Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

Una Sandbox Fantasy nel Dettaglio: Parte VII

Passiamo a dettagliare i vari elementi geografici dell'Isola di Piall in questa settima e ottava parte della rubrica. Robert Conley ci mostra come trarre ispirazione da quello che ci circonda. 

Read more...
By Zellos

Il Torneo dei Grovigli

Partecipate anche voi a questo torneo su Magic Arena ispirato dal nuovo set di MtG, Strixhaven.

Read more...

Crystal Saga - Le Catene di Chrysalis

II primo live show ufficiale della Locanda del Drago Rosso, una campagna di 12 episodi in un mondo fantasy dai toni JRPG!

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Affinity, Death in Space, Fly Softfly

Andiamo a vedere quali sono le novità in ambito GdR degli ultimi giorni presenti su Kickstarter.

Read more...

Opzioni Draconiche

La WotC ha rilasciato gli Arcani Rivelati di Aprile 2021, nel quale possiamo trovare vario materiale di gioco legato ai draghi.

Read more...

Aggiornamenti sulla Serie TV di D&D: Underdark e una serie intima e focalizzata


Recommended Posts

Lo sceneggiatore di John Wick ci aggiorna sui suoi piani riguardanti la Serie TV di D&D che gli è stata affidata.

In una intervista su Collider, Derek Kolstad (sceneggiatore di John Wick) ha fornito alcuni aggiornamenti sulla serie TV di Dungeons & Dragons che gli è stata affidata. E', ovviamente, importante tenere in considerazione che la serie TV è ancora in pre-produzione e che, quindi, i dettagli che verranno forniti qui di seguito potrebbero ancora cambiare.

Derek Kolstad, in particolare, ha dichiarato che molto probabilmente la serie avrà delle stagioni lunghe circa 6-10 episodi, sul modello delle serie TV di Disney+ (l'esempio di riferimento è The Mandalorian) e che la sua intenzione è quella di evitare un approccio troppo ampio riguardo alla storia dell'universo di D&D. Kolstad, piuttosto, vuole che la sua serie TV inizi in maniera più focalizzata, concentrandosi - almeno all'inizio - su una porzione ristretta del grande mondo di D&D. La sua serie, dunque, inizierà in maniera più intima e sarà incentrata sui protagonisti. Derek Kolstad spiega questa cosa usando come esempi i film Star Wars e Rambo:

Nel primo Star Wars sentite parlare di Jabba the Hutt e non lo vedete fino al terzo film, perché a quel punto ve lo siete meritato e, considerando qual è stato il budget del terzo film rispetto al primo film, chi se ne frega, giusto? E penso che in Dungeons & Dragons, che possiede questa gigantesca e dedita comunità di accoliti, non voglio buttare all'improvviso tutto sullo schermo e dire "Eccovi il buffet". E' preferibile mantenere la storia intima. Quando pensate al vostro film preferito, io preferirei fare una versione alla Rambo. Si tratta di un tizio nella foresta che viene braccato. E si tratta di una sceneggiatura molto contenuta, ma alludete alle altre cose attraverso le conversazioni. Avete il vostro USS Indianapolis [nel film Lo Squalo], vedete qualcosa sullo sfondo. Sentite un nome che fa reagire circa il 3% del pubblico dicendo "Ho, ho, penso che vedremo (questo personaggio) presto". Penso che la questione sia semplicemente prendere un gran respiro, iniziare lentamente e semplicemente rispettare il mondo e, mentre lo adatti, certe cose hanno bisogno cambiare. Ma è meglio che non tocchi il cuore e l'anima del perché la gente ama questa cosa.

Riguardo alle storie note del mondo di D&D, Kolstad ha parlato degli incontri legali fatti per stabilire quali personaggi potrà usare e dell'approccio che vuole usare riguardo all'inserimento di quelle storie nella serie. Più precisamente, la sua intenzione è quella di non inserirsi nel bel mezzo della mitologia di D&D, ma introdursi in quelle storie verso la loro fine, così da mostrarli allo spettatore come qualcosa di canonico, di già avvenuto o che sta per avvenire. "In questo modo potete rivisitare certe sequenze e storie che tutti hanno amato nel passato attraverso dei flaskback, ma dove andiamo noi (con la storia della serie, NdT) è una novità", ha dichiarato Derek Kolstad.

Kolstad ha lasciato intendere che il suo obbiettivo sia quello di ambientare la serie TV di Dungeons & Dragons all'interno dell'Underdark. Lo sceneggiatore, infine, ha dichiarato che - pur avendo la serie la sua dose di situazioni action - non vuole realizzarne una  caratterizzata solo da azione costante. La scene d'azione ci saranno sicuramente, ma la storia si focalizzerà anche sulle situazioni drammatiche, tranquille e incentrate sullo sviluppo dei personaggi. "In TV è necessario fare delle pause. E siamo onesti, i nostri episodi preferiti delle nostre serie preferite tendono ad essere quelle dove (la produzione) ha terminato i soldi e ci sono solo due personaggi in una stanza. Si tratta dell'episodio bottiglia e loro parlano, e loro approfondiscono e dicono 'Sono l'uomo che bussa" o qualunque sia la classica battuta di Breaking Bad che ora non riesco a ricordare. Quelli sono i vostri momenti preferiti. L'azione è azione e noi arriveremo a quella, e sarà fantastica, ma quando un tizio dice o fa una certa cosa, lì è dove la TV ha il suo punto forte", ha dichiarato Kolstad.



Visualizza articolo completo

Link to post
Share on other sites

  • Replies 10
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

serie intima = pubblicità detergenti zone basse .

Un'intera serie nell'underdark rischia di essere il regno del filtro viola.... 

Plot twist: il protagonista sarà un umber hulk e ci verrà mostrato nell'ultimo episodio mentre confida le sue impressioni e perplessità sulla 1ª season a un boleto stridente e guarda una matrona tsund

2 ore fa, Shinsek ha scritto:

Così su due piedi mi pare un approccio sensato.

Se parli dell'approccio "partire dal piccolo e allargarsi gradualmente" e "alternare azione e caratterizzazione dei personaggi", allora concordo.
L'idea del "due tizi in una stanza, che si limitano a parlare per tutto l'episodio", invece, non mi attira per niente... sono il genenre di episodi che mi paicciono di meno!

 

28 minuti fa, Muso ha scritto:

L'Underdark potrebbe essere impegnativo ma sicuramente di storie da raccontare ce ne sono.

Basta che non fanno una serie su Drizzt.

Link to post
Share on other sites

Plot twist: il protagonista sarà un umber hulk e ci verrà mostrato nell'ultimo episodio mentre confida le sue impressioni e perplessità sulla 1ª season a un boleto stridente e guarda una matrona tsundere aggirarsi confusa sullo sfondo. 

 

Io nel dubbio ho già messo un piede in uno stivale di adamantite e incastrato l'altro nell'Araumycos, speriamo che la ciambella esca col buco. 

 

 

Edited by Nyxator
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
15 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

invece, non mi attira per niente... sono il genenre di episodi che mi paicciono di meno!

hai mai visto il film "la parola ai giurati"? 

15 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

Basta che non fanno una serie su Drizzt.

Dalle premesse credo che non si vedrà nessun personaggio canonico fino alla fine (ma nominato sì).

 

 

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Credo che lo scopo dello sceneggiatore sia quello di realizzare una serie non poi troppo diversa da The Mandalorian, dove ci sono diversi momenti tranquilli (scritti per costruire i personaggi e l'ambientazione) intervallati da più rari momenti d'azione che, però, quando ci sono valgono la pena. 

Quello che lo sceneggiatore dice non è sbagliato. Nelle serie TV non si possono infilare scene d'azione a manetta. Il rischio è quello di creare una serie troppo chiassosa (e costosa) che stanca velocemente lo spettatore. Le scene d'azione bisogna dosarle a dovere. Ciò che conta non è la quantità delle scene d'azione, ma la loro qualità.

E per quanto riguarda le scene più tranquille, non credo proprio l'intenzione sia quella di scrivere scene da dramma intimista. Semplicemente tratterà di scene di costruzione dei PG e dell'ambientazione, così come ce ne sono a bizzeffe in prodotti come The Mandalorian, The Witcher, The Expanse o qualunque altra serie TV action adventure vi venga in mente.

Edited by SilentWolf
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Grimorio
      Uno One Page Dungeon di Niklas Wistedt incentrato su dei rumori molesti in un cimitero
      Articolo di Niklas Wistedt del 2 Aprile 2020

      Instagram: @paths.peculiar
      “L'eccentrico, ma abbastanza affermato, mercante Arthur Cobblesworth è morto pochi mesi fa ed è stato sepolto nel suo mausoleo. Da allora ci sono state varie segnalazioni sul fatto che Arthur "ulula come una dannata banshee" durante le notti più buie. I cittadini hanno paura che il signor Cobblesworth svegli gli altri morti nel cimitero e vogliono che i personaggi dei giocatori lo rimettano a dormire."
      Per favore Arthur Cobblesworth, vai a dormire è uno one page dungeon gratuito di Niklas Wistedt. Può essere utilizzato con qualsiasi delle prime versioni (o moderno retroclone) del più famoso gioco di ruolo del mondo.
      Versione One Page Dungeon (in inglese): DOWNLOAD
      Versione Due Pagine (in inglese): DOWNLOAD
      Include una seconda pagina con una mappa priva di legenda e l'illustrazione del mausoleo.
      Nota del Traduttore, ho realizzato due documenti con la traduzione in italiano delle note dell'autore sull'avventura e dei mostri. Il primo documento include le statistiche originali dei mostri per le prime versioni di D&D (B/X, BECMI), mentre il secondo presenta le statistiche dell'avventura adattate alle regole della 5a Edizione di D&D. Li potete trovare e scaricare in fondo a questo articolo.
      Link all'articolo originale: https://www.wistedt.net/2020/04/02/please-go-to-sleep-arthur-cobblesworth-one-page-dungeon-adventure/ Arthur_Cobblesworth_BX.pdf
      Arthur_Cobblesworth_5E.pdf

      Visualizza articolo completo
    • By Grimorio
      Articolo di Niklas Wistedt del 2 Aprile 2020

      Instagram: @paths.peculiar
      “L'eccentrico, ma abbastanza affermato, mercante Arthur Cobblesworth è morto pochi mesi fa ed è stato sepolto nel suo mausoleo. Da allora ci sono state varie segnalazioni sul fatto che Arthur "ulula come una dannata banshee" durante le notti più buie. I cittadini hanno paura che il signor Cobblesworth svegli gli altri morti nel cimitero e vogliono che i personaggi dei giocatori lo rimettano a dormire."
      Per favore Arthur Cobblesworth, vai a dormire è uno one page dungeon gratuito di Niklas Wistedt. Può essere utilizzato con qualsiasi delle prime versioni (o moderno retroclone) del più famoso gioco di ruolo del mondo.
      Versione One Page Dungeon (in inglese): DOWNLOAD
      Versione Due Pagine (in inglese): DOWNLOAD
      Include una seconda pagina con una mappa priva di legenda e l'illustrazione del mausoleo.
      Nota del Traduttore, ho realizzato due documenti con la traduzione in italiano delle note dell'autore sull'avventura e dei mostri. Il primo documento include le statistiche originali dei mostri per le prime versioni di D&D (B/X, BECMI), mentre il secondo presenta le statistiche dell'avventura adattate alle regole della 5a Edizione di D&D. Li potete trovare e scaricare in fondo a questo articolo.
      Link all'articolo originale: https://www.wistedt.net/2020/04/02/please-go-to-sleep-arthur-cobblesworth-one-page-dungeon-adventure/ Arthur_Cobblesworth_BX.pdf
      Arthur_Cobblesworth_5E.pdf
    • By Alonewolf87
      Scopriamo assieme una community di giocatori di ruolo italiani attiva nella gestione di campagne online.
      La comunità di giocatori GDRFantasy nasce nel 2002 come associazione con lo scopo di diffondere la cultura del gioco di ruolo. Si occupa di diverse iniziative, tra cui la gestione di campagne online aperte a tutti di Dungeons & Dragons Prima Edizione, tramite Play By Email, Play By Facebook e Play by Whatsapp, più campagne LIVE di D&D varie edizioni per gli affiliati. L'iscrizione è aperta a giocatori esperti, ma anche a neofiti, che verranno guidati all'apprendimento del gioco tramite tutor prima di entrare nelle avventure in corso.
      Attualmente conta più di 100 giocatori divisi in oltre 15 gruppi con relativi master.
      Questa la pagina Facebook: https://www.facebook.com/AcgdrFantasy
      E questo il gruppo degli utenti: https://www.facebook.com/groups/acgdrfantasy


      Visualizza articolo completo
    • By Alonewolf87
      La comunità di giocatori GDRFantasy nasce nel 2002 come associazione con lo scopo di diffondere la cultura del gioco di ruolo. Si occupa di diverse iniziative, tra cui la gestione di campagne online aperte a tutti di Dungeons & Dragons Prima Edizione, tramite Play By Email, Play By Facebook e Play by Whatsapp, più campagne LIVE di D&D varie edizioni per gli affiliati. L'iscrizione è aperta a giocatori esperti, ma anche a neofiti, che verranno guidati all'apprendimento del gioco tramite tutor prima di entrare nelle avventure in corso.
      Attualmente conta più di 100 giocatori divisi in oltre 15 gruppi con relativi master.
      Questa la pagina Facebook: https://www.facebook.com/AcgdrFantasy
      E questo il gruppo degli utenti: https://www.facebook.com/groups/acgdrfantasy

    • By Fowe27
      Ciao a tutti, mi chiamo Simone e parlo per un gruppo di 4 player con poca (o nulla) esperienza nei giochi di ruolo, ma tanto entusiasmo. Ci piacerebbe moltissimo iniziare a giocare ma manchiamo di un Master, per l'appunto. Come età abbiamo tutti 26/27 anni. Siamo dislocati su Milano e Parigi, quindi, neanche a spiegarlo, la campagna sarebbe da fare interamente online. 

      Per qualsiasi domanda aggiuntiva, non esitate a contattarmi.

      Grazie in anticipo!!

      Simone

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.