Jump to content

About This Club

La vita è tranquilla. A volte troppo.
  1. What's new in this club
  2. Si, anche a me è piaciuto. Mi piace il tuo modo di condurre...e l'originalità della storia non ha prezzo.
  3. L'idea mi era è piaciuta parecchio. Credo che l'unico problema sia stato il dungeon crawling che in pbf tende a rallentare molto il ritmo. per il resto a me è piaciuta parecchio
  4. se non sbaglio un albero che ha tranciato la linea... così mi sembra di ricordare che avevi scritto. Chiedo scusa di non essere riuscito a catturare l'attenzione di tutti... pazienza, si impara. Ho preferito "concluderla" così piuttosto che sospenderla all'infinito a trascinarla avanti morente. comunque... per i curiosi
  5. Ci sta, volevo solo scusarmi con il master per la mia scarsa frequenza di questi giorni. Non era disinteresse ma solo 22 giorni di interruzione servizio telefonico (non ancora risolto).
  6. Alla fine ci sta ogni tanto un TPK e fallire una missione soprattutto con il phatos ed drama di un Dungeon survival dalle tinte aliene. Ringrazio il master ed i giocatori per quanto ruolato fino ad ora e spero di ritrovarci in altre campagne qui sul forum. Alla prossima dal vostro spavaldo duellante fascinoso Orione.
  7. Oriene riesce a colpire nuovamente il suo avversario che viene bloccato definitivamente dalla tela del ragno evocato dal druido. Più sopra lo scontro continua fra frecce e saette luminose dei guerrieri verdi. Poi dal soffitto iniziano a piovere decine di piccoli ragni meccanici. Cadono sul pavimento, ma anche su di voi. Non vi lasciano il tempo di reagire che si attivano per atutare quello per cui sono stati costruiti: teletrasportarvi nei cilindri di vetro assieme al resto della popolazione. La vostra missione è fallita.
  8. Orione (mezzelfo intrepido) La situazione è quella che è, stiamo tutti lottando per la vita, ma è evidente la superiorità di questi esseri quanto ad equipaggiamento. Persevero nel trafiggere il mio avversario nei punti più scoperti sperando di riuscire ad abbatterlo prima o poi, sempre cauto ed attento ai gesti che fa con quella sua arma arcana.
  9. Altre due frecce di Keith sibilano nel corridoio, ma queste, pur colpendo l'essere verde, non paiono sortire alcun effetto, anche il dardo di sir Roderic non ha alcun effetto. Arie e De bois lottano contro il loro avversario senza risucire però a fargli alcun danno, tuttavai riescono ad evitare e a bloccare ogni sua azione. Orione sembra essere l'unico a riuscire a portare a segno i suoi colpi colpendo nuovamente l'essere, mentre il colpo di Yorik, questa volta, manc ail bersaglio. Il ragno evocato da Gobbard entra ina zione iniziandoa tessere la sua tela che calando dall'alto inizia a bloccare i movimenti della creatura verde. Il guerriero verde che non si trova in combattimento pare sedersi, poggia un ginocchio a terra, l'altro piegato, appoggia il gomito sul ginocchio piegato e avvicina la sua strana bacchetta all'occhio. E' un attimo. Un raggio luminoso violaceo esce da quella strana arma e colpisce De Bois in pieno petto. A contatto con quel raggio l'armatura si fonde, in uno odore misto a quello della carne bruciata, il raggio attraversa il comandante dei Grifoni e sfiora una spalla di Sir Roderic. De Bois si gira, barcolla. Ma è ancora vivo...
  10. Orione (mezzelfo, intrepido) Riesco a trafiggere l'essere ma non sembra soffrirne particolarmente, anche perché la lama è affondata meno di quanto pensavo di riuscire con il mio colpo. Quella armatura deve essere particolarmente protettiva, e ciò costituisce un vero problema considerando che un solo colpo lanciato da quelle loro strane armi arcane era capace di trapassare come burro anche le armature più spesse e di ucciderci sul colpo. Scaccio questi pensieri cupi, nonostante la situazione grama in cui ci troviamo, e torno al mio solito spirito sfrontato ed eccitato di fronte al pericolo.
  11. Keith Le frecce vanno a segno ma non gioisco, non esulto semplicemente, maccanico, incocco e scocco nel tempo necessario a compiere un solo pasdo in avanti. I miei compagni si muovono tutto attorno ma niente può intralciare il desiderio di uccidere il nemico. Dm
  12. dobbiamo supporre che abbiano riduzione del danno, giusto? Viste le ferite causate. Qualcuno ha qualche incantesimo per incantarci le armi? Hilda non attacca?
  13. Keith scocca rapidamente due frecce contro l'umanoide che ha di fronte, queste sibilano nell'aria conficcandosi poco sotto il torace, uno schizzo di sostanza nerastra esce dalla ferite e inizia a colare lungo la verde armatura. Il dardo di Sir Roderic ha meno fortuna mancando di poco il rporpio obiettivo. Orione con il supporto dei suoi compagni d'arme carica il suo avversario, con un rapido movimento del braccio riesce a fintare e a distrarre il prorpio bersaglio per poi andare a segno in un punto fra il torace e il braccio, un denso liquido nero macchia la sua lama. Yorik raggiunge il compagno e colpisce pesantemente col martello ammaccando l'armatura del proprio avversario. Gobbard non potendo unirsi ai compagni per il ridotto spazio a disposizione inzia a evocare un alleato della natura che possa aiutarli stando appeso, inzia quindi a recitare le parole per evocare un ragno. De Bois e Arie caricano invece il terzo umanoide andando entrambi a segno con le prooprie armi. Hilda, Raoh e il Lupo rimangono a protezione delle principesse tiri
  14. Sir Roderic Proteggete le principesse! esclamo mentre tiro un colpo di balestra contro uno degli uomini in verde più lontani
  15. Orione (mezzelfo intrepido) Con l'ardire che mi contraddistingue, mi lancio di corsa verso uno degli altri due soldati verdi sopraggiunti dopo il primo, quello più distanti, per cercare di tenerlo occupato. Ora la situazione è ben più critica, difficilmente ne usciremo vivi tutti e on molta probabilità per tutto il gruppo non ci sarà scampo.
  16. Keith Annuisco, l'arco già stretto in pugno ma non è quello vicino che mi preoccupa, molti dei grifoni sono esperti nel corpo a corpo e credo fermamente che l'incauto umanoide a tiro di spada non avrà vita lunga. Mi sposto di lato , miro a quello in fondo e scocco quasi all'istante, le mani già cercano nella faretra altre frecce. DM
  17. Concordo! Esclama Arie. Attacchiamo il più vicino, ma state attenti, la loro corazza è parechcio resistente e che qualcuno tengas impegnati gli altri due
  18. Orione (mezzelfo intrepido) "Io dico di affrontarlo, non possiamo scappare per sempre. E questa è casa sua, ci scoverà ovunque ci rifugeremo. Non intendo morire colpito dandogli le spalle." dico con una certa frustrazione cercando di guardare in faccia alla morte con la mia solita spudoratezza ed audacia.
  19. Mentre state osservando e ponderando quale direzione intraprendere alle vostre spalle si chiude l'ennesima porta, la luce per un attimo si spegne per essere subito sostiuita da una luce rosse lampeggiante. Uno strano suono, simile a quello di uno strumento a fiato rotto inizia a risuonare nei corridoi. La porta alla vostra sinistra, quella di fronte e quella in fondo al corridoio di destra si aprono con un sibilo. Da qul lo che risucite a vedere ad ogni porta vi è un umanoide verde armato con quelle strane bacchette magiche.
  20. Io ci sono, curioso di sapere con cosa abbiamo davvero a che fare.
  21. Mi sento d accordo con Pippo, l inizio della storia mi aveva veramente incuriosito ma ora mi sto un po’ trascinando
  22. Ammetto che questa parte è un po' lenta, però in linea di massima la campagna mi piace. Rimetto la decisione al.master
  23. Beh dipende anche dagli altri giocatori. Nel senso, a parte fezza e Pippo gli altri non si sono espressi. Ed io ho detto che andrò avanti fino a naturale conclusione della faccenda senza droppare a metà del Dungeon.
  24.  

×
×
  • Create New...