Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Una Estate in Città - Lankhmar, la Città dell'Avventura

Articolo di J.R. Zambrano del 04 Luglio 2019
Volgiamo lo sguardo verso il passato e verso una delle più grandi e vivaci città di D&D. Se siete affamati di avventure urbane, date un’occhiata a Lankhmar, la Città dell'Avventura.
Ogni eroe proviene da un qualche luogo. Nascosta nelle profondità del regno di Nehwon, troverete una delle città più interessanti di sempre. Potete dire che è interessante perché dei borseggiatori vi attendono per derubarvi del vostro oro, è piena di distretti, trame, intrighi e risse, e sicuramente si tratta di una delle più influenti ambientazioni di D&D, ma non per la ragione alla quale state pensando.
Possiamo affermare con tranquillità che, anche se non avete mai letto nessuno dei racconti di Fritz Leiber su Fafhrd e il Gray Mouser, ne siete comunque stati influenzati. Come nota a margine, se non li avete letti dovreste comunque concedere una possibilità alla prima raccolta: sfogliarla e leggerla dopo aver giocato a D&D è un'esperienza affascinante. È qualcosa di similare al tornare indietro e vedere Robin Hood: Il Principe dei Ladri, ma solamente dopo aver visto Robin Hood: Un Uomo in Calzamaglia. Inizierete a vedere le radici storiche e tutti i piccoli riferimenti presenti nel gioco.

Anche solo l’idea stessa di “avventuriero”: Fafhrd e il Gray Mouser venivano spesso assunti e non erano schizzinosi sul chi lo faceva. Di fatto erano sovvenzionati da una coppia di arcanisti: Ningauble dai Sette [di solito sei] Occhi e Sheelba dal Volto Senza Occhi (tra i due ottenete un numero di occhi leggermente più normale della media, ma comunque entro parametri accettabili). Ma molto di ciò che pensiamo in relazione ai personaggi di D&D proviene da questa coppia: Fafhrd, un alto Barbaro che è abile nell’arte della spada e con le canzoni, e il Gray Mouser, un agile ladro che conosce sia l’arte della spada che quella della magia. La loro amicizia è leggendaria. Se volete, potete considerarli i primi murder-hobo.
E la città che chiamano casa può essere definita un personaggio tanto quanto loro due: profondamente corrotta, questa città marittima è la dimora di briganti e banditi nascosti dietro giusto un velo di apparenza sociale. Lankhmar di facciata è governata da un Sovrano e dalla nobiltà che lo segue, ma ci sono anche una potente Gilda dei Ladri, della quale i nostri (anti?)eroi fanno parte, una città sotterranea popolata da magici ratti senzienti e nomi evocativi che invitano ad esplorarla ulteriormente: Via del Buon Mercato, Vicolo delle Ossa (oppure l’incrocio tra Vicolo dell’Omicidio e Vicolo della Morte).
Se avete mai vissuto un’avventura urbana in D&D, è in larga parte per merito di Lankmar (che ha anche dato ad Ankh-Morpork un po’ di vita). Dunque fate attenzione ai lacci delle vostre borse E all’odore, e addentriamoci nella città di Lankhmar.
Nehwon

Posta nel mondo di Nehwon (oppure Nowhen per quelli di voi che non pronunciano compulsivamente nomi bizzarri al contrario per vedere se sono degli indizi)* Lankhmar è, come dicevamo, una città marittima, segnata come (40) nella porzione più a nord del continente isola centrale, che si chiama a sua volta Lankhmar, così chiamato proprio in virtù della sua più grande e celebre città.
Gran parte del mondo di Nehwon è sottomarino. I mari sono vasti e hanno inghiottito gran parte della terra, lasciando solo una ridotta parte del mondo da esplorare. E sebbene i personaggi possano immergersi al di sotto delle acque con l’aiuto della magia, finirebbero solamente per imbattersi nel Re dei Mari, che è tanto capriccioso quanto potente, per cui le visite di lunga durata non sono consigliabili.
Esplorando la superficie di Nehwon troverete un’ampia varietà di continenti che sembra stiano solo aspettando degli avventurieri che li deprivino dei loro tesori (il che, dato che il mondo esisteva affinché Fafhrd e il Gray Mouser potessero vivere della avventure nello stesso, ha senso). Che si tratti della perduta e arcana Simorgya, che affondò, come Atlantide, al di sotto delle onde, lasciando in vita solo sopravvissuti amareggiati per la loro antica gloria; degli imponenti picchi della Rampa delle Stelle, una gigantesca montagna che si dice sia la casa di un certo numero di creature invisibili con strane abilità magiche (o di cinque maghi dotati di un dubbio senso dell’umorismo) o della città di Ool Hrusp (una delle Otto Grandi Città, ora governate da un tiranno folle a cui piacciono tutti i tipi di combattimento gladiatorio), troverete sicuramente qualcosa per il quale vale la pena avventurarsi nel mondo.
Lankhmar
Ma nessun luogo è migliore di Lankhmar, la Città della Toga Nera (non chiedete). Diamo un’occhiata:

Diamine, c’è davvero di tutto. Osservando la città dall’alto, potete vedere come è decisamente piena di strade principali e di svariati vicoli ciechi, capolinea e zone affollate. Proviamo a farci un’idea di alcuni di questi luoghi spostandoci di distretto in distretto. Per prima cosa esaminiamo il Distretto del Parco
Distretto del Parco

Così chiamato per l’infame Parco del Piacere, un luogo trascurato e trasandato che ha la funzione di centro per incontri sotto banco e attività illegali. Gode della reputazione di “territorio neutrale” per gli incontri del mondo malavitoso e al contempo della reputazione, legata al proprio nome, di luogo perfetto per gli incontri degli amanti, leciti od illeciti che siano.
Il distretto del Parco attira così tante attenzioni illecite perché è anche la sede di tutte le gilde in città, il che include la Gilda dei Gioiellieri, la Gilda dei Carpentieri, la Gilda dei Sarti con la sua illustre storia e rituali, i Carrai e i Granai. Se può essere d’aiuto al funzionamento della città, lo trovate in questo luogo. E proprio per questo ci sono anche i ladri.
Distretto delle Feste

Aha, adesso si ragiona. Un intero distretto dedicato alle Feste e, diversamente dagli altri distretti dove si prova a nascondere con nomi bizzarri il fatto che ci siano vari tipi di attività illegali in ballo, il Distretto dei Festival è esattamente ciò che viene affermato nel nome. In questo distretto potete sempre trovare una qualche celebrazione che si sta svolgendo. Solitamente ben illuminato e adornato con molti alberi, il Distretto delle Festa è la casa di arbusti in fiore, gruppi di statue e di tutti gli altri elementi cardine che potreste desiderare per una "scena di inseguimento".
Altri luoghi degni di nota in questo distretto includono il Forno di Yun, un’attività nota per l’eccellente qualità dei prodotti sfornati e per la generosità (non è però noto il fatto che i suoi proprietari sono seguaci del Dio Ratto e agenti dei ratti della Lankhmar di Sotto che un giorno potrebbero insorgere per vedere la città cadere), la Lontra Allegra, una locanda che fa da casa ai viaggiatori ed è curata da uno staff paziente e adattabile, che è abituato a cambiare approccio per adattarsi alla celebrazione del giorno.
Distretto della Palude

Poi viene il Distretto della Palude, il più piccolo e povero tra i distretti di Lankhmar. Qui tutto è in rovina. Trattandosi di una versione fantasy dei bassifondi, gli edifici del Distretto della Palude si trovano in vari stati di degrado e alcuni hanno spesso anche grossi buchi nei muri oppure sono privi di parti del tetto. L’odore di vegetazione marcescente riempie l’aria, eccetto nei momenti in cui si leva lo Smog Notturno, che costituisce una temporanea e asfissiante tregua dall’odore di cavolfiore marcio.
Poiché è decisamente povero, le Guardie di Lankmar preferiscono starne alla larga, lasciando le varie bande a gestirsi da sole. Cosa che in gran parte effettivamente fanno. Nel Distretto della Palude chiunque è un potenziale nemico (o alleato). La necessità è madre dell'ingegno, ma porta anche ad avere strani compagni di letto.
Distretto della Piazza

Casa della Piazza delle Delizie Tenebrose, questo distretto ospita anche il mercato che gli dà il nome, così come molte gilde minori, santuari, maghi elusivi, ladri e un Magistrato molto ricco e corrotto. Questo distretto è decisamente cosmopolita per gli standard di Lankhmar. Di giorno, il luogo di mercato che dà il nome al distretto è una normale piazza piena di umani, anche se si dice che sia il più grande dei mercati di Lankhmar.
Ma di notte, la Piazza delle Delizie Tenebrose tiene fede al proprio nome. Nuovi venditori prendono posto alle bancarelle e una luce rossa soffusa illumina i volti mascherati e velati di avventori che passeggiano per il mercato, facendo acquisti illeciti e cercando la necessaria privacy. La versione notturna della Piazza presenta ogni tipo e forma di bevanda e alcolico, insieme a strane, ma potenti pozioni, fini polveri e oggetti incantati. La Piazza vanta la fama di essere in grado di trovare qualcosa per tutti, non importa quanto siano oscuri oppure… ecco… particolari… i loro gusti.
Distretto del Contante

Tutti in questo distretto camminano sul filo del rasoio…
Anche in questo caso sono all'opera le care vecchie convenzioni onomastiche proprie di Lankhmar e dei suoi abitanti. Questo distretto è infatti quello finanziario. Qui vi sono banche, prestatori di denaro (quando non sono visitati da spiriti passati, presenti e futuri), cambiavalute, ricettatori, usurai, banchi dei pegni. Di base se è coinvolto del denaro, ci sono buone probabilità che stiate negoziando con qualche nel Distretto del Contante.
Punti di interesse comprendono la Gilda dei Finanziatori, un opulento edificio su quattro piani che è protetto da elaborati lucchetti, trappole, bestie e guardie armate che si trovano lì per fornire un’elevata e non necessaria sicurezza ai già scarsi contenuti del caveau dell’edificio - ovvero gli incassi della gilda. Questo è anche il luogo più sicuro per le guardie, che in questo distretto hanno ben poco da fare oltre che godersi il ricco paesaggio e ripulire l’occasionale intrigo andato male.
Meno male, abbiamo a stento terminato i primi distretti e le cose sono già andate per le lunghe. Dunque per ora la chiuderemo qui. Ci rivediamo la prossima settimana per la seconda parte di questo articolo. Scaveremo un po’ più a fondo tra i distretti e parleremo un po’ di più di alcuni dei racconti di Fafhrd e del Gray Mouser che hanno aiutato ad ispirare Dungeons and Dragons.
Per saperne di più su Lankhmar
Nel frattempo, mi chiedo cosa potrebbe celarsi nel distretto del Filetto?
*Guardate che semplicemente non volevo essere fregato da Dracula, questo è tutto, e sì, sto guardando te Alucard.
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/dd-summer-in-the-city-lankhmar-city-of-adventure.html
Read more...

I Migliori Moduli per la 1E

Articolo di J.R. Zambrano del 10 Luglio 2019
Torniamo indietro nel tempo, ai giorni dorati in cui è ambientato Stranger Things 3, quando tutto ciò che si voleva fare era giocare a D&D e vedere Joe Keery essere la miglior persona possibile. Negli ingenui anni '80, quando si pensava che le riforme economiche di Reagan avrebbero funzionato e quando le spalline erano così grandi da poterci far atterrare degli elicotteri, D&D 1E stava prendendo piede. C'erano avventure sperimentali pensate per i tornei, avventure più vecchie ereditate dai primi anni dell'edizione e alcune avventure che mostravano accenni di ciò che sarebbe stata la 2E. Delle moltissime avventure per D&D in giro per il mondo una parte sostanziale sono del periodo della 1E. Oggi daremo uno sguardo al passato e a queste prime avventura, scegliendo cinque tra le migliori.
Quindi appendete al muro le vostre luci natalizie, mettendoci vicine delle lettere e tenetevi pronti.
Il Tempio del Male Elementale (The Temple of Elemental Evil)

Cominciamo con un grande classico, uno che si è ripetuto per un motivo. Si tratta di uno dei dungeon più iconici di sempre. Se avete giocato a D&D è facile che abbiate sentito parlare del Tempio del Male Elementale. Esso riassume perfettamente l'esperienza da 1E, con i giocatori che passano da essere avventurieri di basso livello "deboli, provati e praticamente senza soldi" fino a diventare abbastanza potenti da poter sfidare la demone Zuggtmoy.
Non si può essere più 1E di così. L'avventura comprende una cittadina dove gli avventurieri possono recuperare scorte e provviste e un dungeon multilivello pieno di mostri, trappole e pericoli che diventano sempre più grandi man mano che si scende.
Il Sinistro Segreto di Saltmarsh (The Sinister Secret of Saltmarsh)

Non è certo un segreto, sinistro o meno, che io adori la serie di Saltmarsh. Se Il Tempio del Male Elementale racchiude il concetto base dell'esperienza con la 1E, allora Saltmarsh rappresenta un distaccarsi da essa, avventurandosi in un mondo narrativo più vasto.
Invece di essere concentrati su un singolo dungeon, i giocatori si trovano immischiati nei problemi di una piccola cittadina e devono investigare misteri, organizzare alleanze con dei Lucertoloidi, combattere orde di Sahuagin e molto altro, mentre fanno crescere la propria reputazione e sono liberi di scegliere le proprie azioni e perseguire i loro scopi. Avventure come queste sono ciò che rende D&D così popolare al giorno d'oggi.
Ravenloft

Se Saltmarsh era un passo verso le avventure narrative, allora Ravenloft è stato un salto a piè pari verso gli abissi di quel genere e le storie basate sui personaggi. Si tratta di un modulo che ha cambiato il corso della storia di D&D. Tracy Hickman e Laura Curtis, marito e moglie, già all'epoca creatori di alcune delle migliori avventure di D&D, decisero di affrontare la sfida di creare una storia basata sui miti e sugli archetipi legati ai vampiri, senza far diventare il tutto un banale cliché.
Da allora Ravenloft ha dato vita ad una propria ambientazione, è stato riadattato in Curse of Strahd e continua ad essere uno dei punti di riferimento per i GdR gothic horror, cosa che fa capire quanto fosse di qualità tale modulo, dove è anche apparso per la prima volta nella storia di D&D Strahd von Zarovich.
Quando Cade una Stella (When a Star Falls)

Questo potrebbe essere uno dei moduli meno conosciuti di questa lista, ma è davvero una della migliori avventure in circolazione. Scritta dalla TSR UK, When a Star Falls è un avventura piena di sorprese e colpi di scena, che vede i giocatori alla ricerca di una stella caduta con l'intento di riportarla ai suoi veri proprietari. Questa avventura porta i personaggi in territori leggendari, catturando un senso di fantastico e di fiabesco in un'avventura che lascia il segno.
Regina dei Ragni (Queen of the Spiders)

Questo è il primo "supermodulo" di avventure, che racchiude al suo interno sette differenti avventure, cominciando con Steading of the Hill Giant Chief (ovvero la prima parte di Against the Giants) per finire con La Regina della Fossa delle Ragnetele Demoniache (Queen of the Demonweb Pits). I giocatori parteciperanno ad una di quelle avventure high fantasy che rendono D&D così divertente, sfidando giganti, scendendo nel Sottosuolo per combattere Drow, Derro e Kuo-toa per finire nell'Abisso dove affronteranno Lolth in persona (anche se solo nella forma di semi-dea).
Si tratta della prima avventura davvero epica della storia D&D e si nota.
Quali moduli pensiate siano i migliori della storia di D&D? Come si raffrontano con la nostra lista? Fatecelo sapere nei commenti!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/dd-the-best-1st-edition-modules.html
Read more...

Gli Artefatti di Ravnica sulla DMs Guild

Artefatti di Ravnica, scritto da Luca Maffia e ora disponibile sulla DMs Guild, introduce 10 Oggetti Magici appartenenti al mondo di Magic the Gathering, riadattati per essere utilizzati in Dungeons & Dragons. Inoltre, in questo compendio completamente illustrato, sono descritti altri 26 Oggetti Magici originali ispirati al piano di Ravnica, tra cui:
10 Armi da Fuoco Magiche. 2 Oggetti Meravigliosi per potenziare le evocazioni dei personaggi. 3 set di Oggetti Magici che donano proprietà aggiuntive se indossati al completo. Nuove pozioni da portare nelle vostre avventure. Artefatti di Ravnica è disponibile in lingua italiana.

Read more...

Scopriamo gli Old School Essentials e Dolmenwood

Articolo di Charles Dunwoody del 04 Luglio
Garvin Norman ha fondato la Necrotic Gnome per produrre regole, avventure e ambientazioni per D&D Basic/Expert. Ha iniziato a giocare a D&D da bambino negli anni '80 ed è tornato a giocare da adulto con D&D 4E e Pathfinder. Dato che D&D Basic non ha regole per ogni cosa, richiede delle discussioni tra i giocatori e il DM, cosa che Gavin apprezza. Invece di tirare per cercare le trappole i giocatori descrivono cosa e dove stiano cercando, un altro aspetto che gradisce. Ha quindi deciso che vuole tornare a giocare con un sistema più semplice e più "aperto".

Anche se Gavin usa le regole basilari di Basic D&D così come sono scritte, adora creare classi, oggetti magici, incantesimi e mostri. Il suo primo lavoro pubblicato, il The Complete Vivimancer, è una classe che modifica i corpi per i propri fini. La sua passione per la creazione lo ha portato al suo primo Kickstarter, dove offre le regole di Basic/Expert non solo come un manuale rilegato, ma anche in cinque volumi separati. Mano a mano che la Necrotic Gnome pubblicherà altro materiale, le classi potranno essere scambiate con quelle vecchie o mischiate insieme. Le altre regole possono essere tranquillamente tolte od aggiunte. La modularità degli Old-School Essentials è fondamentale per il suo continuo sviluppo.
Gli Old-School Essentials, sviluppati e discussi con impegno nel blog della Necrotic Gnome, sono stati creati partendo dai B/X Essentials, una diretta riproduzione delle regole originali del 1981. Old-School Essentials include varie coppie di pagine con regole correlate, così che il manuale possa essere aperto e messo sul tavolo dando al DM tutto ciò di cui avrà bisogno.
Altri nuovi manuali sono già in fase di sviluppo, con classi e incantesimi da Advanced D&D 1E che stanno venendo convertite agli Old-School Essentials e altre regole in cantiere. Inoltre, Gavin ha creato un'ambientazione chiamata Dolmenwood in una serie di riviste.
Un eccitante novità è che Dolmenwood verrà rilasciata sia per gli Old-School Essentials che per D&D 5E. Il suo secondo Kickstarter riguarderà un manuale sull'ambientazione, con dettagli sulla storia e sul background e con 184 "esagoni" descritti (probabilmente espansi in un secondo libro). Un manuale del giocatore e uno dei mostri verranno pubblicati di lì a breve. Dolmenwood può anche essere inserita come luogo in un'ambientazione già esistente.
Un mondo composto da varie fiabe frammentate e mischiate, Dolmenwood unisce il raccapricciante, il bizzarro e lo psichedelico in una sorta di pozione stregata che viene rovesciata su una foresta piena di miti. Questo strano bosco arcano è la casa di signori ultraterreni degli elfi, di animali parlanti e di streghe volanti dotate di magie in grado di catturare i viandanti innocenti che passano nella foresta.
Dolmenwood è stata descritta solo in delle riviste ed avventure fino ad ora, ma il futuro manuale riceverà il "trattamento deluxe". Gavin si è posto come obiettivo di avere delle illustrazioni a colori per ogni mostro che sarà presentato nell'eventuale bestiario.
Galvin ha pianificato di sviluppare parallelamente le nuove regole per gli Old-School Essentials mentre lavora su Dolmenwood. Sta lavorando a delle regole post-apocalittiche, su mostri avanzati e tesori, su delle avventure e si sta mettendo d'accordo con i produttori di terze parti per il loro sviluppo. 
Gavin ha detto che tutte le edizioni di D&D hanno il loro fascino, i loro pro e le loro particolarità. Vale la pena provarle tutte, facendo tesoro delle differenti esperienze che possono offrire all'interno del mondo dei giochi di ruolo fantasy. E spera che i giocatori delle nuove edizioni di D&D provino le atmosfere delle origini con gli Old-School Essentials.
Gavin consiglia questo prodotto proprio ai giocatori di D&D 5E e Pathfinder, per capire come fosse giocare con le prime edizioni del gioco, pur mantenendo un aspetto moderno e un lavoro attento di editing. Ha un forte rispetto per le nuove edizioni di D&D, ma non per questo ignora quelle più vecchie. Vuole incoraggiare i giocatori a provare uno stile più rilassato e a parlare e disquisire con i propri DM, mentre il mondo viene esplorato con l'improvvisazione e le descrizioni.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6305-Gavin-Norman-Necrotic-Gnome-Talks-Old-School-Essentials-and-D-D-5E-Dolmenwood
Read more...

Le votazione per gli ENnies 2019 sono iniziate!

Articolo di Morrus del 10 Luglio
Ora potete votare i vostri editori, Giudici e prodotti preferiti per gli ENnies Awards 2019! La piattaforma di voto è stata aperta e sarà funzionante fino alle 05 di mattina del 22 Luglio

"Vi ricordiamo che seguiamo la regola "Una persona un voto" ed è fondamentale che questo principio venga rispettato. Se avete già votato per un prodotto e/o giudice, vi preghiamo di non farlo nuovamente. Vi preghiamo inoltre di non chiedere ad altre persone di votare più volte per migliorare i risultati di un prodotto o giudice. Inoltre, gli editori che supportano o umiliano pubblicamente tramite campagne online, su social e/o email durante il periodo delle nomination e delle votazioni non potranno vedere i loro prodotti scelti come premi per quell'anno. Questo include, ma non è limitato a, gli account ufficiali delle compagnie e dei gestori delle stesse.
Buona fortuna a tutti i nominati!
Non vediamo l'ora di annunciare i vincitori durante il Gen Con, il 02 di Agosto alla Union Station di Indianapolis (Indiana). Per tutti coloro che non potranno esserci, l'evento sarà disponibile come streaming dal vivo!"
Potete votare qui. E invece trovate qui la lista completa dei candidati.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6464-Voting-for-2019-ENnies-Is-Live!
Read more...
Bomba

Capitolo Diciannove - Un tramonto sul mare dove i sogni son desideri

Recommended Posts

Clint Draconis

Al Manto Nero

"NO! 

No. Adesso basta. 

Basta", intervenne Clint. 

"Nessuno molla nessuna missione. Nessuno ammazza nessuno. 

E nessuno (o nessuna) ammazza nessuno (o nessuna).

Tu...", mosse il dito, indicando Seline. 

"Hai avuto tutte le scusanti del mondo. Tutte.

Hai mille voci in testa? Problemi tuoi. Risolvili. Trova un maledetto mago che schiocchi le dita e ti curi.

Hai tre figli ed ancora, tuttavia, scendi nell'Abisso con una personalità dominante che comincia a fare quell'accidenti che le pare e vende informazioni su un compagno di squadra. Come se le follie sull'avere generato una succube ed il cercare di destare un accidenti di dio folle non fossero sufficienti... io sarò anche stato uno stolto, ma adesso sono uno stolto stanco. Trova qualcun altro che ti protegga in battaglia e che ti curi giorno dopo giorno dopo giorno dopo giorno. 

Certo che ho firmato, non ho la memoria corta. Sapevo anche i rischi che correvo. Non sapevo delle maledette clausole nascoste, però, ovviamente. Non avrei certo firmato nulla. E quella è colpa mia. 

Ma vendermi... vendere il mio nome e le mie - cosiddette - qualità ad una succube sconosciuta nella fott*ta Shendilavri... per delle fott*te pergamene... e per... cos'altro? Per quale altro misterioso oggetto del baratto?

E poi, cos'altro hai venduto a Demicia? Il fatto che avevi un figlio in comune con Bjorn? 

Non lo capisci, vero, Celeste? Non solo Bjorn è stanco, non solo Bjorn vuole difendere questa famiglia, come la chiami tu... lui teme il futuro. E teme - e come dargli torto - che sia stata la tua amata Evelynn a raccontare di Ragnar a Demicia... tu non faresti la stessa cosa, per le tue figlie? Non cercheresti di proteggerle - o vendicarle - in ogni modo?

Ed ora, giusto per capirci, che fai? Te la sposi anche, la impenitente, traditrice, aspirante distruttrice di mondi? Nonostante tutte le follie che ha compiuto, anche solo negli ultimi giorni? Non so che dirti, Celeste, pensavo avessi raggiunto il limite della tua tendenza autodistruttiva... ľeroina girovaga che protegge una nichilista universale, fino a sposarla. Trovale una cura, Celeste, perché lei non lo farà da sola. 

Bjorn, riponi quell'arma e non maledire ulteriormente te stesso ed il tuo sangue. Devi proteggere Ragnar, non fargli perdere in una volta sola padre e madre. 

Ma ora... ora... Seline ci darà il Cubo. Lo terrà Trull. Trull non abbandonerebbe mai un compagno. E non farebbe mai follie. 

Il Cubo, Seline. Ora".

 

Edited by Ghal Maraz
  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Lei era migliorata! Lei era... Migliorata... Lei stava... La mano si agitava, il pugno si apriva e chiudeva. Tremava dall'agitazione. Strinse i denti, chiuse gli occhi, per poi riaprirli e porsi l'altra mano davanti alla fronte... Io eh... Io... Le parole di Clint sembrarono averla messa in completa difficoltà, mentre un alterato Oceiros cercava di tirarsene fuori. Dagli il cubo, tesoro... Per favore. È la cosa migliore. Abbiamo altro a cui pensare... E poi dobbiamo tornare a casa. Disse non voltandosi in direzione della compagna. Non voglio della violenza. Non la voglio. Osservò Bjorn e quella mano poggiata sull'arma, scosse la testa guardandolo dritto negli occhi. La Borealis abbassò il capo avvicinandosi alla compagna e cercando di stringerle la mano... Dovremmo incamminarci... La nave non aspetta noi... 

Comunque... Buongiorno... Con voce soffocata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Una volta giunta nel tavolo della colazione, non le ci volle molto a capire che la situazione stava per degenerare. Bjorn seduto al suo fianco, già cosa alquanto strana e le sue successive parole fecero muovere gli occhi della tiefling in sua direzione, squadrandolo, mentre la stessa Yunisha iniziò a muoversi per frapporsi tra lei e il nordico, prima di essere accidentalmente spostata da Celeste, finendo per mettersi tra quest'ultima e la sua padrona.
Non disse una singola parola la stregona, lasciò che lo sproloquio continuasse tra Bjorn, Celeste, Clint ed Oceiros, poggiando semplicemente il gomito sinistro sul tavolo, mentre la mano destra iniziò a cercare all'interno della propria borsa, prima di tirare fuori il cubo e farlo "rotolare" sul tavolo in direzione di Trull.
Ecco il vostro prezioso cubo.
Disse inizialmente, prima di portare l'attenzione su Bjorn.
Ho rivelato le informazioni di Clint riguardo alle sue particolari doti a letto, ebbene sì.
Aggiunse per poi portare anche il gomito destro sul tavolo.
Quindi?
Chiese, sollevando un poco il sopracciglio destro.
Ammetto che si è comportata come una bambina capricciosa che rema nella direzione opposta alla vostra.. La trattativa è stata pessima.. Pessima l'idea di mettersi a bere quell'agonia e dare quello sciocco spettacolo davanti a tutti, pessima l'idea di combattere in quello stato..
Scosse un poco la testa in segno di disapprovazione, prima di riaprire gli occhi e guardare Oceiros.
Ma, come ha detto Oceiros, io non ho obbligato nessuno a firmare quel contratto.. Ho semplicemente dato una spinta a questa missione.. Mi meraviglia come non teniate in considerazione che la firma di Clint ci abbia avvicinato velocemente al nostro obiettivo. Ci ha portato direttamente all'ubicazione dell'halfling da uccidere. E il pagamento quale sarebbe?.. Fare del sesso con una succube..
Sollevò nuocamente il sopracciglio destro in un'espressione perplessa.
Donna più, donna meno.. Cosa ti cambierebbe Clint?
Chiese in sua direzione, prima di socchiudere gli occhi.
Ma capisco che probabilmente non ti piaccia essere schiavo di quella succube. Sinceramente non prevedeva quella clausola extra.. Se proprio la situazione ti disgusta, posso aiutarti.
Tornò a frugare nella propria borsa per poi tirare fuori un anello e poggiarlo sul tavolo, senza lasciarlo.
Falle mettere questo anello o approfittane nelle tante occasioni in cui lo farete.. Ci sarà un momento in cui abbasserà la guardia durante quella situazione. A quel punto non ti basterà che comunicarcelo.. Forse Bjorn conosce un modo visto che ha avuto più volte il piacere di entrare nella mia testa.
Commentò per poi tornare sul Kalashtar.
Ammetto che hai avuto abbastanza sale in zucca da non firmare, a differenza di quell'altra sciocca che ti incitava, ma evita di puntarmi la tua spada.. Non mi piacciono le minacce.
Disse per squadrare nuovamente Bjorn, prima di poggiare la mano sulla spalla di Celeste.
Ora basta, non c'è bisogno di mettersi a minacciare.. Soprattutto persone che in questa situazione non c'entrano nulla, come Oceiros, Trull e Thorlum.
Si portò in posizione eretta per allontanare quella "colazione" che le era stata proposta.
Pensavo fossi di mentalità più aperta Clint. A Firedrakes Rakayah è stata accettata e non è stata considerata una follia.. Il fatto che tu non provi un certo affetto per Demicia non comporta che anche mia figlia sia una tua futura padrona o nemica.. Per quanto riguarda ciò che dovrei ottenere, mi sembrerebbe stupido non sfruttare una situazione simile per ottenere qualcosa in cambio. E se accetti il mio consiglio..
Fece scivolare un poco ancora l'anello in direzione di Clint.
Ci libereremo del tuo contratto e io potrò trovare questo famoso mago che schioccherà le dita e mi curerà da tutte queste voci.

x DM

Spoiler

Stasera aggiungo ciò che fa sulla nave e con i quasit ❤️

 


 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

Clint prese in mano l'anello, lo guardò, rigirandoselo tra le dita, poi lo lanciò indietro, sul tavolo, indirizzato a Seline. 

"Qualunque cosa essa sia, non ti darò del potere su una succube, Seline. 

E non per Seline, ma per Evelynn, che appare o scompare magicamente da un momento all'altro. 

E non preoccuparti della mia mentalità, aperta o chiusa che sia... io non torceró un cappello alla figlia adottiva di Celeste, a meno che il futuro non mi obblighi a ciò. 

Non giriamoci attorno: il punto non è la natura di Rakayah; il punto è chi è il padre naturale di Rakayah. E lo sa benissimo Seline, esattamente quanto Evelynn. 

Liberati di Evelynn, Seline. Ma non coinvolgermi in questo. Non mi fido di te. Non più".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast)

 

Il risveglio fu pesante. Il nano aveva bevuto tanto, ma sapeva che non poteva rimanere a dormire; era il giorno della partenza. Si alzò lentamente con ancora il malumore, si diede una sistemata e scese nella sala comune a fare colazione. Accettò l'offerta alcolica dell'oste. Un regalo non andava mai rifiutato, sopratutto quando si trattava di bere. 

Arrivo da tutti per ultimo, salutando con un cenno del capo. Si sedette e poggiò il bicchiere. In quel momento Bjorn parlò chiaramente  a tutti, mettendo velocemente la mano nell'elsa della sua arma e accusando Seline di tradimento. Furono parole pesanti a cui Thorlum  non fece alcun caso. Non era interessato al destino della Tiefling, visto che raramente parlava con questa. Se Seline avesse colpa o meno non era affar suo. Lui aveva cose più importanti a cui pensare. Pensieri che furono risvegliati dalle minacce di Celeste. Fisso la donna negli occhi, interessandosi immediatamente alla questione. 

Alla fine si alzò di scatto, battendo la mano sul tavolo allungandosi a prendere l'anello di Seline. Rimanendo in piedi iniziò a parlare. Ungi ad Kinda (nanico: Donna che vola), qua nessuno minaccia nessuno. Sopratutto nessuno minaccia me! Disse aspramente. Io non so se Serk Nadarunn (nanico: sangue di demone) abbia colpa o meno. Come non sapevo che sentiva varie voci nella sua testa. Sinceramente pensavo che il nome Evelynn, fosse un altro suo nome o un altro modo di chiamarla che vi siete inventati in una terra lontana in segno di amicizia. Nessuno me ne ha mai parlato e io non ho mai chiesto; non era affar mio. Ma se Bjorn dice che lei è pericolosa, io gli credo. Il nordico non mi ha mai mentito è merita la mia fiducia.  Si sposto dietro il nordico, toccandogli la spalla. Per questo sarò sempre con lui. Contemporaneamente, continuò a camminare per andare al fianco di Celeste. Tu sei una donna buona. Probabilmente la più buona che ho mai conosciuto. Per quello difesi te e quello sciocco di Tonum in passato. Per quello difendo te ora. Scommetto sulla tua bontà. Scommetto su di te, dicendo le stesse cose che dissi allora. Mi porrò il problema su Serk Nadarunn (nanico: sangue di demone) quando sarà realmente un problema e un pericolo. Alla fine lei aveva un piano. Un pessimo piano sicuramente, mal congegnato ma una piano. Un piano che alla fine ci ha dato una direzione. Rimase in silenzio guardando Bjorn. 

Bjorn, ti chiedo di scommettere non su Serk Nadarunn (nanico: sangue di demone) , qualunque sia il suo nome, ma su di lei Ungi ad Kinda (nanico: Donna che vola). Non credo ti abbia mai deluso...mi pare te l'abbia già dimostrato. Quindi non credo ti deluderà ora. Saprà fare ciò che è necessario. 

Si rivolse a Seline e Clint. Come funziona questo anello? Visto che Clint non si fida,  lo userò prima io. Ad ora mi pare l'unico modo per liberarmi dall'inganno che ho subito. Inoltre ammetto che l'idea mi pare buona. Inoltre Clint, questa sarà una prova della sua buona fede. Se liberà me, potrà liberare anche a te. 

 

Prima della partenza, il nano prese un altro boccale di alcool. Non sapeva se in nave avrebbe potuto bere. Però salpò con meno malumore. Forse aveva trovato la soluzione per la sua anima. Una soluzione inaspettata ma probabilmente efficace. Fece un mesto sorriso, per qualche motivo continuava a sentire l'animo pesante.

 

Master

Spoiler

In nave Thorlum non fa un'accidenti. Dorme e se può beve. Non è sicuramente di buon umore. 

Dimenticavo: Thorlum prende l'anello di Seline 🙂 

 

 

 

 

Edited by SassoMuschioso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

L'anello torna alla propria padrona e questa lo riprende tra le sue mani per poi riporlo nella borsa.
Come desideri.
Disse semplicemente per poi sistemarsi per ripartire nel proprio viaggio, osservando Clint.
Il padre di Rakayah non è più un problema. Non mi interessa minimamente averci a che fare, sebbene sia ancora nei dintorni.
Uno sguardo in direzione di Celeste.
Piuttosto.. Mi meraviglio davvero.. Vi state lamentando di una questione così sciocca.. Mi state accusando di vostre scelte e pure adesso, che ti ho offerto la soluzione per questo rapporto con Demicia e dei miei problemi, ti tiri indietro e scegli di rimanere così. Almeno cerca di essere coerente con te stesso, adepto dei draghi.. Non vorrei che la vicinanza di Emercuryadar ti abbia rincitrullito.
Un ultimo sguardo viene donato a Bjorn.
Questo è l'abisso.. Non ha nulla a che fare con i posti che abbiamo visto finora. Direi che finora ci è andata bene, ad eccezione di Thorlum.
Concluse per poi osservare il nano che iniziò a chiedere informazioni sul suo anello.
Molto bene, se Clint non ha intenzione di usarlo.. Posso pur sempre dare questo privilegio a te, ne parleremo in privato.
Detto questo si allontanò in direzione del mezzo di trasporto per raggiungere Miomanta.

Il viaggio
Durante il viaggio Seline rimase per conto proprio o, al massimo, in compagnia di Celeste, cercando in una qualche maniera di rassicurarla riguardo all'equipaggio.

x i due maialini

Spoiler

In quei giorni venne avvicinata dai due quasit, in privato, trovandosi ad osservarli entrambi mentre uno cercava di annusarle i capelli e l'altro annuiva per rafforzare il desiderio di entrambi. La sensazione di deja vù fu abbastanza forte nella stregona, ricordandosi la notte del concepimento di Rakayah, tornando così a fissare Arkomoth.
Kufal Kazzaqx
Disse semplicemente la stregona per far partire cinque dardi diretti verso il demonietto, mentre Yunisha cercò di immobilizzare l'altro demone cercando di morderlo e, successivamente, immobilizzarlo nella propria presa, andando a coprire la bocca del quasit in un inizio di stritolamento che però non avvenne. A prescindere che l'attacco abbia successo o meno, la tiefling osservò il quasit non colpito.
Ho un'idea migliore.. Che ne dici se mi dai queste monete d'oro, prima che spieghi a Malvazar la tua incredibile lealtà.. O prima che tu raggiungo il tuo amico di scopate?
Chiese semplicemente con un'espressione fredda.

Spoiler

Yunisha Morso +9 a colpire  [d6+4 danni] su Kugmixel
Improved Grab: se Yunisha colpisce con il morso, può tentare un grab come azione gratuita. (Grab +9)

Seline dardo incantato su Arkomoth. LI 9+d6
5 dardi -> 5d4+5

 

x Thorlum

Spoiler

Non appena ebbe del tempo in privato con Thorlum, la stregona iniziò a spiegargli il potere dell'anello.
Molto bene, Thorlum.. Quello che possiedi è un anello dello schiavo e, se sei abbastanza intelligente, eviterai di mettertelo al dito. Ciò che dovrai fare è metterlo alla tua nana, sempre che di nana si tratti..
Disse, osservando con attenzione il compagno di viaggio.
A quel punto dovrai trovare un modo per contattarmi e potremo reclamare il tuo contratto per farlo sciogliere.
Sollevò leggermente il sopracciglio destro.
In cambio..
Aggiunse solo in quel momento.
Non dovrai fare altro che assicurarti della mia incolumità e lasciarmi la creatura.. Se mai mi dovesse capitare qualcosa, non sarei in grado di controllare quella nana e quindi puoi capire da torneremo al punto iniziale della questione.
Sollevò l'indice della mano destra.
Non cercare di ingannarla nel farle credere che sia un banale anello, probabilmente conosce già questo particolare oggetto magico.. Dovrai sfruttare un suo momento di debolezza..



 

Edited by Nilyn

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Pensi veramente che sia la strada più semplice? Chiese a Celeste con il volto contrito per il dispiacere, abbassando lentamente l'arma quando sentì parlare di Seline. Sempre al momento sbagliato. Quella p*****a sembrerebbe avere un sesto senso per le minacce. E no, non sono stato influenzato dall'Abisso. Capisco che Evelynn abbia degli obiettivi e che voglia raggiungerli ad ogni costo. Capisco che usi mezzi che non condivido, cosa che può solamente farmi storcere il naso. Ma non capisco... Questo. Sta facendo soffrire te, Celeste, probabilmente l'unica donna in grado di amarla, e ha venduto un mio amico. Non giriamoci tanto intorno: una succube è una creatura pericolosa, lei ha messo Clint in una situazione critica. Voleva ottenere degli indizi? Avrebbe potuto chiedercelo, prima di usarci come merce di scambio! Concluse annuendo per sottolineare le parole di Clint, rinfoderando la sua spada con la stessa espressione contrita sul volto. Che sia venuto il momento di mantenere la promessa? Ti prego, Woden, fai che non sia così. Son felice per il vostro matrimonio... Ma devi, o meglio dovete, far capire a Evelynn che non può continuare così. Vi sta avvelenando con il suo comportamento. Disse guardando la tiefling e l'elocatrice, ponendo poi una domanda alla prima E, ti prego... Tu tienila d'occhio. Non so se sia successo o no, ma voleva vendere Ragnar. Nostro figlio. E parlano sempre di quel f*****o sangue, come fosse uno scudo. Stando al suo ragionamento, io avrei dovuto provare a catturare Celeste per allungare magicamente la mia vita. O provare ad ergermi come tiranno dei Fiordi... Bah, come se fossero le nostre ascendenze a determinare il nostro comportamento... Maledetta bambina viziata, non ha neanche il coraggio di prendersi le sue responsabilità. Bjorn si voltò di scatto verso la tiefling quando sentì parlare del padre di Rakayah, stringendo il pugno fino a far sbiancare le nocche. Dove si trova? Chiese in una sorta di ruggito, mettendo in chiaro quanto desiderava fare alla maledetta mosca infernale.

Sulla nava

Bjorn scosse vigorosamente la testa alla proposta del capitano, salendo quindi sulla nave con del disgusto dipinto sul volto per aver realizzato della presenza dei puzzi. Passò il viaggio allenandosi furiosamente con la sua lama, non riuscendo a togliersi dalla testa il pensiero che quella creatura fosse ancora a piede libero. Ogni sera, poco prima di addormentarsi, contattò Tiana, cercando conforto nella sua voce: erano poche parole, ma bastavano a dargli nuova forza ed evitargli di insultare qualunque demone (o puzzo) gli capitasse davanti. Non smise però di insultare Malcanthet: era ormai diventato quasi uno sporto quotidiano, brevi improperi formulati mentalmente, a cui Bjorn non era in grado di resistere.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

Al Manto Nero

"Io adesso, una volta tanto, sono perfettamente coerente con me stesso, Seline di Pescalia. Non mi fido di te, né di quello che puoi dire o fare. E non ti aiuterò, in alcun modo, a guadagnare potere su un abitante dell'Abisso. Non finché ci sarà una briciola di Evelynn in te", concluse Clint, mentre osservava, ormai senza speranze, l'ennesima follia di Thorlum. 

"Fai ciò che credi, Thorlum detto il Senzacasta. Ti auguro buona fortuna".

Nave

Clint salì a bordo, lo sguardo perso nel vuoto; fare il mozzo su di una nave schiavista di Shendilavri lo attirava ancora meno che passare vent'anni sotto il giogo di una succube senza cuore. 

Per tutto il tempo del viaggio, la sua routine sarebbe stata semplice: avrebbe, ogni mattino, come prima cosa,  incantato i suoi compagni in modo da renderli immuni dai suoi soffi. Si sarebbe poi rifocillato con le sue razioni arcane, guardandosi bene dall'ingollare qualsiasi sostanza di produzione abissale; avrebbe infine trascorso la giornata bene all'erta, stando attento tanto alle minacce esterne, quanto alle follie assassine, traditrici e cospiratrici dei maledetti Puzzi, non ponendosi problema nell'eliminarne fisicamente qualcuno, alla bisogna. 

Consegnò infine a Trull una delle pietre per la comunicazione a distanza, nella sgradevole eventualità che venissero separati.

Spoiler

Clint consegna a Trull una Sending Stone. 

Trasse infine da parte, in una particolare occasione del primo giorno, il mezzelfnano e Bjorn, per discutere con loro di una particolare faccenda

Trull e Bjorn

Spoiler

"Non ho intenzione di trascorrere il resto della mia vita con la minaccia costante di una succube assassina, indecisa se rendermi schiavo o rendermi cadavere, sempre che non desideri piuttosto usarmi per qualche altro suo perverso scopo. Preferirei morire, piuttosto che darle altro potere. Mi aiuterete a liberarmi di lei? Con ogni mezzo necessario?", chiese l'adepto dei draghi, dando loro tutto il tempo di cui avessero abbisognato per decidere una risposta. 

DM

Spoiler

Ogni mattina, Clint lancia l'invocazione Endure Exposure su tutti, tranne che su Seline. 

Guardia alta: Ascoltare +14, Osservare +14, Visione Crepuscolare, Scurovisione 18 m, Percezione Cieca 6 m.

Se i Puzzi lo assalgono (o si rendono comunque giustificatamente pericolosi), Clint soffia Thunder: arma a soffio (9 m), 7d6 danni sonici, dimezzabili con TS Tempra a CD 23.

 

Edited by Ghal Maraz
  • Like 1
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner

Al Manto Nero

Faticò a restare in silenzio, incerto. Avrebbe parlato sia a favore degli uni che delle altre, ragionò, quindi alla fine le sue parole sarebbero state inefficaci. La bilancia era già in stasi, seppure instabile. Decise di restare muto. Forse era ciò che desideravano tutti, poiché ricevette il cubo, e si assunse l'onere di custodirlo.

Sulla nave

Fu tentato di assumere il ruolo di mozzo, ma il rischio di essere messo dentro un barile, con un buco in corrispondenza di... come si sentiva in certe leggende si marinai, lo fece desistere.

Poi, inaspettatamente, Clint gli fece una richiesta, alla presenza di Bjorn.

Spoiler

“Sai bene, Clint, che non hai nemmeno bisogno di chiederlo. E se davvero sentì la necessità di chiederlo, significa che dobbiamo lasciare questo Abisso ancora più in fretta di quanto pensassi. Dimmi il tuo piano, e mi troverai là dove mi avrai piazzato nella tua strategia.

Trull aveva intenzione di passare i sei giorni a tentare la 'pesca con la catena', afferrando creature marine con la sua arma. E se avesse potuto, avrebbe usato come esca qualcuno dei Puzzi, tanto per verificare la teoria che si stava facendo largo nella sua mente... cioè che dei Puzzi fregava solo ai Puzzi, e anche a quelli solo relativamente. Se ne poteva fare, forse, liberamente strage, laggiù nell'Abisso: centellinando le morti come le ciliegie.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Stai zitta! No Celeste! Hai una vaga idea di quanto sia grave la situazione? Gli altri non possono... No! No... La situazione è sotto controllo. Posso gestirla. Io mi fido di... Lo dici sempre.

I sei giorni di viaggio si susseguirono uno dietro l'altro. Nonostante le "rassicurazioni" della compagna sull'equipaggio, durante le notti Celeste avrebbe dormito poco, chiedendo anche agli altri di rimanere vigili. Sarebbe rimasta sempre a vegliare sul sonno della compagna e se accanto a loro anche dei compagni con l'arma pronta e sguardo truce. Sarebbe dovuta convincere anche col mal di mare... 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Seline

Spoiler

I dardi colpirono in pieno petto Arkomoth, il cui corpo iniziò a bruciare tra le grida del quasit. Kugmixel gridò Arkomoth, NO! schivando le fauci di Yunisha e sparendo alla vista della tiefling Me la pagherai, puttana! minacciò con la sua voce stridula.

Riepilogo dello scontro

Spoiler

Iniziativa

Seline (23)

Arkomoth e Kugmixel (17)

Seline LI 9+3=12

Seline lancia Dardo Incantato 18 DANNI

Arkomoth è stato sconfitto

Yunisha TxC in mischia su Kugmixel +9+8=17 MANCATO

Kugmixel lancia Invisibilità e fugge dallo scontro, fine dello scontro

 

A discapito dei comportamenti sadici di Malvazar, il viaggio verso Miomanta fu tranquillo e privo di eventi di sorta. La routine, sul veliero di Eraphina, si svolgeva a ritmi serrati per i membri della ciurma, mentre gli avventurieri erano unicamente chiamati a tranquilli e noiosi turni di guardiania sul ponte della nave, con l'unica distrazione degli inseguimenti che spesso scattavano tra un membro della ciurma che sbagliava e l'infuriato comandante che lo rincorreva armato di frusta. L'eterno tramonto di Shendilavri dava un tocco romantico a quel viaggio su un mare tranquillo, ma sotto la cui superficie più di una volta gli avventurieri videro passare grosse sagome di creature marine come mai se ne erano viste per forma e per dimensione nelle acque del Mare delle Meraviglie del Piano Materiale. L'unica nota dolente della traversata, che durò sei giorni, venne non solo dal costante vomitare di Celeste, che imbrattò il ponte della nave, il mare normalmente cristallino e i propri capelli alla stregua di un otyugh emorragico, ma anche dai passeggeri puzzi, la cui compagnia fu ben poco piacevole: numerose “notti” furono funestate dagli schiamazzi dovuti alle orge notturne che organizzavano con le proprie puzzette, frustate e seviziate per ore intere. Oltre a ciò un odore insopportabile veniva dalla loro cabina a tutte le ore e i folletti blu non si prendevano neanche la briga di buttare i loro piccoli rifiuti in mare, ammassando davanti alla loro porta tanti piccoli sacchi monolocali (definirli condominiali sarebbe stato errato) neri contenenti bustine di patatine vuoti, mozziconi di sigaretta, lattine di birra accartocciate e le loro stesse feci. Trull ebbe l'occasione di catturarne uno solo durante i giorni di traversata, un esemplare che era finito in coma etilico e che era stato perciò lasciato dai compagni nudo a smaltire appeso a testa in giù. Il mezzelfo scoprì presto che pure le creature del mare parevano rifiutare quegli esseri, tenendosi alla larga dalla nave in quello che si scoprì essere un ottimo repellente contro gli attacchi di creature degli abissi... dell'Abisso. Il comandante Malvazar non parve comunque dar troppo peso a queste mancanza di rispetto sulla nave, troppo intento a distribuire punizioni esemplari ai suoi uomini, non rendendosi conto che gli “errori” di cui accusava la sua ciurma parevano essere frutto di piccoli sabotaggi sulle funi e sulle strumentazioni ad opera di misteriose entità che dovevano essere armate di piccolissime daghe e coltelli...

x Bjorn

Spoiler

Fu durante il terzo giorno da quando erano partiti da Acquastrino, che Tiana informò Bjorn di una importante novità a palazzo: il principe Derbel aveva sposato Marie Antoinette Ivarstill in una cerimonia ufficiale

La mattina dell'ultimo giorno di viaggio, il settimo da quando erano giunti nell'Abisso, la “Sgualdrina dei Mari” giunse infine nell'affollato porto di Miomanta, una città portuale in cui gli edifici in marmo si alternavano a decrepite baracche in legno marcio e dove mercantili e bastimenti scaricavano schiavi viventi e anime dannate alla stessa maniera di greggi di bestiame, istigati a muoversi grazie alle incitazioni e alle minacce di vrock ed hezrou, che costituivano il grosso dei demoni a bordo delle navi preposte. La “Sgualdrina” attraccò presso uno dei moli centrali, sfruttando la propria limitata stazza per insinuarsi tra due bastimenti e raccogliendo le imprecazioni dei marinai delle suddette prima di calare il ponte e dare l'accesso ai passeggeri alla città stessa. Pur dalla loro posizione, gli eroi poterono notare l'iter di ingresso per gli schiavi: demonesse dal corpo di serpente e a sei braccia, marilith, smistavano i nuovi arrivati ordinando loro di mettersi in una di quattro file preposte, dopo averli perquisiti e aver preso ogni loro proprietà. Le file, interminabili, proseguivano verso il centro della piazza, circondata da tredici fastosi templi dedicati a divinità della legge e del bene: Pelor, Bahamut, Heironeous, St.Cuthbert.... ma laddove sembrava accendersi un faro di speranza, l'occhio avrebbe notato come i simboli riportati su di essi erano in realtà blasfemi, parodie dei credi dei mortali. Pur interminabili, come in un antico detto, come strade tutte le file portavano presso un unico posto, un palazzo posto in cima alla collina che sormontava la città, una costruzione grande almeno il doppio del palazzo reale di Firedrakes, dalle mura rosa e dai tetti rossi, con guglie color crema su cui dozzine di succubi montavano la guardia. Il palazzo di Malcanthet, la Regina delle Succubi.

Ma non fu Malcanthet a rivolgersi loro quando essi ebbero percorso i primi passi per il molo. A raggiungerli fu proprio una delle demonesse marilith, richiamata da una invisibile vocetta stridula che gridava per aria Lì! Lì! Dei nuovi schiavi! Prendete la tiefling tracagnotta, fatela gridare! la soffiata portò la demonessa da loro, torreggiante dai suoi tre metri di altezza FERMI! gridò loro Chi siete? Chi vi credete di essere per andare in giro così armati? la demonessa dai lunghi capelli scuri raccolti in trecce da guerra, le cui sei mani erano armate di altrettante spade, si chinò per scrutare meglio Clint e Seline, prima di passare a Trull, Thorlum, Oceiros, Celeste e Bjorn Datemi una ragione per cui non dovrei trascinarvi alle file a suon di frustate, schiavi! Spogliatevi subito e fatevi controllare! una seconda marilith osservò da distanza la collega inveire contro i nuovi giunti Problemi, Porticia? domandò, lanciando a malapena un'occhiata ai puzzi ai quali non venne fatta alcuna domanda e che si avviarono tranquillamente verso i mercati. Nell'aria la vocetta stridula che li aveva messi in bella vista sghignazzò, allontanandosi nel tramonto di Miomanta.

X tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 15 e il 16 giugno per le azioni dei pg

 

Edited by Bomba

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Arrivati a Miomanta

Il viaggio era stato estenuante, silenzioso e borbottante. Aveva detestato ogni singolo secondo ed aveva oggettivamente desiderato di uccidere buona parte dell’equipaggio. 

Quando giunsero in porto, si lanciò un incantesimo di benedizione divina.

Subito apparve una buona ragione per averlo fatto. Rimase comunque silenzioso sul momento, per aspettare che parlasse Clint. Gli venne da sorridere, pensando a Seline ed alla possibilità che vendesse Clint anche alle due.

Edited by Bomba

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

"La ragione sufficiente è che noi non siamo schiavi. Molto semplicemente. Siamo guardie appositamente preposte ed incaricate a ciò da Eraphina Blackpine: abbiamo scortato il carico, appena giuntovi, assicurandoci che non subisse danni o riduzioni, poiché la nostra datrice di lavoro si è detta preoccupata del fatto che qualche rivale o qualcuno senza i dovuti riguardi danneggiasse la merce senziente o la imbarcazione da trasporto", rispose Clint, cercando di guardare quella "Porticia" negli occhi giganteschi, provando a non vacillare. 

"Gli schiavi non giungono a Miomanta vestiti, equipaggiati ed armati come se dovessero svolgere un... ah, sì... lavoro di scorta. La nostra è una professionalità diversa, magari più discreta e meno appariscente, diciamo più anonima rispetto a quella di un - che so? - vrock, ma ugualmente piuttosto efficace. Non letale come la vostra, certamente, mia signora, ma più adatta agli angusti confini di una nave".

Clint storse la testa di lato, mentre apriva la mano dietro di sé, in modo che la potessero vedere i compagni in seconda fila. 

Ben aperta, allargata, immobile.

A quel punto, Clint fece anche un discorso in una lingua incomprensibile ai più, la stessa che erano abituati a sentire pronunciare da Seline al lancio dei suoi incantamenti:

In abissale

Spoiler

"Mi scuso se ho parlato tanto nella lingua comune, ma i miei compagni sono un po' ignoranti in materia: dovevano capire la spiegazione. Siamo uomini di Eraphina, stiamo svolgendo il nostro dovere, non credo ci sia bisogno di fare soffrire nessuna tiefling".

 La mano era rimasta tutto il tempo nella stessa identica posizione. 

DM

Spoiler

Diplomazia +41, Raggirare +22.

 

Edited by Ghal Maraz
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast)

 

[NAVE - Poco Prima dello sbarco]

Fu un viaggio travagliato. Non riuscì a riposare né a bere quanto avrebbe voluto. Qualcosa dentro di lui sembrava essere cambiato, non riusciva a ritrovare il suo consueto equilibrio. La mattina dell'ultimo giorno di viaggio, Thorlum salì finalmente nel ponte. Aveva un pessimo aspetto, puzzava d'alcool ed era molto trasandato. Respirò aria nuova a pieni polmoni e andò a vomitare nel bordo nella nave, pulendosi con il dorso della mano. Da li vide che oramailo sbarco era imminente.  Decise che era giunto il momento di parlare con Seline. Si guardò intorno e vedendola isolata dagli altri gli si avvicinò.

@ Seline.

Spoiler

A questo punto inizio ad avere dubbi anche io sull'identità di Isild. Fece un sospiro simile ad un grugnito. Quindi se ho ben capito dovrò avvisarti quando la rivedrò, in modo tale che sarai pronta a fare ciò che è necessario.

Io non ho alcun interesse verso di Lei. Il suo destino non mi riguarda. Certo gliela avrei fatta pagare, però immagino che vivere da schiava sia una  punizione più adeguata rispetto alla morte. Disse pensieroso. Potrai disporne come vorrai, e farò anche in modo che non ti capiti nulla, però mi chiedo cosa succederà quando il tempo farà il suo corso e morirai per i troppi inverni.  Io voglio che il patto sia sciolto. Non voglio che la mia anima sia vincolata a lei...è questo che mi interessa e mi preoccupa. Mi sarei preso  mio figlio al momento giusto, ma questa questione è diversa; non la posso controllare. 

L'anello l'indosserà nel modo più semplice possibile. Mi occorre qualcosa che la possa far addormentare durante il...concepimento....così potrò farglielo indossare senza problema. Un piano semplice è lineare.Il migliore possibile. Disse soddisfatto dell'idea e senza modestia.

[PORTO] - All

Scesero lentamente e con tutte le sue cose appresso, il nano iniziò i primi passi in quel porto camminando alla destra di Seline. Si sentì una voce dall'alto è tutto  il gruppo di avventurieri fu bloccato da un essere demoniaco. A quelle parole, Thorlum si mise immediatamente di fronte a Seline preparandosi a proteggerla. Girando leggermente il capo verso di questa.

@ Seline - Celeste

Spoiler

Questa la posso battere facilmente disse orgogliosamente ma in ogni caso ci sono troppi nemici da affrontare. Preparatevi a fuggire. Io cercherò di prendere tempo caricandola. Fatto ciò ci nasconderemo nella folla. Stanotte in qualche modo ci ritroveremo. Avvisate gli altri e preparatevi al mio segnale.

Clint iniziò a parlare. Nel mentre Thorlum si strinse lo zaino e spostò la sua arma. Non più appoggiata nella sua spalla, ma con la testa in ferro davanti a se, in terra,  tenendola con il manico inclinato e reggendola ad ora con la sola mano destra. Il movimento era fluido, lento ma continuo, il modo più naturale possibile. Con la mano sinistra si grattò la guancia sinistra e attesa la reazione di quell'essere alle parole di Clint, aspettando il giusto momento per muoversi e caricare. 

 

Master

Spoiler

- Ho immaginato potessi parlare con Seline durante lo sbarco.

- Thorlum attende le parole di Clint. Se la questione va male, Thorlum urla "Scappate in nanico" è carica. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Una volta scesi dalla nave, la tiefling ebbe modo di osservare lo spettacolo che si poneva davanti ai suoi occhi scarlatti, sollevando lo sguardo di fronte al palazzo in cui si trovava Malcanthet, sebbene non fu lei a dare il "benvenuto" al gruppo, ma una delle marilith dalle sei braccia. Riuscì ad udire la voce del quasit sopravvissuto e, mentre Clint stava parlando, ebbe modo di rispondere a Thorlum.
x Thorlum e Celeste

Spoiler

NON fare niente di avventato.. Riponi la tua arma ed eseguiamo ciò che ci dicono.

Successivamente la tiefling poggiò il ginocchio destro sul suolo e abbassò lo sguardo per evitare il contatto visivo con la demone, inginocchiandosi quindi di fronte a lei.
Kg sukx az Seline, u daxpqasf pyik dtx kudxyauq jqusx. Ntud kg likjusais zugz az dyox. Nx esin xyujtasu usw Xy'k fquw di zxx dtaz jqulx nadt kg xgxz. Xy'k hozd us akjoyx, sid u joyx zolloroz, rod ad nuz kg tijx di zxx dtx yxuqk ip kg kidtxy Malcanthet.. Ap gio wxzayx di lisdyiq kg riwg..
In abissale

Spoiler

Il mio nome è Seline, una tiefling del piano materiale. Ciò che dice il mio compagno è vero. Noi conosciamo Eraphina e sono grata dell'opportunità di vedere questo luogo con i miei occhi. Sono solo un'impura ai vostri occhi, non una succube purosangue, ma è sempre stata la mia speranza di vedere il reame di nostra madre Malcanthet. Se desiderate controllare il mio corpo..

Disse quelle parole per poi portarsi le mani sui vestiti, pronta ad eseguire le volontà delle marilith, nel caso fosse necessario farsi perquisire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Sulla nave

Il tempo passò come previsto, con il guerriero che mostrava una smania per qualcosa di non ben precisato legato al suo ritorno sul piano materiale. Oh, la pagherà. Gli tirerò il collo, finalmente, lo strangolerò fino a fargli sputare le scuse per il crimine che ha commesso! Dovranno usare degli incantesimi per riconoscerlo dopo che mi avrà parlato! Ah, cara la mia mosca infernale, è finalmente arrivato il momento dei conti! La monotonia venne rotta durante la mattina del quarto giorno, in cui radunò i suoi compagni, dopo essersi assicurato che nessuno li stesse ascoltando, per riportargli quanto annunciato da Tiana: lo Jarl si era sposato con Marie Antoniette (purtroppo, avrebbero detto in molti).

Porto di Miomanta

Lo sbarco non fu dei migliori. La marea di schiavi e le condizioni in cui erano gli fecero lanciare uno sguardo a Celeste, che aveva anticipato ciò che il guerriero avrebbe provato: disgusto e furia, principalmente. Ma la missione era più importante: da essa dipendevano le vite di miliardi di uomini e donne. La situazione, in compenso, non fece altro che peggiorare: una vocina stridula e apparentemente invisibili li indicò come possibili schiavi, attirando su di loro l'attenzione di una di quelle enormi donne-serpente con sei braccia. Da quanto il parere di una mosca conta più di quello di una maestosa donna scelta dalla Signora di Shendilavri per essere parte della sua guardia? Disse facendo una riverenza alla creatura, trattenendosi dal pronunciare ciò che pensava veramente su quel piano. Non siamo qui per creare problemi, al contrario di quella creaturina, che ha avuto l'ardire di farvi sprecare il vostro preziosissimo tempo. Concluse per appoggiare Seline e Clint, guardando con perplessità Thorlum mentre muoveva il suo martello. Non so se gli è chiaro, ma dobbiamo catturare un halfling nascosto nel palazzo della Signora delle T... Succubi. Non credo sia una grande idea attirare attenzioni su di noi.

Master

Spoiler

Diplomazia e Raggirare +3 per aiutare Clint

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Scesi dalla nave gli avventurieri si poterono dare il loro primo sguardo a Miomanta. E per l'elocatrice era ciò che di più lacerante potesse vedere. Divini... Come... Come potete permettere tutto questo? Gli occhi spalancati dell'albina incrociarono quelli del nordico... I primi passi fatti sulla terra ferma tremavano... Dalla paura. Una agghiacciante paura di ciò che sarebbe successo a qurgli uomini e donne. E poi la paura si fece considerevolmente più grande quando le due enormi creature si avvicinarono al gruppo. Sentì la voce stridula e le intenzioni contro di loro... Poi le parole del nano. No! No! Non fare nulla di... Il nano aveva preso mano all'arma... Non aveva idea di come fermarlo... Se non... 

X DM

Spoiler

Celeste 

PF 71 / 71 CA 21(22) Mana 47 / 47

For 20 Des 14 Cos 14 Int 10 Sag 14 Car 10

Iniziativa +4 Velocità 9m

Tempra 10 Riflessi 10 Volontà 10

Autoipnosi +12 si sostituisce alle prove Tempra contro i veleni e Volontà contro la paura. 
 ________________________________________

@Capacità /talenti /oggetti da tenere a conto:

-Sdegnare Terra (levitazione costante a 30cm da terra, contro avversari di taglia media o inferiore si considerano i bonus relativi all'altezza) 

-Eludere Carica (attacco di opportunità contro nemico che carica e fallisce la carica e bonus di +4 alla CA contro le cariche) 

-Riflessi in Combattimento (attacchi di opportunità aggiuntivi quanto è la destrezza) 

-Vexing Flanker (fiancheggiamento +4) 

-Fiancheggiatore (designo un quadrato adiacente ad un guerriero nemico ed in quel quadrato è possibile fiancheggiare un nemico anche se normalmente non sarebbe possibile farlo) 

-Schivare (+1 Ca contro avversario designato) 

-Frenesia Saguinaria (minima) (+1 Danni +1 contro paura, si attiva quando i PF < PF ToT / 2)

-Fermaglio del coraggio draconico (immunità presenza terrificante contro i draghi) 

-Passo Capriccioso (2 volte passo 1,5 come non azione) 

-Passo Dimensionale (1 su 1)

-Anklet of Traslocation (2 su 2) 

-Bracers of Blinding Strikes (3 su 3)

-Third Eye Dumpening (1 su 1) [azione immediata, riduce gli effetti degli incantesimi con valore numerico variabile al minimo possibile] 

-Healing Belt (3 su 3)

-Torc of Power Preservation (5 su 5)

-FOCUS PSIONICO [Attivo] 

________________________________________

@Azione

-Dovessi vincere l'iniziativa contro il nano e sperando le Marilith siano colte di sorpresa uso Spostamento Planare solo su Thorlum CD Volontà 15 spedendolo ad Arth nelle zone della Savana. 

-Dovessi perdere l'iniziativa e se i Marilith se la prendono anche con gli altri uso Teletrasporto con il resto del gruppo, destinazione Cuore Spezzato. 

-Se se la prendono solo con Thorlum... Non lo conosco... 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x i diplomatici

Spoiler

Bjorn Diplomazia (sinergia) +3+17=20 SUCCESSO

Clint Diplomazia +41+2+9=52

La marilith di nome Porticia si avvicinò, abbassando il suo viso a pochi centimetri da quello di Clint, per poi spostarsi a turno verso ognuno dei combattenti, indugiando lo sguardo verso Thorlum che aveva già sguainato il proprio martello. Dopo interminabili secondi in cui non furono effettuate perquisizioni, la demonessa strisciò leggermente indietro, ergendosi di nuovo sopra di loro in tutta la sua statura Se cercate qualcuno andate al palazzo della Regina grugnì indicando il palazzo che sormontava la collina più alta nella città Ma vi consiglio di “vestirvi” a modo ammonì riservando uno sguardo a Seline e Clint Malcanthet è molto severa se vede qualcuno che si copre...

x tutti

Spoiler

Per “vestiti” a modo all'interno del palazzo di Malcanthet, si intende nudi. Accessori indossati sulla testa, mani, polsi, collo, vita o spalle vanno bene (anche armi e scudi), ma vestiti e armature non sono concesse. Non vi è però un controllo diretto, motivo per cui i pg possono entrare comunque all'interno della struttura.

Ottenuto il permesso per raggiungere il palazzo, gli eroi scoprirono con sollievo di essersi risparmiati ore di fila e il possesso dei propri averi, ricevendo solo distratte occhiate dai glabrezu preposti a controllare che dei furbetti cercassero di saltare le interminabili file, forti delle loro capacità innate. Un passo dopo l'altro, superata la zona dove si trovavano i tredici templi e risalita la collina marcata da un lastricato color salmone, le gambe doloranti per la ripida salita, gli eroi giunsero infine al cospetto del palazzo di Malcanthet a Miomanta, una struttura sfarzosa e appariscente, a tema con la lussuria e l'edonismo che permeava nel luogo. Nel cielo rosso sopra di loro, stormi di succubi planavano ridendo, alcune appoggiandosi alle balaustre per osservare meglio i nuovi venuti, viventi e postulanti, le lingue che passavano sensualmente sulle labbra alla vista di quella interminabile carne fresca che giungeva per nutrire i demoni. Eppure nemmeno quella sinistra visione potè competere con ciò che gli avventurieri videro appena entrati all'interno di uno dei numerosi portoni spalancati che conducevano all'interno.

Il destino di coloro che giungevano all'interno era, spesso e volentieri, tanto piacevole quanto doloroso. Il pavimento in marmo rosa e le pareti dello stesso colore davano un tocco lussuoso che mal si conciliava con ciò che avveniva: ovunque demoni nudi si trastullavano con esseri umani viventi e non, dando sfogo ai loro più bassi istinti e ad ogni depravazione, in quella che pareva una terra di nessuno in cui ogni cosa era concessa, dove già solo camminare era reso difficoltoso in virtù dei corpi svuotati dagli eccessi o addirittura mezzi mangiati. Un uomo sulla quarantina piangeva mentre una succube dai corti capelli neri si chinava su di lui e gli assestava un lungo bacio, tale da far ingrigire a vista d'occhio i capelli della vittima che iniziò a tremare. Un trio di cambion sghignazzava mentre due di loro tenevano ferma una cameriera elfa e il terzo si insinuava dentro di lei con brutale violenza, tale da strappare grida soffocate da un bavaglio che le era stato applicato alla bocca. Una figura umanoide, completamente avvolta in strisce di pelle e appesa ad una parete tramite catene, strepitava in versetti soffocati mentre quattro vrock si divertivano a punzecchiarlo con i propri becchi, provocando ferite sanguinanti.

Tutto intorno a loro, l'aria era pesante e l'odore di sangue misto a liquido non meglio definito permeava nelle narici, inconfondibile traccia del baccanale che si stava consumando in quelle che potevano essere centinaia di stanze. Le urla di disperazione e piacere si alternavano in maniera sconfortante, minando la salute mentale di coloro che sarebbero rimasti troppo a lungo all'interno.

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 16 e il 17 giugno per le azioni dei pg e la loro decisione sul vestiario da adottare all'interno del palazzo (su questo aspetto ognuno decide per sè). Ai fini della ricerca di un dato individuo all'interno, i pg possono indicare le proprie abilità che intendono “investire” per trovare il suddetto. Orientarsi all'interno del palazzo, comunque, richiede una prova di Sopravvivenza.

A causa della pressione psicologica del luogo, ogni pg non demone deve indicare il proprio modificatore di Volontà, al fine di cercare di resistere alla follia che permea in questo luogo. Coloro che ritengono di avere immunità speciali a questo tipo di situazione, sono tenuti ad indicare la loro eventuale fonte, che verrà valutata.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull 'Testadicane' Tanner

L'avevano scampata. Non gli era ben chiaro come avessero fatto a meritarsi quello 'scherzetto' da parte dell'entità invisibile, né chi essa fosse, ma era chiaro che la missione sarebbe andata a succubi se non fosse stato per l'abilità oratoria di Clint, e tutti loro si sarebbero trovati schiavi o prigionieri nel luogo peggiore per esserlo, dove parole come rispetto e diritti erano i motivi decorativi della carta igienica.

Un grosso sospiro di sollievo lo rese cosciente che aveva trattenuto il fiato per tutto quel tempo.

Si diresse con gli altri alla volta del palazzo, incerto se denudarsi o meno. Da una parte, non desiderava irritare la Regina, dall'altra invece preferiva distinguersi nettamente da tutta quella 'carne da macello' che affollava il palazzo. Decise di non denudarsi, ricordando quanto Clint gli aveva detto nel consigliargli l'acquisto degli abiti che indossava... avrebbe potuto farvi appello, concentrarsi sui motivi della trama, e avrebbe più facilmente ripreso il controllo di sé.

Per fortuna anche il suo spirito aveva vissute molte esperienze. Prima, infliggendo ferite e morte nel corso di decine di battaglie campali. Poi, sperimentando egli stesso quella 'medicina': morire, sebbene solo a tempo determinato ma per ben due volte, l'aveva forgiato contro certe visioni, istruendolo sulla caducità della vita, e sulla reversibilità della morte. O almeno, così riteneva.

Spoiler

Trull ha Iron Heart Vest, che concede la conoscenza di Iron Heart Surge.

Ha anche Indomitable Soul.

Profession (Comandante Militare): +7

Will TS: +6

Una volta nel palazzo, avrebbe cercato informazioni sulla presenza dell'halfling che cercavano presso i servitori, ed in particolare presso eventuali sorveglianti, facendo leva ancora una volta sulla propria istruzione marziale. Se fosse stato possibile, avrebbe coordinato marzialmente i compagni in una ricerca 'a tappeto', come quando cercava i corpi dei compagni dispersi a battaglia finita.

Spoiler

Propongo Profession (Comandante Militare): +7 come abilità per la ricerca di dispersi. 

Gather Information: +5

Spot: +6

Search: +4

Listen: +2

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

È rimasto calmo... Okay... Okay... La situazione è sotto controllo... Immagino che per un essere umano sia difficile sopportare tale vista. Voglio fare qualcosa... Prima bisogna trovare il filatterio. Celeste nulla ora ha più importanza di trovare quel filatterio. L'abisso esiste da innumerevole tempo oramai. Non... Cosa? Non fare sciocchezze... Anche io desidero la tua incolumità. Ritornerò... O-ora... Entriamo nel castello. 

Solitamente l'elocatrice aveva una postura decisa, la schiena dritta, una falcata abbondante e le braccia rilassata. Ma da quando erano giunti nelle terre della Regina delle Succubi, forse anche dal viaggio in nave dove le pareva che "qualcosa" sarebbe potuto accadere in ogni istante, la ragazza dai capelli bianchi si era "ritirata" su se stessa. La postura stretta, la schiena un pelo gobba e le braccia che piegate che le stringevano i seni, ma non i maniera provocante, quanto più per coprirli (ed era ancora vestita). La mano destra che cercava costantemente l'impugnatura dell'arma, come se gli potesse dare una qualche sicurezza, ma che poi non afferrava mai perché non poteva rischiare di dare delle attenzioni. L'espressione era tesa come una corda di violino. Si guardava a destra e sinistra, soprattutto si guardava molto spesso dietro le spalle, non volendo essere seguiti... Ma... Non c'era alcun posto dove nascondersi. Alzò lo sguardo notando lo stormo di succubi che fissava il gruppo degli eroi entrare nel castello... Come se preannunciassero una marcia di morte... Per qualche breve istante Celeste arrestò il passo... Come se non volesse entrare. Celeste? Che hai? Ti senti bene? Alle parole del suo spirito notò come il gruppo si era già staccato da lei. Notato il dettaglio accelerò il passo per ricongiungersi, con il timore di essere lasciata indietro... Sola. 

E se ciò che aveva visto fuori non bastava dentro... La Borealis poggiò le mani su di sé: una sopra la fronte per sorregersela ed una sopra la bocca per tapparsela. Stava camminando in mezzo ai cadaveri. Non ci pensò due volte a sdegnare la terra, non per disgusto, ma per non macare di rispetto a coloro che avevano avuto la sfortuna di capitare in queste sale. Oh Divini... Divini... Divini divini divini divini... Lo sguardo dardeggiava a destra ed a sinistra osservando quel macabro spettacolo... Osservò la succube mentre prosciugava la vita di quell'uomo... Devo fare qualcosa... Osservò quel schifoso trio di demoni che si stavano approfittanfo di una donna raggiungendo l'apice dell'odio per il posto nel quale si trovavano. DEVO UCCIDERLI! E mentre portava la mano all'arma si accorse anche degli striduli soffocati di un uomo appeso a dilaniato da dei Vrock per il loro puro sadismo... Divini sono... Uno sguardo carico di odio dovette cedere ad uno nauseato quando gli occhi si posarono sui cadaveri una seconda volta notando che alcuni di essi erano mezzi stati divorati... Dovette riportare le mani dinanzi alla bocca per tapparsi il successivo conato di vomito che sarebbe seguito... Avendo vomitato per sei giorni di fila a causa del mal di mare ormai non era rimasto nello stomaco dell'elocatrice altro che acqua. Dalle mani serrate sgocciolò giusto un paio di volte qualcosa, per poi sentire il deglutire dell'albina e ricacciare dentro lo schifo... 

I-io... D-evo uscire... N-non riesco a muovermi... N-non s-s-so p-p-perché h-ho così p-p-aura. P-p-erò n-n-non vi posso lasciare... Nononononono... V-vi su-s-succedesse qu-a-a-alcosa n-non... Oh Divini... Perché esiste tutto questo? Dovrei distruggere tutto... Divini... Divini... Perfavore datemi una mano... Celeste riprenditi! Non andare nel panico rilassati! Ci sono io, ci sono loro. Panico? No io non sono nel panico, non sarò nel panico... Il panico non lo conosco... Io sono calma... Calma... E devo stare a guardare queste cose senza fare nulla... Però non sono agitata... Ehehehehe che vuoi dire Eroe? Sono a posto, sono okay. Non vedi? Celeste ora prendo il tuo posto. No! Eroe ce la faccio! Non c'è bisogno di alcun cambio... Sto benissimo... Era solo... Era solo... Un po' di... Eh... All'inizio sai... Non avevo paura, stavo scherzando... Sono okay davvero... Sono okay... Disse rispondendo a tratti al pensiero del suo Quori, respirando a fatica ed in maniera irregolare. T-troviamo l'halfling prima, è più importante... Poi dopo... Bjorn lo facciamo vero? Non abbandoniamo così queste persone vero? Lo sguardo era sbarrato e le labbra tremolanti. 

Per i vestiti avrebbe lasciato scegliere alla compagna ed ai suoi alleati... Per quanto l'idea di denudarsi in  pubblico ed alla mercé dei demoni la disgustasse profondamente... Presa da una lieve paranoia la Borealis avrebbe tirato fuori dalla sua riserva di cristalli uno colorato di giallo e di verde e ne avrebbe utilizzato il potere. A quel punto gli occhi dell'elocatrice sarebbero cambiati, formando una croce che abbracciava la pupilla col colore azzurro cielo orginale dell'iride ed ai lati, mentre ai lati di essa gli occhi si sarebbero scuriti di un blu scuro. Da quel momento sarebbe stata in grado di distinguere le illusioni dalla realtà. 

X DM

Spoiler

Celeste     

67 / 69 mana

Volontà 12

(Oppure al posto del tiro Volontà si consideri il tiro di Autoipnosi +14, le motivazioni sono: Autoipnosi è un'abilità che regola le più remote capacità della mente; viene utilizzata per domare se stessi) 

-Utilizza un cristallo per manifestare Percezione Fissa (incantesimo di 4* successo automatico): conferisce visione del vero ed un +6 ad Osservare e Cercare. (90 minuti) 

-Celeste manifesta Affinità Animale Saggezza (3 mana - 1 per il Torc of Power Preservation) (10 minuti e lo ricasto immediatamente quando termina) 

 

 

#Prove (segue le indicazioni di Seline) 

Sopravvivenza +4

Osservare +19

Ascoltare +13

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.