Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Death of Divinity, Dreadful Realms, Heroes of the Cypher System

Vediamo assieme le ultime novità su Kickstarter relative al mondo dei GdR.

Read more...

Per Jeremy Crawford modificare razze e allineamenti in D&D richiederà anni

In un'intervista, il Lead Desiger della WotC ha parlato di Razze, Allineamenti e dei piani futuri della WotC in merito.

Read more...

Le strutture dei giochi - Parte 13: Strutture Personalizzate

In questa tredicesima parte della nostra rubrica sulle strutture di gioco, risponderemo alla domanda lasciata in sospeso la settimana scorsa: cosa succede se la struttura adatta non esiste?

Read more...

Una prima anticipazione sul GdR di Dune

Dopo l'annuncio iniziale di due anni fa, la Modiphius ha rilasciato delle prime anticipazioni su Dune RPG, il GdR dedicato alla famosa serie letteraria di fantascienza.

Read more...

Jaquayare i dungeon: Parte 2 - Le tecniche della Jaquays

Nella seconda parte di questa rubrica su come rendere i dungeon più eccitanti scopriremo le tecniche usate da Jennel Jaquays per disegnare le sue mappe.

Read more...

    Anteprima Alfeimur 1# - Gestire il Fantastico

    • Daniele Paganini ha rilasciato un'anteprima in esclusiva per Dragon's Lair, nella quale viene mostrato quanto oscuro e pericoloso può risultare il sovrannaturale nell'ambientazione Alfeimur.

    Come vi avevamo anticipato in un precedente articolo, l'1 Ottobre uscirà Alfeimur Quinta Edizione, l'adattamento dell'ambientazione Dark fantasy Italiana scritta da Daniele Paganini (sul forum conosciuto come Dracomilan) alla 5a Edizione del Gdr più famoso al mondo. In attesa della release ufficiale, l'autore ha rilasciato in esclusiva a Dragons Lair una nuova anteprima.
    Questa volta si tratta della prima pagina del capitolo intitolato "Divinità e Poteri Oscuri", nel quale egli descrive le caratteristiche oscure e pericolose del sovrannaturale di Alfeimur, del modo in cui esso differisce dalle tradizionali ambientazioni Fantasy e del modo in cui le genti di Alfeimur reagiscono ad esso. Alfeimur, difatti, è una ambientazione Dark Fantasy, dove magia e sovrannaturale sono forze potenti quanto oscure, risorse che la gran parte della gente spesso non comprende o, addirittura, teme ferocemente.

    http://alfeimur.com/wordpress/wp-content/uploads/2016/09/image-1.png

     

    Alfeimur 1.png


    News type: Anteprima


    User Feedback

    Recommended Comments

    E così dovrò passare alla 5a edizione.... vabbè è anche l'ora forse. 

    Sono un grande fan dell'ambientazione, nella quale gioco da anni col mio gruppo, tanto che ormai sono arrivato a conoscere l'autore (non di persona però ;) ). E' molto... matura, se mi passate il termine.

    La mia vera domanda è: quanto è difficile convertire una campagna in corso dalla 3.5 alla 5e? 

    Seguita subito dopo da: è andata avanti la cronologia del mondo? cosa troverò di nuovo rispetto alla 3.5?

    Grazie grazie grazie

    Link to comment
    Share on other sites
    59 minuti fa, DucaMarco ha scritto:

    La mia vera domanda è: quanto è difficile convertire una campagna in corso dalla 3.5 alla 5e? 

    Seguita subito dopo da: è andata avanti la cronologia del mondo? cosa troverò di nuovo rispetto alla 3.5?

    Grazie grazie grazie

    Evoco @Dracomilan per quel che riguarda le domande specifiche sullo sviluppo della sua ambientazione, e sulla differenza tra le meccaniche da lui create per il d20 System e quelle da lui create per la 5e.

    Per quanto riguarda d20 System e 5e in generale, comunque, ti posso già dire che sono regolamenti molto diversi fra loro, nonostante troverai certamente delle similitudini. La 5e ha un regolamento ben più semplificato e, per fare questo, ha eliminato molte complessità tattiche e l'ossessione per i dettagli un pò più tipico del d20 System (anche se nella Guida del DM sono fornite diverse regole Opzionali che aiutano ad aggiungere alcuni elementi o a modificarne degli altri). La 5e, inoltre, spinge meno verso la progettazione di build strapotenti e mira, piuttosto, a  ridare grosso spazio al roleplaying (senza per questo indebolire il lato combattivo e d'azione del gioco). Le regole per i PG sono comunque sempre varie e interessanti, capaci di spingere i giocatori a valutare le possibili combinazioni, ma - contrariamente al d20 System- il regolamento non è pensato per consentire ai giocatori di creare combinazioni stra-potenti e sbilanciate. Gli oggetti magici sono diventati realmente Opzionali, così come i Talenti. Il regolamento è strutturato a regole Opzionali (partendo da un corpo di regole essenziale, è possibile introdurre regole più complesse o variazioni delle regole base, così da poter personalizzare il gioco). Le CdP sono sparite in favore delle Sottoclassi (strutture di regole opzionali interne alle Classi stesse).

    Come ho scritto più su, invece, per quanto riguarda le differenze nelle regole create da Dracomilan devi chiedere a lui. ;-)

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    Grazie Silentwolf!

    Credo che la tua sintetica presentazione chiarisca perchè ritengo che D&D 5 sia un regolamento migliore per l'Alfeimur rispetto a D&D 3.5: più ruolo, più improvvisazione, più storia.

    E grazie delle domande, Duca, che mi permettono di approfondire alcuni punti.

    quanto è difficile convertire una campagna in corso dalla 3.5 alla 5e? 

    Il manuale permette a chi ha già una campagna in corso di riprenderla senza traumi, semplicemente modificando alcune classi rispettandone in pieno il tono se non le meccaniche (le meccaniche servono per rappresentare persone il più possibile realistiche, quindi se possono essere rese in maniera più semplice e meno visibile è meglio, no?).

    Il manuale include tutto quello che era prima descritto nei due volumi Ambientazione e Segreti e Bugie, quindi 14 tra razze e stirpi, 6 classi base (in pratica giocabili pari pari come descritte nel manuale del Giocatore), 5 classi rare (le classi magiche, tutte riscritte da zero) e 3 classi nuove (Apostata, Aristocratico, Esploratore, con le loro sottoclassi), equipaggiamento, storia (tanta tanta storia), divinità, incantesimi, oggetti magici, mostri e chi più ne ha più ne metta. Ah, già, ci sono anche tante regole opzionali, nello spirito della 5a.

    Secondo le opinioni di chi l'ha letto in anteprima è un manuale molto più semplice da usare e più divertente da leggere, e spero convincerà molti ad avventurarsi nell'Alfeimur per la prima volta!

    è andata avanti la cronologia del mondo? cosa troverò di nuovo rispetto alla 3.5?

    La storia del mondo si focalizza su due anni, il 2054 e il 2066 dfW (dopo la fondazione di Wer, la prima città dell'Uomo): il primo anno è quello dell'Ultima Crociata, l'anno fondamentale nella storia del mondo. A chi si avventura per la prima volta nell'Alfeimur consiglio di cominciare le proprie avventure durante quest'anno cruciale. Il 2066 è invece l'anno per chi torna nell'Alfeimur, magari dopo qualche anno, o per chi ama lo stile sandbox: è un anno che apre le porte del futuro, dell'esplorazione e del mistero in maniera più sottile e cupa che mai.

    L'avventura introduttiva, che sarà disponibile gratuitamente appena dopo l'uscita del manuale, potrà essere giocata in entrambe le epoche.

    Per ora credo di aver risposto a tutto... comunque sono qui, chiedete pure!

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites
    39 minuti fa, Maiden ha scritto:

     

    @DucaMarco Ti ha risposto @SilentWolf in maniera sintetica ma oggettiva. :)

    Edition war anche per la 5? :) Dai che mi sono evitato tutta la buriana della 4a restando fedele alla 3a per anni.

    @Dracomilan grazie delle risposte, in realtà ora mi sono solo venute in mente altre domande! Soprattutto: cos'è l'apostata?

    Link to comment
    Share on other sites

    Un Apostata è il seguace di una personificazione antropomorfica che non si è ancora manifestata, un chierico senza Dio.

    Gli Apostati in base all’entità verso la quale dirigono la loro fede vengono definiti Adepti, Evangelisti o Sciamani.

    Gli Adepti adorano e tentano di manifestare nel mondo le entità sovrannaturali che abitano nei Piani Esterni, angeli, demoni o elementali che siano.

    Gli Evangelisti diffondono le gesta e le imprese di Santi mortali, defunti compiendo imprese eroiche o gesta immonde.

    Gli Sciamani confidano negli spiriti animali che abitano il mondo, e che spesso ne influenzano la mente indirizzandoli con consigli e suggerimenti.

    Dato che la loro divinità non si è ancora manifestata, gli Apostati non possono lanciare incantesimi, ma grazie alla loro fede possono accumulare comunque Punti fede, e tramite essi incanalare la potenza divina in svariati modi. 

    ----------

    In estrema sintesi sono 'quasi chierici'. ;) Interpretando un Apostata un giocatore può crearsi una divinità sessione dopo sessione, convertendo quanti incontra e sostenendo le tesi più assurde come la volontà del suo dio.

    Per te che già ci hai giocato, sono un'evoluzione com gli steroidi degli Evangelisti e degli Sciamani già presenti nella versione 3.5.

     

    Edited by Dracomilan
    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites
    3 ore fa, DucaMarco ha scritto:

    Edition war anche per la 5? :)

    Preciso, sapendo che era una battuta e solo per aiutarti a capire meglio l'edizione. ;-)
    Rileggendo il mio post, in effetti, potrebbe sembrare che io abbia voluto tentare di fare un confronto tra 5e e d20 System per elogiare la prima e denigrare la seconda. Chiarisco che non è così. ;-)

    Senza voler dire nulla di male verso il d20 System, la 5a edizione è esattamente così:

    • semplificazione del regolamento.
       
    • Eliminazione della System Mastery (il gioco non si aspetta più che i giocatori studino le regole alla ricerca della combinazione più potente rintracciabile fra meccaniche costruite appositamente per essere deboli e altre costruite appositamente per essere forti).
       
    • Riduzione del numero di Opzioni per ridurre il rischio di System Bloat (poche opzioni per non fare esplodere il sistema dopo pochi anni, a causa di troppe opzioni che possono consentire combinazioni imprevedibili, capaci di rompere il regolamento).
       
    • Struttura modulare (il gioco si basa su un regolamento basilare, sul quale è possibile montare una serie di Regole Opzionali o Varianti, detti più genericamente moduli, con cui si può personalizzare significativamente il gioco stesso).
       
    • Molti aspetti che nella 3.x erano obbligatori, nella 5e sono diventati opzionali (ad esempio, oggetti magici, talenti e diverse azioni tattiche in combattimento sono diventate opzionali).
       
    • Per via dell'esigenza a semplificare, il regolamento ha rinunciato a molte complessità meccaniche che hanno caratterizzato precedenti edizioni, scegliendo di sacrificare meccaniche dettagliale a vantaggio della facilità d'uso.
       
    • A questo aggiungo un dettaglio che mi era sfuggito in precedenza, ovvero la Bounded Accuracy: il regolamento si basa su una crescita molto lenta e limitata dei fattori matematici, il che consente di mantenere controllato il sistema (dunque di mantenerlo più bilanciato) e, inoltre, consente ai mostri di apparire minacciosi per molti più livelli rispetto al passato (incontrare degli orchi  agli alti livelli rimarrà comunque minaccioso e potenzialmente letale, anche se agli alti livelli ci vorrà qualche orco in più per far sentire il gruppo di PG in pericolo).

    Quello che descrivo è oggettivamente la differenza fra le due edizioni, senza volerne promuovere una o denigrare l'altra. Non c'è alcun interesse a fare paragoni di quel tipo da parte mia. ;-)

    Solo per chiarire. :)

    Edited by SilentWolf
    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    Le cicatrici della 4a sono ancora fresche se devi chiarire così bene :) era solo una battuta, scusate, e soprattutto la 'edition war' è una roba di cui ho solo letto sui forum, nel mio gruppo e gruppi amici che frequentiamo nel mondo esterno non abbiamo mai avuto esperienze dirette.

    Ho letto solo cose buone della 5a e ciò che riepiloghi mi piace, quindi non vedo l'ora di 'evolvere'

    Grazie @Dracomilan per la rispsota - ok sono curioso di vedere un evangelista giocabile!

    Link to comment
    Share on other sites

    Lungi da me voler fare edition war, non ho assolutamente interesse nel fare una cosa del genere. Le differenze dettate con precisione da SilentWolf sono i motivi per cui mi piace molto di più questa nuova edizione di Dungeons & Dragons rispetto al resto e per una ambientazione come Alfeimur a quanto ho capito, risulta essere molto più azzeccata, tutto qui! :)

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites


    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

  • Member Statistics

    26.9k
    Total Members
    489
    Most Online
    Alext85
    Newest Member
    Alext85
    Joined
  • Who's Online   0 Members, 0 Anonymous, 91 Guests (See full list)

    There are no registered users currently online

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.