Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Fuga dall'Abisso esce il 30 Luglio in italiano

In questi giorni la Asmodee Italia ha aggiornato la pagina del suo sito dedicata alle prossime uscite, rivelando finalmente la data di uscita di Fuga dall'Abisso, un'avventura per PG di livello 1-15 ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms e caratterizzata dalla presenza dei mostruosi Signori dei Demoni. Completamente tradotta in lingua italiana, l'avventura uscirà in tutti i negozi il 30 Luglio 2020.
Ovviamente è importante tenere presente che, come specificato sempre dalla Asmodee sul suo sito, le date da lei annunciate sono da considerarsi sempre indicative e potrebbero subire variazioni in caso di contrattempi.
Qui di seguito potrete trovare la descrizione ufficiale dell'Avventura, la copertina del manuale e la recensione da noi pubblicata su DL'.
Grazie a @AVDF per la segnalazione.
Fuga dall'Abisso
L’Underdark è un mondo sotterraneo ricco di meraviglie, un labirinto sterminato e contorto dove regna la paura, popolato da mostri orrendi che non hanno mai visto la luce del giorno. È quaggiù che l’elfo oscuro Gromph Baenre, Arcimago di Menzoberranzan, lancia un empio incantesimo con l’intenzione di infiammare l’energia magica che pervade l’Underdark: nel farlo, spalanca una serie di portali collegati al regno demoniaco dell’Abisso. Ciò che ne esce stupisce lo stesso arcimago, e da quel momento in poi, la follia che aleggia sull’Underdark non fa che crescere e minaccia di scuotere i Reami Dimenticati fin dalle loro fondamenta. Fermate la follia prima che divori anche voi!
Data di uscita: 30 Luglio 2020
Lingua: italiano
Formato: Copertina rigida
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

Read more...

I vecchi manuali di D&D su DMs Guild ora hanno un Disclaimer

Disclaimer: vista l'alta sensibilità del tema trattato in questo articolo (considerato Tema a Rischio, come specificato negli articoli 1.6 e 1.12 del Regolamento di Dragons' Lair), abbiamo deciso di disabilitare i commenti. Si tratta di una soluzione temporanea, che abbiamo deciso di adottare in attesa di poter introdurre una versione più aggiornata del Regolamento. Nei prossimi giorni, infatti, lo Staff di DL' si riunirà per definire nuove linee guida riguardanti proprio la discussione di argomenti simili. Nel frattempo ci scusiamo per il disagio.
 
In linea con un annuncio sul trattamento della Diversità da lei rilasciato qualche settimana fa e in riconoscimento del fatto che, rispetto a 40 anni fa (quando D&D è nato), il mondo è cambiato, la Wizards of the Coast ha deciso di inserire all'interno dei vecchi manuali di Dungeons & Dragons pubblicati sul DMs Guild un Disclaimer riguardante il contenuto in essi trattato. Tale Disclaimer ha lo scopo di avvisare i lettori di oggi che quei manuali sono figli del loro tempo e che, quindi, possono contenere idee, concetti e affermazioni che non rispecchiano i valori del D&D di oggi. Un esempio di manuale in cui è stato inserito il Disclaimer è Oriental Adventures per la 1e.
Qui di seguito potete trovare la traduzione del Disclaimer in italiano:
Ed ecco qui la versione originale:
Fonte: https://www.enworld.org/threads/older-d-d-books-on-dms-guild-now-have-a-disclaimer.673147/
Read more...
By aza

ManaDinamica – Magia ed Entropia

La magia può sembrare una cosa meravigliosa: si tratta di uno strumento in grado di fare, in prima approssimazione, qualunque cosa.
Abbiamo tuttavia già visto nel precedente articolo che la faccenda non è così semplice: infatti, per ottenere un qualunque effetto magico che sia fisicamente coerente, abbiamo bisogno di spendere energia. E abbiamo bisogno di ottenere questa energia da qualche parte.
Ma il problema non si ferma qui: ogni volta che l’energia viene trasformata da una forma all’altra, una porzione di essa sempre maggiore viene dispersa, diventando inutilizzabile per il suo scopo originario
Oggi parliamo del secondo principio della termodinamica… applicato alla magia!

Calore e movimento
Se mettiamo a contatto tra loro due oggetti a diverse temperature, il più caldo comincerà a raffreddarsi e il più freddo a scaldarsi finché non raggiungeranno la stessa temperatura.
Questo fenomeno, detto “principio zero della termodinamica”, è evidente se mettiamo un cubetto di ghiaccio nell’acqua d’estate: il cubetto si scalda, sciogliendosi, ma nel farlo raffredda l’acqua.
Quello che è accaduto è che una certa quantità di energia, detta calore, ha abbandonato il corpo caldo, raffreddandolo, per introdursi in quello più freddo e riscaldarlo.
Questo passaggio di energia può essere “imbrigliato” per ottenere movimento: le macchine in grado di compiere queste trasformazioni sono dette Motori Termici, tra cui il motore a scoppio, il motore stirling e l’immancabile motore a vapore.

Un modellino di motore stirling. Una lieve differenza di temperatura tra il sopra e il sotto della base è sufficiente per far girare la ruota.
Un motore termico ha infatti bisogno di due “ambienti”, uno più caldo dell’altro, e la sua capacità di funzionamento dipende proprio da tale differenza di temperatura.
Quando, nel mondo reale, gli scienziati, ingegneri e inventori del ‘700 e ‘800 cominciarono a studiare il rapporto tra il calore fornito a una macchina a vapore e l’energia meccanica (cioè legata allo spostamento della vaporiera) che essa era in grado di rilasciare, si accorsero che una porzione di tale energia veniva perduta.
Infatti, parte di quel calore andava comunque a riscaldare l’ambiente esterno, più freddo ovviamente della caldaia: questo implica che, se da una parte l’aria esterna circola ed è in grado di rinnovarsi, la caldaia va via via raffreddandosi e richiede sempre nuovo combustibile.
Per quanto si possano migliorare numerose parti di un motore, per esempio riducendo gli attriti (che dissipano ulteriore preziosa energia), una porzione di dispersioni energetiche dovute a questo scambio di calore sarà sempre, inesorabilmente presente.
Tale evidenza portò a una delle formulazioni del “Secondo Principio della Termodinamica”, quella di Lord Kelvin: “È impossibile realizzare una trasformazione ciclica il cui unico risultato sia la trasformazione in lavoro di tutto il calore assorbito da una sorgente omogenea” 
Fu questa triste scoperta, l’inevitabile dispersione dell’energia, che portò gli scienziati del tempo alla definizione di una nuova grandezza fisica: l’Entropia.
Energie inutilizzabili
L’Entropia viene spesso definita come lo “stato di disordine di un sistema”, ma si tratta di una definizione che può confondere: infatti non si tratta banalmente di sistemi nei quali gli elementi siano “riposti ordinatamente”.
Due oggetti a temperature diverse e a contatto tra loro, infatti, sono ugualmente “ordinati” prima o dopo aver scambiato calore tra loro.
Quello che invece sappiamo grazie ai motori termici è che se due oggetti hanno temperature diverse è possibile usarli per generare energia meccanica, mentre questo è impossibile se hanno la stessa temperatura.
In questo secondo caso, infatti, la loro energia è stata “distribuita” tra di essi, mentre inizialmente essa era “disponibile” per generare lavoro.

Se immaginiamo le unità di energia termica come palline, esse possono essere utilizzate per produrre movimento solo finché sono separate
Badate bene che, dopo lo scambio di calore, tale energia non è stata “perduta” nel nulla: l’energia totale è conservata e così il primo principio della termodinamica, solo essa non è più “sfruttabile” alla stessa maniera.
La sua “qualità” è diminuita.
L’Entropia è, di fatto, la misura di questa “riduzione di qualità” dell’energia di un sistema.
Un’evidenza nata sia dall’osservazione naturale che dagli studi di Carnot è che l’entropia è sempre in continua, inesorabile crescita, e quindi la “qualità” dell’energia è in perenne calo.
Ciò ha portato a un’ulteriore formulazione del secondo principio della termodinamica: “in un sistema isolato l’entropia non può mai diminuire”.
Tutti i fenomeni spontanei, infatti, aumentano (o quantomeno mantengono inalterata) l’entropia del sistema: il calore fluisce da un corpo caldo a uno freddo, anche quando si cerca di imbrigliarlo con un motore, riducendo inevitabilmente l’efficacia del processo (come abbiamo già visto).
Tutti i fenomeni naturali che portano alla dispersione dell’energia sono prima o poi inevitabili: il ghiaccio fonde, gli oggetti cadono, il ferro si ossida, le pile si scaricano, le stelle si spengono e gli esseri viventi, alla fine, periscono.
Questo non significa che sia impossibile ottenere effetti opposti a quelli spontanei: abbiamo ad esempio inventato frigoriferi e condizionatori per abbassare la temperatura.
Tuttavia, tali macchinari si “limitano” a spostare il calore, ad esempio, del cibo congelato nell’ambiente fuori dal frigo, e consumano energia per farlo: parte di questa energia poi, ovviamente, non sarà utilizzabile per raffreddare gli alimenti ma verrà dispersa.
Se noi cercassimo di utilizzare la differenza di temperatura tra frigo e stanza per alimentare un motore termico, otterremmo ancora meno energia di quella necessaria per mantenere il cibo congelato.
L’energia necessaria per raffreddare un oggetto è insomma superiore a quella che si otterrebbe utilizzandolo come ambiente freddo per un motore termico: questo perché parte di quell’energia è stata dispersa proprio a causa dell’entropia.
Come per un cambio di valuta, scambiare euro per dollari avrà un costo: riscambiando indietro dollari con euro, un ulteriore costo, ci troveremmo in mano meno soldi di quelli iniziali.

Ogni trasformazione d’energia riduce quella disponibile per nella nuova forma, disperdendone inevitabilmente altra a causa dell’entropia
Inoltre, andando ad effettuare il calcolo, vedremmo che, dove l’entropia dell’interno del frigorifero è diminuita, quella del suo esterno è aumentata di una quantità superiore: l’entropia totale infatti aumenta sempre.
A seguito di un’azione su un sistema che ne riduca l’entropia ci sarà sempre un sistema più grande che lo circondi la cui entropia totale è aumentata (o al limite è rimasta identica): si dice in gergo che “l’entropia dell’universo” non può mai diminuire.
Come per i frigoriferi, anche i meccanismi degli esseri viventi riescono a mantenere sotto controllo l’entropia, a scapito tuttavia delle sostanze che espellono: gli scarti del corpo umano, se anche non fossero per esso dannosi, sarebbero comunque meno nutrienti dell’equivalente cibo necessario per crearli.
Se fossimo in grado di assimilare gli elementi nutritivi del terreno e produrre autonomamente determinate molecole biologiche necessarie per il nostro organismo, come alcune proteine, troveremmo svantaggioso nutrirci di piante e animali poiché il loro “passaggio” ha rubato energia.
Ogni trasformazione di energia ha, infatti, un determinato “rendimento”, cioè una percentuale dell’energia investita che è effettivamente utilizzabile dopo una trasformazione: il rendimento è sempre inferiore al 100% e tale perdita, dovuta all’entropia, va accumulandosi ad ogni passaggio.
Se, per esempio, della benzina viene bruciata per spingere un’automobile, tale processo è più efficiente (si ha cioè a disposizione più energia effettiva) che se tale motore fosse usato per produrre energia elettrica ed essa, a sua volta, utilizzata per alimentare un motore elettrico di un’automobile: motivo per cui le auto elettriche sono efficienti e meno inquinanti solo se ci sono scelte oculate nella produzione dell’energia elettrica.
A loro volta, i combustibili fossili come il petrolio, “fonti” di energia, non sono che l’effetto della degradazione di energie ben superiori accumulate milioni di anni fa durante la crescita, ad esempio, delle piante ormai fossilizzate e dell’azione dei batteri su di esse: l’energia spesa, insomma, per creare un albero e trasformarlo in carbone fossile è superiore a quella ottenuta bruciando quello stesso combustibile.
Per riassumere il concetto, l’entropia è la misura della degradazione dell’energia di un sistema: essa aumenta inesorabilmente a ogni trasformazione d’energia, rendendola sempre più inutilizzabile e portando spontaneamente a fenomeni come la dispersione del calore, dell’energia e la devastazione del tempo.
Gli effetti sulla magia
Ma quali effetti avrebbe l’entropia sulla magia, alla luce anche dell’articolo precedente?
Tanto per cominciare, l’energia magica disponibile sarebbe, se possibile, ancora meno.
Che sia accumulata fuori o dentro il mago, l’energia magica tenderebbe a disperdersi: sarebbe forse questo fenomeno a concedere l’esistenza di incantesimi che permettano la percezione della magia.
Questo implicherebbe, per esempio, che gli effetti magici vadano a svanire nel tempo e causino tutti quei classici eventi come l’indebolimento dei sigilli magici per trattenere chissà quale oscuro demone del passato.
Sarebbe anche molto in linea con tutte quelle ambientazioni nelle quali la magia si è via via ridotta e non sia più facile come un tempo produrre chissà quali effetti meravigliosi, un classico anche di tanti racconti  che pongono spesso le vicende in epoche successive a quelle degli dei e degli eroi: un tale sapore si respira, ad esempio, nelle Cronache del ghiaccio e del fuoco, nel Signore degli Anelli ma anche, da un certo punto di vista, in ambientazioni dove magia e tecnologia si confondono come Warhammer 40.000.

Ma come giustificare la presenza di antichi artefatti di ere perdute in grado di garantire immensi poteri, come quelli tipici della terra di mezzo?
Una maniera per limitare lo scambio di energia al minimo è quello di utilizzare contenitori adiabatici, che riescono quasi ad azzerare lo scambio di calore (chiaramente non è possibile azzerare completamente le perdite per un tempo infinito… proprio per colpa dell’entropia!).
L’idea di ridurre la dispersione dell’energia è ampiamente utilizzata in ambito tecnologico per materiali isolanti (basta pensare all’edilizia o ai termos) nonché per altre applicazioni come i Volani, pesanti oggetti tenuti in rotazione nel vuoto su cuscinetti magnetici in modo che non disperdano il loro movimento rotatorio (il quale viene poi utilizzato, all’occorrenza, per produrre energia).
Impedire a un oggetto magico di rilasciare energia potrebbe essere sia una maniera per allungare la sua vita sia, nell’ottica precedente, di celarne la natura.
Ma un oggetto di potere immenso in grado di durare millenni potrebbe somigliare di più a una forma di vita magica, che ottiene la sua energia dall’ambiente esattamente come le piante (entro un certo limite) dal sole.
In base a come funzioni il mana in un mondo di finzione, oggetti e creature che si nutrono di esso potrebbero ridurne la disponibilità magica in una determinata area, cosa che potrebbe portare a divertenti implicazioni.

Ma l’effetto più importante dell’entropia sulla magia è che la sua energia è ancora più preziosa: ad ogni trasformazione, infatti, viene dissipata, che sia per il passaggio dal metabolismo umano a una riserva magica, dall’ambiente circostante agli incantesimi stessi.
Gli incantesimi poi dovrebbero, se possibile, agire in maniera estremamente diretta: sollevare un masso, per esempio, dovrebbe evitare di richiedere l’apertura di un portale sul piano elementale dell’aria per manifestare una corrente ascensionale (anche se può darsi che un mero sollevamento non sia poi così facile da ottenere… ma ne parleremo oltre!).
Alla stessa maniera, una palla di fuoco potrebbe essere ottenuta separando ossigeno e idrogeno nel vapore acqueo presente nell’aria, spezzando i loro legami tra loro e ottenendo, per ricombinazione, un effetto esplosivo… ma questo richiederebbe un enorme dispendio di energia.
Perfino l’arco elettrico di un fulmine sarebbe molto più semplice da causare, ma richiederebbe comunque più energia di una punta affilata sparata magicamente sul nemico.
Diversa invece la situazione se queste energie magiche fossero presenti e pronte a svilupparsi in maniera selvaggia: in tal caso, il mago potrebbe limitarsi a gestire con perizia il flusso magico incontrollato, lasciando la dispersione energetica più grande alla fonte magica…

Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/22/manadinamica-magia-ed-entropia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.
Read more...
By aza

ManaDinamica – Conservazione dell’Energia

Uno dei problemi da affrontare, nei giochi e nella fiction in generale, dovuto all’introduzione della magia è integrare tali fenomeni all’interno del mondo per creare un contesto coerente e in qualche modo credibile.
In questa rubrica, dedicata soprattutto agli inventori di mondi (che siano scrittori o dungeon master), cercheremo di analizzare come potrebbe funzionare una magia “fisicamente corretta” ed evitare la classica domanda: “ma perché, se c’è la magia, la gente continua a zappare la terra e morire in modi atroci?”.

IL PROBLEMA ENERGETICO
Se la magia fosse fisicamente corretta, dovrebbe rispettare alcune leggi fra le quali i famosi Principi della Termodinamica (o, per l’occasione, della “Manadinamica”).
Tra questi, il primo è il cosiddetto “Principio di conservazione dell’Energia” che richiede che l’energia totale coinvolta in un fenomeno sia conservata, cioè che la sua quantità totale al termine del processo sia uguale a quella iniziale (contando, in entrambi i casi, tutte le forme di energia presente).
Ma cos’è l’Energia?
L’Energia è una grandezza fisica che descrive vari fenomeni simili capaci di trasformarsi l’uno nell’altro: l’energia elettrica usata per alimentare una stufa si trasforma in energia termica, e quella termica in un motore produce energia meccanica sotto forma di velocità (energia cinetica) e/o sollevando pesanti carichi (energia potenziale).

Ma l’energia è anche la base del funzionamento del nostro corpo: noi otteniamo energia dal cibo che mangiamo (dove è accumulata in forma di energia chimica dei suoi costituenti nutritivi) e usiamo questa energia per muoverci, respirare, pensare e per il corretto funzionamento del nostro metabolismo.
Possiamo dire tranquillamente che la stragrande maggioranza dei fenomeni che conosciamo prevede trasformazioni e scambi di energia, e la magia non può non ricadere in questo sistema: per sollevare un masso con il potere di un incantesimo, l’energia necessaria deve essere ottenuta da qualche parte.
È questo continuo richiamo al “pagamento” di energia che permette di creare un sistema magico fisicamente coerente. Non solo, l’incantesimo deve richiedere tutta l’energia necessaria per ottenere l’effetto desiderato: la generazione di temperature estreme di una palla di fuoco, la crescita di una pianta o lo spostamento di masse ingenti può richiedere una quantità estrema di energia, e talvolta anche difficile da calcolare (soprattutto quando ci sono di mezzo creature viventi o teletrasporti, ma avremo modo di parlarne in altri articoli).
Cerchiamo dunque di rispondere alla domanda: da dove proviene tutta questa energia?
MICROORGANISMI E CONDENSATORI
Una prima possibilità evidente è che l’energia possa essere ottenuta da quella del mago stesso.
Il corpo umano consuma l’energia ottenuta dal cibo per le sue attività, compresa una fetta importante (circa il 60-70%) unicamente per mantenere le funzioni vitali come la respirazione, la circolazione, il pensiero e il mantenimento della temperatura.
Un essere umano, in base all’età, al sesso e all’attività che compie, ha un consumo energetico quotidiano che può andare tra le 1500 e le 2500 kilocalorie circa: la stessa quantità di energia, espressa in Joule (l’unità di misura dell’energia nel sistema internazionale), oscilla tra i 6300 e i 10500 KiloJoule.
Se fosse possibile prendere una piccola frazione, ad esempio l’1% dell’energia di una “persona media” (8000 KJ per comodità), avremmo a disposizione 80 KJ, cioè 80.000 Joule.

Ma “quanti” sono 80.000 Joule?
Sono, ad esempio, pari all’energia necessaria per sollevare di un metro un masso di 8 tonnellate!
L’energia per una simile impresa titanica, ben lontana dalle capacità umane e facilmente assimilabile a un “prodigio magico”, è pari al solo 1% dell’energia consumata da un essere umano “medio”.
Ciò che impedisce a una persona di usare la sua energia in questa maniera è il concetto di “potenza”, cioè l’ammontare di energia che può essere emessa in un determinato ammontare di tempo. I nostri muscoli non sono abbastanza potenti da sollevare massi di una tonnellata (1000 kg) in alto di un metro, ma più che capaci di trasportare un oggetto di 10 kg per un dislivello di 100 metri: queste due azioni richiedono lo stesso ammontare di energia, ma la prima richiede molta più forza e molto meno tempo.

Se riuscissimo a rilasciare energia in tempi inferiori, potremmo letteralmente dare vita alla magia partendo dalla stessa energia dei corpi umani: ma come accumulare questa energia e rilasciarla tutta assieme?
Un mago potrebbe avere una “riserva” di energia magica che viene lentamente ricaricata dal suo stesso metabolismo e che può essere rilasciata rapidamente dando vita a effetti magici, e l’energia mancante del mago potrebbe giustificare la classica carenza di forza fisica che accomuna i maghi in molti giochi di ruolo.
Un’opzione potrebbe essere fare ricorso a sostanze prodotte dall’organismo e accumulate in appositi tessuti, come facciamo già nella realtà con i grassi, in grado di essere “bruciate” per ottenere un picco di energia.
Se invece non volessimo alterare la biologia umana, potremmo immaginarci un microorganismo simbiontico simile ai famosi Midi-Chlorian di Star Wars, in grado di sopravvivere solo in organismi molto specifici (magari in maniera simile a quello che accade con gli antigeni del sangue, solo più complesso).
Infine, il mago potrebbe ottenere energia sottraendola dagli esseri viventi circostanti, in pieno stile “rituali sacrificali” o, più semplicemente, prendendo ispirazione dalla recente serie di The Witcher.

Il rilascio dell’energia dovrebbe essere rapido, con un funzionamento simile a quello del flash delle macchine fotografiche. Le pile, infatti, non sono in grado di fornire una potenza sufficiente per il lampo: il flash, in questo caso, è ottenuto da un Condensatore, un componente dei circuiti in grado di accumulare al suo interno cariche elettriche (cioè, sostanzialmente, elettroni, le particelle che compongono la corrente elettrica) e di scaricarsi molto velocemente.
In questo modo, anche se la velocità di ricarica della pila è ridotta, il condensatore è in grado di fornire rapidamente una grande quantità di energia per il flash: allo stesso modo, un mago dovrebbe essere in grado di bruciare rapidamente la sua riserva energetica per ottenere, in poco tempo, grandi quantità di energia per dare vita ai suoi incantesimi.

Un condensatore. La vostra scheda madre ne è piena.
CATALIZZATORI
Se invece l’energia fosse ottenuta esternamente dal mago, come potrebbe egli averne accesso? E come giustificare una quantità limitata di uso di tale potere?
Sempre pensando a un consumo (almeno iniziale) di energia da parte del mago, si potrebbe ipotizzare un’interazione tra il mago e una sostanza esterna, simile alla Trama nel mondo di Forgotten Realms, grazie al quale il mago ottiene i suoi effetti facendo da catalizzatore.
In chimica, molti processi che trasmettono energia verso l’esterno (esoergodici) non avvengono spontaneamente, ma devono essere “stimolati” tramite una certa quantità di energia iniziale, detta energia di attivazione. Si può immaginare, ad esempio, che una certa reazione rilasci 5 Joule di energia, ma che la sostanza debba prima ricevere due Joule come energia di attivazione per avere inizio.
Un esempio pratico di questi fenomeni sono le combustioni, delle quali parleremo in un futuro articolo: un oggetto che brucia emette energia termica, ma ha prima bisogno di un innesco, un evento in grado di fornirgli l’energia necessaria per far partire la combustione.

Un Catalizzatore è un elemento, di solito una sostanza chimica, in grado di produrre un effetto di Catalisi, cioè di ridurre l’energia di attivazione: nell’esempio precedente la reazione potrebbe, grazie a un catalizzatore, richiedere un solo Joule per avere inizio.
Se il mago fosse in grado di agire da catalizzatore per la magia, questo spiegherebbe come mai solo i maghi sono in grado di usare tale potere, cioè perché l’energia di attivazione è troppo elevata e i non-maghi non sono in grado di abbassarla.
Contemporaneamente, se fosse sempre lui a fornire l’energia iniziale (ridotta grazie alla catalisi) si giustificherebbe anche un utilizzo limitato della magia da parte dell’incantatore.
MASSA ED ENERGIA
Un’ultima, notevole fonte di energia è la cosiddetta annichilazione della materia: la possibilità cioè di trasformare direttamente materia in energia mediante la famosa formula di Einstein.

Si tratta di una quantità di energia enorme: mezzo grammo di materia produrrebbe la stessa energia della bomba di Hiroshima.
Fortunatamente si tratta, nel mondo reale, di un processo assai complesso da ottenere: per avere una annichilazione è necessario far incontrare ogni particella del nostro materiale con la sua antiparticella. Queste ultime sono complesse da ottenere e prodotte solo da reazioni nucleari rare e altresì molto costose, in termini energetici (e non), da ottenere: all’attuale stato delle cose, il più grande apparato in grado di generare tali antiparticelle (il Large Hadron Collider, o LHC, del CERN di Ginevra) sarebbe in grado di ottenere un grammo di antimateria in… qualche milione di anni!
Tuttavia, immaginando di ottenere energia dai due processi precedenti, sarebbe forse possibile annichilire quantità di materia sufficientemente piccole da concedere comunque effetti prodigiosi… se l’antimateria fosse già presente. Infatti, produrre antimateria richiede processi molto più costosi (in termini di energie) di quanto poi riottenuto dall’annichilazione, fino a 10 miliardi di volte tanto.
Anche se, infine, essa fosse già disponibile al mago, questi dovrebbe assicurarsi di mantenere l’antimateria confinata nel vuoto, impedendogli di interagire con qualunque genere di materia, perfino l’aria: tale situazione viene comunemente ottenuta, nel mondo reale, tramite potenti campi elettromagnetici che possono risultare letali alle persone che si avvicinano troppo.

Sarebbe invece possibile ottenere parte dell’energia dagli atomi mediante fusione e fissione: in questo caso, tuttavia, la quantità di energia ottenuta da ogni atomo è molto inferiore e sarebbero necessarie quantità importanti di materiale (e il materiale giusto!), nonché condizioni peculiari di temperatura e pressione altrettanto complesse da ottenere (che richiederebbero ulteriori, drammatiche energie iniziali).
IL PREZZO DA PAGARE
Questa (relativamente) vasta serie di opzione potrebbe far pensare che ottenere energia possa essere semplice, ma si tratta di una conclusione errata.
Il mago dovrebbe indubbiamente pagare il prezzo iniziale consumando parte della sua stessa energia, energia che, se fosse accumulata in una sorta di condensatore magico, non sarebbe disponibile dell’incantatore (al di fuori del suo uso magico) e lo lascerebbe permanentemente spossato.
Se facesse inoltre da catalizzatore per una qualche fonte esterna di energia, essa si andrebbe, nel tempo, a consumare inevitabilmente la fonte di energia magica esterna proprio come i combustibili che diventano inutilizzabili dopo essere bruciati.
Infine, la stessa capacità di annichilire materia richiederebbe una grossa fonte di antimateria oppure energie tali da non giustificarne l’utilizzo, e anche l’energia nucleare si potrebbe sfruttare solo con condizioni estreme di temperatura e pressione.

E’ evidente dunque che l’idea di usare la magia per affrontare problemi altrimenti risolvibili è una mossa assai sconveniente, e che rivolgersi agli incantesimi dovrebbe essere giustificato solo da una necessità particolare e immediata.
E ancora non abbiamo parlato del fatto che non tutta quell’energia può essere utilizzata per lanciare una magia… ma per quello, aspettate il prossimo articolo di Manadinamica!
Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/15/manadinamica-conservazione-energia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.  
Read more...

Exploring Eberron uscirà a Luglio 2020 su DMs Guild

Inizialmente previsto per Dicembre 2019, Exploring Eberron di Keith Baker - il creatore originale dell'ambientazione Eberron - ha finalmente una data di uscita definitiva: Luglio 2020. Come spiegato sul suo sito ufficiale, infatti, Kaith Baker si è trovato costretto a posticipare la pubblicazione del supplemento non solo per via del COVID-19 e di altri contrattempi personali, ma anche per darsi il tempo necessario a inserire al suo interno tutto il materiale promesso. Nonostante il ritardo, tuttavia, ora il manuale è nella fase conclusiva della sua produzione e sarà dunque disponibile a Luglio sul DMs Guild, lo store online ufficiale della WotC.
All'interno di Exploring Eberron, Keith Baker esplorerà nel dettaglio i luoghi e i piani d'esistenza di Eberron a cui i manuali del passato hanno prestato minor attenzione. E' possibile dare un primo sguardo al contenuto del manuale grazie alle Anteprime rilasciate dall'autore il Maggio scorso. Trattandosi di un manuale Terze Parti pubblicato su DMs Guild, invece, purtroppo non è possibile aspettarsi una sua traduzione in lingua italiana (a meno che la WotC decida altrimenti).
Inoltre, come rivelato dall'autore sul suo sito ufficiale:
Trattandosi di un manuale pubblicato da Terze Parti (si tratta di un supplemento realizzato da Baker e non dalla WotC), il materiale contenuto in Exploring Eberron non potrà essere considerato canone ufficiale di Eberron. Poichè, tuttavia, ogni gruppo può decidere da sé la forma che Eberron avrà al proprio tavolo (come ricordato da Baker stesso), starà ad ogni gruppo decidere se considerare valide o meno le informazioni pubblicate da Baker in questo supplemento.
  Exploring Eberron sarà disponibile sia in versione con copertina rigida, sia in versione PDF. La prima versione sarà un libro con copertina rigida premium da 8,5″ x 11″ (simile al formato dei manuali ufficiali WotC).
  Non è possibile preordinare Exploring Eberron (DMs Guild non consente le prenotazioni), quindi i tempi di consegna della copia cartacea cartonata sono di almeno 1-2 mesi, ma sarà possibile avere immediatamente la copia PDF. Prima di ordinare la versione cartacea, tuttavia, assicuratevi che su DMs Guild sia disponibile la spedizione nel nostro paese.
  Il supplemento avrà un totale di 247 pagine e conterrà 49 illustrazioni originali. Grazie a @senhull per la segnalazione.

Fonte: http://keith-baker.com/bts-exploring/
Read more...
Bomba

Capitolo Sedici – Cuori malevoli al chiaro di luna

Recommended Posts

Trull Tanner , Hell's Kitchens

Spoiler

Fin da piccolo, nella sua vita ad Huruk-Rast, il fu nano Trull aveva imparato a girare alla larga da due luoghi. Uno era la fucina, dove mamma Delila tentava di coinvolgerlo in piccole lavorazioni nell'ingenuo tentativo di innamorarlo del mestiere di fabbro, che a lui, invece, non garbava affatto. L'altro luogo da evitare era la cucina. Un timore quasi reverenziale lo coglieva ogni volta che vedeva qualcuno brandire in guisa di bastone il proprio matterello di solido legno, in particolare la madre, che lo sventolava come fosse un martello perfino per ammorbidire la dura carne delle capre più anziane. Fucina e cucina, i due regni dell'energica mamma Delila.

Tuttavia, aveva imparato qualcosa anche durante i banchetti organizzati dal Clan nelle occasioni ufficiali: matrimoni, nascite, partenze, ritorni, incoronazioni. Chi era di corvée, non cercava che la minima scusa per staccarsi da tutto quel trambusto e concedersi una pausa, che si trattasse di un prevedibile giovane nano goloso oppure di un semplice visitatore occasionale. 

Anche alla corte di Garnia le cose parevano funzionare a quel modo, agitazione a parte. Mamma Delila avrebbe rimesso tutti in riga, probabilmente. O ancor più probabilmente avrebbe buttato tutti fuori dalla sua cucina, con la notevole eccezione del suo piccolo curiosone 'dalla gola liscia' e Tregoer nell'imperitura veste di cambusiere.

Trull attaccò bottone con tutti coloro che parevano disposti a prendersi una pausa, chiedendo se erano tutti servitori abituali, o se c'erano nuovi arrivi. Se i padroni di casa erano generosi e benevoli con tutti, o ci fosse qualcuno che avesse una qualche recriminazione contro di loro, e quindi potesse cedere ad una voglia di rivalsa personale, o potesse essere indotto a dimenticare il proprio dovere di fedeltà alla casa ospite.
Chiese se erano previste portate speciali per il tavolo del re o di qualche principe, o se tutto cuocesse nella stessa pentola per poi essere equanimamente distribuito dai ministranti. Chiese se vi erano spesso visite 'inattese' come la sua o se vi fosse stata una visita negli ultimi giorni.
Chiese di vedere la cantina, per poter verificare che non vi fossero ulteriori uscite da quei locali, confidando nell'istinto del suo nuovo corpo per trovare eventuali passaggi nascosti che conducessero a quel luogo e potessero consentire ad una squadra di assassini una via di entrata o di fuga favorita.
Là dove avesse incontrato apparenti immotivate reticenze, avrebbe fatto ricorso alla sua naturale indole e all'esperienza come comandate militare per comandare sulla 'truppa' dei camerieri.

Spoiler

An elf who merely passes within 5 feet of a secret or concealed door is entitled to a Search check to notice it as if she were actively looking for it. 

Sixth sense about hidden portals.

Ottenere informazioni: +3

Intimidire: +6 
Profession (Comandante Militare) : 7

Open Lock: +2

Sense Motive: +10

Spot: 7

Listen: 3

 

 

Edited by PietroD

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Trull

Spoiler

Intimidire +6+12=18

Le ricerche di Trull furono capaci di rassicurarlo circa i rischi di un avvelenamento: per quanto impegnati a distribuire stuzzichini e rifornire il buffet, i servitori non fecero segreto del fatto che non fossero previste tavolate particolari per il re, che già aveva cenato con i membri delle casate maggiori prima della festa. Augustus Mac-Tir, peraltro, sembrava avere sufficiente senno da non rischiare, avendo assunto da anni un assaggiatore ufficiale il cui compito era di degustare in anticipo le pietanze reali, casomai vi fosse stato del veleno in agguato.

Lo sguattero che cercò di impedire al nano di andare a controllare le cantine, venne raddrizzato dalle parole aspre del Forgiacciaio, che potè presto raggiungere il fresco ambiente sotterraneo dove si trovava una delle più impressionanti collezioni di vini che egli avesse mai visto. Scansie e ripiani erano saturi di bottiglie, a fianco di stupende botti con tappi in sughero dentro il quale nettare di quelle terre veniva conservato per le occasioni importanti come in quella sera. A discapito dell'ambiente che già per le sue esalazioni poteva ubriacare, l'elfo mantenne la lucidità necessaria per svolgere il suo compito... e constatare che non vi erano passaggi labirintici che conducevano alla cantina.

Quando il Forgiacciaio risalì alle cucine, deluso dall'andamento della sua ricerca, un cameriere dai baffi spioventi e dai capelli neri stempiati gli si avvicinò con fare circospetto Ho sentito che sta cercando informazioni sulle famiglie. Mille monete d'oro e le indicherò l'unica domestica che sa i dettagli dello scandalo Velleri l'uomo rimase in attesa della risposta del nano Però non le garantisco l'informazione, dovrà cavare lei la verità dalla sua bocca

x Clint e Oceiros

Spoiler

Raggirare +62+1=63

Pugno Stordente TS Tempra Totale 17 FALLITO

La guardia sembrò destarsi dal suo torpore quando Clint si fece vivo, lamentando Messere! Che vi succede? l'uomo si avvicinò con rapida premura all'adepto dei draghi Mi faccia ved-- le parole morirono in gola alla guardia quando Oceiros lo colpì con un pugno alle reni, prima di bloccarlo nella Stretta Addormentante, una delle mosse di sottomissione più celebri nella lotta libera, che consisteva nel serrare da dietro il collo dell'avversario, stringendolo con un braccio, impedendo l'afflusso di sangue al cervello. La mossa, per quanto basilare, fu sostenuta da un paio di ben assestati sganassoni che fecero infine crollare la guardia esanime e svenuta a terra. Pur in maniera ben poco salottiera, i due maestri della diplomazia erano riusciti a superare il loro ostacolo.

Superata la porta di ingresso, i due eroi di Firedrakes si trovarono in un'ampia stanza con letto collegata, per mezzo di porte interne, ad altrettante camere da letto interne. Come il resto del palazzo di Garnia, l'arredo era lussuoso con mobili in mogano, sedie imbottite, letti a baldacchino con tende in seta e trapunte color verde smeraldo. Candelabri in argento erano posati sulle scrivanie, mentre gli armadi erano pieni di abiti di rara fattura, appartenenti al membro che occupava quella data stanza. Non ci volle molto a capire che la stanza principale era quella di Jean-Philippe Ivarstill, mentre quelle collegate appartenevano a Marie Antoinette e Luis Renard. Tuttavia i numerosi bagagli e la grandezza delle stanze rendeva la ricerca a dir poco meticolosa, in quello che era un limitato ammontare di tempo a disposizione.

//Ogni personaggio può decidere di investire una prova di Cercare per una data stanza, in base al modificatore a disposizione. Più personaggi possono cercare nella stessa stanza, decidendo se cercare di darsi sinergia o agire in due prove separate senza bonus. In base al risultato verranno illustrati eventuali ritrovamenti.

x Zhuge

Spoiler

La guardia più anziana spalancò gli occhi, la bocca che si schiuse in una piccola “o” udendo la voce femminile lungo il corridoio. La sua collega strinse i denti, il volto contratto in un'espressione che a Zhuge parve molto familiare, simile agli sguardi che Lorelai rivolse ad Emmara il giorno che le presentò Vado a dare un'occhiata ai giardini disse la donna, il cui tono di voce gli ricordò molto quello di Anzalisilvar quando suo figlio Emercuryadar provava a vantarsi. Il suo collega sembrò sul punto di dire qualcosa, ma all'ultimo decise di non commentare. La donna si avviò a passo di marcia, la mano sull'elsa della spada rinfoderata.

Fuori una commentò Nicolette telepaticamente Ma ce ne è ancora uno tra noi e quelle stanze la voce calda e delicata di Nicolette prese un'inflessione preoccupata Purtroppo il tempo è contro di noi, Liang. Dobbiamo cercare di fare prima possibile per avere il maggior tempo a disposizione per cercare tutto ciò che può servire

x Seline

Spoiler

Avanti si udì dall'interno, prima dell'ingresso della tiefling. La stanza in cui Seline entrò era simile a quella in cui aveva lasciato Celeste e Mordecai, con il solo letto a baldacchino con lenzuola e tende blu notte. La luce della luna color arancio intenso filtrava attraverso il vetro della finestra, le cui tende erano state tirate. Un giovane uomo era seduto sul letto.

Enrique De La Guiche doveva avere circa una trentina d'anni, alto circa un metro e sessantacinque, dalla pelle chiara, i capelli di un color biondo spendo e gli occhi nocciola. La non importante altezza, il suo naso aquilino e le labbra sottili non lo rendevano capace di competere in concorsi di bellezza, ma quantomeno egli cercava di valorizzarsi con il proprio vestiario, un vestito da gala con colletto alto e spallacci larghi, oltre al profumo di lavanda che era facilmente percepibile (Apparenza 10).

Oh disse notando l'ingresso di Seline Per gli dèi, siete... il giovane uomo arrossì osservando il vestito della tiefling Siete stupenda, molto più di quanto immaginassi il giovane uomo si avvicinò a passi misurati, quasi intimidito dalla ospite appena giunta a quel punto allungò una mano, carezzando il viso della stregona prima di avvicinare le labbra alle sue...

//Ai fini di questo incontro l'abilità Intrattenere (arti sessuali), se utilizzata, può sostituire la prova di Diplomazia per influenzare l'atteggiamento del png. Dato che De La Guiche non era presente in sala al momento del ballo, Seline non subisce penalità ad alcuna prova basata sul Carisma in questa particolare situazione.

x Celeste

Spoiler

Quando Seline si congedò, Mordecai rimase per un attimo a fissare la porta da cui era uscita, le braccia nuovamente incrociate Sa assumersi carico dei compiti più gravosi annuì Allora forse la mela non è caduta tanto lontana dall'albero il maestro degli intrighi si rivolse a Celeste Sì, sono conscio che Seline sia mia figlia. Un nome come quello di Lucrecia già era sufficiente, ma ancor prima che giungesse da me... diciamo che sono stato informato preventivamente il tiefling camminò verso Celeste, raggiungendola e osservandola Posso capire perchè tu gli piaccia. Sei carina, ma soprattutto sembri dotata di un fascino innocente... Mordecai allungò una mano, spostando una ciocca di capelli dietro l'orecchio sinistro dell'elocatrice Il tipo che risveglierebbe anche il mio appetito disse passandosi la lingua tra le labbra, gli occhi che dardeggiarono sul corpo di Celeste con un'occhiata che prometteva passione Ma mi impegnerò di resistere, anche a costo di un notevole sforzo di volontà.

Questo perchè prima di tutto devi sapere che io sono membro di un'organizzazione nota come Ordine Sinaptico disse Forse questo nome non ti dice nulla, ma durante i vostri viaggi avrete incontrato il simbolo della piramide nera. Esso è il simbolo che lega coloro che ne fanno parte, un'organizzazione il cui attuale scopo è sostenervi nel corso della vostra guerra contro i draghi cromatici spiegò. Il tiefling iniziò a camminare per la stanza Tra i membri vi sono principalmente potenti psionici, ma anche persone “esterne” (scusa il gioco di parole) come me, capaci di usare la propria magia per aiutare dall'ombra la causa di coloro che abbiamo deciso di aiutare, come alcuni dei nostri agenti hanno cercato di fare puntando ai membri più promettenti del vostro gruppo. In questo caso te, Seline e il kalashtar di Eberron che chiamate Bjorn.

Immagino avrai delle domande concluse Mordecai

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra l'11 e il 12 aprile per le azioni dei pg volte a superare eventuali ostacoli o decidere eventuali linee di condotta.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

Finire il lavoro

Speravo che entrambi si dirigessero al giardino... L'uomo sembrava curioso sugli sviluppi di questa trama amorosa... Oh beh, dovrò ricorrere ad un altro stratagemma... Pensò Liang, utilizzando nuovamente i suoi poteri. Espanse la sua mente, sussurrando poche semplici parole arcane per concentrarsi sull'obiettivo: dominare la guardia. Come un fiume in piena, l'energia magica proruppe, cercando di piegare la volontà dell'altro.

xDM

Spoiler

Liang usa "Dominare persone". DC 23.

In caso di successo, Liang chiede alla guardia di riferirgli quello che sa sulla stanza e sui suoi occupanti, specialmente se ci siano trappole o incantesimi di protezione. In caso sia tutto libero, chiede che gli apra la porta e che rimanga fuori ad assicurarsi che nessuno entri. Inoltre gli ordina di non riferire a nessuno di lui.

 

Edited by Nightmarechild

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

Dagli Ivarstill

Spoiler

Clint si unì subito ad Oceiros nello spostare il corpo senza sensi della guardia all'interno dell'appartamento assegnato agli Ivarstill: meglio nessun piantone davanti alla porta, piuttosto che un soldato svenuto; meglio avere a portata di orecchio e di vista una possibile minaccia, piuttosto che abbandonare incustodito un pericolo, oltre ogni capacità di controllarlo, potenzialmente libero di chiamare aiuto e dare l'allarme. 

Una volta dentro, coi tempi molto stretti, i due "ambasciatori delle buone maniere" si divisero il compito: Clint, allora, richiamando e rilasciando i suoi sensi sopiti, prese ad esplorare la stanza del capofamiglia degli Ivarstill, per nulla infastidito dalla penombra ed utilizzando anche le percezioni soprannaturali derivategli dal suo retaggio ancestrale. 

Il problema era che non sapeva cosa stessero cercando. Nessuno di loro ne aveva idea.

Clint si ritrovò a sperare che, qualunque cosa fosse, sarebbe loro apparsa evidente, quando l'avessero trovata. 

Se mai l'avessero trovata. 

DM

Spoiler

Clint indaga nella stanza di Jean-Philippe Ivarstill, utilizzando anche il bonus di Intuizione Divina (come da pergamena utilizzata ad inizio ricevimento): Cercare +29 (+14 abilità, +15 Intuizione Divina).

Clint ricorre anche a Percezione Cieca, per individuare potenziali presenze nascoste o invisibili. 

Se fa in tempo, Clint attiva anche un'altra pergamena di Intuizione Divina (questa volta a bonus +8, durata 3 ore).

 

 

Edited by Ghal Maraz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Spoiler

Oceiros aiutò a spostare il corpo della guardia con una smorfia sul volto coperto dalla maschera, per poi entrare all’interno ed aizzando immediatamente Metatron. Sei occhi sono meglio di quattro.

Sul volto di Oceiros si aprì un sorriso crudele, portato dai ricordi di quando con altri cercava prove di scheletri nell’armadio di ricchi e potenti, o quando creava false prove per egualmente ricattarli. Sospirò un poco, prima di intessere un incantesimo per mettersi a cercare più attentamente nella stanza del fratello della spasimante di Derbel.

@Master

Spoiler

Cerco la stanza del fratello di ladri Marie con +2+15=17 a Spot.

 

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Mordecai

Spoiler

Sapevi che era tua figlia... E l'hai lasciata andare a... A~a... Il respiro della ragazza divenne irrequieto, incostante. In quel momento avrebbe voluto colpirlo... Sì... Colpirlo con tutto ciò che aveva in corpo, un intenso miscuglio sensazioni: la nuova giunta sicurezza nelle propria forza, potenza, l'umiliazione nell'aver lasciato andare la compagna e nell'essersi fatta proteggere da lei, la rabbia che cresceva in maniera sempre più anomala verso colui che l'aveva spinta tra le braccia di un altro... Non sei il genere di persona che lo farebbe... No... Non lo sono per sua fortuna... Ma la tentazione è tanta. 

Il tiefling si avvicinò al volto dell'albina, scostandole i capelli... Una sensazione di ribrezzo la colse seguita da una di forte imbarazzo. Celeste poté riconoscere le doti seduttive della figlia nel padre... Parli come se io te lo permettessi... La Borealis fissò Mordecai con espressione truce. 

(immagine :blobglare:)

Spoiler

PSX_20190411_195234.jpg.06ab30a2616fe8506861e45fdd6ca814.jpg

 

Seguì... Un che di inaspettato. Mordecai fece luce su di un mistero che gli avventurieri si erano portati dietro dalle Colline Cremesi. Un ordine per soli magicamente dotati? I membri più promettenti? Le informazioni erano molte... Così come le domande che vorticavano nella mente delle due entità dentro a quel corpo. La ragazza dal sangue nero indugiò qualche istante... Poi alla domanda finale del tiefling... Sì... Ne ho molte... E di vario genere... Disse.

L'elocatrice si avvicinò e poi sedette sul letto, tenendo costantemente d'occhio Mordecai. Si portò due dita sulla tempia sinistra pensando e cercando di comunicare con chiarezza con la propria Quori... 

Il nome Ordine Sinaptico non mi dice nulla è vero... Però, a quanto scoperto da alcuni miei compagni, sapevo che il triangolo nero fosse collegato all'Antico Occhio Elementale... E di conseguenza fosse collegato con la divinità Tharizdun... Quanto di tutto ciò è vero? 

Perché aiutarci? Qual'è il vostro intento principale? E perché noi tre siamo sotto il vostro occhio? Posso comprendere Seline... Disse grattandosi la guancia destra con l'indice. Ma perché io e Bjorn? Dipende solo il fatto che siamo in grado di utilizzare questo tipo di magia? Oppure c'è dell'altro? 

Immagino che è da un po' che ci tenete d'occhio... Da quanto tempo? E perché mostrarvi solo ora? Se davvero volete aiutarci cosa vi vieta di farlo direttamente? 

Dopodiché le  domande si spostarono più sul personale... Ehm... Ecco... Perché ti sei fatto avanti solamente adesso? Con Seline dico... Perché non sei stato presente per lei? Il tono della ragazza cominciò in maniera crescente a divenire più rabbioso... Si alzò in piedi di scatto. Dove eri per lei quando aveva bisogno? Di la verità non sapevi che lei neanche esistesse vero? O peggio, sapevi di lei ma non avevi il coraggio o la voglia di restare? Quale padre abbandonerebbe propria figlia e la umilierebbe in questa maniera spingendola a usare il proprio corpo per... CELESTE!!!! Gli occhi della ragazza dai capelli bianchi raggiunsero la pienezza per diversi secondi... Sedandola... Basta così... È sufficiente... Non essere impulsiva... La glantriana sospirò copiosamente... Gli occhi tornano ad essere distinguibili e lentamente prese nuovamente posto sul letto... Lei vorrebbe conoscerti... Glielo devi. Ti prego, non fuggire sta volta... Ti ha cercato per così a lungo... 

Anche io avrei alcune domande... Gli occhi della ragazza presero la pienezza. Il timbro vocale assunse un che di empio... Piacere, mi chiamo Eroe. Sono la compagna di viaggio, nonché una Du'ulora, della cui presente ragazza... Si schiarì la voce prima di continuare. Mi sembra di capire che quest'ordine racchiude potenti figure dotate di magia psionica e che siano interessate a noi... Conoscete l'esistenza di Eberron, questo mi porta a chiedere... Ci sono altri individui provenienti da quel piano? Altri Ispirati o Kalashtar? Quori? Qualcuno che sappia cosa abbia realmente portato alla fine di quel mondo? Avremo modo di incontrare questo Ordine Sinaptico?

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Spoiler

Una volta all'interno della stanza, la tiefling non fece altro che osservare l'uomo che aveva di fronte. I suoi occhi scarlatti lo studiarono per qualche istante, senza mostrare ancora alcuna espressione sul proprio volto, almeno fino a quando le lusinghe non giunsero.
Oh mio caro.. Dubitavate di una dolce compagnia?
Disse semplicemente, osservandolo mentre questo si avvicinava nel tentativo di andarla a baciare sulle labbra e fu in quel momento che la tiefling decise di porre l'indice della propria mano destra sulle labbra di lui, soffermando quell'intento.
Quanta fretta, ne sono lusingata, ma bisogna anche saper aspettare e osservare, godere di ciò che si potrebbe avere.. Anche l'attesa fa parte del più intenso dei piaceri.
Le mani della tiefling andarono ad accarezzare il petto dell'uomo per poi sospingerlo in direzione del letto per farlo sedere su di esso, avvicinandosi al suo orecchio per sussurrargli semplicemente.
Togliti i vestiti..
Fece qualche passo indietro la stregona ed iniziò anche lei a denudarsi senza troppa fretta, accompagnando ogni gesto con movenze sensuali e mostrando sempre più centimetri di quella pelle dalle sfumature rossastre. Proseguì in quella sorta di danza d'ammaliamento, fino a quando non rimase completamente nuda e i suoi passi iniziarono nuovamente ad avvicinarsi verso l'uomo per portarsi sopra di lui, poggiando le ginocchia sul letto e avvicinando le due intimità, ma evitando ancora la penetrazione. Le mani della tiefling accarezzarono i capelli biondi dell'uomo.
Sai cosa mi fa eccitare più di un uomo?.. Il potere.. I soldi.. Sapere di essere sottomessa da qualcuno che ha una certa posizione..
Le mani della tiefling si spostarono sulla nuca del giovane per avvicinare il suo viso al seno prosperoso della tiefling, lasciando che una leggera risatina uscisse dalle sue labbra.
E tu, mio caro, mi sembri un ottimo intenditore per aver scelto una donna come me.. Così come la sottoscritta si ritiene una donna alquanto fortunata con gli uomini.. Dimmi la verità, tutta questa eccitazione non deve essere un caso.
Lascerebbe che l'uomo possa giocare con il seno della tiefling come meglio lo aggrada, mentre la coda scarlatta andrebbe ad accarezzare la sua schiena, il suo petto, il suo addome, fino a stuzzicare il proprio membro.
Qual'è la tua fantasia di stasera.. Mio caro?

Spoiler

Arti Sessuali +17

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner, Hell's Kitchen with a sprinkle of cyanide

Spoiler

"Guarda che mi chiamo Trull, non Grullo. Non mi porti che l'identità di un probabile informatore, e dovrei sborsarti la bellezza di mille dorate? Per l'informazione quante ne dovrei sborsare, invece, tante che mi converrebbe di imparentarmi con i Velleri per avere da mia moglie quelle notizie, e poi affrontare le spese del divorzio!" il nanelfo trasecolava ad ascoltare simili proposte. Tentò di mediare una cifra più ragionevole. "50 ora, e 100 per te quando la persona che mi indicherai dirà in mia presenza di essere disposta a parlare con me. A lei invece potrei dare 200, per l'informazione. A cui aggiungere un eventuale bonus proporzionale alla bontà di quanto mi rivelerà e alle prove effettive di quanto afferma che sarà in grado di produrre a me."

Stava per congedarlo perchè prendesse la sua decisione, ma poi lo richiamò subito a sè.

"Stesso premio se mi trovi qualcuno che sappia in mano di chi sta ora la collana di diamanti che è sparita alla marchesa Hertha Benckerdoff. Senza scherzi. Anzi, potrei persino esser tentato di dimostrarmi più generoso."

Trull continuava a squadrarlo negli occhi.
Un po' per comprendere le sue intenzioni in merito al tornare a riferire o meno, poichè Trull davvero ci teneva a non far la figura del fesso.
Un po' per impressionarlo e convincerlo che non era conveniente provare ad imbrogliarlo.

Spoiler

Intimidire: +6 
Profession (Comandante Militare) : 7

Sense Motive: +10

Ottenere informazioni: +3

Open Lock: +2

Spot: 7

Listen: 3

An elf who merely passes within 5 feet of a secret or concealed door is entitled to a Search check to notice it as if she were actively looking for it. 
Sixth sense about hidden portals.

 

 

Edited by PietroD

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Trull

Spoiler

Intimidire +6+9=15

Il cameriere non sembrò apprezzare il tono di Trull, fatto che non tentò nemmeno di celare Sempre degli spilorci, voi nobili! Potete comprarvi armi magiche come fossero caramelle, ma non avete mille monete d'oro per dei disgraziati che si spaccano la schiena tutto il giorno commentò Non so nulla sul collier di quella trippona, se lo sarà mangiato per quanto ne so io! l'uomo brontolò E va bene, non te ne chiederò mille, ma non andrò sotto le ottocento alle stesse condizioni di prima! Prendere o lasciare apostrofò all'indirizzo del nano. Il cameriere fu quindi chiamato a portare alcuni aperitivi in sala, dando al nano il tempo per riflettere prima del suo ritorno, che avvenne alcuni minuti dopo Dunque?

x Clint e Oceiros

Spoiler

Clint Cercare +29+14=43

Oceiros Cercare +2+15+13=30

Il Draconis non faticò a trovare la corrispondenza in entrata di Jean-Philippe Ivarstill, conservata in uno dei cassetti della scrivania. All'interno della stessa, ad una rapida occhiata dell'adepto dei draghi, non parvero emergere missive da parte di gruppi mercenari o altri sinistri figuri, bensì rapporti dai borgomastri o dai sindaci dei villaggi e dai borghi che sorgevano sul territorio regnato dagli Ivarstill. La scrivania non serbava altre sorprese, se non l'ottimo candelabro già notato e in quello che pareva finissimo argento.

Dedicatosi al baule presente ai piedi del letto a baldacchino, Clint si trovò a rovistare tra libri e trattati, una copia dell'albero genealogico della famiglia Ivarstill e del loro legame con la famiglia Mac-Tir. Sul fondo, il Draconis trovò forse il ritrovamento di maggiore valore in quella ricerca: uno stocco dalla lama rosso sangue e dall'impugnatura color pece, una delle armi più bilanciate che Clint avesse mai impugnato (per quanto egli non avesse poi chissà quanta esperienza). Altro non fu però ritrovato.

Oceiros, sotto la supervisione di Metatron e dei suoi poteri divini sgraffignati, cercò rapidamente e con metodo. L'armadio non conteneva altro che vestiti, ma la scrivania presentava dei resti di cera che ne indicavano l'uso. Il sacerdote-ur restrinse il suo campo di ricerca, spostandosi al comodino vicino al letto sopra il quale trovò un anello d'argento con smeraldo e una lettera nascosta all'interno di uno dei cassetti. La carta pareva più ingiallita del solito, segno che la missiva doveva avere già un po' di tempo. Altro non fu però ritrovato.

Contenuto della lettera

Spoiler

Luis Renard, amore mio

Ti scrivo nell'ennesima notte di lunga veglia, quando l'ora è più buia e il cuore desina della tua presenza. Le tue missive, sempre troppo rare, sono per me come una boccata d'ossigeno mentre annego in un mare di sangue. Ma anche nei momenti più bui mi faccio forza pensando ai momenti passati insieme, le notti trascorse nel tuo caldo abbraccio. E' lì che cerco la forza di andare avanti, di sognare un futuro solo per noi due. Tuo padre potrà averci allontanati, ma sappi che smuoverò anche le montagne, se ciò ci permetterà di vivere la vita che ho sognato per noi due. Lei me l'ha promesso, se continuerò nei miei doveri verrà il giorno in cui saremo di nuovo insieme.

Ti chiedo di resistere ancora, vita mia

(la lettera non è firmata)

I due avventurieri si consultarono rapidamente, mentre il corpo esanime della guardia rimaneva inerte laddove era stato lasciato. Vi era ancora un po' di tempo prima di dover tornare all'incontro con Terzo, che li avrebbe ricondotti al salone in cui si stava svolgendo il ballo.

//Attuali ritrovamenti che i pg possono decidere di prendere (se interessati)

-Abiti nobiliari (fino a 12)

-Candelabro in argento

-Stocco di Jean-Philippe (magico)

-Anello con smeraldo

-Lettera d'amore

x Zhuge

Spoiler

Dominare Persone

Guardia dei Mavrocordat TS Volontà Totale 19 FALLITO

Liang emerse dal suo nascondiglio, comprendendo presto che la guardia era stata soggiogata dal suo incantesimo, appreso dal libro degli incantesimi della Regina del Gelo. Per una volta i suoi studi avrebbero aiutato una giusta causa Questa stanza è dove soggiornano temporaneamente i miei signori, il conte Sebastian Mavrocordat e sua sorella Alexandra disse alle richieste del sacerdote-ur No, non vi sono incantesimi sulla stanza precisò Per quanto nella loro famiglia vi sia magia, nessuno dei due ne è dotato. Non so però dire se vi siano trappole meccaniche all'interno, a me è stato assegnato solo il presidio dell'ingresso precisò. Quindi l'uomo serrò la mascella, allungò la mano ed aprì la porta per Zhuge, affinchè egli potesse entrare.

Superata la porta di ingresso, l'uomo del Katai in un'ampia stanza con letto collegata, per mezzo di una porta sul lato orientale, ad una camera da letto gemella interna. Come il resto del palazzo di Garnia, l'arredo era lussuoso con mobili in mogano, sedie imbottite, letti a baldacchino con tende in seta e trapunte color legno, un vezzo in onore dello stemma degli ospiti. Candelabri in ferro brunito erano posati sulle scrivanie, mentre gli armadi contenevano diversi abiti nobiliari pregevoli ma un po' fuori moda, appartenenti al membro che occupava quella data stanza. Non ci volle molto a capire che la stanza principale era quella di Sebastian Mavrocordat, mentre quella collegata apparteneva ad Alexandra Mavrocordat. Tuttavia i numerosi bagagli e la grandezza delle stanze rendeva la ricerca a dir poco meticolosa, in quello che era un limitato ammontare di tempo a disposizione.

//Zhuge può decidere di investire una prova di Cercare per una data stanza, in base al modificatore a disposizione. Data la sua attuale natura, Nicolette non può effettuare ricerche. In base al risultato verranno illustrati eventuali ritrovamenti.

x Celeste

Spoiler

Mordecai ascoltò il fiume di domande posto da Celeste, per poi rispondere per gradi Sì, sapevo che Seline è mia figlia, ma quella di accettare di andare nell'altra stanza è stata una sua scelta. Io fra tutti ho meno diritto di chiunque altro di dirle come gestire il proprio corpo rispose Ciò non vuol dire che il suo destino non mi interessi. Ma il fatto di far parte dell'Ordine Sinaptico mi ha imposto di dover tagliare i ponti con lei, pur a malincuore, proprio nell'interesse di non metterla in pericolo da parte di coloro che non apprezzano i nostri metodi e la nostra natura.

Mordecai passeggiò per la stanza, a passi misurati Tu hai accettato mia figlia per ciò che è, ma non tutti hanno la tua stessa indulgente visione del mondo. L'Ordine è una casa per questi reietti, coloro che sono stati ostracizzati per i propri poteri o per la propria natura, entrando a far parte di ciò che è una loro nuova famiglia, in cui però i compiti sono definiti rigidamente per la costruzione di un mondo migliore, in cui tutte le differenze verranno cancellate il tiefling raggiunse la elocatrice, appoggiando delicatamente una mano sulla sua spalla sinistra Ci sono culti che sono additati per principio, da gente cieca nella loro ignoranza, bacchettoni ignoranti e bigotti pronti anche a dar fuoco a degli innocenti per far valere le loro ragioni il tiefling si avvicinò all'orecchio dell'albina Ma il mondo non è solo in bianco e nero, ma ha anche sfumature intermedie. L'Ordine Sinaptico è il grigio, pronto ad accettare chiunque voglia cambiare la propria vita.

Mordecai rimise una distanza tra i due, continuando a rispondere alle domande di Celeste L'Ordine agisce per scopi di cui solo le sfere più alte sono a conoscenza, ma nelle nostre azioni abbiamo dimostrato di volervi aiutare, questo è certo. No, non fui io ad aiutarvi nei Fiordi disse anticipando la possibile domanda della giovane donna Il mio compito qui è aiutarvi a sventare il complotto in atto contro Re Augustus Mac-Tir. La sua morte creerebbe il caos e potrebbe riportare a guerre interne nella Lega che il Continente Occidentale non può permettersi con il Katai pronto ad attaccare. Il mio ruolo come maestro degli intrighi mi ha permesso di facilitarvi un po' il compito, ma i complottisti si stanno muovendo bene, meglio di quanto credessi.

Ho parlato poco fa di come te, Bjorn e Seline foste sotto la nostra lente di ingrandimento disse Mordecai Da anni ormai, direi. Ma sbagli, Celeste, se pensi che tu e il tuo amico siate meno idonei. Al contrario, l'Ordine accoglie molti potenti psionici. Non so dire spiegò all'indirizzo del quori di Celeste Se vi siano altri esuli da quel mondo, ma è una possibilità concreta. Non credo abbiate incontrato molti psionici durante i vostri viaggi e il motivo è semplice: essi sono l'esempio più lampante di chi di solito viene reso un esule. Sulla possibilità di incontrare l'Ordine se ne parlerà, di solito i membri agiscono per mezzo di cellule sparse per Arth, ricevendo gli incarichi tramite messaggeri. Poichè a volte lavorare nell'ombra è meglio che non alla luce del giorno...

x Seline

Spoiler

Intrattenere (arti sessuali) +17+13=30

Oh, dèi! Enrique De La Guiche sembrò irretito dalla malia di Seline, talmente sensuale che ella potè percepire pienamente il desiderio represso dell'uomo, come una diga pronta a tracimare. Egli non disdegnò le forme della donna che le erano state offerte, stuzzicando e assaporando i suoi seni come un assetato nel deserto, le mani che sfioravano la pelle rossastra, desiderose di far propria quella donna aldilà di ogni suo più roseo desiderio. Il suo membro premette verso l'intimità di lei, l'uomo che si allungò nuovamente nel desiderio di baciare quelle labbra esotiche. Infine egli la afferrò per le braccia, con una torsione che invertì le loro posizioni: Seline sotto e lui sopra, il quale finalmente potè varcare quel territorio demoniaco con un gemito di piacere Io ho potere! Sotto le mie mani passano tutti i soldi degli Ivarstill! il membro finalmente all'interno della tiefling si fece strada dentro di lei Ti piace questa posizione, vero? Enrique sorrise guardando negli occhi la donna con cui stava condividendo l'intimità, ebbro nel tentativo di compiacere la tiefling. Per quanto infatti egli fosse sopra, la dominazione stava partendo dal basso e la stregona ne fu perfettamente conscia.

//Prova ampiamente superata, Seline può agire come meglio ritiene e chiedere quello che più le interessa. La giocatrice può ruolare liberamente questo “interrogatorio”

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 13 e il 14 aprile con il proseguio in base alle azioni/decisioni dei pg. Pur non disponendo di un orologio, tutti sono comunque consci del fatto di aver non moltissimo tempo a disposizione prima della fine di questa prima fase di esplorazione.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Con Clint

Spoiler

<<rimane da controllare solo la stanza dell’innamorata...>> disse mentre si metteva in tasca l’anello di smeraldo, dopo esserselo messo al dito per provarlo ed aver osservato se avesse scritte all’interno.

<<...e dimmi un poco se questa lettera non ti fa venire in mente Paradiso?>> disse mentre gliela porgeva, sottolineando con voce mielosa “lei me lo ha promesso”.

<<Anche se magari è solo una mia impressione...>> fece spallucce e si preparò a curiosare nell’ultima stanza.

@master

Spoiler

Cercare +2 per aiutare Clint.

 

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner

Spoiler

Il nanelfo dovette resistere alla tentazione di dare una sonora lezione di buone maniere al suo interlocutore, ma mantenne la calma. Non era certo un barbaro incline all'ira!
Quando il cameriere torno', Trull era ancora vestito da fantasma incatenato, e quando in risposta scosse la testa, fece scuotere anche tutte le catene. 
"Ogni cosa ha il suo giusto prezzo, commisurato alla sua utilita'. Un'informazione non verificata vale meno di niente, ed io non ho soldi da sprecare con te. Ci sono degli orfani, ad Huruk-Rast, che useranno quelle ottocento monete molto meglio di quanto faresti tu. La nobilta' e' nei gesti, ricordalo, non nel sangue. Ma di gente interessata a sprecare i propri soldi con te potresti trovarne tanta. Proponiti a qualcun altro, forse avrai piu' fortuna."
Alzo' la voce, per urlare al resto dei camerieri.
"QUALCUNO FRA VOI MERITAVA DUECENTO MONETE D'ORO, MA LUI SI E' RIFIUTATO DI DIRMI CHI DI VOI SIA. RINGRAZIATELO PER IL MANCATO GUADAGNO!"
Sorrise all'uomo, i denti si intravvedevano dietro lo squarcio del cappuccio bianco. Torno' a parlargli a bassa voce.
"Addio! E buon lavoro."

Spoiler

Sense Motive: +10

Ottenere informazioni: +3

Intimidire: +6 
Profession (Comandante Militare) : 7

Open Lock: +2

Spot: +7

Listen: +3

An elf who merely passes within 5 feet of a secret or concealed door is entitled to a Search check to notice it as if she were actively looking for it. Sixth sense about hidden portals.

 

 

Edited by PietroD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

Ca' Ivarstill, con Mister O

Spoiler

"Un'ipotesi interessante, Oceiros... ma quella lei della lettere dovrebbe essere, quindi, la Regina del Gelo, secondo te? Ormai è morta da più di sedici mesi ed ipotizzerei che questo scritto sia alquanto recente, anche se in effetti non posso esserne sicuro... sarebbe il caso di fare qualche confronto calligrafico, eventualmente"", rifletté Clint, mentre già si accingeva ad esaminare anche la stanza di Marie Antoinette. 

"Speriamo di non perderci troppo tempo, qui, ma non possiamo tralasciare nulla...",  aggiunse, gettando un ultimo sguardo al soldato svenuto, per sincerarsi che non si stesse riprendendo. 

DM

Spoiler

Clint utilizza il bonus della Intuizione Divina appena lanciata: Cercare +22 (+14 base, +8 Intuizione Divina).

Sempre attivo anche Percezione Cieca (6 m).

 

 

Edited by Ghal Maraz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Clint nella camera della non per niente matta spasimante di Derbel.

Spoiler

<<La carta è abbastanza ingiallita da essere un poco vecchia...semmai dopo cercherò di comprendere meglio con la magia. Ti do una mano a cercare, ma do anche un occhio alla nostra amica guardia.>> disse con un sospiro un poco lungo, osservando la guardia svenuta. 

<<A proposito...>> disse iniziando a controllare se avesse qualcosa addosso.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Mordecai

Spoiler

Celeste ascoltò il padre della compagna nel suo discorso, mostrando spesso una smorfia indispettita, dovuta principalmente alla concezione di un padre non presente per sua figlia... Prima che potesse riprendere parola lo sguardo della ragazza passò al muro dietro al quale provenivano dei gemiti... Delle voci che in preda alla goduria. La ragazza dal sangue nero passò le mani sotto i suoi fluenti capelli, tappandosi le orecchie con i propri palmi e mostrando un'espressione sofferente... Celeste ascoltami... Lo so che è difficile, ma saresti stata disposta a fare la stessa cosa... Ed inoltre conosci bene la sua parte più demoniaca... Non è la prima volta e non sarà l'ultima. Ti ricordi che promessa hai fatto a Seline? Che... Non mi importava se avrei sofferto e quanto avrei sofferto... È più difficile di quel che pensassi... Ma tu sei una che combatte e si rialza. Che non si arrende... E lei... Sta volta lo ha fatto perché non fossi tu ad andare là... Lo ha fatto perché sa quanto la missione sia importante. Ti ha protetto lei... Ma io non voglio essere protetta!! Sono io quella che dovrebbe proteggerla! Proteggere chiunque! Certe volte... Celeste... Quello che vogliamo non è sempre quello di cui abbiamo bisogno. 

Prese nuovamente la parola il Quori. Allora dopo sta notte avremo bisogno di poterti ricontattare in altre circostanze. Ero presente quando il caos è cominciato a piombare su Eberron... Non posso in alcun modo permettere che riaccada, non qui ad Arth. Ogni informazione mi sarà fondamentale per capire cosa è successo. Farò di tutto per evitare un altro disastro simile, così come io e la mia compagna di viaggio faremo di tutto per fronteggiare la questa guerra e non permettere ai draghi cromatici di vincere. 

Gli occhi infine si spensero... L'elocatrice squadrò Mordecai che continuava a passeggiare per la stanza... Solo le sfere più alte... Capisco... Ci sta mentendo? Non lo so... Non riuscirei a capirlo. Questo Ordine potrebbe essere collegato al Dio della Distruzione... Dobbiamo capire se c'è una possibilità di averne a che fare... Se davvero sono collegati a lui allora potrebbe essere un grande problema. Potrebbe essere una questione grande quanto l'intera Xorvintaal. 

Ho notato che hai avuto modo di avvicinarti al Re in persona... Per caso sai se il Re è a conoscenza di questo imminente pericolo alla sua persona? Inoltre immagino che anche tu abbia racimolato alcune informazioni... Nulla che possa aiutarci? Tra le famiglie chi avrebbe la maggior influenza dopo una eventuale scomparsa di Augustus? Sai se ci sono stati scambi, incontri di vario genere tra le tre principali famiglie negli ultimi tempi? Sempre riconducibili alla questione in corso... Magari alcune famiglie stanno collaborando. 

Celeste, dopodiché, guardò in direzione del grembo... Prese il suo orologio e ne controllò l'ora... Abbiamo quasi finito il tempo... Spero che sia riuscita ad estrapolargli qualcosa... L'elocatrice si alzò dal letto e appoggiò le spalle contro il baldacchino... Immagino che tu lo sappia già... Hai tre bellissimi nipoti... Non mi sembri un uomo spregevole... Hai avuto le tue ragioni per abbandonare Seline... Immagino che ti farebbe piacere... Magari una volta passare a Firedrakes... A Seline lo farebbe di certo. Saremo entrambe contente di farti conoscere i bambini. La Borealis cambiò espressione mostrandogli, finalmente, un sorriso. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

Cercare le tracce

Il mago della Fenice di Giada mormorò alcune parole: i suoi occhi si illuminarono di azzurro mostrandogli le aure degli oggetti magici. Si mise a cercare nella stanza, aiutato dall'abilità innata della sua forma.

xDM

Spoiler

Liang casta detect magic

Liang inizia la ricerca dalla stanza di Sebastian

Prova di cercare: +10 (+8 naturale, +2 coboldo)

 

Edited by Nightmarechild

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Spoiler

Non passò molto tempo prima che Seline si ritrovò sotto il corpo dell'uomo intento ad approfittare del suo corpo, del suo calore, delle sue labbra, di qualsiasi centimetro della sua pelle. Sebbene l'uomo fosse in preda al puro eccitamento, ad una sensazione incredibile, la stessa cosa non valeva per la tiefling che, nonostante coinvolta nell'amplesso del piacere, non riusciva a trovare a pieno quella soddisfazione che aveva provato con Celeste e con Clint.. Abituata a standard ben più alti, ma a quanto pare non pareva disdegnare ciò che stava avvenendo, accarezzando i capelli dell'uomo, lasciandosi penetrare e cingendo l'uomo con le gambe per incrociarle dietro di lui. Un primo gemito, un secondo, arrivando persino a fingere pur di lasciare che Enrique potesse perdere ogni inibizione, ogni freno del suo corpo e della sua mente.
Oh sì che mi piace.. Stasera sono tutta tua, puoi fare di me ciò che vuoi.. Puoi usarmi come meglio credi e chiedermi tutto ciò che vuoi..
Sussurrò al suo orecchio, mentre le mani passarono sulla schiena di lui per graffiarla con le unghie in quel rapporto dove piacere e dolore era un'unica cosa per la tiefling. Non decise di prendere alcune iniziativa in quel rapporto, piuttosto lasciò tutto nelle mani dell'uomo, aiutandolo nel provare sempre più piacere dove necessario e a fargli passare un rapporto indimenticabile. Solo ad un certo punto decise di prendere il controllo e cercare di ribaltare la situazione per raggiungere il membro di lui con le proprie labbra, baciandolo un paio di volte.
Mi puoi chiamare quando vuoi sai?.. Anche se sono sicura che sarai molto occupato con tutti i tuoi conti, affari con le monete di quella famiglia.. Sai, sono solo una semplice donna di compagnia, ma con me puoi confidarti... Potrei essere la TUA donna di compagnia.. Sono sicura che potrei alleviare tutto questo tuo stress.
Una leggera risatina, prima di far sparire l'intera intimità di lui dentro la bocca della tiefling, lasciandogli provare il calore della lingua che lo avvolgeva e accarezzava, prima di ritornare su con la testa e riprendere a parlare con sguardo ricco di desiderio.
Potrei continuare per tutto il tempo che vuoi, ma sai.. Anche io sono una gran curiosona e voglio conoscere questo grande uomo che ho davanti, sempre che tu mi voglia.. Innanzitutto vorrei sapere il tuo nome, il paese da dove provieni, la tua età e come stai gestendo tutti questi soldi.. Gli uomini come te mi affascinano, ma tu.. Mio caro.. Sei proprio una persona particolare.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Trull

Spoiler

Il cameriere divenne paonazzo Idiota! urlò Non ti dar pena di tornare qua in cucina, per quanto mi riguarda farò in modo che nessuno possa più venire a ficcanasare! berciò, puntando il dito verso l'ingresso. Il Forgiacciaio non venne ostacolato nell'uscita dalla stessa, sebbene alcuni servitori vennero mandati a chiamare le guardie di palazzo. L'elfo non ebbe però da recriminare sul tempo a disposizione: era ora di tornare da Terzo.

x Clint e Oceiros

Spoiler

Oceiros Cercare (sinergia) +2+7=9 FALLITO

Clint Cercare +22+3=25

Oceiros ebbe difficoltà a credere che il cassetto della biancheria intima di Marie Antoinette Ivarstill potesse contenere indizi importanti nella loro ricerca, sebbene Clint non volle sentire ragioni nella sua zelante ricerca in mezzo agli indumenti più personali della giovane Ivarstill. Il sacerdote-ur, dopo aver constatato che il suo nuovo anello non pareva presentare iscrizioni o poteri particolari, portò la sua attenzione verso la guardia, la quale diede ben poca soddisfazione: le sue armi e la sua armatura erano certo dei bei prodotti da armaiolo, ma niente che il loro equipaggiamento, frutto di una vita di avventure, non potesse già superare ampiamente. Le elucubrazioni del ladro di incantesimi furono interrotte da un'esclamazione di Clint il quale, non senza sorpresa da parte del monaco-chierico, aveva effettivamente trovato un sospetto plico di lettere sepolto tra reggiseni e mutandine. I due uomini, consci che il tempo era contro di loro, iniziarono a scartabellare velocemente il contenuto delle missive, scoprendo un'oscura realtà: Marie Antoinette intratteneva da più di un anno e mezzo una fitta corrispondenza con tre detenute del carcere di Firedrakes, Caina, Adolfina ed Eroda, lo stesso nel quale si trovava Ariabel. Ciò non era un caso, poiché le missive contenevano chiari ordini della Ivarstill alle tre, suggerendo torture e sevizie fisiche da compiere sulla stessa, affinchè il trio rendesse la vita di Ariabel in prigione un vero e proprio inferno in Arth. In cambio di tali gesti disumani, che si sarebbero dovuti consumare per tutti gli anni che l'elfa avrebbe scontato in carcere, Marie Antoinette prometteva una generosa somma di danaro una volta che le tre portatrici di sofferenza sarebbero uscite allo scontare della loro pena.

Oltre a tale ritrovamento, il Draconis mostrò una cavigliera d'oro che aveva trovato sempre nello stesso cassetto. I due però si resero conto di non potersi attardare a lungo, il tempo stava per scadere. Dovevano tornare da Terzo.

//Attuali ritrovamenti che i pg possono decidere di prendere (se interessati, ma ditemelo chiaramente che cosa prendete!)

-Abiti nobiliari (fino a 12)

-Candelabro in argento

-Stocco di Jean-Philippe (magico)

-Anello con smeraldo (Oceiros)

-Cavigliera d'oro

-Lettera d'amore di Luis Renard

-Ordini di tortura di Marie Antoinette

x Zhuge

Spoiler

Cercare +8+2+11=21

Zhuge iniziò la sua meticolosa ricerca, conscio che il tempo era contro di lui. Nicolette, dal canto suo, cercò di disturbarlo il meno possibile durante la assidua ricerca Tu continua a cercare, starò io allerta per eventuali ritorni della collega del nostro nuovo amico disse la spada, mentre il coboldo mago apriva armadi e controllava ogni anfratto. L'armadio conteneva pochi vestiti, ma dentro la tasca di un'elegante giacca l'uomo del Katai rinvenne un anello d'argento con incastonato un rubino. Più interessante fu il ritrovamento che avvenne sotto al letto, un fodero laccato di nero con due ali in argento poste in cima come ulteriore appoggio per l'elsa della spada che poteva contenere Uh! commentò Nicolette, quando Zhuge appoggiò sopra la trapunta l'oggetto. L'incantesimo lanciato dal wu-jen, peraltro, indicò chiaramente come esso fosse magico Liang, Liang! Sento dei passi! disse telepaticamente la voce allarmata di Nicolette. Zhuge ebbe appena il tempo di decidere che cosa fare con ciò che aveva visto, prima di dover uscire dalla stanza. La guardia dominata avrebbe fatto orecchie da mercante come ordinato, mentre egli si sarebbe allontanato per raggiungere di nuovo Terzo e il resto dei suo compagni.

//Attuali ritrovamenti che i pg possono decidere di prendere (se interessati, ma ditemelo chiaramente che cosa prendete!)

-Abiti nobiliari (fino a 3)

-Anello in argento con rubino

-Fodero di Sebastian (magico)

x Celeste

Spoiler

Mordecai si avvicinò alla finestra, da cui filtrava la luce cremisi della Luna Insanguinata, lo sguardo che fissò l'astro nel cielo di quella notte Augustus non sa del complotto. Quando i vostri servizi segreti il tiefling si concesse uno sbuffo divertito Hanno tenuto per sé l'informazione, ho deciso di mantenere la situazione inalterata. Suppongo sia stato fatto per sfruttare il vantaggio e cercare di fermare l'assalitore o gli assalitori al momento opportuno il maestro degli intrighi si appoggiò con la mano al bordo del davanzale Se Augustus perisse, come immagino saprete, il legittimo successore al trono sarebbe Jean-Philippe Ivarstill. La sua salita al trono porterebbe il giovane Luis Renard a governare Arcoria, portando gli Ivarstill in possesso del territorio più ampio di tutta la Lega, nonché del potere centrale assoluto Mordecai si voltò, portando il suo sguardo verso Celeste Ma non sarebbe una successione facile, sicuramente si scatenerebbe un putiferio e forse anche un nuovo periodo di guerre interne nella Lega. I dissapori tra le casate non sono poche: da anni i rapporti tra gli Ivarstill e i Velleri sono tesi come una corda di violino, i Mavrocordat e i Draconis hanno sempre desiderato impossessarsi delle fertili terre di Brughioro, i Benckerdoff hanno sempre covato risentimento verso la Corona per non aver mai fatto sposare uno degli eredi reali con uno di loro Mordecai si grattò una guancia I nobili della Lega di Ilitar potranno presentarsi in maniera gentile e cordiale, ma sotto quella maschera (permettimi il gioco di parole) si nascondono complotti e intrighi che possono tingere di sangue le terre di questi regni. Io ho cercato di fare del mio meglio, non per niente ho cercato di orchestrare questo incontro per capire se gli Ivarstill sono i complottisti che cerchiamo. Sono quelli che hanno più di tutto da guadagnare da questa storia, quindi ho concentrato molto su di loro.

Mordecai si avvicinò verso Celeste Ma non ho tralasciato le altre famiglie: ho scoperto che i Mavrocordat sono quasi ridotti sul lastrico, con il loro regno ridotto ormai allo sbando, tanto da aver venduto il loro silenzio sulle azioni bieche del loro cugino, il duca Rilian Ascharon. Quanto ai Draconis, ho ricevuto notizie di messaggeri di Acquastrino diretti a sud, nei territori della Savana. Questo non sarebbe niente di speciale, ma mesi fa in quell'area è stata avvistata una dragonessa blu di nome Tyrigaryanthilax spiegò

Quando il tempo fu quasi concluso, Mordecai ascoltò le parole di Celeste Tre? il tiefling spalancò gli occhi per poi sospirare Devo riconoscere il tuo vigore, Celeste Borealis, nell'aver dato a mia figlia ben tre pargoli. Invero gli strumenti magici sono davvero in grado di fare miracoli, oggigiorno Mordecai si morse un labbro Non starà a me decidere se potrò vederli, di questo dovrò parlarne con Seline stessa.

x Seline

Spoiler

Il fatto che Seline avesse perso la sua verginità in un rapporto a tre con un kalashtar e un'elfa, qualcosa doveva voler dire. La tiefling, che aveva lasciato spazio alla succube che era in sé, era padrona assoluta in quel gioco erotico ed Enrique De La Guiche era ora solo un burattino, pronto a sciorinare tutte le parole che avrebbero potuto incatenare a sé quella donna che lo stava portando a nuove vette di piacere Enrique De La Guiche la sua mano passò tra i capelli di Seline, accompagnandola in quel piacevole movimento ritmico che la sua bocca stava conducendo sul suo membro Ma tu chiamami Enrique. Oh, dèi! gemette Sono di Arcoria, ho ventinove anni e gestisco come vicedirettore bancario i soldi di quei maledetti, boriosi, egocentrici regnanti! l'uomo sorridette Loro sì che non hanno problemi di soldi, pensa che solo l'ultima operazione ha smosso un capitale che potrebbe pagare il riscatto di un principe! esclamò. La tiefling capì che l'argomento era caduto sulla cifra cui si riferiva il principe Derbel L'unica cosa Enrique ebbe uno spasmo mentre Seline continuava a distrarlo in maniera opportuna Strana è il fatto che l'ordine non sia avvenuto dal conte, ma da sua figlia Marie Antoinette. Non che mi sia messo a fare domande, è venuta di persona e la sua firma era buona... giusto non capisco perchè spostare un simile capitale in una banca di Firedrakes a Glantria per un prelievo autorizzato a sole tre persone. Com'è che si chiamavano...? No, non lo ricordo Enrique scosse la testa, per poi sorridere La mia donna di compagnia? Oh, sì direi che-- Enrique gemette infine raggiungendo l'apice del piacere. La tiefling sentì il caldo seme dell'uomo raggiungerle la bocca.

Pur mancando alcuni dettagli, la tiefling aveva raccolto importanti elementi. Ella trovò il tempo per ricomporsi e congedarsi da un Enrique ancora in stato catatonico dopo l'esperienza, per poi raggiungere il resto dei suoi compagni.

x Celeste e Seline

Spoiler

Quando Seline tornò in stanza, trovò Mordecai e Celeste. Il tiefling annuì al ritorno della stregona Dovete andare! disse Il tempo è contro di noi. Non tornate qui, non possiamo correre rischi. Io vedrò di tornare dopo alla festa, con tutta calma. Mi rifarò vivo io con voi.

Uno dopo l'altro, gli eroi tornarono in direzione del corridoio in cui si erano congedati da Terzo. Quando arrivarono, tuttavia, trovarono il principe Derbel in persona e due delle sue guardie del corpo, che sguainarono le armi quando il gruppetto giunse Fermi intimò il principe ai suoi uomini Scusateli disse agli eroi, teso come una corda di violino Abbiamo perso traccia di Terzo da quando vi ha accompagnati fuori dalla salone principale. Sapete che cosa gli è successo? Com'è andata la ricerca? il principe si passò una mano tra i capelli Constantin, Sebastian e Jean-Philippe iniziano a fare pressioni per la questione del matrimonio, ma posso trattenerli ancora un po'. Piuttosto, avete scoperto chi vuole far assassinare Re Augustus?

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 14 e il 15 aprile per il ritorno nel salone principale. I pg possono indicare eventuali loot tenuti e parlare tra di loro.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

La tiefling che tornò al raduno del gruppo aveva un atteggiamento completamente diverso dal solito, nessuna maschera a coprire il suo volto stavolta, accompagnando Celeste.
E' stata una delle peggiori esperienze mai avute.. Fortuna che potrò avere qualcosa da chiedere in futuro.. Dovresti essere felice sai?
Disse, guardando un poco l'elocatrice con un'espressione scocciata.
Farò la brava come tanto desideri e vi aiuterò con questo possibile attentato alla vita di un re di cui.. Beh.. Mi interessa poco e niente. Piuttosto il tuo colloquio con quello strumento umano che mi ha portata su questo mondo? Hai scoperto qualcosa di utile? O è solo una bambola di carne che è riuscita ad usare il proprio arnese al momento opportuno con quella stupida che mi ha messa al mondo?
Chiese per poi ritrovarsi finalmente con il principe Derbel e ascoltare i suoi discorsi, le sue preoccupazioni e la sparizione di Terzo. Gli occhi scarlatti saettarono su tutti i presenti, prima di riprendere a parlare ed esprimere ciò che era riuscita a comprendere.
Un uccellino, direi che così possiamo definirlo in tutti i sensi, con il nome di Enrique De la Guiche è il vicedirettore bancario che gestisce i soldi della famiglia Irvastill. Ultimamente pare che sia stata spostata un'enorme somma di danaro in una banca di Firedrakes con il permesso di prelievo da parte di tre persone... Purtroppo non sono riuscita ad avere il nome delle tre persone e inoltre questo spostamento di monete non è stato ordinato dal conte, ma da Marie Antoinette.
Spostò il peso del proprio corpo sul fianco destro, portando la mano sul medesimo fianco.
Il fatto che manchi Terzo.. Non è di certo una buona notizia..
Lasciò intendere con un'espressione un poco annoiata.
Yunisha.. Notizie di Terzo? Ancora tutto sotto controllo nella sala?
Ho una gran voglia di dare fuoco a qualcuno.. Forse sarebbe stato divertente con tutti quei vampiri e non morti..
Sospirò un poco, prima di tornare a guardare il resto della compagnia.

Spoiler

A Yunisha cerco di dare una descrizione di Terzo ovviamente.


 

 

 

Edited by Nilyn

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

<<Non abbiamo molto tempo...>> disse osservando un poco il corpo svenuto a terra, per poi guardare ciò che avevano trovato.

Prese le varie lettere trovate nelle stanze, e l’anello di smeraldi. Lasciò il resto li, cercando di rimettere tutto al proprio posto. 

Poi si fermò a scrivere con la destra ( invece che con la sinistra) un biglietto da lasciare alla guardia, nel suo pugno.

Spoiler

Considerando la fama di Lady Marie, tacerei su questo piccolo...errore sul lavoro. Magari così potresti uscirne vivo.

Perché sappiamo tutti come tratta coloro che sbagliano, no? M.

Giunse con Clint insieme agli altri, notando il cambio di atteggiamento di Seline. Non disse nulla sulla cosa.

<<Oh beh, abbiamo scoperto anche noi qualcosa, una non pertinente all’obiettivo prima ma molto importante per il secondario... ed una per cui dovremo chiedere meglio dello scandalo Velleri. Qualcuno di voi ha scoperto qualcosa a riguardo?>> non disse ancora nulla sulla questione “secondaria” lasciando a Clint di parlarne o meno subito, mentre iniziò a parlare della seconda. Le parole di Seline poi gli tornarono in mente.

<<Credo che i soldi spostati siano a nome di tre carcerate, quindi la cosa temo ci interessi soltanto per la questione secondaria...ahimè.>>

Poi si fermò. 

<<Dobbiamo ritrovare Terzo o saremo in grossi guai. Grossissimi.>>

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

"Sì... se lo spostamento di soldi è in appoggio su di una banca di Firedrakes, per di più con tre specifici soggetti beneficiari, è alquanto probabile che la cosa si riferisca a quanto abbiamo scoperto su lady Marie Antoinette", Clint venne in supporto ad Oceiros. 

"Non... quella donna non sembra un partito ideale, maestà", aggiunse poi, rivolto specificatamente a Derbel. 

"È un argomento... delicato. La Ivarstill sta intrattenendo una corrispondenza continuata con tre carcerate, cui ha promesso soldi e protezione in cambio di un loro servizio costante: abusi, sevizie e torture su Ariabel, loro compagna di prigione. 

Mi sembra che qui si vada ben oltre la giustizia e ľ ottenimento di quanto sia equo e spettante: si tratta di mera vendetta a sangue freddo, calcolata e senza posa. 

Mettete da parte ogni considerazione pregressa, maestà; adesso vi sto parlando da uomo cui avete pensato di chiedere un consiglio, politico e non: quella donna è violenta e sanguinaria, manipolatrice e doppiogiochista. 

Non è una moglie che consiglierei ad alcuno, Sire. E, soprattutto, non a Voi, che avete bisogno di una persona onesta, qualcuno di cui potervi fidare incondizionatamente. 

E, purtroppo, mi duole dirlo, ho delle riserve anche su mia cugina. Purtroppo, dico: perché, sebbene io l'abbia trovato deliziosa e gentile ed amabile sotto molteplici aspetti, ella reca con se un difetto del sangue. Vixenia è emofiliaca, a quanto pare, e la sua malattia, da quanto mi suggerisce Oceiros, comporta rischi considerevoli per le gravidanze e per la salute degli eventuali eredi. 

Tuttavia, tenete questa riserva non come un secco "No", quanto piuttosto come un elemento da valutare: dobbiamo infatti prima scoprire quale famiglia sta intessendo le trame del tradimento. 

Io, personalmente, posso dire che non ho prove o confessioni dagli Ivarstill e dai Draconis: entrambe famiglie connesse al Re, entrambe possibili soggetti di benefici da una vacanza al trono, entrambe con scheletri nell'armadio. 

Ma, va detto, la morte, peraltro improvvisa e violenta di Mac-Tir, significherebbe una successione al trono certo lunga e forse, persino, violenta. 

Ed anche i Mavrocordant sono negativamente esposti, se non terribilmente compromessi, come ben sappiamo dalle vicende di cui a Valleverde...".

Clint parlò per tutto il tempo a bassa voce, ma calò sensibilmente ed ulteriormente il tono su quest'ultima nota.

Chiosa tenebrosa di una tragedia da palcoscenico. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.