Jump to content

TdG - La Guerra del Nulla 2


Voignar

Recommended Posts

Estrella Profumo Bonachera , Barda umana 

 

Dopo una notte di sonno mi sveglio bella pimpante con il trucco rimasto pressochè intatto nonostante la dormita e mangio con piacere ciò che mi viene offerto...

poi durante il cammino esterno le mie idee...

Dobbiamo stare attenti alle scelte che faremo oggi , temo che parecchio sangue elfico sarà versato se seguiamo le indicazioni che ci hanno dato gli elfi non innevati...

io ve lo dico già , di certo non farò arrestare donne e bambini , al cospetto del dio della morte tutti sono uguali , umani , elfi e nani , non ci sono divisioni di razze , perciò per me il discorso dell'altra sera non ha il minimo valore...

vorrei sapere voi che cosa avete intenzione di fare...

 

Link to comment
Share on other sites


Remiel Polimetis, guerriero/warlock aasimar

Porgo una ciotola al nano e ascolto le sue parole.

@re dei sepolcri

Spoiler

Per un istante mi incupisco "Ho svelato quelle informazioni solo perché avevo capito che ci avrebbero aiutato, ma non sono molto incline a rivelare le missioni, soprattutto in questo momento di guerra." 

Cerco di far capire al nano la questione, poi dopo una pausa sbuffo e alzo le sopracciglia. "Sicuramente sì, è una congettura che ho pensato anche io, ma al momento non c'è nessuna prova a riguardo." mi fermo, prima di continuare. Prendo un pezzo di pane e lo addento, masticando per un istante, guardando Orsik  "Come mai questo interesse?"

 

Link to comment
Share on other sites

Husk

"Io vi chiederei di parlare voi al mio posto quando si tratta di mentire. Se devo lo farò, ma è qualcosa che non mi piace fare." dico rivolta soprattutto ad Estrella, data la sua parlantina e il fatto che conosce l'elfico sarebbe lei la persona giusta da far parlare principalmente.

Vorrei andare a dire una cosa a Ramiel ma noto che sta già parlando con un altro membro del gruppo, decido di non disturbarli, andrò a parlarci una volta partiti.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Decisa una generica linea d’azione, vi incamminate verso il villaggio elfico

Dopo un’ora abbondante, in cui avete sempre la sensazione di essere osservati da vicino, ma senza mai vedere nessuno, finalmente arrivate al villaggio. Ad attendervi non ci sono case o strutture simili, invece vi ritrovate in mezzo a uno spiazzo ricavato nella foresta, dove tende di varia grandezza, ciascuna montata su una piattaforma munita di ruote, stanno in circolo; tra gli alberi, notate anche altre abitazioni simili, oltre a un grande recinto per gli animali da traino, un incrocio tra cervi e tigri dal pelo maculato e lunghe corna 

Attorno a voi, molti elfi fanno capolino dalle tende, la maggior parte donne o bambini, tutti con il volto scoperto e poche pitture colorate, soprattutto sulle facce delle più grandi. Nessuno fa nulla per accogliervi, ma quando siete al centro dello spiazzo vi viene incontro un elfo giovane, con la maschera dipinta di verde brillante e due asce alla cintura 

Voi siete gli inviati degli Antichi, dico bene? Venite, vi porterò dal nostro capo villaggio 

Link to comment
Share on other sites

Orsik nano ladro

Con Remiel durante la colazione

Spoiler

Nessun interesse, sto solo unendo i tasselli per uscirne vivi, e puliti. poi lascio Remiel ai suoi pensieri.

Seguo i miei compagni e quando arriviamo al villaggio non proferisco parola, mi limito ad osservare i dintorni

master

Spoiler

Percezione +9

 

Link to comment
Share on other sites

Argos

Arrivati al villaggio mi guardo intorno con curiosità nel vedere gli elfi che fanno capolino dalle loro abitazioni. Ripongo lo scudo e la lancia dietro la mia schiena e proseguo con gli altri, fino a quando il giovane elfo con la maschera dipinta di verde non si para dinnanzi a noi. Alle sue parole faccio un cenno con il capo e lo seguo insieme agli altri in rigoroso silenzio. 

Link to comment
Share on other sites

Husk

Inizio a seguire il giovane elfo e nel frattempo prendo da parte il guerriero dal sangue celestiale.

Con Remiel

Spoiler

Vorrei chiederti un favore. Dato che già conosci Vur potresti tenerla sotto controllo? Basta che non dica le cose sbagliate all'elfo sbagliato. Tutte le volte che ha parlato le cose non sono degenerate solo per intervento divino. Non vorrei chiederti un tale favore nè sottoporti tale carico ma non vedo molte altre soluzioni" dico con tono abbattuto.

 

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Remiel Polymetis 

Con Husk

Spoiler

Ascolto le parole della lizardfolk e comprendo bene la sua apprensione. Ci posso provare, ma Vur non ascolta mai niente e ragiona tutta a suo modo... Immagino solo i grattacapi che avete rischiato in questo poco tempo. Le sorrido. Ma farò un tentativo. 

Avanzo con gli altri e rispondo a Vur Al momento non possiamo fare altro che assecondarli, ma lo scopo è di aiutarli in questa infezione. Presentiamoci come ci è stato detto al capovillaggio e vediamo come si evolve. 

Faccio una pausa. La cosa migliore però, Vur, è che tu non dica niente, se possibile. Poi ti spiegherò il motivo. 

Edited by Daimadoshi85
Link to comment
Share on other sites

L’elfo vi conduce ai margini dello spiazzo, e poco oltre in una radura più piccola, dove vi attende una tenda su ruote leggermente più grande delle altre, ma molto più decorata, la stoffa intessuta con immagini di animali, piante, scene di caccia e pesca 

Davanti alla tenda si trova un piccolo gruppo di elfi, tutti con grandi maschere dipinte in maniera elaborata

Quello al centro, con la maschera più decorata di tutte, con linee rosse, vi saluta, sollevando una mano coperta di bende Salute a voi, illustri ospiti. Accogliere i messi degli Antichi è sempre un grande onore 

Link to comment
Share on other sites

Remiel Polymetis, guerriero / warlock Aasimar

@MasterX

Spoiler

La guardo per un istante, fissandola con gli occhi di ghiaccio, ma parlandole con estrema calma. Esattamente per questo, Vur. Pretendi risposte, indispettendo le persone. E vuoi avere sempre l'ultima parola. Per questo è meglio che tu non dica niente. Faccio una pausa osservando le sue reazioni. 

E se ora comincerai a dare in escandescenze come tuo solito, dimostrerai solo questa cosa. 

 

Link to comment
Share on other sites

Argos

Al cospetto degli anziani osservo i miei compagni prostrarsi con reverenza e a me non resta che fare lo stesso. Quando gli altri parlano, tuttavia, mi rendo conto a chi tocca l'onere di raccontare come sono andate le cose. Faccio un profondo respiro e quando passo accanto ai miei alleati bisbiglio poche, semplici parole. Siate pronti.

Faccio un passo avanti, ho la lancia in una mano, lo scudo nell'altra. Mi sfilo l'elmo, quindi mi inginocchio poggiando le armi a terra. Alzo lo sguardo verso il capo del villaggio. L'onore è nostro, siamo qui per aiutarvi.  Lentamente mi rialzo e ripongo le armi dietro la schiena. Le tengo a portata, ma voglio che capiscano tutti che non siamo qui per uccidere, né per attaccar briga. Tuttavia, temo che anche voi dovrete aiutarci. Rimango immobile, lo sguardo fiero diretto verso il capo. Siamo stati inviati da voi per cercare di trovare una soluzione alla piaga che infesta le vostre terre e ci è stato chiesto di non uccidere innocenti, siano essi infetti o meno. Ed è quello che abbiamo intenzione di fare, portare pace nelle vostre terre, o per lo meno tentare di farlo. Respiro, cercando di trovare una sorta di calma apparente. Nostro malgrado, però, siamo finiti in mezzo ad una faida di cui non sapevamo nemmeno l'esistenza. Ci è stato detto di recarci in una radura e di ascoltare una sorta di...oracolo, credo. Una voce femminile ci ha parlato senza mostrarsi e ci ha detto di presentarci a voi come...di nuovo, respiro a fondo. Come Innevati. scandisco bene la parola. Ne abbiamo parlato stanotte con la vostra avanguardia e ci sono state puntate le armi alla gola. Solo allora abbiamo capito cosa stesse accadendo. Ora, prima che le nostre gole vengano recise...alzo le mani in segno di resa. Sappiate che noi, fino a questa notte, non sapevamo niente delle vostre...stagioni.  Non sono incline alla menzogna, motivo per cui cerco di spiegare le cose per come sono andate realmente. Ciò che ci disturba maggiormente è non sapere da che parte stare. Noi siamo arrivati con il solo ed unico intento di aiutare, di risolvere la questione, i problemi che vi affliggono. Ed invece, ci ritroviamo immischiati in una sorta di guerra che non ci appartiene. continuo a tenere le braccia alzate, non mi muovo di un passo. Se possibile, vorremmo delle spiegazioni su quanto accaduto. E non vorremmo perdere ulteriore tempo, se davvero ci sono persone che soffrono.

  • Confused 1
Link to comment
Share on other sites

Alle parole di Argos, vedete molti degli elfi nella capanna che si irrigidiscono, e molte mani che scivolano verso le armi 

Capisco… in effetti si tratta di un problema molto grande. La chiarezza è sempre ammirabile dice il capo villaggio, anche lui con la mano serrata attorno al coltello non credo di essere il più adatto a spiegare cosa sta accadendo, ma se avrete pazienza, sono certo che potrete parlare con chi vi esporrà le cose in modo molto più chiaro. Devo presumere che, dopo la vostra menzione degli “innevati”, gli elfi mandati a sorvegliarci si stiano preparando a un intervento armato? Se è così, vi chiedo di agire in maniera rilassata, senza aggressività. Nessuno qui vuole far scoppiare una battaglia

il capo villaggio si alza, e dopo aver scambiato qualche parola con un paio di elfi, esce dalla capanna, dicendovi di attendere e che a breve porterà chi potrà spiegare tutto. Rimanete quindi con gli altri quattro elfi nella capanna, tutti ancora tesi, ma tutti con le mani lontane da coltelli o altre armi 

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...