Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Il Manuale dei Sandbox

In questo articolo di Gareth Ryder-Hanrahan vedremo un metodo particolare per la creazione di un sandbox. 

Read more...

Waterdeep: il Furto dei Dragoni. Remix - Parte 1B: Altre fazioni

Proseguiamo nel remix proposto da The Alexandrian dell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni.

Read more...

Critical Role: The Legend of Vox Machina - A Breve in Uscita La Serie

Ci siamo quasi! In esclusiva su Amazon Prime Video, il 28 Gennaio avrà inizio la serie animata fantasy "The Legend of Vox Machina", basata sull'incredibile campagna di Dungeons & Dragons giocata dai ragazzi di Critical Role.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: "Le Quattro Fasi della Magia - Parte 2"

Eccoci con la seconda parte dell'approfondimento sulla magia di Lew Pulshiper e i suoi risvolti nel mondo di gioco. Voi come gestite i vari approcci alla magia da parte di chi popola i vostri mondi?

Read more...

Curon: Cosa Nascondi sotto la Superficie?

Vi presento i miei pareri a caldo sulla quarta Serie TV completamente italiana targata Netflix, ambientata nei suggestivi paesaggi del Trentino Alto Adige: Curon.

Read more...

Ambientazione misteriosa con molte 'soluzioni'


Hero81
 Share

Recommended Posts

Volevo sfruttare le possibilità offerte dal forum per fare brainstorming in un progetto che ho in mente.

Un'abientazione Fantasy classica piuttosto semplice. (Non un'ambientazione completa ma piuttosto un embrione)

Deve ruotare attorno ad un mistero: la soluzione la conosce il master ma il manuale non ne indicherà una ..... piuttosto molte (direi un decina)...starà la master decidere quale adottare o se mischiarle tra loro.

Una grande foresta ha invaso il mondo, i vegetali sono quelli tipici delle varie zone climatiche (funghi nel sottosuolo) ma crescono ad una velocità spaventosa, invadono i centri abitati inghiottendo tutto. Animali mostruosi (più grossi e feroci della norma) vanno a caccia negli ambienti naturali cosi creatisi e per le razze comuni non c'è scampo.....

.....tranne che presso le rovine: le rovine si trovano dappertutto nel mondo di gioco, appartengono ad un popolo di cui nessuno sa più nulla. (molto antico)

Attorno ai resti di questi antichissimi insediamenti, per qualche motivo, la foresta si ferma: cosi li sono nate città e la vita va avanti normalmente.

I viaggi sono, comprensibilmente, molto difficili. Pochi sono gli avventurieri cosi abili da sfidare i mostri. Occasionalmente tra le rovine si trovano monili, oggetti d'uso comune, amuleti o simili che sono trasportabili e che forniscono protezione dalle belve. Cosi è possibile per persone relativamente semplici, equipaggiate con tali monili, viaggiare tra le varie comunità di cui è composto il mondo di gioco.

Tuttavia c'è un pressante problema che il mondo si trova ad affrontare: la protezione garantita da rovine e monili va indebolendosi con il tempo. In futuro, molti temono, cesserà di esistere del tutto e ogni cosa verrà inghiottita dalla foresta....sarà la fine della vita di intelligenza superiore al livello animale.

Compito dei PG è, naturalmente, salvare il mondo da tale condanna. Per far questo dovranno viaggiare e rispondere alle seguenti domande:

* come mai i vegetali hanno invaso i centri abitati ?

* qual è l'origne degli animali mostruosi che li accompagnano ?

* come mai tutto si ferma vicino le rovine ?

* come mai 'rispettano' chi porta i monili ?

 

Inventatevi le riposte più varie a questi 4 quesiti

Link to comment
Share on other sites


1) perché ovviamente sono le uniche zone non ancora aggredite dai vegetali.

2) secondo me possono avere lo stesso tipo di origine dei vegetali aggressivi;

3) perché le rovine sono già  colonizzate dai vegetali (quelli normali), però ora che gli umani le stanno ripopolando l'influsso dei vegetali sta diminuendo.

4) perché quei monili sono legati all'impulso (energia, forza, divinità, o altro) della creazione delle piante aggressive.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1) beh, invadono TUTTO, non solo i centri abitati
2) la stessa cosa che ha mutato la flora, ha mutato anche la fauna
3) perchè da qualche parte nelle /sotto le rovine, vi è un macchinario che emette un qualche genere di onda, impercettibile per gli uomini, ma che blocca l'avanzare delle piante -> per renderlo fantasy basta che ci metti roba maggica et voilà
4) perchè i monili sono impregnati di questa "roba maggica", e quindi anche uscendo dalle rovine continuano ad emettere un debole campo di protezione. Il problema è che col passare del tempo il campo si va a indebolire

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Mi lancio anche io in questo brainstorming!

1) un bel giorno, dal cielo è caduta una pioggia di meteore che ha devastato pesantemente il mondo, uccidendo un sacco di gente e distruggendo quasi completamente ogni città presente sul pianeta. Insieme a queste meteore è arrivato anche una sorta di virus alieno che ha infettato i vegetali, che subito hanno cominciato a crescere a dismisura e ad invadere ogni luogo. - All'interno delle rovine del punto 3 potrebbero ritrovare scritti, in stile disegni dell'età della pietra, che narrano di quanto successo.

2) anche gli animali sono stati infettati dal medesimo virus, a seguito della continua esposizione allo stesso (alcuni gruppi etnici che hanno passato molto tempo lontani dai cristalli del punto 3 sono mutati a loro volta). Solo alcune specie di animali, quelle che di fatto sono rimaste più a contatto con il cristallo del punto 3, hanno mantenuto la loro natura.

3) Insieme alle meteore sono caduti enormi frammenti di un particolare cristallo "magico", in grado di emettere una particolare energia - in un raggio più o meno ampio in base alla sua grandezza - capace di bloccare l'avanzata delle piante o l'avvicinarsi degli animali. Questi si sono posizionati in alcuni punti particolari (rovine? cunicoli? Dungeon segreti?).. o magari sono stati posizionati li dai primi individui che li hanno trovati.

3a) per fare in modo che i personaggi debbano "riscoprire" tutti questi eventi, mi vengono in mente un paio di opzioni che potresti adottare:

- l'avventura potrebbe essere ambientata in un'era successiva a quella dove avvengono i fatti del punto 3.. quindi quelle che vengono chiamate "rovine" sono semplicemente città che non sono state devastate completamente da flora e fauna mutata.

- loro vengono catapultati in un mondo in cui tutto questo è già avvenuto.

4) i monili (o artefatti) sono composti, o hanno al loro interno, frammenti di questo cristallo. Seppur più debolmente, esso emette la stessa energia della loro controparte più grande, fungendo da protezione per il Personaggio che lo trasporta.

Edited by Graham_89
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

La mia proposta è che tutto sia dovuto a un "ambientalismo sfuggito di mano".

Nell'antichità qualcosa (siccità, cambiamenti climatici, una pestilenza, o semplicemente la crescente urbanizzazione e le guerre) stava portando all'impoverimento della flora e della fauna selvatica. Un potente ordine di druidi, benintenzionati, studiò a lungo il modo per invertire il fenomeno e preservare la natura.

Quando il rituale fu eseguito qualcosa andò storto: l'effetto fu molto più potente del previsto, piante e animali iniziarono a crescere, a riprodursi e a evolversi a un ritmo incontrollabile. Sul momento la popolazione non si accorse di nulla, e i druidi cercarono di tenere la cosa segreta, ma erano consapevoli che in futuro la civiltà stessa ne sarebbe stata travolta.

L'antico ordine si spaccò tra coloro che difendevano l'esito del rituale ritenendolo una forma di giustizia della natura, o di volontà degli dèi, e quelli che cercavano di porvi rimedio, alleandosi con maghi e scienziati delle più grandi civiltà. La seconda frangia riuscì a produrre qualche primo risultato, sperimentando una forma di magia in grado di tenere a bada, su piccola scala, la crescita nociva. Ma la prima frangia alla fine prevalse e sconfisse la seconda frangia, ponendo fine alle ricerche.

La civiltà si disgregò. Gli ultimi esponenti dell'ordine druidico si sparpagliarono. I più fanatici della prima frangia divennero addirittura un tutt'uno con la natura impazzita, dando origine a una nuova razza (e/o classe, e/o archetipo) semi-bestiale e potentissima.

 

Quindi:

  1. I vegetali hanno invaso i centri abitati come effetto dell'antico rituale che ha moltiplicato la loro crescita, riproduzione ed evoluzione.
  2. Gli animali mostruosi che li accompagnano derivano dal medesimo effetto magico, che ha colpito anche la normale fauna selvatica.
  3. Le rovine sono i luoghi dove la frangia "pentita" dei druidi, insieme con studiosi delle principali civiltà antiche, in segreto faceva esperimenti cercando un modo di fermare il fenomeno. Sono difesi dai loro contro-rituali, che però hanno un effetto limitato nello spazio e purtroppo anche nel tempo.
  4. I monili sono il frutto dei primi esperimenti delle persone di cui al punto 3. Sono semplicemente versioni portatili dei medesimi contro-rituali.

 

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 10/11/2021 alle 19:04, Hero81 ha scritto:

* come mai i vegetali hanno invaso i centri abitati ?

Sono attirati dal energia vitale degli esseri viventi, e le città grazie ai loro molti abitanti ne sono ricolme. 

Il 10/11/2021 alle 19:04, Hero81 ha scritto:

* qual è l'origne degli animali mostruosi che li accompagnano ?

Le piante hanno cominciato a crescere DENTRO gli animali, e i vari veleni e tossine di funghi e foglie hanno aumentato la loro forza (anche se al costo di ridurne la durata vitale), in pratica sono normali animali parassitati

Il 10/11/2021 alle 19:04, Hero81 ha scritto:

* come mai tutto si ferma vicino le rovine ?

Le antiche civiltà avevano già affrontato qualcosa di simile, e erano riusciti a creare mattoni in grado di resistere alle radici, e polveri speciali per uccidere le piante facendole appassire (rubando tutta l'energia dal suolo)

Il 10/11/2021 alle 19:04, Hero81 ha scritto:

* come mai 'rispettano' chi porta i monili ?

Non lo rispettano, anzi. Ne hanno paura, i monili sono ricchi del veleno che le antiche civiltà avevano usato per farle appassire, e ora fanno di tutto per impedire che ciò succeda di nuovo 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.