Jump to content

Come creare componenti geografiche


Edward Volth
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti. Io per la mia campagna ho creato un mio mondo, con la propria storia, e la propria geografia. 

Geograficamente parlando, potrei definirlo abbastanza standard. Ci sono diversi continenti, con le zone più a nord costituite da montagne e lande ghiacciate, le zone tropicali dai deserti, e la fascia centrale con temperatura orientativamente mite. 

Vado leggermente in difficoltà (forse perchè non sono un asso della geografia), quando devo inserire catene montuose, fiumi, corsi d'acqua, caverne, foreste, paludi, ecc...

Ad esempio, un ruscello, da dove lo faccio sorgere? Da una montagna? da un lago? E come e dove lo faccio terminare?

Voi avete linee guida, oppure altri consigli per quanto riguarda questo aspetto?

Link to comment
Share on other sites


Beh, leggiti un sussidiario di geografia (tipo delle medie, se ancora lo hai) o un atlante. Sono le fonti più semplici e immediate per problematiche di questo tipo.
Tieni presente in modo un po' lasco (e scusando eventuali generalizzazioni) i seguenti punti

  • Le catene montuose si formano: per attività vulcanica e/o per movimenti della crosta terrestre. Per esempio, le Alpi nascono dall'impatto tra la placca europea e quella africana: l'Italia si muove impercettibilmente verso Nord e nel mezzo si ergono le montagne. Lo stesso vale per la catena dell'Himalaya.
  • I fiumi nascono dalle montagne, o meglio dai bacini idrici che si formano tra pioggia e ghiaccio. Scorrono verso valle per semplice effetto della gravità, partendo come torrenti, ma con il passare del tempo scavano il suolo e creano un letto. Il letto del fiume cambia nei millenni, in forma e composizione. Raggiunge poi il mare o un lago (dal quale però in linea di massima sbuca). Da laghi e mari l'acqua evapora per effetto del calore solare, quindi potresti anche pensare ad un grande lago in cui si immette un fiume ma non parte nessun corso d'acqua: l'acqua in eccesso evapora. Penso che per funzionare debba essere un lago grande con un fiume modesto e in una zona calda. 
  • Laghi e mari nascono spezzo da zone depresse dove l'acqua si accumula. I laghi di montagna sono comuni per via dei buchi e delle voragini lasciati dal ritirarsi dei ghiacciai, per fare un esempio. 
  • Foreste e boschi sono praticamente ovunque, o almeno ovunque il clima sia adatto. Pensa che in Europa prima dell'età contemporanea c'erano moolti più alberi. Nel Medioevo per esempio era praticamente una grande foresta, con le uniche zone libere da alberi occupate da città, villaggi e campi coltivati: dunque opera dell'uomo.
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Oltre alle regole geografiche reali, tieni anche conto di quanto il mondo possa essere stato modificato con la magia, per esempio: il potente circolo di druidi che ha innalzato una catena montuosa dove prima era pianura, o la corte elfica che ha creato un lago dal nulla

se può aiutarci, inoltre, tieni conto che grandi ostacoli naturali come alte montagne, foreste fitte e fiumi molto lunghi e ampi erano usati come confini naturali, quindi se hai un’idea di come sono disposti gli stati nel tuo mondo prova a partire da lì: lungo un confine tra umani e nani ci sarà una grande catena montuosa, che poi potrà digradare in colline più basse per poi aprirsi a tante piccole valli spezzettate da laghi; una foresta impenetrabile lungo cui scorre un fiume impetuoso è il confine per il regno degli elfi, che altro non è se non un susseguirsi di foreste e boschi più o meno estesi; questi sono solo suggerimenti presi a caso

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Comunque, per valorizzare quello che hai già fatto, qualche idea

Fra grandi penisole e continente metti una catena montuosa (origine tettonica) tipo Himalaya o Alpi

In zone lunghe e strette inserisce una dorsale montuosa (appennini)

Zone interne molto calde e prive di monti = deserto

Zone temeprate = foreste

Vegetazione lungo il corso dei grandi fiumi che dovranno provenire da catene  montuose sia per l'origine che per l'immissione di altri fiumi (Don, Volga, Nilo, Rio Amazzoni)

Non esagerare con fiumi o laghi. Vanno bene zone ricche di acqua (finlandia), ma anche con grandi praterie (Germania/russia)

Estuari dei fiumi in zone tropicali = paludi

Zone molto ricche di acqua e non fredde = paludi

 

Scusa la domanda pedante: ma ti serve proprio un intero pianete con tutti i continenti? Ad esempio il Signore degli anelli è ambientato in una piccola porzione del mondo (più che altro per evitarti di perder tempo in zone dove mai i giocatori andranno)

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Pippomaster92 ha scritto:

Beh, leggiti un sussidiario di geografia (tipo delle medie, se ancora lo hai) o un atlante. Sono le fonti più semplici e immediate per problematiche di questo tipo.
Tieni presente in modo un po' lasco (e scusando eventuali generalizzazioni) i seguenti punti

  • Le catene montuose si formano: per attività vulcanica e/o per movimenti della crosta terrestre. Per esempio, le Alpi nascono dall'impatto tra la placca europea e quella africana: l'Italia si muove impercettibilmente verso Nord e nel mezzo si ergono le montagne. Lo stesso vale per la catena dell'Himalaya.
  • I fiumi nascono dalle montagne, o meglio dai bacini idrici che si formano tra pioggia e ghiaccio. Scorrono verso valle per semplice effetto della gravità, partendo come torrenti, ma con il passare del tempo scavano il suolo e creano un letto. Il letto del fiume cambia nei millenni, in forma e composizione. Raggiunge poi il mare o un lago (dal quale però in linea di massima sbuca). Da laghi e mari l'acqua evapora per effetto del calore solare, quindi potresti anche pensare ad un grande lago in cui si immette un fiume ma non parte nessun corso d'acqua: l'acqua in eccesso evapora. Penso che per funzionare debba essere un lago grande con un fiume modesto e in una zona calda. 
  • Laghi e mari nascono spezzo da zone depresse dove l'acqua si accumula. I laghi di montagna sono comuni per via dei buchi e delle voragini lasciati dal ritirarsi dei ghiacciai, per fare un esempio. 
  • Foreste e boschi sono praticamente ovunque, o almeno ovunque il clima sia adatto. Pensa che in Europa prima dell'età contemporanea c'erano moolti più alberi. Nel Medioevo per esempio era praticamente una grande foresta, con le uniche zone libere da alberi occupate da città, villaggi e campi coltivati: dunque opera dell'uomo.

 

1 ora fa, Albedo ha scritto:

Comunque, per valorizzare quello che hai già fatto, qualche idea

Fra grandi penisole e continente metti una catena montuosa (origine tettonica) tipo Himalaya o Alpi

In zone lunghe e strette inserisce una dorsale montuosa (appennini)

Zone interne molto calde e prive di monti = deserto

Zone temeprate = foreste

Vegetazione lungo il corso dei grandi fiumi che dovranno provenire da catene  montuose sia per l'origine che per l'immissione di altri fiumi (Don, Volga, Nilo, Rio Amazzoni)

Non esagerare con fiumi o laghi. Vanno bene zone ricche di acqua (finlandia), ma anche con grandi praterie (Germania/russia)

Estuari dei fiumi in zone tropicali = paludi

Zone molto ricche di acqua e non fredde = paludi

Mi vergogno a dirlo, ma purtroppo oltre alle considerazioni basiche di geografia, non so molto (per interesse, non per altro :D ). Quindi sì, questi elenchi  mi saranno molto utili, grazie :) 

1 ora fa, Voignar ha scritto:

Oltre alle regole geografiche reali, tieni anche conto di quanto il mondo possa essere stato modificato con la magia, per esempio: il potente circolo di druidi che ha innalzato una catena montuosa dove prima era pianura, o la corte elfica che ha creato un lago dal nulla

Si, fondamentalmente il mio scopo è creare un'ambientazione fantasy logica al suo interno. Il mio mondo è un mondo abbastanza "low magic"; la magia c'è, non è molta, e i popolani ne hanno paura (a causa di ciò che è successo e che ha causato il famoso "Anno 0"). Quindi potrei tranquillamente inserirci componenti geografiche create magicamente, ma devono essere rare, e devono avere un motivo.

1 ora fa, Albedo ha scritto:

Scusa la domanda pedante: ma ti serve proprio un intero pianete con tutti i continenti? Ad esempio il Signore degli anelli è ambientato in una piccola porzione del mondo (più che altro per evitarti di perder tempo in zone dove mai i giocatori andranno)

Allora innanzitutto il pianeta è molto piccolo, ed è composto (almeno per ora) da 3 continenti, di cui uno, quello sul quale vivono i PG, è uno dei più popolati (con maggioranza umani), e del quale ho già realizzato tramite photoshop un concept (come detto, lato sud con un deserto, nord con lande ghiacciate, e in mezzo fascia temperata). 

La campagna che ho creato tende ad essere un sandbox, quindi, più elementi della geografia ho, meglio è (ovviamente se vedo che si stanno dirigendo in un luogo non previsto e "vuoto", piazzo tranquillamente un incontro casuale che li tiene a bada e lo rivedo la sessione successiva).

Per il continente ho creato un concept, ma è ovviamente spoglio. Invece mi sto concentrando sulle regioni. Espando a poco alla volta la geografia regionale (tenendo conto del concept del continente). Ovviamente nel concept del continente non ho inserito alcun fiume, lago, colline, boschi, ecc... Ho intenzione di farlo gradualmente nella mappa regionale.

Il problema è più che altro la logicità del territorio. Ad esempio, se voglio che i pg trovino un corso d'acqua (magari anche per fargli riempire le borracce perchè, sì, cerco di mandare avanti una campagna anche abbastanza "cruda", nella quale sono importanti le razioni di carne essiccata, la caccia alla selvaggina, ecc), magari in sessione posso dire "siete davanti ad un corso d'acqua", e loro mi possono chiedere "bene, voglio vedere da dove parte, o dove va a finire" e io non so che dirgli, perchè magari precedentemente non avevo progettato nulla a riguardo. 

Quindi questo è il mio intento, cercare di pianificare (e eventualmente improvvisare) le componenti geografiche in modo tale che risultino LOGICHE, e non buttate lì a caso solo perchè magari in quel momento volevo far riempire loro l'acqua, o perchè mi serviva una caverna per il covo dei goblin.

Edited by Edward Volth
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Edward Volth ha scritto:

possono chiedere "bene, voglio vedere da dove parte, o dove va a finire" e io non so che dirgli, perchè magari precedentemente non avevo progettato nulla a riguardo. 

:)

a proposito, tieni presente che in genere città e villaggi sorgono vicino a fiumi, laghi e sulla costa. acqua = agricoltura = buon posto per fondare una città

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

beh, se a sud c'è un deserto, prima della fascia temperata deve esserci qualcosa che blocchi grandi precipitazioni, quindi credo che una catena montuosa a metà strada tra la fascia temperata ed il deserto ci stia bene, a meno che tu non voglia dare al deserto un'origine magica; per l'area a nord non c'è "bisogno" geograficamente di barriere naturali, quindi puoi anche solo inserire una grande pianura puntellata di foreste che diventa sempre più fredda mentre si va a nord

ultimo suggerimento: non impazzire dietro tutte queste cose, non c'è bisogno che tu segni sulla mappa ogni più piccolo ruscelletto, come anche nelle carte reali, limitati ai monti/fiumi/laghi/boschi più importanti, quelli che materialmente possono essere usati come punti di riferimento, e lascia gli altri come elemento di contorno e necessità

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

CHI E' UN MIO GIOCATORE PREGHEREI DI EVITARE INFATILI SPOILER. LEGGETE ALTRI TOPIC (SONO DM PIGNOLO, EDO) :D 

Scusate per la doverosa premessa, ora vi faccio vedere un po del materiale che ho realizzato (cercate di non copiarlo brutalmente, se vi piace il concept o altro chiedetemi tranquillamente come fare, pure per PM)

Spoiler

image.png.ee6ab6d744a114ca5a1f6ce3fe578d42.pngimage.png.2ae238ebb9b7d05b75edea3e238768da.png

Come vedete, il concept del continente è molto semplice, quasi banale :( Però per ora, come continente standard iniziale, penso che può andare bene. Come vedete, oltre ad indicare deserto, zona temperata, e ghiacciai, non ho fatto. Quindi non ci sono catene montuose o quant'altro. 

Per la mappa regionale, invece, come vedete è tutta in fase di ampliamento. La aggiorno di sessione in sessione in base a dove si stanno dirigendo i PG (quindi alcune zone possono tranquillamente rimanere non ampliate se i PG non si dirigeranno mai in quella direzione). Le forme geometriche bianche che vedete, invece, rappresentano villaggi e città. Molti elementi, come alcune fonti d'acqua non troppo complicate (ad esempio un laghetto, che non necessita di origine e fine) le improvviso stesso in sessione, e quando ritorno a casa, lo colloco sulla mappa, in modo tale che semmai dovessero ritornarci, non me ne dimentico. Per quanto riguarda la scala, 1 esagono corrisponde ad un area di 36km.

Il mio obbiettivo è quindi avere una buona guida per generare elementi geografici (logici) come ruscelli e quant'altro, e di creare un'ambientazione, non solo verosimile, ma che sia anche accattivamente. Come si può vedere, quanto fatto finora (in questa piccola regione) è tutto composto da un bosco fitto. Vorrei riuscire a creare una varietà di elementi geografici, come zone aride, colline, pianeggianti, radure, catene montuose, paludi. Sarebbe interessante anche avere una buona nozione del tipo di fauna (ad esempio, una foresta di mangrovie cresce nelle zone tropicali nelle vicinanze dell'oceano, oppure i pini possono trovarsi anche in climi rigidi poichè riescono a sopravvivere, a differenza, magari, di una quercia). Sembra essere un'impresa inutile e grande, lo so. Ma in realtà è meno di ciò che può sembrare. Alla fine a me serve creare una semplice tabella nel quale sono presenti cose del tipo "zone tropicali, mangrovie - zone pluviali, bambù - zone aride, cactus" e così via

Edited by Edward Volth
Link to comment
Share on other sites

allora, ad occhio, visti quanti esagoni sono nella regione, questa è abbastanza grande; consiglio spassionato: se il bosco dove si stanno muovendo i pg pensi di farlo molto grande (diciamo una metà della prima immagine) pensa subito a dove vuoi piazzarlo nella mappa generale, così da avere subito un punto di riferimento

qualche consiglio su come riempire la mappa, molto a sentimento personale: tra deserto e pianura metti dei monti molto alti, così giustificheresti la presenza di una zona arida, non arrivando le numerose precipitazioni del nord; devia il corso dei due fiumi, magari verso ovest, e falli sgorgare da un grande lago vulcanico in mezzo ad una regione collinare, sarebbe la prosecuzione delle montagne a sud; posiziona altre colline lungo il bordo della penisola centrale (quella arcuata); non so bene quanto sia grande la mappa, in termini di chilometri, ma se non è molto grande è difficile che a nord ci siano dei veri e propri ghiacciai, magari si tratta più di una steppa arida, che di un circolo glaciale vero e proprio. questi sono solo consigli ovviamente, scusa per la prolissità del commento   

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Se è la tua prima campagna sei partito dalla coda secondo me.

se partite dal 1 o dal 3 livello non ti serve avere una geografia definita completamente. Fino al 10 livello, almeno che non sia tu a fargli trovare un passaggio, i pg non possono muoversi a livello planetario con facilità. Se la tua campagna è ambientata in uno o due stati basta che abbozzi quei due e definisci bene le zone in cui si scolgeranno gli eventi e spazzi limitrofi. Poi man mano che vai avanti perfezionerai il resto.

Quello che è importante è definire a livello concettuale sin da ora la storia generale, le caratteristiche particolari del tuo mondo (ciò che lo rende diverso da quello che tutti conosciamo) e le razze che lo popolano.

Per quello che riguarda la domanda specifica il mio cuonsiglio è copia. Prendi un atlante, scegli delle zone che si adattano al pezzo che devi definire e copiale. Ad esempio ho deciso di avere un grande deserto? Scegline uno tra quelli esistenti e copia i suoi confini e tutto ciò che c’è dentro, tipo montagne e fiumi maggiori, cambiandone magari leggermente i tracciati per adattarli al tuo mondo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, savaborg ha scritto:

Se è la tua prima campagna sei partito dalla coda secondo me.

No in realtà è la seconda campagna, ma la prima in cui creo interamente io un'ambientazione. 

1 ora fa, savaborg ha scritto:

Quello che è importante è definire a livello concettuale sin da ora la storia generale, le caratteristiche particolari del tuo mondo (ciò che lo rende diverso da quello che tutti conosciamo) e le razze che lo popolano.

Sì beh, questo che ho mostrato qui è solo quello di cui mi serviva un consiglio. Ho già creato molte cose relative all'ambientazione. Una cronistoria, che va dall'anno di creazione del pianeta, fino ai primi essere ad averlo popolato, seguiti dalla civiltà. In seguito, ho dato origine ad un anno 0 (come consigliato anche da Matt Colville nel suo Running the game), e dato una spiegazione di cosa è esattamente successo all'anno 0. Ovviamente i PG ancora non lo sanno in maniera definita. Ho quindi sviluppato pure la civiltà, la mitologia, e le credenze popolari successive a questo anno 0, e il rapporto del mondo con la magia. Ho anche creato, come detto, l'idea di 3 continenti (di cui solo uno è stato sviluppato, perchè, giustamente, prima di arrivare in altri continenti ci vorranno moltissimi livelli e sessioni). Ho addirittura creato un calendario, con lune, giorni, mesi e stagioni, e anche alcune festività.

1 ora fa, savaborg ha scritto:

Per quello che riguarda la domanda specifica il mio cuonsiglio è copia. Prendi un atlante, scegli delle zone che si adattano al pezzo che devi definire e copiale. Ad esempio ho deciso di avere un grande deserto? Scegline uno tra quelli esistenti e copia i suoi confini e tutto ciò che c’è dentro, tipo montagne e fiumi maggiori, cambiandone magari leggermente i tracciati per adattarli al tuo mondo.

E' un buon consiglio, vedrò di riadattare alcuni biomi e componenti geografiche del mondo reale alla mia ambientazione :) 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.