Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Tasha's Cauldron of Everything è uscito anche in Europa

E' ora disponibile in tutti i negozi il supplemento dedicato alla maga Tasha, pensato per espandere il regolamento con diverse nuove meccaniche di gioco.

Read more...

Idra Bizzarre

Oggi Goblin Punch, nella sua rubrica di rivisitazione dei mostri classici, ci propone delle varianti peculiari dell'Idra.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild VI - L'isola della Tregua

Questa settimana vi parliamo de L'isola della Tregua, un'avventura uscita dalle menti di Andrea Maffia, Massimo Tartaro, Matteo Galassi e Simone Rossi Tisbeni!

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Death of Divinity, Dreadful Realms, Heroes of the Cypher System

Vediamo assieme le ultime novità su Kickstarter relative al mondo dei GdR.

Read more...

Per Jeremy Crawford modificare razze e allineamenti in D&D richiederà anni

In un'intervista, il Lead Desiger della WotC ha parlato di Razze, Allineamenti e dei piani futuri della WotC in merito.

Read more...

    Pathfinder 2e: Goblin!

    • Scopriamo qualche informazione in più su una nuova razza giocabile di Pathfinder Seconda Edizione: il Goblin.

    Fin dalla canzone dei goblin presente a pagina 12 del Pathfinder Adventure Path #1: Burnt Offerings, i goblin sono stati un punto cardine di ciò che rende Pathfinder riconoscibile in quanto tale. Quando abbiamo iniziato per la prima volta a pensare quali sarebbero state le ascendenze nel Manuale delle Regole di Playtest di Pathfinder, sapevamo di voler aggiungere qualcosa al tutto, per ampliare gli orizzonti del cosa voglia dire essere un eroe in Pathfinder. Ciò naturalmente ci ha orientato verso i goblin.

    20180402-Goblin.jpg.b7e38e2c09e86c25c0449343be92f7f3.jpg

    Il trucco consisteva nel trovare un modo che vi consentisse di giocare un goblin che rispecchia ciò che sono i goblin di Pathfinder, ma che allo stesso tempo risulti un po’ più leggero nei toni: un personaggio che abbia una ragione per lavorare con un gruppo di “spilungoni” invece di provare a darli alle fiamme alla prima opportunità di poterlo fare. Diamo un’occhiata ad un estratto dall’ascendenza goblin per saperne un po’ di più.

    “Come popolo, i goblin per millenni hanno incusso timore, sono stati calunniati e sono anche stati perseguitati. A volte per ragioni comprensibili, poiché alcune tribù goblin rurali spesso continuano a commettere crudeltà, a razziare e a portare scompiglio nei confronti di creature erranti oppure vulnerabili. Tuttavia, negli ultimi decenni da queste disordinate tribù è emersa una nuova tipologia di eroi. Questi golin hanno le stesse teste grandi, le stesse orecchie a punta, gli stessi occhi rossi e gli stessi denti affilati dei loro cugini più crudeli, ma hanno anche una traccia di nobiltà o astuzia che gli altri goblin non potrebbero nemmeno immaginare, figuriamoci capire. Questi eroi di altri tempi vagano per Golarion mantenendo spesso le loro tipiche abitudini culturali mentre diffondono entusiasmo, stranezza imperscrutabile, amore per le canzoni e per i giochi di parole, e l’allegria unica che segna i goblin avventurieri.”

    “Sebbene abbiano rotto con il loro passato distruttivo, i goblin avventurieri spesso rievocano con leggerezza alcune delle qualità che sono state tipiche della loro specie per millenni. Tendono a radunarsi intorno a leader forti, e proteggono con zelo e fervore quei compagni che li abbiano difesi dal dolore fisico, o che gli offrono un orecchio comprensivo e un saggio consiglio quando apprendono dei dolori dei goblin. Alcuni goblin restano profondamente affascinati dal fuoco oppure divorano senza paura pasti che potrebbero rivoltare gli stomaci degli altri. Altri sono inveterati riparatori e vedono gli scarti dei loro compagni come parti di gadget che devono ancora essere realizzati. Talvolta i loro compagni avventurieri trovano queste tendenze inquietanti oppure bizzarre, ma ben più spesso gli amici dei goblin considerano queste qualità apprezzabili.” (Traduzione non ufficiale del Pathfinder Playtest Rulebook)

    La voce dedicate nel Manuale delle Regole di Playtest di Pathfinder ha molto altro da dire sull’argomento, ma ciò dovrebbe farvi comprendere verso quale direzione stiamo portando i combinaguai preferiti di Pathfinder.

    In aggiunta alla storia che si cela dietro ai goblin, la loro voce di ascendenza presenta anche molte altre informazioni per aiutarvi a creare un personaggio giocante goblin. Essa include i potenziamenti (Destrezza e Carisma) e le debolezze di caratteristica (Saggezza) dei goblin, i loro Punti Ferita bonus (6), la loro velocità base (7,5 m) e i loro linguaggi iniziali (Comune e Goblin), oltre alle regole per la scurovisione (una capacità che consente ai goblin di vedere nel buio come se fossero presenti normali condizioni di illuminazione). Queste sono solamente le basi, le regole condivise da tutti i goblin. Oltre a questo, l’ascendenza unica del vostro goblin vi permette di scegliere un punteggio di caratteristica in aggiunta a Destrezza e Carisma al quale far ricevere un potenziamento. Forse alcuni hanno del sangue hobgoblin e hanno un potenziamento addizionale alla Costituzione, oppure discendono da una lunga stirpe di goblin alchimisti e hanno un potenziamento all’Intelligenza. Potreste anche guadagnare un potenziamento alla Saggezza per annullare la debolezza!

    Poi passate ai talenti di ascendenza goblin, che vi permettono di decidere quale tipologia di goblin volete giocare. Per iniziare, volgiamo il nostro sguardo verso Brucialo (Burn It, traduzione non ufficiale). Questo talento vi dona un bonus al danno ogniqualvolta lanciate un incantesimo di fuoco oppure vi permette di infliggere danno da fuoco con un oggetto alchemico. Inoltre, aumenta di 1 anche ogni danno da fuoco persistente che infliggete. I goblin amano ancora veder bruciare le cose.

    Poi c’è uno dei miei preferiti: Riparatore di Rifiuti (Junk Tinkerer, traduzione non ufficiale). Un goblin con questo talento può creare oggetti e armi ordinari a partire da rifiuti e scarti che si possono trovare quasi ovunque. Sicuramente questi oggetti sono di scarsa qualità e si rompono facilmente, ma non vi troverete mai senza un’arma se avrete questo talento.

    Non potremmo avere goblin nel gioco senza aggiungere il talento Denti Affilati (Razor Teeth, traduzione non ufficiale). Esso vi concede un attacco con la vostra bocca piena di denti affilati come rasoi, che infligge 1d6 danni perforanti. Ad essere sinceri, probabilmente il bersaglio del vostro attacco dovrà eseguire un tiro salvezza sulla Tempra contro qualsiasi cosa abbiate mangiato la notte prima e che risulta ancora attaccato tra i vostri denti, ma lasceremo decidere ciò al GM.

    Infine, abbiamo un talento chiamato a ragione Molto Furtivo (Very Sneaky, traduzione non ufficiale). Esso vi consente di muovervi di 1,5 m aggiuntivi quando eseguite un’azione per muovervi furtivamente (la quale normalmente vi permette di muovervi solamente a metà della vostra normale velocità) e, potenzialmente, rende il vostro bersaglio colto alla sprovvista quando subisce un successivo attacco!

    Ci sono moltissimi altri talenti per goblin tra i quali potete scegliere, ma avevamo tempo solamente per parlare di questi oggi. Ritornate venerdì, quando daremo un’occhiata ad alcuni dei talenti per le altre ascendenze presenti nel gioco!

    Jason Bulmahn

    Direttore del Game Design



    News type: Anteprima


    User Feedback

    Recommended Comments

    2 minuti fa, DedeLord ha scritto:

    Ma era possibile anche prima giocare un pg goblin, giusto? Mi sembra che nel bestiario ci fossero le regole per crearlo.

    Si però se si voleva attenersi alla loro cultura, le prospettive di vita non erano così lunghe... CM, incendiari, niente magia, dormire nei forni...

    Link to comment
    Share on other sites
    18 minuti fa, The Machine ha scritto:

    Si però se si voleva attenersi alla loro cultura, le prospettive di vita non erano così lunghe... CM, incendiari, niente magia, dormire nei forni...

    Dei goblin che hanno rotto con il passato, nob credo sia cambiata la cultura goblin, credo si tratti di eccezioni.

    Eccezioni che con un minimo di fantasia erano creabili anche prima.

    Almeno secondo me.

     

    Link to comment
    Share on other sites
    12 minuti fa, DedeLord ha scritto:

    Dei goblin che hanno rotto con il passato, nob credo sia cambiata la cultura goblin, credo si tratti di eccezioni.

    Eccezioni che con un minimo di fantasia erano creabili anche prima.

    Almeno secondo me.

     

    Tuttavia, negli ultimi decenni da queste disordinate tribù è emersa una nuova tipologia di eroi. Questi golin hanno le stesse teste grandi, le stesse orecchie a punta, gli stessi occhi rossi e gli stessi denti affilati dei loro cugini più crudeli, ma hanno anche una traccia di nobiltà o astuzia che gli altri goblin non potrebbero nemmeno immaginare, figuriamoci capire. Questi eroi di altri tempi vagano per Golarion mantenendo spesso le loro tipiche abitudini culturali mentre diffondono entusiasmo, stranezza imperscrutabile, amore per le canzoni e per i giochi di parole, e l’allegria unica che segna i goblin avventurieri.”

    “Sebbene abbiano rotto con il loro passato distruttivo, i goblin avventurieri spesso rievocano con leggerezza alcune delle qualità che sono state tipiche della loro specie per millenni.

    Direi che stanno proprio cambiando le cose in modo che non si parli di eccezioni ma di una "sotto-razza" se vogliamo chiamarla così, apposita per essere giocata.

    Le eccezioni erano sicuramente giocabili anche se poco credibili e comunque sicuramente mal viste da gran parte degli NPC, diciamocelo chiaro il "panettiere" di turno non si interessava se il goblin aveva salvato la citta di Vattelapesca, era un goblin brutto, puzzolente, cattivo, crudele e rubagalline :D!

    Link to comment
    Share on other sites
    43 minuti fa, The Machine ha scritto:

    Tuttavia, negli ultimi decenni da queste disordinate tribù è emersa una nuova tipologia di eroi. Questi golin hanno le stesse teste grandi, le stesse orecchie a punta, gli stessi occhi rossi e gli stessi denti affilati dei loro cugini più crudeli, ma hanno anche una traccia di nobiltà o astuzia che gli altri goblin non potrebbero nemmeno immaginare, figuriamoci capire. Questi eroi di altri tempi vagano per Golarion mantenendo spesso le loro tipiche abitudini culturali mentre diffondono entusiasmo, stranezza imperscrutabile, amore per le canzoni e per i giochi di parole, e l’allegria unica che segna i goblin avventurieri.”

    “Sebbene abbiano rotto con il loro passato distruttivo, i goblin avventurieri spesso rievocano con leggerezza alcune delle qualità che sono state tipiche della loro specie per millenni.

    Direi che stanno proprio cambiando le cose in modo che non si parli di eccezioni ma di una "sotto-razza" se vogliamo chiamarla così, apposita per essere giocata.

    Le eccezioni erano sicuramente giocabili anche se poco credibili e comunque sicuramente mal viste da gran parte degli NPC, diciamocelo chiaro il "panettiere" di turno non si interessava se il goblin aveva salvato la citta di Vattelapesca, era un goblin brutto, puzzolente, cattivo, crudele e rubagalline :D!

    “Sebbene abbiano rotto con il loro passato distruttivo, i goblin avventurieri ...."
    A me basta questa frase per dire che si poteva fare anche prima, il fatto che mettano la razza nel manuale Core non mi sembra grande innovazione.
    A meno che ora la società goblin sia profondamente diversa, in parte integrata tranne che per rare tribù rurali come accennato. Se così fosse, allora lo scenario razziale sarebbe veramente diverso, se invece si parla di avventurieri goblin..beh, ripeto, si poteva benissimo fare anche prima.
    Tra l'altro, non ricordo dove (in un comics mi sembra) c'era un "maggiordomo" (spia/intrepido/vigilante) goblin che rendeva perfettamente l'idea di come poter buildare un PG goblin.

    A me sembra invece che si parli di eccezioni (avventurieri/eroi/...che vagano per Golarion = eccezioni!).
     

    Edited by DedeLord
    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites
    26 minuti fa, DedeLord ha scritto:

    “Sebbene abbiano rotto con il loro passato distruttivo, i goblin avventurieri ...."
    A me basta questa frase per dire che si poteva fare anche prima, il fatto che mettano la razza nel manuale Core non mi sembra grande innovazione.
    A meno che ora la società goblin sia profondamente diversa, in parte integrata tranne che per rare tribù rurali come accennato. Se così fosse, allora lo scenario razziale sarebbe veramente diverso, se invece si parla di avventurieri goblin..beh, ripeto, si poteva benissimo fare anche prima.
    Tra l'altro, non ricordo dove (in un comics mi sembra) c'era un "maggiordomo" (spia/intrepido/vigilante) goblin che rendeva perfettamente l'idea di come poter buildare un PG goblin.

    A me sembra invece che si parli di eccezioni (avventurieri/eroi/...che vagano per Golarion = eccezioni!).
     

    Vedremo, dall'appunto che fa, "cugini", io pensavo più ad una specie di sottorazza, come se fossero differenti.. anche perché parla di goblin nobili :D...altrimenti non cambia nulla. Rimane una razza di folli degeneri inclini a vite brevi e incendiarie, dove anche se vuoi fare l'eccezione verrà a malapena tollerata da alcuni NPC, rispettata da pochi e cacciata da molti :D 

    Link to comment
    Share on other sites

    Anche io penso che si riferisca ad un ideale cambiamento di percezione dei goblin da parte delle razze più civilizzate, causato dalla nascita di queste nuove comunità di goblin “moderati”; ma, se davvero fosse così, forse non mi piacerebbe: adoro il fascino dei goblin malvagi, capricciosi, razziatori, piromani, grafofobi (non so se esista la parola; ma dovrebbe rendere), cinofobi, prepotenti e disgustosi....non mi piacerebbe vederli civilizzati. 

    Link to comment
    Share on other sites
    1 minuto fa, Dadone ha scritto:

    Anche io penso che si riferisca ad un ideale cambiamento di percezione dei goblin da parte delle razze più civilizzate, causato dalla nascita di queste nuove comunità di goblin “moderati”; ma, se davvero fosse così, forse non mi piacerebbe: adoro il fascino dei goblin malvagi, capricciosi, razziatori, piromani, grafofobi (non so se esista la parola; ma dovrebbe rendere), cinofobi, prepotenti e disgustosi....non mi piacerebbe vederli civilizzati. 

    Se masterizzerò mai una campagna, sicuramente sarà per un gruppo di goblin da zero (a.k.a. mentecatti) a eroi :D!

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites
    11 minuti fa, The Machine ha scritto:

    Se masterizzerò mai una campagna, sicuramente sarà per un gruppo di goblin da zero (a.k.a. mentecatti) a eroi :D!

    Anche io adora questa cosa(idea)! :)
    Però si può già fare benissimo con PF!!!:grimace:

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites
    Just now, The Machine said:

    Si le conosco, ma sono semplici task da liv.1 se ho ben capito.. sarebbe invece bello giocare una campagna Goblin da liv.1 a liv.X, piccoli epici sbagli dalla pelle verde diventano eroi :D 

    quasi: la campagna parte da livello 0 in we b4 ("before" ossia prima) goblins; e finisce, credo al quarto o quinto livello con we be goblin free....ma e' cosi' che mi piacciono i goblins: farli diventare epici, mi da la stessa sensazione di "sbagliato" che pensarli civilizzati :grimace:

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites
    2 minuti fa, Dadone ha scritto:

    quasi: la campagna parte da livello 0 in we b4 ("before" ossia prima) goblins; e finisce, credo al quarto o quinto livello con we be goblin free....ma e' cosi' che mi piacciono i goblins: farli diventare epici, mi da la stessa sensazione di "sbagliato" che pensarli civilizzati :grimace:

    Epico non significa meno "umoristico" (o almeno penso una campagna goblin debba averne molto, ma è un parere personale), ma comunque io mi riferivo più che altro alla durata di una campagna che si accompagna con lo stesso gruppo.

    @OT mi sa

    Spoiler

    Non sono un fan degli alti livelli, trovo che avere mille cose scritte su una scheda e non ricordarmi più nemmeno cosa ho (senza parlare che non so perché ma negli incantatori mi sembra che gli incantesimi di basso livello perdano completamente ogni utilità ad un certo punto) mi complica ancor più le cose quando quello che mi interessa è semplicemente ruolare.

    Civilizzati non è così sbagliato a mio parere. Per fare il rapporto, non so se l'hai visto, ma io guardo i Goblins di PF come i Gremlins del celebre film :D, dove quello che fa "il giornalista" è l'intellettuale "civilizzato" se vogliamo, e fa morire secondo me!

    In una campagna costruita su misura secondo me, sarebbe divertente giocare sia il civilizzato sia il cavernicolo :D!

    Link to comment
    Share on other sites

    In realtà a me pare che siano semplicemente gli autori fan e amanti dei goblin. E ne hanno dato dimostrazione nell'uso smodato delle immagini degli stessi sul sito Paizo negli anni. Che li abbiano inseriti nelle regole base ne è la controprova, vista la miriade di ulteriori razze giocabili dell'edizione precedente che potevano prendere il loro posto.

    In parecchi giochi, compreso PF1, c'era la possibilità di usare i goblin, cito comunque dalle regole del gioco in questione:

    Alignment and Religion: Goblins are greedy, capricious, and destructive by nature, and thus most are neutral or chaotic evil.

    In qualsiasi campagna avrebbe potuto esserci una tribù meno malvagia o individui integrati nella società canoniche.

    Link to comment
    Share on other sites


    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.