Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Waterdeep: il Furto dei Dragoni. Remix - Parte 1B: Altre fazioni

Proseguiamo nel remix proposto da The Alexandrian dell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni.

Read more...

Critical Role: The Legend of Vox Machina - A Breve in Uscita La Serie

Ci siamo quasi! In esclusiva su Amazon Prime Video, il 28 Gennaio avrà inizio la serie animata fantasy "The Legend of Vox Machina", basata sull'incredibile campagna di Dungeons & Dragons giocata dai ragazzi di Critical Role.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: "Le Quattro Fasi della Magia - Parte 2"

Eccoci con la seconda parte dell'approfondimento sulla magia di Lew Pulshiper e i suoi risvolti nel mondo di gioco. Voi come gestite i vari approcci alla magia da parte di chi popola i vostri mondi?

Read more...

Curon: Cosa Nascondi sotto la Superficie?

Vi presento i miei pareri a caldo sulla quarta Serie TV completamente italiana targata Netflix, ambientata nei suggestivi paesaggi del Trentino Alto Adige: Curon.

Read more...
By Lucane

Dungeon col d100 - Parte V - Fazioni

Rieccoci dopo una lunga pausa con il quinto e penultimo articolo di questa rubrica. Volete popolare il vostro dungeon di gente interessante e bizzarra? Lanciate una manciata di d100 e lasciatevi ispirare!

Read more...

Mercanti e oggetti in vendita


KillerBee
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti

Vorrei sapere, a puro titolo di confronto, come organizzate i mercanti nelle avventure, soprattutto a livello di oggetti che vendono.

Solitamente, nelle grandi città, metto almeno un paio di fabbri che vendono almeno tutti i tipi di armature e armi perfette, inoltre hanno alcune armi/armature magiche random che settimanalmente cambiano (per simulare la compra vendita da parte di PNG).

Poi ci sono i mercanti che vendono articoli di avventura e che occasionalmente dispongono di oggetti magici di ogni tipo.

Presso la scuola di magia/accademia c'è di solito un negozio dove poter comprare tutte le pergamene di basso liv(1-2) e alcune pergamene di livello superiore, su richiesta si possono far scrivere pergamene di livello superiore. Vendono anche bacchette (solitamente minori) occasionalmente anelli, verghe, bastoni e più raramente oggetti meravigliosi.

Tendo sempre a tenere il livello dei mercanti costante (non vendono oggetti sempre più forti mano mano che i PG salgono di livello), piuttosto li diversifico a seconda di dove esercitano (città più o meno grandi, zone più o meno desolate e avvezze alla magia).

In generale raramente vendono oggetti molto molto potenti, che faccio trovare quasi esclusivamente nelle quest.

A livello di crafting come li organizzate? è facile trovare un mago mercante che potenzia le armi/armature magicamente?

Che differenze trovate con il vostro modo di masterare?

Grazie a tuttii:-)

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 11
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Io detesto la parte del gioco che riguarda la compravendita di oggetti, quindi, generalmente, la salto ad occhi chiusi. I giocatori sanno di poter comprare qualunque cosa in un mercato sufficientemente grande, quindi la questione si risolve con un "Facciamo un giro per il mercato e compriamo quello che ci serve". Chiaramente questo resta valido finché il luogo in cui i personaggi si trovano lo permette.

Ad ogni modo, di solito gli oggetti che faccio trovare durante le avventure sono molto più forti di quelli presentati nei manuali, quindi i momenti di compravendita si riducono al minimo.

Link to comment
Share on other sites

intanto chiarisco che tutto va organizzato in privato offgame. non faccio perdere tempo durante la sessione per "vedere che hanno da comprare".

mi dicono cosa vorrebbero e dove lo cercherebbero PRIMA di giocare. valuto se è fattibile, comunico, e poi in gioco faccio acquistare. perdere le ore di sessione per fare gli acquisti è una cosa odiosa.

detto ciò, più o meno daccordo con te killerbee. considerate le ricchezze delle comunità del piano materiale gran parte degli oggetti magici (anche un 99%) non si trova nei mercatini, nemmeno i più grandi.

Link to comment
Share on other sites

sicuramente è tutto organizzato offgame; sarò un master un po' bastardo ma tendo a non esaudire facilmente i desideri dei giocatori a livello di oggetti: prima o poi il tanto desiderato "mantello del carisma" lo trovano, ma sicuramente non nel primo mercato e non nella sessione successiva alla loro richiesta.

Mi piace che il tutto si abbastanza realistico, quindi oggetti per la maggior parte random. (poi parlare di realismo nell'economia di D&D è il colmo, credo sia uno degli aspetti meno riusciti del gioco e un giorno rifonderò l'economia in tutto D&D :king2:)

Anche io vorrei snellire le fasi di compravendita, ma del resto anche i mercanti sono PNG e come tali offrono svariate possibilità di interazione e sviluppi di trama.

Link to comment
Share on other sites

ma tendo a non esaudire facilmente i desideri dei giocatori a livello di oggetti: prima o poi il tanto desiderato "mantello del carisma" lo trovano, ma sicuramente non nel primo mercato e non nella sessione successiva alla loro richiesta.

mai sentito il bisogno di questo. se vanno nel posto giusto trovano quel che cercano (o quantomeno trovano chi lo costruisce per loro). non han bisogno di fare chissà che. se vogliono l'anello dei tre desideri e vanno nella bottega di un maghetto da 4 soldi, o al mercatino ovvio che non trovano nulla di tutto ciò.

Link to comment
Share on other sites

I negozi di magia, io trovo siano una delle più grandi incoerenze delle ambientazioni che li hanno (FR per esempio).

Se il negozio è modesto, di proprietà di un piccolo mago, non si capisce perché nessuno lo abbia ancora rapinato nottetempo, portandogli via pure le mutande.

Se invece il negozio appartiene a un potente mago, quindi pieno di allarmi e trappole magiche, inviolabile pure per un ladro epico... E un mago del genere dovrebbe perdere tempo trascorrendo le giornate alla cassa di un negozietto, nella speranza che qualcuno entri a spendere qualche migliaia di monete d'oro??

Credo faccia bene chi evita di giocare questa parte dell'avventura, e se i negozi di magia comunque esistono si limita a registrare gli acquisti sulla scheda fuori gioco.

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

I negozi di magia, io trovo siano una delle più grandi incoerenze delle ambientazioni che li hanno (FR per esempio).

Se il negozio è modesto, di proprietà di un piccolo mago, non si capisce perché nessuno lo abbia ancora rapinato nottetempo, portandogli via pure le mutande.

Se invece il negozio appartiene a un potente mago, quindi pieno di allarmi e trappole magiche, inviolabile pure per un ladro epico... E un mago del genere dovrebbe perdere tempo trascorrendo le giornate alla cassa di un negozietto, nella speranza che qualcuno entri a spendere qualche migliaia di monete d'oro??

Credo faccia bene chi evita di giocare questa parte dell'avventura, e se i negozi di magia comunque esistono si limita a registrare gli acquisti sulla scheda fuori gioco.

Ciao, MadLuke.

Se si gioca con 3 oggetti in 20 livelli posso anche concordare.

Se si gioca in un'ambientazione dove ci sono parecchi oggetti magici, non vedo perchè farlo. Non tutti sono avventurieri e non tutti sono slegati dal sistema come i pg avventurieri, (figli? Magari una casa?) e non tutti hanno 15 livelli di classe. Senza contare che un melee (Tob o RD assurde a parte) Muore da continue frecciate in faccia da un manipolo di arcieri al 10. Se poi arrivano 2 melee e un caster auguri.

Non mi sembra conveniente rubare una spada fiammeggiante/smoking +5 e un mantello del carisma +6 per poi essere condannato a morte;-).

Link to comment
Share on other sites

personalmente aldilà degli oggetti "normali e perfetti" le uniche cose magiche che ho permesso/permetto di trovare ai mercatini sono le seguenti:

- Pozioni (non oltre il valore di 300mo di quelle nel manuale del DM)

- Pergamene (lvl 2 max)

- Utilità minori (Borsa conservante, torcia inesauribile...)

Per il resto o è loot o sono ricompense di PNG

Link to comment
Share on other sites

I negozi di magia, io trovo siano una delle più grandi incoerenze delle ambientazioni che li hanno (FR per esempio).

Se il negozio è modesto, di proprietà di un piccolo mago, non si capisce perché nessuno lo abbia ancora rapinato nottetempo, portandogli via pure le mutande.

Se invece il negozio appartiene a un potente mago, quindi pieno di allarmi e trappole magiche, inviolabile pure per un ladro epico... E un mago del genere dovrebbe perdere tempo trascorrendo le giornate alla cassa di un negozietto, nella speranza che qualcuno entri a spendere qualche migliaia di monete d'oro??

Credo faccia bene chi evita di giocare questa parte dell'avventura, e se i negozi di magia comunque esistono si limita a registrare gli acquisti sulla scheda fuori gioco.

Ciao, MadLuke.

Il "mago potente" non potrebbe mettere al negozietto un sottoposto o un allievo? di certo non troverai mai Marchionne dentro un concessionario a venderti l'ultimo modello di jeep.

Comunque è interessante vedere come molti di voi saltino a piè pari la fase delle contrattazioni, secondo me è una delle tante sfaccettature di un'avventura che contribuisce ad arricchirla e dalla quale si possono ricavare side quest e spunti per PNG molto interessanti.

personalmente aldilà degli oggetti "normali e perfetti" le uniche cose magiche che ho permesso/permetto di trovare ai mercatini sono le seguenti:

- Pozioni (non oltre il valore di 300mo di quelle nel manuale del DM)

- Pergamene (lvl 2 max)

- Utilità minori (Borsa conservante, torcia inesauribile...)

Per il resto o è loot o sono ricompense di PNG

i tuoi PG(o tutti gli avventurieri della tua ambientazione) non vendono oggetti magici ai vari mercanti? e questi non li possono rivendere a loro volta?

Link to comment
Share on other sites

Comunque è interessante vedere come molti di voi saltino a piè pari la fase delle contrattazioni, secondo me è una delle tante sfaccettature di un'avventura che contribuisce ad arricchirla e dalla quale si possono ricavare side quest e spunti per PNG molto interessanti.

Chiaramente, se, per qualunque motivo, il negozio di magia o il mercante hanno una qualche rilevanza all'interno dell'avventura, non salto l'interazione a occhi chiusi. Il mio post (e, quasi certamente, quelli degli altri utenti) si riferivano alla compravendita ordinaria.

Link to comment
Share on other sites

i tuoi PG(o tutti gli avventurieri della tua ambientazione) non vendono oggetti magici ai vari mercanti? e questi non li possono rivendere a loro volta?

Beh si, ma sono appena arrivati a lvl 5, quello che hanno trovato di magico in gran parte se lo sono tenuto perchè utile ;)

in totale avranno venduto si e no 2-3 armi +1 e basta finora, il resto tutto bottino da tenere; inoltre hanno visitato poche città,

per ora manterrò questa linea, non escludo possibili cambiamenti futuri ma in linea di massima il mio pensiere è che l'oggettistica di utilità ordinaria la possano trovare ai mercati, mentre l'oggettistica performante e/o da combattimento la trovino in giro

Link to comment
Share on other sites

I negozi di magia, io trovo siano una delle più grandi incoerenze delle ambientazioni che li hanno (FR per esempio).

Se il negozio è modesto, di proprietà di un piccolo mago, non si capisce perché nessuno lo abbia ancora rapinato nottetempo, portandogli via pure le mutande.

Se invece il negozio appartiene a un potente mago, quindi pieno di allarmi e trappole magiche, inviolabile pure per un ladro epico... E un mago del genere dovrebbe perdere tempo trascorrendo le giornate alla cassa di un negozietto, nella speranza che qualcuno entri a spendere qualche migliaia di monete d'oro??

Credo faccia bene chi evita di giocare questa parte dell'avventura, e se i negozi di magia comunque esistono si limita a registrare gli acquisti sulla scheda fuori gioco.

Ciao, MadLuke.

Non mi sembra così inspiegabile:

Se è un piccolo negozio di magia, a gestirlo sara un mago di basso livello, ed in negozio terrà una buona scorta di pozioni, un po' di bacchette e pergamene e qualche oggetto magico. Tutti gli altri verranno prodotti su ordinazione, mi sembra ovvio che un piccolo negozio non abbia nel retrobottega decine di spadoni +1

Al contrario se ci troviamo in una grande città, potremmo avere un grande negozio di magia: magari il proprietario non è nemmeno un mago, ma ha alcuni maghi più o meno potenti tra i suoi fornitori, da cui si rifornisce e a cui può ordinare oggetti particolari: tali maghi avranno così tutto il tempo per dedicarsi alle loro ricerche magiche.

Di sicuro un negozio del genere avrà potenti difese magiche, costuite dal negoziante stesso o comprate con denaro.

In ogni caso, anche io ritengo che non dovrebbe essere la regola entrare in un negozio e acquistare come se niente fosse un oggetto da decine di miglaia di monete d'oro. IN genere andranno ordinati per tempo.

Poi, se la tua idea di negozio di magia e che ci sia una bottega con un mago di livello 1 al bancone circondato da centinaia di migliaia di mo di oggetti, o che un arcimago passi le sue giornate a fare il negoziante, allora sì, sembra decisamente incoerente anche a me.

P.S: sì, a me piace gestire la compravendita degli oggetti

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.