Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Hexcrawl : Parte 7 - Scheda del DM

Un'utile scheda per i DM realizzata per aiutarli a tenere traccia degli esagoni da percorrere, degli incontri e di molti altri elementi importante durante un hexcrawl.

Read more...

Spunti di trama "Serpentini": Fazioni Ribelli - Parte 2

Continuiamo la nostra serie di agganci di trama basati sulle fazioni di Eversink.

Read more...

Death Metal

I metalli sono sempre stati estremamente preziosi per ogni civiltà, ma da dove hanno avuto origine?

Read more...
By Lucane

L'Arte della Legenda: Parte 2 - La Legenda Essenziale

Dal blog The Alexandrian eccovi la seconda parte di una guida rapida alla creazione di una legenda per le nostre avventure. 

Read more...

Tracy e Laura Hickman annunciano la loro nuova ambientazione per D&D 5E: Skyraiders of Abarax

Tracy e Laura Hickman hanno annunciato la loro nuova e inedita ambientazione per le regole di D&D 5a Edizione.

Read more...

Il Teschio di Arkalast


Hicks
 Share

Recommended Posts

Il Teschio di Arkalast

cityscape.jpg

È un rigido pomeriggio d'autunno a Baldur's Gate. Vi fate largo fra gli affollati vicoli della metropoli, attenti a non scivolare sul lastricato bagnato dalla nebbia. Vi trovate nella Città Bassa: tutto intorno a voi è un proliferare di attività, come in un formichiere ben organizzato. Portantini trasportano le merci dei mercanti da un capo all'altro della città, ragazzini muniti di lanterna si offrono di illuminare la via a chiunque sia disposto a pagarli, pescatori assonnati si dirigono verso il porto per la battuta di pesca notturna.

In poco tempo raggiungete la vostra destinazione: la famigerata taverna chiamata la Sirenetta Timida. Qui dovrete incontrare un contatto che vi darà i dettagli sul vostro primo lavoro serio; i vostri capi vi hanno detto semplicemente di sedervi ad un tavolo appartato e chiedere di un tizio di nome Lancal.

La taverna è famosa per essere il ritrovo dei peggiori elementi di Baldur's Gate. Criminali, teste calde, tossici e scommettitori seriali si incontrano qui per ubriacarsi, progettare colpi, iniziare risse e perdere fortune. L'aspetto della taverna è conforme alla sua fama: circondato su tre lati da case luride e magazzini semi abbandonati, l'edificio sembra sul punto di crollare su se stesso.

Una volta dentro, la Sirenetta Timida si apre con un ampio salone centrale, dal quale partono dei corridoi per le stanze secondarie. Sebbene gli avventori non siano ancora molti, la sala è già piena del fumo di tabacco. Nel muro dietro al bancone si trova appesa la statua che dà il nome all'attività: una sirena in legno rozzamente intagliata, simile alla polena di una nave. La statua è decorata da una ventina di mani mozzate: si dice che appartengano agli avventori che abbiano tentato di non pagare il conto. La leggenda vuole che queste mani possano animarsi magicamente per contrastare l'arrivo della guardia cittadina, di intrusi o di ospiti indesiderati.

@tutti

Spoiler

 

Benvenuti nel topic di gioco! Ricordate di mettere il nome del pg all'inizio del post, e magari mettete anche una breve descrizione del personaggio. Buon gioco a tutti!

Link al topic di servizio.

 

 

Link to comment
Share on other sites


Vuldarn

@descrizione

Spoiler

Vuldarn è un uomo giovane, di bell'aspetto e dai modi tipicamente nobiliari; tuttavia i suoi vestiti, seppur molto pregiati, sono molto rovinati e sporchi.

Ha dei capelli neri pettinati all'indietro, lunghi baffi che circondano le labbra ed ha due occhi con grandi e nere pupille.

Insieme al sorriso sempre pronto e alle suo buone maniere, il suo viso tende a dare l'impressione di un uomo affidabile.

Dal suo equipaggiamento risalta uno stocco raffinato e con un'elsa argentata, un'altro gingillo difficilmente trovabile nell'ambiente di cui ora fa parte. Inoltre ha con se due pugnali ed un'arco corto con faretra piena; da sotto i vestiti si può notare anche un'armatura di pelle.

Dopo un pranzo veloce ad una modesta taverna della città bassa, mi riunisco ai miei compagni della gilda per raggiungere il luogo della nostra missione. "Oggi è un gran giorno, mi hanno detto, la prima missione seria è un segno che stiamo cominciando a far carriera nella gilda".

Lasciando che siano quelli più grossi di me a farci largo tra la folla, mi mi metto dietro e mi preparo mentalmente all'incontro con il contatto.

Una volta arrivati alla Sirenetta timida, osservo il posto con ribrezzo, ripensando ai grandi saloni del mio passato. Guardo la statua della sirena. "Non di certo opera del miglior artigiano della città... quelle mani sono animate eh? Chissà se si animano anche per palpare i seni della sirena quando nessuno guarda...".

Dopo aver fatto i primi passi nella taverna, mi guardo intorno alla ricerca di un tavolo appartato, una volta individuato guardo il resto della nostra compagnia e faccio. Per di qua.

Poi mi volto verso il bancone e domando da bere. Una pinta di birra per me, per piacere. Poi cerco la posizione al tavolo che mi permette di avere una visione maggiore sul resto della sala e la occupo. "Birra, sorella minore del vino, un compromesso accettabile in questi tempi magri".

Link to comment
Share on other sites

Kayne Longhorn

Spoiler

Kayne è un thiefling piuttosto gracile ma agile e scattante. La sua pelle è di un rosso intenso mentre le iridi dei suoi occhi sono inquietantemente gialle, come quelle di un gatto. Dalla fronte, sormontata da una lunga chioma corvina, spuntano due corna da ariete che si allungano ai lati superando la distanza delle spalle. Un paio di imponenti ali da pipistrello crescono dalle sue scapole mentre dall'osso sacro si estende una coda sottile che termina con un aculeo. I denti acuminati gli donano, in ultima, un sorriso inquietanti.

Veste con logori abiti neri ed un mantello con cappuccio che usa per coprirsi il volto. Sfortunatamente le corna tendono ad ostacolare questo suo intento.

Tutti quelli che lo conoscono giurano di non averlo mai visto impugnare un'arma. Quelli che lo conoscono bene sanno che non ne ha bisogno.

Mi faccio largo nel brulicante conglomerato di miseria che è la Città Bassa camminando assieme al mio gruppo. Avanzo guardando con un occhio la strada e con l'altro il borsello. La fame ha il vizio di rendere le persone incredibilmente stupide...

Arrivato alla locanda seguo Vuldarn al tavolo ordinando a mia volta una pinta per non dare nell'occhio.

Sono teso ma cerco di non darlo a vedere. Il mio primo incarico serio... Non posso lasciarmi sfuggire questa occasione!

Link to comment
Share on other sites

Ghorash

Spoiler

Alto circa 6 piedi e mezzo Ghorash detto "Madh Arau" è un mezz'orco dalla pelle grigio-verdastra e dai folti capelli rossi intrecciati.
Cammina il piu' delle volte ammantato da una cappa nera che nasconde il suo equipaggiamento. La cappa ha inciso un simbolo, lo stesso simbolo che si era ritrovato su di una stoffa quando era solo un cucciolo abbandonato, forse l'unico ricordo dei suoi genitori. sotto la veste si estende la sua folta peluria, da li il suo soprannome grande orso.
Sotto la cappa si intravede una sacca ed spada lunga di ferro nero con l'elsa rovinata.

Essendo arrivato prima degli altri mi metto in un angolo al buio e guardo la gente che entra, persone con aria facinorosa con le facce di chi non ha più niente da perdere e sciocchi giocatori d'azzardo pronti a perdere l'ultimo tozzo di pane che gli è rimasto.

Alla buon ora. Esplode in una risata vedendo entrare Kayne e Vuldarn. Perche' facce buie? Vero Combattente, è sempre sorridente di fronte a morte! Beviamo birra fratelli! abbassando il tono festoso Al nuovo incarico!

Edited by Mr.Brownstone
Link to comment
Share on other sites

Jarek Mace

Cammino per le strade della Città Esterna. Lo squallore che pervade queste contrade ormi non mi sconvolge più. Vedo sotto un portico due bambini che fanno l’elemosina; lancio loro una moneta d’oro. "Così potranno mangiare almeno per un mese, a meno che qualcuno non si accorga della loro fortuna e cerchi di rubargliela." Mi chino su di loro e do a ciascuno una carezza sulla guancia. A me l’affetto è sempre mancato. "Forse posso fare qualcosa di buono nella mia vita." 
Mi allontano di buon passo ed arrivo alla locanda. Alzo la testa verso l’insegna. La sirenetta timida… "che coraggio a chiamare così questo bordello."
Entro e colgo d’un colpo tutti i presenti. Chiudo gli occhi e cerco di ricordarmi cosa ho visto. È un esercizio che faccio spesso per tenermi allenato. "Ecco, i miei amici sono là; si sono messi nel posto dove possono controllare tutta la locanda. Bene. Sono in forma."
<<Vuldarn, Kayen, Gorash.>> Li saluto tutti inclinando un poco il capo. <<Qual buon vento?>> Dico sapendo già la risposta con lo sguardo ammiccante. Mi abbasso il cappuccio e mi siedo. Scruto tutti i miei amici con uno sguardo penetrante, come se volessi rendermi conto che siano proprio loro. Annuisco impercettibilmente. Rilasso i muscoli e ordino da bere. <<Qualcosa di forte.>> La birra con tutte quelle bollicine mi da alla testa.
<<Immagino dobbiamo aspettare gli altri? La pazienza non è il mio forte. Vi trovo bene.>> 

Link to comment
Share on other sites

Vuldarn

Appena arriva la birra, brindo con Ghorash, poi arriva Jarek e rispondo al suo saluto con un mezzo inchino di testa e braccio destro, invitandolo ad accomodarsi come si conviene tra le persone per bene.

Non preoccupatevi, Jarek, non appena ci saremo tutti chiederemo di questo Lancal. Per adesso possiamo passare il tempo ad osservare gli ospiti. Secondo voi Lancal è qui? Chi potrebbe essere? Dico, guardandomi intorno e cercando di individuare qualcuno che sembri meno sprovveduto, meno ubriaco, più attento al circondario oppure semplicemente più armato degli altri.

@tutti

Spoiler

Sì, il mio pg si rivolgerà a tutti in quarta persona:).

 

Link to comment
Share on other sites

Ghorash

Mi guardo intorno con fare investigatorio, senza dare nell'occhio e rispondo al brindisi facendo toccare i bicchieri con violenza e facendo volare qua e la un po' del contenuto.
"Stupida forza bruta, sempre stessa storia"

Chi mai potrebbe essere?

Master:

Spoiler

Faccio una prova per cercare di vedere il nostro contatto. Perception +2

 

Edited by Mr.Brownstone
Link to comment
Share on other sites

Theren Holimion

Neanche a dirlo, arrivo per ultimo.
Non e' una novita', non sono mai stato interessato agli orari e all'essere puntuale. Non posso permettermi di togliere tempo ai miei ragionamenti, se non ragiono non raggiungo i miei obiettivi e se non raggiungo i miei obiettivi vuol dire che fallisco. E se fallisco, beh, potrei andare avanti per ore. Forse e' meglio andare a vedere cosa ha da dire questo Lancal.

Ciao ragazzi.
Mi siedo con aria svogliata vicino ai miei compagni, salutandoli con un cenno della mano e lanciando un'occhiataccia all'oste come a dire "Beh, la mia birra non e' ancora arrivata?"
Mentre sono in attesa, la mia mano destra gioca con la punta del mio orecchio da elfo dei boschi. Lo faccio sempre quando non ho nulla da fare.

Qualcuno ha mai sentito parlare di questo Lancal?
Conosco gia' la risposta, ma nell'attesa e' sempre meglio conversare un po'.

 

@Immagine pg (i capelli sono scuri)

387c63427d56f1518e13775e0853da32--fantasy-heroes-fantasy-characters.jpg

Edited by Ricky Vee
Link to comment
Share on other sites

Le vostre ordinazioni vengono prese da un robusto uomo di mezza età, con un evidente coltellaccio appeso alla cintura. Dopo pochi minuti vi consegna le vostre birre, tutto senza proferire una parola.

@Mr.Brownstone

Spoiler

Nella stanza ci sono quattro tavoli occupati oltre al vostro, ognuno da due o tre persone. Non hai mai visto il contatto quindi potrebbe essere chiunque. Dalle stanze adiacenti provengono delle voci e roche risate.

 

Link to comment
Share on other sites

Kayne

Afferro la pinta e la sorseggio aspettando che l'oste risponda.

Ghorash

Spoiler

Nella mente senti risuonare queste parole: Smettila di fare il buffone e non dare nell'occhio.

Master

Spoiler

Utilizzo delusion per creare il suono nella mente del barbaro. Solamente lui può sentirlo.

 

Link to comment
Share on other sites

L'uomo vi guarda torvo per qualche istante, prendendo la moneta di Gorash. Poi, con un grugnito, dice semplicemente Arriva, senza specificare oltre. L'oste si ritira in una delle porte dietro al bancone. Dopo un paio di minuti, un mezzelfo compare da uno dei corridoi secondari, si guarda un po' intorno e poi posa lo sguardo su di voi. L'uomo indossa dei vestiti di buona fattura ma leggermente stravaganti: porta una giacca di pelle rossa, dei pantaloni neri e una vaporosa camicia azzurrina. Si avvicina a voi, raggiungendo il vostro tavolo Voi siete i nuovi, suppongo dice con una leggera aria di sufficienza. Poco dopo, l'oste ritorna da voi con un tozzo bicchiere pieno di liquido ambrato, che posa di fronte a Jarek.

@Alatar

Spoiler

Sorry, avevo dimenticato il cicchetto :D

@IlBaddynatore

Spoiler

Quando ci sei posta pure, conto che sei in taverna con gli altri.

 

Link to comment
Share on other sites

Vuldarn

Guardo la scena svolgersi in silenzio, dando dei piccoli sorsi al boccale e sorridendo all'oste mentre se ne va. Cerchiamo di mantenere un contegno, signori. Oggi è il momento di fare buona figura. Quando l'oste ci lascia soli, dico, rivolto principalmente, ma non esclusivamente, al mezz'orco.

Quando arriva il mezz'elfo, lo accolgo amichevolmente. Lancal, giusto? Onorato di conoscervi. Io sono Vuldarn, non so se avete rapporti con Norran, forse vi ha parlato di me. Dico, continuando a mantenere un fare gentile e caldo, studiato per lasciare una prima impressione positiva.

Nuovi della gilda, vecchi del mestiere; se così si può dire. Ci è stato detto che avete qualcosa di serio da proporci. Bene, non vediamo l'ora.

@dm

Spoiler

Non so se serve una prova di persuasione +7 per il lecchinaggio e la presentazione.

 

Link to comment
Share on other sites

Jarek

Ecco così si ragiona. Dico all'oste e lo pago. Quando se ne va dico:

Mi mancavano le tue battute Ghorash. Posso restare o mi racconti dopo come si fa con i bambini? Dico con un tono a metà tra il serio e lo scherzo.

Guardo il nostro nuovo ospite e lo studio in tutti i suoi movimenti e gesti. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Theren Holimion

Continuo a non partecipare alla conversazione e lo faccio anche dopo che arriva Lancal.

Quando il mezzelfo si avvicina, guardo con lieve ammirazione il suo portamento e il suo modo di vestire.
E' un tipo fuori dagli schemi, mi piace questo modo di volersi distinguere dagli altri.
Penso mentre tiro giu' un altro sorso di birra.

Seguo con aria molto interessata. Potrebbe essere una buona opportunita'.

Link to comment
Share on other sites

Kayne

Nel momento in cui l'oste sparisce, imboccando la porta dietro il bancone, tiro su il  cappuccio fin dove le corna me lo permettono ed attendo la comparsa del fantomatico Lancal.

Il nostro ospite si rivela essere un damerino mezzelfo che, dopo averci raggiunto, si permette di trattarci con sufficienza. Indico la sua camicia e lo apostrofo: Molto audace una simile scelta di abbigliamento. Mi meraviglio tuttavia che tu abbia ancora la borsa alla cintura e la testa sulle spalle restando in un luogo del genere...

Appoggio la schiena sulla sedia. Siedi ora, parliamo di affari.

Master:

Spoiler

Nel momento in cui appare Lancal utilizzo delusion su di lui per far apparire il mio volto completamente in ombra lasciando visibili solamente gli occhi gialli. Dura un minuto ma man mano la ricasto prima che scada. Essendo un talento psionico è percepibile solamente il suo effetto e non il fatto che lo casti.

 

Link to comment
Share on other sites

Kei Menos

Spoiler

Questo è Kei, unica cosa sopra ai vestiti nell'immagine porta una veste nera con cappuccio e alla cintura si intravede un flauto

Stasera dobbiamo incontrarci alla Sirenetta Timida per il primo lavoro serio, beh grazie al cielo non è poi lontana da casa mia; ho poca voglia di camminare.

Entro nella locanda fatiscente all'orario prestabilito e mi apposto con gli altri ma sono silenzioso, oggi è stata una brutta giornata e non ho il mio solito brio leggermente strafottente. Finalmente arriva il nostro contatto e si accomoda, sorrido nel vedere che veste stravagante Un'altra persona dai gusti particolari, rende il tutto più divertente, questa giornata schifosa sta migliorando.

Ci parli pure del lavoro. Dico a voce bassa.

@tutti

Spoiler

Chiedo scusa ma mi si era tolto il follow al topic di servizio non so per quale motivo, e di conseguenza non sapevo nulla del TdG.

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Similar Content

    • By Mavis_Cure
      Salve a tutti!
      Ho un gruppo stabile con cui gioco, ma mi piacerebbe trovare anche altre persone con cui ruolare! 
      Ho giocato e masterato solo Pathfinder, Dnd 5e e Fabula Ultima (il quickstart), ma sono interessata a scoprire nuovi sistemi e manuali. Sono disponibile per one shot e per campagne medio-lunghe. 
      Preferisco cercare giocatori e master di persona, possibilmente nella zona di Aprilia (provincia di Latina). 
      Sono eventualmente disponibile anche a masterare i sistemi elencati sopra.
      Non esitate a contattarmi se c'è qualcuno nei miei paraggi 🙂
    • By Grimorio
      Tracy e Laura Hickman hanno annunciato la loro nuova e inedita ambientazione per le regole di D&D 5a Edizione.
      Dopo aver creato in passato due capolavori di ambientazione come Dragonlance e Ravenloft, i "coniugi del fantasy" Tracy e Laura Hickman tornano con una nuovissima ambientazione creata usando le regole di Dungeons & Dragons 5e: Skyraiders of Abarax.

      Si tratterà di un'ambientazione Open Game License incentrata su draghi e navi volanti, le Aeronavi. La peculiarità di Skyraiders of Abarax sarà quella di essere basata su un innovativo sistema chiamato Living Tome System.
      Come già accennato dagli autori, il manuale d'ambientazione verrà finanziato tramite una campagna Kickstarter che partirà questo autunno. Nel frattempo il sito dell'ambientazione, Skyriders.net, è già online ed è possibile registrarsi ad una newsletter per ricevere informazioni sullo sviluppo del progetto.
      Come nella migliore tradizione del Cantico del Drago, gli autori hanno anche rilasciato, tramite i loro profili social, delle immagini che se messe insieme vanno a comporre: Il Poema degli Skyraiders di Abarax

      Abbandonati sull'isola prigione
      i nostri antenati
      si liberarono dalle loro catene e dai custodi
      per forgiare la sopravvivenza dal loro passato in rovina.

      Eppure i nostri cuori sono fissi su
      quell'orizzonte vuoto
      oltre un mare infido
      bramando terre di cui
      abbiamo solo sognato.

      Dopo lunghi secoli
      le Aeronavi Imperiali
      esecutrici del nostro esilio
      sono silenziosamente
      svanite dai cieli.

      Al vento, bucanieri!
      Alla Tempesta!
      Gli Skyraider volano!
      Sulla silfide del drago per ritrovare la perduta
      via del ritorno
      al luogo mitico chiamato casa!
      Link al sito: http://www.skyraiders.net
      Visualizza articolo completo
    • By Grimorio
      Dopo aver creato in passato due capolavori di ambientazione come Dragonlance e Ravenloft, i "coniugi del fantasy" Tracy e Laura Hickman tornano con una nuovissima ambientazione creata usando le regole di Dungeons & Dragons 5e: Skyraiders of Abarax.

      Si tratterà di un'ambientazione Open Game License incentrata su draghi e navi volanti, le Aeronavi. La peculiarità di Skyraiders of Abarax sarà quella di essere basata su un innovativo sistema chiamato Living Tome System.
      Come già accennato dagli autori, il manuale d'ambientazione verrà finanziato tramite una campagna Kickstarter che partirà questo autunno. Nel frattempo il sito dell'ambientazione, Skyriders.net, è già online ed è possibile registrarsi ad una newsletter per ricevere informazioni sullo sviluppo del progetto.
      Come nella migliore tradizione del Cantico del Drago, gli autori hanno anche rilasciato, tramite i loro profili social, delle immagini che se messe insieme vanno a comporre: Il Poema degli Skyraiders di Abarax

      Abbandonati sull'isola prigione
      i nostri antenati
      si liberarono dalle loro catene e dai custodi
      per forgiare la sopravvivenza dal loro passato in rovina.

      Eppure i nostri cuori sono fissi su
      quell'orizzonte vuoto
      oltre un mare infido
      bramando terre di cui
      abbiamo solo sognato.

      Dopo lunghi secoli
      le Aeronavi Imperiali
      esecutrici del nostro esilio
      sono silenziosamente
      svanite dai cieli.

      Al vento, bucanieri!
      Alla Tempesta!
      Gli Skyraider volano!
      Sulla silfide del drago per ritrovare la perduta
      via del ritorno
      al luogo mitico chiamato casa!
      Link al sito: http://www.skyraiders.net
    • By Alonewolf87
      Sono uscite delle nuove anteprime sulla prossima avventura per D&D 5E: The Wild Beyond the Witchlight.
      Con l'uscita di The Wild Beyond The Witchlight ormai imminente, visto che è prevista per il 21 Settembre, la Wizards ha iniziato a fornire ad una serie di siti delle anteprime del contenuto di questa avventura.
      Sul sito D&D Beyond è stato mostrato il Jabberwock, una creatura ispirata da Alice nel Paese delle Meraviglie e che già in passato aveva fatto la sua comparsa nei prodotti di D&D, fornendo anche l'ispirazione per le armi vorpal. La versione 5E del Jabbewock è una creatura pericolosa, in grado sia di stordire i suoi avversari dalla mente più debole con il suo incessante borbottare, che di sparare raggi infuocati dagli occhi. Il tutto combinato con delle capacita da mischia non indifferenti ed una rognosa capacità di rigenerarsi.

      Il Jabberwock è anche bravissimo nel dare la caccia alla creatura che ha ferito, mostrando una tendenza a concentrare i suoi attacchi e la sua furia su un singolo nemico alla volta. Questo lo può rendere sia una figura terrificante e adatta a dei momenti di horror puro, che un temibile avversario se affrontato con coraggio. Sono anche forniti degli agganci di trama per come i personaggi potrebbero incontrare il Jabberwock in dei boschi nebbiosi.

      Chris Perkins ha invece un'intervista per il sito di SYFY, dove parla di una regione paludosa della Selva Fatata che si chiama Hither.

      Anche se non sono stati forniti dettagli sulla Congrega della Clessidra o su cosa essa ha fatto di preciso, Perkins ha fornito dei dettagli su Bavlorna, la megera che regna sui bullywug della Corte Fradicia.

       
      Sempre Perkins ha affermato che Hither, e in particolare il villaggio di Caduta, potrebbero facilmente essere presi da The Wild Beyond the Witchlight e inseriti in una qualsiasi campagna casalinga.

      Sempre Perkins ha rilasciato un'altra intervista al sito Polygon, dove ha parlato della Selva Fatata in generale e della possibilità, introdotta in questo manuale, per i giocatori di giocare dei personaggi folletti e leproidi (uomini-coniglio).

      Una delle nuove opzioni più attese introdotta in questa avventura sono quelle legate alla creazioni dei personaggi. Per la prima volta nella 5E i giocatori potranno scegliere di essere dei folletti, delle piccole creature umanoidi volanti simili a Campanellino di Peter Pan. Ma non aspettatevi di potervi intrufolare nelle serrature. I folletti di Perkins sono più sostanziosi.

      Un'altra opzione decisamente più innovativa per D&D sono i leproidi (Harengon, traduzione non ufficiale), una razza di conigli umanoidi nativi della Selva Fatata. Perkins dice che gli piace pensare alla loro creazione come ad un fortunato incidente.
      Anni fa, mentre il gruppo di Perkins stava spulciando una serie di materiale di altri universi da usare come ispirazione per creare creature legati ai folletti, il co-autore Ari Levitch scoprì una serie di illustrazioni ad inchiostro di un gruppo di briganti coniglio

      Ma quanto le immagini preliminari di questi banditi morbidosi vennero condivise con il resto dei dipendendi della Wizards quello che tutti volevano sapere era se avrebbero avuto la possibilità di giocarne uno durante una partita. E l'Unearthed Arcana che includa una prima versione dei leproidi ebbe un grande successo.

      Visualizza articolo completo
    • By Alonewolf87
      Con l'uscita di The Wild Beyond The Witchlight ormai imminente, visto che è prevista per il 21 Settembre, la Wizards ha iniziato a fornire ad una serie di siti delle anteprime del contenuto di questa avventura.
      Sul sito D&D Beyond è stato mostrato il Jabberwock, una creatura ispirata da Alice nel Paese delle Meraviglie e che già in passato aveva fatto la sua comparsa nei prodotti di D&D, fornendo anche l'ispirazione per le armi vorpal. La versione 5E del Jabbewock è una creatura pericolosa, in grado sia di stordire i suoi avversari dalla mente più debole con il suo incessante borbottare, che di sparare raggi infuocati dagli occhi. Il tutto combinato con delle capacita da mischia non indifferenti ed una rognosa capacità di rigenerarsi.

      Il Jabberwock è anche bravissimo nel dare la caccia alla creatura che ha ferito, mostrando una tendenza a concentrare i suoi attacchi e la sua furia su un singolo nemico alla volta. Questo lo può rendere sia una figura terrificante e adatta a dei momenti di horror puro, che un temibile avversario se affrontato con coraggio. Sono anche forniti degli agganci di trama per come i personaggi potrebbero incontrare il Jabberwock in dei boschi nebbiosi.

      Chris Perkins ha invece un'intervista per il sito di SYFY, dove parla di una regione paludosa della Selva Fatata che si chiama Hither.

      Anche se non sono stati forniti dettagli sulla Congrega della Clessidra o su cosa essa ha fatto di preciso, Perkins ha fornito dei dettagli su Bavlorna, la megera che regna sui bullywug della Corte Fradicia.

       
      Sempre Perkins ha affermato che Hither, e in particolare il villaggio di Caduta, potrebbero facilmente essere presi da The Wild Beyond the Witchlight e inseriti in una qualsiasi campagna casalinga.

      Sempre Perkins ha rilasciato un'altra intervista al sito Polygon, dove ha parlato della Selva Fatata in generale e della possibilità, introdotta in questo manuale, per i giocatori di giocare dei personaggi folletti e leproidi (uomini-coniglio).

      Una delle nuove opzioni più attese introdotta in questa avventura sono quelle legate alla creazioni dei personaggi. Per la prima volta nella 5E i giocatori potranno scegliere di essere dei folletti, delle piccole creature umanoidi volanti simili a Campanellino di Peter Pan. Ma non aspettatevi di potervi intrufolare nelle serrature. I folletti di Perkins sono più sostanziosi.

      Un'altra opzione decisamente più innovativa per D&D sono i leproidi (Harengon, traduzione non ufficiale), una razza di conigli umanoidi nativi della Selva Fatata. Perkins dice che gli piace pensare alla loro creazione come ad un fortunato incidente.
      Anni fa, mentre il gruppo di Perkins stava spulciando una serie di materiale di altri universi da usare come ispirazione per creare creature legati ai folletti, il co-autore Ari Levitch scoprì una serie di illustrazioni ad inchiostro di un gruppo di briganti coniglio

      Ma quanto le immagini preliminari di questi banditi morbidosi vennero condivise con il resto dei dipendendi della Wizards quello che tutti volevano sapere era se avrebbero avuto la possibilità di giocarne uno durante una partita. E l'Unearthed Arcana che includa una prima versione dei leproidi ebbe un grande successo.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.