Vai al contenuto

Nereas Silverflower

Moderatore di sezione
  • Conteggio contenuto

    1.343
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    1

Nereas Silverflower ha vinto il 11 Agosto 2017

I contenuti di Nereas Silverflower hanno ricevuto più mi piace di tutti!

1 ti segue

Informazioni su Nereas Silverflower

Visitatori recenti del profilo

Il blocco visitatori recenti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Nereas Silverflower

    Pathfinder [Alonewolf87] Uccisori di Giganti - Gruppo 2 - Parte 2

    Tariam Lave Dopo aver esaminato la foresta in cerca di segni di passaggio mi rivolgo ai miei compagni e dico "Sembra che qualcuno sia passato di qui recentemente... E per recentemente intendo circa mezz'ora fa. Sembra anche un gruppo decisamente consistente... Un gruppo di circa quindici individui, probabilmente orchi... In base alle tracce pare che siano diretti verso Trunau... Però c'è qualcosa che non mi torna poiché è abbastanza strano che un gruppo così consistente di individui ci sia sfuggito mentre ci avvicinavamo alla foresta... Avrebbero decisamente dovuto dare nell'occhio. E invece non ci siamo imbattuti in nessuno mentre arrivavamo qui... La cosa mi mette decisamente in allarme. Non vorrei che mentre siamo qui Trunau sia già in pericolo."
  2. Nereas Silverflower

    Pathfinder [TdS]Hell's Rebels

    Ah, va bene. In verità sei con gli altri e non vi siete mai separati da quando siete all'Asilo del Diavolo. Gli spoiler nel post erano correlati e a conoscenze acquisite in passato, cose che in verità sai anche tu visto il risultato della nuova prova, e ad una prova passiva di Percezione, che però solo Ambrose ha superato. Tutto quello che è descritto a livello generale nel post precedente che riguarda la risposta di Zea e all'ingresso nel negozio sono cose a te note poiché Brandon le ha vissute e si trova lì
  3. Caelern Alla fine prima di prendere sonno decido di farmi coraggio e di far scrivere effettivamente una lettera ad Elise per farle sapere che sono vivo, seppur non di mio pugno. Dopo essermi rifugiato per un po' nei miei pensieri, mi rivolgo ad uno delle soldatesse dell'accampamento e le dico "Avrei bisogno di un favore... Niente di complicato né pericoloso, avrei semplicemente bisogno che tu mi scriva una lettera che ti detterò così che magari possa essere consegnata un giorno... Devo solamente far sapere a qualcuno a me molto caro che, sebbene sia passato molto tempo, sono ancora vivo... Seppur non possa dirglielo direttamente... Però te ne prego, cara ragazza, non rivelare a nessuno del contenuto di questa lettera per quanto in parte possa apparire bizzarra... Alla fine sono soltanto... Questioni di cuore che non possono più essere affrontate... Ti sembrerà quasi di scrivere una narrazione... E una volta che avremo finito, affidala per me ad un messaggero dicendo che venga consegnata ad Elise Darremeer in quel di Verbobong." "Ah, maledetti problemi di cuore! Oh, amore cosa riesci a farmi fare dopo così tanto tempo e tutto questo per una sola donna a me sempre stata così cara... Spero... Spero soltanto che viva ancora lì...". Una volta recuperato l'opportuno occorrente per scrivere, aspetto che la donna prenda in mano il pennino d'oca e lo intinga nell'inchiostro, poi comincio con calma la dettatura mostrando molto imbarazzo mentre la faccio arrossendo ben più di una volta, cosa che in parte fa sorridere divertita la donna che sta scrivendo. Contenuto della lettera Una volta terminata la dettatura che ha permesso di trasporre le parole che ho pronunciato su carta attraverso l'uso del nero inchiostro, ringrazio la donna con un sorriso e le affido quanto ho scritto così che venga lasciato ad un messaggero e le chiedo gentilmente di tenere il segreto delle sue parole per sé senza che venga raccontato ad altri poiché non vorrei rendere noti i segreti amorosi del mio passato. DM
  4. @Alonewolf87 penso che effettivamente farò scrivere la lettera. Ora provvedo a postare. Fatto questo, per me possiamo andare avanti
  5. Nereas Silverflower

    Pathfinder [TdG]Hell's Rebels

    @Alonewolf87
  6. Nereas Silverflower

    Pathfinder [TdS]Hell's Rebels

    @Alonewolf87 se ti riferisci allo Squartatore della Collina dei Templi all'epoca fallisti la prova di Conoscenza per sapere se ne sapevi qualcosa, perlò visto che hai preso un grado in Conoscenze(Storia) quando sei passato di livello puoi rifarla. Ho appena tirato e adesso ti do il responso
  7. Nereas Silverflower

    Pathfinder [WotR] L'Incursione della Piaga [TdG - 1]

    Artemis Lightbow Con i feriti
  8. Nereas Silverflower

    Pathfinder [WotR] L'Incursione della Piaga [TdG - 1]

    Artemis Lightbow con i feriti, Maya e Ulf
  9. Nereas Silverflower

    Pathfinder [Alonewolf87] Uccisori di Giganti - Gruppo 2 - Parte 2

    Tariam Lave Sebbene la notte non sia tra le più tranquille che abbia mai vissuto, il giorno successivo mi sento comunque pronto all'azione e mi preparo ad affrontare la guerriglia nella foresta contro le forze dei giganti. Lasciata la relativa sicurezza di Trunau, che presto potrebbe trasformarsi in fievole illusione, mi metto in marcia verso la foresta seguendo la guida di Thord. Sulla strada veniamo colti da una rinfrescante acquerugiola dalla quale mi lascio accarezzare e che sembra far piacere anche a Squewk. Una volta al limitare della foresta mi lascio inebriare dalla fragranza del muschio avviluppato dall'acqua piovana per poi immediatamente mettermi all'opera. "La freschezza di questa pioggia è sicuramente cosa gradita per il mio corpo e il mio spirito. Tuttavia, non lo è per le mie ricerche poiché rende più difficoltose le stesse cancellando tracce e segni." penso mentre comincio a muovere i primi timidi passi all'interno dell'area verdeggiante cominciandola a studiare per cercare quali specie animali e vegetali popolano la zona e mettendomi in cerca di segni di passaggio recente. DM
  10. Nereas Silverflower

    Pathfinder [TdG]Hell's Rebels

    Mentre vi conduce verso il negozio dove è custodito il corpo, Zea provvede a rispondere alle vostre domande "Effettivamente esiste un motivo per il quale nel distretto si sta cominciando a verificare una forte agitazione dovuta alla paura: in tutti e quattro i casi le vittime degli omicidi sono stati tiefling. Tre vittime sono state donne, la quarta invece, quella che è stata rinvenuta in quest'occasione, è un tiefling maschio. Dopo l'arrivo di Naderius qui all'Asilo per qualche giorno gli omicidi non sono proseguiti, ma ora dopo la scorsa notte... Ora alcuni temono che lo squartatore sia tornato per mietere ancora vittime tra noi..." Le ultime parole pronunciate da Zea vi richiamano alla mente quelle dette dall'uomo che guidava il manipolo di persone pronto a far violenza sui bambini tiefling che avete soccorso due giorni prima davanti al Caffè Longorad. Anche allora venne fatta menzione di questa figura. @headshocked e @Lone Wolf Dopo qualche minuto arrivate nei pressi di un locale in forte stato di abbandono la cui porta di ingresso è in parte scardinata e ha la maniglia rotta, ma nonostante tutto ricopre ancora gran parte dell'ingresso alla sinistra del quale è presente una vetrina che in larga parte è in frantumi. Nessuno pare presiedere allo stesso. Non appena Zea vi apre la porta, che genera un forte cigolio all'atto di spostarsi, vi si presenta una struttura decisamente semplice, caratterizzata da un arredamento in gran parte devastato eccetto per il bancone che pare aver retto allo stato di incuria, le cui pareti sono segnate qua e là da qualche traccia di muffa e da un intonaco pesantemente scrostato e in alcuni punti presentano anche qualche buco, in particolare sul soffitto, all'altezza del punto sotto il quale si trova il bancone, è presente una grossa crepa dalla quale subentra una pallida luce solare che filtra tra le grandi nubi che in questo momento costellano il cielo la quale illumina timidamente il locale e rendendo più evidente come l'atmosfera sia polverosa. Sul bancone è presente un corpo la cui faccia è pesantemente mutilata, fatto salvo qualche dettaglio che permette di discernere solo in piccola parte i lineamenti maschili del viso. Mentre muovete i primi passi nella sala nella quale siete appena entrati, sentite provenire da lontano un sordido e fastidioso rintocco di campane che dopo aver riecheggiato per sei volte in maniera fortemente asincronica cessa tanto improvvisamente quanto era iniziato. @Lone Wolf
  11. Nereas Silverflower

    Pathfinder WotR [TdS]

    Già che ci sono, vi informo anche io che oggi sarò quasi totalmente inattivo poiché domani mattina mi aspetta un esame universitario. Qualora oggi gli eventi della campagna progredissero, provvederò a rispondere entro domani pomeriggio al più
  12. Nereas Silverflower

    Pathfinder [TdS]Hell's Rebels

    Allora, vi informo che oggi sarò quasi totalmente inattivo, così come in parte lo sono stato negli ultimi giorni poiché domani mattina ho un esame. Domani pomeriggio finalmente manderò avanti gli eventi della campagna. Chiedo scusa per il ritardo, ma date le circostanze non potevo che rallentare
  13. Nereas Silverflower

    Pathfinder [Alonewolf87] Uccisori di Giganti - Gruppo 2 - Parte 2

    Tariam Lave Quando Sara mi rammenta della difesa della città dico "Effettivamente in questo momento occuparsi della guerriglia è sicuramente più rilevante poiché è un qualcosa di decisamente più impellente e sul quale iniziare a lavorare quanto prima. Domani probabilmente dovremo mobilitarci all'alba per cominciare a compiere la nostra mossa per far guadagnare tempo ai rinforzi e dare tempo a voi qui..." poi quando l'oracolo dagli occhi velati parla della possibilità di passare in rassegna le biblioteche di Lastwall annuisco. "Direi che detto questo, forse è arrivato il momento di andare a riposare dato ciò che ci attende... Io vi saluto e me ne vado a dormire... Buonanotte." e faccio un cenno con la mano per salutare gli altri presenti prima di chiedere a Graat'z "Dove mi posso sistemare per passare la notte?" DM
  14. Caelern Mentre eseguo la mia orazione in memoria dei caduti avvolto dal clamore dei soldati che si uniscono nel mio onorare i nostri compagni che non potranno vedere un altro giorno, i miei pensieri si spostano su ricordi lontani, davvero lontani, quegli stessi ricordi che mi hanno spinto a rigettare la magia dell'amore perché so che indossolubilmente si trasformerà in tragedia e che pur custodisco nello scrigno del mio cuore come monito. Ricordi lontani legati ad una donna che a me fu molto cara e che però, a differenza di questi soldati, non riuscii a salvare, seppur non da un destino di morte, bensì dall'essere soffocata dalle convenzioni sociali. In quell'istante nella mia mente torna a farsi nuovamente vivido un volto di donna, un volto di donna che neppure l'amore per l'alcool è riuscito a farmi mai dimenticare del tutto e che pensavo che fosse comunque sopito sul fondo delle mie memorie in un punto remoto che non avrei sondato mai più, un volto di donna che per me fu bellissimo e, che in verità, probabilmente lo è ancora ora nonostante siano passati più di tre anni dall'ultima volta che lo vidi, il volto di Elise. Mentre sono impegnato nell'esecuzione dell'orazione, la mia mente comincia ad oscillare. A tratti si trova qui, nell'accampamento in cui sto parlando per commemorare coloro che non ci sono più e tenere viva la loro memoria in coloro che sono potuti sopravvivere all'infuriare della battaglia anche grazie al mio aiuto e a quello dei miei compagni, a tratti vaga verso di lei e viene attraversata da un fiume in piena di pensieri e ricordi "Come cambiano le cose, Elise... Allora non riuscii a salvare te da una vita che non volevi e che ti era stata imposta dai tuoi genitori a cui pur comunque avevi deciso di sottometterti... Mi arresi alla crudeltà del tuo destino e alla tua mancanza di volontà di ribellarti allo stesso... Ciò mi distrusse il cuore infliggendomi pesanti ferite... Ferite dolorose che si fanno sentire ancora oggi... E invece... Invece oggi non ho commesso lo stesso errore... Quando ho visto quegli uomini a terra non ci ho pensato due volte... Questa volta non avrei dovuto né avrei potuto tirarmi indietro, la posta in gioco era troppo alta... Se nel tuo caso avresti potuto comunque continuare una vita, seppur in parte vuota e costruita su costrutti e imposizioni sociali dovute al rispondere all'etichetta, così non sarebbe stato nel loro... Se nessuno fosse intervenuto, per loro non sarebbe rimasto altro che il freddo abbraccio della morte... E non avrei potuto permettere che ciò si verificasse perché nonostante tutto il mio cuore non è mai diventato di ghiaccio... So bene che non avrei mai accettato di perdere delle vite quando avrei potuto salvarle... E ora... Ora tutto questo mi ricorda te e quello che è accaduto... Forse... Forse dovrei scriverti... Forse dovrei farti almeno sapere che sono ancora vivo, cosa su cui allora dissi a mia madre di mentirti... In fondo... In fondo nonostante tutto non sono mai riuscito a dimenticare davvero il tuo meraviglioso volto di donna..." e nel frattempo dai miei occhi scorrono lacrime... Se adesso mi si chiedesse se sono per Elise o per i caduti, la mia risposta sarebbe una e una sola: sicuramente sono per entrambi, ossia per coloro che ho potuto salvare e che non ho potuto salvare e per colei che nonostante i miei sforzi non ho potuto salvare da una prigione peggiore della morte. Alla fine dell'orazione comincio ad essere divorato dal dubbio "E se le scrivessi, almeno per farle sapere che sono ancora vivo? Non le scriverei di mio pugno... E probabilmente non le scriverei neppure io poiché potrebbe riconoscere la mia grafia nonostante il tempo trascorso... Però potrei almeno augurarle il meglio e farle sapere per vie traverse che, se mai sopravvivrò a tutto questo, forse un giorno molto distante potrebbe rincontrarmi..." e nel mentre rimango indeciso sul se convocare uno scrivano affinché mi scriva, sotto mia dettatura, un messaggio da inviarle "Spero che i miei sogni mi portino consiglio, anche se, con ciò che ci aspetta domani, potrei non riuscire mai più a scriverle qualcosa..."
  15. Nereas Silverflower

    Pathfinder [TdG]Hell's Rebels

    Naderius risponde a Deckard dicendo "Fortunatamente il delitto non si è verificato all'orfanotrofio. Se così fosse stato, non me lo sarei mai potuto perdonare poiché gli orfani sono sotto la mia responsabilità. Siamo qui solo per incontrarci con Zea." e vi indica la tiefling a cui ha fatto segno con la mano chiamandola a gran voce. La giovane si avvicina e vi osserva incuriosita girandovi intorno e scrutandovi con i suoi occhi arancioni, poi dice "E così dunque pensi che potrebbero darci una mano? Effettivamente non sembrano dei comuni cittadini... Bene allora, venite con me." La ragazza fa strada a voi e Naderius attraverso i vicoli fino a quando non raggiungete un punto un po' più isolato dove a terra sono presenti delle evidenti tracce di sangue. "Ho trovato qui il corpo questa mattina presto, ma a quanto pare non sono stata la prima ad arrivare poiché quando sono giunta c'era già una folla di persone adunata intorno allo stesso." vi dice prontamente Zea, poi aggiunge "Quando ciò è avvenuto ho prontamente avvisato Naderius poiché io e lui stavamo già investigando sui delitti, seppur però senza troppi risultati e non sappiamo più che pesci prendere, da cui direi che un aiuto non ci dispiacerebbe. Questa è la quarta vittima che viene trovata e l'umore qui all'Asilo del Diavolo in questi giorni non è dei migliori. Qualora voleste dare uno sguardo al corpo, so che gli altri tielfing lo hanno portato in un negozio abbandonato qui vicino dove attualmente è tenuto in custodia in attesa di essere cremato in serata. Se posso esservi d'aiuto in qualche modo, chiedete pure poiché prima risolveremo questo problema, meglio è, anche perché sinceramente non voglio che i tiefling perdano la propria casa per le azioni avventate di qualcuno."
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.