Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Fuga dall'Abisso esce il 30 Luglio in italiano

In questi giorni la Asmodee Italia ha aggiornato la pagina del suo sito dedicata alle prossime uscite, rivelando finalmente la data di uscita di Fuga dall'Abisso, un'avventura per PG di livello 1-15 ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms e caratterizzata dalla presenza dei mostruosi Signori dei Demoni. Completamente tradotta in lingua italiana, l'avventura uscirà in tutti i negozi il 30 Luglio 2020.
Ovviamente è importante tenere presente che, come specificato sempre dalla Asmodee sul suo sito, le date da lei annunciate sono da considerarsi sempre indicative e potrebbero subire variazioni in caso di contrattempi.
Qui di seguito potrete trovare la descrizione ufficiale dell'Avventura, la copertina del manuale e la recensione da noi pubblicata su DL'.
Grazie a @AVDF per la segnalazione.
Fuga dall'Abisso
L’Underdark è un mondo sotterraneo ricco di meraviglie, un labirinto sterminato e contorto dove regna la paura, popolato da mostri orrendi che non hanno mai visto la luce del giorno. È quaggiù che l’elfo oscuro Gromph Baenre, Arcimago di Menzoberranzan, lancia un empio incantesimo con l’intenzione di infiammare l’energia magica che pervade l’Underdark: nel farlo, spalanca una serie di portali collegati al regno demoniaco dell’Abisso. Ciò che ne esce stupisce lo stesso arcimago, e da quel momento in poi, la follia che aleggia sull’Underdark non fa che crescere e minaccia di scuotere i Reami Dimenticati fin dalle loro fondamenta. Fermate la follia prima che divori anche voi!
Data di uscita: 30 Luglio 2020
Lingua: italiano
Formato: Copertina rigida
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

Read more...

I vecchi manuali di D&D su DMs Guild ora hanno un Disclaimer

Disclaimer: vista l'alta sensibilità del tema trattato in questo articolo (considerato Tema a Rischio, come specificato negli articoli 1.6 e 1.12 del Regolamento di Dragons' Lair), abbiamo deciso di disabilitare i commenti. Si tratta di una soluzione temporanea, che abbiamo deciso di adottare in attesa di poter introdurre una versione più aggiornata del Regolamento. Nei prossimi giorni, infatti, lo Staff di DL' si riunirà per definire nuove linee guida riguardanti proprio la discussione di argomenti simili. Nel frattempo ci scusiamo per il disagio.
 
In linea con un annuncio sul trattamento della Diversità da lei rilasciato qualche settimana fa e in riconoscimento del fatto che, rispetto a 40 anni fa (quando D&D è nato), il mondo è cambiato, la Wizards of the Coast ha deciso di inserire all'interno dei vecchi manuali di Dungeons & Dragons pubblicati sul DMs Guild un Disclaimer riguardante il contenuto in essi trattato. Tale Disclaimer ha lo scopo di avvisare i lettori di oggi che quei manuali sono figli del loro tempo e che, quindi, possono contenere idee, concetti e affermazioni che non rispecchiano i valori del D&D di oggi. Un esempio di manuale in cui è stato inserito il Disclaimer è Oriental Adventures per la 1e.
Qui di seguito potete trovare la traduzione del Disclaimer in italiano:
Ed ecco qui la versione originale:
Fonte: https://www.enworld.org/threads/older-d-d-books-on-dms-guild-now-have-a-disclaimer.673147/
Read more...
By aza

ManaDinamica – Magia ed Entropia

La magia può sembrare una cosa meravigliosa: si tratta di uno strumento in grado di fare, in prima approssimazione, qualunque cosa.
Abbiamo tuttavia già visto nel precedente articolo che la faccenda non è così semplice: infatti, per ottenere un qualunque effetto magico che sia fisicamente coerente, abbiamo bisogno di spendere energia. E abbiamo bisogno di ottenere questa energia da qualche parte.
Ma il problema non si ferma qui: ogni volta che l’energia viene trasformata da una forma all’altra, una porzione di essa sempre maggiore viene dispersa, diventando inutilizzabile per il suo scopo originario
Oggi parliamo del secondo principio della termodinamica… applicato alla magia!

Calore e movimento
Se mettiamo a contatto tra loro due oggetti a diverse temperature, il più caldo comincerà a raffreddarsi e il più freddo a scaldarsi finché non raggiungeranno la stessa temperatura.
Questo fenomeno, detto “principio zero della termodinamica”, è evidente se mettiamo un cubetto di ghiaccio nell’acqua d’estate: il cubetto si scalda, sciogliendosi, ma nel farlo raffredda l’acqua.
Quello che è accaduto è che una certa quantità di energia, detta calore, ha abbandonato il corpo caldo, raffreddandolo, per introdursi in quello più freddo e riscaldarlo.
Questo passaggio di energia può essere “imbrigliato” per ottenere movimento: le macchine in grado di compiere queste trasformazioni sono dette Motori Termici, tra cui il motore a scoppio, il motore stirling e l’immancabile motore a vapore.

Un modellino di motore stirling. Una lieve differenza di temperatura tra il sopra e il sotto della base è sufficiente per far girare la ruota.
Un motore termico ha infatti bisogno di due “ambienti”, uno più caldo dell’altro, e la sua capacità di funzionamento dipende proprio da tale differenza di temperatura.
Quando, nel mondo reale, gli scienziati, ingegneri e inventori del ‘700 e ‘800 cominciarono a studiare il rapporto tra il calore fornito a una macchina a vapore e l’energia meccanica (cioè legata allo spostamento della vaporiera) che essa era in grado di rilasciare, si accorsero che una porzione di tale energia veniva perduta.
Infatti, parte di quel calore andava comunque a riscaldare l’ambiente esterno, più freddo ovviamente della caldaia: questo implica che, se da una parte l’aria esterna circola ed è in grado di rinnovarsi, la caldaia va via via raffreddandosi e richiede sempre nuovo combustibile.
Per quanto si possano migliorare numerose parti di un motore, per esempio riducendo gli attriti (che dissipano ulteriore preziosa energia), una porzione di dispersioni energetiche dovute a questo scambio di calore sarà sempre, inesorabilmente presente.
Tale evidenza portò a una delle formulazioni del “Secondo Principio della Termodinamica”, quella di Lord Kelvin: “È impossibile realizzare una trasformazione ciclica il cui unico risultato sia la trasformazione in lavoro di tutto il calore assorbito da una sorgente omogenea” 
Fu questa triste scoperta, l’inevitabile dispersione dell’energia, che portò gli scienziati del tempo alla definizione di una nuova grandezza fisica: l’Entropia.
Energie inutilizzabili
L’Entropia viene spesso definita come lo “stato di disordine di un sistema”, ma si tratta di una definizione che può confondere: infatti non si tratta banalmente di sistemi nei quali gli elementi siano “riposti ordinatamente”.
Due oggetti a temperature diverse e a contatto tra loro, infatti, sono ugualmente “ordinati” prima o dopo aver scambiato calore tra loro.
Quello che invece sappiamo grazie ai motori termici è che se due oggetti hanno temperature diverse è possibile usarli per generare energia meccanica, mentre questo è impossibile se hanno la stessa temperatura.
In questo secondo caso, infatti, la loro energia è stata “distribuita” tra di essi, mentre inizialmente essa era “disponibile” per generare lavoro.

Se immaginiamo le unità di energia termica come palline, esse possono essere utilizzate per produrre movimento solo finché sono separate
Badate bene che, dopo lo scambio di calore, tale energia non è stata “perduta” nel nulla: l’energia totale è conservata e così il primo principio della termodinamica, solo essa non è più “sfruttabile” alla stessa maniera.
La sua “qualità” è diminuita.
L’Entropia è, di fatto, la misura di questa “riduzione di qualità” dell’energia di un sistema.
Un’evidenza nata sia dall’osservazione naturale che dagli studi di Carnot è che l’entropia è sempre in continua, inesorabile crescita, e quindi la “qualità” dell’energia è in perenne calo.
Ciò ha portato a un’ulteriore formulazione del secondo principio della termodinamica: “in un sistema isolato l’entropia non può mai diminuire”.
Tutti i fenomeni spontanei, infatti, aumentano (o quantomeno mantengono inalterata) l’entropia del sistema: il calore fluisce da un corpo caldo a uno freddo, anche quando si cerca di imbrigliarlo con un motore, riducendo inevitabilmente l’efficacia del processo (come abbiamo già visto).
Tutti i fenomeni naturali che portano alla dispersione dell’energia sono prima o poi inevitabili: il ghiaccio fonde, gli oggetti cadono, il ferro si ossida, le pile si scaricano, le stelle si spengono e gli esseri viventi, alla fine, periscono.
Questo non significa che sia impossibile ottenere effetti opposti a quelli spontanei: abbiamo ad esempio inventato frigoriferi e condizionatori per abbassare la temperatura.
Tuttavia, tali macchinari si “limitano” a spostare il calore, ad esempio, del cibo congelato nell’ambiente fuori dal frigo, e consumano energia per farlo: parte di questa energia poi, ovviamente, non sarà utilizzabile per raffreddare gli alimenti ma verrà dispersa.
Se noi cercassimo di utilizzare la differenza di temperatura tra frigo e stanza per alimentare un motore termico, otterremmo ancora meno energia di quella necessaria per mantenere il cibo congelato.
L’energia necessaria per raffreddare un oggetto è insomma superiore a quella che si otterrebbe utilizzandolo come ambiente freddo per un motore termico: questo perché parte di quell’energia è stata dispersa proprio a causa dell’entropia.
Come per un cambio di valuta, scambiare euro per dollari avrà un costo: riscambiando indietro dollari con euro, un ulteriore costo, ci troveremmo in mano meno soldi di quelli iniziali.

Ogni trasformazione d’energia riduce quella disponibile per nella nuova forma, disperdendone inevitabilmente altra a causa dell’entropia
Inoltre, andando ad effettuare il calcolo, vedremmo che, dove l’entropia dell’interno del frigorifero è diminuita, quella del suo esterno è aumentata di una quantità superiore: l’entropia totale infatti aumenta sempre.
A seguito di un’azione su un sistema che ne riduca l’entropia ci sarà sempre un sistema più grande che lo circondi la cui entropia totale è aumentata (o al limite è rimasta identica): si dice in gergo che “l’entropia dell’universo” non può mai diminuire.
Come per i frigoriferi, anche i meccanismi degli esseri viventi riescono a mantenere sotto controllo l’entropia, a scapito tuttavia delle sostanze che espellono: gli scarti del corpo umano, se anche non fossero per esso dannosi, sarebbero comunque meno nutrienti dell’equivalente cibo necessario per crearli.
Se fossimo in grado di assimilare gli elementi nutritivi del terreno e produrre autonomamente determinate molecole biologiche necessarie per il nostro organismo, come alcune proteine, troveremmo svantaggioso nutrirci di piante e animali poiché il loro “passaggio” ha rubato energia.
Ogni trasformazione di energia ha, infatti, un determinato “rendimento”, cioè una percentuale dell’energia investita che è effettivamente utilizzabile dopo una trasformazione: il rendimento è sempre inferiore al 100% e tale perdita, dovuta all’entropia, va accumulandosi ad ogni passaggio.
Se, per esempio, della benzina viene bruciata per spingere un’automobile, tale processo è più efficiente (si ha cioè a disposizione più energia effettiva) che se tale motore fosse usato per produrre energia elettrica ed essa, a sua volta, utilizzata per alimentare un motore elettrico di un’automobile: motivo per cui le auto elettriche sono efficienti e meno inquinanti solo se ci sono scelte oculate nella produzione dell’energia elettrica.
A loro volta, i combustibili fossili come il petrolio, “fonti” di energia, non sono che l’effetto della degradazione di energie ben superiori accumulate milioni di anni fa durante la crescita, ad esempio, delle piante ormai fossilizzate e dell’azione dei batteri su di esse: l’energia spesa, insomma, per creare un albero e trasformarlo in carbone fossile è superiore a quella ottenuta bruciando quello stesso combustibile.
Per riassumere il concetto, l’entropia è la misura della degradazione dell’energia di un sistema: essa aumenta inesorabilmente a ogni trasformazione d’energia, rendendola sempre più inutilizzabile e portando spontaneamente a fenomeni come la dispersione del calore, dell’energia e la devastazione del tempo.
Gli effetti sulla magia
Ma quali effetti avrebbe l’entropia sulla magia, alla luce anche dell’articolo precedente?
Tanto per cominciare, l’energia magica disponibile sarebbe, se possibile, ancora meno.
Che sia accumulata fuori o dentro il mago, l’energia magica tenderebbe a disperdersi: sarebbe forse questo fenomeno a concedere l’esistenza di incantesimi che permettano la percezione della magia.
Questo implicherebbe, per esempio, che gli effetti magici vadano a svanire nel tempo e causino tutti quei classici eventi come l’indebolimento dei sigilli magici per trattenere chissà quale oscuro demone del passato.
Sarebbe anche molto in linea con tutte quelle ambientazioni nelle quali la magia si è via via ridotta e non sia più facile come un tempo produrre chissà quali effetti meravigliosi, un classico anche di tanti racconti  che pongono spesso le vicende in epoche successive a quelle degli dei e degli eroi: un tale sapore si respira, ad esempio, nelle Cronache del ghiaccio e del fuoco, nel Signore degli Anelli ma anche, da un certo punto di vista, in ambientazioni dove magia e tecnologia si confondono come Warhammer 40.000.

Ma come giustificare la presenza di antichi artefatti di ere perdute in grado di garantire immensi poteri, come quelli tipici della terra di mezzo?
Una maniera per limitare lo scambio di energia al minimo è quello di utilizzare contenitori adiabatici, che riescono quasi ad azzerare lo scambio di calore (chiaramente non è possibile azzerare completamente le perdite per un tempo infinito… proprio per colpa dell’entropia!).
L’idea di ridurre la dispersione dell’energia è ampiamente utilizzata in ambito tecnologico per materiali isolanti (basta pensare all’edilizia o ai termos) nonché per altre applicazioni come i Volani, pesanti oggetti tenuti in rotazione nel vuoto su cuscinetti magnetici in modo che non disperdano il loro movimento rotatorio (il quale viene poi utilizzato, all’occorrenza, per produrre energia).
Impedire a un oggetto magico di rilasciare energia potrebbe essere sia una maniera per allungare la sua vita sia, nell’ottica precedente, di celarne la natura.
Ma un oggetto di potere immenso in grado di durare millenni potrebbe somigliare di più a una forma di vita magica, che ottiene la sua energia dall’ambiente esattamente come le piante (entro un certo limite) dal sole.
In base a come funzioni il mana in un mondo di finzione, oggetti e creature che si nutrono di esso potrebbero ridurne la disponibilità magica in una determinata area, cosa che potrebbe portare a divertenti implicazioni.

Ma l’effetto più importante dell’entropia sulla magia è che la sua energia è ancora più preziosa: ad ogni trasformazione, infatti, viene dissipata, che sia per il passaggio dal metabolismo umano a una riserva magica, dall’ambiente circostante agli incantesimi stessi.
Gli incantesimi poi dovrebbero, se possibile, agire in maniera estremamente diretta: sollevare un masso, per esempio, dovrebbe evitare di richiedere l’apertura di un portale sul piano elementale dell’aria per manifestare una corrente ascensionale (anche se può darsi che un mero sollevamento non sia poi così facile da ottenere… ma ne parleremo oltre!).
Alla stessa maniera, una palla di fuoco potrebbe essere ottenuta separando ossigeno e idrogeno nel vapore acqueo presente nell’aria, spezzando i loro legami tra loro e ottenendo, per ricombinazione, un effetto esplosivo… ma questo richiederebbe un enorme dispendio di energia.
Perfino l’arco elettrico di un fulmine sarebbe molto più semplice da causare, ma richiederebbe comunque più energia di una punta affilata sparata magicamente sul nemico.
Diversa invece la situazione se queste energie magiche fossero presenti e pronte a svilupparsi in maniera selvaggia: in tal caso, il mago potrebbe limitarsi a gestire con perizia il flusso magico incontrollato, lasciando la dispersione energetica più grande alla fonte magica…

Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/22/manadinamica-magia-ed-entropia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.
Read more...
By aza

ManaDinamica – Conservazione dell’Energia

Uno dei problemi da affrontare, nei giochi e nella fiction in generale, dovuto all’introduzione della magia è integrare tali fenomeni all’interno del mondo per creare un contesto coerente e in qualche modo credibile.
In questa rubrica, dedicata soprattutto agli inventori di mondi (che siano scrittori o dungeon master), cercheremo di analizzare come potrebbe funzionare una magia “fisicamente corretta” ed evitare la classica domanda: “ma perché, se c’è la magia, la gente continua a zappare la terra e morire in modi atroci?”.

IL PROBLEMA ENERGETICO
Se la magia fosse fisicamente corretta, dovrebbe rispettare alcune leggi fra le quali i famosi Principi della Termodinamica (o, per l’occasione, della “Manadinamica”).
Tra questi, il primo è il cosiddetto “Principio di conservazione dell’Energia” che richiede che l’energia totale coinvolta in un fenomeno sia conservata, cioè che la sua quantità totale al termine del processo sia uguale a quella iniziale (contando, in entrambi i casi, tutte le forme di energia presente).
Ma cos’è l’Energia?
L’Energia è una grandezza fisica che descrive vari fenomeni simili capaci di trasformarsi l’uno nell’altro: l’energia elettrica usata per alimentare una stufa si trasforma in energia termica, e quella termica in un motore produce energia meccanica sotto forma di velocità (energia cinetica) e/o sollevando pesanti carichi (energia potenziale).

Ma l’energia è anche la base del funzionamento del nostro corpo: noi otteniamo energia dal cibo che mangiamo (dove è accumulata in forma di energia chimica dei suoi costituenti nutritivi) e usiamo questa energia per muoverci, respirare, pensare e per il corretto funzionamento del nostro metabolismo.
Possiamo dire tranquillamente che la stragrande maggioranza dei fenomeni che conosciamo prevede trasformazioni e scambi di energia, e la magia non può non ricadere in questo sistema: per sollevare un masso con il potere di un incantesimo, l’energia necessaria deve essere ottenuta da qualche parte.
È questo continuo richiamo al “pagamento” di energia che permette di creare un sistema magico fisicamente coerente. Non solo, l’incantesimo deve richiedere tutta l’energia necessaria per ottenere l’effetto desiderato: la generazione di temperature estreme di una palla di fuoco, la crescita di una pianta o lo spostamento di masse ingenti può richiedere una quantità estrema di energia, e talvolta anche difficile da calcolare (soprattutto quando ci sono di mezzo creature viventi o teletrasporti, ma avremo modo di parlarne in altri articoli).
Cerchiamo dunque di rispondere alla domanda: da dove proviene tutta questa energia?
MICROORGANISMI E CONDENSATORI
Una prima possibilità evidente è che l’energia possa essere ottenuta da quella del mago stesso.
Il corpo umano consuma l’energia ottenuta dal cibo per le sue attività, compresa una fetta importante (circa il 60-70%) unicamente per mantenere le funzioni vitali come la respirazione, la circolazione, il pensiero e il mantenimento della temperatura.
Un essere umano, in base all’età, al sesso e all’attività che compie, ha un consumo energetico quotidiano che può andare tra le 1500 e le 2500 kilocalorie circa: la stessa quantità di energia, espressa in Joule (l’unità di misura dell’energia nel sistema internazionale), oscilla tra i 6300 e i 10500 KiloJoule.
Se fosse possibile prendere una piccola frazione, ad esempio l’1% dell’energia di una “persona media” (8000 KJ per comodità), avremmo a disposizione 80 KJ, cioè 80.000 Joule.

Ma “quanti” sono 80.000 Joule?
Sono, ad esempio, pari all’energia necessaria per sollevare di un metro un masso di 8 tonnellate!
L’energia per una simile impresa titanica, ben lontana dalle capacità umane e facilmente assimilabile a un “prodigio magico”, è pari al solo 1% dell’energia consumata da un essere umano “medio”.
Ciò che impedisce a una persona di usare la sua energia in questa maniera è il concetto di “potenza”, cioè l’ammontare di energia che può essere emessa in un determinato ammontare di tempo. I nostri muscoli non sono abbastanza potenti da sollevare massi di una tonnellata (1000 kg) in alto di un metro, ma più che capaci di trasportare un oggetto di 10 kg per un dislivello di 100 metri: queste due azioni richiedono lo stesso ammontare di energia, ma la prima richiede molta più forza e molto meno tempo.

Se riuscissimo a rilasciare energia in tempi inferiori, potremmo letteralmente dare vita alla magia partendo dalla stessa energia dei corpi umani: ma come accumulare questa energia e rilasciarla tutta assieme?
Un mago potrebbe avere una “riserva” di energia magica che viene lentamente ricaricata dal suo stesso metabolismo e che può essere rilasciata rapidamente dando vita a effetti magici, e l’energia mancante del mago potrebbe giustificare la classica carenza di forza fisica che accomuna i maghi in molti giochi di ruolo.
Un’opzione potrebbe essere fare ricorso a sostanze prodotte dall’organismo e accumulate in appositi tessuti, come facciamo già nella realtà con i grassi, in grado di essere “bruciate” per ottenere un picco di energia.
Se invece non volessimo alterare la biologia umana, potremmo immaginarci un microorganismo simbiontico simile ai famosi Midi-Chlorian di Star Wars, in grado di sopravvivere solo in organismi molto specifici (magari in maniera simile a quello che accade con gli antigeni del sangue, solo più complesso).
Infine, il mago potrebbe ottenere energia sottraendola dagli esseri viventi circostanti, in pieno stile “rituali sacrificali” o, più semplicemente, prendendo ispirazione dalla recente serie di The Witcher.

Il rilascio dell’energia dovrebbe essere rapido, con un funzionamento simile a quello del flash delle macchine fotografiche. Le pile, infatti, non sono in grado di fornire una potenza sufficiente per il lampo: il flash, in questo caso, è ottenuto da un Condensatore, un componente dei circuiti in grado di accumulare al suo interno cariche elettriche (cioè, sostanzialmente, elettroni, le particelle che compongono la corrente elettrica) e di scaricarsi molto velocemente.
In questo modo, anche se la velocità di ricarica della pila è ridotta, il condensatore è in grado di fornire rapidamente una grande quantità di energia per il flash: allo stesso modo, un mago dovrebbe essere in grado di bruciare rapidamente la sua riserva energetica per ottenere, in poco tempo, grandi quantità di energia per dare vita ai suoi incantesimi.

Un condensatore. La vostra scheda madre ne è piena.
CATALIZZATORI
Se invece l’energia fosse ottenuta esternamente dal mago, come potrebbe egli averne accesso? E come giustificare una quantità limitata di uso di tale potere?
Sempre pensando a un consumo (almeno iniziale) di energia da parte del mago, si potrebbe ipotizzare un’interazione tra il mago e una sostanza esterna, simile alla Trama nel mondo di Forgotten Realms, grazie al quale il mago ottiene i suoi effetti facendo da catalizzatore.
In chimica, molti processi che trasmettono energia verso l’esterno (esoergodici) non avvengono spontaneamente, ma devono essere “stimolati” tramite una certa quantità di energia iniziale, detta energia di attivazione. Si può immaginare, ad esempio, che una certa reazione rilasci 5 Joule di energia, ma che la sostanza debba prima ricevere due Joule come energia di attivazione per avere inizio.
Un esempio pratico di questi fenomeni sono le combustioni, delle quali parleremo in un futuro articolo: un oggetto che brucia emette energia termica, ma ha prima bisogno di un innesco, un evento in grado di fornirgli l’energia necessaria per far partire la combustione.

Un Catalizzatore è un elemento, di solito una sostanza chimica, in grado di produrre un effetto di Catalisi, cioè di ridurre l’energia di attivazione: nell’esempio precedente la reazione potrebbe, grazie a un catalizzatore, richiedere un solo Joule per avere inizio.
Se il mago fosse in grado di agire da catalizzatore per la magia, questo spiegherebbe come mai solo i maghi sono in grado di usare tale potere, cioè perché l’energia di attivazione è troppo elevata e i non-maghi non sono in grado di abbassarla.
Contemporaneamente, se fosse sempre lui a fornire l’energia iniziale (ridotta grazie alla catalisi) si giustificherebbe anche un utilizzo limitato della magia da parte dell’incantatore.
MASSA ED ENERGIA
Un’ultima, notevole fonte di energia è la cosiddetta annichilazione della materia: la possibilità cioè di trasformare direttamente materia in energia mediante la famosa formula di Einstein.

Si tratta di una quantità di energia enorme: mezzo grammo di materia produrrebbe la stessa energia della bomba di Hiroshima.
Fortunatamente si tratta, nel mondo reale, di un processo assai complesso da ottenere: per avere una annichilazione è necessario far incontrare ogni particella del nostro materiale con la sua antiparticella. Queste ultime sono complesse da ottenere e prodotte solo da reazioni nucleari rare e altresì molto costose, in termini energetici (e non), da ottenere: all’attuale stato delle cose, il più grande apparato in grado di generare tali antiparticelle (il Large Hadron Collider, o LHC, del CERN di Ginevra) sarebbe in grado di ottenere un grammo di antimateria in… qualche milione di anni!
Tuttavia, immaginando di ottenere energia dai due processi precedenti, sarebbe forse possibile annichilire quantità di materia sufficientemente piccole da concedere comunque effetti prodigiosi… se l’antimateria fosse già presente. Infatti, produrre antimateria richiede processi molto più costosi (in termini di energie) di quanto poi riottenuto dall’annichilazione, fino a 10 miliardi di volte tanto.
Anche se, infine, essa fosse già disponibile al mago, questi dovrebbe assicurarsi di mantenere l’antimateria confinata nel vuoto, impedendogli di interagire con qualunque genere di materia, perfino l’aria: tale situazione viene comunemente ottenuta, nel mondo reale, tramite potenti campi elettromagnetici che possono risultare letali alle persone che si avvicinano troppo.

Sarebbe invece possibile ottenere parte dell’energia dagli atomi mediante fusione e fissione: in questo caso, tuttavia, la quantità di energia ottenuta da ogni atomo è molto inferiore e sarebbero necessarie quantità importanti di materiale (e il materiale giusto!), nonché condizioni peculiari di temperatura e pressione altrettanto complesse da ottenere (che richiederebbero ulteriori, drammatiche energie iniziali).
IL PREZZO DA PAGARE
Questa (relativamente) vasta serie di opzione potrebbe far pensare che ottenere energia possa essere semplice, ma si tratta di una conclusione errata.
Il mago dovrebbe indubbiamente pagare il prezzo iniziale consumando parte della sua stessa energia, energia che, se fosse accumulata in una sorta di condensatore magico, non sarebbe disponibile dell’incantatore (al di fuori del suo uso magico) e lo lascerebbe permanentemente spossato.
Se facesse inoltre da catalizzatore per una qualche fonte esterna di energia, essa si andrebbe, nel tempo, a consumare inevitabilmente la fonte di energia magica esterna proprio come i combustibili che diventano inutilizzabili dopo essere bruciati.
Infine, la stessa capacità di annichilire materia richiederebbe una grossa fonte di antimateria oppure energie tali da non giustificarne l’utilizzo, e anche l’energia nucleare si potrebbe sfruttare solo con condizioni estreme di temperatura e pressione.

E’ evidente dunque che l’idea di usare la magia per affrontare problemi altrimenti risolvibili è una mossa assai sconveniente, e che rivolgersi agli incantesimi dovrebbe essere giustificato solo da una necessità particolare e immediata.
E ancora non abbiamo parlato del fatto che non tutta quell’energia può essere utilizzata per lanciare una magia… ma per quello, aspettate il prossimo articolo di Manadinamica!
Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/15/manadinamica-conservazione-energia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.  
Read more...

Exploring Eberron uscirà a Luglio 2020 su DMs Guild

Inizialmente previsto per Dicembre 2019, Exploring Eberron di Keith Baker - il creatore originale dell'ambientazione Eberron - ha finalmente una data di uscita definitiva: Luglio 2020. Come spiegato sul suo sito ufficiale, infatti, Kaith Baker si è trovato costretto a posticipare la pubblicazione del supplemento non solo per via del COVID-19 e di altri contrattempi personali, ma anche per darsi il tempo necessario a inserire al suo interno tutto il materiale promesso. Nonostante il ritardo, tuttavia, ora il manuale è nella fase conclusiva della sua produzione e sarà dunque disponibile a Luglio sul DMs Guild, lo store online ufficiale della WotC.
All'interno di Exploring Eberron, Keith Baker esplorerà nel dettaglio i luoghi e i piani d'esistenza di Eberron a cui i manuali del passato hanno prestato minor attenzione. E' possibile dare un primo sguardo al contenuto del manuale grazie alle Anteprime rilasciate dall'autore il Maggio scorso. Trattandosi di un manuale Terze Parti pubblicato su DMs Guild, invece, purtroppo non è possibile aspettarsi una sua traduzione in lingua italiana (a meno che la WotC decida altrimenti).
Inoltre, come rivelato dall'autore sul suo sito ufficiale:
Trattandosi di un manuale pubblicato da Terze Parti (si tratta di un supplemento realizzato da Baker e non dalla WotC), il materiale contenuto in Exploring Eberron non potrà essere considerato canone ufficiale di Eberron. Poichè, tuttavia, ogni gruppo può decidere da sé la forma che Eberron avrà al proprio tavolo (come ricordato da Baker stesso), starà ad ogni gruppo decidere se considerare valide o meno le informazioni pubblicate da Baker in questo supplemento.
  Exploring Eberron sarà disponibile sia in versione con copertina rigida, sia in versione PDF. La prima versione sarà un libro con copertina rigida premium da 8,5″ x 11″ (simile al formato dei manuali ufficiali WotC).
  Non è possibile preordinare Exploring Eberron (DMs Guild non consente le prenotazioni), quindi i tempi di consegna della copia cartacea cartonata sono di almeno 1-2 mesi, ma sarà possibile avere immediatamente la copia PDF. Prima di ordinare la versione cartacea, tuttavia, assicuratevi che su DMs Guild sia disponibile la spedizione nel nostro paese.
  Il supplemento avrà un totale di 247 pagine e conterrà 49 illustrazioni originali. Grazie a @senhull per la segnalazione.

Fonte: http://keith-baker.com/bts-exploring/
Read more...
Bomba

Capitolo Sedici – Cuori malevoli al chiaro di luna

Recommended Posts

Capitolo Sedici – Cuori malevoli al chiaro di luna

Erano passati cinque giorni dalla partenza da Primarosa, sette da Firedrakes, e le carrozze reali avevano superato agevolmente il territorio di Arcoria, senza che vi fossero stati intoppi. Il feudo dominato dalla famiglia Ivarstill era verdeggiante e rigoglioso, non da meno della Pianura Verdeggiante di Glantria, solo più abitata con numerosi campi arati e allevamenti di bestiame. La lotta tra l'uomo e la natura, ad Arcoria, era stata vinta dell'uomo. I cavalieri appartenenti al regno avevano armature di un scintillante color argento, muniti di elmi con pennacchi verdi.

Fu a Garnia, tuttavia, che gli occhi degli avventurieri avrebbero potuto rimirare la meraviglia della capitale dove risiedeva re Augustus Mac-Tir, un capolavoro di architettura rinascimentale con pavimenti lastricati, colonne scolpite secondo lo stile dell'Isola del Delfino, fontane pubbliche a guisa di arconti e celestiali, un mercato organizzato in botteghe in edifici in solida pietra muraria. Se già l'ambiente era brulicante di vita, il Carnevale della Luna Insanguinata sembrava aver moltiplicato all'ennesima potenza la vita all'interno di quella città grande almeno quanto Firedrakes, con artigiani di tutti i tipi che cercavano di vendere costumi e maschere per entrare nello stile della festa. Anche solo affacciandosi dal finestrino, gli eroi di Firedrakes avrebbero perso il conto degli esercizi che avevano ampliato il loro bacino di vendita, oltre a notare come la quasi totalità dei cittadini indossasse i propri vestiti, che cancellavano qualunque identità sociale nel corso di quei giorni di festa.

Persone mascherate per le strade di Garnia

Spoiler

image.jpeg.3d43cd70e88822c9c8b3cd6118546978.jpeg

Le carrozze si fermarono nei pressi della prima piazza disponibile nel primo pomeriggio, vicino a una lussuosa locanda dal nome di Drago d'oro. L'insegna era a tema, mentre dalla lucida porta in mogano semiaperta giungeva un piacevole odore di cibo fatto in casa. Il principe Derbel fece cenno a coloro che erano nella seconda carrozza di seguirlo mentre egli scendeva ed entrava all'interno del locale. Esso era un'elegante struttura di classe con un bancone in marmo, tavoli e sedie in ebano e giovani cameriere vestite secondo la moda di Arcoria, con un'uniforme nera con gonna, grembiule bianco e lunghe calze. Accolti con riserbo dall'untuoso titolare, il principe chiese un ampio tavolo cui fece radunare il gruppo Prendiamo del vi-- quindi notando Seline e Celeste Tisane aromatiche, tè e biscotti corresse. Giunta l'ordinazione, egli si rivolse loro Non ci vorrà molto esordì Questa sera ci sarà il ballo al palazzo di re Augustus. Lì faremo il nostro ingresso e, come già dissi a Firedrakes, dovrete scoprire quale delle casate maggiori sta complottando per assassinare re Augustus spiegò Riuscire ci permetterebbe di avere una posizione molto forte per chiedere l'aiuto di tutta la Lega di Ilitar. Ma oltre a ciò, come forse alcuni di voi hanno intuito, c'è un altro compito per il quale chiedo il vostro aiuto, non meno importante del precedente: aiutarmi a scegliere colei che diventerà la prossima principessa di Firedrakes.

Nel corso dell'ultimo anno, dopo l'incresciosa questione con Ariabel, mia sorella Sophia ha intrattenuto una forte corrispondenza con le casate maggiori di Garnia, da ben prima che scoprissimo del complotto spiegò Lo scopo di mia sorella era di organizzare un matrimonio che permettesse di rinsaldare i rapporti con la Lega, dare nuova linfa alla casata Von Gebsatell e portare dalla nostra una figura di spicco per il morale della città Derbel scosse la testa per poi sorridere Sophia... beh, sapete com'è, penso sia capace di farsi amare da chiunque. In questo caso ha saputo giocarsela bene e al momento tutti e tre i capifamiglia sono disponibili per parlare di un possibile matrimonio di una delle loro donne con me.

Il principe si passò un dito sull'interno del collo del suo farsetto Io... non sono un asso con le donne, ecco. Ciò che vi chiedo è di aiutarmi a valutare le potenzialità delle tre donne con cui potrei sposarmi: Marie Antoinette Ivarstill di Garnia, Alexandra Mavrocordat di Valleverde e Vixenia Draconis di Acquastrino. Attualmente non siamo legati da alcun giuramento il principe sospirò Anche la questione Ivarstill si è appianata dopo... la denuncia. Quindi io vi dico: osservatele, parlategli... aiutatemi a capire chi di loro secondo voi sarebbe la più adatta ad assumere un ruolo così importante Derbel sollevò il mento Ho avuto il mio tempo per sentirmi innamorato, ma devo pensare prima al mio popolo che a me stesso. Mi rimetterò al vostro giudizio. La scelta, però, dovrà essere formulata prima del termine del ballo e quindi dovrete cercare di evitare di scegliere colei che sospetterete essere parte della famiglia complottante, mi raccomando! Sbagliare causerebbe un incidente diplomatico senza precedenti.

Il principe lanciò un'occhiata fuori dal finestrino Suppongo vogliate prepararvi a dovere per la grande serata. Scoprirete che il mercato di Garnia è davvero incredibile disse Se riuscirete a garantire un'alleanza, anche i migliori prodotti potrebbero arricchire il mercato di Firedrakes. Nel frattempo... Derbel si grattò la nuca Quanto potrà venire un costume? Beh, voi prendete questi! disse porgendo pesanti scarselle piene di monete d'oro. Il principe prese una sorsata di tisana Zenzero! Niente male!

X tutti

Spoiler

+2000mo a testa

Gli eroi interessati a calcare la piazza di Garnia avrebbero potuto rimirare l'abilità degli artigiani nella creazione di maschere in ceramica, vetro o filigrana di metallo. Esse potevano essere completamente bianche, ma anche presentare intarsi, essere scolpite a guisa di testa di animale o mostro, a seconda dei gusti. Tali erano la componente più importante del costume, il pezzo più facilmente accessibile alle tasche anche dei meno abbienti. Come gli eroi ebbero a scoprire, per coloro che avevano danaro da spendere, era anche possibile ottenere delle maschere a tema con utili poteri magici.

X tutti

Spoiler

Il limite massimo di livello negli incantesimi per pergamene e pozioni è 6, il limite di livello incantatore è 12

Un costume per il Carnevale di Garnia costa 50mo. Può fare le veci anche un abito nobiliare da 75mo.

Le maschere del Carnevale di Garnia costano:

-maschera non magica (tema a scelta): 10mo

-maschera con bonus di +1 a un'abilità tra Diplomazia, Percepire Intenzioni o Raggirare (a scelta): 100mo

-maschera con bonus di +2 a un'abilità tra Diplomazia, Percepire Intenzioni o Raggirare (a scelta): 400mo

-maschera con bonus di +3 a un'abilità tra Diplomazia, Percepire Intenzioni o Raggirare (a scelta): 900mo

-maschera con bonus di +4 a un'abilità tra Diplomazia, Percepire Intenzioni o Raggirare (a scelta): 1600mo

-maschera con bonus di +5 a un'abilità tra Diplomazia, Percepire Intenzioni o Raggirare (a scelta): 2500mo

Gli abitanti di Garnia, vestiti a tema, rivolgevano saluti educati agli eroi, dando l'impressione di trovarsi in una specie di corte a cielo aperto. Diversi di essi, tuttavia, avanzarono anche proposte agli avventurieri Pssst, amico disse un uomo con una maschera bianca con intarsi dorati e un cappello nero triangolare Solo 300 monete d'oro e ti dò una pozione che ingrandirà il tuo membro di dieci centimetri! disse scuotendo una piccola ampolla in ferro Signorina chiese un uomo con una maschera da volpe Sono un agente di un principe della Savana, rapito da un gruppo di gnoll. Sto cercando qualcuno che mi aiuti a pagare il suo riscatto. Se lei avesse 500 monete d'oro potrebbe salvare un uomo in grave pericolo! spiegò con tono affranto. Un paio di dame con maschere di rame passarono volgendo lo sguardo verso Zhuge e Trull, ridacchiando tra di loro. Un uomo con un costume a rombi di tutti i colori e una maschera nera, un arlecchino, si avvicinò a Seline per porgerle un crisantemo arancione. Quindi, fatto un elegante inchino, si allontanò.

x tutti

Spoiler

Come ad ogni capitolo taggo tutti i partecipanti

@Ghal Maraz  @PietroD @Nightmarechild @Zellos @Organo84 @Nilyn

Il gruppo può interagire con il principe Derbel (sempre presente al Drago d'Oro) qualora lo desiderasse.

Checkpoint nella notte tra il 2 e il 3 aprile con il termine del pomeriggio a Garnia e l'arrivo in serata alla festa di Carnevale al palazzo reale di Re Augustus Mac-Tir.

 

Edited by Bomba
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

"Maestà, perdonate la franchezza, ma finora ci avete narrato solo lo stretto indispensabile...", provò a spiegare Clint. "A parte la movimentazione di una ingentissima quantità di denaro - cosa che richiede effettivamente una base considerevole di risorse -, non c'è davvero nessuna altra base indiziaria su cui lavorare per fare leva su cui svolgere il nostro compito? Certo, tutte e tre le casate potrebbero trarre un vantaggio ben preciso da un vuoto politico e da una tribolata successione, ma qui c'è lo zampino della Xorvintaal... Non sono stati intercettati messaggi, non sono state rinvenute prove, anche contraddittorie, anche confuse? Avremo solo una serata e dovremo lavorare su un doppio fronte rischioso. Qualsiasi elemento, anche quello apparentemente più insulso, potrebbe risultare prezioso".

L'adepto provò a spiegarsi con una certa chiarezza, ma senza insistere, anche per dare al Principe il tempo ed il modo di assorbire le argomentazioni, facendole sue. 

Mentre lasciava dunque al Von Gebsatell lo spazio mentale per elucubrare sulla sua richiesta, Clint provò a mischiarsi con la folla, dedicandosi anche, nel contempo, ai preparativi per il ballo. 

Era teso. Preoccupato.

E malinconico. 

Ancora una volta, stava rischiando di bruciare tutto ciò che aveva attorno. 

DM

Spoiler

Clint vende il Codpiece of Comeliness, la pozione di Ritirata Rapida, quella di Armatura Magica indebolita (se riesce: dimmi tu a quanto), quella di Levitazione. 

Compra una pergamena di Beauty's Caress ed una di Intuizione Divina, entrambe a LI 10, ed una di Loquacità (LI 12) oltre ad una maschera da carnevale da 2.500 MO (+5 Percepire Intenzioni). Prova ad ottenere uno sconto su questi acquisti: Diplomazia +40 o Raggirare +22, in base alla situazione. 

Ha già due set di abiti nobiliari, che magari mischia per ottenere un costume più interessante. 

Cerca anche di chiacchierare con la gente, mentre gira per gli acquisti e per studiare la città, i costumi ed il carnevale: Raccogliere Informazioni +11.

Prima di partire per il ricevimento, Clint usa la pergamena di Beauty's Caress e quella di Intuizione Divina, mentre attende di stare per entrare per usare anche quella di Loquacità: potresti già anche tirarmi, quindi, per favore, il valore di Beauty's Caress (+5d4)? Grazie!

Dimmi anche, per favore, se Clint ha qualche notizia ulteriore su Garnia, il carnevale, re Augustus e/o le altre due casate: Conoscenze (Locali, Geografia, Storia) +13, (Nobiltà) +18.

 

Edited by Ghal Maraz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner

I saluti erano stati frettolosi, e ancora gli rimbombavano in mente alcune delle frasi che aveva scambiato con i compagni dai quali si era separato. A volte, riusciva a comprendere le loro intenzioni recondite solo a distanza di tempo. Per fortuna, questa volta aveva avuto occasione di confrontarsi con Clint, durante i cinque giorni di viaggio.

Giunti a Garnia, si rese presto conto che la situazione era peggiore di quanto si immaginasse. Le maschere erano, in quasi tutti i casi, talmente coprenti da rendere difficile comprendere persino il genere del proprio interlocutore, figurarsi qualsiasi altra cosa! Trull cominciò a sentirsi un tantino preoccupato.

La sua preoccupazione, tuttavia, peggiorò notevolmente quando il principe rivelò l'intenzione di affidare a loro la scelta della sua prossima moglie. Come difensore delle famiglie, compresa quella che avrebbe formato Derbel nello sposarsi e procreare con la donna che avrebbero scelto, si sentiva in dovere di effettuare la migliore delle indagini. Al contrario, come nano e come Trull, si sentiva letteralmente scomparire il terreno da sotto i piedi, quasi che una voragine di socialità avesse deciso di aprirsi sotto i suoi piedi d'elfo.

Decise che la prima cosa era sfruttare quanto donato dal principe allo scopo di acquistare un costume, e di spendere quel denaro proprio per quello... aggiungendoci un aiutino al compito che si prefiggeva. Pensò al costume da mettere, e gli venne in mente un solo costume che gli permettesse di andarse in giro con una catena tintinnante in bella vista.

 

Spoiler

maschera con bonus di +5 a un'abilità Percepire Intenzioni (che va a +10): 2500mo

adult-ghost-costume.jpg

Poi parlò al Principe ed a Clint.
"Io vorrei restarle accanto, Principe. Per garantire la sua sicurezza. Se poi qualcuno dovesse riconoscerla e venire a presentarsi, le chiedo il permesso di ascoltare per cercare di intendere le intenzioni nascoste dietro le loro parole."

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Furono cinque giorni di viaggio nei quali la ragazza dai capelli bianchi avrebbe cercato poco e nulla di incominciare una conversazione, standosene spesso a fissare fuori dal finestrino a catturare i cambi e le sfumature del paesaggio con la sua memoria eidetica. Per tre giorni avrebbe sorriso ed avrebbe chiaccherato solo e quando sarebbe stata interpellata. Il quarto giorno, invece, seppur sarebbe rimasta mogia alla stessa maniera degli altri, l'elocatrice avrebbe cercato il contatto fisico con la compagna. Le avrebbe tenuto la mano, le si sarebbe appoggiata con la testa sulla spalla... 

Il quinto giorno, o per meglio dire il settimo dalla partenza gli eroi, dopo aver detto addio alle Pianure Verdeggianti sarebbero finalmente giunti alla capitale di Garnia. Scesa dalle carrozze, dopo essersi scriccata le osse delle spalle, del collo e delle dita, poté ammirare la bellezza e la magnificenza delle opere architettoniche della città, i colori sgargianti e variopinti dei costumi, così come la loro originarietà in quanto a design. 

Ho una voglia matta di scegliermi il costume e poter partecipare ad un ballo per la prima volta! Ricordati che abbiamo anche altro da fare. La sicurezza del principe viene prima di ogni cosa, così come l'investigazione per la salvezza del re. Guarda che ci sono! Okay, bene! L'importante è che tieni a mente cosa dobbiamo fare. Uh... Ormai mi sembra che sia un'abitudine la tua e quella di Clint quella di trattarmi da bambinetta. Ehṃ... Lascia perdere... 

Gli avventurieri vennero accompagnati dal principe sino alla taverna Drago d'oro, dando uno sguardo al particolare completo delle deliziose cameriere. Dopodiché Derbel ragguagliò tutti sugli obbiettivi da raggiungere. Trovare moglie così? Per semplice convenienza... Non è affare nostro Celeste. Derbel più di tutti ha riconosciuto quali doveri bisogna porre in questa causa. Ce-cercheremo di scegliere con cura... Disse con tono incerto. Comunque volevo chiedervi a tutti: come suggerireste di avvicinarci ad Augustus? Io non sono origini nobili, né ne posseggo il portamento... Quindi volevo sapere se ci fosse un certo atteggiamento che bisognerebbe tenere oltre alla riverenza? In questo modo qualcuno di noi potrà salvaguardarlo da vicino. Concluse per poi dare un lieve sorso al tè, rimanendone deliziata. Ed ora... Tempo di inzuppare il biscottino!! Celeste inzuppò un biscottino nel tè per poi gustarselo. 

Finito il briefing col principe alla locanda, Celeste chiese a Seline di farsi accompagnare a scegliere un costume adatto. 

Spoiler

Nel mentre girarono per le strade di Garnia l'albina ebbe l'occasione... Non mi sono completamente dimenticata di quella sera a Primarosa... O meglio. Mi sono fatta raccontare qualche cosa. Seline, ci sono problemi tra di noi? C'è qualcosa di me che ti urta? L'elocatrice si fermò dal camminare guardando la sua compagna. Sono stata cieca... Ho sottovalutato ciò che successe a Pescalia e che... Per te... È ancora un peso che ti porti dietro. A Primarosa mi sono occupata solo di salutare i cari e divertirmi, pensando che l'ambiente così vivace potesse portare allegria a tutti. Non credevo potesse urtarti... Io ho bisogno che tu, quando ti senti insicura o senti qualcosa che possa turbarti me ne parli... So che è difficile... Ed infatti io non ho fretta. È qualcosa che possiamo costruire a piccoli passi. Disse sorridendole. 

La ricerca del costrume per la festa fu proficua, soprattutto anche per dimenticare la tragedia dell'aver dovuto buttare i suoi abiti lerci, così come gli stivali... Rimanendo solo con un paia per il viaggio. L'elocatrice comprò un bellissimo abito nero con decorazioni in argento ed oro, con un maschera divisa a metà per due colori. A destra era bianca con decorazioni d'oro, mentre a sinistra era nera con decorazioni d'oro, il tutto unito dalla forma statica delle labbra anchesse d'oro. 

(immagine)

Spoiler

f466296e0db055d37161531438bc750a.jpg.3f2602a7828c8eb1262e37e3aa37fea8.jpg

Non solo... Celeste... Laggiù! Quel negozio di articoli magici. Seline... Ti raggiungo dopo... Vado a vedere una cosa... La glantriana si allontanò dalla compagna entrando dentro dentro, appunto ad un negozio di articoli magici. Cercò tra gli scaffali con una certa ansia, sapendo già cosa avrebbe potuto trovare lì in mezzo. Finché, non si fermò davamti uno scaffale pieno di cristalli. Sei sicura? Ascolta... Possiamo farne tranquillamente a meno... Credi che... Da quando Alexis mi ha guarito mi sento meglio... Mi sento forte come non mai... Vedrai Eroe... Sta volta sarò in grado di controllare anche questo... 

X DM

Spoiler

Costume da Carnevale 50 mo

Maschera da Carnevale 10 mo

Cristallo di Form of Doom 1650mo

Cristallo Percezione Fissa 700mo

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Clint

Spoiler

Diplomazia +40+12=52

Clint ottiene uno sconto negli acquisti del 10%

Beauty Caress +12

Conoscenze (Nobiltà e regalità) +18+13=31

Conoscenze (storia) 13+15=28

Tra i vari argomenti di corte di cui aveva discusso con suo zio, figurava la crisi nella linea di successione dei Mac-Tir. Augustus, ormai non più un ragazzino nei suoi cinquantotto anni, era l’ultimo rimasto. La regina Tristia sua moglie, defunta tre anni prima, non gli aveva dato eredi come nessuna delle dame che si presentavano a corte e che speravano di fare il colpo della vita, dando un erede ad Augustus. Allo stato attuale, se re Augustus fosse morto, la corona andrebbe a Jean-Philippe Ivarstill, figlio della sorella del padre Gregorius Augustus.

La famiglia Ivarstill è forse la più ricca di tutta Garnia, con prospettive ancora più ampie per il futuro. Dame e cortigiani considerano il conte Jean-Philippe Ivarstill un uomo generalmente cortese nei salotti reali, ma facile all'ira e alla vendetta, tratti che sua figlia Marie Antoinette ha ereditato in pieno, amplificati dalla sua giovane impetuosità e dal poco rispetto per le persone non di alto lignaggio. Luis Renard, figlio del conte, è considerato da molti il migliore della famiglia che lo ritiene la "pecora nera", pacato e a modo, legato dalle tradizioni all'antica che ha appreso durante i suoi anni di servizio presso la chiesa di Pelor.

La famiglia Mavrocordat era forse quella che aveva risentito di più della pace sancita all’interno della Lega di Ilitar. La nazione, abituata alla guerra, era a suo tempo in procinto di invadere Brughioro e conquistarne le ricche risorse quando il trattato impose la fine delle ostilità. Da allora la famiglia aveva vissuto un declino lento ma costante, sebbene i suoi regnanti siano orgogliosi pure nella loro indigenza. Sebastian sembra interessato a far sposare sua sorella Alexandra a qualche ricco nobile, per risollevare la propria famiglia.

Il principe prese una sorsata di tè, per poi rispondere a Clint I nostri movimenti all’interno della Lega di Ilitar erano e sono limitati, non potevamo bussare educatamente alle porte delle casate per chiedere un’ispezione spiegò E le azioni spionistiche sono limitate all’abilità dei nostri emissari e a quelle dei nostri avversari. Il nostro primo compito era di restringere il campo di ricerca e lo abbiamo fatto. Ma sappiamo il quando, stasera, e qui entrerà in gioco l’indagine il sovrano di Firedrakes si avvicinò con fare circospetto La festa occuperà diversi saloni oltre a quello principale. Ciò, e la presenza di numerosi invitati, vi permetterà di dileguarvi verso le aree riservate del palazzo. I killer non potranno certo entrare dall’ingresso, ma dovranno aver organizzato un piano e per questo sospetto avranno lasciato delle tracce in giro, tracce che possano indicare anche il mandate. Seguite la pista e fiutate finchè non troverete l’obiettivo! Questo è un doppio fronte rischioso disse Derbel facendo eco a Clint Per questo ho chiesto a voi eroi, che siete tra coloro di cui mi fido di più!

Derbel sorrise alla premura di Trull Ti ringrazio, valoroso Forgiacciaio. Ma le tue doti sarebbero ben impiegate con i tuoi compagni, che non a farmi da cane da guardia. Finchè rimarrò con il resto della nobiltà, anche solo con un paio delle mie guardie del corpo reali, non vi sarà rischio di attentati alla mia persona. L’obiettivo è Augustus disse alzando l’indice alle parole di Celeste E’ vero, voi non siete abituati alla vita di corte ed è improbabile che Augustus si farà avvicinare da chi non è molto vicino a lui. Ma conferire con lui non è la nostra priorità, per il momento, e se capiterà che qualcuno provi ad aggredirlo avete il mio permesso di gettare alle ortiche qualunque portamento o grazia per la sua salvaguardia.

Ah aggiunse alla fine Per entrare è richiesta la maschera, ma all’interno della festa c’è da aspettarsi che le personalità più importanti se la tolgano per comodità. Come miei accompagnatori potrete decidere allo stesso modo se tenerle o togliervele. Di buono c’è che almeno potrò indicarvi con chiarezza le teste coronate più importanti della serata!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Era rimasto pensieroso durante tutto il viaggio, passando il tempo unicamente facendo bozze di ritratti ed altre opere ritraenti il principe Derbel e la contessa Sophie. 

Il suo carboncino era ormai finito, ne avrebbe dovuto comprarne di nuovi.   

<<Finalmente torniamo alla civiltà. Ah, le gioie della vita semplice di città, rispetto all’orrore della vita...puah, contadina.>> disse mentre usciva dalla carrozza, il corvo sulla spalla gracchiava con evidente accordo col padrone.

Comprò immediatamente una delle maschere, facendosi una sonora risata, oltre che vari vestiti pronti all’occasione, ma anche diverse pergamene.

Spoiler

Maschera del Percepire intenzioni +5 2500 mo

4 pergamene di Insight Divine ( 25*2*3=150*3= 600 mo)

<<Mio principe, dipende molto dall’assassino. Alcuni potrebbero persino passare dalla porta principale, come invitati mascherati. >> si fece un poco pensieroso, mentre osservava Derbel. << Sappiamo chi sia il maestro di cerimonie incaricato dell’organizzazione dell’evento?>> 

Osservò poi gli altri. 

<<Sarei anche curioso di vedere come i bassifondi abbiano preso la notizia di un riscatto principesco per il re. La gente come me sta bene ad inizio e fine di una guerra, non troppo durante, se non ci si è preparati>>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

Informazioni interessanti

Durante il viaggio che condusse il gruppo fino alla capitale di Garnia, Liang rifletté sulle informazioni che avevano sulle varie famiglie nobiliari. Decise poi di condividere i suoi pensieri con i compagni. In questo momento, le casate più sospette sono tre: Gli Ivarstill, il quale capofamiglia guadagnerebbe il trono di Mac-Tir in caso di morte di quest'ultimo, i Mavrocordat di Valleverde, che possiedono una parentela con il nostro "amico" Ascharon, e i Velleri di Scogliera Argento, il cui erede è Paradiso Velleri, l'ex stratega della Regina del Gelo. Proporrei di iniziare ad indagare da queste.

Preparare la maschera

L'arcanista orientale si impegnò nel ricercare un costume adatto per partecipare alla festa dei reali di Garnia, e dopo una lunga ricerca trovò ciò che cercava: un vecchio artigiano proveniente dalle sue terre, conoscitore delle tecniche per la creazione di oggetti magici e non. La sua attenzione cadde immediatamente su di un particolare oggetto, una maschera dorata che imitava le sembianze di un rapace. Completò l'abbigliamento con un abito cerimoniale tipico dei nobili del Katai. Vestito in quella maniera, difficilmente qualcuno avrebbe potuto non capire la sua terra di provenienza, ma era anche sicuro che nessuno avrebbe riconosciuto la sua identità.

xDM

Spoiler

Liang acquista la Maschera del Rapace e l'abito nobiliare.

1497225507_blackkimono.jpg.2c21db1eca85a6f0204295131db1f3d9.jpg

Tessere la tela

Liang parlò ancora ai suoi compagni durante la loro permanenza. Ho un piano per indagare sulle casate. Potrebbe essere rischioso, ma potrebbe anche condurci a scoprire chi è veramente intenzionato ad assassinare il re. Ho bisogno del vostro aiuto: prima di tutto dobbiamo scoprire quali sono le persone "di fiducia" di ciascuno dei capi delle casate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Durante il viaggio Seline non ebbe particolari cambiamenti nel suo tipico modo di fare, certo era rimasta alquanto perplessa da ciò che era accaduto la sera prima, stando alle uniche parole di Chandra, ma non alla fine decise di non dare più di tanto peso alla frase della barda.. D'altronde solita storia, solite parole, niente di nuovo per le sue orecchie. Non diede particolare attenzione al comportamento di Celeste, percependo in esso un possibile desiderio di riflessione o altro, anche se la tiefling stava decidendo di portare la questione nello stesso giorno in cui l'elocatrice cambiò il suo modo di fare. Fu così che non venne accennato nulla al riguardo, tutto passò in secondo piano di fronte alle strade in festa di Garnia.

La tiefling fece così il suo ingresso all'interno della locanda del Drago d'oro e ascoltò attentamente la conversazione che si portava avanti, bevendo la propria tisana e mangiando qualche biscotto. Lo sguardo cadde sul principe Derbel, riflettendo alla situazione conclusa con Ariabel e alla sua intenzione di proseguire con un matrimonio che potesse beneficiare a Firedrakes.. La stregona non disse nulla, semplicemente si limitò ad osservarlo prima di tornare a prendere un altro biscotto e portarlo alle labbra per assaporarne la dolcezza. Mostrare allerta per il possibile attentato e cercare di conoscere meglio le tre possibili donne che potrebbero sposare il principe.. Non è proprio un compito adatto a lei, dimostrando ciò nello storcere un poco il naso.. Se non altro avrebbe cercato le possibili prove o piste per comprendere chi era l'incaricato ad uccidere re Augustus.

Ripresi i propri passi tra le strade di Garnia, Seline venne avvicinata da un individuo vestito in festa e con in dono un crisantemo arancione. La tiefling lo osservò per qualche istante con aria leggermente interdetta, prima di accettare il fiore con un lieve imbarazzo e riprendere così i suoi passi insieme a Celeste.
x Celeste

Spoiler

Il crisantemo arancione ebbe la fortuna di essere posizionato sul petto della tiefling, di modo che il gambo rimanesse ben fermo tra il seno di lei stretto dal bustino che portava. La maschera fu il problema minore per la stregona, utilizzando quella che già possedeva (Gloom Mask) e quindi dedicandosi semplicemente alla scelta di un vestito che potesse combinarsi con questa.
Mh?
Mugugnò appena l'abissale alle parole dell'elocatrice.
Francamente non ricordo bene che cosa è successo, mi sa che ho bevuto troppo e probabilmente ho detto qualcosa di sbagliato.. Chandra mi sembrava irritata, ma pensavo fossero problemi suoi di qualche tipo visto che gli altri non hanno accennato nulla.
Gli occhi scarlatti si soffermarono a guardare meglio la propria compagna.
Che mi urta? Cosa dovrebbe urtarmi?.. No, no aspetta..
Portò le mani leggermente avanti per mostrare un sorriso leggermente innervosito.
Non parliamo di Pescalia, non ne ho bisogno in questo momento e.. Non mi urta stare con te.. Era il tuo villaggio, avevi i tuoi amici e parenti da salutare e visitare..
Si portò l'indice della mano destra a grattarsi un poco il mento con fare insicuro.. Lo stava facendo di nuovo e sentiva assolutamente quella sensazione di rigetto verso il prossimo, anche se l'elocatrice non era una persona delle tante e quindi, dopo un profondo respiro, prese per le mani la sua compagna.
Non so cosa possa aver fatto o detto quella notte, ma ti posso dire quello che sto provando adesso nei tuoi confronti.. Lo sai, non sono una ragazza che ama starsene in compagnia altrui e sono ad un piano completamente differente dal tuo.. Ti piace circondarti di amici e di persone fidate e questo lo apprezzo, ma non è il mio stile di vita per come sono cresciuta e per le mie esperienze.
Mi sono legata a Bjorn sotto quella promessa che conosci bene, ma tu sei la persona con cui voglio passare il resto della mia vita.. Colei che mi fa sentire amata e voluta e con cui cercherò di aprirmi sempre di più.

Un casto bacio sulle labbra di lei.
Adesso vediamo di scegliere l'abito, mh?

Alla fine Seline ebbe modo di comprare un abito adatto che mostrava principalmente il colore nero e verde, andando ad abbinarsi al rosso delle sue corna e dei suoi occhi. [Spoiler per Immagine]

Spoiler

images.jpg.f8883419c6cca9d7102835aad1df966a.jpg


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Capito... A proposito alla festa è concessa la possessione di armi? Chiedo, perché probabilmente io e Liang passeremo non molto inosservati con i due spadoni che ci ritroviamo, se così fosse... Inoltre se così non fosse ci permetterebbe di capire più velocemente chi potrebbe attentare alla vita del sovrano... Disse per poi poggiarsi una mano dietro alla nuca... Sempre che non sia travestito da guardia... 

Seline

Spoiler

Il sorriso della ragazza si spense tra quelle parole... Non era chiaramente soddisfatta...  Le sembrò di ricevere un contentino. Non ci fu nemmeno "collaborazione" al bacio casto di Seline. Celeste guardò l'amata coi suoi occhi azzurri, per poi abbassare lo sguardo a terra e sospirare, liberandosi i polmoni da un certo peso. Ok... Ok... Scegliamo il vestito. 

L'elocatrice indossò il costume nero e decorato d'argento, arricchendolo col regalo donatole dalla compagna, ovvero il bustino. Se Celeste poteva affermare di vantare un seno abbondante, l'operato di quel corsetto fece spiccare le forme delicate dell'albina. Inoltre pose bene in vista il suo orologio, avvolgendosi la catenella attorno al collo e lasciandoselo cadere sui seni... Quando la sua compagna si presentò a lei con quel vestito nero e verde la glantriana rimase qualche istante fulminata, per poi dirle semplicemente... Sei... Sei bellissima. Disse completamente incantata... Alché l'elocatrice indossò la sua maschera bianca nera ed oro e continuò il suo giro assieme alla compagna. 

Quando terminò la sua visita al negozio di oggetti magici raggiunse i compagni che erano presenti al Drago d'oro volendo riferire qualche idea che le era venuta in mente. Con se aveva un sacchetto contenente un paio di cose. Si tolse la maschera per poi... Ehm... Ecco ho trovato qualcosa che potrebbe tornare utile. Si tratta di un incanto col quale percepisco una certa affinità... Disse tirando fuori un cristallo giallo dalle sfumature verdi. Ho controllato gli effetti ed a quanto pare grazie a questo la mia vista sarà più affinita e mi permetterà di vedere oltre le arti illusorie e di camuffamento, il tutto per un paio di ore. Penso che utilizzare trucchi magici potrebbe essere uno degli strumenti col quale potrebbero attentare alla vita del Re... Voi invece avete pensato a qualcos'altro? Chiese riponendo il cristallo nel sacchetto per poi ficcare il tutto nella borsa. Celeste non mi piace averlo addosso... Non voglio influenzarti di nuovo. Se ti fai di questi problemi so per certa che non accadrà nulla del genere. Rilassati. A quanto pare mi ascolti come al tuo solito... 

La Borealis si rivolse poi a Liang, il quale aveva una proposta.  Certo, alla festa cercherò di indagare, ma... Uhm... In che modo pensi ci aiuterà saperlo? 

Oceiros alzò una questione particolare... Non saprei... Immagino che qualcuno se ne approfitterebbe... 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

"Sapere quali sono le persone di fiducia potrebbe aiutarci ad inquadrare la situazione e cercare di indagare senza avvicinare i capifamiglia. I capi potrebbero anche essere protetti da incanti, mentre non è detto che sia lo stesso per i loro uomini... o forse sì. Magari Zhuge-san possiede delle malie adatte a tentare di discernere la realtà dagli inganni?", intervenne Clint, guardando il Kataiano con aria interrogativa. 

"Solo, sebbene sicuramente i Velleri siano sospettabili per via del coinvolgimento avuto dal loro rampollo nella guerra al Nord, essi, in teoria, almeno, non dovrebbero essere tra i maggiori indiziati, molto onorevole Zhuge-san. Mi dispiace dirlo, ma, secondo quanto raccolto dagli informatori glantriani,sarebbe una della tra famiglie maggiori la cospiratrice, il che dovrebbe farci concentrare lo sguardo più sulla mia stirpe originaria, i Draconis, che sui Velleri. Poi, certo, non abbassiamo la guardia nemmeno su di loro!".

 

Costume di Clint

Spoiler

maschera_acqua_alta--620x385.JPG

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

E’ corretto disse il principe Derbel Certo non possiamo ignorare la possibilità che un casato minore possa essere alleato con quello dei cospiratori. Quando saremo all’interno del castello, comunque avrete la prima occasione di mescolarvi con gli ospiti sorrise Voi non giungete qui a Garnia come servitori o schiavi, ma come eroi affermati e veterani di guerra. Non ritengo un problema che portiate le vostre armi, laddove ognuno terrà la sua “da parata”. Tuttavia ammonì Vi consiglio di fare estrema attenzione all’uso della magia. I Mavrocordat e i Draconis hanno sangue magico nelle vene, come anche forse diversi nobili minori. Se si accorgessero che state utilizzando magia su di loro potrebbero denunciarvi pubblicamente e allora sì che attireremmo l’attenzione. Raccomando assoluta prudenza in questo senso.

Quando infine giunse la sera, il principe Derbel richiamò a sé gli avventurieri E’ il momento disse invitandoli a prendere posto nelle loro carrozze. Il sole era calato oltre gli edifici più alti di Garnia, mentre le carrozze sfrecciavano in direzione del castello di Re Augustus. Per strada, i festeggiamenti sembravano entrati nel vivo in quello che pareva un caleidoscopio di maschere e burle. Non tutte le maschere, comunque, erano benigne. Altre avevano disegnati volti orrendi, volti a spaventare i bambini o coloro che venivano sorpresi ad un angolo di strada. La luna, il cui colore arancione ricordava quello di una zucca, creava una strana atmosfera mentre gli eroi raggiungevano e oltrepassavano il cancello principale del palazzo reale, dopo aver ricevuto il cordiale beneplacito delle guardie. Parcheggiati i mezzi vicino all’ingresso, fu da essi che poterono infine scendere tutti con i propri costumi, perfino il principe Derbel che aveva optato per la semplicità: una cappello a tesa larga nero e triangolare, un mantello nero e una maschera locale priva di espressione, con la bocca simile a un becco.

Il costume del principe Derbel

Spoiler

image.jpeg.bf3b0a4ff947bb95cb90e8c3ebd2d5fc.jpeg

Non dovettero attendere molto: un paggetto in livrea giunse da loro inchinandosi di fronte al principe e parlottando con lui, per poi rivolgersi a tutti Prego, a breve verrete introdotti al ballo. Seguitemi il giovane accompagnò gli eroi e il sovrano attraverso un ingresso secondario, che dava accesso alla scalinata principale presso la quale sarebbero scesi. Non vi furono sorprese, coltellate alla gola o agguati, essi vennero formalmente introdotti all’alta società della Lega di Ilitar, uno dopo l’altro.

Lady e lord, è con piacere che vi introduco dal regno di Glantria

Principe Derbel Oliver Von Gebsatell, sovrano di Firedrakes e di Glantria

Lo accompagnano

Lord Clint Draconis, terzo in linea di successione al Ducato di Acquastrino, Cantore di Primarosa

Dame Seline, Cavaliere di Firedrakes, stregona della magia del caos

Celeste Borealis, avventuriera girovaga, figlia degli avventurieri un rumore di bicchieri caduti attutì la voce del paggetto noti anche come Mamma e Papà di Celeste

Sir Trull Forgiacciaio, Cavaliere di Firedrakes, vincitore del premio “Gigolò dell’anno” per l’edizione 1003 redatto dalla rivista “Appearance”

Oceiros, ex-ambasciatore di Firedrakes presso Huruk-Rast

Zhuge Liang, membro dell’Ordine della Fenice di Giada del Katai, maestro di spionaggio detto “Il Ragno”

Il salone principale, raggiunto una volta scese le scale, si presentava come un’enorme sala illuminata da numerosi e costosi lampadari in oro, la cui luce delle candele esaltava i dipinti sul soffitto e sui quadri alle pareti.

Il salone principale della festa

Spoiler

image.jpeg.d35b536464fdb4f751f7769643b38d88.jpeg

Gli ospiti, tutti in costume o in veste da parata, si erano per circa la metà liberati delle proprie maschere, sebbene quelli più chiacchieroni (come coloro che bisbigliarono vedendo entrare la delegazione di Glantria) tennero la loro identità celata. Diverse personalità si fecero avanti per salutare il principe Derbel, compresi i nobili maggiori. Dall’altra parte della stanza, Re Augustus  Mac-Tir osservò per un momento i nuovi arrivati, prima di tornare a concentrarsi sulla festa. Egli si trovava su una postazione rialzata, con le sue guardie, quasi a controllare la festa come un pastore avrebbe fatto con un gregge di pecore.

Re Augustus Mac-Tir

Spoiler

image.thumb.jpeg.c5d56f3cf0e5305a173e8193b15bf2db.jpeg

Derbel! disse un uomo che aveva superato la quarantina, magro ma dal fisico gagliardo. Nonostante il viso solcato da cicatrici, egli doveva essere un tempo essere stato un uomo di grande fascino Temevo non saresti più venuto. Il taglio militare dei suoi vestiti era lo stesso che portava il giovane ragazzo che lo seguiva, così come la ragazza che li accompagnava. Non fu difficile riconoscere Marie Antoinette Ivarstill, dirompente come sempre anche quando si lamentò con un servitore Ho detto che volevo qualcosa di fruttato, non speziato disse spingendo il calice contro il petto del cameriere che, con un inchino, si allontanò. Quindi la donna rivolse un luminoso sorriso al principe E’ un piacere reincontrarla, principe Luis Renard, suo fratello più giovane, non disse nulla, né rivolse parole agli eroi.

Jean-Philippe Ivarstill

Spoiler

image.thumb.jpeg.f19cd26429f72eecf50179a5c8125fc3.jpeg

Luis Renard Ivarstill

Spoiler

image.jpeg.96aa544b796beadc864ed6d3e49355c3.jpeg

Marie Antoinette Ivarstill

Spoiler

image.thumb.jpeg.806cbb8981b2e2cd7904ff5bb93e96dc.jpeg

Non vorrai monopolizzarli per tutta la sera, Jean-Philippe soggiunse una voce sussurrata. A parlare era un giovane uomo sulla trentina. Nonostante le vesti eleganti, il pallore del suo viso e i tratti grossolani non lo rendevano certo il prototipo dell’uomo desiderabile dalle donne. Tutto un altro discorso era la ragazza che lo accompagnava, una dama che con il fratello condivideva solo i capelli corvini, ma i cui tratti delicati e gli occhi chiari le donavano una bellezza esoterica Alexandra Mavrocordat disse con una riverenza al principe di Firedrakes, ma le parole rivolte ai suoi accompagnatori E’ un piacere fare la vostra conoscenza disse per poi schiudere le sue labbra in un candido sorriso.

Sebastian Mavrocordat

Spoiler

image.thumb.jpeg.2a6241bcfdc5371e9e9911fbea6fe288.jpeg

Alexandra Mavrocordat

Spoiler

image.thumb.jpeg.435e15f7afe6f0cd1f716df9d74188b5.jpeg

Se tuttavia vi fosse stata una gara a chi attirava più l’attenzione, essa sarebbe stata vinta a mani basse dalla famiglia Draconis. Constantin Draconis non sembrava cambiato da quando Clint lo aveva visto l’ultima volta: non molto alto, circa un metro e sessantacinque, sulla cinquantina abbondante, con un paio di folti baffi curati almeno quanto la barba, i capelli tirati indietro e lucidati. Ma ciò che attirava lo sguardo, nella sua folta chioma, erano i riflessi ramati. Sul suo viso, contornato da due occhi chiarissimi, erano visibile sulla fronte alcune scaglie dai riflessi color ruggine, ben poca cosa però se paragonato alle proprie figlie.

Calixtria e Vixenia erano gemelle. Ma oltre ai tratti del viso uguali, i loro volti portavano evidenti segni della presenza di sangue di drago cromatico, verde per Calixtria e nero per Vixenia, le cui scaglie erano presenti su un lato del volto fino a un piccolo corno sulla testa e su tutta la lunghezza dello stesso braccio che terminava con una mano munita di artigli. Ironicamente, la maggiore Calixtria aveva tale espressione del suo sangue di drago sul lato sinistro. Vixenia sul destro, il che le rendeva piuttosto riconoscibili a colpo d’occhio. Entrambe fecero una riverenza ai nuovi arrivati, Calixtria ostentando uno sguardo fiero, Vixenia un sorriso più dolce. Constantin rivolse ai nuovi giunti un grande sorriso Ecco quella che chiamo una bella riunione di famiglia disse facendo l’occhiolino a Clint.

Constantin Draconis

Spoiler

image.jpeg.ed411047c952677c225e753ad126a087.jpeg

Calixtria Draconis

Spoiler

image.thumb.jpeg.ca907813d7dc5f9ab88b5f697afcf4d1.jpeg

Vixenia Draconis

Spoiler

image.thumb.jpeg.864d079d86a175fc03db7ca1851c7f0e.jpeg

X tutti

Spoiler

Checkpoint nella mattinata del 3 aprile con le prime interazioni libere del gruppo. In questa primissima fase ogni avventuriero può rivolgersi  a tutti i nobili maggiori che desidera, purchè appartenenti alla stessa casata (ad esempio uno può parlare a Constantin, Vixenia e Calixtria, ma non a Calixtria e Sebastian).

 

Edited by Bomba

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

Clint si sfiló la maschera, facendola scivolare con una placida tranquillità, per poi agganciarla momentaneamente alla cintura; dopodiché, si avvicinò alla sua famiglia e fece una profonda riverenza, togliendosi il cappello con un ampio gesto, appena un po' meno che plateale, sventolandolo in un lento arco. Come conveniva in una situazione del genere, mancando l'opportunità di salutare il re, il suo primo dovere era presentarsi ufficialmente ai Draconis, tra i quali, quella sera, entrava ufficialmente a far parte. 

"Mio signore e zio, bentrovato. Come state? Lieto di rivedervi in questa festosa occasione", cominciò a salutare, principiando dal capofamiglia. 

Si avvicinò quindi a Vixenia e Calixtria, baciando le loro mani nello stesso ordine in cui Constantin gliele andava presentando: "Ed onorato di fare, finalmente, anche la vostra conoscenza, cugine. Siete persino più splendide di quanto potessi immaginare.

Clint, al vostro servizio".

La necessità di stare molto attento a non sbagliare nemmeno una piccola misura di quel gioco delle parti non impedì, comunque, a Clint di studiare le reazioni dei suoi neo-riuniti familiari, in special modo nei confronti del re e del principe Derbel. Era ancora troppo presto per avanzare ipotesi realistiche in una direzione o nell'altra; tuttavia, il tempo era poco e spesso la prima impressione si dimostra capace di svelare molto più della semplice apparenza.

Non c'era un istante da perdere. 

"Spero che il nostro arrivo non abbia interrotto alcun discorso, zio. Non nascondo che non mi dispiacerebbe sapere qualcosa di più su questa magnifica Corte delle meraviglie, ma non vorrei, allo stesso tempo, distrarvi dal vostro ruolo e dai vostri piaceri".

Era un filo teso, un equilibrio sottile tra l'agire ed il non agire. Il primo assaggio, per Clint, di quella nuova, rischiosa Grande Partita. 

DM

Spoiler

Diplomazia +50.

Percepire Intenzioni (senza maschera) +8.

Clint attualmente ha una Apparenza (praticante inumana) di 25, qualora ti servisse averlo presente, per le reazioni della Corte. 

 

Edited by Ghal Maraz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Abbigliamento della festa

Spoiler

spacer.png

unica differenza è il mantello, sempre il solito di piume di pavone e delle catene d’oro, particolarmente lunghe, che gli cingono i polsi e arrivano sin quasi a terra.

Portava nella mano un libro che stava leggicchiando e che chiuse con un tonfo pesante. Aveva persino comprato una maschera ed una sottospecie di colletto persino per Metatron.

fece un profondo inchino di fronte ad ognuno dei nobiluomini che si presentarono, ma non togliendosi mai la maschera. 

<<Vogliate scusarmi, ma intendo godere della gioia delle maschere per tutto il tempo in cui potrò. Per una volta che possiamo indossarne di ovvie, perché non gioirne.>> disse con un profondo inchino più simile quasi ad un balletto. 

Si presentò ai Draconis, lasciando però ovviamente spazio a Clint, poco prima di fermare un servo. 

<<Qualora qualcuno debba cambiarsi d’abito, dove dovrebbe andare? Ci sono delle stanze per la bisogna?>> chiese, prima di girarsi verso le due Draconis, facendo un gesto con le dita come a mimare un rettangolo, prima verticale e poi orizzontale. 

<<Mie signore, siete magnifiche. Uno spettacolo incantevole. Vogliate scusare l’estro di un artista dilettante, ma non so cosa farei per avere l’onore e l’onere di immortalare la vostra persona in un quadro. Vorrei chiederlo anche al nostro Anfitrione, ma dubito che avrò la fortuna di poter parlare con una siffatta personalità d’alta importanza, non credete? Sarei stato più fortunato fossi ancora ambasciatore.  >>

@Master

Spoiler

Diplomazia +13+7=20 ( bonus Clint con modifica dovuto al mio carisma già presente nella precedente somma)

bluff +15+7=22 ( bonus Clint con modifica dovuto al mio carisma già presente nella precedente somma)

Percepire intenzione +13 grazie alla maschera

ho usato un Divine Insight prima di entrare ( per poter usare un +15 alla bisogna).

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Era la prima volta che l'elocatrice portava un abito lungo e di tanta eleganza. Per quanto bello che fosse si sposò male con le abitudini dell'albina di portare abiti più accattivanti e pratici. Inoltre per quanto elegante potesse essere lo spadone dalla lama nera che portava sulle spalle creava un certo contrasto stilistico, anche se in realtà era perfettamente abbinato all'abito scuro ornato di argento. I capelli per l'occasione erano stati slegati dalla coda e lasciati lunghi di caderle sulle spalle e sulle natiche. 

L'entrata al galà fu una novità nella sua vita. L'essere presentata davanti alla corte la fece impettire... Ah! Eroe! Sto facendo la nobildonna! Vedi? Vedi? Ahahahah. Si vedo... C'è da dire che questi balli sono l'apoteosi dei colori... Guarda quanti costumi diversi! Già! Peccato che molti si siano già levati le maschere... Uno sguardo fu donato al sovrano. È lui... Ma non si diverte assieme a tutti? Celeste questo è un mondo che non ci appartiene... Non sappiamo come si debba comportare un sovrano... Uh... Ed io che avrei voluto vederlo ballare... Ha uno sguardo così severo. Volse velocemente poi lo sguardo verso la compagnia di avventurieri. Avete visto che lusso? Wow! È la prima volta sono ad un ballo! Sono emozionata! Fissò successivamente per qualche istante la sua compagna... Le chiederò di ballare... 

Furono in molte le personalità che si avvicinarono agli al principe e di conseguenza anche agli avventurieri, tra cui anche i membri delle famiglie più influenti della Lega. Gli Irvastill, i Mavrocordat ed i Draconis fecero la loro presentazione. L'espressione dell'albina di interdizione alle lamentele di Marie Antoniette fu fortunatamente nascosta dalla maschera. Celeste per scaramanzia guardò l'ora del suo orologio. 

Alle parole di Sebastian ed al gentile sorriso di Alexandra l'elocatrice decise a sua volta di rispondere con la stessa gentilezza. Il piacere è nostro. Mi chiamo Celeste Borealis e sono un'avventuriera girovaga. Disse presentandosi come suo solito, per poi, pizzicare i lati del suo vestisto lungo e fare una riverenza al Barone ed alla sorella. Dopodiché per educazione levò dal volto la maschera nera, bianca ed oro, mostrando loro un sorriso ampio. 

(immagine u.u)

Spoiler

Screenshot_2018-11-15-20-15-55-1-1.png.87da5134b09f29291e21377b16e4fd6a.png

S-sono lusingata di poter conoscere il Barone di Valleverde e sua sorella. Seppur imparentati con quel mostro... So che il vostro paese è noto per l'eccellenza dei vostri maghi. Immagino che ci siano parecchie scuole per sviluppare le arti arcane? Chiese con reale interesse nel conoscere la cultura estera a Glantria. Parlando di magia... Vorrei presentarvi Seline di Pescalia, una stregona eccezionale. Disse prendendo la mano della compagna e portandola all'altezza della spalla, nel mentre l'accompagnava a se. Le sorrise dolcemente per poi tornare ai suoi interlocutori. Ne posseggo anche io, anche se di natura diversa da quella arcana. Disse per poi, terminato l'argomento, chiedere... Ma ditemi, partecipare ad un galà cosa comporta? È la prima volta che partecipo ad uno di esso. Che chiacchere od attività dovrei aspettarmi? 

Spoiler

Diplomazia 0  + 8 fornito dall'aura da bell'imbusto di Clint. 

Raccogliere Informazioni 8 + 8 fornito dall'aura da bell'imbusto di Clint

Percepire Intenzioni 2

Apparenza 14

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Ed ecco l'ingresso alla festa e nel lusso dell'alta società di Glantria. Luogo non molto amato da nessuna delle due parti della tiefling, sebbene sia un cavaliere di Firedrakes, amando piuttosto la semplicità della vita e la sua introversione, per ciò che riguarda la sua parte umana.
Ho sempre desiderato andare ad un ballo del genere.. Non appena riavrò il mio corpo..
Non so che cosa ci trovi di così interessante.. Persone che parlano, parlano e parlano di argomenti dal dubbio interesse.. Una gran noia e purtroppo l'idea è che dobbiamo addirittura partecipare a tutto ciò.. Dal raccogliere uva a questo.. Ne abbiamo fatta di strada.

Inizio ad invidiare gli altri.. Almeno in quel caso ci sarebbe stato un po' di movimento, invece qua.. Forse potremo scatenarci con il ballo, chissà quanti maiali si nascondono dietro a quelle maschere.. *risatina*
Ehi! Non è che potrei..
NO!

Partecipò alle prime presentazioni da parte delle tre famiglie e la tiefling decise di non togliersi la propria maschera, celando il suo volto, sebbene la sua identità fosse facilmente riconoscibile per le sue corna rosse e per un'altra invitata alla festa: Yunisha. La jaculi seguì per poco la propria padrona, prima di trovare un angolo dove potersene stare tranquilla ad attendere e lontana dal caos della festa.
Yunisha.. Mantieni gli occhi sui presenti, qualsiasi cosa strana che riesci a vedere, avvertimi.
E fu così che la jaculi trovò il proprio posto dove mimetizzarsi ed attendere/osservare.

Spoiler

Hide +20 (Chameleon Power)
Spot +10
Listen +10

Non adatta alla vita sociale, figurarsi a quella dell'alta società, Seline non fece altro che essere in balia dell'essenza estroversa della propria compagna elocatrice, finendo così per ritrovarsi davanti alla famiglia Mavrocordat. Sebastian ed Alexandra erano davanti a lei, osservandoli con gli occhi scarlatti dietro alla propria maschera scura (Gloom Mask) e decidendo di mantenerla come una specie di muro extra tra lei e i componenti di quella società, altri visitatori che avevano deciso di venire a bussare davanti alla sua fortezza della solitudine.. No, continua a pensare che è uno dei luoghi più inadatti a lei. Non appena sente pronunciare il suo nome, la tiefling compie un leggero inchino di riverenza nei confronti dei due nobili, compiendo una leggera smorfia del volto quando questa inquadra il pavimento sotto di lei.
Beh.. Diciamo che nel mio caso è un talento naturale, lo studio che porto avanti è nel controllo di questa per evitare di creare qualche piccolo incidente.. Non ho passato molto tempo su libri e formule, ecco.
Vorrebbe proseguire nel sentire la successiva domanda di Celeste con qualche commentino riguardo alle attività "interessanti" che le aspetteranno, ma semplicemente preferisce dare una veloce occhiata intorno per notare come quella stanza era stata arredata e la figura del re Augustus.
L'attenzione scende successivamente sui due Mavrocordat, non riuscendo proprio a trattenersi.
C'è per caso del vino? Sarebbe un'ottima bevanda con cui accompagnare questa conversazione..
Sei scema?
Non sono così stupida da ridurmi come l'altra sera.. Ma se devo stare a sorbirmi certi discorsi, almeno vedo di essere solo un poco più disinibita.. Niente di che.

Spoiler

Diplomazia +6+8(Clint) = +14
Percepire Intenzioni +0
Apparenza 17






 

Edited by Nilyn

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

Valutare i rischi

Dopo l'annuncio, Liang decise di procedere tenendo un profilo basso. Tenendosi inizialmente in disparte, osservò la sala, cercando di capire se i vari maggiorenti delle famiglie nobiliari avessero uno o più uomini di fiducia o guardie con sé. Lady Nicolette, tenetevi pronta, avrò bisogno di voi stasera, in un modo o nell'altro. L'orientale aveva ritenuto inappropriato portare con sé tutte le sue armi ed aveva infine deciso di prendere solo la spada lunga e il suo pugnale nascosto nella veste nobiliare. Dopo le presentazioni da parte del principe Liang portò i suoi ossequi alla casata Ivarstill. Nobili signori, milady, lieto di fare la vostra conoscenza. Disse Liang, inchinandosi. Il mio nome è Zhuge Liang. Pur venendo da terre lontane, la nomea di Arcoria mi è familiare, come anche le storie sul prestigio della vostra casata. Cosa pensate di questa festa, conte? Trovate il festeggiamento adeguato, pur con i tempi duri che sembrano star per giungere sui lidi? Sarei molto curioso di sentire il vostro parere...

xDM

Spoiler

Prova osservare +5 per la sala: qualcosa da segnalare?

Conoscenze locali +21, nobiltà +12, storia +12: ricordare informazioni e pettegolezzi sulla famiglia Ivarstill e/o su questi 3 in particolare...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner

A vedere gli abiti che avevano comprato gli altri avventurieri, Trull ebbe un tuffo al cuore. Perche' diamine non si era consultato ancora una volta con Clint, in proposito? Tutti si erano abbigliati con costumi che li facevano parere nobili mascherati, convitati ad un congresso di cospiratori, mentre lui pareva essersi messo addosso un semplice lenzuolo bucato... per quanto costoso! 

Tuttavia, la vergogna passa e l'utile resta, come diceva uno dei suoi cugini. Ed infatti presto si rese conto di aver fatto bene a tenere quel paludamento sulla faccia. La presentazione del maggiordomo di sala lo fece arrossire fino alla punta a punta delle sue orecchie da elfo! Ringrazio' se stesso, quindi, di poter celare a tutti quei 'chiacchieroni' ed esperti dello spionaggio e del pettegolezzo che Trull Tanner, eroe del Nord e di Huruk-Rast, nonche' gigolo' ormai in pensione e Cavaliere di Firedrakes, era diventato un elfo e non un nano. Era quasi certo che la notizia sarebbe giunta in punta di freccia alle orecchie non appuntite, ma ben 'appizzate' su tutto quanto riguardasse il figlio, di sua madre Delila.

Dopo l'invito del principe, dovette decidere con chi approfondire la conoscenza. Scelse i Mavrocordat.
Contro gli Ivrastill era decisamente prevenuto, per via dei trascorsi in merito ad Ariabel. Sui Draconis non avrebbe mai voluto scoprire magagne ed amenita', trattandosi della nuova famiglia di Clint. Per esclusione, gli restavano solo Sebastian e Alexandra Mavrocordat. Avrebbe fatto del suo meglio... ed inizio' presentandosi.

"E' per me un onore fare la conoscenza delle Vostre Eccellenze. Spero scuserete se non sono avvezzo ai protocolli, e faro' qualche gaffe, del che sono certo. Il mio nome e' Trull Tanner, Cavaliere di Firedrakes e gia' nano di Huruk-Rast, e il resto sono solo chiacchiere." cerco' di tagliar corto sugli altri titoli che gli erano stati proditoriamente conferiti a sua insaputa e con suo considerevole disappunto. 
"Il clima di questa riunione certo non mi aiuta a dare il meglio. Cosi' tanta tensione in questa sala. Sono abituato ad usare la mia catena contro i nemici in campo aperto, e qui ne devo portare una per diletto. Ma come si fa a divertirsi ballando quando in ballo ci sono la sicurezza di un re, di principi, baroni, conti, marchesi e semplici invitati? Se dovessi occuparmi della sicurezza di tutti i presenti, o anche di uno solo di essi, passerei il tempo a saltare da un sospetto all'altro."
Indicando Seline, aggiunse "Ecco, quella per esempio mi pare alquando sospetta. Sarei disposto a scommetterci. Voi, invece, su chi puntereste?" 

Spoiler

Uso la maschera nuova e il percepire intenzioni arriva a +11.
Se accettano il gioco e danno qualche indicazione, Trull vorrebbe capire se lo fanno perche' sanno qualcosa oppure se intendono solo scaricare fango su quel soggetto, ritenendolo in realta' innocuo.

 

Edited by PietroD

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x tutti coloro che hanno richiesto delle prove

Spoiler

Clint

Diplomazia +50+9=59

Percepire intenzioni +8+12=20

Oceiros

Diplomazia +15+13=28

Percepire intenzioni +13+15+18=36 (usato Divine Insight)

Celeste

Diplomazia +8+3=11

Percepire intenzioni +2+9=11

Seline

Diplomazia +14+7=21

Percepire Intenzioni +0+2=2

Zhuge

Conoscenze Nobilità e regalità +12+11

Percepire Intenzioni (Nicolette) +10+10=20

Trull

Percepire Intenzioni +11+10=21

A parte i soliti problemucci dettati dall'età, ben lieto di vederti, nipote mio disse Constantin, poggiando le mani sul giovane Draconis con un largo sorriso La presenza tua e dei tuoi amici ringiovanisce un po’ l’ambiente, pieno di vecchie mummie come me fece un occhiolino, sorridendo sotto i baffi Queste feste sono interessanti all’inizio, ma tediose sul lungo periodo, anche se vi sono personalità interessanti. Già alcune vi hanno puntato con lo sguardo… disse rivolto a Clint e Oceiros, lasciando un pò da parte le formalità. Calixtria e Vixenia sorrisero di rimando alla cortesia di Clint Cugino, i vostri modi sono ancora più raffinati dei vostri incantesimi soggiunse la maggiore, guardandolo con occhio malizioso E’ un beauty caress, giusto? Spero sia magia draconica e non sortilegi da accademia… la donna schiuse il sorriso mostrando i denti leggermente appuntiti.

L’attenzione di Calixtria venne distolta quando Oceiros propose di immortalare le due Draconis, una proposta che parve solleticare l’attenzione di Vixenia, la quale si rivolse subito alla maggiore Che ne dite, sorella? chiese colma di entusiasmo, salvo essere messa a tacere da un cenno della mano della maggiore. Fu evidente sia a Clint che a Oceiros quale fosse la gemella dominante tra le due Sarei lieta di visionare alcune delle sue opere, messere. Qualora soddisfino i miei gusti potremo sicuramente valutare un suo ingaggio concesse. Vixenia annuì in silenzio.

Ma certo prima vi sarà molto da fare disse Constantin, scambiando un’occhiata d’intesa con le figlie e rivolgendosi quindi al nipote Ruoli e doveri il Duca si passò una mano sulla barbetta Hai ragione, ma non sei una distrazione nipote mio, anzi. Se sei qui stasera è anzi per il giusto destino. Dovrò parlare a breve con Derbel, ma al contempo capisco tu voglia aiutare la tua famiglia. E invero lo farai presto, poiché appena i tempi ci concederanno un po’ di respiro tu e Calixtria vi sposerete, così da proseguire la gloriosa linea di sangue dei Draconis Constantin diede una pacca al figlio Oltre a lei e Vixenia non ho altri eredi, ma ho sentito dire che sei un uomo vigoroso, mi fido di te Calixtria non sembrò sconvolta dalla notizia, limitandosi a scrutare da capo a piedi quello che era appena stato nominato suo futuro sposo. Alla fine commentò Così sia, padre.

Sebastian si chinò per un baciamano prima a Celeste e poi a Seline, mentre Alexandra rispose con una riverenza. A discapito del non essere avvezza ai modi di corte, Celeste parve stuzzicare fin da subito la lingua dei Mavrocordat, soprattutto Sebastian Non solo maghi, ma anche grandi guerrieri! disse il barone Valleverde un tempo era ricca di istituti per lo studio delle arti della guerra e della magia storse leggermente la bocca alle parole di Seline Dove lo studio permetteva di raggiungere l’eccellenza una mano sulla spalla da parte di Alexandra interruppe Sebastian La pace che è giunta ci ha però permesso di dare un po’ di sollievo al nostro popolo, dopo anni di guerre Alexandra guardò con cortesia i tre avventurieri che si erano rivolti loro Perdonate mio fratello, quando si parla del suo paese potrebbe andare avanti per ore la giovane quindi proseguì Al momento il nostro regno è in una fase di transizione, cominciando a destinare le proprie risorse usualmente destinate allo sforzo bellico a beneficio del popolo, sforzo che potrebbe essere aiutato da un'alleanza con Glantria Alexandra si avvicinò con fare complice ai tre Ma raccomando attenzione, questi salotti sono più pericolosi del più insanguinato dei campi di battaglia!

Sebastian sbuffò indispettito alle domande sul vino di Seline e sulla sicurezza da parte di Trull Se non si fida della sua amica accompagnatrice, le consiglio di condurla fuori. Troverete anche lì del vino

x Zhuge

Spoiler

Da diversi anni i rapporti tra Jean-Philippe Ivarstill e suo figlio Luis Renard erano pessimi e i due si parlavano a malapena, pur rispettando gli impegni sociali. Nessuno sapeva il perché di tale frattura tra i due. Il Conte di Arcoria stravedeva invece per sua figlia, la quale nonostante il carattere focoso era considerata da lui la sua vera erede.

Augustus è il re rispose Jean-Philippe E la dimora è la sua. Come tale egli ha diritto di celebrare le feste come meglio ritiene, chi sono io per criticarlo? disse con tono asciutto Quanto ai tempi cupi, sapremo gestire i problemi con la dragonessa che si è stabilita nella Savana. Lei e le sue creature non calcheranno né Brughioro, né Acquastrino quindi il Conte sollevò il mento Certo, i tempi cupi possono richiedere di suggellare alleanze e, meglio ancora, matrimoni Marie Antoinette sollevò lo sguardo, allontanando il servitore che le aveva portato un nuovo calice di vino Sparisci ordinò per poi rivolgersi a Liang Derbie ha incarcerato quella donnaccia da postribolo, ora finalmente è libero, giusto? gli sguardi dei due passarono discretamente oltre le spalle di Liang, alla ricerca del principe. Luis Renard si limitò a rimanere in silenzio.

Nicolette si rivolse mentalmente a Zhuge Il capofamiglia è annoiato, Liang disse Nicolette Non credo ti consideri abbastanza importante. Lei forse è anche peggio, ma mi incuriosisce più l’agitazione che prova ogni volta che Derbel viene nominato.

Ed eccomi qui disse il principe Derbel rivolto agli Ivarstill, affiancandosi a Zhuge Vedo che avete già fatto conoscenza con uno dei miei più capaci eroi, la dimostrazione vivente di come il Katai è foriero di campioni sul campo, ma anche di come vi sia del bene nel Continente Orientale disse Ah, Jean-Philippe, non mi avevi detto che ci sarebbe stato anche Zaccaria Velleri tra i presenti osservò, indicando un anziano lord con una cicatrice su un lato della bocca e i capelli grigi tirati indietro.

Le parole di Derbel parvero ottenere l’effetto desiderato Non solo, Derbel. Guarda là, Otto Bistefani ci sta già salutando rispose con un leggero movimento della mano rivolto a un grasso nobile stempiato e dai baffi grigi E lì nell’angolo c’è Mordecai, il maestro degli intrighi di Augustus. Lui non ha bisogno di maschere Marie Antoinette rise alla battuta del padre, dopo aver squadrato il tiefling dagli occhi rossi indicato da Jean-Philippe.

Zaccaria Velleri

Spoiler

image.thumb.jpeg.9d4704ec5b4eb94b5b7fc47567bb8fc5.jpeg

Otto Bistefani

Spoiler

image.thumb.jpeg.cd4ac7e08e0829700a376f4b1b45e0b8.jpeg

Mordecai

Spoiler

image.thumb.jpeg.2fd796ce86e40c3211f36a8bd7fa7a06.jpeg

X tutti

Spoiler

I nuovi png introdotti sono disponibili per presentazioni. Oltre a presentarvi, come avete quasi tutti fatto, potete anche rivolgere le vostre domande, argomenti e/o tentativi di influenzare. Seguendo lo stesso discorso di prima, per parlare con un gruppo (ognuno di questi tre al momento è un gruppo a sé stante) dovrete “staccarvi” da una discussione in corso, un po’ come fareste nella vita reale. Se ad esempio Trull vuole parlare con Zaccaria, dovrà salutare temporaneamente i Mavrocordat per poter andare subito a parlare con Zaccaria (era facile, forse non c’era neanche bisogno dell’esempio).

Checkpoint nella notte tra il 4 e il 5 aprile.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

L'espressione della tiefling, sebbene coperta in parte dalla propria maschera, si fece un poco contrariata al dire di Trull, osservandolo con una certa perplessità... Oltre al fatto che non aveva ottenuto informazioni sulla possibilità di reperire qualcosa da bere per cercare di "smuoversi" giusto un po' da quella situazione alquanto spigolosa per il suo carattere. Un semplice sospiro è ciò che uscì dalla tiefling, rimanendo alquanto silenziosa riguardo al successivo commento di Sebastian rivoltò a Trull, cosa che portò la tiefling a fare un paio di passi in avanti, cercando di andare a pestare il piede destro del fu nano.
Oh.. Scusami, Trull, pensavo di aver visto un volto conosciuto.

Spoiler

Raggirare +13+8 (Clint) = +21

Quelle parole gettate semplicemente come scusante per "rimproverare" l'elfo si trovarono ben presto a scontrarsi con la realtà non di un volto, ma di un nome conosciuto. Le parole del principe Derbel entrarono nella sua mente e a quel nome tutto divenne quiete e gli occhi scarlatti della tiefling cercarono e cercarono fino ad inquadrare il tiefling che se ne stava all'angolo della sala.. Tutta la sua parte umana ebbe un sussulto, un vero colpo al cuore, facendola deglutire con calma e mantenendo l'attenzione sul maestro degli intrighi del re Augustus.
Q-Qui..?
Dobbiamo andarci! Finalmente.. Magari sa anche dove si trova mamma..
Seline.. Calma.. Ricordati che non lo hai mai visto.. Non sai che persona può essere, non sai come potrebbe trattarti.. Forse neanche sa della tua esistenza, quindi.. Cerca di non farti grandi aspettative.
Ugh.. Pure la riunione di famiglia.. Anche se ammetto che sarebbe curioso conoscerlo..

Lo sguardo tornò in direzione di Sebastian e Alexandra, chinando leggermente la testa in loro direzione.
Scusatemi un momento..
Disse semplicemente questo per poi iniziare a farsi strada tra la folla di persone in maschera e non, continuando ad osservare senza sosta la figura di Mordecai, come se potesse sparire dalla sua vista e tornare ad essere il fantasma che è sempre stato nella sua vita.
Ricordati la nostra missione.. Io capisco come ti senti..
Non lo capisci Mirian.. So benissimo quale è la nostra missione, ma devo andare da lui adesso.. Non posso far finta di nulla.
Devi mantenere il controllo! In questa festa potrebbe esserci un attentato, quindi non cercare di creare ulteriori distrazioni.
Che noia che sei.. Lasciaci andare da papà

Un passo dopo l'altro, fino a quando non si ritrovò proprio in quell'angolo della stanza, di fronte a Mordecai e non riuscendo a contenere la propria coda rossa dal nervosismo che opprimeva il suo animo, il suo cuore che batteva sempre più forte, i suoi occhi rossi che continuavano ad osservarlo come se fosse un fantasma o una divinità scesa in terra. La maschera era ancora davanti al suo volto, mentre le labbra cercavano di aprirsi per trovare le parole giuste con cui iniziare quel discorso, le prime parole che avrebbe effettivamente rivolto a suo padre.
E-Ecco..
Mormorò la tiefling per poi socchiudere le labbra e tornare ad osservarlo in silenzio, senza ancora aggiungere una parola, sentendosi quasi schiacciare da quella situazione e rimanendo in balia degli eventi per qualche istante, completamente impotente nel gestire la situazione. Serrò le mani in due pugni, afferrando i lembi di quel vestito nero e verde, prima di porre un inchino di riverenza nei confronti di Mordecai.
E' un piacere conoscerla, Mordecai.. Il mio nome è.. Seline.
Quelle parole furono difficili da far uscire e, quella maschera che indossava, rendevano il compito facilitato per fortuna.
Ho sentito molto parlare di voi.. In effetti.. Siete una persona che ha condizionato la mia vita.. Ecco..
Di nuovo l'imbarazzo opprimente, portandola a tenere lo sguardo basso.
Giusto per evitare fraintendimenti, conoscete per caso una donna di nome Lucrecia..?
Questa la successiva domanda, sebbene fosse dannatamente sicura che quel tiefling fosse riconducibile al sangue del suo sangue.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner, l'ectonanelfo.

Nonostante il tono con cui erano state pronunciate, Trull non si risenti' delle parole di Sebastian Mavrocordat. Elargi' pertanto una risposta composta e piena di dignita'. Per quanto dignitosa possa essere una postura dopo un pestone sul piede da parte di Seline, che Trull scopriva in quel momento essere una falsa magra. Forse erano le corna ad essere molto pesanti. Comunque rispose, spiegandosi. Anche per le orecchie della tiefling. 
"Credevo che l'anima di questo genere di feste fossero gli scherzi. Ho assoluta fiducia nella integrita' di tutti i componenti del gruppo di combattenti che insieme a me hanno sconfitto la Regina dei Ghiacci, e prima ancora il Terrore Cremisi, dama Seline inclusa. Se cosi' non fosse, avrei parlato dei miei sospetti sottovoce, invece di lasciare che la mia 'amica' mi sentisse."
Fece un inchino ai principi.
"D'altra parte, mi pareva di avervi avvertiti che, inevitabilmente, avrei fatto delle gaffe. Pare dunque che ne abbia gia' fatta una, percio' il mio tempo e' scaduto, e tolgo l'incomodo. Vi auguro lunga vita e prosperita'. Anche se un po' piu' di sole aiuterebbe questo augurio ad avverarsi."  concluse, alludendo al pallore dell'uomo.
Ripete' l'inchino, certo di aver fatto, questa volta apposta, una nuova gaffe, e allontanandosi da loro in uno sferragliare di catene.

Si guardo' intorno, e vide un tiefling. Decise di andare a fare qualche gaffe anche con lui. Si ripasso' in mente un discorsetto.

Spoiler

"E' per me un onore fare la vostra conoscenza. Spero scuserete se non sono avvezzo ai protocolli, e faro' qualche gaffe, del che sono certo avendone fatta una non piu' di qualche istate fa. Il mio nome e' Trull Tanner, Cavaliere di Firedrakes e gia' nano di Huruk-Rast. La prego di tollerare la mia presenza qui, questo genere di eventi mi mettono molto a disagio e questa posizione defilata, angolare direi, e' invidiabile, in proposito.".
Non avrebbe dovuto fingere, dicendolo, poiche' era verissimo. Se solo non avesse avuto il lenzuolo sulla faccia, l'avrebbe notato la sala intera. 
"D'altra parte, non doversi coprire le spalle, e controllare al contempo l'intera sala sono vantaggi indubbi di questa posizione. Prima ancora di conoscerla capisco che e' un'abile stratega. Si figuri, tutto il contrario di me. Per rompere il ghiaccio con i Mavrocordat sono andato a dir loro che la mia amica Seline era la piu' sospetta della sala." 
avrebbe indicato di nuovo Seline anche a lui.
"Ma come si fa a non capire che era uno scherzo? A nessuno puo' apparire sospetta, una simile eroina. Sarei disposto a scommetterci, come su tutti i miei compagni di lotta. Voi, invece, su chi puntereste, se doveste fidarvi di qualcuno per affidargli la sicurezza del re?" 
Avrebbe concluso cosi', lasciando che rispondesse.

Per fortuna, all'ultimo momento si rese conto che proprio Seline aveva deciso di avvicinarsi a quell'angolo e a quel tiefling. E non ci teneva a rimediare un nuovo pestone sul piede dalla cornuta.

Adocchio' qualcun altro. Un uomo indubbiamente capace di sedere a tavola Tanner ed esaurire la dispensa. Uno valeva l'altro, a quel punto, pur di non tornare dai Mavrocordat. Ando' da Bistefani.
"Trull Tanner, Cavaliere di Firedrakes e gia' nano di Huruk-Rast. Perdonatemi l'ardire, ma mi sembrate gradire questa festa quanto me, vale a dire poco. Se posso farle compagnia..."

Spoiler

Percepire intenzioni: +10

 

Edited by PietroD
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.