Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Classe Armatura in Dungeons & Dragons 5E

In questo articolo analizziamo i maggiori cambiamenti alla Classe Armatura nella Quinta Edizione di Dungeons & Dragons.

Read more...

Personaggi di Classe - Collegio Bardico: Collegio del Metal

Nel secondo appuntamento con HicksHomebrew conosceremo un collegio bardico che insegna a cantare in growling e a realizzare potenti assoli. Preparatevi a pogare!

Read more...

Il Manuale dei Sandbox

In questo articolo di Gareth Ryder-Hanrahan vedremo un metodo particolare per la creazione di un sandbox. 

Read more...

Waterdeep: il Furto dei Dragoni. Remix - Parte 1B: Altre fazioni

Proseguiamo nel remix proposto da The Alexandrian dell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni.

Read more...

Critical Role: The Legend of Vox Machina - A Breve in Uscita La Serie

Ci siamo quasi! In esclusiva su Amazon Prime Video, il 28 Gennaio avrà inizio la serie animata fantasy "The Legend of Vox Machina", basata sull'incredibile campagna di Dungeons & Dragons giocata dai ragazzi di Critical Role.

Read more...

[Alonewolf87] La Maledizione del Trono Scarlatto - Ai Limiti dell'Anarchia


Alonewolf87

Recommended Posts

  • Moderators - supermoderator

Regole di scrittura

Spoiler:  

Nei miei PbF uso le seguenti regole che vi prego di rispettare

  • All'inizio di ogni post scrivete il nome del vostro personaggio
  • Parlato, pensieri, scrittura
  • La parte regolistica delle vostre azioni mettetela sotto spoiler, per dubbi e domande c'è il topic di servizio
  • Leggete solo gli spoiler rivolti a voi
  • Scrivete in prima persona, possibilmente con un pò di descrizioni delle azioni
  • In caso di assenze e pause protratte potrei prendere il controllo dei vostri PG
  • Nel primo post in cui vi troverete assieme agli altri fornite anche una breve descrizione fisica del vostro personaggio

@ Iacobus

Spoiler:  

Sei di ritorno da un appostamento presso una taverna vicino all'Alto Ponte dove avevi sentito dire Gaedren andasse ogni tanto a bere. La tua attesa è stata vana e ormai si è fatto tardi quindi sei rientrato nella piccola stanza che Efandra, una cara amica di tua moglie, ti ha messo a disposizione in casa sua mentre sei alla ricerca del suo assassino. Dopo aver mangiato qualche avanzo che Efandra ti ha lasciato sul tavolino ti senti stranamente nostalgico e decidi di metterti a sistemare e oliare i pochi attrezzi da fabbro che hai ancora tenuto da parte. Tuttavia quando apri la borsa che li contiene trovi in mezzo ad essi un carta di sottile cartone decorato che rappresenta un uomo liberato dalle catene che alza le mani verso un grande cielo azzurro, con un martello in un riquadro nell'angolo in alto a destra. Perplesso la prendi in mano e la osservi, notando che sul retro c'è una scritta.

So cosa Gaedren ti ha fatto. Sono anche io una sua vittima. So dove si rifugia ma non posso affrontarlo. Vieni a casa mia al 3 di Lancet Street domani al calar del sole. Altri come te saranno lì. Gaedren deve affrontare il suo destino e giustizia deve essere fatta.

33aebnp.jpg

@ Hiro

Spoiler:  

Stai tornando da un giro per taverne alla ricerca di informazioni su Gaedren, il piccolo criminale che ha portato nella spirale della droga il tuo amico, dove hai appreso qualche dettaglio sul gruppo di farabutti usati da Gaedren, gli Agnellini. Mentre ti dirigi al tuo rifugio per la notte senti come uno strattone al tuo mantello e ti volti ma non c'è nulla e nessuno intorno a te. Appena hai un attimo ti metti a controllare le tasche segrete dove tieni i veleni e impallidisci un attimo quando ti rendi conto che in una di esse si trova una carta dei tarocchi, con sopra raffigurato una cockatrice e una chiave in un riquadro al centro.

La studi per un attimo prima di scoprire che sul retro c'è scritto qualcosa.

So cosa Gaedren ti ha fatto. Sono anche io una sua vittima. So dove si rifugia ma non posso affrontarlo. Vieni a casa mia al 3 di Lancet Street domani al calar del sole. Altri come te saranno lì. Gaedren deve affrontare il suo destino e giustizia deve essere fatta.

2ext1ll.jpg

@ Aspexia

Spoiler:  

Stai tornando a casa dopo una giornata a cercare informazioni su Gaedren, il criminale che pare abbia reclutato nella sua banda di piccoli ladruncoli e tagliagole tuo figlio a forza drogandolo. Sembri aver finalmente trovato una buona pista e ti dirigi nella tua stanza per pianificare le prossime mosse. Stai riflettendo sul da farsi quando noti spuntare da uno dei tuoi libri di teoria magica una carta dei tarocchi che riconosci essere del tipico mazzo dei tarocchi varisiani. Sulla carta è rappresentato un bardo che ha sconfitto un gigante a suon di risate, con un libro aperto nell'angolo in alto a destra. La studi per un attimo per poi notare che sul retro c'è scritto qualcosa

So cosa Gaedren ti ha fatto. Sono anche io una sua vittima. So dove si rifugia ma non posso affrontarlo. Vieni a casa mia al 3 di Lancet Street domani al calar del sole. Altri come te saranno lì. Gaedren deve affrontare il suo destino e giustizia deve essere fatta.

2j3pnwi.jpg

@ Jerry

Spoiler:  

Sei nella tua stanza che stai cercando di tirare fuori qualche nota decente, dopo una triste e infruttuosa giornata passata a cercare informazioni su quel maleddeto Gaedren ma la musa stasera ti sfugge tra la dita e frustrato decidi di smettere. Stai ritirando il tuo strumento quando noti, infilata nella custodia, una specie di carta dei tarocchi. Su di essa è rappresentata una folla inferocita armata di forconi e torce, un martello in un riquadro sul lato destro. La studi perplesso per un attimo e poi noti che sul retro c'è scritto qualcosa.

So cosa Gaedren ti ha fatto. Sono anche io una sua vittima. So dove si rifugia ma non posso affrontarlo. Vieni a casa mia al 3 di Lancet Street domani al calar del sole. Altri come te saranno lì. Gaedren deve affrontare il suo destino e giustizia deve essere fatta.

6jow8k.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 1k
  • Created
  • Last Reply

@ DM

Spoiler:  
La scoperta della carta dei tarocchi all'interno di una delle mie tasche segrete mi mette subito in allarme: quasi d'istinto scatto nell'androne di una porta per sfruttare le ombre come copertura e mi guardo attorno anche se sono consapevole che, se la persona o la creatura che mi ha messo la carta nella tasca mi voleva nuocere, avrebbe potuto farlo senza problemi

Il mio addestramento è ancora ben lontano da poter essere considerato almeno accettabile.. Devo allenarmi ancora molto duramente..

Rapido, esco dalle ombre e cerco di tornare al mio rifugio il più in fretta possibile; una volta al sicuro all'interno del mio nascondiglio, estraggo nuovamente il tarocco e lo osservo con più attenzione

Una cockatice ed una chiave.. Non conosco il significato di questa carta ma potrebbe rappresentare l'inizio della fine di quel maledetto di Gaedrem!

E' stata proprio la sete di vendetta che mi ha spinto a diventare quello che sono e adesso, forse, ho l'opportunità di pareggiare i conti

No.. Non saranno mai pari.. Ma almeno avrò la mia vendetta!

Link to comment
Share on other sites

Iacobus Pound

DESCRIZIONE PG:

Spoiler:  
d59144f9d6521e21356899bac4f3e4fe.jpg

Alto una testa sopra quasi chiunque intorno a lui e grosso quasi come un armadio, Iacobus non ha una figura che passi inosservata. Capelli neri ed occhi marroni, la pelle olivastra quasi che fosse forgiata al fuoco della fucina. Braccia possenti che terminano in mani grosse e forti, che quasi diresti possano essere usate al posto delle tenaglie nel battere il ferro sull'incudine.

Abbigliato in modo modesto ma pratico, poco avvezzo alle formalità ed alle convenzioni: si porta dietro quel che gli serve.....ed il suo martello.

@ DM

Spoiler:  
Quando leggo la scritta, quasi faccio cadere la carta in terra, dalla sorpresa e dall'eccitazione. Forse dovrei domandarmi come è riuscita una carta come questa a finire fra i miei attrezzi; potrei domandarmi come possa aver fatto, il latore del messaggio, a sapere che proprio questa sera mi sarei messo a pulire i mieii attrezzi ed avrei trovato il messaggio; potrei domandarmi se la brava Efandra non possa saper nula, su come quella carta sia finita li; oppure, ancora, potrei domandarmi se il "domani sera al calar del sole" non sia già passato dall'ultima volta che hai pulito gli attrezzi; ma la verità è, che non sono abbastanza intelligente da fare tutte queste considerazioni oppure, anche, che queste cose non mi interesano molto: per il momento, questa sembra la mia migliore chance di trovare Gaedren....e tanto mi basta.

Ripongo i miei attrezzi ordinatamente nella sacca che li contengono, e richiudo la scarsella di cuoio con cura, senza mai togliere gli occhi dalla carta, mi sdraio sul letto senza nemmeno togliermi gli abiti e continuo ad osservarla, come se potessi, fissandola abbastanza, penetrare i segreti arcani che sembrano accompagnarla: Un martello....la mia vendetta! è tutto il pensiero che ho in testa. Poi il sonno della faticos giornata mi vince.

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Finalmente!... Finalmente ho qualche informazione utile forse!...

Con questo pensiero fisso in testa rientro a casa mia, nel mio perenne stato di angoscia per la sorte di mio figlio Adam,

che non mi permette di passare un singolo istante serena.

Subito inizio a cercare di capire cosa l'indomani posso fare per avere più dati e scoprire dove Gaedren si nasconde,

ma quando apro uno dei miei libri di studio della magia, ecco lì ad attendermi una strana ed inaspettata sorpresa.

Cosa? E questa carta?!

Istantaneamente mi guardo attorno sospettosa.

Qualcuno è entrato e l'ha piazzata qui!... Non vedo come altrimenti...

Ma la casa non mostra segni di scasso, me ne sarei accorta, per cui il dubbio mi rimane.

Leggo e rileggo il retro della carta, una tipica carta dei tarocchi varisiani, mazzi di cui ho già letto e a tratti studiato,

chiedendomi se posso fidarmi di ciò che c'è scritto o se non sia altro che un inganno.

Ma non ho niente da perdere, anche si trattasse di una farsa o un tranello, devo tentare tutto ciò che posso

per ritrovare Adam il prima possibile e farla pagare a quel maledetto di Gaedren.

Decido quindi che una via vale l'altra, che niente potrà fermarmi.

Sono pronta a scendere fino ai livelli più profondi degli Abissi per salvarlo...

Male per chi si porrà sulla mia strada, e peggio per quel farabutto di Gaedren! Avrò la sua testa!

______________

Sistemo le mie cose e vado subito a letto.

Dormo poco, come sempre in questi tristi giorni, giusto quel che basta ad avere il mattino la mente

abbastanza lucida da poter ripassare i miei testi di magia.

Il giorno dopo esco presto di casa, passo da Ivan solo quel che basta a rifornire il mio sacchetto di componenti per incantesimi.

Il mio spasimante evita accuratamente di disturbarmi con avance varie in questi giorni: gli ho raccontato cosa è successo,

per cui non osa crearmi fastidi ovviamente, ed anzi mi ha da subito offerto il suo aiuto, cercando informazioni per conto suo

nel tentativo di individuare il covo del manigoldo e indirizzarmi da lui.

Gli dico solo che forse ho novità, ma evito di dargli i dettagli riguardo la carta il messaggio ivi impresso.

Passo poi da Mallina, all'orfanotrofio, e invece a lei faccio sapere che forse ho novità importanti sulle mie disperate ricerche,

e che sto per andare ad incontrare delle persone che forse possono aiutarmi al 3 di Lancet Street.

Finito il mio paio di giri mi dirigo subito verso l'indirizzo suggerito, e dato che l'incontro dovrebbe tenersi al tramonto di oggi,

sfrutto la giornata per analizzare la zona dell'edificio, l'edificio stesso, e raccogliere informazioni su quel luogo.

Spoiler:  
Nell'attesa che arrivi il tramonto Aspexia si fa un giro per il luogo dell'incontro.

Si studia la zona e l'edificio (dimmi tu come sono)

Inoltre ti chiedo un check di Conoscenze Locali +9 per vedere cosa sa.

Se non sa niente prova a cercare informazioni in giro a riguardo, fai tu il check più adatto.

Quando il sole sta per iniziare a calare sono già davanti la porta del posto, leggermente in anticipo,

perché la mia ansia non mi permetteva di attendere oltre.

Busso alla porta.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

@ Hiro

Spoiler:  

Fai qualcosa in particolare in questa giornata o andiamo direttamente al tramonto del giorno dopo?

@ Iacobus

Spoiler:  

L'indomani ti svegli carico di energie e pronto a tutto

@ Aspexia

Spoiler:  

Dopo aver fatto i tuoi giri ti dirigi al luogo dell'appuntamento, in un quartiere forse non ricco ma nemmeno disagiato.

La casa in questione, piccola ma dignitosa, scopri essere, chiedendo ai passanti, l'abitazione e il negozio da cartomante di una donna varisiana chiamata Zellara. Da qualche settimana la donna è assente, ma niente di strano per una varisiana in fondo.

Link to comment
Share on other sites

Iacobus Pound

@dm:

Spoiler:  
LA mattina di buon ora mi seveglio ben riposaato e, appena aperti gli occhi mi ci vuole un istante per ricordare che oggi è fprse il giorno in cui, finalmente, riuscirò a portare a termine la mia vendetta; quindi salto giu dal letto e butto un occhiata alla carta che ho trovato il giorno prima: malgrado sia passata una notte, non l'ho fatta cadere dalla mano, e la stringo ancora fra le dita.

Mi tiro su dal letto e mi sciacquo con l'acqua di un secchio; mi riordino le versti alla bene e meglio, indosso la mia armatura, prendo tutto quello che ho e che potrebbe tornarmi utile e, dopo aver salutato Efandra, mi avvio all'indirizzo indicato sulla carta. Naturalmente è troppo presto; ma non intendo far passare una giornata invano: Aspetterò davanti l'uscio che sia l'ora; anzi no: busserò anche prima: non c'è da aspettare che venga sera! penso mentre mi incammino.

@OFF: Vado prima di sera, dato che non posso aspettare di avere informazioni. Provo a bussare e, se nessuno risponde, mi metto ad aspettare che qualcuno mi apra o arrivi in quella casa.

Link to comment
Share on other sites

@ DM

Spoiler:  
Cercando di calmare la smania che mi ha colto, mi corico per la notte; non dormo molto, sognando, come sempre, il momento esatto in cui affonderò una delle mie lame nel collo di quel fo***to ba***rdo di Gaedrem

Il giorno successivo mi alzo all'alba, faccio i miei quotidiani esercizi fisici come mi hanno insegnato a fare i miei maestri; poi recupero il mio equipaggiamento ed esco. Mi reco subito all'indirizzo indicato sulla carta dei tarocchi; una volta sul posto mi tengo a distanza dalla casa in questione e cerco di appostarmi su un tetto vicino in modo da poter tenere d'occhio il luogo nel quale mi dovrei recare

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

@ Iacobus e Aspexia

Spoiler:  

Mentre vi avvicinate alla casa notate un'altra persona che si sta avvicinando alla stessa porta con apparentemente lo stesso obiettivo

@ Hiro

Spoiler:  

mentre osservi la casa noti due persone, un uomo che dalle spalle e braccia massiccie pare un fabbro e una donna che dalle vesti pare un'arcanista, che arrivano da due direzioni diverse, incrociarsi e quasi sbattere l'una contro l'altra per entrare proprio nella casa dove devi andare tu per poi cominciare a parlare tra di loro. Dopo poco i due bussano e poi entrano nella casa.

Link to comment
Share on other sites

Iacobus Pound

@ Aspexia e DM:

Spoiler:  
Qando incrocio Aspexia dirigersi proprio verso quella che dovrebbe essere la mia porta, mi fermo per un istante con un espressione perplessa; quindi tiro fuori la carta del tarocco con il messaggio e la tengo fra le grosse e sgraziate dita, passando lo sguardo dalla carta alla ragazza e, di nuovo, dalla ragazza alla carta, per un paio di volte, come se cercassi di ravvedere una qualche somiglianza o indizio che possa far corrispondere la ragazza e la carta. Assurdo, naturalmente: Siete voi, per fato... chiedo alla donna ad avermi invitato qui? Siete voi... insisto ...ad avermi recapitato questa? mostrandole la carta del tarocco.

rimanendo in attesa Però...la carta diceva che ci sarebbero stati altri come me; quindi, forse, no: magari non è lei, la persona che sa dove sia quell assassino.

Link to comment
Share on other sites

Aspexia

@Descrizione

Spoiler:  
@Immagine
Spoiler:  
PZO8500-CorvineGale_360_zps428593e7.jpeg
La donna che ti trovi davanti è una ragazza poco più che ventenne, molto bella, dalla pelle delicata, i lineamenti aggraziati, che decisamente non ha l'aria della classica popolana.

I capelli scuri, lunghi, folti e mossi, gli cadono fin sulle spalle, liberi dal giogo di fermagli, cordini o simili.

Gli occhi color nocciola sono duri, ha uno sguardo estremamente arrabbiato in questo momento, ma ad un'attenta osservazione nascondono sofferenza.

E' alta e longilinea (circa 170 cm per 50 kg), dalle forme sicuramente non prosperose, ma ben proporzionate.

Indossa abiti comuni, semplici e comodi, adatti alla vita di tutti i giorni, sopra i quali indossa una armatura esotica leggera di foggia Tian.

(L'armatura è una Haramaki, in caso chi legge fosse curioso xD)

Addosso ha solo uno zainetto e un pugnale.

@DM & Iacobus
Spoiler:  

Quando sono quasi davanti la porta incontro un'omaccione con le spalle di un fabbro, che pare dirigersi allo stesso mio edificio.

Subito lo fisso con sguardo duro ed estremamente serio, nascondendo in me ansia e preoccupazione.

Sapendo che la casa appartiene ad una cartomante chiamata Zellara, mi è chiaro che costui probabilmente è uno di quelli

che dovrebbero riunirsi qui per lo stesso mio motivo, come era stato indicato dal messaggio sulla carta.

Con un tempismo perfetto l'omone tira fuori una carta da cartomanzia varisiana, simile alla mia,

e fissa me e la carta per qualche istante con uno sguardo abbastanza tonto.

«No» rispondo secca «Ma anche io ho ricevuto una di quelle...»

dico indicando la sua carta e intanto con l'altra mano tirando fuori dalla tasca la mia, mostrandogliela.

@Iacobus

Spoiler:  
Sulla carta che ti mostro è ritratto un bardo che ha sconfitto un gigante a suon di risate, con un libro aperto nell'angolo in alto a destra
Allora è vero... non sono l'unica invitata... bene, allora forse l'incontro sarà qualcosa di serio...

Ancor più sicura di me, sprono quindi a non soffermarci sulla strada.

«Bussiamo e vediamo cosa la padrona di casa avrà per noi... parleremo dentro eventualmente, non qui in strada...»

Ho toni e modi bruschi, ma sono dovuti alla mia evidente fretta e impazienza.

Senza aspettare che faccia lui, gli taglio la strada e vado a bussare alla porta con vigore.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

@ Iacobus e Aspexia

Spoiler:  

L'interno della casa è accogliente e ben arredato. Una grande stanza occupa tutto il pian terreno con un camino ed una cucina in un angolo, separate da un divisorio di tende mentre un grande tavolo con sei sedie intorno riempie il centro della stanza. Sopra di esso vedete un cestino con dentro pane, formaggio e frutta ed un bigliettino appoggiato contro di esso.

Link to comment
Share on other sites

@ DM e Aspexia

Spoiler:  

Malgrado la mia mole sovrasti quella della ragazza che, come una furia, gli mostra la carta e si fionda alla porta, rimango piuttosto intimidito dal suo cipiglio: Io sono Iacobus! mormoro con una timidezza che non mi appartiene seguendola verso la porta e, oltre, all'interno: Non c'è nessuno; ma c'è un biglietto qui! spiego sottolineando l'ovvio e leggendo il biglietto, prima di passarlo ad Aspexia.

Link to comment
Share on other sites

@ DM

Spoiler:  
Osservo le due figure scontrarsi, parlare tra di loro e poi entrare all'interno della casa

Molto probabile che siano "gli altri" a cui faceva riferimento la scritta sulla carta dei tarocchi varisiani..

Sempre forte della mia posizione sopraelevata, rimango ancora fermo sul posto

Spoiler:  
che ora del giorno è?
Link to comment
Share on other sites

Aspexia

@DM & Iacobus

Spoiler:  
Una volta dentro, vedo che non c'è nessuno, e la cosa mi scoccia non poco.

Saremo anche un po' in anticipo... ma maledizione! Qualcuno poteva esserci!

L'omaccione arraffa un biglietto dal tavolo, dove sta un cesto con un po' di pane, formaggio e frutta fresca.

Lo legge e me lo passa: mentre lo fa noto che pare essere un po' impacciato e forse in soggezione.

Nonostante tutto cerco allora di placare il mio animo quel che basta ad avere un aspetto più tranquillo.

Tiro un profondo e pesante respiro a pieni polmoni, e gli sorrido leggermente con un cenno del capo.

«Grazie.» gli dico semplicemente, e subito leggo anche io il biglietto.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

@ aspexia e iacobus

Spoiler:  

sul biglietto una grafia da donna ha scritto

Grazie per essere venuti. Sono dovuta uscire per un attimo ma tornerò a breve. Se nel frattempo volete rifocillarvi nel cestino ci sono cibo e bevande

Link to comment
Share on other sites

DM e Aspexia

Spoiler:  
Non c'è di che! rispondo alla donna che, finalmente, sembra ammorbidirsi un poco: Direi che, allora, sia il caso di sedersi ed aspettare, come raccomanda la nostra ospiteo; cosa ne dite? dico, scostando una sedia e mettendomi a sedere al tavolo, mentre con la mano destra raccolgo una mela da un cesto con della frutta dentro, e le do un bel morso. Inutile...chomp....aspettare in piedi. spiego, mentre mastico il boccone, e mi guardo intorno nella stanza continuando la conversazione: Quindi....siete qui anche voi per quel bastardo di Gaedren Lamm? le domando con poco tatto; ma decisamente con un tono di conpartecipazione. Se so qualcosa, è come quel maledetto possa rovinare una vita.

@DM:

Spoiler:  
Mi guardo attorno nella stanza, Perception +5
Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.