Jump to content
  1. What's new in this club
  2. L'attacco di Mara fa tremare il ghiaccio attorno a sé, il vento mulina portando l'odore dei bazaar del deserto causato da Vento del Deserto. Nello stesso momento però un'esplosione terribile si abbatte contro Mara, data da un colpo di mano di Kaltro! Il potedoroso affondo di Mara prende in pieno Kaltro e lo scaglia lontano, il corpo dell'assassino sbatte contro il muro e finisce in un ammasso di neve. Silenzio. Il crepitio delle fiamme della casa e i pezzi di legno che cadono sono gli unici suoni che si sentono. Poi una mano sbuca fuori, e Kaltro si rialza. Un braccio intero gli manca, metà viso è a pezzi e una gamba è schiacciata. Ma lui è lì. Questo corpo sta diventando inutile, mormora con una voce cavernosa, una eco lontana. Ancora un colpo, e non si rialzerà più. Che delusione. L'ho posseduto in nome della signora del Gelo, questo... cadavere era promettente.
  3. Mara devia con la lama i fendenti di Kaltro ma si rende conto che lo spadaccino è forse più abile di lei. E questo la irrita. La irrita nel profondo. Così dopo la ferita al fianco si ritrae leggermente. La forza di un branco di lupi è nel numero, tale da poter abbattere anche un orso. Molti insieme hanno la forza che manca al singolo. Sono ancora troppo debole. Troppo. Ed ho bisogno di loro. Ma loro hanno bisogno di me? Sposta lo sguardo su Jil vedendo l'amica mentre subisce il Bacio di Auril ma ne resiste. Vede Narod fare uso di tutta la sua abilità marziale e spirituale - un'arte mistica che lei non ha mai visto. E vede Vimak, colui a cui deve la vita. Se non l'avesse incontrato in quella grotta sarebbe morta di freddo. In fondo sembra che abbia davvero bisogno degli altri. E così sorride. Razza di sbruffone come osi dire "tutto qui"? I soldati della città non sono certo un problema, non addurre scuse per cercare di salvarti il c*lo! Noi Lupi del Caer siamo uniti! E te lo mostreremo. Vimak, dall'altra parte cerca Mara con gli occhi e quando i loro sguardi si incrociano il Goliath annuisce. Mara cambia guardia ed attende il momento propizio per portare un fendente letale, quell'unico istante in cui la guardia di Kaltro è abbassata. E Vimak si lancia in avanti contro l'assassino alzando la voce minacciosa. E' finita Kaltro, tu non altro. Tuo corpo a pezzi! Vedi e capisci! Auril non più con te. Il goliath si butta contro l'assassino di forza fisica cercando una lotta con l'intento di dare ai compagni la possibilità di un colpo vincente. E quando la guardia è abbassata allora Mara solleva Vento del Deserto accumulando quanto più potere può nella lama e lanciandosi in avanti in un fendente orizzontale! Oggi i Lupi vincono uniti Kaltro!
  4. I colpi di Narod arrivano precisi, ma Kaltro li evita quasi tutti, poi il boato del fiume è devastante, cala sopra il mephit facendolo a prezzi e disgregandone le parti, e contro Kaltro. Ma l'assassino stringe i denti, viene scagliato contro un muro ma resiste, scuotendo la testa. Tu, ti chiuderò la bocca. Mormora solo una parola, e l'acqua comincia a entrare nella bocca del bardo, cristallizzandosi... Poi si scaglia contro Mara con la sua lama di ghiaccio, cala la spada e la coglie impreparata, causando un lungo taglia, poi la rotea e Mara blocca il colpo all'ultimo momento! La casa in fiamme si riflette sulle due lame bloccate, e Kaltro infine sorride. Mara vede il taglio sulla guancia richiudersi lentamente. Tutto qui, Lupi del Caer? Stanno anche arrivando i soldati, lo spiegate voi cosa sta accadendo?
  5. Jilowyn Sento le urla e resto per un attico disorientata. Per Ilmater, è colpa mia, sono stata io a bruciare la casa! Kaltro deve essere fermato, ma la gente potrebbe essere in pericolo. Cosa devo fare? Uscite dalla casa, presto! grido, sperando in realtà che le urla non provengano dall'interno. Dobbiamo fare in fretta. Devo ricorrere di nuovo agli spiriti, anche se ogni volta che sento il loro sussurro mi sento rabbrividire. Non c'è tempo per esitare. Estraggo la candela spenta, che di colpo si accende con un'ampia fiamma, per spegnersi subito. Lo spirito che ha risposto è molto bellicoso, lo sento da come mi sussurra il suo racconto nella testa. Non riesco a controllarlo. I miei occhi si ruotano verso l'alto, mostrando il bianco della sclera. I miei capelli biondi si alzano, mentre l'aria comincia a crepitare. Che sta succedendo? Che succede?? Non... non riesco a controllarlo! mugugno, mentre lo spettro consuma la mia energia vitale. Un fulmine scende all'improvviso dal nulla e si abbatte su Kaltro, scaricandogli addosso un frastuono assordante.
  6. Narod Qualcosa non va, non sono concentrato come dovrei. L'Estremo Maestro sarebbe molto deluso da come incanalo il mio ki. Mentre Renn si affianca, chiudo per un attimo gli occhi, rilasso il corpo e inspiro. Hai ragione, signor Renn. Me la sto prendendo troppo comoda. La mia aurea di energia scaturisce in un'onda verde, che mi avvolge come un fumo spettrale. Scatto di colpo verso sinistra, approfittando della distrazione di Kaltro che deve tenere a bada il ranger, e mentre continuo a corrergli attorno mi abbasso e mi alzo per colpirlo in punti diversi. Ma Kaltro è davvero rapido. Para il mio calcio spettrale che arriva al ginocchio. Mi sposto per colpirlo al fianco, ma usa l'altra mano per bloccarmi il pugno. Non è possibile, penso, sorpreso. Allora roteo su me stesso e lo colpisco alla testa con la gomitata, andando finalmente a segno. Mi fermo, guardando Kaltro a occhi spalancati. Continua a bloccare i miei attacchi, non trovo un varco nella sua difesa.
  7. Vimak, col corpo potenziato, si scaglia contro Kaltro, ma l'assassino si getta di lato e riesce a respingere l'assalto, senza produrre un suono. Io uccido solo chi lo merita. Sempre. E ora l'orso ha dei lupi tra sé stesso e la sua preda! Renn intanto tiene sotto controllo l'altro mephit, poi Kaltro, e inspira. Corre in avanti, scivola sotto la lama di Kaltro e si mette di fianco a Narod, sorridendo mesto. Andiamo ragazzo, non ho tutto il giorno. Da lontano cominciate a sentire urla, qualcuno che chiede aiuto, e il fumo della casa bruciata da Jil si innalza alto nel cielo crepuscolare.
  8. Vimak vede il desiderio di uccidere negli occhi freddi di Kaltro. Solo morte. Anche se Mara cerca di tenergli testa la loro abilità di spadaccini è pari ed uscirne vincitori è difficile. Devo sacrificare io. Così il goliath richiama il potere che affluisce in un istante nel proprio corpo gonfiando i muscoli e rendendoli potenti! Kaltro! Basta uccidere! Nessuno più cadrà sotto tuoi colpi! Con grandi falcate il goliath si avventa contro l'assassino cercando di sollevarlo e di schiantarlo contro l'abitazione per metterlo in una situazione di svantaggio.
  9. L'attacco di Mara non è preciso come si aspettava, la neve, il calore e la nebbia che viene spostata dal vento coprono la visuale, e Kaltro solleva la spada di ghiaccio per fermare il colpo, causandone la rottura. La spada lentamente si ricrea. Sembra che siamo alla pari, con le lame...
  10. Mara scatta in piedi e devia la lama di Kaltro spostandola all'esterno. Fuoco e Gelo si contrastano emanando scintille e fumo! Termina la guardia con Vento del Deserto tenuta bassa. Allora le parole dei compagni le ronzano in testa. Io non mi starei impegnando? I tuoi colpi non mi fanno più paura, Kaltro. Ho imparato a guardare oltre la tua tecnica di spada e vedo solo un'anima vuota che cerca di opporsi al destino. La spadaccina sorride spavalda. Ora sente il momento della Gloria vicina, la resa dei conti, l'ultima stoccata, la tecnica decisiva. E la Leggenda sarà sua e dei Lupi e tutti sapranno. Forte di questa convinzione, lascia che il potere la pervada in fulmini cremisi che vanno ad avvolgere la lama infuocata! Ora capirai perché le nostre zanne non danno scampo! Piegandosi si lancia in avanti caricando Kaltro con un fendente orizzontale che spazza la neve!
  11. Kaltro atterra su due piedi, sollevando la neve in uno sbuffo e mettendosi immediatamente dritto. La lama di ghiaccio si allunga nella sua mano, mentre un altro pugnale si crea nel palmo sinistro. La resa dei conti. Avanti allora, attaccatemi tutti insieme, Lupi del Caer. Snudate le zanne, o cadete sotto i miei colpi! Le fiamme del tetto della casa si riflettono sulla spada, mentre lui la cala contro Mara! Il paladino solleva la sua arma e para il colpo, mentre Kaltro scaglia il pugnale verso Jil. La ragazza si sposta ed evita la lama di pochissimo, mentre colpisce il muro dietro di lei! L'ultimo mephit vola addosso a Vimak, ma il goliath evita tutti i colpi senza nessun problema.
  12. Vimak fa per controbattere poi accade tutto rapidamente. Le incitazioni di Jil, le fiamme crepitanti ed il ghiaccio che si scioglie all'istante. Sotto il piede il tetto diventa scivoloso e vede tutti cadere nel vuoto! Ma prontamente il goliath sfrutta la sua possanza per aggrapparsi al fianco della casa. Poi si lascia cadere nella neve sottostante atterrando sulle gambe piegate e sollevando lo sguardo verso Kaltro. Anche lui perfettamente in piedi sul terreno. Mara scivola fino al bordo celando insulti tra le labbra e poi fulmini cremisi le percorrono il corpo mentre piega le gambe e raggiunto il bordo si lancia via per atterrare nella neve sottostante rotolando sulla spalla. Termina il movimento con un ginocchio ed una mano a terra e solleva lo sguardo cercando ancora il suo avversario.
  13. Kaltro, che sta tenendo a bada i due avversari, non riesce a vedere il soffio di Jil,e viene preso in pieno! Il tetto però comincia a essere lambito dalle fiamme, l'architrave in legno che lo sorregge prende fuoco e le tegole diventano scivolose dal ghiaccio sciolto! Kaltro, Vimak e Mara scivolano a terra, cadendo da tre metri di altezza!
  14. Jilowyn La nebbia mi oscura la vista e mi muovo a tentoni fino a quando non trovo un varco. Una figura rapida mi passa poco lontano, facendomi sussultare: Narod sta correndo come il vento e balza sopra il muro della casa dove si trova Kaltro, ma il ghiaccio del muro lo fa scivolare e crolla a terra. Strano, da come si muove mi sarei aspettata che scalasse un muro come niente. Forse sta sottovalutando il nemico come ha fatto Mara... Appena usciamo da questo disastro, farò a tutti e due un discorsetto come si deve! Per fortuna, Vimak è concentrato sulla battaglia. Mentre esco dalla nebbia, decido che è meglio non rimproverarli adesso, così urlo al gruppo in generale: Forza, ragazzi, ce la possiamo fare! Lo stiamo circondando, non mollate adesso! Raggiungo il basso della casa: Vimak è là sopra, ma ho lo spazio per evitarlo. Spero che questa casa sia disabitata. Con questo frastuono sarebbero già usciti! Non so se è davvero così, ma nel caso mi auguro che la città ripaghi i danni del proprietario. Kaltro è troppo pericoloso e va fermato. Mi sposto di un paio di passi, sollevo la testa e spalanco la bocca. La fiamma che esce è molto più potente di quanto avevo immaginato e travolge Kaltro con un crepitio che mi spaventa. Per Ilmater! esclamo, stupita. Il potere degli spiriti è immenso! penso con orrore.
  15. Il boato è devastante, pezzi di tegole si staccano dal tetto spiovente, e la neve viene scagliata all'indietro come ali bianchi, ma Kaltro, che stava quasi per cadere, poggia il piede a terra e il ghiaccio lo tiene bloccato, come se fosse un tutt'uno. E' un errore venire così vicino a me, goliath... Lo sguardo che ti lancia, il modo in cui ti guarda, ti fa venire i brividi. Intanto, mentre il mephit vola rapido verso Vimak per continuare l'assalto, una freccia lo prende in pieno, facendolo esplodere in una nube di ghiaccio - lontana da Vimak, per fortuna. Renn si sposta in modo da vedere sia l'altro Mephit che Kaltro, silenzioso come ogni cacciatore.
  16. Mara si sposta appena in tempo per evitare un colpo diretto, parando la lama ghiacciata con il bracciale d'acciaio dell'armatura. Sebbene l'impatto attutito, una brina gelida si forma sul suo braccio e le strappa una smorfia di dolore. Vimak tuona contro di lei. Tu trattiene tua spada, perché? Non duello, Kaltro pericoloso e va fermato. Lupi del Caer combatte assieme come branco ed ogni membro lotta per sopravvivenza. Tu non diversa. La spadaccina, a diversi metri di distanza, piega la bocca in un mezzo sorriso infastidito. Il braccio ancora indolenzito. Stai zitto, non dirmi cosa devo fare. Allora il goliath, sperando di aver colpito l'amica nell'orgoglio, sposta ancora lo sguardo su Kaltro. Isola di Solstice. Forse li tutto iniziato. Tua storia non diversa da molti altri, ma tu trasformato fortuna in odio, tu eletto da solo Agente di Morte. Arrogante e sbagliato, Auril non più sostegno tue azioni non vedi? Noi qui ora, io qui e non sento alcun freno a potere contro di te. Questo è segno. Il potere del goliath esplode dal corpo come vento tempestoso! Con occhi lucenti si libra in aria allargando le braccia e scattando verso Kaltro! Alla fine del volo il goliath atterra pesantemente a pochi passi dal nemico e la sua cantilena si fa più profonda e potente! Un boato assordante erutta dalle mani congiunte del goliath e scariche elettriche bluastre si diffondono attorno!
  17. Kaltro incassa i colpi, anche se dal suo corpo non esce più sangue, e la fiammata gli brucia parte dei vestiti! Mentre viene gettato all'indietro, la sua mano si muove come di volontà proprio e la lama prende in pieno l'armatura di Mara, causando una striscia di ghiaccio e un lungo taglio!
  18. Mara sposta lo sguardo cercando Kaltro non appena sparisce. Lo trova solo quando inizia a parlare e subito dopo il Mephit crea in maniera soprannaturale una cortina di fumo che nasconde tutto alla vista per diversi metri. Coprendosi la bocca per timore che sia anche qualcosa di velenoso, la spadaccina urla ai compagni vicini. Allontanatevi tutti da questo fumo di m*rda! Via! Poi lampi di potere cremisi increspano l'aria e di colpo la spadaccina balza fuori dal fumo per atterrare direttamente sopra un tetto dopo aver saltato oltre l'umana possibilità. Solleva lo sguardo, sorride e fissa Kaltro. Oh bene, ti dai pure delle arie allora. Ti credi speciale perché pensi di esserti salvato il c*lo una volta? Da quello che vedo non ti ha salvato nessuno dalla morte. Di vita, in te, non resta nulla. Per cui ora è giunto il momento di mettere fine alla Leggenda e di dare Gloria al nostro nome. Afferra saldamente Vento del Deserto in una posa a gambe piegate. Attende il momento giusto poi scatta avanti coprendo la distanza che la separa da Kaltro in un battito di ciglia, prima ancora che lui riesca a sollevare la spada per parare il suo fendente!
  19. Mara resiste al ghiaccio, lo sputa e sente solo dolore alla bocca ma nient'altro, poi Narod assale Kaltro con una granicola di colpi! L'assassino si protegge con le braccia, viene quasi sbalzato all'indietro quando arriva Jil col suo potere magico! Kaltro viene preso in pieno, la neve si solleva e le finestre si rompono attorno a lui, ma l'assassino stringe i denti e osserva i suoi rivali. Non sembra avere paura, non sembra provare nulla, se non rabbia gelida. Ero solo un pescatore, quando tutto è iniziato. Le sue parole cominciano a rilasciare ghiaccio, poi il suo corpo viene avvolto dalla neve e scompare in uno sbuffo, per poi riapparire sopra uno dei tetti. La nave si è distrutta, nel Mare del Ghiaccio Movente. Cercavo di raggiungere l'Isola di Solstice. Ed è lì, che è arrivata lei. Uno dei mephit di ghiaccio si schianta contro Vimak, cercando di artigliargli il petto, ma non riesce a superare la spessa pelle del goliath! L'altro mephit invece si butta in mezzo al gruppo, composto da Jil, Mara e Narod, e comincia ad emettere un gas che copre l'intera piazzetta dei vicoli! Kaltro fissa Vimak, entrambi sui tetti. Ero vicino alla morte per congelamento, e Auril mi ha salvato. Io uccido in suo nome, sono un suo Agente di Morte.
  20. Jilowyn È incredibile, è circondato da tre nemici e continua a resistere. Capisco subito che è molto più pericoloso di quanto mi fossi aspettata. I suoi occhi sono gelidi... mettono i brividi, come la prima volta che li ho visti! Dobbiamo abbatterlo in fretta o non rischiamo di morire. Non posso usare il potere che mi hanno dato gli spiriti, perché rischio di colpire i miei compagni. Ma vedo che ha un lato scoperto e posso indirizzare la mia sfera di tuono in modo da colpire solo lui. Itchar mor gravius nak! Un rumore assordante, come il tuono di un fulmine, investe le orecchie di Kaltro.
  21. Narod Kaltro sembra particolarmente concentrato su Mara, perché la vede giustamente come la più pericolosa, visto che Vimak è troppo lontano. Così non fa caso a me. Come un fulmine, gli arrivo alle spalle, balzo contro il muro e lo colpisco in volo con un calcio circolare, spazzando la neve. La mia figura astrale si stacca da me e, nonostante mi trovi a un metro e mezzo di distanza, lo raggiunge al collo. Appena atterro, lascio esplodere di nuovo il mio ki e altri due pugni spettrali creano un turbine di neve e ghiaccio, diretti contro il suo petto.
  22. Kaltro, dopo aver resistito ai tremendi colpi di Mara, si volta immediatamente verso Vimak e mette le braccia incrociate davanti al viso, mentre le fiamme e i dardi impattano contro di lui! Abbassa gli arti lentamente, e i suoi occhi di ghiaccio si fissano sul goliath. Essere lì sopra non ti terrà in vita. E mentre Mara sferra i colpi, Kaltro le scocca un'occhiata rapida, e il ghiaccio comincia a crearsi nella sua bocca... Ricevi il bacio della Dama Del Gelo! Renn intanto si getta di lato dal vicolo, incocca l'arco, e la sua freccia trapassa un braccio di uno dei mephit, che ringhia furioso. Vieni da me, mostriciattolo! Estrae un pugnale e si prepara, abbassato come un cacciatore.
  23. Kaltro resiste anche al potere di Mara. Allora Vimak inizia a recitare una formula semplice di incantesimo richiamando nella mano una sfera di fuoco. Kaltro! io no fuggo da te, dato occasione miei amici di colpire te con loro potere. Vedi tu solo. Noi gruppo, noi famiglia, noi Lupi del Caer. Tu no merita dono di Auril perché usa suo nome per uccidere! Tu nasconde omicidi di tuo cuore nero dietro lei! Io invece prego e credo e desidero Auril ascoltata. Il goliath porta avanti la mano ed il dardo di fuoco vola dritto contro l'assassino! Poi il sangue di Vimak compie qualcosa che l'addestramento non insegna, piega la trama manipolando la magia tra i suoi nodi, la metamagia. E con una semplice parola quattro dardi scintillanti di puro potere magico si formano sopra le sue possenti spalle. Al successivo gesto della mano i dardi incantati sfrecciano nell'aria lasciando una scia di luce mentre colpiscono Kaltro infallibilmente!
  24. Come sempre, i colpi di Mara scendono devastanti! Il fuoco si propaga a ogni suo movimento, poi il tuono arriva e Kaltro fa quasi per essere spazzato via... quasi, perché il gelo sembra allungarsi nel suo corpo e mantenerlo sul posto, mentre lui digrigna i denti con ira!
  25. Mara corre sopra i tetti mentre fulmini di potere le conferiscono un'agilità ed una forza sovrumana. Quando arriva al bordo più vicino non si ferma, ma anzi spicca un nuovo balzo diretta contro il nemico! Atterra nella piazza dove si sta svolgendo la battaglia sollevando una coltre di neve. Tra le volute, mentre la neve si deposita nuovamente al suolo, la spadaccina si rimette in piedi e punta la spada verso Kaltro. Bastardo cosa hai detto? Prova pure ad uccidermi se ci riesci. E' da quando ti ho incontrato che fremo dal desiderio di confrontarmi con un simile avversario. E poi devo farti rimangiare di avermi dato del "cane da guerra". Un sorriso spavaldo si stampa sul giovane volto di Mara mentre assume la sua posa di guardia. Lottare, sanguinare, lottare ancora e cercare di superarsi in ogni combattimento per raggiungere una Gloria Leggendaria. Questo è il suo sogno. Accumulando il potere del giuramento nella lama, la spadaccina scatta in avanti e si scaglia contro Kaltro. La neve che si deposita sulla lama evapora e l'aria viene sferzata da fulmini cremisi! E nel momento in cui la spada colpisce, un boato di tuono si propaga per tutta piazza.
  26.  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.