Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I vecchi manuali di D&D su DMs Guild ora hanno un Disclaimer

Disclaimer: vista l'alta sensibilità del tema trattato in questo articolo (considerato Tema a Rischio, come specificato negli articoli 1.6 e 1.12 del Regolamento di Dragons' Lair), abbiamo deciso di disabilitare i commenti. Si tratta di una soluzione temporanea, che abbiamo deciso di adottare in attesa di poter introdurre una versione più aggiornata del Regolamento. Nei prossimi giorni, infatti, lo Staff di DL' si riunirà per definire nuove linee guida riguardanti proprio la discussione di argomenti simili. Nel frattempo ci scusiamo per il disagio.
 
In linea con un annuncio sul trattamento della Diversità da lei rilasciato qualche settimana fa e in riconoscimento del fatto che, rispetto a 40 anni fa (quando D&D è nato), il mondo è cambiato, la Wizards of the Coast ha deciso di inserire all'interno dei vecchi manuali di Dungeons & Dragons pubblicati sul DMs Guild un Disclaimer riguardante il contenuto in essi trattato. Tale Disclaimer ha lo scopo di avvisare i lettori di oggi che quei manuali sono figli del loro tempo e che, quindi, possono contenere idee, concetti e affermazioni che non rispecchiano i valori del D&D di oggi. Un esempio di manuale in cui è stato inserito il Disclaimer è Oriental Adventures per la 1e.
Qui di seguito potete trovare la traduzione del Disclaimer in italiano:
Ed ecco qui la versione originale:
Fonte: https://www.enworld.org/threads/older-d-d-books-on-dms-guild-now-have-a-disclaimer.673147/
Read more...
By aza

ManaDinamica – Magia ed Entropia

La magia può sembrare una cosa meravigliosa: si tratta di uno strumento in grado di fare, in prima approssimazione, qualunque cosa.
Abbiamo tuttavia già visto nel precedente articolo che la faccenda non è così semplice: infatti, per ottenere un qualunque effetto magico che sia fisicamente coerente, abbiamo bisogno di spendere energia. E abbiamo bisogno di ottenere questa energia da qualche parte.
Ma il problema non si ferma qui: ogni volta che l’energia viene trasformata da una forma all’altra, una porzione di essa sempre maggiore viene dispersa, diventando inutilizzabile per il suo scopo originario
Oggi parliamo del secondo principio della termodinamica… applicato alla magia!

Calore e movimento
Se mettiamo a contatto tra loro due oggetti a diverse temperature, il più caldo comincerà a raffreddarsi e il più freddo a scaldarsi finché non raggiungeranno la stessa temperatura.
Questo fenomeno, detto “principio zero della termodinamica”, è evidente se mettiamo un cubetto di ghiaccio nell’acqua d’estate: il cubetto si scalda, sciogliendosi, ma nel farlo raffredda l’acqua.
Quello che è accaduto è che una certa quantità di energia, detta calore, ha abbandonato il corpo caldo, raffreddandolo, per introdursi in quello più freddo e riscaldarlo.
Questo passaggio di energia può essere “imbrigliato” per ottenere movimento: le macchine in grado di compiere queste trasformazioni sono dette Motori Termici, tra cui il motore a scoppio, il motore stirling e l’immancabile motore a vapore.

Un modellino di motore stirling. Una lieve differenza di temperatura tra il sopra e il sotto della base è sufficiente per far girare la ruota.
Un motore termico ha infatti bisogno di due “ambienti”, uno più caldo dell’altro, e la sua capacità di funzionamento dipende proprio da tale differenza di temperatura.
Quando, nel mondo reale, gli scienziati, ingegneri e inventori del ‘700 e ‘800 cominciarono a studiare il rapporto tra il calore fornito a una macchina a vapore e l’energia meccanica (cioè legata allo spostamento della vaporiera) che essa era in grado di rilasciare, si accorsero che una porzione di tale energia veniva perduta.
Infatti, parte di quel calore andava comunque a riscaldare l’ambiente esterno, più freddo ovviamente della caldaia: questo implica che, se da una parte l’aria esterna circola ed è in grado di rinnovarsi, la caldaia va via via raffreddandosi e richiede sempre nuovo combustibile.
Per quanto si possano migliorare numerose parti di un motore, per esempio riducendo gli attriti (che dissipano ulteriore preziosa energia), una porzione di dispersioni energetiche dovute a questo scambio di calore sarà sempre, inesorabilmente presente.
Tale evidenza portò a una delle formulazioni del “Secondo Principio della Termodinamica”, quella di Lord Kelvin: “È impossibile realizzare una trasformazione ciclica il cui unico risultato sia la trasformazione in lavoro di tutto il calore assorbito da una sorgente omogenea” 
Fu questa triste scoperta, l’inevitabile dispersione dell’energia, che portò gli scienziati del tempo alla definizione di una nuova grandezza fisica: l’Entropia.
Energie inutilizzabili
L’Entropia viene spesso definita come lo “stato di disordine di un sistema”, ma si tratta di una definizione che può confondere: infatti non si tratta banalmente di sistemi nei quali gli elementi siano “riposti ordinatamente”.
Due oggetti a temperature diverse e a contatto tra loro, infatti, sono ugualmente “ordinati” prima o dopo aver scambiato calore tra loro.
Quello che invece sappiamo grazie ai motori termici è che se due oggetti hanno temperature diverse è possibile usarli per generare energia meccanica, mentre questo è impossibile se hanno la stessa temperatura.
In questo secondo caso, infatti, la loro energia è stata “distribuita” tra di essi, mentre inizialmente essa era “disponibile” per generare lavoro.

Se immaginiamo le unità di energia termica come palline, esse possono essere utilizzate per produrre movimento solo finché sono separate
Badate bene che, dopo lo scambio di calore, tale energia non è stata “perduta” nel nulla: l’energia totale è conservata e così il primo principio della termodinamica, solo essa non è più “sfruttabile” alla stessa maniera.
La sua “qualità” è diminuita.
L’Entropia è, di fatto, la misura di questa “riduzione di qualità” dell’energia di un sistema.
Un’evidenza nata sia dall’osservazione naturale che dagli studi di Carnot è che l’entropia è sempre in continua, inesorabile crescita, e quindi la “qualità” dell’energia è in perenne calo.
Ciò ha portato a un’ulteriore formulazione del secondo principio della termodinamica: “in un sistema isolato l’entropia non può mai diminuire”.
Tutti i fenomeni spontanei, infatti, aumentano (o quantomeno mantengono inalterata) l’entropia del sistema: il calore fluisce da un corpo caldo a uno freddo, anche quando si cerca di imbrigliarlo con un motore, riducendo inevitabilmente l’efficacia del processo (come abbiamo già visto).
Tutti i fenomeni naturali che portano alla dispersione dell’energia sono prima o poi inevitabili: il ghiaccio fonde, gli oggetti cadono, il ferro si ossida, le pile si scaricano, le stelle si spengono e gli esseri viventi, alla fine, periscono.
Questo non significa che sia impossibile ottenere effetti opposti a quelli spontanei: abbiamo ad esempio inventato frigoriferi e condizionatori per abbassare la temperatura.
Tuttavia, tali macchinari si “limitano” a spostare il calore, ad esempio, del cibo congelato nell’ambiente fuori dal frigo, e consumano energia per farlo: parte di questa energia poi, ovviamente, non sarà utilizzabile per raffreddare gli alimenti ma verrà dispersa.
Se noi cercassimo di utilizzare la differenza di temperatura tra frigo e stanza per alimentare un motore termico, otterremmo ancora meno energia di quella necessaria per mantenere il cibo congelato.
L’energia necessaria per raffreddare un oggetto è insomma superiore a quella che si otterrebbe utilizzandolo come ambiente freddo per un motore termico: questo perché parte di quell’energia è stata dispersa proprio a causa dell’entropia.
Come per un cambio di valuta, scambiare euro per dollari avrà un costo: riscambiando indietro dollari con euro, un ulteriore costo, ci troveremmo in mano meno soldi di quelli iniziali.

Ogni trasformazione d’energia riduce quella disponibile per nella nuova forma, disperdendone inevitabilmente altra a causa dell’entropia
Inoltre, andando ad effettuare il calcolo, vedremmo che, dove l’entropia dell’interno del frigorifero è diminuita, quella del suo esterno è aumentata di una quantità superiore: l’entropia totale infatti aumenta sempre.
A seguito di un’azione su un sistema che ne riduca l’entropia ci sarà sempre un sistema più grande che lo circondi la cui entropia totale è aumentata (o al limite è rimasta identica): si dice in gergo che “l’entropia dell’universo” non può mai diminuire.
Come per i frigoriferi, anche i meccanismi degli esseri viventi riescono a mantenere sotto controllo l’entropia, a scapito tuttavia delle sostanze che espellono: gli scarti del corpo umano, se anche non fossero per esso dannosi, sarebbero comunque meno nutrienti dell’equivalente cibo necessario per crearli.
Se fossimo in grado di assimilare gli elementi nutritivi del terreno e produrre autonomamente determinate molecole biologiche necessarie per il nostro organismo, come alcune proteine, troveremmo svantaggioso nutrirci di piante e animali poiché il loro “passaggio” ha rubato energia.
Ogni trasformazione di energia ha, infatti, un determinato “rendimento”, cioè una percentuale dell’energia investita che è effettivamente utilizzabile dopo una trasformazione: il rendimento è sempre inferiore al 100% e tale perdita, dovuta all’entropia, va accumulandosi ad ogni passaggio.
Se, per esempio, della benzina viene bruciata per spingere un’automobile, tale processo è più efficiente (si ha cioè a disposizione più energia effettiva) che se tale motore fosse usato per produrre energia elettrica ed essa, a sua volta, utilizzata per alimentare un motore elettrico di un’automobile: motivo per cui le auto elettriche sono efficienti e meno inquinanti solo se ci sono scelte oculate nella produzione dell’energia elettrica.
A loro volta, i combustibili fossili come il petrolio, “fonti” di energia, non sono che l’effetto della degradazione di energie ben superiori accumulate milioni di anni fa durante la crescita, ad esempio, delle piante ormai fossilizzate e dell’azione dei batteri su di esse: l’energia spesa, insomma, per creare un albero e trasformarlo in carbone fossile è superiore a quella ottenuta bruciando quello stesso combustibile.
Per riassumere il concetto, l’entropia è la misura della degradazione dell’energia di un sistema: essa aumenta inesorabilmente a ogni trasformazione d’energia, rendendola sempre più inutilizzabile e portando spontaneamente a fenomeni come la dispersione del calore, dell’energia e la devastazione del tempo.
Gli effetti sulla magia
Ma quali effetti avrebbe l’entropia sulla magia, alla luce anche dell’articolo precedente?
Tanto per cominciare, l’energia magica disponibile sarebbe, se possibile, ancora meno.
Che sia accumulata fuori o dentro il mago, l’energia magica tenderebbe a disperdersi: sarebbe forse questo fenomeno a concedere l’esistenza di incantesimi che permettano la percezione della magia.
Questo implicherebbe, per esempio, che gli effetti magici vadano a svanire nel tempo e causino tutti quei classici eventi come l’indebolimento dei sigilli magici per trattenere chissà quale oscuro demone del passato.
Sarebbe anche molto in linea con tutte quelle ambientazioni nelle quali la magia si è via via ridotta e non sia più facile come un tempo produrre chissà quali effetti meravigliosi, un classico anche di tanti racconti  che pongono spesso le vicende in epoche successive a quelle degli dei e degli eroi: un tale sapore si respira, ad esempio, nelle Cronache del ghiaccio e del fuoco, nel Signore degli Anelli ma anche, da un certo punto di vista, in ambientazioni dove magia e tecnologia si confondono come Warhammer 40.000.

Ma come giustificare la presenza di antichi artefatti di ere perdute in grado di garantire immensi poteri, come quelli tipici della terra di mezzo?
Una maniera per limitare lo scambio di energia al minimo è quello di utilizzare contenitori adiabatici, che riescono quasi ad azzerare lo scambio di calore (chiaramente non è possibile azzerare completamente le perdite per un tempo infinito… proprio per colpa dell’entropia!).
L’idea di ridurre la dispersione dell’energia è ampiamente utilizzata in ambito tecnologico per materiali isolanti (basta pensare all’edilizia o ai termos) nonché per altre applicazioni come i Volani, pesanti oggetti tenuti in rotazione nel vuoto su cuscinetti magnetici in modo che non disperdano il loro movimento rotatorio (il quale viene poi utilizzato, all’occorrenza, per produrre energia).
Impedire a un oggetto magico di rilasciare energia potrebbe essere sia una maniera per allungare la sua vita sia, nell’ottica precedente, di celarne la natura.
Ma un oggetto di potere immenso in grado di durare millenni potrebbe somigliare di più a una forma di vita magica, che ottiene la sua energia dall’ambiente esattamente come le piante (entro un certo limite) dal sole.
In base a come funzioni il mana in un mondo di finzione, oggetti e creature che si nutrono di esso potrebbero ridurne la disponibilità magica in una determinata area, cosa che potrebbe portare a divertenti implicazioni.

Ma l’effetto più importante dell’entropia sulla magia è che la sua energia è ancora più preziosa: ad ogni trasformazione, infatti, viene dissipata, che sia per il passaggio dal metabolismo umano a una riserva magica, dall’ambiente circostante agli incantesimi stessi.
Gli incantesimi poi dovrebbero, se possibile, agire in maniera estremamente diretta: sollevare un masso, per esempio, dovrebbe evitare di richiedere l’apertura di un portale sul piano elementale dell’aria per manifestare una corrente ascensionale (anche se può darsi che un mero sollevamento non sia poi così facile da ottenere… ma ne parleremo oltre!).
Alla stessa maniera, una palla di fuoco potrebbe essere ottenuta separando ossigeno e idrogeno nel vapore acqueo presente nell’aria, spezzando i loro legami tra loro e ottenendo, per ricombinazione, un effetto esplosivo… ma questo richiederebbe un enorme dispendio di energia.
Perfino l’arco elettrico di un fulmine sarebbe molto più semplice da causare, ma richiederebbe comunque più energia di una punta affilata sparata magicamente sul nemico.
Diversa invece la situazione se queste energie magiche fossero presenti e pronte a svilupparsi in maniera selvaggia: in tal caso, il mago potrebbe limitarsi a gestire con perizia il flusso magico incontrollato, lasciando la dispersione energetica più grande alla fonte magica…

Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/22/manadinamica-magia-ed-entropia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.
Read more...
By aza

ManaDinamica – Conservazione dell’Energia

Uno dei problemi da affrontare, nei giochi e nella fiction in generale, dovuto all’introduzione della magia è integrare tali fenomeni all’interno del mondo per creare un contesto coerente e in qualche modo credibile.
In questa rubrica, dedicata soprattutto agli inventori di mondi (che siano scrittori o dungeon master), cercheremo di analizzare come potrebbe funzionare una magia “fisicamente corretta” ed evitare la classica domanda: “ma perché, se c’è la magia, la gente continua a zappare la terra e morire in modi atroci?”.

IL PROBLEMA ENERGETICO
Se la magia fosse fisicamente corretta, dovrebbe rispettare alcune leggi fra le quali i famosi Principi della Termodinamica (o, per l’occasione, della “Manadinamica”).
Tra questi, il primo è il cosiddetto “Principio di conservazione dell’Energia” che richiede che l’energia totale coinvolta in un fenomeno sia conservata, cioè che la sua quantità totale al termine del processo sia uguale a quella iniziale (contando, in entrambi i casi, tutte le forme di energia presente).
Ma cos’è l’Energia?
L’Energia è una grandezza fisica che descrive vari fenomeni simili capaci di trasformarsi l’uno nell’altro: l’energia elettrica usata per alimentare una stufa si trasforma in energia termica, e quella termica in un motore produce energia meccanica sotto forma di velocità (energia cinetica) e/o sollevando pesanti carichi (energia potenziale).

Ma l’energia è anche la base del funzionamento del nostro corpo: noi otteniamo energia dal cibo che mangiamo (dove è accumulata in forma di energia chimica dei suoi costituenti nutritivi) e usiamo questa energia per muoverci, respirare, pensare e per il corretto funzionamento del nostro metabolismo.
Possiamo dire tranquillamente che la stragrande maggioranza dei fenomeni che conosciamo prevede trasformazioni e scambi di energia, e la magia non può non ricadere in questo sistema: per sollevare un masso con il potere di un incantesimo, l’energia necessaria deve essere ottenuta da qualche parte.
È questo continuo richiamo al “pagamento” di energia che permette di creare un sistema magico fisicamente coerente. Non solo, l’incantesimo deve richiedere tutta l’energia necessaria per ottenere l’effetto desiderato: la generazione di temperature estreme di una palla di fuoco, la crescita di una pianta o lo spostamento di masse ingenti può richiedere una quantità estrema di energia, e talvolta anche difficile da calcolare (soprattutto quando ci sono di mezzo creature viventi o teletrasporti, ma avremo modo di parlarne in altri articoli).
Cerchiamo dunque di rispondere alla domanda: da dove proviene tutta questa energia?
MICROORGANISMI E CONDENSATORI
Una prima possibilità evidente è che l’energia possa essere ottenuta da quella del mago stesso.
Il corpo umano consuma l’energia ottenuta dal cibo per le sue attività, compresa una fetta importante (circa il 60-70%) unicamente per mantenere le funzioni vitali come la respirazione, la circolazione, il pensiero e il mantenimento della temperatura.
Un essere umano, in base all’età, al sesso e all’attività che compie, ha un consumo energetico quotidiano che può andare tra le 1500 e le 2500 kilocalorie circa: la stessa quantità di energia, espressa in Joule (l’unità di misura dell’energia nel sistema internazionale), oscilla tra i 6300 e i 10500 KiloJoule.
Se fosse possibile prendere una piccola frazione, ad esempio l’1% dell’energia di una “persona media” (8000 KJ per comodità), avremmo a disposizione 80 KJ, cioè 80.000 Joule.

Ma “quanti” sono 80.000 Joule?
Sono, ad esempio, pari all’energia necessaria per sollevare di un metro un masso di 8 tonnellate!
L’energia per una simile impresa titanica, ben lontana dalle capacità umane e facilmente assimilabile a un “prodigio magico”, è pari al solo 1% dell’energia consumata da un essere umano “medio”.
Ciò che impedisce a una persona di usare la sua energia in questa maniera è il concetto di “potenza”, cioè l’ammontare di energia che può essere emessa in un determinato ammontare di tempo. I nostri muscoli non sono abbastanza potenti da sollevare massi di una tonnellata (1000 kg) in alto di un metro, ma più che capaci di trasportare un oggetto di 10 kg per un dislivello di 100 metri: queste due azioni richiedono lo stesso ammontare di energia, ma la prima richiede molta più forza e molto meno tempo.

Se riuscissimo a rilasciare energia in tempi inferiori, potremmo letteralmente dare vita alla magia partendo dalla stessa energia dei corpi umani: ma come accumulare questa energia e rilasciarla tutta assieme?
Un mago potrebbe avere una “riserva” di energia magica che viene lentamente ricaricata dal suo stesso metabolismo e che può essere rilasciata rapidamente dando vita a effetti magici, e l’energia mancante del mago potrebbe giustificare la classica carenza di forza fisica che accomuna i maghi in molti giochi di ruolo.
Un’opzione potrebbe essere fare ricorso a sostanze prodotte dall’organismo e accumulate in appositi tessuti, come facciamo già nella realtà con i grassi, in grado di essere “bruciate” per ottenere un picco di energia.
Se invece non volessimo alterare la biologia umana, potremmo immaginarci un microorganismo simbiontico simile ai famosi Midi-Chlorian di Star Wars, in grado di sopravvivere solo in organismi molto specifici (magari in maniera simile a quello che accade con gli antigeni del sangue, solo più complesso).
Infine, il mago potrebbe ottenere energia sottraendola dagli esseri viventi circostanti, in pieno stile “rituali sacrificali” o, più semplicemente, prendendo ispirazione dalla recente serie di The Witcher.

Il rilascio dell’energia dovrebbe essere rapido, con un funzionamento simile a quello del flash delle macchine fotografiche. Le pile, infatti, non sono in grado di fornire una potenza sufficiente per il lampo: il flash, in questo caso, è ottenuto da un Condensatore, un componente dei circuiti in grado di accumulare al suo interno cariche elettriche (cioè, sostanzialmente, elettroni, le particelle che compongono la corrente elettrica) e di scaricarsi molto velocemente.
In questo modo, anche se la velocità di ricarica della pila è ridotta, il condensatore è in grado di fornire rapidamente una grande quantità di energia per il flash: allo stesso modo, un mago dovrebbe essere in grado di bruciare rapidamente la sua riserva energetica per ottenere, in poco tempo, grandi quantità di energia per dare vita ai suoi incantesimi.

Un condensatore. La vostra scheda madre ne è piena.
CATALIZZATORI
Se invece l’energia fosse ottenuta esternamente dal mago, come potrebbe egli averne accesso? E come giustificare una quantità limitata di uso di tale potere?
Sempre pensando a un consumo (almeno iniziale) di energia da parte del mago, si potrebbe ipotizzare un’interazione tra il mago e una sostanza esterna, simile alla Trama nel mondo di Forgotten Realms, grazie al quale il mago ottiene i suoi effetti facendo da catalizzatore.
In chimica, molti processi che trasmettono energia verso l’esterno (esoergodici) non avvengono spontaneamente, ma devono essere “stimolati” tramite una certa quantità di energia iniziale, detta energia di attivazione. Si può immaginare, ad esempio, che una certa reazione rilasci 5 Joule di energia, ma che la sostanza debba prima ricevere due Joule come energia di attivazione per avere inizio.
Un esempio pratico di questi fenomeni sono le combustioni, delle quali parleremo in un futuro articolo: un oggetto che brucia emette energia termica, ma ha prima bisogno di un innesco, un evento in grado di fornirgli l’energia necessaria per far partire la combustione.

Un Catalizzatore è un elemento, di solito una sostanza chimica, in grado di produrre un effetto di Catalisi, cioè di ridurre l’energia di attivazione: nell’esempio precedente la reazione potrebbe, grazie a un catalizzatore, richiedere un solo Joule per avere inizio.
Se il mago fosse in grado di agire da catalizzatore per la magia, questo spiegherebbe come mai solo i maghi sono in grado di usare tale potere, cioè perché l’energia di attivazione è troppo elevata e i non-maghi non sono in grado di abbassarla.
Contemporaneamente, se fosse sempre lui a fornire l’energia iniziale (ridotta grazie alla catalisi) si giustificherebbe anche un utilizzo limitato della magia da parte dell’incantatore.
MASSA ED ENERGIA
Un’ultima, notevole fonte di energia è la cosiddetta annichilazione della materia: la possibilità cioè di trasformare direttamente materia in energia mediante la famosa formula di Einstein.

Si tratta di una quantità di energia enorme: mezzo grammo di materia produrrebbe la stessa energia della bomba di Hiroshima.
Fortunatamente si tratta, nel mondo reale, di un processo assai complesso da ottenere: per avere una annichilazione è necessario far incontrare ogni particella del nostro materiale con la sua antiparticella. Queste ultime sono complesse da ottenere e prodotte solo da reazioni nucleari rare e altresì molto costose, in termini energetici (e non), da ottenere: all’attuale stato delle cose, il più grande apparato in grado di generare tali antiparticelle (il Large Hadron Collider, o LHC, del CERN di Ginevra) sarebbe in grado di ottenere un grammo di antimateria in… qualche milione di anni!
Tuttavia, immaginando di ottenere energia dai due processi precedenti, sarebbe forse possibile annichilire quantità di materia sufficientemente piccole da concedere comunque effetti prodigiosi… se l’antimateria fosse già presente. Infatti, produrre antimateria richiede processi molto più costosi (in termini di energie) di quanto poi riottenuto dall’annichilazione, fino a 10 miliardi di volte tanto.
Anche se, infine, essa fosse già disponibile al mago, questi dovrebbe assicurarsi di mantenere l’antimateria confinata nel vuoto, impedendogli di interagire con qualunque genere di materia, perfino l’aria: tale situazione viene comunemente ottenuta, nel mondo reale, tramite potenti campi elettromagnetici che possono risultare letali alle persone che si avvicinano troppo.

Sarebbe invece possibile ottenere parte dell’energia dagli atomi mediante fusione e fissione: in questo caso, tuttavia, la quantità di energia ottenuta da ogni atomo è molto inferiore e sarebbero necessarie quantità importanti di materiale (e il materiale giusto!), nonché condizioni peculiari di temperatura e pressione altrettanto complesse da ottenere (che richiederebbero ulteriori, drammatiche energie iniziali).
IL PREZZO DA PAGARE
Questa (relativamente) vasta serie di opzione potrebbe far pensare che ottenere energia possa essere semplice, ma si tratta di una conclusione errata.
Il mago dovrebbe indubbiamente pagare il prezzo iniziale consumando parte della sua stessa energia, energia che, se fosse accumulata in una sorta di condensatore magico, non sarebbe disponibile dell’incantatore (al di fuori del suo uso magico) e lo lascerebbe permanentemente spossato.
Se facesse inoltre da catalizzatore per una qualche fonte esterna di energia, essa si andrebbe, nel tempo, a consumare inevitabilmente la fonte di energia magica esterna proprio come i combustibili che diventano inutilizzabili dopo essere bruciati.
Infine, la stessa capacità di annichilire materia richiederebbe una grossa fonte di antimateria oppure energie tali da non giustificarne l’utilizzo, e anche l’energia nucleare si potrebbe sfruttare solo con condizioni estreme di temperatura e pressione.

E’ evidente dunque che l’idea di usare la magia per affrontare problemi altrimenti risolvibili è una mossa assai sconveniente, e che rivolgersi agli incantesimi dovrebbe essere giustificato solo da una necessità particolare e immediata.
E ancora non abbiamo parlato del fatto che non tutta quell’energia può essere utilizzata per lanciare una magia… ma per quello, aspettate il prossimo articolo di Manadinamica!
Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/15/manadinamica-conservazione-energia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.  
Read more...

Exploring Eberron uscirà a Luglio 2020 su DMs Guild

Inizialmente previsto per Dicembre 2019, Exploring Eberron di Keith Baker - il creatore originale dell'ambientazione Eberron - ha finalmente una data di uscita definitiva: Luglio 2020. Come spiegato sul suo sito ufficiale, infatti, Kaith Baker si è trovato costretto a posticipare la pubblicazione del supplemento non solo per via del COVID-19 e di altri contrattempi personali, ma anche per darsi il tempo necessario a inserire al suo interno tutto il materiale promesso. Nonostante il ritardo, tuttavia, ora il manuale è nella fase conclusiva della sua produzione e sarà dunque disponibile a Luglio sul DMs Guild, lo store online ufficiale della WotC.
All'interno di Exploring Eberron, Keith Baker esplorerà nel dettaglio i luoghi e i piani d'esistenza di Eberron a cui i manuali del passato hanno prestato minor attenzione. E' possibile dare un primo sguardo al contenuto del manuale grazie alle Anteprime rilasciate dall'autore il Maggio scorso. Trattandosi di un manuale Terze Parti pubblicato su DMs Guild, invece, purtroppo non è possibile aspettarsi una sua traduzione in lingua italiana (a meno che la WotC decida altrimenti).
Inoltre, come rivelato dall'autore sul suo sito ufficiale:
Trattandosi di un manuale pubblicato da Terze Parti (si tratta di un supplemento realizzato da Baker e non dalla WotC), il materiale contenuto in Exploring Eberron non potrà essere considerato canone ufficiale di Eberron. Poichè, tuttavia, ogni gruppo può decidere da sé la forma che Eberron avrà al proprio tavolo (come ricordato da Baker stesso), starà ad ogni gruppo decidere se considerare valide o meno le informazioni pubblicate da Baker in questo supplemento.
  Exploring Eberron sarà disponibile sia in versione con copertina rigida, sia in versione PDF. La prima versione sarà un libro con copertina rigida premium da 8,5″ x 11″ (simile al formato dei manuali ufficiali WotC).
  Non è possibile preordinare Exploring Eberron (DMs Guild non consente le prenotazioni), quindi i tempi di consegna della copia cartacea cartonata sono di almeno 1-2 mesi, ma sarà possibile avere immediatamente la copia PDF. Prima di ordinare la versione cartacea, tuttavia, assicuratevi che su DMs Guild sia disponibile la spedizione nel nostro paese.
  Il supplemento avrà un totale di 247 pagine e conterrà 49 illustrazioni originali. Grazie a @senhull per la segnalazione.

Fonte: http://keith-baker.com/bts-exploring/
Read more...

Guidiamo assieme la DL verso il futuro

Come vi accennavamo nell'annuncio di settimana scorsa, lo Staff D'L ha ora aperto per voi un sondaggio tramite cui ci potrete fornire informazioni ed indicazioni per meglio impostare il futuro corso degli articoli del nostro amato forum. Il sondaggio resterà aperto per 2 settimane, fino al 06 Luglio.
Oltre a fornirci alcuni indicazioni generali su voi come utenti e sui giochi che più amate e giocate, vi chiederemo anche di darci delle indicazioni sul grado di interesse che potreste avere verso alcune generiche categorie di articoli, dagli approfondimenti su determinati aspetti del gioco (il che può intendere sia un'analisi di come certi aspetti sono presenti nei giochi attuali, sia una visione della loro evoluzione negli anni) ai consigli di varia natura su come gestire i vostri gruppi, le situazioni di gioco o la creazione di materiale per le sessioni.
Vogliamo potervi offrire informazioni e articoli sugli argomenti di maggiore interesse per la community e faremo affidamento sulle informazioni che ci fornirete tramite questo sondaggio per meglio dirigere il futuro corso della nostra community.
LINK AL SONDAGGIO
Grazie ancora per il supporto che ci dimostrate sempre e buon gioco a tutti!
Read more...
Bomba

Capitolo Tredici - Nella fredda fredda luce del nord

Recommended Posts

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Con Seline e Havard

Spoiler

Bjorn guardò sorpreso la ragazza, le cui parole lo avevano nuovamente stupito: ancora una volta, Seline era riuscita a conquistare qualche minuto di libertà da quel demone per comunicargli i suoi sentimenti. Sul suo volto si dipinse un sorriso quando la tiefling lo abbracciò, per poi fare una riverenza con il capo quando questa uscì dalla tenda, lasciandoli soli a discutere.

Con Havard

Spoiler

Le scuse dell'uomo non lo convincevano pienamente, almeno finché quest'ultimo non gli offrì di portare il suo nome. Un segno molto più importante di quanto potrebbe sembrare: aveva implicitamente inteso che lui non era una vergogna per il suo nome e che era fiero di essere suo padre. Mi concederesti veramente di portare il tuo nome? Chiese al padre, evidentemente commosso da quella proposta, prima di sospirare quando pronunció quell'amaro monito sulla relazione con Seline. Mi sono assicurato che sia felice. E curerò mio figlio ad ogni costo, puoi starne certo. 

Tornò dai suoi compagni, fermandoli sulla strada verso la tenda eletta a quartier generale dagli Jarl. Avevano il diritto di conoscere la verità. C'è qualcosa che dovete sapere prima di combattere il nostro nemico. Esordí davanti a tutti, attendendo di avere la loro attenzione per esporre la verità che gli era appena stata svelata. La Regina del Gelo, colei che stiamo combattendo, è mia madre. Ma se siete preoccupati che ciò possa fermare la mia lama o farmi esitare in un momento critico: è oltre ogni speranza di salvezza, si è macchiata di orribili crimini per il suo egoismo ed ha accettato di diventare una pedina dei draghi in questa terra. Vi chiedo solo una cosa: lasciatela a me. Ho un conto da saldare. Concluse risoluto, facendo un cenno a Seline, per farle capire che non avrebbe dovuto preoccuparsi.

Entrò quindi nella tenda degli Jarl, per poter finalmente discutere del piano di battaglia. Fece una lieve riverenza con il capo a quegli uomini, senza abbassare la schiena come nelle corti del Sud, prima di presentarsi Bjorn Havardsson. Attese quindi che questi esprimessero il loro parere, ascoltando i primi pareri esposti dai suoi compagni. Ciò che non gradí furono però gli insulti sottointesi da Jarl Borg. Come si permette! Approvò le parole di Clint, prima di parlare a sua volta Jarl Siggard, nessuno di noi vuole guidare i vostri uomini al vostro posto: sappiamo che il titolo di cui vi fregiate non è una vuota onorificenza di cui vantarsi in giro. Ve lo siete meritato e avete ovviamente più esperienza di me e dei miei compagni nella gestione delle battaglie. Disse all'uomo per rassicurarlo, prima di parlare con maggior livore E, allo stesso modo, non mi permetterei mai di mettere in questione l'onore o l'abilità di alcuni sconosciuti. Jarl Borg, ricordatevi chi è il nostro nemico: non mi sembra il caso di mostrare scarso rispetto verso degli alleati, soprattutto quando siete stati voi a richiedere un consiglio. Piuttosto che limitarsi a criticare quello che dicono gli altri, ci mostri la sua fine mente tattica esponendo una tattica migliore di quelle pronunciate fino ad ora. Concluse il guerriero sfidando apertamente lo Jarl, ben sapendo che gli altri uomini avrebbero approvato il suo atteggiamento. Comunque, siamo qui per organizzarci e trovare un modo di sconfiggere quella donna. Senza conoscere le difese del suo palazzo e le abilità di questo Paradiso non potremo mai rischiare un'infiltrazione all'interno, ma potremmo provare a sfruttare il suo obiettivo per indebolirla. La Regina cerca il sottoscritto: accontentiamola. Basterà mettermi in mostra apertamente prima della battaglia e attirare l'attenzione sua e dei suoi uomini per indebolire qualunque tattica abbia pensato il loro comandante. Potrà anche essere furbo quanto volete, ma nessuno dei suoi sottoposti si farà sfuggire l'occasione di catturarmi personalmente e consegnarmi alla loro signora. Se riuscissimo a sfruttare questa debolezze per attirare i loro sforzi su un preciso punto, potremmo organizzarci in maniera tale da circondarli e, magari, far penetrare un manipolo di uomini verso le loro retrovie, così da eliminare i loro generali. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

"Non sbagliavo a supporre che l'uomo coni tatuaggi che avevamo sentito essere ricercato da Velleri e dalle forze della Regina del Gelo fossi tu e non mi ha stupito quando Anzalisilvar lo ha confermato assieme a tuo padre. Penso che stai ampiamente sottovalutando tua madre ed i suoi potenti alleati. Potrebbero avere pronte delle magie o degli strumenti per incapacitarti nel mezzo della battaglia e portarti via senza che nessuno di noi possa far nulla per fermarli. No Bjorn secondo me la cosa migliore che puoi fare è stare il più lontano possibile da questa battaglia e da tua madre. Se dovesse riuscire a mettere le mani su di te, allora per il Nord e forse per il mondo intero non ci sarebbe più scampo. Non deve in alcun modo ottenere quel potere." dico in tono fermo all'amico nordico. "So che hai un conto in sospeso molto pesante con lei, ma pensa soprattutto alla missione che ci siamo posti."

Spoiler

Acquisti:

Least Armor Cristal of Adaptation: 500 gp

Pelliccia 16 gp

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Si allontanò così dall'angolo del campo per lasciare Bjorn e Havard da soli, mantenendo lo sguardo sulla neve che si trovava davanti ai suoi piedi, prima di essere calpestata e continuare a scricchiolare.
Certo che sei proprio portata per fare stupide sceneggiate..
Ha odiato così tanto suo padre, quando ha cercato solamente di fargli del bene.
... Non ho voglia di parlarne.
Almeno adesso stanno chiarendo.
Mi chiedo se pure nostra madre in realtà non abbia fatto del bene finora.
Non ci pensare Seline.
E mio padre.. Neanche so chi sia.
Tua madre e tuo padre sono morti. Loro ti hanno cresciuta e loro ti hanno accolta.. Noi ci siamo presi cura di te.
Ehi!.. Mamma si è presa cura di noi. E la incrontreremo. Ne sono certa. Dobbiamo solo cercarla e me l'avete promesso.
Sì, d'accordo. Adesso cerchiamo di raggiungere il gruppo e di sentire cosa hanno da dire questi..

WOOOO.. Guarda lassù!
Seline sollevò gli occhi per osservare le bande luminose e colorate che presero posto nella notte stellata. Il suo sguardo rimase ad ammirarle per qualche minuto, completamente colpita da quella visione, accompagnando i suoi pensieri in quella fredda nottata nei fiordi. Pensieri sulle sue origini, sui suoi innumerevoli genitori: quelli adottivi, la discendenza con Tharizdun e Malcanthet e, infine, i suoi genitori naturali di cui non ricorda molto.. Ad eccezione della madre umana.
La coda si smosse un poco, prima che la sua mente venne nuovamente invasa dalle voci.
Se riusciamo a comunicare con nostra madre, Malcanthet, forse riusciremo anche a trovare i genitori naturali.. Così ci toglieremo anche questa seccatura.
Ah sì??
E come potrebbe farlo?
Lei può tutto, mia cara.. Pensa a quante cose potremo chiederle, basta trovare la giusta moneta di scambio.
...
Non mi piace questa cosa..


I passi della tiefling ripresero per tornare verso il gruppo e, proprio verso Celeste, rivolse un cenno con la mandritta per salutarla per accennare un leggero sorriso, avvicinandosi così a lei.
x Celeste

Spoiler

Ti sei ripresa.. Mi spiace per la situazione in cui ti trovi e mi spiace per ciò che ha detto a Tonum. Sei veramente sicura di ciò che stai facendo? Io.. Non ho mai pensato a te in quella maniera, ma.. Ecco.. Vorrei parlarne dopo la riunione.

Si allontanò così dall'orecchio di Celeste per porre l'attenzione all'andamento dell'incontro con gli jarl, puntando principalmente i propri occhi scarlatti su Borg e sui suoi modi di fare. Non la toccarono più di tanto, semplicemente rimase ad osservarlo per comprendere quanto effettivamente fosse d'aiuto all'interno di quel consiglio.
Questo Borg è proprio spassoso!! Se non fosse un completo deficiente, direi che potrebbe anche starmi simpatico.
Non proferì alcuna parola, lasciò che gli altri parlassero, almeno fino a quando non prese la parola Bjorn e spiegò il proprio piano, solo in quel momento fece un passo avanti per prendere parola.
Non mi sembra una buona idea, Bjorn.. Posso capire che vogliamo che esca allo scoperto, ma non possiamo rischiare così tanto da mettere in pericolo la tua vita. Non sappiamo cosa aspettarci da una simile mossa.
Commentò così per poi compiere un passo indietro e ritornare al proprio posto, di fianco a Celeste, osservandola per un breve istante, prima di tornare a guardare il susseguirsi di quella riunione.

x Ariabel

Spoiler

Si fece accompagnare da Ariabel verso la tenda, passando lo sguardo su di lei per un breve istante, prima di tornare a guardare la propria pancia.
Direi che tutto sta andando bene.. Credo.. E' piuttosto impegnativo stavolta, molto di più che con Ragnar. Molto più stancante e la nausea è frequente, fin troppo. Non so..
Serrò le labbra per non continuare e sedersi con calma per riposare dopo la lunga giornata.
Ariabel. Diciamo che ho bisogno di quell'anello perchè..
Passò la mano destra a grattare un poco la spalla sinistra, leggermente imbarazzata nel dover parlare di quel genere di faccende con la sua parte umana dominante.
Diciamo che non sono una santa.. E.. Tra Bjorn, Celeste e Clint..
Alzò lo sguardo sull'elfa per comprendere la sua espressione.
Mi dispiace per Clint, non era mia intenzione. Non lo sarà mai..
Alla proposta di Ariabel, Seline cercò di afferrarla per una mano.
Non dire a cosa ti serve. E' un problema personale e vorrei non si sapesse in giro.. Ecco..
L'imbarazzo della tiefling aumentò, mostrato anche dalla coda irrequieta che prese a smuoversi.



 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Era rimasto in silenzio a lungo, da quando Flurio gli aveva chiesto di dargli una mano, assorto e pensieroso. A poco valsero le beccate di Metatron. 

Ascoltò unicamente le parole di Bjorn, a cui assentì serio e concentrato. 

<<Questo Paradiso Velleri quindi è così terribile? Una mente strategica e paranoica?>> disse lisciandosi il mento.

Osservò un attimo Chandra <<Disponete di incanti di dissimulazione delle aure magiche?>> chiese un poco pensieroso. 

<<Perché in caso sarebbe divertente...essere tutti Bjorn.>>

@Bomba

Spoiler

Sono pro incursione 

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ariabel

Si, è così terribile.

Sono stata costretta mio malgrado ad affrontare più volte la morte, ma ciò che Velleri aveva organizzato a Blavadshok  era superiore a tutto ciò, era cattiveria allo stato puro.

Io non so' se era tutta opera sua, disse guardandoli sconsolata, ma di chi allora?

Edited by shadizar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Restare lontano da questa battaglia? Chiese a Flurio, mettendo in chiaro ciò che pensava in merito con il suo sguardo. Mai. Non posso permettere che vi venga fatto del male mentre io rimango nelle retrovie a guardare. Concluse risoluto in risposta alle parole del cavaliere, ascoltando quindi ciò che veniva detto dal resto dei suoi compagni per cercare pareri a suo favore. Non capisco perché abbia nominato mia madre davanti agli Jarl. C'è un motivo per cui ho parlato a tutti fuori dalla tenda. Diventare tutti me? Spiegati meglio Oceiros. Potremmo sfruttare questa idea per dividere le forze avversarie e confonderle. Ripeto, le loro unità non sono uomini disciplinati e addestrati a combattere in formazione: non si faranno sfuggire l'occasione di conquistarsi un po' di gloria personale. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra

Mi diapiace deluderi Oceiros, ma non sono di certo una potente illusionista - disse la barda accennando un sorriso - Conosco qualche trucchetto per ingannare le menti più deboli, ma la tua ipotesi va ben oltre le mie conoscenze e non posso frare granché in una situazione del genere. 

Certo, se dovessimo scendere in campo aperto potrei dare una mano al morale delle truppe cantando inni di guerra per tirar fuori il meglio da solo, ma non sono di certo un'arcimaga! 

Spoiler

Voto per la campale ed ispiro coraggio come se non ci fosse un domani

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Quando giunsero quegli uomini a chiamare il gruppo di avventurieri, Celeste rimise nella borsa il cristallo arcobaleno, con delicatezza e legò la catenella dell'orologio regalatole da Tonum alla cinghia dei pantaloni invernali, accarezzando prima di farlo il vetrino della riproduzione col pollice della mano. Nel mentre venivano condotti verso le tende Anzalisivar fece notare agli avventurieri la bellezza di quel cielo... L'aurora del Nord. 

Gli insegnamenti del proprio io(pensieri)

Spoiler

È per questi momenti che vale la pena di viaggiare... Di essere un'avventuriera girovaga. Alla fine ti ho convinta eh? La volta che visitai i Fiordi non mi spinsi così in là... I Divini ci hanno regalato un mondo ricco di asperità e freddezza, ma altrettanto ricco di bellezza e calore. Io ti ho voluto far vedere il mondo per farti capire ciò che esso può offrire. E ti ho insegnato a proteggere quella bellezza e quel calore ad ogni costo. I nostri problemi personali sono solo una goccia in questo immenso mare. E per quanto possa tu possa assecondare il tuo egoismo, a volte, sai bene ciò che viene prima di esso. Sì. Lo so. Ed è anche per questo che abbiamo un motivo in più per non fallire... Celeste. I motivi saranno sempre tanti per fare una cosa. Tu devi sceglierne uno. Scegli quello che ti sta a più a cuore, quello che ti farà combattere senza mai voltarti per la paura. Quello col quale sai per certa che non riusciresti convire con te stessa nel caso dovessi fallire... Uh... Ci penso... Ehm... Oh... Ok! Ci sono! So per cosa combatterò. 

Un'immagine naturale che la sua memoria eidetica avrebbe salvato per sempre. Dopo quella splendida visione abbassò lo sguardo per rimettersi in marcia, nel mentre venendo fermata da un'altra. Guardò negli occhi Seline nel mentre le parlava, senza dire parola alcuna... Semplicemente le rispose sorridendo dolcemente ed annuendole. 

Gli avventurieri si ritrovarono così al cospetto degli Jarl. Fece le dovute presentazioni... P-piacere. Mi chiamo Celeste e sono un'avventuriera girovaga. Il consiglio si svolse tra proposte, opinioni e sbeffeggiamenti, quest'ultimi mossi principalmente da un individuo... L'atteggiamento indisponente di Borg stava infastidendo la giovane dai capelli bianchi... Regola numero uno Celeste. Ti prego fammi dire qualcosa... E poi uno così mica voglio farmelo amico, nè ho interesse in ciò che dice... Negatività mi aveva insegnato come fare... Ascolta... Prima di parlare gli occhi dell'elocatrice si illuminarono sino alla pienezza, per un secondo, prima di tornare normali, per poi... Credevo che che Jarl dovessero essere tutte figure consapevoli e saggie... Qui ne vedo solamente due a essere sincera... Bel vestito lei... Disse guardando Borg per poi sorridergli. Negatività ti avrebbe fatto un applauso... Se avessi anche imprecato... Io no... Ad ogni modo... Disse volgendo uno sguardo prima ad Ariabel, poi a Clint ed infine a Bjorn. Non avendo mai avuto a che fare con questo Paradiso, mi fido di ciò che i miei compagni hanno da dire. Noi come gruppo abbiamo già partecipato a più battaglie a campo aperto, sappiamo come valorizzarci l'un l'altro e sapremo aiutare l'esercito in questa battaglia. Sei molto... Sicura... No. Non lo sono... Ma so che possiamo contare su alleati formidabili. E loro potranno contare su di noi. Sta attenta... È vero che ti ho insegnato io l'importanza del gruppo, ma non interpretare male ciò che ti dissi... E qual'è la risposta allora? Che insegnamento sarebbe se ti dessi la risposta? 

L'albina poi guardò Flurio lievemente perplessa... L-le tue pr-preoccupazioni Cavaliere sono giuste... Ma privare Bjorn di questa battaglia non solo sarebbe come perdere un braccio armato in una battaglia dove ogni uomo che lotti per liberare il Nord è necessario, ma sarebbe anche una ingiustizia nei suoi confronti... È la sua terra. Saremo noi a proteggerlo. Inoltre sappiamo tutti quali sono le capacità del nostro compagno e sono sicura, conoscendolo, che nel caso si trovasse in difficoltà avrebbe il buon senso di non lasciarsi catturare... Poi si rivolse proprio a Bjorn dopo aver ascoltato anche le parole di SelinePerò... Anche io non credo sia il caso di rischiare così tanto... Dopodiché ascoltò la proposta di OceirosÈ un'idea... Stravagante ed interessante idea... La ragazza dal sangue nero si accorse poi dello sguardo della stregona, che ricambiò con un sorriso solare a sua volta... 

Celeste, terminato il consiglio di guerra, chiamò a se i membri della spedizione che avevano viaggiato per resuscitare Anzalisivar... Chiunque si sarebbe voluto unire sarebbe andato assieme alla ragazza, la quale si sarebbe diretta a conferire con lo Jarl Siggurd privatamente per la questione degli elfi Grugach. 

Bjorn, Seline, Trull, Oceiros, Zhuge, Jarl Siggurd.

Spoiler

Giunta al suo cospetto, l'elocatrice abbassò il capo in segno di saluto e rispetto... Ehm... Mi scusi Jarl Siggard Jorulfsson, del feudo di Westmarch, avevamo una richiesta da farle... Sappiamo che il momento per parlare di ciò non è consono... Però vedete, ci tenevamo a riferirle subito una cosa che la riguardava... Ehm ecco... Per far sì che la resurrezione di Anzalisivar fosse andata a buon fine abbiamo chiesto ad una tribù di elfi Grugach di mostrarci un percorso sicuro attraverso le montagne... Che tanto sicuro non era... Evitando così le truppe della Regina a guardia del percorso principale. Eh... Per arrivare a ciò abbiamo dato la nostra parola affinché l'avremmo convinta a poter riconoscere a questi elfi la podestà Foresta di Yndlir... Bhe... Semmai questa battaglia dovesse andare bene... Ed il Nord dovesse essere stato liberato, potrebbe pensare a tale riconoscimento per questi elfi? Le saremmo grati. 

 

Edited by Organo84
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

<<Semplici pozioni per cambiare aspetto, usate al momento giusto potrebbero effettivamente provocare il caos fra le truppe nemiche, desiderose di ottenere premi e prestigio dalla loro crudele padrona...o almeno penso. Dipende tutto quanto questo Velleri riesca ad esercitare il controllo. Per il resto, Flurio, non la farei così grigia: a meno che Velleri e la regina del gelo non abbiano orecchie ed occhi ovunque, dubito sappiano dei precisi poteri di Bjorn e quindi avranno dovuto prepararsi come noi...a caso. >> dico facendo spallucce. 

Con Jarl Siggard

Spoiler

<<I grugach ci hanno chiesto di perorare la loro causa innanzi a voi. Ed effettivamente anche grazie alle loro tattiche di guerriglia e di sabotaggio che i villaggi vicini alla loro zona d’operazione sono ancora abitati e non in rovina, gli abitanti trucidati. 

Vi chiediamo di pensare di donare loro quei boschi per ciò che hanno aiutato a salvere.>> disse con tono serio, sorridendo a Celeste e poi allo Jarl.

@Bomba

Spoiler

Diplomazia +13 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner

Ascoltato il parere degli altri, non poté che dichiararsi... d'accordo con Clint.

“Che battaglia campale sia. Sarà un onore ancora una volta lottare al fianco di tutti voi.” disse ai propri compagni.

Dalla battaglia con il Terrore Cremisi era passato molto tempo, alcuni erano andati, altri erano venuti, tanti erano morti. Sempre nelle loro mani era ogni Speranza, che reggessero bacchette, armi, o nulla del tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Clint

Spoiler

Clint diplomazia +37+2=39

Durante il colloquio, Anzalisilvar ascoltò la richiesta di Clint Non c'è bisogno di chiederlo, Clint Connor disse con tono materno all'adepto dei draghi, rivolgendogli un candido sorriso Dopo il colloquio possiamo parlare nella tenda che il maniscalco ha tanto insistito per montarmi quindi si avvicinò all'orecchio del Connor per sussurrare Non ho avuto il cuore di dirgli che non ne avevo bisogno, ma tanto vale approfittarne...

Quando rivolse la sua mente verso la spada personale di Zhuge, la voce di Nicolette risuonò calda e suadente come sempre, evocando all'adepto dei draghi la sensazione di avere un caldo corpo femminile molto vicino a lui Nessun disturbo, Clint Connor. E' un piacere reincontrarti. Sono io a scusarmi, ho voluto limitare i saluti per timore di scatenare ancora le immotivate ire di Sir Pascolari nei miei confronti disse con un sospiro Se ricordi che le mie arti sono più adatte a sanare la mente che il corpo, allora sarò lieta di darti tutto il mio aiuto la voce di Nicolette arrivò come un sussurro peccaminoso all'orecchio dell'adepto Puoi raccontarmi tutto ciò che vuoi

Siggard incrociò le braccia alle parole di Flurio, il cipiglio spianato Immagino che di persone che possano dare una mano nel coordinare le prime linee non ce ne siano mai abbastanza disse, gli occhi puntati sul garniano. Alla fine annuì Sta bene.

Jarl Fredrik ascoltò con attenzione le parole di Clint, per poi rispondere Il nostro non fornire i dati essenziali non è solo una questione di informazioni, ma anche di praticità, preferendo tenere buona parte delle nostre tattiche segrete per evitare fughe di informazioni spiegò Avete menzionato Paradiso e il suo nome mi è dolorosamente noto, poiché Blavandshok ricade sotto il mio feudo disse, la voce carica di amarezza Avrei voluto assaltare la città personalmente, ma tardare anche solo di poche settimane avrebbe permesso alla Regina di schierare ancora più truppe in campo. Qui almeno, per quanto al freddo, siamo in un'area che potremmo considerare un “collo di bottiglia” laddove la più pratica uscita per le truppe è qui al margine della foresta nel sentiero più ampio spiegò Finchè siamo qui a intercettare le truppe, la Regina non può rafforzare le sue posizioni, benchè le incursioni dei draghi creino non pochi problemi. Almeno finchè oggi non è giunta l'unica dragonessa in grado di aiutarci.

Un rumoroso sbadiglio interruppe le spiegazioni del più anziano degli jarl Fredrik, come vedi gli stranieri hanno già subito moderato le loro possibilità disse Borg accennando alle parole di Tom Po e Clint Non me la sento di biasimarli, però. I Fiordi non sono un posto per tutti.

Quando a parlare fu Bjorn, Borg lo guardò per qualche secondo prima di rispondere Vuole una tattica? Consegnarle qualcuno che spaccerei per l'uomo in questione disse fissando il kalashtar O magari proprio l'uomo in questione, a condizione che ella smetta la propria guerra e si accontenti di stare a Lòrien. Finiremmo subito di spargere sangue, con il più piccolo dei sacrifici.

A vederti partecipe con gli jarl pensavo fossi stato sostituito con un doppelganger disse Anzalisilvar intromettendosi Per fortuna vedo che sei lo stesso illuso di sempre. Lieta di essermi sbagliata ironizzò la dragonessa La Regina non si accontenterebbe di stare qua, è serva di un potere ben più affamato della semplice Lòrien.

Ad ogni modo abbiamo già una decisione, Borg si soggiunse Siggard Sarà uno scontro diretto con tutte le nostre forze disse dopo aver ascoltato i pareri, contrastanti ma con una maggioranza, dei partecipanti Domani decideremo il destino dei Fiordi, buono o cattivo che sia.

Dichiaro la riunione conclusa sentenziò Fredrik.

x Bjorn, Celeste, Oceiros, Seline, Trull e Zhuge

Spoiler

Oceiros Diplomazia +13+18=31

Le parole di Celeste prima incuriosirono Siggard, che osservò con attenzione la giovane elocatrice, quindi accentuarono il suo cipiglio severo. Al termine del discorso, lo jarl strinse i pugni Se ricordo bene è Siggard Jorulfsson, non Celeste l'avventuriera girovaga, lo jarl di Westmarch. Avete dato la vostra parola a vuoto, non mi importa quanto possano avervi aiutato. La decisione non spettava a voi e, per quanto mi riguarda, se torneremo da questa guerra vivi farò in modo di cacciarli dalla foresta, altro che concedergliela! lo jarl borbottò delle imprecazioni, finchè non venne raggiunto dalle parole di Oceiros Rispetto il fatto che abbiano aiutati i villagi, ma... Siggard abbassò lo sguardo, osservando prima gli eroi e poi puntando Anzalisilvar. Infine si rivolse nuovamente al gruppetto Avete agito nell'interesse di Anzalisilvar, e questo devo riconoscerlo. Se effettivamente i grugach hanno aiutato i villaggi... suppongo che dovrò onorare il loro gesto lo jarl fece un cenno con la mano Vi prego, andate. Non voglio scoprire di dovermi privare di altre parti del mio feudo.

Usciti dalla tenda, l'aurora polare era ancora più visibile nel cielo stellato che giganteggiava come un manto color blu cobalto sopra il campo e la foresta ghiacciata. Gli avventurieri, fatti pochi passi sullo scricchiolante permafrost attraverso le viuzze artificiali create tra le tende, avrebbero potuto trovare conforto all'interno delle numerose tende presenti, con la possibilità di dormire anche in piccoli gruppi di tre o quattro di loro, dato che diversi ripari erano stati predisposti dai soldati presenti in quella sezione del campo, su richiesta di Havard. Pur con le diverse torce e fiaccole accese, il freddo era rigido e il vento del nord sembrava insinuarsi tra gli abiti come un coltello. Gli uomini di guardia, avvolti in abiti pesanti e pellicce, svolgevano brevi giri prima di dare con sollievo il cambio ai colleghi all'interno delle tende, prendendone il posto. A parte ciò vi era comunque una notevole quiete, tanto che gli avventurieri potevano udire il fiato dei propri compagni che creava visibili volate di vapore, che venne spezzata solo quando un battere di ali squamate preannunciò l'arrivo di un ansimante ed esausto Emercuryadar che atterrò pesantemente sul terreno, prendendo forma umana Oh, madre! esclamò raggiungendo Anzalisilvar.

Bahamut, dammi la forza... Sì, figliolo? chiese la dragonessa squadrandolo con un sopracciglio sollevato.

Madre, che bello rivederti! Abbiamo fatto mille fatiche per salvarti, ma in questo gruppo vi sono elementi pericolosi... anzi disse il drago d'argento Per quanto ci sia chi vale, ci sono anche delle vere baldracche come Ar-- AHIA! Il drago adolescente ululò dal male quando Anzalisilvar gli tirò un orecchio

Che modo è di esprimersi, questo? chiese inquisitoria Anzalisilvar Non ti ho tirato su per parlare come il primo mezzorco barbaro di taverna, specie di coloro che ti aiutano. Questi ragazzi sono stati tutti beneducati e gentili. Piuttosto TU li hai aiutati o hai fatto il fanfarone senza combinare nulla? chiese tirando ulteriormente l'orecchio del figlio Lo hai messo un po' di sale in zucca? Non è che devi per forza aspettare la prossima categoria d'età per iniziare a fare figli, sai...

La ramanzina andò avanti per un minuto buono, evidenziando la tendenza del figlio a volare tanto ed agire poco, prima che la dragonessa si rivolgesse al gruppo Mi scuso a nome di mio figlio, a volte sa essere davvero fastidioso. Confido che riusciremo rilassarci tutti insieme in questa serata, nonostante tutto disse concludendo con un sorriso e poi dirigersi verso la propria tenda. Emercuryadar si massaggiò l'orecchio.

Era una strana notte prima della battaglia.

x Flurio

Spoiler

L'adolescente drago d'argento in forma umana raggiunse il Pascolari Sir Flurio, almeno lei. Ho fatto come mi ha detto, ho tenuto d'occhio quella sgualdrina di Seline. Forse per azione del freddo che ha stemperato i suoi bollenti spiriti, ella non ha fornicato a destra e a sinistra come ci aspettavamo, sebbene abbia apostrofato in maniera molto piccata la bella mezzelfa del villaggio dei grugach di cui Bjorn è amico disse Ma a parte ciò non ha mostrato nemmeno una forte volontà a combattere contro gli interessi del gruppo. Non sto credendo a quello che sto per dire, ma... si è comportata bene! Non molto educata, ma si è comportata bene. Però mi sa che tra lei e Celeste ci sia qualcosa di più che non una semplice amicizia... spifferò infine al cavaliere.

x tutti

Spoiler

Il livello di freddo all'interno del campo è passato da 2 a 3. Questo significa che, a meno che i pg non abbiano Contrastare Elementi, una resistenza al freddo naturale o magica attiva o siano creature con pelo o il talento Cold Endurance E provvisti di abiti invernali E pellicce, subiranno danni rimanendo all'esterno. All'interno delle tende qualunque pg è al sicuro.

Checkpoint nella notte tra il 25 e il 26 febbraio con il passaggio della notte con un pochino di Roleplay City Bitch e l'inizio della battaglia la mattina successiva. I pg sono tenuti, per allora, a fornire gli eventuali potenziamenti lanciati prima dell'inizio della battaglia. Ai fini della stessa, dati i tempi dilazionati, saranno considerati validi solo quelli che hanno una durata di almeno 20 minuti. Tutti i pg sono tenuti anche a fornire i dati essenziali del loro pg (che siano migliorati o meno): Punti ferita, Iniziativa, CA, tiri salvezza, riserva di Punti Potere, immunità o resistenze ad elementi o a determinati status.

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tonum


La decisione presa era stata quella che avevo consigliato e che ritenevo migliore, quindi ero sollevato, sebbene lungi dall'essere gioioso. Chiesi alle persone attorno a me un consiglio tattico:
Io posso rendermi immune da due incantesimi specifici. Avete consigli su quali scegliere, voi che conoscete meglio di me l'esercito nemico e la madre di Bjorn?
Piantai poi la tenda nel primo spazio libero che trovai, e mi ci infilai, in attesa del momento della battaglia.

@Tutti: 

Spoiler

Non riesco più a moddare la scheda su mythweavers, non so come mai. Scrivo qui gli incantesimi preparati, e in grassetto quelli di cui potrebbero usufruire anche gli altri PG.
In Blu segno quelli usati da Tonum a inizio battaglia


Giusto potere (D) (10 round)
Energetic Healing - freddo(100 min)
Surge of fortune (+2 Fort a TxC, danni, TS, abilità, CA) (10 round)


Potere divino (10 round)
Shield of warning esteso (+3 sacro a CA e Rifl) (20 min)
Immunità agli incantesimi (D) (100 min) (seleziono gli incantesimi che mi consigliano gli jarl se ne hanno alcuni, altrimenti palla di fuoco e raggio rovente)
Scudo della fede di massa (+3 deviaz CA) (10 min) estendibile con Metamagia divina, a tutti tranne Clint e Seline
Resistance, greater (+3 res ai TS per 24 ore)
 

Veste magica (+2 potenz CA scudo) (D) (10 ore)


Resist energy mass (100 min) tutti meno chi ha già resistenze lo lancio subito anche se non é azzurro, da tabket non riesco a cambiare il fuchin colore

Ring of blades (10 min)
Forza del toro esteso (20 min)
Resistenza dell'orso esteso (20 min)


Benediction (+2 Fort a TS) (100 min)
Forza del toro (D) (10 min)
Scudo della fede Esteso (20 min)
Benediction
Silenzio
Ray of hope esteso (+2 morale a TS, TxC, abilità) (20 round)


Ingrandire persone (D)
Contrastare elementi
Conviction (+3 morale ai TS) (100 min)
Eyes of the avoral (+8 osservare) (100 min)

Protezione dal male
Vigor lesser

Stats di Tonum a inizio battaglia:

Iniz -1
PF 78 -> 98
CA 21 -> 29
TS Tem +13 -> +23
      Rifl +1 -> +12
      Vol +12 -> +20
TxC +11/+6 ->  +13/+8 danni 1d6 +1d6elett +1d6 sonoro +1d6 freddo (se non guarisce chi attacco) + 6
Contro i draghi (che attacco in maniera preferenziale rispetto agli altri nemici): TxC +15/+10 danni 3d6 +1d6elett +1d6 sonoro +1d6 freddo (se non guarisce chi attacco) + 8

    

 

Edited by ilmena

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

<<Caro Emercuryadar, Lady Anzalisilvar, posso parlarvi un secondo in privato?>> chiese con tono calmo, anche se la vena di gentilezza che provò ad aggiungerci risulto essere assai poco percepibile. 

@Bomba

Spoiler

Una volta da parte, l’espressione serafica di Oceiros si sciolse velocemente, diventando severa e scocciata.

<<In primis: Emercuryadar, tua madre dubito che abbia bisogno del tuo patrocinio per capire alcunché di questo gruppo. E prima che tu possa iniziare a dirlo, ho già riferito a tua madre il mio essere un criminale tirato fuori dalle patrie galere e, qualora lei lo desiderasse, gli spiegherei anche per filo e per segno la condotta che mi ci ha portato e no, non è stata una condanna ingiusta. 

Non cerco giustificazione e sinceramente, manco mi interessa. Ma il mio interesse riguarda la riuscita della missione, la cessazione del pericolo dello Xorvintal per Fyredrakes e pretendo ( si, ho detto pretendo) che tu cessi i tuoi modi giustizialista verso Ariabel ed i tuoi commenti caustici senza alcun motivo. Ti ha fatto un torto? La odi? Parla con lei o stattene zitto. Ci sono membri di questo gruppo che la considerano una amica preziosa e non starò zitto a vederli soffrire e star male per la tua stupidità da bambino pretenzioso. Già abbiamo troppi dissapori e dolori, fra tutto, e sarà una impresa riuscire a appianarli un minimo senza la tua “azione mitigatrice”. Spero di non esser stato troppo duro o...maleducato.>>  disse prima di fare un profondo inchino ad entrambi.

<<Con permesso, milady.>> 

Si allontanò dai draghi tornando dal gruppo. 

<<Una bevuta e qualche chiacchiera?>>

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

Clint fu sollevato che il consiglio di guerra si fosse esaurito relativamente in fretta: il suo cuore era agitato dall'idea di scegliere per così tante persone, soprattutto a pochi giorni dal massacro di Blavandshok. Tuttavia, non poté evitare di rivolgere un'ultima frecciata nei confronti di Borg, avvicinandosi a lui e guardandolo negli occhi: "Meglio essere moderati, jarl, che disfattisti, accusatori ed ignavi.

Resto a disposizione, mio buon signore" concluse l'adepto, con una mezza riverenza di saluto.

Una volta fuori dalla tenda, riflettè su l'ordine con cui avrebbe preferito affrontare le sue questioni personali. 

Seguí quindi dapprima Zhuge, chiedendogli se fosse un buon momento per parlare:

Spoiler

"Sono a vostra disposizione, Molto Onorevole Liang: che i Kami sempre proteggano le vostre innumerevoli vite! Immagino vogliate parlare di quella questione di... ah... Seline? Anche se credo dovremmo parlare di una certa Evelynn, a quanto mi risulta... Nella mia sciocca follia, presumo di aver inteso la chiave di volta dietro il vostro breve avvertimento...".

 Concluso il dialogo, Clint chiese a Zhuge la gentilezza di potersi isolare con la spada, poiché, sebbene il dialogo sarebbe avvenuto a livello mentale, l'adepto si sarebbe sentito più a suo agio stando lontano dalle altre persone. 

Spoiler

Presa dunque la spada, avvinta nel suo fodero, Clint mosse verso l'angolo estremo del campo e si sedette a gambe incrociate sulla neve, con l'arma appoggiata alle ginocchia. Poi, iniziò a confidarsi, dapprima timidamente, aumentando il ritmo sempre più, come un fiume che tracima da una diga. Strappando quel sigillo che sempre teneva a chiusura delle sue emozioni. 

'Damigella Nicolette, innanzitutto, non dovete scusarvi di nulla, dacché sono stato io il primo a comportarmi in maniera poco educata e socievole con tutti.

Il che, me ne rendo perfettamente conto, tende un poco a contrastare con la mia usuale figura, ma ciò è dovuto esattamente al motivo per cui vi ho chiesto questo dialogo.

So che voi siete esperta della taumaturgia legata alla mente, quella branca della medicina sperimentale, ancora poco o niente diffusa, che viene chiamata psicologia.

Ebbene, credo di necessitare della vostra competenza in essa.

Vedete: durante la missione, fallimentare, alla città di Blavandshok, è successo un avvenimento, triste, orrendo e brutale, che non riesco ad eliminare dalla mia testa. I nostri avversari hanno... ucciso - no, massacrato! - a sangue freddo i prigionieri, che avremmo dovuto liberare... tutti... tutti quanti... cinquecento disgraziati fatti a pezzi da forze soverchianti, dopo essere stati costretti alla fame, alla sete ed al gelo per giorni.

E tutto per colpa nostra, della nostra incapacità... una violenza che io nemmeno potevo concepire... e soltanto per colpa nostra... Io... non ce la faccio... pensare di tentare di nuovo, conducendo ad altri fallimenti simili... com'è possibile?

Domani dovremo combattere. E molte vite innocenti, non solo quello qui presenti oggi, saranno a rischio. Eppure io non riesco a dimenticare i volti tumefatti di quelle persone... Li ho sempre davanti ai miei occhi. Soprattutto alla notte...

Ma me ne devo liberare, oppure sento che impazzirò... Potete aiutarmi, damigella?

Lo so che vi chiedo molto..."

Dopo parecchi minuti, Clint si rimise in piedi e restituì la lama a Zhuge, prostrandosi in un inchino profondo e porgendogliela a due mani: "Non ho avuto necessità di estrarla, amico mio. Essa è linda come me l'avete passata e mi auguro di non avervi arrecato offesa alcuna, poiché so quanto il brando sia una estensione della vostra persona".

Un pensiero conclusivo di saluto e di ringraziamento particolare andò anche alla spada:

Spoiler

'Vi sono molto riconoscente, per l'impegno, il tempo e la cortesia, damigella'.

 Sulla strada per la tenda, Clint incrociò Emercuryadar, che confabulava con Flurio. L'adepto si fermò un attimo, indeciso sul da farsi, poi lo guardò e gli disse, in draconico:

Spoiler

"Bentrovato, Figlio delle Nuvole.

Com'è andata, al di là dell'ovvio, meraviglioso successo della vostra missione?

Hai avuto occasione di minacciare di morte o estrema violenza fisica qualcun altro o ti sei limitato a colui che aveva guidato alla vittoria i tuoi salvatori nella battaglia dei Clivi Lunari? Quella stessa battaglia, al termine della quale sono state raccolte le tue spoglie mortali, intendo. 

Sappi, comunque, a tuo conforto, che mi sono comportato molto bene, quantomeno sotto il profilo che sembra interessarti tanto e che pur non credo dovrebbe, visto che è la mia maledetta vita privata!!!

Ma grazie per l'interessamento".

Così come Emercuryadar non gli aveva dato tempo per replicare, il mattino della separazione, Clint mosse via, diretto alla tenda di Anzalisilvar, a cui si annunciò mentre era ancora fuori, sebbene si immaginasse che la antica draghessa si fosse già accorta di lui. Nuovamente, una volta dentro, le si rivolse nella parlata dei draghi, che tanto amava:

Spoiler

"Signora Luminosa, vi domando nuovamente scusa, ancor più a ragione perché temo di essermi appena fatto scappare una nota di disappunto personale nei confronti di vostro figlio... riguardo ad un precedente dissapore relativo ad alcuni comportamenti passati.

Spero solo che ciò non vi infastidisca eccessivamente, mia signora, perché il mio cuore, la mia anima e la mia mente anelano ad una risposta, troppo tempo sopita, che sembra ora necessitare di essere disvelata, probabilmente a causa della imminente battaglia.

E anche perché mai, finora, ho avuto modo di incontrare un drago pari vostro, un argenteo di antico e nobile splendore".

Clint inalò, prima di riprendere: "Mia signora, forse voi potete aiutarmi a sciogliere questo dubbio.

Per anni, sono stato convinto che il mio interessamento per i draghi fosse una semplice curiosità, divenuta passione, che mi ha poi permesso di entrare in contatto col potere ancestrale della vostra natura, condividendone una piccola parte.

Ma ero convinto fosse, appunto, il portato di un legame che ero, miracolosamente, riuscito a creare.

Tuttavia, nel tempo la parte draconica della mia natura emergente è via via incrementata in misura più forte e profonda, rispetto agli altri - rari ma non inesistenti - casi simili al mio. Finché, infine, un giorno, il mio corpo ha ereditato, in maniera netta, una parte quintessenziale della natura tipica degli argentei come voi, mia signora.

Ma giammai ho inteso perché questo aspetto si sia manifestato, esso, che parrebbe indicare un antico legame di sangue... che non dovrebbe in alcun modo sussistere, giacché io nacqui perfettamente ed integralmente umano.

La mia domanda, quindi, è questa, sebbene mi renda conto che non sia di semplice soluzione: come mai tutto ciò? Come è possibile che si sia instaurato un simile nesso, tanto palese?

Sapete voi spiegarmelo, Splendente Signora delle Nubi?".

DM

Spoiler

PF 109, CA 29 (compreso il +4 di Barkskin).

RD 2/Magia. 

TS: Tempra +14

Riflessi +5

Volontà +9

+6 ai TS contro effetti di sonno magico e paralisi. 

+5 ai TS contro abilità ed effetti con descrittore Freddo.

Resistenza al Freddo 15.

Immune alla Presenza Terrificante dei draghi. 

Chandra dovrebbe, in teoria, lanciare su Clint un Beauty's Caress (+5d4 a Carisma ed Aspetto per 10 ore).

Usa una pergamena di Intuizione Divina (durata 3 ore).

Comprate:

una pergamena arcana di Fly;

una pergamena druidica di Barkskin (LI9) (già usata: +4 alla CA per 90 minuti).

 

Edited by Ghal Maraz
Mi ero dimenticato di segnare gli acquisti. .
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

<<Oh beh, Tonum...direi che potresti renderti immune ad incantesimi come le palle di fuoco e forse dardi incantati. Incantesimi “basilari” in un esercito. Altro non saprei dirti.>> dico facendo spallucce, guardandosi poi intorno, il collo un po’ dolorante. 

Quando tutti furono intorno al fuoco, estrasse dalla borsa conservante il brandy ed il vino. 

<<Mi dispiace non sia il meglio, ma sarebbe da cucina e non da bersi così...ma questo ho e facciamocelo bastare.>> osservò gli altri, specialmente Chandra ed Ariabel  

<<Ho comprato alcuni oggetti curativi, per domani. E se qualcuno ne avesse bisogno, ho alcune pozioni che fortificano il corpo come se si indossasse una armatura. Ahimè, non funziona per maggiorare le difese di chi è già in armatura.>>

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere) 

Emercuryadar

Spoiler

"Anche io ho tenuto d'occhio Clint ed Ariabel e fortunatamente pare non abbiano fornicato ulteriormente in barba al povero principe Derbel. Ad ogni modo, dopo la disfatta che ci ha colpito a Bladivonstok, Ariabel sembrava molto segnata dalle ignominie commesse da Velleri e Clint è andato a consolarla. Non hanno fatto nulla, credo, ma anche volendo provare ad ascoltarli non avrei potuto fare molto, sfortunatamente non conosco l'elfico, ed in ogni caso non mi sembrava il caso di origliare se si trattava di cercare conforto dopo una scena simile, istinto più che legittimo. La guerra non è roba per donne sensibili e delicate come Ariabel. Speriamo che tutto questo serva a farla maturare e capire il grosso errore che ha commesso ed il pericolo che costituirebbe un'umiliazione pubblica se si venisse a sapere quel che conosciamo. Di fatto è l'unica cosa che mi fa tentennare dal rivelarlo al principe o semmai farlo in privato e poi trovare una scusa per sciogliere il fidanzamento, sei lui non vorrà perdonarla e lei non saprà giustificarsi a sufficienza." disse il cavaliere al drago, a bassa voce e guardandosi attorno , in modo che nessun orecchio indiscreto nell'accampamento potesse sentirli. 

Guardacaso di lì a poco giunge proprio Clint che in tono polemico ed acido, disse qualcosa in draconico ad Emercuryadar dimostrando una certa scortesia e sgarbatezza nell'escludrrlo da quella sua fugace conversazione nonostante fosse proprio lì accanto al giovane drago d'argento. Andato via chiedo spiegazioni al drago che vedo alquanto contrariato e cerco di dargli supporto ma anche di mediare: "Mercuryadar certe volte essere ligi ai propri valori e a ciò che è giusto a prescindere dai propri interessi o dalla morale comune, per quanto distorta, è difficile ed in tanti non lo capiscono. Di quello che per esempio combinano Clint od Ariabel od altri con chicchessia non me ne interesserebbe, sarebbe solo un mio parere critico personale, ma dato che ella è promessa sposa al principe Derbel e che i matrimoni reali sono sempre una faccenda di primaria importanza per il regno e per la diplomazia, osservo con occhio critico e preoccupato tutta questa faccenda per le ragioni che ti ho detto poc'anzi. Non lasciarti scoraggiare e persegui ciò che è giusto nel tuo animo e nel tuo cuore, ma ricorda che queste sono comunque faccende personali. Non serve a nulla minacciarli per impedire loro di ricommettere lo stesso errore. Ricorda che non siamo stati investiti di alcun potere dalla Corte per poter agire in nome del Re. Se è quando verrà il momento ci penserà lui od il Ciambellano o la Duchessa Sophia ad agire per il bene di sua grazia."

Acquisti:

Spoiler

Pozione di Resistenza Energia 20 (freddo), 700 mo

Pozione di Eroismo, 750 mo

Pozione del Circolo Magico contro il Male, 750 mo

Pozione di Pelle di Corteccia +4, 900 mo

Mazzafrusto Pesante Gloryborn +1, 2915 mo

 

Statistiche:

Spoiler

Punti ferita: 89

TS: FOR 9+2(heroism)+2(magic circle)   REF 3+2(heroism)+2(magic circle)    WILL 6+2(heroism)+2(magic circle)   

CA: 10+9(armor)+1(dex)+2(scudo-buckler)+1(ring of protection)+4(barkskin)+3(shield of faith, deviazione, quindi solo +2)=29 (+1 quando in carica)

Resistenza Freddo: 20 (Resistenza Energia-Freddo), Immune agli effetti ambientali (Cristallo di Adattamento Inferiore), Immune a paura o terrore causati da draghi (Fermaglio del Coraggio Draconico)

Immune da effetti di possessione, fascinazione, compulsione (magic circle against evil), protetto dagli attacchi naturali di creature evocate malvagie fintanto che non le aggredisco o che non forzo la barriera contro di esse

Iniziativa: +1

TxC: +16+2(heroism)/+11+2(heroism), danni 1d10+5 (+1 in carica) critico 19-20x2

Talenti: Quick Draw, Power Attack, Combat Expetise, Improved Trip, Knock Down

Abilità: Shield Block, Bulward of Defense, Armor Mastery, Vigilant Defender, Knight Challenge (4 volte posso lanciare una sfida che dura 6 round e che mi conferisce +2 danni agli attacchi contro avversario con CR 8 o superiore) , Test of Mettle (DC 14 contro tutti gli avversari con CR 8 o superiore entro 100 feet, chi fallisce è costretto ad attaccarmi) o superiore

dettagli: https://dndtools.net/classes/knight/

Ove necessario usare: Pozione Cura Ferite Gravi

 

 

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

La riunione terminò con la scelta dello scontro diretto, Seline rimase ad osservare ed ascoltare le ultime parole per poi uscire da quella tenda e donare uno sguardo in direzione di Bjorn, senza aggiungere alcuna parola, ma riabbassandolo subito dopo per proseguire verso l'esterno dove il gelo e il permafrost continuavano a regnare senza sosta.
La tiefling decise di perdere qualche minuto nell'effettuare alcune compravendite, ma non prima di assistere al rimprovero di Anzalisilvar verso proprio figlio e, per una buona volta, tutte le sue personalità erano d'accordo sul fatto che quella tirata d'orecchie gli serviva eccome. Un sorrisetto comparve sul volto della tiefling, prima di allontanarsi e continuare con le sue faccende.

Si avvicinò al fuoco, radunandosi con il resto dei suoi compagni prima della battaglia che avrebbe avuto luogo l'indomani. Gli occhi scarlatti si alzarono su Oceiros per quanto riguarda la sua offerta di alcool, ma la tiefling non fece altro che scuotere la testa in segno di diniego.
Meglio evitare per quanto mi riguarda, ma grazie dell'offerta.
Rispose in maniera alquanto garbata, sebbene distaccata, completamente diversa dalla ragazza che aveva conosciuto l'ex galeotto. Yunisha si avvicinò alla propria padrona, rendendosi partecipe al calore del fuoco ed osservando ancora una volta Metatron con i suoi occhi gialli, probabilmente provando un certo appetito, ma lo sguardo della padrona fu abbastanza necessario a farle capire di desistere da quel desiderio, abbandonandosi semplicemente al riposo.
Dunque Oceiros..
Riprese ora la parola, risollevando lo sguardo in sua direzione.
Mi sono scordata i tuoi precedenti discorsi, perdonami.. Quali erano le tue teorie sul ricongiungere delle parti di anima? Inoltre sarei curiosa di capire se si è in grado di donare un corpo ad un'anima vagante.. Tu ne saresti in grado?
Chiese la tiefling, osservando l'uomo con attenzione.
Ecco la mia teoria.. Un corpo presenta due metà di anime, collegate quindi tra loro.. Esiste una possibilità di farle ricongiungere con le loro metà e separarle per renderle nuovamente elementi unici?
Domandò, sollevando appena il sopracciglio destro.

Non appena giunse Clint, Seline fece per passare lo sguardo su di lui, distogliendolo velocemente nel sentire le voci nella sua testa, specialmente la sua parte demoniaca.
Fammi uscire..
N-non adesso.. Dobbiamo concentrarci per la battaglia.
... Maledizione.. Questa stupida regina del gelo..

Un sospiro da parte della tiefling, prima di voltarsi nuovamente verso l'adepto, trovando ben difficile parlargli dopo le sue ultime parole prima di separarsi. Distolse nuovamente lo sguardo, tornando a guardare le fiamme del fuoco al centro del campo.
Se non vi spiace, avrei bisogno di qualche cura.. Lo scontro con quella.. cosa.. Non è stato per nulla facile.



X Celeste

Spoiler

La notte giunse e Seline si trovò all'interno della tenda nell'attendere l'arrivo di Celeste. La tiefling se ne stava per conto suo, ricontrollando il proprio equipaggiamento, le proprie compere, preparandosi infine al proprio riposo. L'ingresso di Celeste, le fece alzare lo sguardo verso l'elocatrice e mostrarle un leggero sorriso di circostanza, accompagnato da un certo imbarazzo.
Hai finito di parlare con gli altri?
Chiese inizialmente, prima di sdraiarsi con calma nel proprio giaciglio e riscaldarsi a causa del freddo pungente, sebbene la sua resistenza al freddo aiutasse non poco.
Mi dispiace ancora per le parole dette a Tonum.. Non era mia intenzione, anche se.. Mi sembravi diversa.
Mormorò sul fondo, prima di voltarsi sul proprio lato sinistro per mettersi più comoda, mantenendo lo sguardo fisso su un punto imprecisato.
Celeste, il bambino non sarà un tiefling come me
Solo adesso spostò lo sguardo nuovamente sull'elocatrice.
Molto probabilmente sarà più vicino alla mia parte demoniaca. Questo bambino non è di Bjorn e neanche di Clint.. Non so come fare.. Domani sarà un altro duro giorno, non so se riuscirò a starvi dietro... Almeno non ci riuscirei senza di lei.
Queste le sue parole, prima di rannicchiarsi un poco su se stessa.

x DM, @Organo84

Spoiler


Compro Horizon Goggles e una pergamena di Anticold Sphere. (prestito di 125 mo di Celeste)

Incantesimi lanciati: Mage Armor (Seline & Yunisha) 10 ore, Anticold Sphere 90 minuti.
Indossa gli Horizon Goggles.

SELINE
Punti ferita: 21 + 10 (riposo) + cure richieste nel post /47
Iniziativa: +8
CA: 18
Tempra: +5
Riflessi: +9
Volontà: +6,
Resistenza al fuoco 5
Resistenza all'elettricità 5
Resistenza al freddo 5 (immunità con anticold sphere)

YUNISHA
PF: 23/23
Iniziativa: +3
CA: 20
Tempra: +7
Riflessi: +8
Volontà: +7
Immunità al freddo con anticold sphere

 

Edited by Nilyn

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Bjorn, Seline, Trull, Oceiros, Zhuge, Jarl Siggurd.

Spoiler

La giovane dai capelli bianchi ebbe un'espressione peperonata al sentire il rimprovero dello Jarl... Fortunatamente Oceiros accorse in suo soccorso salvando completamente la situazione... Quando Siggard chiese ai presenti di allontanatasi, l'elocatrice si limitò a porre un cenno col capo in segno gratitudine... 

Allontanatasi dallo Jarl, la glantriana raggiunse Oceiros con aria imbarazzatassima. G-grazie... Hai co-completamente salvato la situazione... Eff... Q-quanto v-vorrei avere la tua stessa lingua sciolta.... 

La riunione era conclusa, così come il colloquio privato. Uscì dalla tenda per guardarsi intorno... Una volta chiarita nella sua testa la strategia da farsi si soffermò a fare gli ultimi acquisti... Ma per tutti i Divini!! Mi avevi detto che sulla mia arma avrebbe funzionato questo cristallo!!! Guarda, non si illumina! Che vuol dire non si fanno cambi?!?! Oh... Me lo ricompri? Metà del prezzo?!?! Ma è un furto! Non ci credo di essere stata di nuovo truffata... Quanto costa quel cristallo di fuoco? 3000 mo... Non ci credo... La ragazza dai capelli bianchi si contenne dallo strangolare il mercante... O meglio Eroe la contenne tramite l'Autoipnosi. Guardò l'orologio per un istante... No... Non lo venderai... Sì... Sarebbe stupido... Fu allora che Tonum le si avvicinò... La ragazza guardò stranita l'espressione del chierico, il quale con rammarico e sconsolatezza acquistò esattamente quel cristallo per lei... Senza dire nulla le prese la mano aperta e gli diede l'oggetto, nel mentre il suo sguardo era completamente privo di ogni sentimento... Per poi... Allontanatasi immediatamente senza dire alcunché... Aspetta! Disse cercando di afferrargli braccio, per poi venire scansata... Tonum... Grazie... L'albina rimase lì per qualche minuto a fissare con quei suoi occhi illuminati il chierico che si allontanava sempre più... Una lacrima le scese per la guancia... Coraggio, andiamo. Abbiamo ciò che ci serve... S-sì... 

Per poi, dirigersi alla tenda di Ariabel... 

Ariabel

Spoiler

Eccomi qui! Un brindisi prima di domani. Disse agitando una bottiglia... Aperta si versò per lei solamente un mezzo bicchiere, mentre per Ariabel uno intero... Meglio che non esageri io... Non voglio ubriacarmi... Eff... Ti confesso che per domani, provo un po' di paura... Ma non mi tirerò indietro! Anzi! Abbiamo dei doveri qui al Nord. E soprattutto... Non mi perdonerei mai se vi accadesse qualcosa... Per colpa dei miei timori... Ogni volta che avrai bisogno di me ti aiuterò... Ok? Disse per poi bagnarsi le labbra col vino... Con una mano si passo la mano tra i capelli, giocandoci nervosamente, mentre il suo sguardo non era, stranamente, rivolto all'elfa... Eff... Adesso vado... Domani sarà una giornata... Sarà... Eff... Si avvicinò all'elfa per poi abbracciarla... Non fare niente di stupido. Ok? 

Celeste una volta uscita poi dalla tenda di Ariabel per dirigersi verso la propria... Tenda dentro alla quale era già presente Seline

Seline

Spoiler

L'elocatrice lasciò a terra i bagagli una volta arrivata... Inizialmente non guardò neanche Seline, ma si mise subito ad armeggiare con l'Ammazza Giganti e l'imbottitura dei panni invernali. Era intenta a stringere dei legacci con la bocca con molta cattiveria per legare il tutto il necessario agli abiti in caso di occorrenza. Uh? Sì cara. Ho finito di parlare con gli altri. Ho finito anche gli acquisti... Disse nel mentre stringeva il tutto. Poi con molta velocità controllò la lama dell'Ammazza Giganti controllane il taglio... Quando udì la seconda la ragazza dal sangue nero abbassò l'arma lentamente... Ti... Sembravo un'altra... È così... In effetti... Forse questa è l'occasione per farlo... Per dirglielo. Per poi posare tutto e liberarsi dei vestiti che aveva indosso indossando poi l'abito per la notte. Non mi dev... S'interruppe quando la stregone riprese il discorso... Finalmente la guardò in volto nel mentre era distesa nel giaciglio... La ragazza dai capelli bianchi si avvicinò all'abissale guardandola sempre in volto. S'inginocchiò davanti alle coperte di lei, resistendo al freddo, per quanto nella tenda fosse più contento... Ascoltò poi la parte finale... Celeste rimase inizialmente in silenzio. Le accarezzò la testa dolcemente... Per poi dopo un po' proferire... Va tutto bene... Sono qui con te... Da come Evelynn evitava l'argomento immaginavo fosse qualcosa di più di un semplice bambino... Quando questa battaglia volgerà al termine ne riparleremo... Domani voglio che voi mi chiamaste ogni volta che vi troverete in difficoltà... Io cercherò di restarvi accanto il più possibile e fare in modo che nessuno vi sfiori... Disse continuando ad accarezzarle i capelli... Poi scostò le coperte infilandovicisi. Abbracciò a se Seline sperando di scadarla ulteriormente. Un abbraccio protettivo. Invero... Preferirei domani voi non partecipaste... Che foste al sicuro... Concluse iniziandole ad accarezzare nuovamente i capelli... Alla fine non gliel'ho detto... 

X DM @ilmena

Spoiler

Zona acquisti e vendite

-Di accordo comune Tonum fornisce 3000 mo per l'acquisto di CRYSTAL OF ENERGY ASSAULT (lesser) (Fire) 

-Vendo Crystal  of  Arcane Steel  ( lesser ) per 1000 mo

-Acquisto Armatura imbottita perfetta 105

-RUBICUND FRENZY 500mo 

-Pozione Eroismo  (70m) 750mo

-Pozione Cura Ferite Gravi (3d8+5) 750mo + 75(per ricarico prezzi) 

-125mo donate a Seline

Denaro ToT rimasto: 367mo

________________________________________

Celeste 

PF 69 / 71 - - - > 71 / 71(col riposo)

CA  26(27)        Mana 25 / 33

Iniziativa +2

Tempra 11 Riflessi 10 Volontà 10

________________________________________

@Capacità /talenti /oggetti da tenere a conto:

-Sdegnare Terra (levitazione costante a 30cm da terra, contro avversari di taglia media o inferiore si considerano i bonus relativi all'altezza) 

-Eludere Carica (attacco di opportunità contro nemico che carica e fallisce la carica + bonus di +4 alla CA contro le cariche) 

-Vexing Flanker: fiancheggiamento +4

-Fiancheggiatore (designo un quadrato adiacente ad un guerriero nemico ed in quel quadrato è possibile fiancheggiare un nemico anche se normalmente non sarebbe possibile farlo) 

-Schivare (+1 Ca contro avversario designato) 

-Frenesia del Rubicone (minima) (+1 Danni +1 contro paura, si attiva quando i PF < PF ToT / 2)

________________________________________

#Buff:

-Djorie Armatura di Inerzia (+8CA) - 1c / 9 ore

-Estremità Affilata Psionica (spadone) - 5 mana / 80 minuti

-Arma Dissolvente - 3 mana / permanente, primo attacco si consuma

-Eroismo (+2 txc, prove abilità, ts) consumo pozione / 70 minuti

-Contrastare Elementi 24 ore (bacchetta di Ghal) 

-Scudo della fede di Massa (+3 Ca Deviazione) (incanto di Tonum) (durata??) 

-Djorie Inspessire Pelle aumento (ca +2 naturale) (carica prestata da Bjorn) (durata 40mo) 

________________________________________

@Arma:

-Ammazza-Giganti

[ Spadone Anatema dei Giganti Assalto di Fuoco ] 

TxC: mischia - - - >15 / 10 +4 fianc +4 colpo opp 

TxC mischia vs Giganti - - - > 17 / 12 +4 fianc +4 colpo opp

 

Danni: 2d6+7(for e bonus)+1d6 (fuoco) +4(colp opp) (17-20x2)

Danni vs Giganti: 2d6+9(for e bonus)+2d6(anatema)+1d6(fuoco)+4 (colpo opp) (17-20x2)

 

Poderoso:[-3 txc +8danni] [-5 txc +12danni] [- 7 txc  +16danni] (guanti potere fornisce +2 danni al posero) 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po

S'è deciso quindi? Sta bene. Trull, Clint, confido in voi per condurci in battaglia.. mi pare di rivivere quella notte prima dello scontro con Azariaxis, a voi non pare?
Sarà solo una mia sensazione forse..

Non aggiunsi altro, mi serviva la concentrazione prima della battaglia e volevo riposare bene. 
Salutai i rimanenti e andai in una tenda, la più calda possibilmente.

@DM-Stats Tom Po

Spoiler

HP: 73
AC: 26
TxC: +15+10 (+15+15+10 raffica)
Danni: 3d8+8 +1d6 vs Malvagi

TS: 10/17/13

Manovre:
1°Distracting ember, Sudden Leap
2°Cloak of deception, Mountain hammer, shadow jaunt
3°Shadow garrote

Stance:
1°Child of shadow -> Sto sempre in questa stance. Se mi muovo 3m ho concealment
1°Island of blades

Protezioni: Least crystal of adaption [endure elements]


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

Clint, alla fine, raggiunse i compagni. Il dialogo con Anzalisilvar... lo sfogo con Emercuryadar... la seduta con Nicolette... il confronto con Zhuge... la frecciata conclusiva a Borg. 

Una cascata di avvenimenti sensazioni emozioni inusuali, fuori controllo, fuori dagli schemi e non filtrati. La conseguenza inaspettata di giorni di dolore e di orrore. 

Clint si guardò intorno. Cercò Trull e gli si affiancó, accettando un bicchiere, più per spirito di corpo, che per altro. 

Non riusciva a ridere, ma non voleva sembrare distante. Lontano. 

Alle parole - incerte, quasi strascicate - di Seline, Clint alzò la testa e le fece un sorriso. Era la parte più umana di lei, con buone probabilità. Le si accostò e le toccó due volte il braccio,  attivando il potere della sua vecchia bacchetta. La stessa che aveva già, quel giorno a Firedrakes, quando conobbe Trull e Flurio. E poi tutti gli altri.

La aveva dovuta usare, allora, per guarire quella povera disgraziata. Sciocca ed imprudente. Proprio come lui, in quei preciso momento. 

Clint guardò Flurio e sorrise anche a lui, al ricordo. 

Poi, studiò di nuovo Seline, incapace di decifrare quella ragazza.

Si allontanò, tornando a sedere, le mani nella neve. 

Chinó la testa all'indietro e sbuffó, scintille variopinte a disperdersi nell'aria gelida della sera, scaldata da quel piccolo getto di fiamme. 

Non aveva più paura.

Se ci fosse stato lui, non ci sarebbe stata la morte. E viceversa. 

Non era solo.

Guardò Ariabel, soffocando un pensiero. E le sorrise, sincero e grato, per quel poco tempo che avevano avuto. 

Fissó Bjorn e lasciò che il suo viso si rasserenasse, vedendolo più sereno e determinato. 

Scosse la testa e fece un cenno a Celeste, come a dirle: dai, forza, ci siamo quasi. 

Poi, appoggiò la sua mano sulla spalla di Trull e pensò che avrebbero anche potuto farcela. 

Infine, gli sovvenne una cosa e si rivolse ad Oceiros: "Mi hanno detto grandi cose, su di te".

 

L'orrore sarebbe ritornato, ma non quella sera. 

 

DM, Seline, Celeste

Spoiler

Uso due cariche di Vigore, Inferiore su Seline, curando 22 pf. 

Alla mattina, uso una carica di Resistere agli Elementi (durata: 24 ore) su Celeste. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.