Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Sondaggio sul futuro di D&D 5e di Luglio 2020

La Wizards of the Coast ha finalmente rilasciato il consueto sondaggio annuale dedicato al conoscere gli interessi dei giocatori, in modo da decidere le mosse da compiere nel prossimo futuro editoriale di D&D 5e. In questo nuovo Sondaggio, infatti, ci verranno fatte domande riguardanti i nostri gusti, le nostre abitudini di gioco e il materiale che vorremmo veder pubblicato o maggiormente supportato in futuro.
In particolar modo, nel Sondaggio del 2020 la WotC vuole sapere quali sono le nostre ambientazioni preferite, quanto tempo vorremmo poter dedicare al gioco se non avessimo limiti di sorta, quali sono per noi le caratteristiche che identificato un buon Dungeon Master, quali sono le risorse e i supporti di gioco da noi usati tradizionalmente e quali abbiamo utilizzato durante il Lockdown causato dal COVID-19, quali sono i game designer di D&D che conosciamo e quanto ci farebbe piacere leggere i loro nomi sui manuali, e così via.
Rispondendo al sondaggio, quindi, potrete contribuire a decidere il contenuto e la forma dei prossimi manuali di D&D. Se volete dire la vostra, rispondete al seguente sondaggio:
sondaggio sul futuro di d&d di luglio 2020
 

Fonte: https://dnd.wizards.com/articles/news/dd-survey-2020
Read more...

Manticore Games offre 20.000 $ per un'Avventura di D&D creata con la piattaforma Core

La software house Manticore Games ha di recente ricevuto dalla WotC l'autorizzazione per l'organizzazione di un concorso intitolato D&D Design-a-Dungeon contest e dedicato alla creazione dell'avventura videoludica definitiva in stile D&D. Manticore Games, infatti, è proprietaria di una piattaforma per la creazione di videogiochi online per PC, il Core, progettata appositamente per consentire a chiunque di creare un proprio videogioco online senza essere per forza un programmatore esperto, e ha deciso di mettere alla prova i giocatori di tutto il mondo per vedere cosa questi ultimi sono in grado di creare con il suo software. I creatori delle avventure migliori potranno vincere premi per un ammontare totale di 20.000 dollari.

Il concorso D&D Design-a-Dungeon, che durerà fino al 6 Settembre, richiede che i partecipanti realizzino con il software Core un'Avventura appartenente a una delle seguenti 4 Categorie:
Dungeon, Caverne e Catacombe Le Terre Selvagge Fortezze e Torri Piani Elementali Per partecipare al concorso basterà creare un gioco in Core e incluedere '[DnD]' nel titolo o nella descrizione di quest'ultimo.
Il materiale inserito per il concorso dovrà assumere la forma di una vera e propria avventura di D&D e sarà giudicato non solo per l'estetica del mondo digitale creato dagli autori, ma anche in base al livello narrativo e d'interazione dell'avventura. Il materiale inviato, dunque, dovrà avere la forma di un vero e proprio videogioco, e non essere semplicemente una serie di scenari da esplorare con il proprio avatar virtuale. All'interno del software Core i partecipanti troveranno tutto ciò che gli servirà per creare l'avventura. Per aiutare i meno esperti nell'uso di Core, tuttavia, Manticore Games ha creato un framework scaricabile qui e pensato per fornire agli utenti un tutorial edelle linee guida su come usare il programma per creare i propri giochi. Non è obbligatorio scaricare e usare il framework per partecipare al concorso.

I 20.000 dollari messi in palio saranno utilizzati per premiare i lavori migliori. 5000 dollari in gift card di Amazon saranno assegnati al lavoro migliore di tutti, a prescindere dalla categoria. Il denaro restante, invece, sarà assegnato ai migliori 2 lavori per ognuna delle categorie: 2500 dollari in gift card di Amazon per il 1° posto e 1250 dollari per il 2° posto. Oltre ai premi in denaro i vincitori riceveranno altri premi in base alla qualità del loro lavoro, come spiegato sul sito ufficiale del concorso.
Per ogni nuovo candidato iscritto al concorso, inoltre, Manticore Games donerà alla raccolta fondi Extra Life 100 dollari, fino a un massimo di 10.000 dollari.
Tutti i giochi creati durante il concorso saranno svelati e resi disponibili in occasione di un evento speciale organizzato durante il PAX Online, la fiera dedicata al gioco che si terrà a settembre e che quest'anno sarà online a causa del COVID-19. Durante questo evento speciale, alcuni degli avventurieri e dei Dungeon Master più celebri - come Jerry Holkins (Acquisition Incorporated) e Deborah Ann Woll (Deredevil, Relics & Rarities) - saranno presenti per annunciare i vincitori del concorso e per giocare alle avventure da loro realizzate.
Per maggiori informazioni sul Core e sul Concorso D&D Design-a-Dungeon potete visitare la pagina ufficiale del concorso e seguire l'account twitter ufficiale di Manticore Games @CoreGames.
Grazie a @Muso per la segnalazione.
Fonte: https://dndcontest.coregames.com/
Read more...

Sottoclassi, Parte 4

Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
Read more...

Curse of Strahd: la Beadle & Grimm pubblicherà la Legendary Edition

Se la Revamped Edition recentemente annunciata dalla WotC non dovesse bastarvi, potrebbe essere vostro interesse sapere che la Beadle & Grimms ha deciso di pubblicare la Legendary Edition di Curse of Strahd, l'Avventura dark fantasy per D&D 5e ambientata a Ravenloft (qui potete trovare la recensione pubblicata su DL'). Per chi tra voi non lo sapesse, le Legendary Edition della Beadle & Grimm sono versioni extra-lusso delle avventure pubblicate dalla WotC per D&D, contenenti oltre all'avventura tutta una serie di accessori pensati per rendere l'esperienza dei giocatori più immersiva e divertente.
Al costo di 359 dollari, dunque, all'interno della Legendary Edition di Curse of Strahd potrete trovare:
l'Avventura per D&D 5e Curse of Strahd suddivisa in libri più piccoli, in modo da aiutare DM e giocatori a orientarsi più facilmente nel suo ampio contenuto. Come aggiunta, sono stati inseriti alcuni PG pre-generati per i giocatori e una serie di incontri di combattimento bonus. 17 mappe per il combattimento che coprono ogni angolo di Castle Ravenloft, la dimora di Strahd. Una mappa dell'intera Barovia disegnata su tela. 60 Carte di Scontro, che permetteranno ai giocatori di farsi un'idea dei PNG e dei mostri che si troveranno di fronte grazie alle loro illustrazioni. Una serie di supporti di gioco per i giocatori, quali lettere, atti relativi a misteriose proprietà, note scritte dal proprio "gentile" ospite, monete del Regno di Barovia, ecc., utili per dare ai vostri giocatori elementi concreti con cui sentirsi più immersi nella campagna. Uno Schermo del DM con illustrazioni originali sul fronte e le informazioni utili a gestire la campagna sul retro. Una serie di pupazzi per le dita, con cui divertirsi a interpretare i mostri e i PNG dell'Avventura. La Legendary Edition di Curse of Strahd uscirà a Novembre 2020.
Grazie a @Muso per la segnalazione.


Fonte: https://www.enworld.org/threads/beadle-grimms-legendary-edition-curse-of-strahd.673629/
Link alla pagina ufficiale di Beadle & Grimm: https://beadleandgrimms.com/legendary/curse-of-strahd
Read more...
By aza

D&D 3a Edizione compie 20 anni!

Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
Read more...
  • Sign in to follow this  

    Fuga dall'Abisso esce il 30 Luglio in italiano

    • La Asmodee Italia ha rivelato la data di uscita dell'Avventura nel Sottosuolo per D&D 5e.

    In questi giorni la Asmodee Italia ha aggiornato la pagina del suo sito dedicata alle prossime uscite, rivelando finalmente la data di uscita di Fuga dall'Abisso, un'avventura per PG di livello 1-15 ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms e caratterizzata dalla presenza dei mostruosi Signori dei Demoni. Completamente tradotta in lingua italiana, l'avventura uscirà in tutti i negozi il 30 Luglio 2020.

    Ovviamente è importante tenere presente che, come specificato sempre dalla Asmodee sul suo sito, le date da lei annunciate sono da considerarsi sempre indicative e potrebbero subire variazioni in caso di contrattempi.

    Qui di seguito potrete trovare la descrizione ufficiale dell'Avventura, la copertina del manuale e la recensione da noi pubblicata su DL'.

    Grazie a @AVDF per la segnalazione.

    Fuga dall'Abisso

    L’Underdark è un mondo sotterraneo ricco di meraviglie, un labirinto sterminato e contorto dove regna la paura, popolato da mostri orrendi che non hanno mai visto la luce del giorno. È quaggiù che l’elfo oscuro Gromph Baenre, Arcimago di Menzoberranzan, lancia un empio incantesimo con l’intenzione di infiammare l’energia magica che pervade l’Underdark: nel farlo, spalanca una serie di portali collegati al regno demoniaco dell’Abisso. Ciò che ne esce stupisce lo stesso arcimago, e da quel momento in poi, la follia che aleggia sull’Underdark non fa che crescere e minaccia di scuotere i Reami Dimenticati fin dalle loro fondamenta. Fermate la follia prima che divori anche voi!

    Data di uscita: 30 Luglio 2020
    Lingua: italiano
    Formato: Copertina rigida

    Articoli di Dragons' Lair:

    ❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

    oota_cover.jpg


    News type: Prossima Uscita
    Sign in to follow this  


    User Feedback

    Recommended Comments



    Aspettavo questa avventura, dovrebbe essere molto bella. Anche se dipende dal fatto che vada di moda sono felice che per la prima volta tutti i manuali di un'edizione verranno tradotti. Anche se si può fare in inglese, delle volte sbattersi per tradurre non è il massimo.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    È anche il mio gusto personale, ma leggendo anche i forum americani sembrerebbe che sia una delle avventure migliori uscite fino ad ora per la 5E insieme a Curse of Strahd, Tomb of Annihilation e Baldur's Gate: Descent into Avernus.

    Per la cronaca, non mi sembra sia la prima volta che viene tradotta un'edizione. Per la quarta fecero uno sforzo notevole così come per la 3.5 (poi forse non uscì proprio tutto ma in italiano uscì comunque molto materiale). È la seconda edizione che manca di molti manuali e boxed set tradotti purtroppo (au tempi della prima edizione di AD&D manco se ne parlò mentre c'è tantissima roba tradotta del BECMI).

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    18 minuti fa, Muso ha scritto:

    Per la cronaca, non mi sembra sia la prima volta che viene tradotta un'edizione. Per la quarta fecero uno sforzo notevole così come per la 3.5 (poi forse non uscì proprio tutto ma in italiano uscì comunque molto materiale). È la seconda edizione che manca di molti manuali e boxed set tradotti purtroppo (au tempi della prima edizione di AD&D manco se ne parlò mentre c'è tantissima roba tradotta del BECMI).

    SYBIAN

    Per chiarire, ho scritto......sono felice che per la prima volta tutti i manuali (in via ufficiale) di un'edizione verranno tradotti.(fino ad ora sembra che lo scopo sia quello) 

    conosco bene tutte le edizioni e dove le traduzioni (ufficiali) si sono fermate. "non proprio tutto" non rientra a mio avviso in "tutto",

    Sarebbe la prima volta in assoluto che un gioco venga interamente tradotto.

    Asmodee sta facendo un lavoro davvero buono

    P.S. scusa la puntualizzazione, ma da collezionista per me c'è un enorme differenza.

     

    Edited by nolavocals

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Beh sì. È il vantaggio dell'uscita lenta dei manuali. Le altre volte il traduttore era sempre costretto a rincorrere. Il mio intento era dire che anche per 3.5 e 4E non ci si poteva poi lamentare visto lo sforzo profuso.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    17 minuti fa, Muso ha scritto:

    Beh sì. È il vantaggio dell'uscita lenta dei manuali. 

    in che senso?

    P.S. fare un manuale nuovo richiede tempo come è sempre stato non credo che quelli di 3.5 e 4 uscissero più velocemente.

    probabilmente il fatto che ora vada di moda ha fatto si, che la casa "traduttrice" stia al passo (anzi visto che sono partiti in ritardo stanno facendo salti enormi per rimettersi in pari)

    Edited by nolavocals

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Uscivano più manuali nel corso dell'anno perché c'era più gente a lavorarci e perché c'erano linee editoriali parallele (i vari setting). Inoltre, gli accordi fra casa madre e localizzatore erano diversi. Evoco @SilentWolf che può spiegare molto meglio di me.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Possibile, ovviamente parlo solo dei manuali del D&D "ufficiali" non di uscite tipo:

    • Avventure nella Terra di Mezzo
    • Journey to Ragnarok  (ambientazione)
    • Alfeimur (ambientazione)  
    • I Miti Di Cthulhu

    ecc ecc

    che per la 3.0/3.5 sono state moltissime (di una, ravenloft essendo ambientazione ufficiale, è stata davvero una perdita)

     Una cosa invece che trovo molto errata (mio parere) di questi tempi è la mancanza della possibilità di un acquisto o della presenza nell'acquisto nel manuale della versione digitale.

    Edited by nolavocals

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    @nolavocals @Muso Non conosco bene la situazione editoriale del periodo AD&D 2a Edizione e precedenti, ma nel periodo 3.x e 4e si pubblicavano molti più manuali all'anno rispetto alla 5e ed era proprio voluto. Motivo per cui i traduttori avevano molta più difficoltà a stare dietro alle uscite originali e si sono spesso trovati a dover fare una selezione. Sempre riguardo al periodo 3.x e 4e, l'uso era quello di assegnare il diritto di traduzione direttamente in licenza a case editrici locali (nel nostro caso 25 Edition, poi MM 25 con la fusione con Magic Market). Nel caso della 5e, invece, la licenza è in mano a Gale Force 9, mentre la Asmodee ha solo ricevuto la commissione delle traduzioni. Questo cambia un po' le carte in tavola riguardo alla libertà della Asmodee su come gestirsi le traduzioni. La 25 Edition aveva più autonomia, ma anche più manuali da dover tradurre.

    In generale, in base a quello che so, in passato era molto difficile stare dietro alle pubblicazioni originali non solo per l'elevato numero di queste ultime, ma anche per il numero ridotto di traduttori che avevamo noi a disposizione (il GDR era e rimane un settore di nicchia qua da noi). Come detto da Muso, se questa volta c'è la probabilità che la Asmodee riesca a stare dietro alle uscite originali è dovuto non solo al gran lavoro che stanno facendo i suoi traduttori in questi anni, ma anche alla decisione della WotC di seguire un ritmo molto lento di uscite annuali (solo 3-4 all'anno).

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    In realtà non sarà tradotto e non è stato tradotto tutto della 5e.

    questo non per sminuire l’ottimo e meritorio lavoro della asmodee, ma perchè da un lato la wotc non ha concesso le licenze per tradurre tutto e dall’altro inizialmente non è stato possibile tradurre tutto ció che usciva Anche se ora stanno cercando di mettersi in pari. Mi pare ad esempio che l’essentials kit non sarà tradotto per volontà wotc e il mordenkainen tome of foes (2018) non è ancora stato tradotto (ma ripeto non lo imputo a asmodee che sta facendo un gran lavoro e non ha solo d&d da tradurre e distribuire, basti vedere la pagina prossime uscite) come moltissimi altri prodotti.

    Circa la traduzione dei manuali in 3e è stato fatto un lavorone enorme ma ne uscivano Nmila in più (bei tempi) e tradurli tutti non è stato possibile. In ogni caso, a parte la 4e che non conosco, nessuna edizione (finora 5e compresa) ha avuto tutto tradotto. 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    3 ore fa, nolavocals ha scritto:

     

    che per la 3.0/3.5 sono state moltissime (di una, ravenloft essendo ambientazione ufficiale, è stata davvero una perdita)

     

    Ravenloft nonostante sia un'ambientazione storica di D&D in quel periodo era stata data in gestione alla Sword & Sorcery, e dato che la 25th Edition non aveva un contratto con loro non hanno potuto pubblicarla.

     

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    46 minuti fa, Lord Danarc ha scritto:

    In realtà non sarà tradotto e non è stato tradotto tutto della 5e.

    questo non per sminuire l’ottimo e meritorio lavoro della asmodee, ma perchè da un lato la wotc non ha concesso le licenze per tradurre tutto e dall’altro inizialmente non è stato possibile tradurre tutto ció che usciva Anche se ora stanno cercando di mettersi in pari. Mi pare ad esempio che l’essentials kit non sarà tradotto per volontà wotc e il mordenkainen tome of foes (2018) non è ancora stato tradotto (ma ripeto non lo imputo a asmodee che sta facendo un gran lavoro e non ha solo d&d da tradurre e distribuire, basti vedere la pagina prossime uscite) come moltissimi altri prodotti.

    Circa la traduzione dei manuali in 3e è stato fatto un lavorone enorme ma ne uscivano Nmila in più (bei tempi) e tradurli tutti non è stato possibile. In ogni caso, a parte la 4e che non conosco, nessuna edizione (finora 5e compresa) ha avuto tutto tradotto. 

    Ciò che non sarà tradotto sarà in genere la roba minore, in particolare il materiale in PDF. Tutto il resto è obbiettivo WotC che venga man mano tradotto. Man mano...significa che bisogna dare tempo al tempo.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Asmodee nelle traduzioni segue una specifica scaletta 1 manuale uscito precedente (in ordine di uscita) + uno che esce in contemporanea (quasi)

    quindi funziona

    Per essential Kit, strange think sembra ancora in forse. Ma per i base sembra li faranno tutti.

    per sapere cosa verrà tradotto dopo Out of Abyss basta guardare l'uscita che ci fu dopo in inglese e seguirne l'ordine.

    Nessuna edizione ha avuto tutto tradotto. ma una grossa pecca della 3.5 erano anche solo i manuali BESTIARIO 4,5 e i PERFETTI

    Le avventure stessa cosa:

    Spedizione a castle ravenloft mancarono:

    expedition to the ruins of greyhawk

    expedition to the demonweb pits

    expedition to undermountain

    alcune (penso) sono le versioni riproposte per la 5e es, Curse of Strahd -  Spedizione a castle ravenloft (unico 3.5 tradotto in italiano)

     

     

     

    Edited by nolavocals

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    La forma digitale è affidata a D&D: Beyond. Purtroppo è una piattaforma che in Italia è ancora poco utilizzata ma che a me ha dato belle soddisfazioni.

    Solo in inglese, con il manuale del giocatore da quasi un anno in italiano.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    2 ore fa, Maiden ha scritto:

    La forma digitale è affidata a D&D: Beyond. Purtroppo è una piattaforma che in Italia è ancora poco utilizzata ma che a me ha dato belle soddisfazioni.

    è in inglese come per il pathfinder ufficiale della paizo (comodo per molti ma ritengo che per rispetto in italia potrebbe essere in italiano visto che non siamo il 3 mondo e ci sono i paesi con lingua portoghese/spagnolo che hanno più traduzioni di noi)

    2 ore fa, Maiden ha scritto:

    Solo in inglese, con il manuale del giocatore da quasi un anno in italiano.

    scusa, stai dicendo che il manuale del giocatore su beyond è in italiano? ho appena fatto una scheda per provare alcune cose come il tira dadi nuovo, ma di italiano (parlo della scheda) nulla.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Sì, il manuale del giocatore in italiano può essere acquistato ed è leggibile come qualsiasi altro manuale. Ma questo non significa che nel builder tu possa (per adesso!) usarlo. Tradurranno altro materiale a tempo debito.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    @nolavocals e @SilentWolf

    Mi sono messo a fare un po' di ricerche e ho prodotto questo topic. Dovrebbe rispondere ad un po' di dubbi.

    L'ho messo in un altro topic per non andare troppo OT rispetto a questa discussione.

    • Thanks 2

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    ok, capisco, il problema prezzo di quelli inglese con il digitale che costa come il cartaceo, resta.  

    Dovrebbero includerlo quando compri il cartaceo vedi NeedGames.

    Spero, visto il 2020, che qualcosa inizi a muoversi per toglierci dall'età della pietra.

    P.S. adoro il cartaceo da collezionista ma capisco i vantaggi del digitale

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    1 minuto fa, nolavocals ha scritto:

    Dovrebbero includerlo quando compri il cartaceo vedi NeedGames.

    Concordo pienamente. Comprando i manuali cartacei della Cubicle 7 ti danno accesso ai PDF e ad altri accessori (come la scheda del personaggio in PDF e alle mappe).

    La politica della WotC è diversa purtroppo.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    1 minuto fa, Muso ha scritto:

    Concordo pienamente. Comprando i manuali cartacei della Cubicle 7 ti danno accesso ai PDF e ad altri accessori (come la scheda del personaggio in PDF e alle mappe).

    La politica della WotC è diversa purtroppo.

    vero , ma vedo che stanno attingendo alcune cose vedi beyond come per paizo srd

    p.s. grazie per il grafico, ottimo lavoro, sposto il discorso nell'altro topic

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    Il 12/7/2020 alle 07:09, Muso ha scritto:

    per la 3.5 (poi forse non uscì proprio tutto ma in italiano uscì comunque molto materiale).

    Vero, ma di Eberron solo ECS e SCoT...

    Cmq bella questa avventura, anche se sono un amante delle campagne sandobox, confermo che la comprerò per trarne ispirazione.

    Resto in attesa della traduzione di ERftLW... spero entro il 2020...

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites



    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.