Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By aza

Armature vs Armi da fuoco rinascimentali – Historia

ATTENZIONE: Questo articolo è la seconda parte del precedente sulle armi da fuoco: prima di proseguire la lettura, potete mettervi in pari cliccando qui!
Abbiamo visto come le armi da fuoco siano apparse clamorosamente nei campi di battaglia dell’europa di metà ‘300 e nei secoli successivi si siano affermati anche nelle loro forme “manesche” (cioè utilizzabili da una persona sola, “a mano”, come un archibugio).
Questo però non ha portato a un’immediata scomparsa delle armature, e anzi per secoli esse hanno continuato a prosperare fornendo spesso una protezione importante a chi le indossava, persino contro i temibili archibugi. Ma come hanno fatto?
Andiamo a scoprirlo insieme!
FERRO E ACCIAIO

Ricostruzione di altoforno rinascimentale, Deutsches Museum (Foto CC0)
L’acciaio è una sostanza metallica, una lega di Ferro e Carbonio. Per quanto la sua invenzione sia comunemente associata all’età moderna, in realtà nella lavorazione alla forgia del ferro, il carbonio presente nel carbone della forgia stessa va a legarsi con il ferro formando uno strato superficiale di lega ferro-carbonio. L’effetto di questa lega può essere di vario tipo, come andremo a vedere, in base alla percentuale di carbonio e ai metodi di raffreddamento di questo. 
Significa comunque che, in un certo qual modo, si hanno le prime armi e armature costituite parzialmente d’acciaio sin dall’età del ferro.
Pensare inoltre che, nell’antichità, si usasse come materiale di partenza il ferro puro è un’imprecisione: la maggior parte del ferro, infatti, si otteneva dalla fusione dei minerali ferrosi attraverso una fornace, operazione che lasciava sempre delle inevitabili impurità nel metallo.
Alle temperature della fornace, infatti, il ferro non si liquefà mai del tutto, ma viene in qualche modo a “colare” dalla pietra in una sostanza viscosa che si porta inevitabilmente dietro impurità della roccia d’origine.
Le caratteristiche della fornace, oltre a determinare la qualità del metallo finale, limitano anche la quantità di materiale ottenibile in un singolo processo.
Si tendeva, infatti, a partire da un’unica massa di metallo per costruire oggetti poiché saldare più pezzi metallici avrebbe portato a caratteristiche fisiche peggiori.
Per ottenere singole masse di metallo maggiore, tuttavia, sono necessarie fornaci più grandi che richiedono a loro volta temperature maggiori non banali da raggiungere!
Per amor di completezza, anche se non tratteremo qui l’argomento, sono state prodotte invece nel medioevo lame d’acciaio di altissima qualità ottenute battendo insieme lamine metalliche diverse in quello che è comunemente noto come “acciaio a pacchetto” o “acciaio di Damasco”.

In “Ryse: Son of Rome” il protagonista indossa una tipica Lorica Segmentata.
Nel mondo antico, l’impero romano aveva costruito delle fornaci più grandi e calde, necessarie per ottenere lamine abbastanza grandi da costituire le piastre della Lorica Segmentata: l’armatura a piastre più famosa del periodo pre-medievale e che tutti noi identifichiamo oggi come la classica protezione del legionario imperiale.
Tuttavia la lenta fine dell’impero e l’abbandono di tali corazze in favore della più economica Lorica Hamata, a tutti gli effetti un cotta di maglia, portarono al disuso di tale tecnologia.
La capacità di ottenere piastre di dimensioni considerevoli tornò in auge con l’invenzione, verso la metà del ‘300 (ma diffusasi successivamente), dell’altoforno, una fornace in grado di raggiungere dimensioni e temperature capaci di fondere completamente il ferro.
Oltre a permettere di ottenere agglomerati metallici di dimensioni considerevoli e molto più poveri di impurità, l’altoforno produce una lega di ferro ad alto contenuto di carbonio, chiamata ghisa.
A differenza del ferro, che deve essere battuto per essere lavorato, la ghisa, trovandosi allo stato liquido quando esce dall’altoforno, può essere versata in uno stampo per produrre lavorati per fusione, in modo simile al bronzo.

BOOM! (Assassin’s Creed: Brotherhood)
Tuttavia questo tipo di lega, pur essendo usata all’epoca per la creazione di cannoni e relativi proiettili, è inadatta alle altre armi e armature poiché troppo fragile (come vedremo dopo).
Per ottenere invece un materiale lavorabile e adatto a tali armamenti, la ghisa veniva soggetta a un successivo trattamento di raffinazione, nella quale veniva nuovamente riscaldata in un ambiente ricco di ossigeno: in questa maniera, oltre a eliminare ulteriori scorie, parte del carbonio presente nel materiale si legava all’ossigeno formando anidride carbonica e abbandonando il metallo.
Questo processo forniva come risultato una lega di ferro con percentuale di carbonio inferiore al 2%, cioè quello che noi chiamiamo Acciaio!
PROPRIETA’ MECCANICHE
Due sono le proprietà meccaniche dell’acciaio che ci interessano: la sua Durezza e Tenacità.
La durezza è la resistenza, da parte del materiale, alle deformazioni: essa dipende sostanzialmente dal tipo di struttura che assumono gli atomi in toto all’interno del metallo.
Abbiamo già parlato di materiali duri in questo articolo sulle proprietà fisiche di armi e armature
La presenza di carbonio all’interno del ferro è in grado di raddoppiare la durezza rispetto al ferro ricco di scorie ottenuto mediante la fornace: per aumentare ulteriormente tale proprietà è necessario temprare il metallo, ovvero regolare come esso si raffredda dopo aver raggiunto una temperatura sufficiente a “riorganizzare” la struttura interna della lega.
Nel medioevo era uso comune una tempra non rapidissima in grado di formare un acciaio duro 3-4 volte il ferro ottenuto dalla fornace: è possibile invece temprare rapidamente il metallo, formando un acciaio estremamente duro, fino al doppio del precedente.
Tuttavia, questo tipo di tempra rischia di rendere l’acciaio fragile ed è dunque inadatto ai nostri scopi.
Ma cos’è la fragilità?

Perfino le armi più dure possono rompersi – Narsil, dalla trilogia del signore degli anelli
Un materiale si dice fragile se è facile spezzarlo: l’esempio classico di materiale duro e fragile è il vetro, che è difficilissimo da deformare ma si rompe con facilità.
La capacità di resistere alla rottura di un materiale è detta Tenacia ed è la caratteristica più importante per le armature: infatti la tenacia di un metallo definisce quanta energia è necessaria per perforarlo.
Questa energia dipende dalla qualità del materiale: un acciaio con un contenuto di carbonio dello 0.85%, ad esempio, ha una tenacia fino a 3-4 volte maggiore rispetto a quella del ferro di bassa qualità.
ENERGIE DI PENETRAZIONE
Per calcolare l’energia necessaria per penetrare una piastra di un’armatura entrano in gioco i seguenti fattori:
la forma dell’arma usata; lo spessore della corazza; la qualità del metallo; l’angolo con il quale il colpo incide sulla corazza. Partiamo dalla prima: come già detto nell’articolo sulle proprietà delle armi e armature (che trovate qui), la forma dell’arma, o meglio, della parte dell’arma che colpisce l’armatura definisce la pressione che essa è in grado di impartire: minore la superficie di contatto, maggiore è la pressione, minore è l’energia necessaria per perforare un materiale.
Si capisce dunque subito che le frecce, pur avendo energie decisamente inferiori a disposizione, sono molto più efficienti dei proiettili, che all’epoca consistevano in delle semplici sfere metalliche (da cui “pallottola”), e anche le lame, per risultare efficaci contro le armature, devono essere il più piccole possibili.
Mantenendo dunque il nostro studio unicamente sulle armi da fuoco, andiamo a vedere quanta energia serve a una pallottola per perforare una corazza.
Una stima delle energie a disposizione per vari tipi di armi da fuoco è stata fatta nella prima parte dell’articolo che trovate qui
Se partiamo ci riferiamo ancora una volta all’appendice di The Knight and the Blast fournace, partendo da una corazza spessa due millimetri di acciaio di buona qualità vediamo che servono poco più di 800 J affinché un’arma da fuoco perfori una simile corazza: immaginando di poter aggiungere 150 J extra per perforare ulteriori protezioni sottostanti (come imbottitura e cotta di maglia) vediamo che una tale armatura è ben lontana dal proteggere da un colpo di archibugio a distanza ravvicinata.
Tuttavia, una simile armatura ha ampio spazio di manovra per quanto riguarda il suo spessore.
L’energia necessaria per perforare un’armatura cresce come il suo spessore elevato alle 1.6: in pratica, raddoppiare lo spessore triplicherà (all’incirca) l’energia necessaria per perforare l’armatura.
Vediamo dunque che la stessa armatura spessa 3 mm richiede quasi 1900 J per essere perforata e un esorbitante 3800 J se portata a 4 mm, ponendo quindi il cavaliere al sicuro anche dai colpi dei primi moschetti!

Armatura da corazziere del ‘600, Morges military museum
Queste spesse armature, tuttavia, risultavano estremamente pesanti e furono in uso principalmente dopo il ‘600: infatti, con l’avvento degli eserciti nazionali, i vari regnanti cominciarono a ricorrere ad armamenti di massa, producendo corazze più spesse ma di qualità inferiore, riducendo l’energia necessaria a perforarle a un 50-75% di quella di un buon acciaio: queste armature, più che assicurare una protezione totale contro i nemici, servivano a ridurre il rischio di morte di un proiettile sparato da lontano.
L’estremo peso di queste protezioni portò a produrre armature complete solo per la cavalleria, andando a creare la figura del corazziere, cavaliere pesante con armi da fuoco, mentre la fanteria andò pian piano a ridurre l’armatura a pochi pezzi, principalmente il busto e l’elmo.
Un’altra opzione era ovviamente puntare su acciai di qualità migliore: i più raffinati potevano aumentare di un ulteriore 50% l’energia necessaria alla penetrazione, rendendo ad esempio la precedente corazza a piastre da 2 mm impervia ai comuni archibugi.
L’ultimo elemento da tenere in conto è l’angolo di incidenza tra il proiettile e la piastra: infatti, se il proiettile non raggiunge perpendicolarmente la corazza, esso tenderà a dissipare la sua energia e dunque l’energia necessaria alla perforazione verrà moltiplicata per un fattore pari all’inverso del coseno dell’angolo di incidenza.
Ricordiamo che il coseno è una proprietà degli angoli ed è un fattore compreso (per angoli inferiori ai 90°) tra 0 e 1: famosi valori sono circa 0.8 per un angolo di 30°, circa 0.7 per uno di 45° e 0.5 per uno di 60°.
Un proiettile che raggiunga una piastra con un angolo di trenta gradi richiederà il 25% circa di energia in più per perforarla: questo fenomeno non deve essere necessariamente causato dalla scarsa mira o fortuna del tiratore, infatti le armature venivano costruite con delle forme arrotondate o angolose proprio per far sì che i proiettili colpissero il bersaglio in maniera non perpendicolare.
Ovviamente quelli che stiamo facendo sono ragionamenti di massima: in diversi momenti e zone dell’europa post-medievale abbiamo visto una grande varietà nella qualità, forma e fattura di armi e armature. Un problema annoso, ad esempio, era quello della disomogeneità degli acciai, ovvero l’impossibilità di costruire oggetti (come armature) in acciaio le cui proprietà fisiche fossero le stesse in tutti i punti: in questo modo era possibile che due colpi sostanzialmente identici, raggiungendo punti diversi dell’armatura, ottenessero risultati di penetrazione diametralmente opposti.
Inoltre, con l’avanzare del tempo, anche le energie delle armi da fuoco sono andate via via ad aumentare: ad esempio un moschetto del 1600 poteva arrivare, con la giusta polvere da sparo, a imprimere quasi 4000 J di energia al proiettile. La presenza inoltre di miglioramenti bellici come la rigatura della canna, in grado di imprimere al proiettile un moto elicoidale che ne stabilizzasse la traiettoria, e le cartucce per rendere il caricamento più rapido resero indubbiamente le armi da fuoco sempre più letali.
IN CONCLUSIONE…
Le armature del rinascimento erano, in generale, in grado di proteggere chi le indossava dai proiettili delle armi da fuoco a patto che esse fossero relativamente leggere (pistole e in parte archibugi) e/o facessero fuoco da abbastanza lontano. Per quanto si tratti di condizioni apparentemente poco interessanti, ricordiamo comunque che in assenza di armatura un proiettile in tali condizioni sarebbe indubbiamente letale, se colpisse zone vitali!
La protezione poteva essere ottenuta e migliorata andando ad agire sulla qualità dell’acciaio, sullo spessore della corazza e sulle sue forme: questi fattori portarono, da un lato, allo sviluppo di armature molto costose, in grado di proteggere i ricchi signori dai proiettili più comuni, dall’altro a una produzione massiva di corazze di bassa qualità molto pesanti, che proteggevano interamente solo i reparti di cavalleria mentre i fanti si limitavano ad indossarne alcune porzioni.

L’azza: un letale mix di ascia, martello e lancia. Photo by Javy Camacho.
Questo sviluppo dell’armatura ebbe effetto anche sulle armi da mischia: da una parte, infatti, nel ‘400 si ha il massimo splendore delle armi in asta, come le alabarde o le temutissime azze e martelli da guerra, in grado di minacciare i nemici più corazzati grazie a una letale combinazione di massa, leva e spunzoni o piccole lame d’ascia in grado di penetrare più facilmente l’armatura.
Le picche, inoltre, diventeranno elemento fondamentale del campo di battaglia prima dell’invenzione della baionetta, in grado di minacciare sia la cavalleria, nello specifico tenendo a distanza i cavalli, sia la fanteria dall’armatura ridotta.
Nella prima metà di questo periodo nascono nuove spade per affrontare nemici corazzati come lo stocco, che non è il rapier inglese come Dungeons & Dragons ci suggerisce ma l’estoc, una spada a lama triangolare da infilare nelle giunture delle armature nemiche, oppure come lo spadone (zweihander, montante ecc) di dimensioni ragguardevoli e di importanza strategica nella lotta alle formazioni di picchieri.
La riduzione dell’armatura da fanteria, tuttavia, porterà successivamente all’invenzione di spade più sottili e agili come la striscia, che è il vero rapier di Dungeons & Dragons, un’arma eccezionale nei colpi di punta, o come la sciabola che rappresenterà il simbolo della cavalleria fino alla sua scomparsa nel ‘900.

Insieme di armi rinascimentali, tra cui un peculiare stocco con guardia a testa di martello
BONUS – Cosa giocare?
Se la sfida tra armi da fuoco rinascimentali e armature vi appassiona e volete provare l’ebbrezza di metterle a confronto, se vi piacciono i  giochi di ruolo (e se non vi piacciono è probabilmente perché non li avete provati), non posso che consigliarvi ampiamente Historia!

Historia è un’ambientazione tutta italiana per Dungeons & Dragons (quinta edizione) che vi cala in un rinascimento popolato da… animali antropomorfi!
Lungi dall’essere un mondo “carino”, Historia vi porrà in mezzo a intrighi, lotte politiche, battaglie campali, dilemmi etici, un mondo dove Alchimia, Magia e Religione si sfidano ogni giorno dove Spade, Armature e Pistole vivono fianco a fianco.
VAI AL KICKSTARTER!
Oltre a ciò, in ambito videoludico, abbiamo recentissimo Greedfall, ambientato in una versione fantasy dell’età delle esplorazioni, dove le armi da fuoco si incontrano ogni giorno con le corazze dell’acciaio migliore… con un pizzico di magia!
Inoltre, ha decisamente fatto scuola Mount & Blade: With Fire and Sword, l’espansione standalone del mitico Warband, passata purtroppo in sordina, che ci pone nel complesso panorama dell’europa orientale di metà ‘600, durante la rivolta cosacca contro il commonwealth Polacco-Lituano (per inciso, è grazie a questo titolo che so dell’esistenza di suddetto commonwealth…).

Come non citare poi la saga di Ezio di Assassin’s Creed, dove le armi da fuoco, appena accennate in Assassin’s Creed 2, si fanno sempre più presenti nei seguenti Brotherhood e Revelations, come a mostrare la lenta ma inesorabile diffusione di queste armi nel rinascimento.
E già che citiamo Ezio, non possiamo non guardare le produzioni italiane: se vi piacciono i librogame e i giochi di ruolo non posso che consigliarvi la saga di Ultima Forsan, ambientata in un macabro rinascimento assediato dai non morti dove solo le nuove tecnologie del ‘500 potranno tenere i nostri eroi in salvo dagli abomini!

Uno degli autori, Mauro Longo, famoso autore di librogame italiano nonché gestore del blog Caponata Meccanica e di una pagina su libri da tavolo per bambini (Bambini e Draghi), ha scritto numerosi libri game di Ultima Forsan e inoltre alcuni romanzi ambientati sempre in questo periodo come Guiscardi senza Gloria e il fabbricante di spettri. 
Se l’argomento vi è piaciuto, vi invito a leggere The Knight and the Blast Furnace di Alan Williams. Se invece cercaste una lettura (lievemente) più leggera, questo stesso argomento è stato affrontato e approfondito nel 2008 sul blog Baionette Librarie del mitico Duca, alias Marco Carra, con una serie di articoli sulle armi e gli acciai, più tecnici, che potete trovare qui.
Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2019/10/01/armature-vs-armi-da-fuoco/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.  
Read more...

Mike Mearls è tornato nel D&D Team

In un articolo di qualche settimana fa vi avevamo segnalato alcuni importanti cambiamenti all'interno del D&D Team, ovvero la squadra della WotC impegnata nella creazione della 5a Edizione di D&D. In particolar modo, in base ad alcuni tweet pubblicati da Jeremy Crawford era sembrato che Mike Mearls (assieme a Crawford uno dei Lead Designer della 5e) non facesse più parte del Team e che, dunque, non avesse più alcun ruolo nella produzione di D&D. Crawford, infatti, rispondendo a un utente aveva affermato che Mearls "non lavora più nel team del GDR da tavolo e non lo fa da un certo momento dell'anno scorso" (riferendosi al 2019).
Durante una puntata del Dragon Talk di qualche giorno fa, tuttavia, il nuovo Produttore Esecutivo di D&D Ray Winninger (divenuto di recente il capo del D&D Team) ha dichiarato che "Mike Mearls è tornato a lavorare di nuovo a tempo pieno sul Gdr, dopo aver diviso per noi il suo tempo tra D&D e alcune cose legate a un videogioco. Adesso è tornato". Potete ascoltare le sue parole nel seguente video, a partire dal minuto 18:42:
In sostanza, sembra proprio che Mike Mearls non abbia abbandonato il suo lavoro all'interno del D&D Team, ma che negli ultimi mesi abbia semplicemente ricevuto dalla WotC l'incarico di collaborare con Larian Studios, software house belga, per la creazione del videogioco Baldur's Gate III (di cui vi avevamo parlato in questo articolo). Mike Mearls, dopotutto, nel giugno del 2019 aveva partecipato all'E3 2019 proprio in occasione dell'annuncio di Baldur's Gate III, così da ufficializzare la collaborazione tra la WotC e la software house videoludica (come è possibile notare da questo video pubblicato proprio in quei giorni). E' molto probabile, quindi, che nell'ultimo anno Mearls abbia lavorato come consulente dei Larian Studios, in modo da fornire loro tutte le informazioni su D&D necessarie per la creazione del gioco, come i dettagli narrativi sui Forgotten Realms o le regole della nuova edizione. In base a quanto dichiarato da Winninger, dunque, possiamo ritenere che Mearls abbia terminato il suo impegno e che, quindi, possa di nuovo lavorare a tempo pieno sul Gdr cartaceo come faceva prima.
Read more...

D&D 5E: avventure gratuite dalla Kobold Press

Articolo di Morrus del 19 Maggio
La Kobold Press ha rilasciato gratuitamente Prepared!, un'avventura per D&D 5E, come parte della sua iniziativa "Al Sicuro a Casa con Kobold Press". Entrate nel loro sito e usate il coupon SaferAtHomeWeek2.

 
I vostri giocatori stanno andando alla deriva?
Una dozzina di Avventure Autoconclusive per la 5a edizione per i Livelli 1-15.
Non dovrete più avere paura: Prepared! offre ai DM delle rapide soluzioni per movimentare le campagne e far divertire i giocatori mentre pensate alla vostra prossima mossa. Al suo interno troverete, infatti, delle brevi avventure autoconclusive per ogni ambiente, compreso:
Una fabbrica aliena dove delle vittime sono risucchiate della loro essenza vitale e vengono trasformate in orrori eterei Un laboratorio alchemico abbandonato dove è stato lasciato un assistente mostruoso La caduta letterale del cielo ai piedi degli avventurieri Alcuni goblin che hanno costruito una strana "fortezza" in un fosso a lato di una strada Una misteriosa terrazza di pietra spuntata fuori dalla neve, con un antico macchinario che scintilla dal livello più alto ...e altro ancora, tutto con le bellissime mappe di Meshon Cantrill! Con Prepared! il designer Jon Sawatsky ha creato una dozzina di scenari fantasy per la 5a edizione, utilizzabili in ogni ambientazione con PG di vario livello. Non correrete più il rischio di trovarvi senza nulla di pronto!
Queste avventure presentano dei mostri provenienti sia dal Manuale dei Mostri canonico di D&D 5E che dal Tome of Beasts.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/free-d-d-adventure-from-kobold-press.672206/
Read more...

È iniziata la campagna del Book of Fiends 5E

Articolo di Morrus del 21 Maggio 2020
La Green Ronin ha lanciato una campagna di crowdfunding per il Book of Fiends, un manuale con copertina rigida riguardante demoni, diavoli e altri cattivoni assortiti.

L'originale Book of Fiends uscì nei primi anni 2000 per D&D 3.5. Univa Legions of Hell e Armies of the Abyss, i due libri precedenti della Green Ronin (all'epoca il primo dei due era uno dei miei libri di terze parti preferiti per la 3.5 ).
Quello di cui parliamo ora sarà un manuale di 200 pagine con oltre 130 demoni, diavoli e abitanti del piani inferiori. Vi troverete i Signori degli Inferi, i Principi dei Demoni, gli Esarchi di Gehenna e mostri di GS 0-31.
La campagna di crowdfunding si svolge su GameOnTabletop e potete prendere il PDF per $25 o il manuale cartaceo con copertina rigida per $50.
Tratto dalla presentazione ufficiale

Perché Game on Tabletop e non Kickstarter? Chris Pramas di Green Ronin risponde:
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/green-ronins-book-of-fiends-for-5e.672252/

Link alla campagna di crowdfunding: https://www.gameontabletop.com/cf372/the-book-of-fiends-5e.html
Read more...

Il prossimo supplemento di D&D 5e sarà annunciato il 18-20 Giugno

Durante un evento streaming organizzato sul Twitch ufficiale di D&D, il D&D team ha rivelato che il 18-20 Giugno 2020 sarà organizzato il tradizionale evento live annuale su D&D 5e, durante il quale verranno fatti annunci riguardo a ciò che ci attende per la 5e nella seconda metà di questo anno. Più precisamente, il comunicato stampa ufficiale rilasciato dalla WotC (di cui troverete una traduzione più in basso) rivela che durante questa occasione saranno annunciati "il nuovo setting e la nuova Storyline", il che potrebbe significare che la prossima Avventura per D&D 5e potrebbe essere collegata a un'ambientazione diversa rispetto a quelle già rilasciate oppure a una regione dei Forgotten Realms ancora non esplorata.
Durante questo evento, inoltre, intitolato D&D Live 2020: Roll w/ Advantage, la WotC organizzerà alcune campagne giocate dal vivo, masterizzate da Chris Perkins e Jeremy Crawford del D&D team e dall'attrice Deborah Ann Woll (Daredevil), e nelle quali giocheranno diversi attori (Amy Acker, Janina Gavankar, Matthew Lillard, Sam Richardson, Felicia Day, Brett Gelman, David Harbour, Brandon Routh, Maitreyi Ramakrishnan e Martin Starr) e diverse superstar della WWE (Alexa Bliss, Tyler Breeze, Dio Maddin, Ember Moon e Xavier Woods).
D&D Live 2020 sarà un evento organizzato totalmente in streaming a causa del COVID-19 e potrà essere seguito sul canale Twitch ufficiale di D&D e sul sito dungeonsanddragons.com, secondo il calendario presentato sul sito ufficiale della WotC. Oltre che per annunciare i futuri supplementi per D&D 5e, l'evento sarà organizzato anche per raccogliere denaro da dare in beneficenza ai bambini in qualche modo colpiti dal COVID-19.
Proprio per questo motivo la WotC ha deciso di mettere in vendita una nuova breve avventura per D&D 5e, intitolata Return to Glory, il cui ricavato sarà totalmente devoluto alla campagna di raccolta fondi Red Nose Day, dedicata al sostegno dei bambini poveri. Return to Glory è un'avventura per PG di livello 6-8 e può essere acquistata su DMs Guild.

Qui di seguito potete leggere la traduzione del comunicato stampa rilasciato dalla WotC su D&D Live 2020:

Fonti:
https://www.enworld.org/threads/wotc-announces-an-impending-announcement-new-setting-storyline.672260/
https://dnd.wizards.com/dndlive2020
Read more...
Bomba

Capitolo Venticinque – La scommessa di un traditore

Recommended Posts

Capitolo Venticinque – La scommessa di un traditore

Quel giorno le onde del Mare delle Meraviglie fendevano dolcemente il Dragone d'Oro, il veliero della famiglia Ivarstill, mentre esso si dirigeva verso le coste del Katai, appena dopo l'allontanamento del gruppo Eipherys Silverstar, la giunonica cugina di Chandra, osservò i membri della spedizione che avevano scelto di proseguire nella missione di recupero Non credo di potervi dire molto di più di quello che hanno già detto le teste coronate che vi hanno chiesto di imbarcarvi in questa storia esordì la sangue di drago dai capelli color argento Quello che vi dirò io è di non correre rischi inutili, qualora le cose si complichino. Benchè portare al sicuro il generale sia la vostra missione, le vostre vite sono più importanti di quelle di un ufficiale del Katai.

Ho divinato poco fa il generale Yodogawa, in questo momento dovrebbe essere da solo nella sua stanza. Mi hanno detto che tra di voi vi sono utilizzatori di teletrasporti, quindi per questa volta il mio ruolo sarà solo di supporto logistico Eipherys si puntò l'indice contro il petto Qualora abbiate difficoltà non esitate a contattarmi con un Inviare e vi risponderò subito. Attenderemo il vostro ritorno sul Dragone d'Oro, che fermeremo dopo la vostra partenza

Beh... bando agli indugi! disse quindi la nipote di Anzalisilvar, prima di muovere le mani e richiamare il potere arcano necessario al viaggio che stava per far intraprendere agli eroi di Firedrakes, cantando mentre il dweomer fluiva dal suo corpo fino alle sue mani. Dato il numero elevato dei partecipanti, furono necessari due incantesimi per trasportare il gruppo, in quello che sarebbe dovuto essere un viaggio istantaneo.

Almeno in teoria.

All'inizio tutto si svolse in maniera regolare, quando Chandra, Sharifa, Golban e Trull per primi sentirono la ormai consueta sensazione di vuoto sotto i piedi e la sfocatura che dissolse attorno a loro la nave e il mare. Ma quando i quattro sentirono di precipitare all'interno di un vortice oscuro, inframezzato da lampi color ambra e perla, essi capirono che qualcosa doveva essere andato storto. In quella caduta che pareva infinita, essi sentirono prima e poi videro sopra di loro Winn'Ier, Tom Po e Bjorn, la seconda squadra che li avrebbe dovuti raggiungere in seguito. La caduta pareva più veloce del più rapido dei draghi, ma pure più lenta di quanto essi percepivano dovesse essere. In risposta a quei loro dubbi, sotto di loro, si stagliò una colonna di pura oscurità, un pilastro più nero delle oscurità marine munito di propaggini. La massa oscura non li aggredì, lasciando solo che essi la attraversassero mentre precipitavano. L'impatto fu scioccante, simile ad un arrivo repentino nelle stanze più fredde del palazzo della Regina del Gelo, i corpi dei viaggiatori che furono scossi da quella tremante essenza di malignità che li avvolgeva e minacciava di soffocarli, il sangue che pulsava all'interno delle orecchie...

Poi tutto finì. I sette viaggiatori sentirono dapprima un solido terreno sotto di loro, poi poterono contemplare la stanza in cui erano giunti. Essa non era altro che un'ampia stanza scavata nella roccia, il cui lussuoso arredamento non era in grado di mascherare. Il pavimento era in buona parte coperto da un tappeto in tessuto viola, con draghi stilizzati color pece stilizzati in esso, impregnato d'acqua a causa di una infiltrazione presente in una delle pareti, che aveva già “mietuto” tra le sue vittime parte del letto, che mandava un odore pungente, e un comodino. Un'armatura finemente lavorata era appesa per un gancio a una distanza sicurezza, così come una scrivania era stata spostata sul lato opposto. Sopra di essa una lampada ad olio illuminava fiocamente l'ambiente e un foglio di pergamena, fresco di inchiostro, posata vicino ad essa.

Il contenuto della lettera

Spoiler

I dannati nani si stanno ribellando ancora una volta, nel livello inferiore delle miniere. Devo recarmi lì immediatamente

La porta non era chiusa, così che gli avventurieri poterono con prudenza farsi un'idea dell'ambiente circostante. Essi dovevano trovarsi all'interno di una montagna o al di sotto del livello del terreno, quasi al termine di un lungo corridoio in cui altre porte in legno, simile a quella che chiudevano la stanza in cui erano appena giunti, erano presenti. Il corridoio, nel senso opposto, si dirigeva verso un fondo illuminato. Prima di tale termine, dirimpetto l'una all'altra, si trovavano due grandi doppie porte con battenti rinforzati. Di Yodogawa Hisashi nessuna traccia.

x tutti

Spoiler

 

Come ad ogni capitolo taggo tutti i partecipanti (consiglio l'iscrizione al capitolo per non perdersi neanche un aggiornamento)

@Minsc  @PietroD  @Fezza @Ian Morgenvelt @AndRe89

@Pippomaster92  @Plettro

Checkpoint nella notte tra il 31 luglio e l'1 agosto per la prossima direzione intrapresa dal gruppo. Tra le opzioni disponibili ci sono:

-Gruppo di stanze attigue

-Stanza dalla grande porta a destra

-Stanza dalla grande porta a sinistra

-Fondo del corridoio

I pg sono consci di essere in territorio nemico e che l'esplorazione potrebbe richiedere notevoli risorse. Per effettuare al meglio ciò è necessario che mi sia indicato, per ognuna delle seguenti abilità, colui che effettuerà i lanci (ipoteticamente il migliore nell'abilità in questione, ma sta a voi decidere). Le abilità necessarie sono: Ascoltare, Cercare, Disattivare Congegni, Osservare, Percepire Intenzioni, Professione (minatore), Scassinare Serrature.

Inoltre tutti i pg sono tenuti a fornire i propri tiri salvezza.

Data la preparazione delle mosse sono richieste le manovre preparate da Trull e Winn'Ier come warblade.

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull 'non sono un minatore' Tanner

Il fu nano si rese conto che orientarsi là dentro avrebbe richiesto l'esperienza di un minatore, mentre tutta la sua conoscenza militare sarebbe servita a ben poco. Se solo avesse dato ascolto alle lezioni di scavo, da giovane nano ad Huruk-Rast... ma aveva tributato a quelle ancora meno attenzione che alle lezioni di forgiatura, poiché non era attratto dai picconi più di quanto fosse attratto dai martelli.

“Se solo dovessimo arrivare fino ai nani, potrei guidarne la rivolta.” l'enunciazione pura e semplice di una possibilità, non di un desiderio, a favore dei compagni. Sebbene davvero l'idea che là dentro ci fossero nani schiavizzati gli faceva ribollire il sangue mezzelfico. Tuttavia sapeva bene che solo vincendo la guerra avrebbero davvero liberato per sempre tutti i nani d'oriente, e non solo quelli in questa miniera, dal giogo cui erano sottoposti.

“Sono ben poco abile, in esplorazione, ma se dovessimo incontrare il generale, ho una maschera che può aiutarmi a comprendere le sue intenzioni al di là delle sue parole. Posso prestarla a qualcuno di voi, per potenziare le sue capacità, altrimenti la userò io stesso.” guardò Chandra, in particolare, mostrando una maschera incantata acquistata durante il ballo in maschera, appunto, alla Corte di Re Augustus.

Spoiler

Ascoltare, 2

Cercare, 4

Disattivare Congegni, 1

Osservare, 6

Percepire Intenzioni, 10 [inclusa la maschera +5, che però presterebbe volentieri]

Professione (minatore), Generico punteggio Wis: +1 a minatore [non ha gradi nella professione].

Scassinare Serrature 2

WARBLADE:

Spoiler

Manovre del Warblade [già tutte attive, si consumano quando le usa e le puo' ricaricare alla maniera del Warblade, cioè con una Swift + attacco melèe]:

- Wall of Blades (Warblade)

- Moment of Perfect Mind (Warblade)

- Iron Heart Surge (Warblade)

("You can recover all expended maneuvers with a single swift action, which must be immediately followed in the same round with a melee attack or using a standard action to do nothing else in the round (such as executing a quick, harmless flourish with your weapon). 

CRUSADER:

Spoiler

Stance conosciute:

Thicket of Blades  [sempre pronta e attiva] (del Crusader)

Manovre Crusader [ne conosce cinque, a inizio combattimento ne ha attive solo due a caso e via via si sbloccano le altre. Si ricaricano  automaticamente, quando non ne ha delle altre da usare]:

- Douse the Flames (Crusader)

- Battle Leader's Charge (Crusader)

- Defensive Rebuke (Crusader)

- Mountain Hammer (Crusader)

- White Raven Tactics (Crusader)

 

 

Edited by PietroD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Winn'Ier Deh Puh

Winn'Ier si ritrovò in quella lussuosa stanza che apparteneva al generale Yogodawa, solo che... il generale Yogodawa non c'era!
Ehm... il generale Yogodawa non c'è... disse guardandosi attorno Ho un buon'olfatto, dovrei riuscire a sentire il suo odore o... di chiunque altro. 
Il barbaro non sapeva che fare, forse potevano aspettarlo oppure... forse era stato portato via! Dovevano trovarlo!
Potremmo aspettarlo ma... mi pizzicano i peli dell'ascella destra... credo che lo abbiano scoperto, mi sa che bisogna cercarlo! l'orso guardò un'attimo il mezzelfo e anche i nani, ovvio!

Spoiler

Manovre da Warblade preparate: Lightening Recovery, Wall of Blades, Iron Heart Surge.
Stance da Warblade preparate: Punishing Stance.

Abilità: Ascoltare 6

Cercare -1

Disattivare Congegni -1

Osservare 0

Percepire Intenzioni 0 

Scassinare Serrature 3

Utilizzo Scent per provare a percepire eventuali soldati, nel caso ne sentissi l'odore, avvertirei i miei compagni.

 

Edited by Plettro
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sharifa (lizardfolk stregona)

Il viaggio magico non fu semplice come pianificato: uno strano fenomeno colse la stregona di sorpresa, e la donna non poté fare nulla per studiare o comprendere meglio il fenomeno. 

DM

Spoiler

Arcano +10, Piani +4 se serve per capire cosa potesse essere la barriera. Sapienza Magica +14.

"Liberare i prigionieri potrebbe essere un atto molto nobile, ma assai poco pratico. Non potremo portarli con noi, e completata la missione ce ne andremmo abbandonandoli al loro destino di rivoltosi. Forse la strada migliore per aiutarli è risolvere la questione del Katai più rapidamente possibile. A questo proposito, non fermiamoci troppo a lungo" facendo riferimento a quanto visto durante il teletrasporto, aggiunse "Potrebbero averci individuato, in effetti. O forse no, forse quella che abbiamo incontrato era un qualche tipo di barriera per impedirci di uscire...difficile dirlo ora. Dobbiamo però andarcene subito da qui, e suggerisco di raggiungere il generale appena possibile. Non sarà facile, però...forse possiamo trovare un modo. Chandra, se troviamo dei vestiti possiamo camuffarci da soldati del Katai, che te ne pare? Ad una prima vista sarà difficile riconoscerci come intrusi"

DM

Spoiler

Se troviamo a portata di mano degli abiti da soldato (stile soldato a riposo, non un'armatura come quella appesa) Sharifa usa Alter Self (Durata 130 minuti) per assumere l'aspetto di un umano del Katai in età e forma fisica da soldato. 

Statistiche utili
Ascoltare +1
Cercare +2
Disattivare Congegni +1
Osservare +1
Percepire Intenzioni +0
Professione (minatore) +0 (se è intelligenza +1, se è saggezza +0)
Scassinare Serrature +5, non ha gli strumenti. 

In caso sia necessario, Disguise +9 (totale +19 con la magia Alter Self)

CA 22
Tempra 10
Riflessi 15
Volontà 15
+4 TS vs sleep e paralysis, +3 TS contro magie e capacità magiche di fuoco

 

Voto stanza a sinistra

 

Edited by Pippomaster92

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull 'fatalista' Tanner

“Solo nel caso in cui li si incontri, dicevo, potrei tentare di organizzarli. Oppure fare sì che fra loro si sparga l'idea di un nostro intervento perché siano pronti a dare man forte quando ci sarà battaglia. Non abbiamo reclutato i popoli della Savana per vincere il necrodrago? Qui potremmo reclutare dei nani... non lo riterrete molto, ma è un inizio. Ed Huruk-Rast insegna che cominciare dai nani può essere tragico, ma apre le porte a ottimi risultati.” Di fatto, la presa dei draghi cromatici su tutto il continente occidentale era ridotta a zero, e tutto aveva cominciato a concretizzarsi là, con l'alleanza fra i nani della Montagna ed Huruk-Rast.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Golban Brown Drowdson

Come ogni consueta volta venne il momento del teletrasporto. Ormai il paladino conosceva bene quella pratica sfruttata ormai nella maggior parte dei casi. Però stavolta fu completamente diverso. Quello che era iniziato come un normale spostamento arcano si stava trasformando in un salto nell'abisso piu profondo. Sotto di lui percepiva solo una oscurita opprimente, una oscurità in cui stavano cadendo. Un' aura malvagia avvolse il paladino, era una aura mai sentita prima, ma di una potenza inaudita. Solo quando poggio i piedi in un terreno solido senti il suo animo piano piano liberarsi da quella opprimente presenza. Rialzandosi si guardò intorno preoccupato dall'accaduto, pero tutto sembrava tornato alla normalita; erano giunti in quella che sembrava essere la stanza del generale. La stanza risultava vuota, solo una lettera era presente. Da come dice la lettera c'è la possibilità che il generale sia andato a vedere la situazione di questi rivoltosi..non è da escludere che lo possiamo trovare li. rivolgendosi poi a Trull Trull, io ho la capacita di vedere nell'anima delle persone.. questo mi potrebbe permettere di vedere il vero animo di Yodogawa, ma purtroppo non ci da la sicurezza al cento per cento della veridicità dei sui intenti. Poi guardando Sharifa prosegui noi saremo comunque riconoscibili Sharifa...camuffarci sara complicato.  Avanzando e guardandosi attorno per decidere dove proseguire si rivolse agli altri Qualcuno riesce ad orientarsi in questo luogo? Winn'ler tu percepisci la presenza di Yodogawa grazie al tuo olfatto? Inoltre concentrandosi cercò di capire se qualcuno fosse nelle vicinanze.

Spoiler

Faccio individuazione del male, ed in caso avviso gli altri. La scelta di dove andare la lascio a chi ha piu competenze di me in quanto Golban è praticamente "perso" in quei luoghi.

Percepire intenzioni 4 (+eventuale beauty caress)

(le altre abilità sono tutte a zero)

TS 20/23/14

 

 

 

Edited by AndRe89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Bjorn mise delle mani attorno al suo capo quando arrivò nella miniera, prendendo un profondo respiro per fare mente locale su quel traumatico teletrasporto. Aveva usato più volte quella tecnica, ma non aveva mai percepito nulla di simile. 

Master

Spoiler

Psicraft +17 per capire cosa sia successo

La stanza era indubbiamente lussuosa, nonostante mostrasse dei segni di usura dovuti ad una infiltrazione. L'armatura e il mobilio non lasciavano dubbi: era la loro meta. Non vi era però traccia del loro uomo: aveva lasciato solamente un foglio di pergamena, un invito a scendere nei livelli più bassi della miniera. Non mi piace, mi sembra fin troppo simile ad una trappola. Controlliamo le stanze più vicine, potremmo trovare altri indizi. Disse ai suoi compagni indicando la stanza a destra e quella a sinistra. Iniziamo da quella a sinistra, anche se non credo ci siano differenze. Scendere in miniera a placare una rivolta proprio quando siamo arrivati a prelevarlo? Non mi convince. C'è un solo problema, Trull: in questo caso non abbiamo un passaggio sicuro per offrirgli di unirsi al resto dell'esercito. Rischierebbero di trovarsi schiacciati in mezzo alle forze del Katai. Morirebbero eroicamente, ma inutilmente. Potresti però provare a proporgli di tenersi pronti ad agire, anche se dovremmo trovare un modo per inviargli un segnale.

Master

Spoiler

TS: Tempra +9, Riflessi +8, Volontà +16

Ascoltare +11
Cercare +0
Disattivare Congegni +0
Osservare +4
Percepire Intenzioni +13
Professione (minatore) +4
Scassinare Serrature +0, non ha gli strumenti. 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra

Il teletrasporto fu diverso da qualsiasi spostamento dimensionale avessero mai fatto e l'arrivo fu stordente per tutti: Ma che diavolo è stato? 

Guardandosi intorno, non sembrava che Yodogawa fosse nei paraggi, anche se quell'appunto dava un indizio su dove potesse trovarsi: Inutile fomentare una rivolta se non possiamo portare i nani via di qui. Dobbiamo assolutamente trovare il disertore e metterlo in salvo, teniamolo sempre a mente. Io dico di cercare un passaggio per il livello inferiore dopo aver cercato eventuali indizi qui. Facciamo velocemente... 

Spoiler

Voto per la porta im fondo al corridoio per provare a scendere

 

Lancio individuazione del magico mentre controlliamo la stanza, eventuali cassetti ecc

Saienza magica +22

Conoscenze arcane +20

(per capire qualcosa del teletrasporto, individuazione del magico ecc) 

Ascoltare +16

Osservare +5

Cercare +3

Percepire intenzioni - 1

Disattivare congegni +3

Open lock -1

Sense motive -1

TS 7/11/29 (su ts riflessi o tempra uso loresong come azione immediata per avere +4)

Uso l'eternal wand di heroics per avere iniziativa migliorata per 30 miniti

Iniziativa +14 (tiro 2d20 e prendo il migliore) 

Fizban usa giara magica, tengo il corpo nello zaino e la sua anima nello scry shard. Puó percepire essenze vitali entro 60m (non serve linea di effetto, basta che siano sullo stesso piano). Se ne percepisce una più potente ne prova a prendere possesso

CD 32 su volontà

 

Edited by Minsc
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner

“Allora Chandra, tu sarai la nostra avanguardia, coadiuvata dal fiuto di Winn'ler. Dobbiamo capire se le porte abbiano dietro dei nemici prima di aprirle. Ad aprirle, se sono chiuse, ci penserà Sharifa. Bjorn, tu sarai il nostro giudice di intenzioni, prendi la mia maschera, mentre Golban ci dirà cosa si nasconde nell'animo dei nostri avversari. Bjorn, tua sarà anche l'ultima parola in merito alla solidità dei passaggi, dei corridoi, di volte, pavimenti e pareti, mi spiace ammetterlo, ma non me la cavo in questo. I ruoli sono chiari, dunque. Procediamo. Prima di aprire una porta, ogni informazione sarà utile. Comincerei anch'io dalla porta in fondo. Le altre presumibilmente sono ulteriori alloggi.”

@Ian Morgenvelt

Spoiler

Maschera percepire intenzioni +5 in prestito da Trull, se puoi sfruttarla.

 

Edited by PietroD
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Sharifa e Chandra

Spoiler

 

Sharifa Conoscenze (piani) +4+15=19

Sharifa Sapienza Magica +14+3=17

Chandra Sapienza Magica +22+2=24

La scioccante esperienza che le avventuriere avevano provato non aveva precedenti nel loro uso di incantesimi arcani, tuttavia l'entità vista era qualcosa che non si era mai vista su Arth, né sul Piano Etereo. La presenza non aveva portato conseguenze fisiche, ma Chandra capì che era stata in grado di rallentare il loro teletrasporto per alcuni minuti.

 

L'olfatto di Winn'Ier riuscì a percepire un lieve odore mascolino che pareva più forte nella stanza in cui erano giunti, sebbene tale rivelazione si scontrò presto con la realtà dell'ambiente chiuso in cui si trovavano. La traccia era molto labile da seguire, mescolata per di più ad almeno un altro paio di tracce, di cui una quasi insopportabile, appartenente a qualcuno che usava molta acqua di colonia e pareva avere problemi di emorroidi. La traccia sembrava condurre verso il fondo del corridoio. Sharifa e Bjorn tentarono comunque la sorte cercando nella camera dalla ampia porta che si trovava alla loro sinistra.

x Trull e Bjorn

Spoiler

 

Cercare (Trull) +4+1=5

Professione (minatore) (Bjorn) +4+18=22

 

La stanza in cui il gruppo entrò era una postazione di comando. Una bandiera pendeva appesa al muro opposto all'ingresso, uno stendardo rosso con una testa di drago nero impressa. Una scrivania in legno nero, sulla cui superficie erano riposte cataste su cataste di fogli di pergamena, era appoggiata in uno degli angoli della stanza, mentre un tavolo con sedie si trovava sul lato opposto, una delle sedie ribaltate come se il suo occupante fosse andato via in fretta e furia. Una piccola porta di legno occupava una frazione di una delle pareti.

Non vi era nessuno oltre agli avventurieri e l'occasione per leggere alcuni degli appunti fu colta da Bjorn, il quale ebbe modo di studiare quelli che erano i resoconti sulle operazioni in corso nella miniera, focalizzati nell'estrazione del ferro. I dati mostravano un significativo aumento nella raccolta del materiale, ma anche un esponenziale aumento delle morti, molte delle quali attribuite a “gas”. Le rimanenti, comunque, spaziavano da “insubordinazione” e “ribellione” fino a “fame”, passando per “incidente”. Gli eroi non trovarono altro di interessante all'interno di quella postazione.

x tutti

Spoiler

 

Checkpoint nella notte tra l'1 e il 2 agosto per la prossima direzione intrapresa dal gruppo. Tra le opzioni disponibili ci sono:

-Gruppo di stanze attigue

-Stanza dalla grande porta a destra

-Ripostiglio del posto di comando

-Fondo del corridoio

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po

Rincòglionito dal teletrasporto così tanto non lo ero mai stato, eppure mi ero fatto portare più volte dai miei compagni. Sharifa ci disse che poteva essere un modo per non farci andare più via da lì e non potevo che crederle, ma non vedendo preoccupazione sul volto di nessuno.. dovevo preoccuparmi io?
Sarebbe andata come doveva andare

Inoltre.. vomitai. Lo feci in un angolo, sul bordo di quell'umido tappeto che non mi piaceva per niente. Lasciai come ricordo una piccola palla di pelo.
Pazienza, la stanza già puzzava di marcio e non era particolarmente accogliente.

Lasciai andare avanti gli altri e quando Bjorn si mise a leggere quelle pergamene trovate sulla scrivania mi focalizzai sulla piccola porta, non sapendo leggere
Trull, da questa porta secondo te si va nelle miniere? E' piccola e magari la usano quasi solo i nani, riesci a capire qualcosa?
Inoltre.. hai dato un ruolo a tutti, io che faccio?

Cita

Listen, sense motive: +7
Spot: +3
Search, disable device: -1
Open lock: +11

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner

“Lieto di vedere che ti sei ripreso, Tom. Allora tu ti occuperai dei lucchetti e delle serrature, lasciando Sharifa libera di pensare alle sue abilità arcane.

Se te la senti, apri quel ripostiglio. Poi non perderemo altro tempo qui, con le altre porte, procedendo quindi con la porta in fondo al corridoio. Ma ormai siamo in questa stanza, verifichiamo che non ci sia qualcosa di utile al pari del generale.”

I documenti trovati dicevano che la miccia era accesa. Dare una chance ai nani schiavizzati di riguadagnare la libertà e la clandestinità sarebbe stato un bel colpo alle attività minerarie, e quindi all'industriosità delle forge d'oriente. Non era il loro obiettivo primario, ma non avrebbe abbandonato del tutto il pensiero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Winn'Ier Deh Puh

Io sento l'odore di qualcuno... qui vicino non c'è nessuno, però c'è qualcuno in fondo al corridoio! E' un'uomo, forse è Yogodawa! Ma l'odore è molto debole come se... fosse lontano! disse mentre annusava l'aria.
L'uomo orso, da lì in poi, sarebbe stato in prima linea nell'esplorazione delle stanze, pronto a subire gli effetti di eventuali trappole.

Spoiler

Tempra +17 Riflessi +10 Volontà +7

Ascoltare 6 per ascoltare eventuali rumori.
Continuo ad usare Scent in caso sentissi nuovi odori o la traccia si affievolisse. 

 

Edited by Plettro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po

Mmmm.. allora io apro eh, Winn non ha annusato niente qui dietro.. quindi non ci sarà nulla, o magari un corridoio che ci porterà proprio dal tizio che cerchiamo.
Aprii la porta..

Cita

Listen, sense motive: +7
Spot: +3
Search, disable device: -1
Open lock: +11

Ts: 12, 24, 16

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Golban Brown Drowdson

Nella stanza scelta non vi era traccia del generale, vi erano solo dei resoconti delle operazioni svolte in miniera delle fughe di gas...dobbiamo stare attenti anche a quello guardando poi Winn'ler prosegui da come ho capito il tuo olfatto è piu sviluppato del normale, se dovessi sentire qualsiasi odore che inconsueto avvisaci subito. Rispondendo poi alle parole di Tom Po e Winn'ler aggiunse al momento non ho percepito nessuna aura maligna intorno a noi..non dovrebbero esserci pericoli imminenti. Comunque prestiamo la massima attenzione. Direi di finire di esplorare queste stanze e poi seguire la pista indicata da Winn'ler. Abbiamo poco tempo è vero, pero ci potrebbero essere dei documenti importanti, magari qualcosa che ci dia un idea piu chiara sulla questione..visto anche quella strana sensazione provata al nostro arrivo disse il paladino capendo di non essere stato l'unico a percepire quella oscurità.. merita controllare visto che siamo qui. 

Spoiler

Continuo a fare individuazione del male, ed in caso avviso gli altri. Golban vota per ispezionare le varie stanze partendo dal ripostiglio davanti a loro e successivamente, dopo le stanze, in caso seguire la pista del barbaro. 

Percepire intenzioni 20 

(le altre abilità sono tutte a zero)

TS 32/35/26

Buff:

-Beauty caress (+26CHA)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Il guerriero accettò la divisione dei compiti proposta da Trull, prendendo la maschera per indossarla in modo da attivarne gli incantamenti.

Le pergamene che trovò nella stanza erano dei rapporti sulle operazioni della miniera, di cui riuscí ad intuire il significato. La produzione era evidentemente aumentata, così come i morti: se le "insubordinazioni" e la "fame" non fecero che aumentare la sua rabbia, il "gas" lo rese particolarmente preoccupato. Chandra, Sharifa, siete riuscite a capire cosa sia successo prima? Non è un incantesimo di cui ho letto, per quello che so. Chiese alle sue compagne, annuendo poi alle parole di Trull. Sì, se Winn'ler è certo di aver trovato una traccia ci conviene finire di esplorare la stanza e seguirla. Ogni minuto potrebbe essere prezioso per il nostro uomo.

Master

Spoiler

TS: Tempra +9, Riflessi +8, Volontà +16

Ascoltare +11
Cercare +0
Disattivare Congegni +0
Osservare +4
Percepire Intenzioni +18 (grazie alla maschera di Trull)
Professione (minatore) +4
Scassinare Serrature +0, non ha gli strumenti. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sharifa (lizardfolk stregona)

"Non ho idea di cosa fosse. Non ho mai visto o sentito di qualcosa di simile...preoccupante, perché non sappiamo se abbia avuto effetto o meno" rispondo a Bjorn, osservando poi stupita Tom prendere l'iniziativa "Concordo con Bjorn, comunque: ci potrebbero essere trappole, magie e guardiani nelle altre stanze, dobbiamo agire in fretta ma senza rischiare inutilmente...abbiamo tutti troppo da perdere"

DM

Spoiler

Se troviamo a portata di mano degli abiti da soldato (stile soldato a riposo, non un'armatura come quella appesa) Sharifa usa Alter Self (Durata 130 minuti) per assumere l'aspetto di un umano del Katai in età e forma fisica da soldato. 

Statistiche utili
Ascoltare +1
Cercare +2
Disattivare Congegni +1
Osservare +1
Percepire Intenzioni +0
Professione (minatore) +0 (se è intelligenza +1, se è saggezza +0)
Scassinare Serrature +5, non ha gli strumenti. 

In caso sia necessario, Disguise +9 (totale +19 con la magia Alter Self)

CA 22
Tempra 10
Riflessi 15
Volontà 15
+4 TS vs sleep e paralysis, +3 TS contro magie e capacità magiche di fuoco

Trattengo il fiato ogni qual volta non m serve parlare. Sharifa può trattenere il fiato per 64round per volta.

Voto per seguire la pista di Winn'ler

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra

È un qualcosa che ha rallentato il nostro teletrasporto di qualche minuto, ma non padroneggio quelle arti purtroppo, quindi non son dirti molto altro. Dai finiamo di vedere cosa c'è qui e vediamo se troviamo tracce magiche. 

Ad ogni modo - notò la barda - entro una sessantina di metri da noi in ogni direzione non c'è nessuno di particolarmente potente o Fizban l'avrebbe notato, toccherà camminare un po' mi sa... 

Spoiler

Lancio individuazione del magico mantenendo la concentraziime nell'esploraziine finché non devo tirare iniziativa (max 16 minuti) 

Saienza magica +22

Conoscenze arcane +20

Ascoltare +16

Osservare +5

Cercare +3

Percepire intenzioni - 1

Disattivare congegni +3

Open lock -1

Sense motive -1

TS 7/11/29 (su ts riflessi o tempra uso loresong come azione immediata per avere +4)

Iniziativa +14 (tiro 2d20 e prendo il migliore) 

Fizban usa giara magica, tengo il corpo nello zaino e la sua anima nello scry shard. Puó percepire essenze vitali entro 60m (non serve linea di effetto, basta che siano sullo stesso piano). Se ne percepisce una più potente ne prova a prendere possesso

CD 32 su volontà

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Trull, Tom Po e Winn'Ier

Spoiler

 

Trull Cercare (scrigno piccolo) +4+17=21

Trull Cercare (scrigno grande) +4+2=6

Tom Po fa scattare una trappola nello scrigno piccolo

Tom Po Ts Tempra +12+16=28 SUPERATO

Tom Po Scassinare Serrature +11-2+5=14 FALLITO

Tom Po fa scattare una trappola nello scrigno grande

Ago #1 TxC su Tom Po +20+19=39 COLPITO 11 DANNI

Tom Po Ts Tempra +12+8=20 FALLITO 8 DANNI a COS

Tom Po Scassinare Serrature +11-2+16=25 FALLITO

Winn'Ier -1 uso di Ira

 

Tom Po aprì la piccola porta, percependo già al tatto come essa fosse stata rimessa sui cardini piantati nella roccia in maniera non perfetta, tanto che l'apertura portò un fastidioso rumore mentre essa strisciava sulla superficie del terreno. Il piccolo spazio all'interno fungeva non solo da ripostiglio, vista la presenza di un paio di sedie in legno, ma anche da deposito per un pesante forziere in legno, presente in un lato della stanza, e un piccolo scrigno in ottone vicino ad esso. Trull, con zelo, controllò la stanza e i forzieri, entrambi chiusi con dei robusti lucchetti. Il fu nano, dopo un'attenta analisi, assicurò che non vi erano pericoli in agguato e passò l'azione a Tom Po. Il felinide, non disponendo di attrezzi specifici, si dovette ingegnare con quel poco che aveva a disposizione, sfruttando le cinghie delle proprie vesti per tentare di venire a capo delle serrature, cominciando da quella più piccola, la quale si rivelò essere intrisa di una sostanza che minacciò fin da subito di consumare le dita del monaco, che evitò la liquefazione delle proprie falangi. La seconda serratura non conteneva unzioni speciali, ma un feroce meccanismo che scagliò una salva di aghi contro l'Ammazzadraghi, uno dei quali colpì al sopracciglio sinistro lo sfortunato scassinatore. Investito in maniera quasi istantanea da un lancinante dolore al petto, che cominciò a bruciargli quasi fosse stato trafitto da mille falchion infuocati, Tom Po fu costretto ad ammettere la sua sconfitta contro i lucchetti, i quali vennero a quel punto aperti solo in virtù della forza bruta di Winn'Ier, che assumendo la sua più bestiale forma (non quella per la quale era divenuto famoso tra le ninfe) ebbe ragione delle misure di sicurezza poste dai responsabili della miniera.

Lo scrigno più piccolo pareva all'inizio un contenitore di gioie, data la presenza di anelli su misura per nani e diversi preziosi quali rubini, diamanti e zaffiri. Tuttavia un'ispezione accurata rivelò anche un dettaglio più macabro, la presenza di cinque denti d'oro ancora sporchi di sangue, come se fossero stati estratti con poco riguardo per la salute del paziente.

Lo scrigno più imponente conteneva pesanti sacchi di velluto color porpora, tenuti chiusi con dei lacci in pelle e ognuno contenente numerose monete. Che fossero in rame, argento, oro o platino, le monete erano leggermente più grandi e sottili rispetto a quelle a cui gli avventurieri si erano abituati nel corso dei loro viaggi, con una testa di drago riportata su una delle facce e il disegno di un immenso palazzo grande quanto un intero quartiere sull'altra.

A parte il dolore al petto che il monaco continuava a sentire, null'altro vi era di interesse. L'esplorazione diminuiva le proprie strade.

x tutti, riassunto dei loot

Spoiler

 

Scrigno piccolo in ottone

-tredici anelli d'oro indossabili da nani (50mo l'uno), un piccolo rubino (900mo), una coppia di diamanti gemelli (500mo l'uno), uno zaffiro della dimensione di un pollice (1000mo), cinque denti d'oro (30mo l'uno)

Scrigno grande in legno

-tredici sacchetti in velluto contenenti monete per un valore complessivo di 2000mo a sacchetto.

 

x tutti

Spoiler

 

Checkpoint nella notte tra il 2 e il 3 agosto per la prossima direzione intrapresa dal gruppo. Tra le opzioni disponibili ci sono:

-Gruppo di stanze attigue

-Stanza dalla grande porta a destra

-Fondo del corridoio

Consiglio ai giocatori di indicare in spoiler la propria scelta, per totale chiarezza e trasparenza. In caso di pareggio vince la parte di cui fa parte colui che ha per primo espresso tale scelta.

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Golban Brown Drowdson

Quello che il gruppo di eroi trovò fu solo due forzieri chiusi con meccanismi alquanto complicati. Solo Winn'ler con la forza bruta riusci ad aprirli, essi contenevano materiali preziosi e sacche d'oro forse sono minerali estratti da questa cava... Ancora la ricerca di del generale sembrava arenata, non rimaneva altro che continuare la ricerca. Continuiamo la ricerca, probabilmente ci vorra piu tempo del previsto. Direi di proseguire con le altre stanze, forse troveremo qualcosa di utile stavolta. 

Spoiler

Continuo a fare individuazione del male, ed in caso avviso gli altri. Golban vota per ispezionare le varie stanze attigue. 

Percepire intenzioni 20 

(le altre abilità sono tutte a zero)

TS 32/35/26

Buff:

-Beauty caress (+26CHA)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.