Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Death of Divinity, Dreadful Realms, Heroes of the Cypher System

Vediamo assieme le ultime novità su Kickstarter relative al mondo dei GdR.

Read more...

Per Jeremy Crawford modificare razze e allineamenti in D&D richiederà anni

In un'intervista, il Lead Desiger della WotC ha parlato di Razze, Allineamenti e dei piani futuri della WotC in merito.

Read more...

Le strutture dei giochi - Parte 13: Strutture Personalizzate

In questa tredicesima parte della nostra rubrica sulle strutture di gioco, risponderemo alla domanda lasciata in sospeso la settimana scorsa: cosa succede se la struttura adatta non esiste?

Read more...

Una prima anticipazione sul GdR di Dune

Dopo l'annuncio iniziale di due anni fa, la Modiphius ha rilasciato delle prime anticipazioni su Dune RPG, il GdR dedicato alla famosa serie letteraria di fantascienza.

Read more...

Jaquayare i dungeon: Parte 2 - Le tecniche della Jaquays

Nella seconda parte di questa rubrica su come rendere i dungeon più eccitanti scopriremo le tecniche usate da Jennel Jaquays per disegnare le sue mappe.

Read more...

    Arriverà D&D Beyond in Italiano

    • Durante il Lucca Comics & Games è stato dato l'annuncio dell'inizio della localizzazione italiana di D&D Beyond.

    L'italiano sarà la prima lingua in cui verranno tradotti elementi della celebre piattaforma digitale D&D Beyond, partendo dal Manuale del Giocatore già sin da ora disponibile come compendio.

    Come affermato nel comunicato ufficiale uscita durante l'attuale edizione del Lucca Comics & Games, la più grande fiera italiana del gioco: "L’Italia sarà la prima community non in lingua inglese a poter godere della piattaforma localizzata, in lingua italiana. I manuali e gli strumenti offerti da D&D Beyond saranno a disposizione dei giocatori nostrani per creare e gestire personaggi e campagne, nonché per trovare informazioni sui manuali acquistati all’interno dello store online“. Tuttavia, bisogna sottolineare che “per il momento è stato rilasciato solo il Player’s Handbook in lingua italiana, primo passo di un piano di investimenti e crescita per la community di Dungeons & Dragons in tutto il mondo“.


    News type: Prossima Uscita


    User Feedback

    Recommended Comments

    Io che ho il manuale del giocatore in inglese mi da solo la possibilità di comprare il compendio in italiano, sapete se più avanti (quando magari uscirà il PHB completo) ci sarà la possibilità di riscattare il materiale italiano gratuitamente per chi già possiede la versione inglese?

    Link to comment
    Share on other sites

    Credo che dovrai comprare la versione in italiano come se fosse un altro manuale.

    Io ho comprato il PHB in italiano su Beyond e anche il necessario per la creazione dei personaggi. Non riuscivo a farne a meno, anche se questa cosa tra cartaceo e digitale mi sta costando un salasso.

    Link to comment
    Share on other sites

    Più che altro perché la versione digitale la fanno pagare quasi quanto il cartaceo, è una follia...a questo punto preferirei un abbonamento mensile o annuale “tutto incluso” almeno per quanto riguarda il trittico dei manuale core! O la possibilità di riscattare la versione digitale dei manuali già acquistati...piuttosto di pagare lo stesso prodotto 2-3 volte...

    Link to comment
    Share on other sites
    7 ore fa, Maiden ha scritto:

     

    Io ho comprato il PHB in italiano su Beyond e anche il necessario per la creazione dei personaggi. Non riuscivo a farne a meno,

    Qual'é il vantaggio di usare D&D Beyond per la creazione dei personaggi?

    Link to comment
    Share on other sites
    1 ora fa, tamriel ha scritto:

    immagino l'avere tutto nello smartphone/tablet invece dei manuali cartacei.

    E la procedura “guidata” a prova di errore che permette di distribuire i punti nel modo corretto, scegliere abilità e competenze in base a classe/sottoclasse ecc senza star lì a pensare a come incastrare le cose ed a sfogliare continuamente il manuale. È uno strumento parecchio pratico.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    OK ma giá la quinta è ipersemplificata, la necessità di uno strumento del genere ad un prezzo così elevato è nulla. 

    Poi può far piacere averlo, ma considerando anche l’italica passione per le scorciatoie non credo che riscuoterà enorme successo dal punto di vidta economico.  

    Link to comment
    Share on other sites
    18 ore fa, DarthFeder ha scritto:

    E la procedura “guidata” a prova di errore che permette di distribuire i punti nel modo corretto, scegliere abilità e competenze in base a classe/sottoclasse ecc senza star lì a pensare a come incastrare le cose ed a sfogliare continuamente il manuale. È uno strumento parecchio pratico.

    Io faccio già tutto in automatico usando le schede in PDF e la wiki di D&D.

    Gratis

    Link to comment
    Share on other sites

    Beh, no, non è la stessa cosa. È una esperienza diversa. Ma dato che la versione free è abbastanza libera vi invito a provarlo voi stessi, per farvi una idea sul campo. Basta creare un account e potrete provare a creare un personaggio con le basic rules praticamente da zero. Credo poi che manchino i feats che se non ricordo male sono tutti a pagamento.

    Link to comment
    Share on other sites
    Il 4/11/2019 alle 08:32, DarthFeder ha scritto:

    Più che altro perché la versione digitale la fanno pagare quasi quanto il cartaceo, è una follia...

    Da listino, il manuale cartaceo costa 50 euro mentre la versione digitale (quindi il solo compendium) costa 19,99 dollari. Non è proprio la stessa cosa.

    Poi si può discutere sul fatto che per le opzioni di contenuto negli strumenti devi sganciare altri 10 dollari e che comunque in mano non ti resta nulla (neanche il pdf). Ma quello è un altro discorso.

    Io spero che quando uscirà l'Essentials Kit in italiano facciano come per la versione americana, con un codice per avere gratis l'avventura e uno per il 50% di sconto sul manuale del giocatore.

     

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites
    15 ore fa, Maiden ha scritto:

    Beh, no, non è la stessa cosa. È una esperienza diversa. Ma dato che la versione free è abbastanza libera vi invito a provarlo voi stessi, per farvi una idea sul campo. Basta creare un account e potrete provare a creare un personaggio con le basic rules praticamente da zero. Credo poi che manchino i feats che se non ricordo male sono tutti a pagamento.

    però scusa se mi ripeto, ma la 5 è facile. ci vuole 1 minuto per farsi la scheda. a che serve un supporto?

    Link to comment
    Share on other sites

    Serve perché è un sito, raggiungibile da qualunque device, in qualunque momento, aggiornabile senza software, senza app e con errori di trascrizioni, sviste ed eventuali di molto inferiori alla versione cartacea inglese ed italiana.

    Io sono stato uno dei primi giocatori a comprare il PHB in italiano. Andate a leggere portento del mago divinatore e ci troverete una bella differenza rispetto alla versione inglese. Ho pagato 50€ per una cosa che non potrà mai venire corretta se non da fogli da tenere da parte o da leggere su internet, a cui devo stare anche sempre attento se non voglio beccarmi altri errori imprevisti. 

    Inoltre è comoda, divisa bene, gestisce tutte le funzioni della scheda e limita l'errore al minimo. E qui si parla solo della scheda, che a parere mio è proprio bella da fare seguendo gli step proposti.

     

    Entriamo nelle funzioni di Beyond? Intanto un buon finder giusto per trovare subito quello che ti serve, che sia un item o un feat, od una spell.

     

    In più da qualche giorno posso avere il manuale del giocatore aggiornato alle ultime errate al costo di 20€.

     

    E aggiungiamoci anche che io viaggio molto. E ho tempo da dedicare al mio hobby preferito quando non pratico sport. Ho tutto quello che riguarda D&D attuale nel mio iPad. Si sfoglia che è un piacere. Ha i collegamenti ipertestuali. Posso fare una ricerca su parola chiave. Mi dà accesso anche ad informazioni che normalmente nel manuale cartaceo non avrei (esempio pratico: cercando la galea sul PHB su Beyond addirittura non solo hai la descrizione da manuale ma anche una scheda vera e propria della stessa, con tanto di disegno).

     

    È fondamentale per giocare? No. Ma se fai sempre questo discorso alla fine potremmo quasi dire che basterebbe usare le Basic Rules e non comprare altro.

     

    Concludo dicendo che è una questione di praticità, per me è il futuro, dove la carta sarà sempre meno presente per forza di cose.

    Fa solo diffidenza il non possedere fisicamente niente ma se sei un collezionista o un old school puoi sempre rimanere pen & paper al mio stesso tavolo di gioco, comprendo il pensiero ma obbiettivamente ha troppi più vantaggi.

    Detto questo, ognuno come preferisce! Io vi invito a provarlo per curiosità.

    • Like 3
    Link to comment
    Share on other sites
    8 ore fa, Lord Danarc ha scritto:

    però scusa se mi ripeto, ma la 5 è facile. ci vuole 1 minuto per farsi la scheda. a che serve un supporto?

    Concordo in toto con @Maiden

    Io non uso supporti digitali, per mia personalissima preferenza, e perchè ho il lusso di giocare con amici che stanno a 5 minuti da casa mia e non è un problema portarsi appresso i manuali.

    Ma se viene il dubbio sull'utilizzo di un incantesimo, non ci sono dubbi che sia più comodo controllare nel proprio tablet/smartphone, piuttosto che sul manuale.

    Il prodotto digitale è più facile da supportare, più comodo, e più usufruibile. Non dico che mi aspetto che tra 5/10 anni i manuali usciranno solo in formato digitale, ma non mi stupirei se dessero priorità al digitale, e per il cartaceo si limitassero a edizioni deluxe dove cacci il triplo per avere una copertina più ganza.

    E sul fatto che a fare una scheda ci si sta 5 minuti, non centra niente. Perchè già adesso volendo si può attingere a 3 diversi manuali e a tutti gli ua per creare un pg. E se uno ha le idee chiare ci può anche stare 5 minuti a farsi la scheda, ma resta indiscutibilmente più comodo avere tutto il materiale da consultare a portata di tablet che tutto cartaceo.

    Link to comment
    Share on other sites
    1 ora fa, tamriel ha scritto:

    Concordo in toto con @Maiden

    Io non uso supporti digitali, per mia personalissima preferenza, e perchè ho il lusso di giocare con amici che stanno a 5 minuti da casa mia e non è un problema portarsi appresso i manuali.

    Ma se viene il dubbio sull'utilizzo di un incantesimo, non ci sono dubbi che sia più comodo controllare nel proprio tablet/smartphone, piuttosto che sul manuale.

    Il prodotto digitale è più facile da supportare, più comodo, e più usufruibile. Non dico che mi aspetto che tra 5/10 anni i manuali usciranno solo in formato digitale, ma non mi stupirei se dessero priorità al digitale, e per il cartaceo si limitassero a edizioni deluxe dove cacci il triplo per avere una copertina più ganza.

    E sul fatto che a fare una scheda ci si sta 5 minuti, non centra niente. Perchè già adesso volendo si può attingere a 3 diversi manuali e a tutti gli ua per creare un pg. E se uno ha le idee chiare ci può anche stare 5 minuti a farsi la scheda, ma resta indiscutibilmente più comodo avere tutto il materiale da consultare a portata di tablet che tutto cartaceo.

    Indubbiamente, ma il mio discorso è che si può fare benissimo dalla wiki di D&D gratuitamente, io ho fatto così, ho fatto mettere a tutti gli usufruitori di magia del gruppo la lista di incantesimi della propria classe nella home page del telefono

    Link to comment
    Share on other sites
    33 minuti fa, Grimorio ha scritto:

    Indubbiamente, ma il mio discorso è che si può fare benissimo dalla wiki di D&D gratuitamente, io ho fatto così, ho fatto mettere a tutti gli usufruitori di magia del gruppo la lista di incantesimi della propria classe nella home page del telefono

    Faccio ancora tutto con le schede cartacee quindi non saprei dirti di preciso, ma immagino che d&d beyond abbia più materiale e si aggiorni più regolarmente della wiki, che credo abbia solo le cose che si trovano sull'srd.

    Link to comment
    Share on other sites

    Ma la cheda non la usi solo per la creazione ma anche per il micromanagement durante il gioco: i PF, incantesimi utilizzati, oggetti, bonus attivati al volo, etc.

    Poi non dimentichiamo anche le altre funzionalita' che stanno implementando.

    C'e' l'encounter builder in beta e tra un po' arrivera' il combat tracker. In futuro un (attesissimo IMHO) Campaign Manager per il DM. Il tutto integrato ai manuali e alle meccaniche, con tooltip, crosslink, etc.

    Si puo' vivere senza? Assolutamente si. Puo' essere un buon aiuto al tavolo (non mi interessa il gioco online)? Per me si.

    Gia' adesso ho iniziato ad usate il notebook al tavolo coi pdf (parlo di un altro gioco per il quale ho acquistato i pdf). Molto comodo.

    Avendo raggiunto una certa eta' non ricodo piu' le cose a memoria come una volta e necessito di strumenti di recerca pratici e veloci 😅

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites
    4 ore fa, Grimorio ha scritto:

    Ho provato ad usarlo e non c'è una mazza in Italiano, tradurre il manuale a pagamento è troppo poco, devono tradurre anche il character builder, io gioco in Italiano e del materiale in Inglese non me faccio nulla.

    Arriverà anche quello, con calma.

    Link to comment
    Share on other sites


    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.