Jump to content

About This Club

Secoli fa, un feroce signore della guerra devastò un territorio alla testa di un esercito di banditi, si stabilì poi nella dimora del signore di quelle terre, dopo averlo ucciso. Mesi dopo il cavaliere Mara Silvra, figlia del deceduto, ricevette la notizia della morte di suo padre, decise di raggruppare un piccolo esercito e parti a vendicare il padre, ma prima di giungere alla sua ex dimora trovò lungo il cammino della sua terra imboscate, alleati corrotti e diserzioni quotidiane, rimase con un pugno di soldati. Gridando le sue frustazioni nella notte, Mara ricevette risposta dall'ombra, questa forza sinistra le avrebbe dato la forza tale per vendicarsi, ma non avrebbe mai più lasciato il Castello Silvra, la Cavaliere accettò. Nello stesso momento le truppe nemico irrupero e catturarono Mara e i suoi cavalieri. All'interno del castello il signore della guerra mostrò le pareti dove gli altri sarebberò stati sepolti vivi, ma promise ai cavalieri che li avrebbe lasciati vivere se avesserò assistito alla sepoltura della donna per poi diffondere in giro il suo fallimento, i cavalieri accettarono, in quel momento Mara esplose di rabbia con un urlo disumano. Uccise il suo nemico a mani nude, dopodichè con una accetta uccise tutti i traditori e i banditi. Tempo dopo i nobili e coloro che gli voltarono le spalle furono invitati nella dimora per festeggiare la vittoria, ma arrivati si ritrovarono tra pareti cremisi, Mara li murò vivi al loro interno e presto si diffuse nelle terre le voci della vendetta di Mara e del suo castello dalle pareti piangenti. mara non fu mai più vista e il castello venne chiamato Il Castello del Lamento.
  1. What's new in this club
  2. Kaizen Rimango visibilmente colpito dalla frase “Sento una voce che ha le risposte sulla Verità.” “I miei studi e riflessioni vertono sulla ricerca della via della Verità, quindi quello che dice Mara mi ha incuriosito. Ripensandoci, potrebbe anche parlare di noi, o di una versione di noi stessi. Un lato che non mostriamo a tutti. O un lato che non deve essere mostrato. Accodandomi agli altri, chiedo: “Gentile Mara, non sono un esperto nel mondo degli spiriti, ma se qualcosa ti trattiene qui deve avere anche una motivazione ben forte. Possiamo fare qualcosa per te? Per farti ritrovare la pace?”
  3. Koolvind Non mi fido tanto di quella voce ma mi fido di te, vediamo. Dico a Kelston dopo che si rivolge alla voce.
  4. Kelston Peretar Allora non è lei che ha mandato questi messaggi ma la risposta mi fa pensare che forse c'è qualcosa di molto più grande dietro come la figlia che ha venduto l'anima. Vediamo cos'altro ha da dire questo spirito e poi facciamo un punto della situazione Dico agli altri nel mentre che aspetto le altre domande.
  5. Egnir Se li sai, puoi dirci i nomi di queste vittime e dei loro assassini? Compreso il modo in cui sei morta tu, ovviamente vorrei provare a collegare ogni “assassinio” menzionato dallo spirito a dei nomi, così ci potrebbe essere più semplice ricostruire cosa è davvero successo qui
  6. DM Egnir cerca di sforzarsi, ma il nome non gli dice nulla, in fin dei conti si trova in un posto di cui non ha mai sentito quasi parlare, per il rituale invece comprende che non sono loro a spostare la plachette, scorre troppo velocemente e con decisione, solo se al tavolo fossero tutti d'accordo si muoverebbe così, ne ha sentito parlare di rituali simili, lo spirito è presente nella stanza, ma senza poterla vedere o sentire non si possono capire le sue intezioni. Alla domanda di Kelston la plachette si muove velocemente sulla tavola, formando un'altra frase; "Non sono stata io, ma i sussurri della morte parlano, sento voci lontani, che ora al vostro arrivo sono più forti, sento un uomo ucciso dal sangue del suo sangue, sento una voce che ha la risposte sulle verità, odo il debole bisbiglio di un'anima tradita da colui che lo doveva guidare, le voci di lontani compagni usati solo per la propria sete di conoscenza e sento infine tutti gli spiriti di questa casa che battono sulle pareti reclamando nuove anime." Jay sta leggendo ad alta voce per tutti formando le frasi e con la mano libera scrive nel mentre senza dover guardare. lascia spazio ai presenti, si capisce che ha una doamanda ma vuole farla per ultimo.
  7. Per essere più precisi: alla seduta oguno di voi può fare una domanda non sentite nessuna voce, siete oguno di voi con un dito sulla plachette che scorrete sulla tavola spiritica (che se non avete presente cosa fosse è semplicemente una tavola con sopra lettere, numeri e alcune parole, una 'pseudotastier' hahha)
  8. Egnir, alto elfo artefice https://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=2263554
  9. Kaizen Non avevo mai partecipato a una seduta di questo tipo e ne sono molto incuriosito. Appena riceviamo risposta mi si illuminano gli occhi! "La Via mi ha guidato nel giusto, dovevo seguire il messaggio, altrimenti non avrei mai potuto assistere a certe meraviglie!" "Non conosco nessuna Mara, mio caro Koolvind. Vediamo se è stata proprio lei a convocarci qui." Attendo trepidante la risposta alla domanda di Kelston.
  10. Koolvind Mara? Guardo gli altri presenti al tavolo conoscete questa Mara? Poi guardo verso l'alto, non troppo convinto di quello che sto facendo ma comunque incredulo rispetto a ciò che sta accadendo. Kelston le chiede quello che vorrei chiederle pure io! E allora rimango zitto ad ascoltare la risposta, guardandomi a destra e a sinistra, cercando di capire dove possa nascondersi la voce che sta parlando. Occhi a fessura e sguardo che guizza ovunque!
  11. Kelston Peretar Una storia peculiare a dir poco, quindi questa casa dovrebbe essere pregna di malvagità e in effetti è abbastanza lugubre. Vediamo che spirito ci risponde, sicuro potrebbe essere un membro di quella casata Dico alla coppia nel mentre che aspetto la riuscita della seduta. Passano diversi minuti nel totale silenzio e poi lo spirito si manifesta, rimanendo sorpreso dell'effetto che ha sull'ambiente circostante. Curioso, questo è molto differente dalla solita necromanzia di cui sono abituato, è più ricercato e meno grezzo di far semplicemente rivivere un corpo senza anima. Se posso incomincerei io a fare una domanda allo spirito. Salve Mara per caso è lei che ci ha convocato qui con dei messaggi?
  12. Egnir Si, facciamo questa seduta spiritica, vediamo di avere delle risposte aspetto pazientemente che lo spirito si manifesti, rimanendo sorpreso quando effettivamente si riesce a stabilire un contatto. Guardo agli altri, aspettando che qualcuno inizi a far domande
  13. DM I due detective annuiscono alla domanda di Egnir, "Effettivamente si" risponde l'elfo, "Abbiamo fatto le nostre ricerche, qualche secolo addietro la casa apparteneva alla casata Silvra, si dice che per sconfiggere un invasore nemico la figlia vendette l'anima all'oscurità, riuscì nell'intento di uccidere il nemico ma il nome della famiglia venne maledetto e assieme a quello anche la casa." Prende la parola l'umano che sta chiudendo le porte della stanza "Il tempo passo e la storia divenne diceria, così qualche decennio fa una famiglia comprò la magione e ci si trasferì, scomparverò tutti dopo una settimana" , alle patrole di Kaizen l'elfo fa un cenno alla tavola "Non penso che gli spiriti si fermino davanti ad una porta...e posso assicurarvi che creature viventi non vivono qui" Detto questo tutto il gruppo si siede attorno al tavolo, candele e lampade sono state accese nella stanza, la plachette viene messa sulla tavola spiritica e tutti all'ungano un dito verso di essa, poggiandocisi sopra. Ray fa cenno di far assoluto silenzio, poi chiude gli occhi e a gran voce dice "Spiriti di questa casa, siamo estranei che vengono apertamente e sanza malizia. Cerchiamo solo di conoscere le vostre storie e di aiutarvi a trovare la pace. Vi supplichiamo: fate conoscere la vostra presenza." Nessuna risposta. Passano dei minuti che risultano infiniti. Finchè... percepite come se la stanza si facesse più fredda, le luci si affievoliscono e la plachette si sposta sulla parola "Saluti". A quel punto Arthur fa la prima domanda "Con chi stiamo parlando?" Lo spirito risponde formando le lettere sulla tavola; M-A-R-A I presenti si guardano, vi è silenzio, abbastanza per ognuno per fare una (e solo una) domanda.
  14. Kaizen “La ringrazio per la spiegazione. Bene, andiamo a conoscere questo spirito, sono molto curioso. Che sia il caso di barricarci dentro nel caso arrivi qualcuno, o qualcosa? Sarebbe meglio non avere distrazioni. Poi visiterei volentieri il resto della dimora.” Notando la scoperta di Egnir esclamo: “Ottimo! Un particolare in più. Ora il mistero si infittisce ancora. Sono sicuro che riusciremo a sbrogliare la matassa.”
  15. Kelston Peretar Le stanze non mi sembrano particolarmente invitanti, forse le camere da letto potrebbero nascondere degli effetti personali lasciati da chi abitava prima, ma vedo che Kollvind è molto ansioso di cominciare questa seduta quindi mi unisco anche io Mi siedo al tavolo in attesa di far partire la seduta.
  16. Koolvind E allora così sia! Mi metto seduto alla tavola pronto a seguire le istruzioni dei due investigatori andate avanti con la vostra.. roba. Voglio sapere chi è perché mi ha chiamato qui
  17. Egnir Questo quadro pare interessante dico, indicando la figura nera sullo sfondo sono i miei occhi, o là è ritratta la creatura che abbiamo visto al crocevia? Non mi pare molto amichevole, e di certo i cani da caccia di un nobile non gli si rivoltano contro all’improvviso… penso tra me e me per un poco, prima di dire Mi pare di capire che voi conosciate gli occupanti della casa, o quantomeno che ve ne abbiamo parlato; potete dirci di più su di loro? Di certo non erano poveracci
  18. DM Arthur risponde a Kelston "Non ho avuto tempo di controllare tutte le stanze, mi sono solo affacciato su quelle adiacenti a queste e alle scale di sopra" indica poi le porte una ad una spiegando la disposizione "Di là c'è un lungo corridoio che porta ad una piccola serra interna e alle scale per la torre, a destra invece dietro quella porta vi sono divesre stanze; una sala da ballo, la cucina e una stanza per la musica, infine le scale all'entrata portano alle camere da letto". Ray prende la parola "siamo giunti qui da poco prima di voi, cigolii e porte sbattersi ne abbiamo sentite, ma qui la polvere è intonsa, impossibile che qualcuno ci vivi qui." Koolvind mentre si guarda attorno sente il vento all'esterno che impervia, la tempesta peggiora sempre più e gli spifferi nella casa suonano come lontani ululati. Ray risponde ai dubbi di Kaizen "Per la seduta ci metteremo tutti seduti attorno al tavolo con la tavola spiritica e ognuno dovrà mettere un dito sulla plachette che sarà messa sulla tavola, è importantissimo che non venga mai tolto il dito durante la seduta, a quel punto chiederemo udienza ad uno spirito, se ne risiede uno in questa casa, in caso di risposta potremmo fargli delle domande, magari lui sà perchè siete qui, i morti hanno conoscenze che noi vivi non potremmo mai immaginare." @Voignar
  19. Egnir Nessuno vi vieta di fare questa vostra seduta spiritica, ma non capisco bene che cosa state facendo qui dico, guardandomi attorno per il resto, chi vuole esplorare credo sia libero di farlo, per quello che mi riguarda inizio da questa stanza stessa
  20. Kaizen ”Io vi chiederei qualche informazione in più su questa seduta. Non sono cose che noi Shou-ling Tao normalmente svolgiamo. Prima di procedere credo sia comunque bene assicurarsi che non ci sia nessun’altro oltre a noi qui dentro, nemmeno io sento delle vibrazioni positive provenire da questo posto e la preoccupazione di Koolvind sta colpendo anche il mio animo.”
  21. Koolvind Ma cosa dobbiamo fare? Chiedo a tutti, girandomi a destra e sinistra State cercando chi ci ha scritto la lettera o qualcun altro? Io mi sento DECISAMENTE poco sicuro qui dentro!
  22. Kelston Peretar Sarei molto curioso di vedere questo rituale di evocazione, in passato ho lavorato sulle magie esoteriche ma questo mi sembra molto diverso dalla solita necromanzia. Prima però direi di esplorare le stanze vicine per trovare qualcosa di utile e magari scavare sul passato di questo luogo pregno di morte, qualche consiglio da dove partire o stanze in particolare che hanno catturato la vostra attenzione? Chiedo ai due.
  23. DM L'elfo vedendo la plachette estratta da Kaizen annuisce "sarebbe perfetto" allunga la mano per farselo porre, ascolta il ritrovamento "curioso davvero, ma ci farete l'abitudine, qui è tutto molto strano, io e il mio collega ci abbiamo fatto il callo, e abbiamo capito su cosa farci le domande giuste" , il duo avendo ora lo strumento giusto iniziano a sistemare le ultime cose "qualsiasi spirito risieda tra queste mura, qui la morte aleggia palpabile" dice l'umano mentre tira fuori alcuni libri da una delle casse portate. Intanto l'elfo prepara la tavola, finito di fare questo fa cenno hai presenti, "Ordunque signori, qui è tutto pronto, appena ve la sentite inizieremo, se no se volete potete esplorare le stanze limitrofe...se vi sentite ancora poso sicuri."
  24. Kelston Peretar Esco la lettera dalla mia borsa Anche io ho ricevuto un messaggio che indicava questo posto, quindi è possibile che il vostro mandante ci abbia riunito tutti qui. Si tratta solo di un'ipotesi creata dallo strano susseguirsi di coincidenza ma comunque plausibile. A questo punto non ci resta che proseguire in questa faccenda e sarei be lieto di aiutare anche a scopo di ricerca
  25. Egnir Le coincidenze capitano, più spesso di quanto non si possa credere. Detto questo, troppe coincidenze tutte insieme fanno in effetti pensare ad uno schema. Di preciso, a cosa dovrebbe servirvi questa seduta spiritica? Avete intenzione di evocare un morto in particolare?
  26. Koolvind Ed e'in questo momento che il mio sguardo indagatore si posa sullo spilungone. Occhi tesi e proiettati ad individuare il dubbio che mi si sta palesando in mente: "ma mi starà prendendo in giro, o dice la verità?" Qua ci sono troppe coincidenze, mio caro spilungone.. Poi vago con lo sguardo a cercare di capire se ci sia qualcuno altro che ci sta guardando ..non é che qualcuno qua vuole farci un bello scherzo e ci ritroveremo morti prima che sorga il sole?
  27.  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.