Jump to content

Lady Blackbird [Atto II]


Ian Morgenvelt
 Share

Recommended Posts

 Arrivate alla meta senza imprevisti (se si escludono gli scossoni provocati dalla "guida sportiva" del vostro pilota): i calamari dei cieli sono stranamente tranquilli e non incrociate neanche un piccolo monoposto imperiale. E' evidente come vi stiate spingendo sempre più all'interno dei Mondi Liberi, gli ultimi territori che Ilysium non è ancora riuscita a stringere nelle proprie mani.

Freeport è un porto di dimensioni ridotte, più una stazione di sosta che un vero e proprio mondo. Gli intesi traffici clandestini lo rendono però molto vivace, un crocevia di scambi, accenti e le più disparate etnie. Riuscite persino a vedere dei goblin che girano per le strade senza essere accompagnati da un padrone, una vera e propria rarità per chi è nato e vissuto nell'Impero. 
Sbarcate nell'astroporto, dove alcuni marinai fanno dei cenni di saluto alla ciurma del Gufo: hanno una discreta fama, soprattutto in certi giri. Davanti a voi si aprono varie possibilità: potreste andare in mezzo alle vie della città per cercare pezzi di ricambio (magari adatti ad adattare la strumentazione imperiale che avete sottratto) o qualche altra stranezza, passare il pomeriggio in una taverna davanti ad un bicchiere di liquore o familiarizzare con le ciurme presenti nell'astroporto. O altro ancora: siete nei Mondi Liberi, in fondo.

Cyrus

Spoiler

Conosci i nomi di alcune delle ciurme che si trovano qui? Ti sembra di riconoscere qualche uomo? 

Nota

Spoiler

@Athanatos @Cronos89 @Ghal Maraz @PietroD @Plettro @Zellos

Cyrus e Kale possono continuare a ruolare la loro scena di recupero nell'altro topic, che per ora non utilizzeremo. Potete inoltre dirmi i travestimenti e le contromisure, almeno per chi non l'abbia fatto. Il mio post arriverà tra due giorni, come ci eravamo detti.

 

Edited by Ian Morgenvelt
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Snargle

Per quanto sia in grado ci modificare il mio corpo, non sono in gradi di modificarlo fino a non apparire per nulla un goblin. Tuttavia, posso apparire un pilota 'riservato'.
Detesto camuffarmi, per quanto sia complicato il mio rapporto con il mio passato sono orgoglioso di quel che sono.
Mi metto gli occhialoni  coi vetri affumicati, la calotta di cuoio che usavo guidando mentre facevo il fattorino, praticamente un casco residuato da qualche fantino nelle corse di ippofante. Infatti devo sempre restringere la dimensione del mio cranio per farci stare la mia cocuzza dentro. Per mascherare bocca e mento invece indossero' una maschera in gomma, probabilmente un respiratore da palombaro a cui pero' ho staccato il tubo. 

Il resto di me sara' mascherato dai miei soliti abiti, con l'accortezza di portare i guanti. Considerando anche la maschera mi ritrovo ad avere accesso limitato ai miei artigli e alle zanne, ma non e' un problema, con certi tipi un buon pugno vale ugualmente bene.
In alternativa, la chiave inglese taglia 18 che porto nella tascona della tuta dovrebbe essere un buon messaggio preventivo per chi volesse infastidirmi.

Non posso evitare di scendere dalla nave, devo gestire gli approvvigionamenti di carburante. 
"Capitano Vance, daro' da bere al Gufo. Vuole che controlli anche lo stato della cambusa? Se ci aspetta un lungo viaggio non potremo mangiare benzina anche noi..."
Il sottinteso, ovviamente, e' che deve scucire le tasche e provvedere alla pecunia necessaria per una o per ambedue le cose. Non e' certo con il mio stipendio che devo provvedere.

Link to comment
Share on other sites

Naomi

Eccoci arrivati. Vediamo se hanno qualcosa di decente!

Mia signora, chiedo il permesso di passare un pomeriggio a rilassarmi alla taverna. è da tanto che non ho qualcosa di serio da bere da quando siamo partiti per questo viaggio.

Link to comment
Share on other sites

Ivan Petrov

Ehm... Forse è meglio se accompagno il pilota, tanto devo imparare a conoscere la nave... dico affiancandomi al goblin Il mio nome è Ivan e lei? Si chiama... Si chiama Ringhio, giusto? chiedo al pilota della nave Ehm... Signor Ringhio... dico un pò impacciato, non sono assolutamente abituato a dei goblin liberi: non che mi dia fastidio la loro libertà, semplicemente non so come dovrei comportarmi con un goblin che non sia servo di qualcuno Mi dica cosa fare, sono a sua disposizione. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Cyrus Vance

Scendo dalla nave, respirando una bella boccata d'aria fresca prima di voltarmi verso gli altri per decidere cosa fare. A Freeport è un po' come essere a casa, anche se non è da escludere che qualche spia imperiale possa sempre essere arrivata fin li, anche se almeno tra le ciurme presenti la nostra presenza non sembra essere motivo di scompiglio.

A prima vista non sembrano esserci cacciatori i taglie, anche se la presenza della Gloriosa e quindi di Paxton Crompton, non mi rende per niente felice.

Alle parole di Snargle annuisco, allungandogli i crediti necessari per fare tutti gli acquisti E per l'amor del cielo, compra qualcosa di commestibile anche per noi, l'ultima volta abbiamo mangiato quella roba gelatinosa per settimane, ho ancora gli incubi! Sarebbe stato meglio bersi la benzina lo rimprovero, anche se con il sorriso sulle labbra Non mi distruggete la nave, confido in voi aggiunto includendo anche Ivan.

Se volete bere qualcosa andate al Lago elettrico, non sarà la più bella locanda di Freeport, ma è tranquilla. Non dovrebbero esserci imperiali, ma dovreste cercare di nascondervi in qualche modo, potrebbero esserci cacciatori di taglie mi rivolgo specialmente a Natasha visto che è la più riconoscibile tra noi.

Kale, io e te invece ci divertiremo a recuperare i ricambi necessari.


E a tutti: occhio all'equipaggio della Gloriosa, l'ultima volta siamo quasi venuti alle mani, non facciamo parlare di noi più del dovuto.

Prima di andare però risalgo un momento sulla Gufo, abbandonando i miei consueti abiti per qualcosa di decisamente più anonimo e in grado di nascondere le pistole da occhi indiscreti. Mi tingo anche la barba e capelli di nero, indossando poi un cappello in grado, all'occorrenza di coprire i lineamenti del viso.

 

 

Edited by Cronos89
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Naomi

Sembra che anche qui il gufo abbia dei nemici e il suggerimento di camuffarci non è troppo male. Per fortuna per me è facile passare per un uomo con vestiti neutri, Se dovessero cercare una donna guerriera non mi noteranno facilmente. Sfortunatamente non posso fare nulla per mascherare la mia stazza, ma almeno aiuta a scoraggiare chi cerca rogne con me.

Link to comment
Share on other sites

Kale Arkam

Durante il tragitto per Freeport, mi faccio una doccia e mi preparo per cambiarmi il colore dei capelli. Non è assolutamente la prima volta ed in realtà non so neppure quanto potrà servire, visto che i narsi non sono proprio così normalmente visti in giro. Ma poi lo faccio anche per il mio divertimento personale.
E questa volta come colore scelgo...il celeste. Sì, il celeste.
Una volta finito, mi metto un paio di pantaloni, guardo gli stivali della divisa imperiale ma evito. Poi a differenza del solito mi metto una camicia chiusa ed una giacca, oltre che la bombetta.
«Mamma mia che fastidio doversi mettere "in ghingheri" per i cacciatori di taglie.» dico con gli altri, ancora prima di scendere di bordo.
«Signorine, state benissimo: ma d'altronde, belle come siete era impossibile che non fosse così, no?» dico guardando la nobildonna solo un secondo, prima di sorridere invece a Naomi.
«E noi non si va a bere? Solo il Gufo...che divertente...» dico sospirando ed affiancandomi a Vance, le spalle un poco basse. «Nemmeno a mettersi a cercar rogne con quelli della Gloriosa? E dillo che chevvuoichemuoro?!»

Link to comment
Share on other sites

Vi dividete quindi i compiti e iniziate a girare per le strade di Freeport, forti dei vostri camuffamenti. 

Ivan, Snargle

Spoiler

Voi due rimanete all'astroporto, dove cercate della benzina e dei rifornimenti per il Gufo. Vi dirigete quindi verso la pompa di carburante locale, praticamente una enorme cisterna con un tubo pressurizzato vicina ad un piccolo emporio di generalità, ninnoli vari, armi e cianfrusaglie assortite: il classico posto che trovereste nei porti dei Mondi Liberi, insomma. Venite accolti da un uomo sulla quarantina dalla carnagione brunastra, che vi saluta con un cenno del capo prima di chiedervi di cosa abbiate bisogno.

Cyrus, Kale

Spoiler

Vi dirigete quindi per le strade di Freeport, un dedalo di viottoli e stradine che possono sembrare alla stregua di un labirinto agli occhi di un "estraneo" senza una meta chiara in testa. Ma voi conoscete molto bene questo porto: sono ormai passati anni dall'ultima volta che vi siete perse in una delle sue strade. Camminate quindi con gli occhi ben attenti al borsello fino a raggiungere la strada dedicata alle botteghe dei meccanici e dei "motoristi". Spesso si trovano delle mezze fregature, come motori ad acqua o ad aria compressa, ma in mezzo a quel mare di oggetti di poco conto siete riusciti anche a trovare dei veri e propri affari.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Kale Arkam

Con Cyrus

Spoiler

<<A parte che, si, dei vestiti ci servirebbero ( specialmente a te e Snargle, ma anche al nuovo mozzo), direi che un po’ di cose ci sarebbero da comprare...>> dico facendo mente locale per quanto riguarda i danni che abbiamo subito e quanto potrebbe servirci al momento. <<Direi che dobbiamo anche prendere qualcosa da mangiare a lunga scadenza, anche perché non mi fido di Snargle.>>

 

Edited by Zellos
Link to comment
Share on other sites

Lady Blackbird

"Tesoro, sentiti pur libera di muoverti come ti pare. Il mio travestimento dovrebbe fare la sua parte, ma cercherò comunque di evitare i guai!", rispondo a Naomi, con un sorriso. 

"E tu evita di rompere più teste del dovuto, però!".

Mi copro poi la testa con il cappuccio e mi allontano dalla nave e dalla zona di attracco. Come ho promesso alla mia guardia del corpo, non andrò in cerca di rogne; tuttavia, voglio dare un'occhiata alla cittadina e, magari, recuperare qualche informazione sul resto del viaggio. 

Punto quindi ad un locale pubblico,  lontano dall'area più malfamata.

Edited by Ghal Maraz
Link to comment
Share on other sites

Naomi

Spoiler

Forte del tuo aspetto mascolino e del tuo abbigliamento ben poco femminile riesci ad arrivare indisturbata al Lago elettrico, la locanda nominata da Cyrus. E devi ammettere che ti ha dato un ottimo suggerimento: è una sorta di occhio del ciclone, un luogo avvolto di una tranquillità quasi sovrannaturale rispetto alle caotiche vie della città. Non è un locale di lusso (tutt'altro: ti ricorda i pub di second'ordine dei bassifondi delle città imperiali), ma il gestore, un vecchio con dei baffi prominenti e un ventre gonfio come uno dei barili di liquore che tiene dietro al bancone, è abbastanza alla mano da far dimenticare tutti i disagi dovuti all'ambiente rustico. 
Ci sono due tavoli liberi (uno in mezzo alla sala e uno davanti ad una finestra), oltre a vari posti sparsi tra numerosi tavoli parzialmente occupati. Il bancone è sostanzialmente sgombro, con solamente un paio di persone intente a conversare tra di loro. Gli avventori non attirano particolarmente la tua attenzione, ad eccezione di due figure: il primo è un goblin di dimensioni enormi, alto quasi un metro e mezzo e dotato di una muscolatura notevole, che porta un'enorme spada sulla schiena e che è attualmente intento a ridere sguaiatamente alle battute dei suoi compagni di tavolo, mentre il secondo è un umano di una magrezza nervosa, vestito come se dovesse recarsi ad un ballo di corte. E' seduto da solo in uno dei tavoli agli angoli della sala e sembra essere totalmente focalizzato sul suo bicchiere.

Lady Blackbird

Spoiler

Ti rechi anche tu in cerca di una taverna, come la tua guardia del porto, evitando la parte più indisciplinata e caotica della città. Arrivi quindi nei quartieri più "civili", quelli abitati da mercanti e artigiani fuggiti dall'Impero per evitare le tasse e le imposizioni delle corporazioni, una sorta di piccola borghesia dei Mondi Liberi.
Riesci a trovare un locale che potrebbe fare al caso tuo: si chiama "Vento di Libertà" e sembra essere un bar con un piccolo palco dove si esibiscono degli artisti locali, a giudicare dai manifesti esposti all'esterno. Adocchi anche un altro luogo dove potresti iniziare a raccogliere informazioni: è la sede delle Libere Corporazioni, l'organizzazione che ufficialmente fa da facciata pubblica per i Mondi Liberi. Potresti trovare delle persone interessanti, contando che Freeport è protetta direttamente dal tuo amato.

 

Link to comment
Share on other sites

Lady Blackbird

Spoiler

Decido di concedermi, per iniziare, anche un poco di svago e di ristoro, oltre alla possibilità di racimolare qualche informazione, pertanto mi indirizzo verso il "Vento di Libertà".

Una volta dentro, cercherò un posto a sedere tranquillo, ma nemmeno anonimo: sebbene io non voglia dare troppo nell'occhio, dovrò pur, comunque, attirare una qualche attenzione. 

E che non siano sempre i soliti galletti arruffati, magari...

 

Link to comment
Share on other sites

Snargle

@ivan

Spoiler

"Mi chiamo Snargle. Prima di potermi chiamare Ringhio devi beccarti almeno un morso da parte mia. Vuoi acquisire questo diritto?"

Chiarisco le cose con il nuovo arrivato. Non siamo amici. Per il momento devo fargli la balia perche' il Capitano lo ha portato a bordo. Come me prima di lui, lo considero in prova. Fargli la balia, viste le sue dimensioni piu' il fatto che non puo' modificarle, e' un compito che mi sembra facile.

"Quanto te la cavi a tirar sul prezzo? In ogni caso, qui non ci provare. Ci mettono un minuto ad annacquarci il carburante con l'acqua, e se si ingolfa la caldaia mentre ci inseguono sono guai. Parla e blatera quanto vuoi, ma non fare nomi. A me chiamami Palla di Cannone."

@Pompa

Spoiler

"Siamo marinai. Cosa possono cercare da te dei marinai? A meno che non ci dici che nascondi Rhum in quel silos, che sarebbe come invitarci ad una festa colossale, direi che ci servono diversi galloni di quello. La nostra nave ha sete almeno quanto noi."

 

Link to comment
Share on other sites

Ivan Petrov

Snargle

Spoiler

Oh... Ehm... Scusa! dico al primo ammonimento del goblin riguardo la sua appropriata nomenclatura Ti... Tirare sul prezzo? Intendi trattare? Io non sono molto bravo in questo genere di cose... Forse dovresti pensarci tu... dico al goblin grattandomi la nuca Ehm... E tu chiamami... Timone a Babordo. improvviso un nome sul momento, per poi realizzare quanto non rispetti né rispecchi in alcun modo la vita dei pirati del cielo. 

Pompa

Spoiler

Me ne sto in completo silenzio mentre Snargle guida le trattative sui galloni del carburante Certo, sempre che si tratti di carburante e non di Rhum! Per ora noi abbiamo bisogno di quello, mica di qualche alcolico! dico con un sorriso un poco rigido, sebbene faccia del mio meglio per apparire rilassato con gentaglia simile.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ivan, Snargle

Spoiler

Calmo, ragazzo: faccio questo lavoro da ben prima che tua madre decidesse di sputarti fuori. Dice l'uomo a Ivan, guardando Snargle in cagnesco dopo la sua risposta. Non sembra essere di buon umore. Prende quindi il tubo pressurizzato e riempie la vostra nave senza scambiare altre parole, intascandosi il pagamento appena Snargle gli mostra la cifra richiesta (un prezzo onesto, contando che è quasi certamente carburante di contrabbando).

Cosa volete fare? Volete investigare sul malumore dell'uomo o andare in città in cerca di provviste?

Naomi

Spoiler

Il padrone del bancone ti serve un bicchiere dello scurissimo liquore che hai ordinato, un centerbe abbastanza forte e dal gusto molto carico. Dimmi, cosa porta una signora al Lago Elettrico? E no, i tuoi vestiti non ingannano gli occhi e le orecchie del vecchio Gustav. Ti chiede l'oste, tenendo un tono sufficientemente basso da non farsi sentire dall'intera sala ma non abbastanza per renderlo automaticamente sospetto.

Lady Blackbird

Spoiler

Il tuo ingresso nel Vento di Libertà attira qualche sguardo dal pubblico (soprattutto maschile), ma il travestimento sembra reggere. Vai quindi a sederti in uno dei tavoli vuoti a metà tra il centro della sala e l'uscita, il giusto compromesso tra l'attenzione e l'anonimato.
Il "Vento di Libertà" è abbastanza vuoto: evidentemente dà il suo meglio alla sera, grazie alle varie esibizioni degli artisti. Gli avventori sono però sufficienti da riempire tre tavoli, oltre a quattro coppiette sedute in giro per la sala. I tavoli sono occupati principalmente da ciurme, a giudicare dal loro armamentario, anche se tutti sono ben vestiti e mantengono i modi di un gentiluomo (relativamente parlando: sono pur sempre dei criminali). Le coppie, invece, sono chiaramente degli autoctoni. 

Noti qualcuno in particolare tra i criminali? Forse uno degli uomini che ti ha guardata all'ingresso?

 

Link to comment
Share on other sites

Lady Blackbird

Spoiler

Sorrido di sottecchi ad un ragazzo dall'aria un poco più timida, che probabilmente non ha mai avuto una donna nemmeno vagamente interessante: ha la faccia pulita e sembra un po' un pesce fuor d'acqua, in mezzo a questa "gentil marmaglia".

Non tutti sono fatti per la vita del pirata e del contrabbandiere, ma da stasera, quello sbarbatello potrà dire di aver incontrato la donna più affascinante dell'intero sistema. 

Peccato per lui che tutto il resto che racconterà sarà una sua semplice invenzione... 

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.