Jump to content

Confronto Meccaniche Mago-Stregone


Velshoor
 Share

Recommended Posts

Grazie mille ad entrambi per la risposta, è tutto molto più chiaro ora.

Approfitto di questa discussione per non aprirne una nuova, se posso, volevo chiedere come mai viene considerato così superiore il mago rispetto allo stregone? ok può POTENZIALMENTE imparare tutti gli incantesimi ma farlo ha un costo non da poco e ci vuole anche parecchio tempo... poter imparare 2 incantesimi per livello (4 con mago di collegio) non mi sembra comunque tanto... per non parlare degli incantesimi al giorno che sono assolutamente troppo pochi se non si sceglie un focused specialist... non lo so magari è colpa mia ma non riesco a vedere tutta la potenza che gli viene affibiata da tutti, però ripeto, probabilmente è colpa mia, se qualcuno potesse darmi qualche delucidazione gli sarei molto grato! :)

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 26
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

1 ora fa, Velshoor ha scritto:

Grazie mille ad entrambi per la risposta, è tutto molto più chiaro ora.

Approfitto di questa discussione per non aprirne una nuova, se posso, volevo chiedere come mai viene considerato così superiore il mago rispetto allo stregone? ok può POTENZIALMENTE imparare tutti gli incantesimi ma farlo ha un costo non da poco e ci vuole anche parecchio tempo... poter imparare 2 incantesimi per livello (4 con mago di collegio) non mi sembra comunque tanto... per non parlare degli incantesimi al giorno che sono assolutamente troppo pochi se non si sceglie un focused specialist... non lo so magari è colpa mia ma non riesco a vedere tutta la potenza che gli viene affibiata da tutti, però ripeto, probabilmente è colpa mia, se qualcuno potesse darmi qualche delucidazione gli sarei molto grato! :)

il mago può imparare nuovi incantesimi pagando (mi sembra cento monete ad incantesimo) e può cambiare ogni giorno quelli preparati. lo stregone no. quindi il mago è più versatile, perchè può decidere gli incantesimi giusti per quel esatto momento, lo stregone invece è limitato da quelli che sceglie nell'aumentare di livello

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Giulio64 ha scritto:

il mago può imparare nuovi incantesimi pagando (mi sembra cento monete ad incantesimo) e può cambiare ogni giorno quelli preparati. lo stregone no. quindi il mago è più versatile, perchè può decidere gli incantesimi giusti per quel esatto momento, lo stregone invece è limitato da quelli che sceglie nell'aumentare di livello

Si ok, ma sono anche un giorno per livello dell'incantesimo oltre le parecchie monete d'oro.. vantaggioso rispetto allo stregone lo è senz'altro, ma è un vantaggio così buono? poi anche riguardo al cambiare incantesimi in base a ciò che serve avrei da dissentire, perchè d&d è un gioco vastissimo e in un quel giorno possono succedere cose inimmaginabili, quindi se io avessi un numero quantomeno decente di incantesimi al giorno potrei effettivamente preparare una manciata di incantesimi situazionali più una manciata di incantesimi specifici, ma per come è fatto non posso avere ne l'uno ne l'altro...

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, Velshoor ha scritto:

Si ok, ma sono anche un giorno per livello dell'incantesimo oltre le parecchie monete d'oro.. vantaggioso rispetto allo stregone lo è senz'altro, ma è un vantaggio così buono? poi anche riguardo al cambiare incantesimi in base a ciò che serve avrei da dissentire, perchè d&d è un gioco vastissimo e in un quel giorno possono succedere cose inimmaginabili, quindi se io avessi un numero quantomeno decente di incantesimi al giorno potrei effettivamente preparare una manciata di incantesimi situazionali più una manciata di incantesimi specifici, ma per come è fatto non posso avere ne l'uno ne l'altro...

Non dimenticare che il mago impara gli incantesimi un livello prima degli stregoni, che è un vantaggio molto rilevante.
In generale poi il mago ha più punti abilità (per l'intelligenza) può usare Incantesimi Rapidi senza dovere ricorrere a varianti, ha i talenti gratis ogni 5 livelli e per l'appunto conosce più incantesimi. Se parliamo poi di quelli lanciabili il focused specialist/master specialist raggiunge i numeri dello stregone potendo comunque cambiarli ogni giorno (seppure perde di varietà con le scuole proibite)

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, KlunK ha scritto:

Non dimenticare che il mago impara gli incantesimi un livello prima degli stregoni, che è un vantaggio molto rilevante.
In generale poi il mago ha più punti abilità (per l'intelligenza) può usare Incantesimi Rapidi senza dovere ricorrere a varianti, ha i talenti gratis ogni 5 livelli e per l'appunto conosce più incantesimi. Se parliamo poi di quelli lanciabili il focused specialist/master specialist raggiunge i numeri dello stregone potendo comunque cambiarli ogni giorno (seppure perde di varietà con le scuole proibite)

Certo, riesco a vederle tutte queste cose, ma comunque, ignorando i focused specialist o anche solo gli specialisti normali, un mago arriva ad avere veramente pochi incantesimi al giorno... Ripeto, forse sono io che essendo abituato a videogiochi mi sento parecchio limitato, ma senza portarmi dietro almeno un bastone e un sacco di pergamente mi sento perduto (senza contare che appunto bastoni e pergamente sono un altro vantaggio del mago rispetto allo stregone ok, ma lui non ne ha un estremo bisogno al contrario del mago).

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Velshoor ha scritto:

Certo, riesco a vederle tutte queste cose, ma comunque, ignorando i focused specialist o anche solo gli specialisti normali, un mago arriva ad avere veramente pochi incantesimi al giorno... Ripeto, forse sono io che essendo abituato a videogiochi mi sento parecchio limitato, ma senza portarmi dietro almeno un bastone e un sacco di pergamente mi sento perduto (senza contare che appunto bastoni e pergamente sono un altro vantaggio del mago rispetto allo stregone ok, ma lui non ne ha un estremo bisogno al contrario del mago).

Considera che un mago può impararsi un discreto numero di incantesimi molto situazionali (leggi: divinazioni) che gli permettano però di prevedere almeno in parte cosa gli succederà. E se ci si trova improvvisamente in una situazione imprevista, il mago può (alla peggio) dormire 8 ore ed avere potenzialmente a disposizione la soluzione, per quanto possa essere situazionale. E' un po' il motivo per cui sono molto validi anche Druido e Chierico: tipicamente sono a una notte di riposo dalla soluzione a quasi ogni problema.

Link to comment
Share on other sites

Il vero vantaggio del mago sullo stregone, a mio parere, è rappresentato dalla possibilità di lasciare gli slot aperti. Uno stregone che seleziona un incanto situazionale (Comprensione dei Linguaggi, ad esempio) ha sprecato una preziosa risorsa per la maggior parte dei giorni, un mago puó semplicemente lasciare uno slot aperto alla mattina e riempirlo in 15 minuti con ció che necessita.

Inoltre, il problema del numero di slot diventa relativo agli alti livelli: le Perle del Potere son molto economiche e permettono di aumentare gli slot giornalieri di un mago, praticamente. Senza contare che una volta ottenuti abbastanza soldi da comprare un Libro Benedetto di Boccob non si deve piú neanche pagare per copiare gli incanti.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

un mago puó semplicemente lasciare uno slot aperto alla mattina e riempirlo in 15 minuti con ció che necessita.

Aspetta.. cosa? Non ne ero a conoscenza, sapresti dirmi dove viene specificato?

2 ore fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

una volta ottenuti abbastanza soldi da comprare un Libro Benedetto di Boccob non si deve piú neanche pagare per copiare gli incanti.

Certo, lo so, ma come ho già detto ci vogliono giorni interi per copiarsi UN SINGOLO incantesimo... certo è comunque una figata, ma lo fai per lo stretto necessario non per molta roba...

 

Edit: Non riesco ad aggiungere la citazione a @smite4life comunque in linea di massima non è che possa prendere e mettermi a dormire 8 ore per ripristinare gli incantesimi nel mezzo di un dungeon in pieno pomeriggio, anche avendo gli incantesimi per crearmi un rifugio sicuro, tutte le precauzioni e ruolandola magari che sono molto stanco per gli sforzi, non potrò dormire per 8 ore e cambiare o ripristinare gli incantesimi, non avrebbe senso nemmeno ruolisticamente... sì, lo so che hai scritto che è situazionale, ma comunque...

 

Edited by Velshoor
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Velshoor ha scritto:

Aspetta.. cosa? Non ne ero a conoscenza, sapresti dirmi dove viene specificato?

Non ho il manuale del giocatore sotto mano, ma dovrebbe essere nelle pagine dove si parla del funzionamento della magia.

5 ore fa, Velshoor ha scritto:

Certo, lo so, ma come ho già detto ci vogliono giorni interi per copiarsi UN SINGOLO incantesimo... certo è comunque una figata, ma lo fai per lo stretto necessario non per molta roba...

Certo, esistono peró periodi di riposo tra le avventure in cui un mago puó compiere una simile operazione. Senza contare che le pergamene da inserire nel libro non sono l'unica fonte di incanti: il libro degli incantesimi di un mago che il gruppo ha sconfitto sono incanti imparati automaticamente dal mago del gruppo.

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

Certo, esistono peró periodi di riposo tra le avventure in cui un mago puó compiere una simile operazione. Senza contare che le pergamene da inserire nel libro non sono l'unica fonte di incanti: il libro degli incantesimi di un mago che il gruppo ha sconfitto sono incanti imparati automaticamente dal mago del gruppo.

Ma sul serio? Ma c'è scritto come regola nei manuali o è semplicemente una regola che si tende ad usare ma non ufficiale? Perché è sbroccatissima! 

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Velshoor ha scritto:

Ma sul serio? Ma c'è scritto come regola nei manuali o è semplicemente una regola che si tende ad usare ma non ufficiale? Perché è sbroccatissima! 

A meno che il mago non abbia provato a nascondere gli incanti in qualche modo (cifrandone il testo o proteggendo il libro con degli incantesimi, ad esempio) nulla vieta di usarlo come libro extra. Al massimo, il master potrebbe decidere di considerare il nuovo libro come un "libro in prestito", anche se non è una grande limitazione. Ti metto le regole a tal proposito qui sotto:

A wizard can use a borrowed spellbook to prepare a spell she already knows and has recorded in her own spellbook, but preparation success is not assured. First, the wizard must decipher the writing in the book (see Arcane Magical Writings, above). Once a spell from another spellcaster’s book is deciphered, the reader must make a Spellcraft check (DC 15 + spell’s level) to prepare the spell. If the check succeeds, the wizard can prepare the spell. She must repeat the check to prepare the spell again, no matter how many times she has prepared it before. If the check fails, she cannot try to prepare the spell from the same source again until the next day. (However, as explained above, she does not need to repeat a check to decipher the writing.)

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

A wizard can use a borrowed spellbook to prepare a spell she already knows and has recorded in her own spellbook

sì ma mi sembra un pelo diverso.. non è che gli prendi il grimorio e li consideri conosciuti, puoi prepararteli e solamente se già conosci quell'incantesimo, infatti devi già averlo nel tuo personale libro degli incantesimi... quindi credo che sia una regola per fare in modo che se hai perso il tuo libro o qualcuno te lo ha rubato o cose del genere, puoi temporaneamente usarne uno che ti viene prestato (o che rubi 😅) per preparare incantesimi che già conosci... o sbaglio?

Link to comment
Share on other sites

12 minuti fa, Velshoor ha scritto:

sì ma mi sembra un pelo diverso.. non è che gli prendi il grimorio e li consideri conosciuti, puoi prepararteli e solamente se già conosci quell'incantesimo, infatti devi già averlo nel tuo personale libro degli incantesimi... quindi credo che sia una regola per fare in modo che se hai perso il tuo libro o qualcuno te lo ha rubato o cose del genere, puoi temporaneamente usarne uno che ti viene prestato (o che rubi 😅) per preparare incantesimi che già conosci... o sbaglio?

Esatto, la regola è intesa per quello. Il master potrebbe decidere di applicarla anche al libro di un altro mago, visto che, di base, non ci sarebbero limitazioni sul preparare i nuovi incanti.

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

Esatto, la regola è intesa per quello. Il master potrebbe decidere di applicarla anche al libro di un altro mago, visto che, di base, non ci sarebbero limitazioni sul preparare i nuovi incanti.

Non sono d'accordo: si parla solo di incantesimi che già conosci.. quindi salvo una generosa capacità di IMPARARLI attraverso lettura del magico o un'attenta lettura che duri qualche giorno, non si potrebbero preparare incantesimi che non si conoscono già.

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, Velshoor ha scritto:

Non sono d'accordo: si parla solo di incantesimi che già conosci.. quindi salvo una generosa capacità di IMPARARLI attraverso lettura del magico o un'attenta lettura che duri qualche giorno, non si potrebbero preparare incantesimi che non si conoscono già.

Mi sto spiegando male: di base, acquistare un libro già compilato non comporterebbe nessuna limitazione. Si conoscono automaticamente quegli incanti una volta decifrati. Se un master volesse mettere una limitazione a questo fatto, potrebbe decidere di utilizzare comunque la regola per i libri in prestito, nonostante normalmente non si applichi.

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

Mi sto spiegando male: di base, acquistare un libro già compilato non comporterebbe nessuna limitazione. Si conoscono automaticamente quegli incanti una volta decifrati. Se un master volesse mettere una limitazione a questo fatto, potrebbe decidere di utilizzare comunque la regola per i libri in prestito, nonostante normalmente non si applichi.

Ah okok ho capito e in effetti si ci potrebbe stare, dovrebbe comunque esserci la benedizione del DM ma comunque mi sembra una cosa piuttosto logica e coerente.

Però vorrei tornare un attimo al problema iniziale, ovvero l'unico aspetto per il quale il mago è di fatto inferiore allo stregone, ovvero: gli slot giornalieri (esclusi specialist e focused specialist). Se io sono un mago generalista, escludendo bastoni, bacchette e pergamene, come posso gestire una giornata intera di avventura? probabilmente fino ad un livello 10 (la butto un po' là, così ad occhio) non riuscirebbe nemmeno a farsi un dungeon medio da solo e persino in compagnia potrebbe avere difficoltà/risultare inutile.

Link to comment
Share on other sites

23 minuti fa, Velshoor ha scritto:

Ah okok ho capito e in effetti si ci potrebbe stare, dovrebbe comunque esserci la benedizione del DM ma comunque mi sembra una cosa piuttosto logica e coerente.

Però vorrei tornare un attimo al problema iniziale, ovvero l'unico aspetto per il quale il mago è di fatto inferiore allo stregone, ovvero: gli slot giornalieri (esclusi specialist e focused specialist). Se io sono un mago generalista, escludendo bastoni, bacchette e pergamene, come posso gestire una giornata intera di avventura? probabilmente fino ad un livello 10 (la butto un po' là, così ad occhio) non riuscirebbe nemmeno a farsi un dungeon medio da solo e persino in compagnia potrebbe avere difficoltà/risultare inutile.

Premetto che il mago generalista è una pessima opzione proprio per quel motivo. La specializzazione (anche senza Focused specialist) è sempre migliore.
Comunque, per aumentare il numero di incanti giornalieri si possono acquistare le già citate Perle del Potere, che permettono di recuperare gli slot incantesimo usati (quella di livello 1 costa 1000 mo: pochissimo in rapporto a ciò che concede). Diciamo che il mago inizia a diventare relativamente autonomo a livello di slot a partire dal livello 5, più o meno. Poniamo che in una giornata ci siano in media tre scontri: un mago di livello 5 ha 6 slot totali, senza contare i trucchetti (che possono comunque avere la loro utilità) e gli incanti bonus dati dall'Intelligenza (nel peggiore dei casi avrebbe comunque un incanto bonus di 1°). Ha due incanti a scontro: contando che tra questi ci sono Velocità, Polvere Luccicante e Raggio di Indebolimento (per rimanere all'interno del solo manuale del giocatore) può capire per quale motivo sia molto difficile trovarsi senza nulla da fare. Quando basta un singolo incanto a terminare il combattimento, praticamente, il numero di slot è sostanzialmente ininfluente. 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, tamriel ha scritto:

Le uniche due sono: la variante mago di dominio di arcani rivelati, e i livelli di sostituzione razziale del mago elfo di races of the wild.

Purtroppo me lo aspettavo (ho letto la tua guida, è fantastica e te ne sono infinitamente grato!!!).

Grazie mille a tutti quanti per aver risposto! :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.