Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Cryptocodex e Vault of Magic 5E

Andiamo a scoprire assieme le novità dei Kickstarter in ambito GdR di questo periodo.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild X - Circolo del Guerriero Silvano

Diamo uno sguardo a questa sottoclasse silvana pubblicata su DMs Guild da I Cast Shield.

Read more...

Anteprima Candlekeep Mysteries #1 - Informazioni sul contenuto di 8 Avventure

Scopriamo alcuni dettagli delle avventure che saranno pubblicate nel supplemento ambientato a Candlekeep, la celebre biblioteca dei Forgotten Realms.

Read more...

Paths Peculiar - La Corsa del Masso: una trappola con masso che rotola

Quest'oggi Paths Peculiar ci illustrerà una variante ancora più cattiva della classica trappola del masso che rotola verso gli sfortunati avventurieri, resa famosa dal film Indiana Jones e i Predatori dell'Arca Perduta.

Read more...

Hugh Grant e Sophia Lillis entrano nel cast del film di D&D

Altri due attori si sono aggiunti al cast del film di D&D. L'attore Hugh Grant, in particolare, interpreterà l'antagonista della storia.

Read more...

I am a dwarf and i'm diggin' a hole


Recommended Posts

01 aprile, anno 1370

Fossospaccato era un piccolo quartiere di Mithral Hall, costruito sui due lati di una larga e profonda fenditura nella roccia. Chiamata da tutti “La Spaccatura”, era stata oggetto di studi e tentativi di esplorazioni per molti decenni, ma nessuno era mai riuscito a capire quanto fosse profonda. Le pareti a picco di solida roccia erano ricche di vene di argento e alcuni minatori fortunati potevano imbattersi anche in piccoli depositi di mithril o gemme. Con il passare degli anni, un piccolo gruppo di nani si riunì ai lati della Spaccatura, costruendo case, ponti e impalcature con carrucole per estrarre i materiali preziosi dalle pareti. 

Tra i tunnel e le caverne di Mithral Hall si diffuse la voce di questa gente un po’ strana, abituata a vivere separata da un grande fossato e stare appesa a delle piattaforme mobili per estrarre dell’argento. Era nato il clan di Fossospaccato.

 

----

Piazza Fosso è una grande piattaforma di pietra e legno costituita da tanti ponteggi affiancati, sospesi sopra la Spaccatura. Ospitava parecchie piattaforme minerarie e veniva considerato da tempo il luogo ideale anche per tenere le riunioni del Clan.

Rubin Cornodiferro, considerato con largo consenso il portavoce del Clan, era intento a riparare gli ingranaggi di un montacarichi, in attesa che la Piazza si riempisse. I candidati per la Ricerca erano arrivati già da un pezzo, ma Rubin esitava ancora a dare il via alla discussione. Alcuni tra i più anziani erano contrari a questa missione, dato che altri cinque contingenti si erano già messi in marcia da qualche giorno.

Uno di questi, che tutti chiamavano semplicemente Brugh, si era piazzato con aria contrariata davanti a Gruma. Brugh era un nano dalla lunga barba argentea, probabilmente più vecchio di Gruma, ed era stato uno dei primi a calarsi con le piattaforme alla ricerca di preziosi.

“Mi meraviglio di te Gruma!” brontolò Brugh “Alla nostra età non ci si imbarca in stupidaggini di questo tipo. La Spaccatura è ancora piena di argento e gemme da scavare, perchè perdere tempo con altri tunnel. Senza contare che sembra un affare piuttosto pericoloso, altrimenti in Re non avrebbe chiamato una Ricerca. Non ce la raccontano giusta, credi a me, quel tunnel puzza di guai!”

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

  • Replies 77
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Gardain l'Immortale Avanzo lentamente verso il centro della piattaforma avvicinandomi a Gunnir e frapponendomi tra lui e la folla urlante. Attendo che le parole del giovane nano risuonino tra le

01 aprile, anno 1370 Fossospaccato era un piccolo quartiere di Mithral Hall, costruito sui due lati di una larga e profonda fenditura nella roccia. Chiamata da tutti “La Spaccatura”, era stata og

Holfang "l'apprensione per quanto successo mi ha fatto dire una cosa per un'altra" dico con tono tranquillo alle accuse rivolte per aver sbagliato riguardo a Runil. Tuttavia quello che non r

Posted Images

Holfang Spadalunga

Piazza Fosso si sta riempiendo di gente e di questo son felice; gli individui che posso notare li riconosco e sono tutti degni di estrema fiducia, l'ideale per una missione come questa. Li conosco quasi tutti e so che individui sono. Mi guardo ancora intorno e poi vedo Gunnir. Al momento pare non essersi accorto di me, sono tentato di andare a parlagli ma...meglio non creare casini prima che Rubin parli.

Poi sento le parole di Brugh e non posso non sorridere a tali affermazioni. Sta parlando con Gruma, un saggio che conosco solo per sentito dire. Spero si unisca alla missione, il suo sguardo può trarre in inganno, ma ho la certezza che ci possa dare una mano.

Mentre aspetto che tutti arrivino e si sitemino, inizio a controllare con estrema calma e cura, i miei strumenti; mi sono proposto come cartografo e artigiano per le nostre risorse, tutto deve essere preparato al meglio. I componenti per le mappe ci sono, gli attrezzi da intagliatore e da fabbro sono nuovi e ben ordinati, pure le risorse da Calligrafo sono riempite e in perfetto stato.

Chissà cosa ci aspetta in quei tunnel, in ogni caso io sono pronto. Sto venendo a prenderti, Norvar.

@Linden

Spoiler

Taggo tutti perche a me non era arrivata la notifica, non vorrei anche agli altri!

@Cuppo @Knefröd @Lucane @Aphasic_Beltram @Voignar

Lascio il link della mia scheda, penso lo farò per tutti i post, cosi da semplificare la cosa.

https://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=2396539

Non faccio descrizioni perche l'immagine è gia in giro, e la descrizione è sulla scheds per chi servisse.

Buon game a tutti!

 

Edited by SamPey
Link to post
Share on other sites

Gunnir

Mentre il meglio che il mio clan è in grado di offrire si accalca a Piazza Fosso, mi tengo in disparte, seduto su un'asse a strapiombo sulla Spaccatura. 

Avrei dovuto venire con Gardain, ma per qualche motivo il funzionario del tribunale ha deciso di prelevarmi dalla cella stamattina presto e portarmi qui prima che il grosso della gente arrivasse. 

Forse aveva paura di persedermi tra la folla penso sarcastico tra me, mentre rivolgo un ghigno poco rassicurante ai due giovani miliziani che mi tengono d'occhio. 

Percorro la calca di nani con lo sguardo, alla ricerca di Gardain. Invece i miei occhi si posano con dispiacere su quel pallone gonfiato di Holfang. Per un attimo i nostri sguardi si incrociano e mi assicuro che il mio sia carico di astio. 

Sento nominare Gruma. Ecco, quello è un nano che son contento di vedere! Non sapevo venisse anche lui. 

Tormento per un attimo una ciocca di barba, assorto nei ricordi, ma poi le parole di Brugh mi fanno sbuffare rumorosamente. 

Spoiler

Gunnir è un nano giovane ma ha un'aria vissuta e il volto di chi ha visto molte cose. Ha la testa tatuata e rasata eccetto per una frangia di capelli arancioni, che fanno il paio con una corta barba da cui pende un artiglio di qualche animale.

Porta un collare di ferro da galeotto al collo, indossa una corazza malconcia a cui sono state applicate alla meglio delle chiodature. 

Ha un piccolo zaino con sé e nient'altro. 

spacer.png

 

Link to post
Share on other sites

Gruma

Mentre camminavo verso Piazza Fosso, attraversando Mithral Hall silenzioso speravo che in pochi fossero arrivati, in modo da mescolarmi tra la folla ed essere ignorato. Giungevo dall'esterno: avevo passato un'ultima notte sotto le stelle, insonne.

Il mio intento era di rientrare nelle anguste caverne che conducevano alla città già al sorgere del sole, ma al tramonto mi aveva distratto il cinguettio di un carduelis che era stato spaventato dall'ululato di un lupo nei dintorni. Si era poggiato sulla mia spalla, impaurito dalla belva e mentre lo rassicuravo avevo deciso di fare un dono a quei suoi occhietti svegli. Fu così dunque che attraverso le mie mani raggrinzite e la mia voce tremante quel piccolo volatile dalla livrea bruno chiaro ebbe in dono l'intelligenza e la favella. Stancato dalla magia, mi misi a dormire fino a sole già sorto, svegliato dal canto dolce del cardellino. Trascorremmo diverse ore a discutere della direzione dei venti, del'odore dei predatori e dei semi di questa e quella pianta, e ciò mandò a monte i miei piani ma ne era valsa la pena.

Ora naturalmente la Piazza era gremita: molti volti appartenevano alla memoria di secoli fa, altri invece non li avevo mai visti se non in sporadiche occasioni. Cercando di non dare nell'occhio presi posto in un angolo da cui era possibile vedere una venatura d'argento sullo sfondo, le cui linee ricordavano molto quelle della costellazione dell'Idra Celestiale attraversata a metà dalla zampa della costellazione del Leone. 

Molti mi guardavano con espressioni sorprese come se fossi uno yeti o un elfa o chissacché, mentre un barbuto davanti a me blaterava qualcosa sulle gemme, sui tunnel e sui guai. Era forse Nugel? o forse era Othren? No era di certo... Come stai, giovane Dóndar? E' parecchio che non ci vediamo... gli chiedo mentre trattengo a stento la voglia di colpirlo con la mia clava, e rimpiango di aver lasciato volare il piccolo pennuto.Allungo invece una mano sulla sua spalla. Le stelle mi hanno avvertito della malattia del nostro Re, e sono tornato. Ma non c'è bisogno di ascoltare la parola delle stelle, per capire che è dovere di un nano servire il proprio Re. Trovare un degno successore è un modo per servirlo. Chi più di noi anziani del Clan, ha il dovere di partecipare alla Ricerca? Se poi, si rivelasse pericoloso ancora meglio: proteggerò i nostri giovani. Ora, se vuoi scusarmi credo di aver visto uno dei miei figli... Mi dirigo verso un punto isolato, ben conscio che quello sia Brugh e che egli sappia benissimo che lo sto solo prendendo in giro.

Link to post
Share on other sites

Erodothur

Per tutte le pergamene, dev'essersi ristretta.. Penso mentre cerco in tutti i modi di sistemare l'armatura che, a differenza di una cinquantina di anni prima, ora mi va un tantino più stretta. Maledetto cuoio scadente..

Scacciando l'assurdo pensiero che possa essere la sedentarietà la causa di quell'inconveniente con il pettorale, raggiungo a passo svelto Piazza Fosso ritrovandomi con gli altri candidati.

Riconosco diversi volti e saluto con un sorriso tutti, fermandomi in particolare su Gunnir. Sono molto contento di vederlo, seppur notando le guardie dietro di lui, perchè il partecipare alla Ricerca potrebbe essere per lui un ottimo modo per far cambiare l'opinione che il Clan aveva del suo passato e della sua..personalità. Quando incrociamo lo sguardo gli faccio un cenno con il capo.

C'è anche Gruma e la cosa un po' mi sorprende data la sua età, ma il modo in cui risponde a Brugh, mi fa capire quanto sia ancora pieno di energie e non riesco a trattenere una risatina all'udire le sue parole. Ben gli sta! Quasi quasi me la segno.. Rapido estraggo quindi un foglio di carta e la piuma e riporto il più fedelmente possibile le parole del druido per poi volgere la mia attenzione verso Rubin in attesa che questo evento così importante per la storia dei Fossospaccato cominciasse. Qualcosa gli diceva che lui avrebbe avuto un ruolo fondamentale in questa vicenda e voleva essere sicuro di farne un resoconto preciso.

Spoiler

nanobardo.jpg.3c42fe400edeeadadbe7370eedabae3a.jpg

Riposto l'immagine giusto per riferimento.

Erodothur, per l'occasione, indossa il suo vecchio equipaggiamento da avventuriero: armatura di cuoio borchiato (solo leggermente stretta nei pressi della pancia), la sua fidata balestra (Bianca), un pugnale e lo stocco...oltre ovviamente ad una caterva di fogli (vuoti e pieni) e alla sua inseparabile piuma.

Link to post
Share on other sites

Floin 

Arrivo al luogo del raduno sbadigliando e stropicciandomi gli occhi, la nottata in taverna sta dando i suoi frutti. Do giusto un'occhiata veloce alla gente che è già arrivata, molto più interessato a difendermi la testa dalle beccate del corvaccio che mi svolazza attorno con aria infuriata. Quando scorgo Holfang tra la folla, unico volto che mi pare di riconoscere, mi dirigo verso di lui, trattenendo uno sbadiglio ed un rutto Ci sei pure tu barbetta? Non ci si vede da quanto, dieci anni? Guarda, perfino Munin è felice di rivederti dico accennando al mio famiglio, che appollaiato sulla mia spalla accenna un saluto col capo, gracchiando infastidito senti, ma, in piena sincerità... dico a bassa voce io non è che ci ho capito tanto: è sparita gente nei tunnel, va bene, la dobbiamo ritrovare, capito, ma tutta 'sta manfrina di re, elezioni e successioni, che c***o mi rappresenta?  

Link to post
Share on other sites

L'uscita estemporanea di Gruma provocò una serie di risatine tra la folla, mentre Brugh si limitò a sputare in terra.

Matto come un goblin ubriaco sentenziò il vecchio nano, e alcuni dei presenti annuirono con aria saggia.

Va bene, va bene, un po' di silenzio adesso! disse finalmente Rubin facendosi largo verso il centro della piazza.

Quattro operai si affrettarono a trasportare un piccolo palco mobile, che non era altro se non una grande scatola di legno dove l'oratore di turno poteva arrampicarsi per farsi sentire meglio dagli altri. Rubin, aiutato da un altro nano, si issò sul palco e con le mani fece ancora gesti ai presenti per guadagnare il silenzio.

Amici! Il Re ha bandito una Ricerca! Fossospaccato ha deciso di rispondere!

Un paio di "urrah" e qualche applauso sparso furono tutto ciò che l'oratore riuscì a strappare alla folla.

E' vero continuò Rubin iniziando a camminare avanti e indietro nel piccolo spazio sopraelevato siamo un clan che vive ai margini del regno, gli affari di Mithral Hall ci toccano di sfuggita... Ma questo potrebbe cambiare! Pensate! Il prossimo Re Sotto la Montagna potrebbe essere uno di Fossospaccato! continuò il nano con una certa trepidazione nella voce.

Certo, e sul trono di mettiamo un galeotto! gridò qualcuno

Diverse decine di paia di occhi si voltarono verso Gunnir.

La Ricerca è aperta a tutti i volontari, per legge! Si affrettò a sottolineare Rubin, come a volere giustificare la presenza di Gunnir a Piazza Fosso E non è scritto in nessuno contratto che il Re debba diventare quell'avanz... lui! 

Un brusio poco soddisfatto si levò nella piazza.

Ho parlato personalmente con il Re poche ore fa continuò Rubin imperterrito Ho consegnato la lista di nomi su una pergamena e il re l'ha approvata apponendo il suo sigillo! Qualcuno ha intenzione di mettere in dubbio l'operato del Re di Mithral Hall?

Tutta la Piazza esplose in una cacofonia di parole quando tutti i nani presenti si sentirono in dovere di dare la loro opinione nello stesso momento. Rubin dovette faticare parecchio per riportare un minimo di ordine.

Inoltre! Urlò a squarciagola Il capo delle guardie reali ha esplicitamente richiesto che Gunnir sia affidato a uno dei membri della compagnia che affronterà la Ricerca. Uno di loro dovrà assumersi l'incarico di vigilare che Gunnir non tenti la fuga alla prima occasione. 

Voglio vedere chi si prende questa pesca ridacchiò qualcuno lanciando occhiate divertite ai futuri Cercatori.

Link to post
Share on other sites

Gardain l'Immortale

Raggiungo Piazza Fosso dopo aver lasciato il carro al sicuro tra i vicoli ad Est della Spaccatura, vedere così tanti nani accalcati sulla piattaforma sospesa mi riporta alla mente memorie di un passato ormai troppo lontano.

Per l'occasione indosso la vecchia armatura della guardia reale, logora ed ammaccata, è uno dei miei cimeli più preziosi. Il mio sguardo corre veloce tra la folla, alla ricerca di facce amiche; fatico a controllare la rabbia quando i miei occhi incontrano quelli di Trianor, comandante della guardia emerito, nella sua scintillante cotta di Mithril.

È stato congedato con tutti gli onori, mentre a me è toccata la prigionia.

Ormai di pessimo umore raggiungo i miei compagni, mi fermo a salutare Erodothur e Holfang. Sto scambiando con loro due parole quando vedo Gunnir, seduto in disparte. Sono passati più di trent'anni dall'ultima volta che ci siamo visti, ma il destino ha voluto che ci rincontrassimo...

Mi avvicino al giovane nano e siedo accanto a lui, rimango immobile in un silenzio... come se dopo tutti questi anni non ci fossimo mai lasciati.

Spoiler

Scusate il post frettoloso ma ho due esami nei prossimi giorni!

 

Link to post
Share on other sites

Holfang

Flashback con Floin

"Salve Cugino. Dodici anni a dire la verità, ma non importa; ti trovo bene"  ascolto le sue domande, poi rispondo "il re in persona, ormai vicino al suo quarto secolo, ha incdntivato i clan a partire, cosi che coloro che riusciranno nell'impresa potranno eleggere un loro rappresentante come nuovo re di Mithral Hall" sono contento di vedere Floin, non è mai stato molto ben visto, ma siamo legati dal sangue e abbiamo viaggiato spesso insieme, lo reputo un vero compagno. Poi vedo Erudothor e Gardain, li saluto e li ascolto parlare. 

Fine flashback

Quando Rubin inizia a parlare, mi concentro sulle sue parole ma rimango deluso quando dalla folla e dal capo-clan escono solo insulti per Gunnir.

Mi piacerebbe offrirmi come custode, ma conoscendo l'odio immotivato che cova nei miei confronti, è meglio non fare il passo piu lungo della gamba.

"Gardain, perchè non ti proponi?"

Sistemo Warfyer, la mia amata spada lunga dietro la schiena, sistemando la cintola che la sorregge e sistemandomi la leggera camicia che indosso. Non ho bisogno di armature, ma ne conosco l'efficacia. Vedendo la preparazione dei miei confratelli, la mia fiducia nel clan accresce ancor di più. Non ambisco a diventare re, ma sarebbe un onore poter far brillare il clan di Fossospaccato.

Edited by SamPey
Link to post
Share on other sites

Floin 

Giovincello il re, eh? Quindi uno di noi potrebbe diventare re dico grattandomi la barba certo che non sanno proprio più che inventarsi... ma, di preciso, sai quanti sono spariti? Perché a me pare che stiamo solo a perdere tempo

mentre aspetto che qualcuno si prenda quel bel problema ambulante, do qualche crosta di pane a Munin, provando a dare un'occhiata tutt'attorno, per rendermi conto di che tipo di nani siano gli altri che parteciperanno a questa spedizione 

Spoiler

se serve, Percezione +10

 

Link to post
Share on other sites

Gunnir

Sogghigno soddisfatto nel constatare che Gruma non ha peroso il suo acume.

Setaccio poi la folla incappando nel volto sorridente di Erodothur. Gli rivolgo in cenno di saluto, genuinamente felice che il cantastorie sia qui, ma poi distolgo lo sguardo e riprendo la mia ricerca. Mi interessa un solo volto e ben preciso.

Sarà venuta a salutare suo marito penso, con un crescente rancore verso il volto sereno di Holfang ora è sposata, ma mi piacerebbe vedere il suo viso un'ultima volta, prima di partire per l'oblio. 

Una certa agitazione scuote la folla e i miei amari pensieri vengono interrotti dalle parole di Rubin. Quando buona parte del clan punta gli occhi su di me, sento la mia ostentata sicurezza vaccillare. 

Vedo qualcuno che si fa largo tra la folla, lentamente, e infine, con un tuffo al cuore, vedo Gardain che guadagna l'asse su cui sono seduto, e si accomoda in silenzio accanto a me. Una grande e profonda commozione mi stringe il petto. Sento che vorrei ridere, piangere e abbracciare il nano a fianco a me. Non ora, idiota che sono. Lo metterei nei guai, si è già esposto così. 

La silenziosa vicinanza del mio mentore mi da la forza di sopportare gli insulti e lo scherno del mio clan. Come uno scudo, Gardain assorbe il colpo per me, attutendolo. 

Infine, quando gli ultimi brusii di disprezzo si sono spenti, lentamente mi alzo in piedi sull'asse, scrutando il vuoto sotto di me. Alzo poi la testa con fierezza affrontando la folla.

''Pensate questo, brava gente di Fossospaccato! Se creperò come un ratto in quei cunicoli, non dovrete piangere un figlio, un padre, un fratello o un amico. Meglio io che loro, giusto?'' 

Abbaio queste parole con forza, fissando gli occhi di mio padre, che sta a fianco a Rubin con un cipiglio tronfio e vestito col suo tipico sfarzo.

@Linden

Spoiler

Percezione +5 per individuare Runil tra la folla. 

Runil è la nipote di re Thorgil ed è la persona di cui sono innamorato e con cui ho avuto una relazione clandestina prima di disertare. Anche lei mi ama, o almeno mi ha giurato eterno amore prima che me ne andassi. Nutro la flebile ma ardente speranza che diventando re potrò finalmente stare con lei. 

Mio padre però mi ha fatto sapere che Runil si è recentemente sposata con Holfang, anche se non è vero.

Intimidire +8 su mio padre.

 

 

Edited by Lucane
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

@Voignar

Spoiler

Ti guardi attorno e riconosci parecchie facce, in fondo il Clan è piccolo e di vista vi conoscete tutti.

Non vedi nessuna faccia estranea, a parte i due nani che fanno da cani da guardia a Gunnir.

@Lucane

Spoiler

Non vedi Runil, probabilmente non è venuta alla riunione.

Sempre che non sia tu ad ammazzare gli altri quando sarete da soli in quel tunnel... borbottò qualcuno all'indirizzo di Gunnir.

Una sorta di tensione iniziò a serpeggiare tra la folla, essere rappresentati da un galeotto non andava a genio a parecchi.

Amici! Intervenne Rubin, cercando di riprendere le redini dell'assemblea Conosciamo tutti Gunnir da molto tempo. Ha sbagliato, ma nel suo petto batte il cuore di un nano di Mithral Hall. Questa Ricerca può essere un occasione di riscatto, anche a costo della sua stessa vita. E sono certo che Gunnir non si tirerà indietro. Quanto agli altri Cercatori, non sono certo dei pivellini. Io non ho nessun timore. Non dovete averne nemmeno voi, il momento richiede unità e fiducia nei vostri mezzi. Oppure qualcuno si faccia avanti per sostituire Gunnir, chi vuole andare ad esplorare il tunnel? Chi si offre per rimpiazzare Gunnir?

Seguì un lungo silenzio, interrotto solo dal flebile rumore di alcune picconate di minatori che avevano preferito una piattaforma sospesa nel vuoto rispetto a un'assemblea.

Direi che siamo d'accordo allora annuì Rubin soddisfatto possiamo quindi avere un volontario che si incarichi formalmente della custodia di Gunnir? Così ognuno può tornare ai propri affare e i Cercatori possono partire!

 

Edited by Linden
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Gunnir

Essere dileggiato per il fatto di essere un galeotto mi ferisce, ma posso accettarlo. 

L'accusa di essere un assassino del mio stesso sangue è ben altra cosa. 

Con gli occhi fuori dalla testa mi rivolgo verso la folla, alla ricerca della fonte di quell'accusa infamante. 

Sono un galeotto certo, per grazia del nostro amato Re, ma non ho mai sparso il sangue del mio popolo. Fatti avanti, cane rognoso che usi la calca per sputare da codardo il tuo veleno, e difendi con onore la tua accusa! sbraito come un folle, guardando negli occhi con ardore tutti quelli su cui poso lo sguardo come a sfidarli di farsi avanti. 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Gardain l'Immortale

Avanzo lentamente verso il centro della piattaforma avvicinandomi a Gunnir e frapponendomi tra lui e la folla urlante. Attendo che le parole del giovane nano risuonino tra le rocce della Spaccatura prima di parlare in tono serio e solenne:

"Sarò io responsabile per le azioni di Gunnir, e accetto questo incarico col cuore leggero! So che ogni azione da lui compita è stata guidata dai valori che gli ho insegnato quando era ancora un bambino."

"Talvolta il fato di un nano può condurlo a compiere azioni apparentemente sbagliate, ma, come i bardi insegnano, una buona storia si giudica solo dal suo finale"

"Dormirò sonni tranquilli sapendo che il mio onore è affidato alle azioni di Gunnir Fossospaccato, perché so di potermi fidare di lui... qualcosa che non posso dire di tutti i nani qui presenti!"

Dico concludendo il mio discorso con una provocazione, assicurandomi che le i miei occhi incontrino quelli del comandante emerito Trianor¹.

¹. Trianor era uno dei PNG proposti da @Aphasic_Beltram e poi scartato, l'ho aggiunto per dare colore alla scena se il DM permette (altrimenti rivedo i due post che ho scritto).

@Tutti

Spoiler

Gardain è un nano nell'autunno dei suoi anni, basso ma particolarmente robusto. Indossa una vecchia armatura di piastre su cui sono raffigurati sul petto il martello e l'ascia che si uniscono nel manico, emblema della guardia reale. Ha una lunga barba bianca, dei suoi capelli ormai restano solo pochi ciuffi bianchi. I suoi occhi azzurri denotano una mente ancora acuta a dispetto dell'età.

Su tutto il suo corpo sono visibili ferite di ogni genere, dovute alle innumerevoli battaglie e alle torture subite durante la prigionia. Ha con se un grosso zaino, dal quale sporge un tomo di fattura elfica, e una sacca che porta all'altezza della cintura, contenete componenti per incantesimi.

dwarf_war_mage.thumb.jpg.b751740f1447ceb5f1b7acc3ef749c8c.jpg

@Linden

Spoiler

Se necessario (spero di no): Persuasuione -1, perché la folla si calmi e smetta di insultare Gunnir.

 

Edited by Knefröd
  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Gruma

Se Gunnir si è offerto volontario - dico parlando a voce bassa ma chiaramente, affinché mi sentano tutti è perché ha il desiderio di riscattarsi. Era scritto nel cielo della notte che avesse questa occasione e non è nostro dovere negargliela. Ma sbagli, Gardain a sostenere che una storia si giudica solo dal suo finale: il percorso dei mortali è lungo e tortuoso e le strade che abbiamo di fronte, infinite come le stelle nel firmamento, ci rendono ciò che siamo. Nulla ci farà dimenticare chi è stato Gunnir, le sue future azioni però potranno farci vedere chi è adessoAvanzo piano tra la folla per farmi vedere. Se può rassicurarvi, mie fratelli del clan, mi unirò a Gardain per vegliare sulle azioni di questo nano, illuminando anche io la sua strada ma sono certo che non ne avrà bisogno. Volgo i miei occhi bianchi su Gunnir aspettando un cenno di intesa. 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Floin 

Bene, risolta la c*****a burocratica, adesso possiamo andare a ritrovare quei nani dispersi? Penso, mentre assistito impaziente allo scambio di battute tra i due vecchi ed il disertore 

trattengo a stento uno sbadiglio, arruffando un poco le penne di Munin, che gracchia fingendosi infastidito, ma in realtà apprezzando la cosa 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Holfang

Flashback con Floin

17 ore fa, Voignar ha scritto:

Giovincello il re, eh? Quindi uno di noi potrebbe diventare re dico grattandomi la barba certo che non sanno proprio più che inventarsi... ma, di preciso, sai quanti sono spariti? Perché a me pare che stiamo solo a perdere tempo

"È sparito un intergo gruppo di ricerca, il primo ad essere precisi. Un mio caro amico, Norvar del Clan Pugnonero, era nella spedizione, anche io ho intenzione di partire al più presto"

Fine flashback

detto questo alzo una mano per interrompere la discussione tra me e Floin, accentuando l'attenzione du Gardain e su Gruma. Ammiro la saggezza dei miei due compagni, non c'è motivo che io intervenga.

Vedendo come si stanno svolvendo le cose, ho gia capito che la questione è chiusa, nessuno si farà avanti e nessuno contraddirà Gardain o Gruma. 

Inizio a preparare le mie cose, ordinandole con cura e precisione.

Link to post
Share on other sites

@Lucane

Spoiler

Non riesci a individuare chi ti ha lanciato quell'accusa infamante

 

Pace, pace! urlò Rubin, mentre le due guardie afferravano Gunnir per l braccia in modo da tenerlo ben fermo Nessuno accuserà nessuno in questa assemblea! Gardain e Gruma hanno parlato bene, e voialtri fareste bene a infilarvi le barbe in bocca e a stare buoni! Stiamo parlando dei Cercatori, per Moradin!

Il vociare si placò lentamente, coma la marea che si ritira all'arrivo del giorno, e finalmente l'ordine fu ristabilito. Le guardie liberarono Gunnir, che potè unirsi a Gruma e gli altri.

Non mi resta che augurarvi buona fortuna concluse con semplicità Rubin e a queste parole tutti annuirono per poi tornare alle proprie occupazioni.

Uno degli ultimi ad andarsene fu Trianor, che passando vicino ai compagni di viaggio si fermò per osservare prima Gunnir e poi Gardain.

Ti sei preso due grossi fardelli  disse infine al vecchio guerriero con voce sommessa una Ricerca e questo ragazzo. Spero che le tue spalle siano sufficientemente larghe, per l'onore del Clan. Non trascinare il nome di Fossospaccato nel fango.

Tutti

Spoiler

Sto pensando a quali oggetti magici assegnarvi, a breve manderò a tutti un messaggio privato

 

Edited by Linden
Link to post
Share on other sites

Erodothur

Sono troppo impegnato a riportare fedelmente ogni parola detta e perciò non intervengo nella discussione, ma sono molto felice che Gardain si erga a difesa di Gunnir anche se non riesco a trattenere una vistosa reazione negativa alla frase "una buona storia si giudica solo dal suo finale". Temo proprio di dover intervenire! Per tutte le pergamene e una buona introduzione allora non serve? E tutta la parte centrale di evoluzione dei personaggi? E.. Fortunatamente la risposta del vecchio druido blocca quel flusso di pensieri e di appunti facendomi capire come probabilmente, Gardain non parlasse in senso letterale.. Ah..vabeh forse è meglio che questa parte la elimini.. Cancello dunque i miei commenti dalla pergamena e rimetto a posto i miei strumenti.

Non ti preoccupare dico sorridendo a Gardain accodandomi alle parole di Trianor i fardelli possono sempre essere divisi tra compagni! Faccio un occhiolino a Gunnir. Dunque siamo noi i coraggiosi Fossospaccato pronti ad entrare nella leggenda? Domando guardando tutti i miei compagni con occhi spalancati e frenetici.

Edited by Cuppo
Link to post
Share on other sites

Gunnir

Le parole di Gardain mi riempiono di una commozione che placa la mia furia. Smetto di lottare con le guardie che mi trattengono e mi ricompongo, le braccia lungo i fianchi. D'un tratto mi vergogno della mia inutile sfuriata. Cosa pensavo, di stendere a cazzotti tutti i presenti? 

All'occhiata di Gruma rispondo con uno sguardo intenso, lui sa che le sue gesta hanno già illuminato il mio cammino. 

Quando Trianor si avvicina e fa le sue allusioni, sento che è il mio momento di difendere l'onore del mio mentore. Faccio un passo verso il Capitano della Guardia e mentre porgo omaggio baciando uno degli anelli intrecciati nella sua barba sussurro Gardain ha vissuto nel fango trent'anni e ne è emerso pulito come un fanciullo. Non c'è fardello che possa stancare le sue spalle di Immortale. Non hai nulla da temere, Capitano.

Mi volto infine, raggiungo il mio zaino e sono pronto per partire. Addio Fossospaccato. Non mi mancherai. Un dolore mi colpisce al pensiero di Runil. Non ho potuto vederla un ultima volta. 

 

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.