fino a giungere ad una grande casa circolare al centro della città. Ad attenderlo tre figure incappucciate, una lunga veste viola intarsiata d'oro e gemme li copre e li ripara dal freddo. Parlano all'unisono, creando un suono quasi fastidioso da ascoltare Così, i nostri protettori, Andrè degli Scarabei e Minos del Sole Viola, oltre alla tremenda amazzone Milena l'Impalatrice, hanno deciso di abbandonare la città. Così sia, la Terna non proverà a fermarvi, anzi, con voi sia la nostra benedizione. Quale è la vostra prima tappa del viaggio? è Andrè a rispondere Ci stiamo dirigendo alle stalle centrali, a Yrvine, la città delle bestie. Ho voglia di viaggiare in maniera diversa dal solito, non intendo viaggiare su un cavallo... non io almeno! i tre uomini vi circondano, a passo lento tornando a parlare a voce unica Allora, consentici di aiutarvi nel vostro viaggio, sappiamo cosa volete fare e vi appoggeremo finché ci sarà possibile alzano le braccia, dritte verso di voi e iniziano a cantilenare: pochi attimi, prima che una luce viola vi circondi e ciò che vedi ha dello straordinario: ora siete in un bosco, la temperatura è mite e l'aria è limpida... Teletrasporto esclama Andrè. Non userò mai la magia, ma quei deliziosi vecchietti ci hanno risparmiato sei giorni di cammino a piedi nella neve e tre per superare le montagne, ormai siamo lontani da Raphael respira a pieni polmoni amo il profumo dei boschi temperati. Indica un punto fuori dalla boscaglia Di là, a circa due ore di cammino, troveremo Yrvine, la città delle bestie e, finalmente, decideremo come muoverci. Chissà se hanno ancora uno di quei meravigliosi Leoni Alati... o magari hanno qualche Drago della Morte se solo fosse possibile nei suoi occhi si sarebbero formati dei cuoricini mentre pronunciava quelle parole Ehi, guardate un po' quel bestione di Minos, grande, grosso e debole di pancino è Milena che parla e indica il povero Minos, che, nella sua armatura splendente, sta vomitando l'anima, accucciato in un angolo dietro un albero...
  16. Daisun Afferro lo zaino e lo esamino. Dentro pare esserci l'occorrente per un lungo viaggio. La mia avventura inizia adesso... mamma... Sono pronto. Andiamo, Andrè.
  17. Perfetto! Prima tappa: le stalle. Col corno che mi faccio tutto il viaggio a piedi. Milena, raccogli la tua roba, è il momento di scoprire il mondo spegne il fuoco nel camino, si mette in spalla lo zaino, te ne porge uno e esce dalla porta Andiamo, è il momento di ribaltare il governo di queste terre!
  18. Daisun Prendo al volo le medicine e le infilo in tasca. A colazione mi abbuffo e poi, usando l'arco come appoggio, mi alzo. Sono pronto. Non sarà la gamba a fermarmi. Ho ancora una missione da compiere.
  19. Andrè prende la lettera e la legge molto velocemente Beh, se me la hai consegnata deduco che la gamba vada male. Tieni! ti lancia un sacchetto, chiuso da un laccetto a strozzo, pieno di piccole palline verdi/blu di circa 1cm di diametro Sono medicine, più o meno, veleno di Saltamondi unito a bacche del freddo, quando hai bisogno prendine una... Sono amare, fredde e schifose,ma hanno la capacità naturale di fermare il dolore per un buon tempo, circa mezzo ciclo, ma attento, fermare il dolore non vuol dire che la gamba funzionerà, cederà ugualmente, ma, forse, riuscirai a rialzarti in fretta... ora fa colazione, appena sei pronto partiamo verso l'Erebo della Luna, abbiamo fretta, ci aspetta una grossa festa appena arriviamo, vedrai nei suoi occhi puoi facilmente vedere la gioia del viaggio che state per intraprendere e il dispiacere per la tua gamba. Milena sta preparando le provvisto e consultando le mappe, ormai siete quasi pronti
  20. Daisun Che possa venirmi un colpo... io, messo così male! Fermato da una freccia, dopo quindici anni da bestie. Mamma, cosa diresti se vedessi questo? Andrò, ma spero che si faccia il più in fretta possibile. Scendo a fatica le scale, appendendomi al corrimano. Appena vedo Andrè, lo guardo negli occhi. Ti devo dare questo. Credo sia bene che anche tu lo legga. @Lucifero
  21. Ciao Daisun, se leggi questa lettera è perché la gamba ha ceduto, vero? Ti avevo avvisato, ma sei un uomo tutto d'un pezzo e ti ammiro, perciò non ho insistito. So tutto di te, della tua avversione per la magia e la tecnomagia, ma so anche che accetti l'alchimia. Vediamoci, fra due lune, il ventisettesimo giorno del secondo mese, alla mia città, L'Erebo della Luna, nel Sud. Dovrai cavalcare veloce con i tuoi amici, ma so che state venendo in questa direzione, per cui sono certa che ce la farai se sarai onesto con loro. Sta attento, la gamba è veramente messa male, non ti sosterrà nei combattimenti, dovrai usare un arco, non una spada e assicurati di avere un cavallo a disposizione per la fuga o non ce la farai, Madlene. La lettera è chiusa da un bacio dorato, scritta su carta pecora ed emana la stessa fragranza della fata. Intanto, dalla porta, entra profumo di dolci...
  22. Daisun Il pensiero va alle parole della fata. Cerco di rimettermi seduto e apro la lettera della fata. Non voglio che gli altri sappiano che la gamba ha ceduto. Ho una reputazione, forse, e devo mantenerla. Partiamo male, molto male. Sarà meglio per me gestire bene la situazione, altrimenti... beh, potrebbe essere più complicato del previsto, realizzare il mio scopo. Andiamo, forza, animo. Provo di nuovo a rimettermi in piedi, ma non prima di aver fatto due respiri profondi e aver raccolto le mie energie e la mia forza di volontà. Una mano la tengo comunque appoggiata alla testa del letto, in caso la gamba dovesse rifare brutti scherzi.
  23. La notte passa tranquilla, ti svegli alcune volte, quando, girandoti nel letto, scontri contro la ferita, ma per il resto il sonno ti ridà le energie. Ti alzi, ma subito la gamba cede Prima, durante la cena...
  24. Daisun Tutti si preoccupano per la mia gamba. Sì, sono sicuro che sia messa male, ma cosa potrei fare? Non credo di avere molta altra scelta... So benissimo che la gamba sia messa male, Andrè. Ma non vedo quali opzioni io abbia... per ora immagino di dovermela tenere così. E inizio a mangiare. @Lucifero
  25.  
×
×
  • Crea nuovo...

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.