Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By aza

Maestri d’Arme – Jari il Cacciatore di Mostri

Dopo l'uscita della serie TV di The Witcher, dedicata a Geralt di Rivia, il noto Strigo cacciatore di mostri, grande utente di alchimia sulla quale abbiamo già fatto questo precedente articolo.
Per l’occasione, abbiamo deciso di intervistare Jari Lanzoni, (qui il suo sito), schermidore e appassionato di fantasy nonché di… lotta ai mostri!
Ciao Jari, dicci chi sei e quali sono le tue esperienze in ambito di scherma e fantasy

Direi uno strano amalgama di tante cose: direi principalmente un padre e un marito, poi un lettore, uno scrittore e un appassionato di combattimento storico. Al momento lavoro nel settore del turismo dopo aver cambiato una dozzina di mansioni e posti di lavoro, dal becchino al grafico, una necessaria flessibilità assai tipica di questo periodo che però mi ha permesso di mettere da parte una serie di competenze trasversali.
Mi sono interessato alla scherma storica una ventina di anni fa, entrando in contatto con alcuni gruppi e assistendo ad un paio di seminari; nel 2002 ho conosciuto il metodo della Sala d’Arme Achille Marozzo, caratterizzato da un approccio rigoroso alle fonti e una forte purezza nella ricerca delle nostre tradizioni Marziali. In particolare, la Sala d’Arme Achille Marozzo si è sempre distinta per la scelta di pubblicare i risultati dei propri studi e contribuire alla diffusione della Scherma Storica.
Dopo un paio d’anni di corso sono passato da allievo ad Aiuto-Istruttore dei corsi basi seguendo poi tutte le fasi per diventare docente. Al di là della mia esperienza come Istruttore ho avuto modo di pubblicare due manuali inerenti la scherma storica: “La Lancia, La Spada, la Daga” dedicato alla scherma medievale e “Il Combattimento Storico da Strada” dove approfondisco le più strane situazioni avvenute in duello e in battaglia.
Direi che la mia esperienza con il fantasy nasce sia dalla grandissima passione per la lettura che per i giochi di ruolo, commistionando le due cose per divertimento personale. Ho pubblicato alcuni romanzi, tra lo storico e il fantasy, nel mio ultimo lavoro “La Scherma del Cacciatore di Mostri” (quì il link) ho voluto immaginare il ritrovamento di un trattato di scherma rinascimentale, a lungo occultato, dedicato non al duello contro altri schermidori ma contro gli Innaturi, esseri scaturiti da favole e leggende. L’Autore doveva necessariamente essere allievo di un Trattatista che conoscevo bene per poterne ricalcare le tecniche di combattimento: ecco quindi il bolognese Johanni della Viverna, divenuto Maestro d’Arme sotto la guidae del celebre Giovanni Dalle Agocchie.
Parliamo di mostri: ogni creatura richiede le sue armi e le sue tecniche. Facci degli esempi…
Avendo indicato il rigore per le fonti storiche come un attributo qualitativo, credo sia lecito non inventare nulla ma, appunto, citare qualcuno più autorevole di me.
Il primo esempio che mi viene in mente è tratto da “Guerrino detto il Meschino” un eroe popolare del Basso Medioevo, nato dalla penna di Andrea da Barberino nel 1473. Si tratta di un guerriero che si è fatto da sé, ignora di possedere nobili natali e ha deciso di farsi strada nella vita apprendendo l’arte della spada. Tra le innumerevoli avventure (di cui consiglio la lettura) si trova anche lui a dover affrontare un Innaturo. E’ descritto come un “gran verme” ma in seguito si apprende che doveva avere due o quattro zampe artigliate.

Prossimo al combattimento, Guerrino fa qualcosa di assolutamente naturale per chi è ormai un veterano del combattimento: valuta una Strategia. Il pensiero di ogni Schermidore deve essere Fluido. Non carica con il cavallo e la lancia in resta, azione potente ma inutile contro un avversario estremamente rapido e dal corpo serpentino. Guai se schivasse la lancia e, in un batter d’occhio, fosse padrone dello scontro. Spada e scudo sono e restano i compagni ottimali per difendere e offendere con perizia, specie un essere di manifesta forza. Si tratta di una coppia d’arme che denota anche prudenza, Guerrino ancora non conosce appieno tutte le risorse del nemico.
Di nuovo un cambio di strategia, necessario vista l’abilità del nemico. Al Guerrino è bastato pochissimo per valutare le capacità dell’Innaturo rispetto alla scelta delle armi. Lasciata spada e scudo rotella, armi troppo lente e facilmente afferrabili, afferra il pugnale che ogni cavaliere porta con sé (forse la celebre misericordiae) e, giunto a stretto contatto, colpisce dove le scaglie si sono allargate per il movimento del corpo, affondando l’arma corta in un punto vitale dell’avversario.

…e se una normale lama non bastasse? Cosa propone il manuale di “magico”?
Quando ho iniziato la stesura del manuale ho ripensato all’esperienza de “Il Combattimento Storico da Strada” e di tutte le strane soluzioni che propone (lanci di cappe, di sostanze, accecamenti, false cadute etc etc…), ho anche riflettuto sul fatto che uno schermidore non si sarebbe affidato solo alla lama. L’idea di inserire la magia però non mi convinceva, forse per la vecchia dicotomia Guerriero-Mago di Dungeons & Dragons che mi porto dietro da trent’anni esatti.
Come sempre mi sono affidato alle fonti storiche, cercando qualsiasi soluzione Alchemica che però derivasse da un vero trattato storico e che un lettore curioso potesse consultare. Ecco quindi “Opera” di Alchimia di Giovanbattista Birelli, il “Magiae naturalis sive de miraculis rerum naturalium” di Giovanni Battista della Porta, ho attinto a piene mani dai “De’ capricci medicinali” di Leonardo fioravanti e altri testi ancora.
Sarebbe stato più facile inventare di sana pianta una serie di soluzioni fantasiose, più spettacolaristiche e meno “rustiche”, ma credo sia anche affascinante “lavorare” imponendosi regole e “paletti” da non superare.
Curiosamente, o forse no, è stata la Ricerca Storica che ha portato in evidenza il Fantastico e il Magico. Allo stesso modo, quasi tutti i mostri del libro provengono da testi storici o da trattati, primo fra tutti il “Compendio dell’arte essorcistica” di Girolamo Menghi. Questo assieme di risorse aumenta le abilità del Cacciatore di Mostri, li conferisce una serie di soluzioni per limitare le forze nemiche, ma anche per celare la propria identità e stordire eventuali testimoni al pari di un “Man in Black” rinascimentale.
Occorre fare un esempio di come si applichino certe sostanze.
Mi viene in mente il caso delle Streghe che presidiano pozzi o piccoli stagni. Si tratta dello spauracchio che le madri utilizzavano tempo fa per spaventare i bambini: se si fossero avvicinati troppo al pozzo il mostro li avrebbe presi e portati via. Uno stratagemma pedagogico rurale per chi deve lavorare duramente la terra tenendosi vicino i bambini, che di certo all’epoca non avevano un asilo o altre strutture in cui stare.
La Marabecca siciliana, come la Jenny Dentiverdi inglese, la Bourda emiliano-romagnola o la Janara di Benevento, attende in prossimità di una cisterna. In questo caso il buon Johanni della Viverna avrebbe pronta una buona ronca dall’asta lunga, ottima per colpire a buona distanza, ma si sarebbe ben guardato da scendere nell’elemento di elezione dell’Innaturo. Ecco quindi una buona “mistura che arda sott’acqua” dal trattato di Alchimia Giovanni Battista della Porta, quando questa sorta di fuoco greco avrà incendiato parte dello specchio d’acqua la Strega dovrà salire in superficie per fuggire le fiamme, senza sapere che la via di scampo le è stata accuratamente preparata. A questo punto ci si affiderà all’abilità dello Schermidore con la ronca per ripulire la zona dal minaccioso Innaturo…
Certo, tutto questo darsi da fare può attirare l’attenzione di testimoni, ma sempre il Birelli offre una soluzione con un composto “A far che le persone facilmente escano di sentimento, che paiano pazzi”, e così anche se raccontano ciò che hanno visto alla Loggia della Mercanzia, in Piazza Maggiore o agli uomini del Bargello nessuno gli crederà.
La serie di The Witcher sta per uscire: dai filmati del gioco e le scene di combattimento della serie già uscite, cosa possiamo dire dello stile di combattimento dello Strigo, riferito agli stili storici e ai mostri che egli affronta?
Devo premettere che di The Witcher io so pochissimo. Ricordo di aver installato il gioco, visto l’animazione iniziale con l’amico che me lo regalò e aver giocato tipo 5-10 minuti notando positivamente che permetteva di cambiare la guardia del personaggio. Di lì a poco nacque mia figlia e addio Strigi, Streghe e altro, dovevo gettarmi nella battaglia delle notti insonni, affrontare orde di rigurgiti e debellare pannolini. Non ho ancora letto i romanzi e quando me lo segnalarono dopo l’uscita del libro mi scoprii estremamente ignorante.
Rispetto ai bellissimi filmati che ho visto online, lo stile scelto per Geralt di Rivia consiste in colpi ampi, grandi “caricamenti” con l’arma alzata fin sopra la testa e lame che proseguono il movimento fino a terra. Il corpo ruota completamente esponendo la schiena all’avversario, spesso vortica per eseguire una sequenza di colpi continui, in alcuni casi per aumentare la potenza d’impatto Geralt esegue attacchi dopo un balzo per aggiungere spinta e peso del colpo alla forza cinetica del taglio. Il tutto contro mostri grandi e grossi, e quindi bersagli ben definiti su cui sferrare Colpi Finiti, ossia a piena potenza e senza possibilità di cambiare il percorso dell’arma. Quando deve affrontare gli uomini non mancano calci, pugni e spallate per alternare le azioni della spada, oltre a del sano combattimento corpo a corpo e un buon utilizzo del pugnale con colpi di punta alla gola o sotto l’ascella, quindi in un punto non protetto.
Tutto questo corrisponde alle necessità di spettacolarizzazione del prodotto ludico, in cui lo spettatore deve poter godere dell’intera dinamica dell’arma, essere copartecipe del movimento e della potenza dei colpi. Rispetto a queste logiche consiglio “the Game” di Baricco, che descrive in maniera perfetta il rapporto che si sviluppa tra lo strumento ludico e il corpo del giocatore.
La Scherma Storica, ovviamente, è qualcosa di completamente diverso: non si espone mai la schiena all’avversario, non si tentano “scivolamenti” o spallate, niente pugni e calci perché occorre sempre gestire la distanza rispetto all’avversario. I colpi devono essere misurati: i caricamenti inutili sono da escludere, nel momento in cui si va a sollevare le braccia per aumentare la potenza d’impatto un avversario può colpire proprio gli arti, inoltre colpi troppo telefonati fanno esporre a contro-tecniche brevi e rapide, spesso proprio alla mano di chi sferra il taglio che di per sé ha il vantaggio della potenza ma lo svantaggio della lentezza. Ogni tanto Geralt ha infatti il buonsenso di infilare una punta rapida nella gola o nel petto degli avversari. C’è anche da dire che le finte, che richiedono falsi colpi e non Colpi Finiti, sono alla base della scherma e potrebbero non essere ben comprese dallo spettatore all’interno di un combattimento concitato
In un vero combattimento si predilige l’economia di energie, i mezzi colpi, gli arretramenti e gli scarti laterali, le finte etc etc… non è così lineare come in The Witcher, in Berserk, nella serie Gundam Iron Blooded Orphans o nei vari film di Star Wars. E tuttavia lo stile di questo tipo di prodotti, così come è stato per l’ottima scherma rievocativa dei re-enactors, non è da disprezzare in quanto contribuisce fortemente alla narrazione, alla trasposizione dello spettatore all’interno della dinamica di combattimento. Si “racconta” del personaggio anche attraverso il suo corpo e il suo modo di combattere, se ne avverte la tensione, si accusano i colpi che subisce e si gode della raggiunta vittoria.
Aggiungo un dettaglio, e forse una profezia.
Sono certo che prima o poi salteranno fuori corsi di “Scherma Witcher” o “Scherma Strigoi” (o con altri nomi onde evitare problemi di copyright) come è accaduto per la Scherma Jedi che si sta affermando come disciplina in ogni parte del mondo. Premetto che un qualsiasi schermidore storico, con almeno un paio d’anni di esperienza di combattimento, non avrebbe problemi a vincere un confronto con questo tipo di appassionati, ma non è assolutamente questo il punto.
Credo che qualsiasi Storia (perché è quella la leva fondamentale!) faccia uscire di casa un ragazzo o una ragazza, staccandolo da una console o dallo smartphone, in modo che stia con altri ragazzi, gli permetta di fare movimento fisico e intraprendere un percorso anche minimamente marziale, non possa che essere una cosa positiva. Fosse pure volteggiare in salto con la spada dello Strigo (ma perché la tiene sulla schiena?) o ruzzolare con una spada laser. E magari andarsi a bere una birra insieme dopo gli allenamenti! Chiaramente, un vero percorso di scherma storica sarebbe consigliabile, anche per suscitare maggior passione per lo studio, la storia e la cultura. Tuttavia non va assolutamente sottovalutato il valore umano e sociale che un qualsiasi corso di Scherma per Cacciatori di Mostri può avere.
Sorge però un interrogativo: chi sarebbe il ”Maestro” di questi corsi? Chi diventerebbe il riferimento sportivo, ma anche morale, di questi ragazzi forse troppo manipolabili? Magari un furbetto che vuole fare del denaro, meglio se con la barba imbiancata, i modi dell’uomo vissuto e il carisma del mentore misterioso. Non ci sarebbe nulla di strano visto il proliferare di Maestri improvvisati e Guru della Scherma Storica di oltre vent’anni fa, quando questa disciplina e la rievocazione storica muovevano assieme i primi passi, con tutte le conseguenti e disastrose ricadute. E questo è forse l’unico elemento preoccupante dei futuri corsi da Strigo o AmmazzaDraghi. Per diventare Istruttori di scherma storica o moderna ci sono dei percorsi, è richiesto rigore, anche morale, la capacità di trasmettere correttezza e non furbizia, controllo e non violenza.
L’attributo necessario, forse, andrebbe ricercato nell’ossatura di figure eroiche come Geralt. Se la Storia genera una disciplina, allora la direttiva morale del Personaggio può far comprendere il tipo di Maestro da cercare.
Grazie ancora per l’intervista. Trovate qui il sito di Jari con le sue opere. E voi lettori, se vi è piaciuto l’articolo date un’occhiata anche a quelli qui sotto
❚ 5 falsi miti sulla spada medievale
❚ Affondo vs fendente – La fisica in 7 punti – Battle Science III
❚ 5 errori sulle armature in Dungeons & Dragons
Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2019/12/18/jari-lanzoni-cacciatore-mostri-witcher/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.  
Read more...

Anteprima Mythic Odysseys of Theros #2 - Il Sommario e alcuni Mostri Mitici

Come molti di voi già sapranno, Mythic Odysseys of Theros sarà il prossimo supplemento ufficiale in arrivo per D&D 5e, la cui nuova data di uscita è il 21 Luglio 2020 dopo il recente rinvio causato dal coronavirus. Visto che, tuttavia, la versione digitale del manuale uscirà ugualmente il 2 Giugno 2020 su servizi quali D&D Beyond, Fantasy Grounds e Roll 20, la WotC ha deciso di rilasciare in questi giorni alcune anteprime: il Sommario e alcuni Mostri Mitici (ovvero mostri dotati di capacità particolari dette Azioni Mitiche).
Potete trovare maggiori informazioni sul contenuto di Mythic Odysseys of Theros nei seguenti nostri articoli:
❚ L'annuncio ufficiale di Mythic Odysseys of Theros
❚ 16 ulteriori dettagli su Theros
❚ Regole per i Mostri Mitici dal manuale di Theros
❚ Anteprima Mythic Odysseys of Theros #1 - Contenuti vari da Fantasy Grounds
Ecco qui di seguito, invece, le anteprime (per ingrandire le immagini, cliccate su di esse):




Read more...

Role Playing June

Il sito Comicon, in collaborazione con le più importati realtà del mondo del gioco di ruolo in Italia, ha organizzato per il mese di Giugno una grande iniziativa virtuale chiamata RPJ - Role Playing June, la quale vedrà i giocatori cimentarsi su Discord in one shot per moltissimi dei giochi di ruolo attualmente pubblicati in Italia. Sarà possibile sia partecipare come giocatori, che essere semplici spettatori.

Entriamo più nel dettaglio leggendo direttamente l'annuncio per RPJ.
Tratto dalla pagina di Role Playing June
Per partecipare agli eventi giornalieri andate nella pagina dedicata a ROLE PLAYING JUNE e cliccate giorno per giorno sui link che trovate nel calendario degli eventi. Noi di Dragon's Lair non possiamo che consigliarvi di presenziare assiduamente in modo da poter dare un'occhiata a tantissimi gdr e al modo in cui vengono giocati.
Buone Avventure (in Remoto)!
Read more...

Una collezione di mostri gratis dalla Kobold Press

La Kobold Press ci propone un'altra offerta speciale per questo periodo di sosta forzata. Questa volta si tratta di Boss Monsters, una raccolta di 14 mostri da GS 3 a 27.
Gli scontri con i boss sono difficili da gestire, chiunque ve lo potrà confermare. Che si tratti del vostro avversario preferito che viene eliminato in un istante o semplicemente il dover spendere molto impegno nel creare una sfida sufficientemente impegnativa per il vostro gruppo, dare vita ad un incontro epico ed accattivante per coronoare la vostra avventura non è mai semplice. Almeno fino ad ora. La Kobold Press ha fatto buona parte del lavoro per noi in questa ultima offerta gratuita legata al #15 della loro rivista Warlock.
In questo prodotto troveremo una carrellata di Boss, per un totale di quattordici differenti creature di vario potere. Ce ne sono di adatte ad ogni livello di gioco e ciascuna di esse è pensata per mettere duramente alla prova un gruppo di avventurieri. Sono qualcosa di più che semplici mostri normali. Dopotutto volete rendere questi combattimenti memorabili.

Che sia il demone di origine virale noto come Catscratch, in grado di trasformare sia felini che umani in creature letali che sputano bile, garantendo la propria sopravvivenza tramite la trasmissione della sua malattia.

Oppure il Pumpkin King, un mostro di livello medio che appare in un campo di zucche per mietere un delizioso raccolto e che potrebbe dare vita a delle letali zucche danzanti mentre porta a termine il suo compito da triste mietitore.

Se preferite mostri più letali, se ne trovano anche di quelli. Ci sono demoni unici come Bathael (raffigurato qui sopra), un signore dei demoni ormai deposto e che è fuggito nei recessi più remoti dell'Abisso, dove sta pianificando la sua vendetta.

Per una sfida di livello massimo abbiamo Degmadu il Polipo Millenario che, oltre ad avere il nome migliore tra tutti questi mostri, è di GS 27 e può affrontare tranquillamente un gruppo di personaggi di alto livello con i suoi 555 punti ferita e tredici letali tentacoli, in grado di afferrare delle creature e gettarle nelle sue fauci divoratrici.
Tutte queste creature e molte altre ancora vi aspettano in questo manuale. Usate il codice SaferAtHomeWeek3 prima del termine dell'acquisto e sarete a posto.
Safer at Home - $ 0

Buone Avventure
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/05/dd-boss-monsters-from-cr-3-27-yours-for-free.html
Read more...

La Guida di Volo ai Mostri e altre uscite in italiano per D&D 5e

Nonostante i contrattempi dovuti al coronavirus, in questi mesi la Asmodee Italia ha continuato la sua pianificazione delle uscite dei manuali per D&D 5e in lingua italiana. Proprio oggi, infatti, ha rivelato che Guida di Volo ai Mostri, manuale dedicato alle storie e alle statistiche di mostri vecchi e nuovi, sarà pubblicato in italiano verso Settembre 2020. Fino a quel periodo, tuttavia, la Guida di Volo non sarà l'unico manuale che vedremo in italiano per la 5e. L'avventura per PG di livello 1-15 Fuga dall'Abisso, infatti, ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms, è prevista per Giugno/Luglio 2020. Nonostante le complicazioni dovute al lockdown degli ultimi mesi, invece, già da Aprile 2020 è disponibile in tutti i negozi Guida Omnicomprensiva di Xanathar, supplemento che raccoglie nuove Sottoclassi, nuovi incantesimi, nuove Attività Fuori Servizio, e nuove regole e sistemi utili per arricchire le vostre campagne, che siate giocatori o DM.
Come specificato sul sito ufficiale della Asmodee Italia, vi avvisiamo che le date dei manuali non ancora usciti sono da considerarsi puramente indicative. Nel caso in cui, infatti, la Asmodee dovesse subire contrattempi, potrebbe esserle necessario modificarle.
Qui di seguito troverete, in ordine di uscita, la descrizione ufficiale dei manuali su citati, assieme ai link agli articoli che abbiamo pubblicato su di essi:
Guida Omnicompresiva di Xanathar
Nel sottosuolo di Waterdeep, lontano dai rumori e dalla folla, si nasconde un ufficio ben rifornito di meraviglie e ricchezze che vanno oltre la nostra immaginazione…
…e una boccia d’acqua con dentro un pesce rosso.
È lì che agisce indisturbata la creatura chiamata Lo Xanathar, il signore del crimine, l’Occhio che tutto vede e che tutto desidera conoscere! Sono tante le storie che si raccontano su questo beholder, ma la più importante da tenere a mente è sicuramente una: mai toccare Sylgar, il pesce rosso…o saranno guai!
Sicuramente Xanathar ha avuto modo di possedere molti oggetti interessanti e scoprire informazioni preziose, nel corso della sua carriera criminale, ma se c’è una cosa per cui sono famosi i beholder, è proprio la loro eccentricità.  
Ecco dunque finalmente a disposizione la Guida Omnicomprensiva di Xanathar, un utile supplemento ai tre manuali base ufficiali, con regole opzionali dedicate sia ai giocatori che al Dungeon Master.
Xanathar ovviamente l’ha arricchita con le sue bislacche note personali, un po’ paranoiche ed egocentriche, che troverete sparse per tutto il manuale.
Sfogliate con parsimonia e devozione le sue pagine ricche di novità: fino a 25 nuove sottoclassi, tra le quali spiccano alcune vecchie glorie appartenenti a edizioni passate (come i celeberrimi Arciere Arcano e il Maestro dello Stile dell’Ubriaco); nuovi approfondimenti sulle regole più comuni che serviranno al Dungeon Master per rendere il suo lavoro più agevole e scorrevole, nonché un buon elenco di trappole rivisitate e un sacco di lussuosi oggetti magici; infine corredato dalle stupende illustrazioni che caratterizzano ogni manuale di questa nuova edizione, troviamo anche un ben fornito elenco di incantesimi.
Tra le varie regole facoltative, non dimentichiamo le cosiddette Attività Fuori Servizio, molto utili per poter sfruttare al meglio il tempo trascorso tra un’avventura e l’altra, consentendo ai propri personaggi di poter svolgere lavori, effettuare rituali religiosi, fabbricare oggetti magici, o semplicemente recuperare energie.
E per ultime, ma non meno importanti, citiamo le regole per le Avventure Condivise, nell’appendice: sia che siate già dei giocatori appassionati di Adventure League, sia che vogliate provare nuovi metodi di gioco con il vostro gruppo di amici, questa è la variante più rapida e scorrevole del gioco che esista!
Come potete vedere Xanathar ha sempre un occhio di riguardo per queste cose (più di uno, in realtà!)
Basta che non tocchiate il pesce rosso, non smetteremo mai di ripeterlo!
Data di uscita: già disponibile nei negozi
Lingua: italiano
Prezzo: 50 euro
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione della Guida Omnicomprensiva di Xanathar
❚ Biografia di Xanathar

 
Fuga dall'Abisso
L’Underdark è un mondo sotterraneo ricco di meraviglie, un labirinto sterminato e contorto dove regna la paura, popolato da mostri orrendi che non hanno mai visto la luce del giorno. È quaggiù che l’elfo oscuro Gromph Baenre, Arcimago di Menzoberranzan, lancia un empio incantesimo con l’intenzione di infiammare l’energia magica che pervade l’Underdark: nel farlo, spalanca una serie di portali collegati al regno demoniaco dell’Abisso. Ciò che ne esce stupisce lo stesso arcimago, e da quel momento in poi, la follia che aleggia sull’Underdark non fa che crescere e minaccia di scuotere i Reami Dimenticati fin dalle loro fondamenta. Fermate la follia prima che divori anche voi!
Data di uscita: Giugno/Luglio 2020
Lingua: italiano
Prezzo: non ancora noto
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

 
Guida di Volo ai Mostri
Il rinomato maestro del sapere Volothamp Geddarm è tornato! Ha scritto una fantastica dissertazione in cui illustra alcuni dei più classici mostri dei mondi di Dungeons & Dragons. Ma il Saggio di Shadowdale in persona, Elminster, non crede che Volo abbia colto a dovere tutti i dettagli. Non perdetevi questo lavoro di squadra in cui Volo ed Elminster illumineranno i profani sia sulle creature più comuni che su quelle meno conosciute.
Questo libro, una sicura fonte di ispirazione per ogni Dungeon Master, esplora le storie di numerosi mostri, tra cui i giganti, i mind flayer, gli orchi e i goblinoidi. I giocatori troveranno anche le regole per interpretare una vasta gamma di nuove razze, tra cui gli angelici aasimar e i felini tabaxi. Sono inoltre incluse le statistiche di gioco di dozzine di mostri, alcuni originali e altri tratti dal passato del gioco, pronti a comparire nelle vostre avventure di D&D come possenti amici o temibili mostri.
Data di uscita: Settembre 2020
Lingua: italiano
Prezzo: non ancora noto
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Guida di Volo ai Mostri
❚ Elenco delle anteprime in inglese della Guida di Volo ai Mostri
❚ Biografia di Volo

Read more...
Bomba

Capitolo Diciannove - Un tramonto sul mare dove i sogni son desideri

Recommended Posts

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Lo spettacolino offerto dai bottegai del posto spalancò la mascella dell'albina... Anime? Schiavi? E notare la propria compagna soddisfatta da tutto la ciò non la sorprendeva... Sapeva chi aveva dinanzi il quel momento... Ma ciononostante la inquietò. Le braccia dell'albina si riempirono di striature azzurre... Celeste! No! No! Non fare... In maniera inaspettata, però, Seline aveva rimandato tutto indietro... O meglio... Aveva ribarattato il ricavato con degli anelli... Le striature si dissolsero e la Borealis rilassò lo sguardo. Calma... Mantieni il sangue freddo. Questo non è il nostro piano, quindi non possiamo applicare le nostre regole... Ma ma... È mostr... Saremmo noi nel torto. Ora puoi solo guardare e passare oltre... Evitando che la tua compagna magari faccia pazzie atroci, possibilmente... Urgh! 

L'elocatrice venne trascinata "a forza" dalla tiefling nella locanda "Manto Nero". Il commento sugli anelli ottenne unicamente come risposta un'espressione spaventa da parte della glantriana. Un'espressione che venne ben presto soppressa... Gli avventurieri si ritrovarono ai piedi della locanda, dopo un primo sondaggio del terreno. E seppur la compagnia di Clint avrebbe immediatamente fatto porre una domanda alquanto schietta nei suoi confronti... Questa venne totalmente oscurata dalla presenza della procace accompagnatrice del nordico. Statuaria, provocante e di sangue abissale. Probabilmente anche il commerciante in fondo alla strada avrebbe potuto sentire il deglutire della Borealis... Entrare nella locanda eliminò il dubbio iniziale di ambo le figure... I demoni c'erano... Un... Altra? Pensò rivolgendo gli occhi alla succube nelle vicinanze del balcone. 

Trovato posto assieme agli altri la Borealis tornò a fissare Demicia... È... È... Una demone! Occhi sull'obiettivo. Il filatterio. Inoltre Celeste, ma... Sì sì... Però... Wow... Alle presentazioni, dove Seline si premurò di intervenire per tutti... Ehm... Sì... Mi chiamo Celeste, eroina di Primarosa ed avventuriera girovaga. Dopodiché avrebbe rivolto lo sguardo alla sua sinistra, cominciando a giocherellare con le dita sul tavolo, come per l'impazienza, lo stress o... L'agitazione... Eroe... Ascolta alterniamoci... Ho bisogno anche della tua fermezza. Va bene... Stai tranquilla, sono qui con te. In quel frangente non badò alcuna cura alla compagna che si stava allargando con la Succube... Se Eroe era intenta a ragionare una richiesta, l'albina invece avrebbe cercato di ristabilire la propria concentrazione mentale... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

La tiefling osservò la succube per qualche istante, prima di tornare a guardare gli altri e lasciare che parlassero a Demicia, mentre il suo sguardo lentamente si spostò in direzione di Celeste e continuò ad osservarla per qualche istante, prima di avvicinarsi pian piano alla propria compagna.
Tirò fuori il set da makeup per iniziare, senza chiedere alcun permesso, a truccare la propria compagna con una certa cura per rendere quel volto ancora più bello da vedere, più curato, mostrando maggiormente quegli occhi celesti e colorando un poco di più le guance, rendendola ben più desiderabile e apprezzabile.
Una volta terminato di curare quel volto, passò il set alla propria compagna.
Tocca a te
Disse così la tiefling per avvicinare così il volto alla compagna, portando entrambe le mani sulle cosce di lei e sorridendo un poco, prima di tornare con un'espressione neutra. Quando l'elocatrice si avvicinò ulteriormente, ecco che la stregona iniziò a sussurrarle.
x Celeste

Spoiler

Credo di essermi comportata bene finora.. Ho rifiutato gli schiavi, le anime e ho cercato di avere qualche informazione su quel coso che dobbiamo cercare..
Mormorò per poi osservarla bene in volto.
Però.. Vorrei chiederti un favore
Qualche attimo di silenzio, prima di spostare leggermente lo sguardo su Demicia.
Cosa ne pensi di lei?.. Beh.. E' una situazione alquanto rara.. E visto che dovremo condividere le cose insieme, pensavo che magari.. Io e te potremo divertirci un pochino con lei.. Insieme. Potremo ricavarne qualcosa, ne sono abbastanza sicura.
Concluse per stringere un poco la presa sulle cosce della compagna.

x DM

Spoiler

Applico il makeup su Celeste.

+1 apparenza per 2d4 ore

 

Edited by Nilyn

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Ma che? Disse di sorpresa al fare della tiefling con quel trucco che veniva applicato sul volto albino della elocatrice... Celeste non amava particolarmente molto il trucco... Però non era nulla di male a lasciarla fare... Almeno così pensava, finché non senti le mani di lei passare e stringere le proprie coscie. 

La sua faccia divenne inespressiva e poi mutare di colpo ad un certo punto... Gli altri avrebbero potuto vedere Celeste afferrare Seline e portarsela davanti al viso per il colletto dei vestiti con forza e guardarla con uno sguardo arrabbiato... Molto arrabbiato... Sussurrando qualcosa e poi solo dopo lasciarla andare cominciando a prendere confidenza con quel kit. 

Seline

Spoiler

Prendendola per il colletto la avvicinò a se... Bene? Bene! In meno di un'ora mi hai proposto di s*****e almeno due volte con degli estranei... E questo sarebbe il tuo concetto di fare la brava!?! L'elocatrice sussurrò con tono estremamente irritato, duro, digrignando i denti ad ogni parola... Poi volse uno sguardo a Demicia, mostrando chiaramente imbarazzo e mordendosi il labbro inferiore... Lo sguardo si fece mano mano più rilassato... Dimmi... Dimmi quale sono le tue intenzioni chiaramente... Vendere l'anima per "divertirsi" è stupido perfino da parte tua... Non volevi riaverla indietro? Celeste allentò un po' la presa... Dimmi perché? Me lo devi... Dimmi perché dovremmo farlo... In caso vedremo. 

La Borealis avrebbe cominciato a mettere in risalto le labbra, la zona degli occhi e degli zigomi, rendendola ancora più bella di prima... 

Celeste... Cerchiamo una persona... Un Halfling in particolare... Disse la Borealis aspettandosi che qualcun'altro continuasse il discorso... 

X DM

Spoiler

Applico Kit trucco su Seline

2d4 ore +1 Apparenza. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Si lasciò trascinare dal fare di Celeste, finendo a poca distanza dal volto di lei e osservandola con un fare perplesso, completamente ingenuo.
x Celeste

Spoiler

Io non ho proposto nulla fino ad ora..
Disse la stregona, osservandola attentamente.
Ti ho dato una scelta e hai scelto di no.. Non c'era bisogno di comprare tutto con le tue monete, potevo anche comprare con le mie se ti sei sentita così tanto in imbarazzo.. Non ti stavo certamente spingendo tra le braccia di quel tiefling con la forza.
L'espressione si corrucciò un poco, sentendosi offesa da quella parole.
Ho rifiutato gli schiavi e le anime per te.. E sei ancora arrabbiata.. Non ti capisco.
Le mani accarezzarono un poco le cosce della compagna, sebbene l'espressione offesa dell'abissale continuò a rimanere su quel volto.
Comunque Demicia è una succube, proprio come nostra figlia e ti ricordo che qualcuno ha remato contro di lei, non accettandola solo perchè era una succube.. Ti do una magnifica notizia, anche il mio sangue proviene da loro e.. Lei potrebbe aiutarci, lei vorrebbe stringere un'amicizia con me e una guida come lei, in questo luogo, potrebbe essere molto utile. Il punto è che.. Ha messo gli occhi su di te, ma.. Non voglio che tu ci vada da sola, tutto qua.
Rimase in silenzio per qualche istante, prima di portare le mani su quelle dell'elocatrice per togliersi dalla presa del colletto.
E non voglio che ti succeda qualcosa.. Non ci sarà alcun contratto, però.. E' una tua scelta ecco.


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

Clint abbozzó un sorriso alla domanda di Aleesia: "Non c'è nulla di male nel dire una verità, quando è tale".

'Certo, ammesso che quelli siano davvero i tuoi occhi, signorina'', si limitò a pensare, poi, mentre cercava con lo sguardo i compagni in avvicinamento. 

"Congedo?", si trovò a riflettere, mentre il reclutatore all'interno della taverna gli stava facendo venire un'idea... "Sei una... combattente? E una viaggiatrice? Hai preso parte a qualche conflitto? Per questo sei in congedo?".

Ma poi entrò Bjorn, con l'ultima compagna di bevute che Clint si sarebbe potuto aspettare: bella, bellissima,  magnifica.

Spaventosa. 

L'avvertimento di Aleesia non giunse inatteso: "Sì. Sì, lo so. Ed anche il mio amico lo la. Credo".

'Che succede qua? Aleesia la teme? O ci vede una rivale?

No,  però...

Non sono pronto per un patto. Un contratto del genere...", Clint quasi scosse la testa, perplesso. 

Almeno finché Seline non aprì bocca. "Klimt Connor. È un onore"", l'adepto puntualizzó, facendo un elaborato inchino. 

Ma lasciò che la - surreale - conversazione prendesse quella forma indefinita, per il momento: "Gradite qualcosa da bere, Aleesia? Siete mia ospite, servitevi pure!".

Clint avrebbe anche voluto interloquire con tutti i presenti, ma ormai l'occasione era sbilanciata, e si costrinse a fare buon viso a cattiva sorte. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast)

 

Thorlum assistette alla sfuriata di Trull, sentendo la sua rabbia salire parola dopo parola. Era pronto a rispondere senza pensarci due volte, ma fu Isild a fermarlo, portandolo nel retrobottega.

[FORGIA -  Retrobottega]: Master

Spoiler

Fu un amplesso rapido ma piacevole. Dieci minuti di passione in cui il nano cerco di sfogare la sua rabbia, mettendoci tutta l'energia possibile. Quando fu il momento di andare e raggiungere gli altri disse poche parole. Va bene, ma come mi troverai? Sono spesso in viaggio, visto che mi affidano sempre le missioni più pericolose disse senza un briciolo di modestia. Non ha caso ho molti nemici. Credo sia più saggio quando verrai da me, mostrarti quando sono da solo. Lo dico per la tua incolumità. Anche perché io non mi nascondo mai, e affronto tutti i miei nemici a viso aperto. Vedendoti con me, potrebbero cercare di catturarti per avere informazioni..... e non credo sarebbe piacevole. Disse in tono serio.

Inoltre già che ci siamo. Sto cercando un vecchio amico in difficoltà. Non lo vedo da molti anni,  ma non so come è riuscito a farmi arrivare la sua richiesta d'aiuto. Un Halfling....Conrad. Ne hai sentito parlare?  Un ottimo Halfling, sapeva sempre come guadagnare vari pezzi d'oro..... non so se mi spiego. Mi ha detto che si trova qua, ma si sta nascondendo è non ho troppo tempo per cercarlo. Sai per caso dove posso trovarlo? 

Attese la risposta della nana e poi salutandola con un altra forte pacca nei glutei andò dai suoi compagni.

 

[LOCANDA - prima dell'arrivo di Demicia]:  ...tutti?? ma sopratutto Trull

Spoiler

Thorlum riusci a trovare la locanda Manto Nero senza difficoltà pur percorrendo qualche strada più volte. Ma dove accidenti si trova questa locanda? Mi sembrano tutte uguali queste strade! Entrato vide velocemente il tavolo preso dalla compagnia. Tutta la poca tranquillità che aveva recuperato durante la camminata sfumo non appena tra tutti vide Trull. Gli si avvicinò velocemente poggiando il martello affianco a se e inchinandosi un poco, batté pesantemente le mani sul tavolo. Ma che accidenti ti ha preso li dentro. Perdonerò le tue parole solo per quello che ultimamente stai passando. Non essere più un nano ti sta evidentemente creando molte difficoltà. Il tono della voce si stava scaldando. Adesso ti spiego il perché di quell'affare. Guardami? Guarda la mia faccia! Mi vedi... Perché credi che mi abbiano torturato così duramente? Per quale motivo pensi che abbia perso un occhio e un orecchio? Perché gli SchiacciaGoblin....quegli esseri infami, assetati di potere fatti di fango, indegni della roccia in cui vivono voglio uccidere tutti i TagliaRocce che esistono su questa terra. IO NON POSSO PERMETTERE CHE CAPITI CIO'. Rimase in silenzio per un attimo cercando di abbassare nuovamente la voce. Sai che siamo rimasti in pochi....sai che la montagna non è sicura....sai che siamo in guerra....questo vuol dire che neanche Firedrakes è un luogo sicuro. Finché non risolviamo le cose, finché non ucciderò tutti gli SchiacciaGoblin non esiste un luogo sicuro. Non posso permettere che il Clan sparisca. Disse nuovamente. Quindi non solo devo garantire al Clan una nutrita discendenza....devo anche garantirne la sicurezza. Q u e s t o   è   l' u n i c o   m o d o!! Disse scandendo le parole. Ne troverei un altro, se non fossi stato condannato a causa di quel vigliacco di Tonum, di quel buffone perbenista di Flurio, che il ferro gli si arruginisca, e di quello sciocco di Zhuge che non ha ancora capito il pericolo che corre a sottovalutare quei nani. CONDANNATO, SENZA RISOLVERE IL PROBLEMA ALLA RADICE!! Diede un pugno sul tavolo! Dopo qualche secondo di silenzio riprese a parlare duramente.  Ma nonostante il loro stupido intervento io non mi sono arreso. Ho trovato una occasione è l'ho sfruttata. Mi sono garantito in poco tempo, segretezza, un educazione in una fucina e qualche pezzo d'oro. Potrò muovermi senza alcun timore nelle missioni e appena potrò elargire gli insegnamenti del Clan. Inoltre non appena sarà in eta adulta potrà prendere il nome del Clan. Il Clan vivrà. Quindi non blaterare a vanvera. Alzò una mano per toccarsi la faccia nervosamente. Come hai fatto a non capire ciò...per tutte le miniere.....dentro quella pelle c'é un nano...disse abbassando la voce per poi alzarla di nuovo...UN NANO TRULL....DOVE ACCIDENTI E FINITO? Thorlum si avvicino di più al mezz'elfo cercando di andargli faccia a faccia. Trull che accidenti ti sta capitando? Ti ho promesso che ti avrei fatto tornare con la tua vera pelle e lo farò, ma per intanto sembra che debba prenderti a calci per fortificare il tuo spirito.

 

[LOCANDA - dopo l'arrivo Demicia]: Sicuramente tutti.

Spoiler

Il nano ascoltò le parole della succube, mostrando interesse quando questa si disse pronta a soddisfare qualunque desiderio. Chissà se riesco a trovare un modo per ottenere le informazioni che mi servono.... Si fece pensieroso e decise di intervenire senza curarsi di presentarsi. Come si fa a godere di un desiderio ottenuto se poi si è dannati per l'eternità? In ogni caso ho una curiosità. Mettiamo che ci sia un gruppo di nani che meriti di morire, ma che non sappia dove si trovi. Tu saresti in grado di dirmi dove questi si trovino? Come potrei esserne sicuro? Ti sei presentata come un essere estremamente potente, quindi  immagino potresti addirittura porre fine alla loro  vita. Ma poi non avrei la soddisfazione della giustizia... No, così non ha senso.....farei prima a venderti le anime dei miei nemici!!

In ogni caso...informazioni, cosa vuoi per delle informazioni? Prima ovviamente devi dimostrarmi che non menti.Quindi.... giusto...Ungi ad Kinda (nanico = Donna che vola) Ma che...si stanno truccando ora.... trova l' Halfling....Conrad...dicci dove si trova. 

 

 

Master.

Spoiler

Isild:

 - intimidire (+10) quando Thorlum parla dei pericoli che corre la nana se si presenta da lui senza la giusta prudenza.

 - raccogliere informazione alle domande sull'Halfling  (+5 - 4coscritto?) = +1 (sempre che vada bene applicata alle domande che ho fatto)

 

Edited by SassoMuschioso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Gli dei mi odiano. Tutta la demenza del piano materiale in una sola stanza. 

Ma PERCHÉ si stanno truccando?!

<<Mie care, come mai vi truccate?>> chiese un attimo incuriosito, anche se poi decise di fare un cenno con la mano come a cambiare discorso, traendo un grosso respiro prima di parlare con Thorlum. 

<<Thorlum, ma le tue promesse,i tuoi giuramenti, da uno a dieci quanto credi abbiano valore?>>

Lasciò tempo alla risposta, prima di voltarsi verso la ospite di Clint. 

<<Signorina, siete anche voi natura di questo luogo, oppure venite da un piano materiale? Così, per curiosità? E per caso conoscete qualcuno qui dentro?>> 

Edited by Zellos
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast)

 

Io ho un unica parola e l'ho sempre dimostrato. Rispose aggressivamente. Stai per caso insinuando qualcosa?  Il nano guardò duramente l'umano stringendo il pugno destro poggiato nel tavolo, aspettando le successive parole di Oceiros.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Seline

Spoiler

Non ho mai avuto problemi col fatto che tu abbia quel sangue, o delle discendenze abissali...  Continui a ritirare fuori questa scusante ogni volta che discutiamo... Io amo Rakayah. E ascoltami, ho gradito che tu abbia rifiutato gli schiavi e le anime... Non ho detto nulla in contrario a ciò... 

Però... Eff... Allora... Okay... L'elocatrice si mise una mano sulla fronte... Se le parole che mi dici sono vere, voglio capire cosa lei voglia da me... L'albina fece roteare il polso... Spero che sarà disposta anche a parlare... Sono disposta a chiarire questa faccenda in privato.

Ma... Questa cosa come la sai? Chiese realizzando che era da almeno da qualche minuto che si erano conosciute... 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Sorrise a Demicia e l'accompagnò alla locanda, rimanendo al suo fianco per mostrarle un minimo di fiducia, necessaria per ciò che avrebbe dovuto fare. Dobbiamo semplicemente stare attenti: è sincera, non mente su ciò che vuole... Ma questo non significa che non sia pericolosa. Sorrise ai suoi compagni quando entrò nella locanda, tenendo quindi una sedia alla succube per farla sedere. Perdoni la mia maleducazione, prima ho sbadatamente dimenticato di rivelarle il mio nome. Bjorn, come ha detto la mia compagna. Ecco che inizia a parlare troppo... Ma le è chiaro che rischiamo la vita in ogni secondo? Disse dopo le parole di Evelynn, essendosi preso il tempo necessario a riflettere attentamente sulla sua proposta. Un momento... Si sta truccando? In mezzo a tutti? Ha per caso bevuto qualcosa di particolarmente pesante prima di arrivare qui? No, per capire se non sia semplicemente molto più stupida di quanto credessi. Per farmi perdonare, le offrirò qualcosa da bere. Ha delle preferenze? Chiese alla donna, esponendo quindi quanto avesse pensato Ho già avuto modo di notare la sua intelligenza, lady Demicia, e che lei faccia simili offerte mi pare deleterio. Non ha parlato di una collaborazione? E' questa che lo offro, mia lady. Ha avuto modo di comprendere che possediamo un discreto potere: potrebbe sfruttarlo per eliminare un suo rivale politico-disse abbassando la voce, in modo da avere un po' di intimità-e guadagnare posizioni di potere e prestigio. Ciò che richiediamo sono semplicemente delle informazioni, oltre ai favori che i miei compagni avranno modo di chiederle. Mi sembra decisamente più sensato che offrirle le nostre anime: in questa maniera avremmo entrambi modo di guadagnare qualcosa dal patto. Concluse con un sorriso, iniziando quindi a chiederle il proprio favore Dal mio conto, ho solo una domanda da porle: è in grado di trovare una persona e portarla in salvo in un luogo a mia scelta? E quale sarebbe il prezzo richiesto? Tenga conto che posso fornirle poco di questa persona, solamente il nome, una descrizione e il luogo in cui dovrebbe trovarsi. Si avvicinò quindi ad Evelynn, per provare a farla ragionare... con le buone o le cattive.

Seline

Spoiler

Potresti smetterla di comportarti come se fossi a casa tua? Ti ricordo che non hai mai visitato questo luogo, nonostante il tuo sangue sia legato ad esso. Devi essere cauta, agire attentamente ed evitare di scoprirti apertamente: è la tua unica maniera di guadagnare ciò che cerchi in questo luogo. Disse severo, aggiungendo quindi più spazientito che altro Fallo per Celeste, per lo meno. Vuoi che ci siano maggiori possibilità di tornare indietro? Dai quel cubo a Trull, Oceiros o Clint, se proprio non vuoi che finisca nelle mie mani. Vuoi recuperare la metà perduta della tua anima? Non urlarlo in mezzo ad un mondo abitato da predatori. Vuoi passare una notte di piacere? Assicurati di sapere chi sia davanti a te e quale sia il suo obiettivo. Non otterremo niente muovendoci come degli orsi ubriachi. Questo è l'ultimo avviso. Se non dovesse accettare neanche questa possibilità... 

Master

Spoiler

Diplomazia +3, eventualmente per aiutare qualcuno con bonus migliori.

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull "Barbetta" Tanner

L'ex nano, disgustato dalla scelta di Thorlum molto più che dal sapore rancido del proprio vomito, si diresse al bancone della Locanda. Il banconista era impressionante nella sua fisicità, ma Trull non si scompose. Desiderava rifarsi la bocca con qualcosa che gli togliesse l'acidità. Più dall'anima che dallo stomaco, a dire il vero, ma sapeva che chiedere qualcosa del genere da queste parti poteva essere inteso troppo letteralmente.

Stava per chiedere... e gli venne in mente qualcosa di totalmente diverso. Ariabel. Quella volta che per affrontare il Terrore Cremisi si era trasformata in qualcosa di più simile a quest'essere che ad una elfa. La Ivarstill si era presa il suo innamorato, e ora loro stavano usando il cubo degli Ivarstill per viaggiare fra i piani fino all'Abisso. Ivarstill... Abisso...

"Mi scusi, buon locandiere. Vorrei assaggiare la stessa cosa che prendono gli Ivarstill quando vengono da queste parti, ma non sono certo che mi bastino le finanze. Mi può dire cosa gradiscono e quali ne sono, come dire, gli effetti? Potrei decidere che l'assaggio valga l'investimento. Per l'alloggio, di sicuro la loro camera sarà troppo costosa per le mie finanze, ma sono stati così entusiasti nel decantarne i piaceri, pur senza rivelarmi quali siano in realtà, che mi vorrei togliere la curiosità."

Spoiler

Scusate, post al volo.

Spoiler

Percepire intenzioni con la maschera del ballo di corte: +10

Diplomacy: 0

Bluff: -2

 

Edited by PietroD
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

<<Il giuramento del coscritto quindi cosa dovrebbe essere? Una battuta?>> fece poi un cenno come a lasciar perdere, con l’espressione di chi avesse mangiato qualcosa di amaro ed acido allo stesso tempo. 

<<Lasciamo perdere, è meglio. Sono solo chiacchiere da taverna. >> disse alzandosi dal tavolo ed andare prima al bancone, poi dai tiefling ( con del buon alcool) e poi dal “reclutatore”. 

@master

Spoiler

Gather information +6+15=+21

Chiedo di Halfling ladri e gilde di ladri in “città” da poter contattare per lavoretti.

spendo 200 mo di alcool per i tiefling ed in caso la succube  

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline
x Celeste

Spoiler

Non vuole parlare Celeste.. Vuole solo divertirsi con noi due.
Ribadì il concetto la tiefling per poi afferrarle le mani e annuire un paio di volte.
Penso a tutto io e potrai parlarle prima di iniziare, mh? E.. Beh.. Suppongo sia un dono di famiglia o qualcosa del genere, ma ho sentito chiaramente la sua voce.

Si allontanò un poco da Celeste per voltarsi verso Oceiros e ascoltare la sua domanda, sorridendo in sua direzione.
Beh ho appena acquistato queste cose e volevo essere sicura del loro valore.
Risponde in sua direzione per poi passare a Thorlum e alle sue parole prima verso Demicia e poi verso Oceiros.
Qui nessuno insinua niente, cercate di stare un po' calmi e rilassatevi..
Un sospiro da parte della stregona, prima di proseguire.
In ogni caso, Thorlum, mi sembri un pochino provato.. Che hai combinato? Perchè non prendi qualcosa da bere e lasci parlare gli altri? La nostra nuova conoscente è in grado di aiutarci, ma non può stare dietro a qualche gruppetto di nani che dovevano già essere morti per mano tua.
Disse, immaginandosi a chi si riferisse dopo tutto quel tempo che era passato e il fallimento della missione a Huruk Rast.
Piuttosto passiamo per quanto riguarda questo Conrad e..
Si interruppe alle parole di Bjorn per mostrare un sorrisetto divertito.
Oh Bjorn! Sei proprio irresistibile quando fai il cavaliere che cerca di salvare la dama in difficoltà.
Una risatina per poi vedersi proprio il nordico avvicinarsi e rivolgerle qualche parola.
x Bjorn

Spoiler

Come se fossi...? QUESTA E' CASA MIA! Non è quel buco di fogna che si chiama Pescalia e non è quella sudicia casa dove sono rimasta a marcire da sola nell'osservare quattro pareti. Spostò lo sguardo su Celeste per qualche istante, prima di tornare su di lui. Mi sto comportando meglio del solito.. Ho rifiutato gli schiavi, ho rifiutato le anime, sto cercando di comportarmi in maniera piuttosto tranquilla e di mescolarmi tra la gente del posto.. Non mi sembra una buona idea guardarsi da tutti e da tutto, finiremo nel dare più attenzione in questa maniera. Ma di cosa avete paura?? Guarda che la mia intenzione è di tornare nel piano materiale e non di rimanere qua dentro.. Ho diverse cose che ho lasciato lì.. Tipo i miei figli. E come dovrei recuperarle? Sentiamo.. Chiedendo a quei due draghi che non hanno capito un accidente finora e hanno saputo, in due, darmi una nozione che avevo già trovato da sola nella biblioteca di Firedrakes.. Cavoli, direi che sono stati di enorme aiuto, soprattutto quel decerebrato del figlio che è in grado solo di ficcare il naso nelle vite altrui e criticare, quando dovrebbe guardarsi il suo sudicio deretano. Almeno qui ho la possiblità di trovare qualcuno che SA e che CONOSCE. Forse dovrò pagare qualche prezzo? Beh valuterò.

Si distaccò da Bjorn per tornare ad osservare Demicia.
Oltre a Conrad.. Ti dice nulla il nome di Lucrecia? Anche se devo ammettere che se potresti veramente salvare o guarire delle persone in difficoltà..
Si passò la mano sul mento la tiefling, riflettendo meglio sul tipo di proposta avanzata da Bjorn.
Potresti fare anche l'opposto suppongo.. D'altronde ci sarebbero diverse persone che se lo meriterebbero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull “Barbetta” Tanner

Con Thorlum al bancone

Il nano aveva ottenuto una prima risposta dal banconista della Locanda, quando il 'vero' nano del gruppo, quello che si era dimostrato ai suoi occhi privo di senno oltre che di occhio ed orecchio, si avvicinò a lui e prese a parlargli... e poi ad urlargli... il suo livido ragionamento che mescolava sopravvivenza, paternità, giustizia e vendetta. Trull lo degnò di una occhiata, e lo lasciò finire. La mente si affollò di parole, una risposta cruda ma calma, sincera ed accorata, che avrebbe dato ad un amico come Clint. Ma questa risposta non lasciò le sue labbra serrate.

Spoiler

*Stupido nano di fosso! Non c'è nulla che io desideri di più che diventare padre, né vi é cosa che io apprenda con più piacere della notizia della nascita di un nuovo cucciolo, chiunque ne siano i genitori. Tuttavia, mai mi sono arrogato il diritto di pagare una meretrice perché accettasse una gravidanza da parte mia, nonostante potessi garantire personalmente a madre e figlio vitto ed alloggio ed ogni cura necessaria a mio carico, e garantite anche da un finalmente felice nonno Tregoer.

Non l'ho fatto!

Perché noi abbiamo il seme, ma anche la responsabilità di scegliere dove piantarlo. Perché i nostri figli cresceranno sterpi se piantati nel deserto, e cresceranno quercie se piantati in montagna.*

L'unica cosa che disse, fu una evidenza che Thorlum preferiva dimenticare.

“Tu che sei un nano, ti sbagli. Ascolta chi non ha più corpo di nano, ma ricorda bene d'esserlo nato. Tu non hai vendette da ottenere. Tu non hai clan da fare sopravvivere.”

Gli piantò gli occhi sul volto.

“Tu! Non! Sei! Più! Un! Tagliarocce! E mai più potrai esserlo. Oggi, forse, dai origine ad un nuovo clan.”

Ci pensò un attimo “Gli ScavAbisso.” decretó, cambiando all'ultimo istante la parola con la "sc”, per clemenza dell'erede nascituro di Thorlum.

Edited by PietroD
  • Like 2
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast)

 

[LOCANDA -Bancone]: sopratutto Trull.

Le parole di Trull colpirono dritto e pesantemente, come se tutta una montagna irrompesse in miniera sotterrando ogni nano ivi presente e negandogli per sempre la salvezza. Thorlum sostenette il viso duro e serio di Trull. Sarò sempre un TagliaRocce....rispose. Il tono della voce era basso e seppur lo sguardo comunicava estrema durezza, vi era un qualche contrasto con ciò che poteva comunicare il suo occhio, come se delle lacrime potessero rigare il suo volto. Ma che sta dicendo, crede realmente che non tonerò nel mio glorioso clan, che sarò per sempre un reietto...dopo ciò che ho fatto per proteggere la mia gente....che non ho più alcuna vendetta....Gli ScavAbisso...non posso credere che Trull dica veramente ciò. Non avrebbe mai pensato che anche Trull, nano di Huruk-Rast sancisse così pesantemente la sua condizione di nano SenzaCasta. Rimase in silenzio un tempo interminabile. Si porto la mano nell'unico occhio toccandoselo con due dita. Tolta questa, aprì la bocca con l'intenzione di  rispondere tenacemente...la mia vend....bah. Thorlum non aveva l'animo di continuare la discussione. Si girò è si allontano, scuro in volto.

 

[LOCANDA - dopo l'arrivo Demicia]: Sicuramente tutti.

Thorlum lasciò allontanare Oceiros. In altri momenti avrebbe approfondito con aggressività il discorso, ma era ancora scosso per le parole precedentemente pronunciate da Trull. Se il mezz'elfo, nano di Huruk-Rast, pensava ciò, allora cosa pensavano gli altri?  Thorlum aveva un ego così smisurato che non si poneva mai simili domande, non si curava mai di ciò che gli altri pensavano di lui o delle sue azioni. E se questi non le capivano, per il nano era semplicemente un problema altrui. Ma forse doveva iniziare a porsele. Chissà se anche gli altri pensano che io non tornerò più nel mio Clan. Chissà cosa pensano di me. Guardò i presenti pensando a chi poteva chiedere. 

Tutti questi pensieri lasciarono completamente la mente del nano, dopo l'intervento di Seline. Thorlum si rivolse alla mezzo demone. Se la tua nuova conoscente è così potente come dice, credo sappia trovare un gruppo di nani di mio interesse, oltre a fare qualunque altra cosa gli si voglia chiedere. Immagino sia in grado di trovare gli SchiacciaGoblin, l'Halfing Conrad e magari anche i Draghi che ancora stiamo cercando. Oltre ad esaudire tutte le tue richieste. Quindi...Demicia...sei in grado di dirmi dove si trova Conrad? E dove si sono rifugiati gli SchiacciaGoblin? Queste sono le mie domande. Fammi il tuo prezzo. 

 

Master:

Spoiler

Evidenzio le domande che ho posto a Demicia (spero più chiaramente ora), di cui voglio il prezzo. 

 - dove si è nascosto Conrad?

- dove sono gli SchiacciaGoblin?

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

La vaga percezione di cosa potesse avere combinato Thorlum attraversò la mente di Clint in maniera simile ad un lampo che colora la notte: una crepa istantanea nell'esistenza, che si spegne e muore subito, giusto una manciata di attimi dopo aver incendiato la tenebra. 

Clint si costrinse a non dire nulla, perché qualsiasi cosa sarebbe stata più sgradevole di quanto la situazione avrebbe richiesto e più inopportuna di quanto la sua educazione gli consentisse.

Di fronte a delle signore. 

O presunte tali. 

L'adepto cercò di non guardare la succube negli occhi, ben consapevole di quanto essi potessero sembrare... sembrare... sembrare, beh, qualsiasi bellezza lui potesse anche solo vagheggiare e qualsiasi desiderio potesse concepire. 

Due cose desiderava, per sé. L'una collegata all'altra. 

Ma non avrebbe messo sul piatto - e nemmeno nominato - Ariabel e Calixtria.

Non così. 

Emise un sospiro. Neanche venti minuti.

Non erano trascorsi nemmeno venti minuti, da quando avevano messo piede nell'Abisso. 

"Immagino che avrete anche voi, in effetti, dei desideri reconditi, mia signora Demicia.

Il do ut des si può declinare in tante forme, in fondo.

Le anime, qui attorno, si possono trovare al mercato. Anche quelle - come dite voi? - potenti.

I pensieri sono il vincolo segreto di tutte le esistenze.

Ciò che essi bramano sono la trama invisibile che scuote i mondi.

Quali sono i vostri e come potremmo svelarli? Persino soddisfarli?

La merce sul piatto è la persona che stiamo cercando. Sapere dov'è, il più esattamente possibile. Anche esservi condotti, eventualmente, in totale incolumità nostra, vostra e sua, a seguito ed in conseguenza di questo possibile accordo. In mancanza di informazioni precise, si potrebbe ragionare su di una clausola compromissoria per avere nomi ed informazioni affidabili su chi possa portarci a lui, sempre nel rispetto della incolumità reciproca e di ogni terza parte coinvolta, compresa la persona che andiamo cercando. Mancando elementi utili alla nostra bisogna, si dovrebbe ovviamente optare per la risoluzione immediata di ogni accordo senza conseguenze e clausole punitive, da ambo le parti, in un'ottica di non belligeranza e non competitività tra le parti.  Stessa ottica da tenere in considerazione anche qualora si addivenisse ad un accordo, seguito da un conseguente sviluppo positivo, secondo i dettami del contratto".

Clint stava sudando freddo, sebbene non stessero ancora decidendo nulla. La creatura lo affascinava mortalmente. In tutti i sensi. E, sempre sensibilmente, lo terrorizzava. Diede il tempo alla succube di ascoltare e valutare tutte le domande e le proposte.

Nel frattempo, recuperò, un po' forzatamente, il suo sorriso, tornando a guardare Aleesia ed a rivolgersi a lei: "E quanti sono i mondi che avete solcato voi, invece, mia signora? Quanti e quali?

Magari avete visto una mia ombra in un mondo riflesso o un mio ricordo strascicato in un sogno. Meraviglie indescrivibili soggiogate alla debolezza della parola od orrori indicibili che la mente rifiuta e cancella. 

Le porte tra le vite si schiudono nella caducità dei secondi, mentre i secondi plasmano le vite intere. Piani sovrapposti di esistenza che vibrano ad un ritmo appena leggermente diverso. La vostra, di vita, deve essere stata... impareggiabile, magari. Me lo auguro".

DM

Spoiler

Diplomazia +41 e Percepire Intenzioni +15 su chi serve. 

Cerco di capire cosa brama Demicia - in cambio dei vari, possibili livelli di informazioni sull'Halfling- e chi è, cosa fa e dov'è stata Aleesia (o, perlomeno, ciò che ella sostiene di essere, fare, avere visto).

 

Edited by Ghal Maraz
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Furbo il nostro Trull: avere dati simili sugli Ivarstill ribalterebbero completamente la situazione, almeno agli occhi di Derbel. Signorina in difficoltà? Con tutto il rispetto, non penso proprio che Lady Demicia abbia problemi a difendersi. Sarebbe un insulto considerarla tale. Disse dopo le parole di Evelynn, sorridendo alla succube prima di rispondere in un sussurro alla ragazza.

Seline

Spoiler

Schiavi? Anime? Se gli avessi voluto fare un favore, li avresti portati sul piano materiale e li avresti liberati. Ma non sono qui a parlare di questo. Il mio era un consiglio, Evelynn. Capisco che tu abbia degli obiettivi, che in parte posso anche condividere... Ma non puoi portarli a termine così. Puoi pensare quello che vuoi di questo posto... Ma per loro sei un'estranea. Pensa a te stessa: come guarderesti una straniera che entra nel tuo dominio e si comporta come padrona? Proveresti a trarne vantaggio, vero? Disse alla ragazza, concludendo quindi con severità Quindi, smettila di fare str*****e o sarò costretto a prendere provvedimenti in merito. La missione è importante, molto più di te e dei tuoi desideri da bambina viziata.

Ma torniamo ai nostri affari: la ragazza che dovrebbe trovare e portare alla corte di Firedrakes, dicendole che è mandata da Bjorn, è una giovane mezzelfa, non molto alta, dai capelli castani, gli occhi verdi e delle lentiggini sul volto. Ha un aspetto molto giovanile. Al momento dovrebbe trovarsi nel Katai, ma non conosco precisamente il luogo. Era una prostituta, ma non credo che questo elemento le servirà a qualcosa. 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Celeste osservò la figura di sangue demoniaco puro. Osservò ogni lineamento di quel corpo, rendendosi conto di quanto fosse perfetta rispetto a lei od alla sua compagna... Che cosa vuoi demone... Che cosa... Sei solo un delirio di Evelynn? Celeste... Uh? Ascoltami, non otterremo nulla facendo gli schivi. Andiamo al punto. Va bene... Ehm una cosa... Dimmi? Non mi importa se siamo in un posto che non è il nostro... Cosa vorresti dire? Lo capirai... Semplicemente, non possiamo pensare solo in grande... Usciti da questa taverna ti farò vedere... 

La Borealis rivolse agitatamente lo sguardo su Bjorn nel mentre ticchettava le unghie sopra il tavolo... Perché l'hai portata qui? Pensò di getto con un'espressione che tutto voleva dire tranne che serenità... Poi lo sguardo passò a Thorlum il quale sembrò essere interessato ancora alla vendetta... Vendetta? E soltanto alla fine per mascherare il tutto alluse alla ricerca comune. Trull si scaldò con una tale energia che catturò nuovamente l'attenzione della Borealis... E nuovamente Clint si era perso in quel mare infinito di parole che esprimevano lo stesso esatto concetto già oramai sbandierato ai quattro venti da tutti i membri del gruppo, dentro a quel locale. Inoltre la nuova compagnia dell'adepto era decisamente un mistero. L'acidità di Oceiros diede il giusto conforto alla glantriana, mentre Seline sgretolò quest'ultimo con le proprie richieste... Lucrecia... 

Cosa facciamo Celeste? Vuoi chiederle qualcosa? Forse... Immagino che per te sia lo stesso. Sì, ma... Non sono disposta a pagare come prezzo la tua... Eroe... Non eri tu che mi dicevi che un eroe mette sempre in gioco la sua vita? Non voglio che gli altri lo facciano... 

La Borealis tornò a fissare la succube... Per tutti i Divini... Perché è così... Bella... Io voglio prima di ogni altra cosa trovare Conrad... E l'oggetto più prezioso che ha o che aveva con se. E vorrei sapere i dettagli precisi della distruzione del piano di Eberron... Non solo... Le richieste di Bjorn, di Thorlum, di Seline e Klimt(?) le tratterò personalmente. Immagino che avremo modo di stabilire i dettagli e discutere in maniera chiara... In seguito tra di noi... Allusse a qualcosa... Poi guardò gli altri. Non voglio che voi prendiate alcun tipo di patto... Chiaro? Disse rivolgendosi ai compagni con sguardo severo... Ed un po' materno... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

No. Pagherò io la mia richiesta: è un errore che ho commesso anni fa, non devono andarci in mezzo altre persone innocenti. Disse fermo a Celeste, facendo comunque un cenno di ringraziamento dopo la sua proposta. Potrei guardarmi ancora allo specchio se pagasse al posto mio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

La mia Bjorn non era una richiesta. Celeste non si sarebbe smossa da quel punto. Non devi pagare nulla... Lascia che me ne occupi io, mh? Celeste rivolse un sorrisetto un po' forzato al nordico... Come per indicargli che fosse tutto okay... 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.