Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By senhull

Non Preparare Trame

Per preparare le sessioni è meglio concentrarsi sul creare delle situazioni da presentare ai giocatori. Preparare delle trame delineate e specifiche è controproduttivo.

Read more...

Fantasmi

Eccovi il terzo di una serie di articoli che vanno a guardare sotto una luce nuova molti dei mostri iconici dei nostri giochi, suggerendo nuovi approcci per usarli.

Read more...

Ryuutama, Gioco di Ruolo Natural Fantasy

Ryuutama parla dell'esplorazione un mondo bucolico ed idilliaco, eccovi la recensione di questo nuovo gioco di ruolo fantasy proveniente dal Giappone e tradotto anche in italiano.

Read more...

Acheron Books distribuirà il GdR Primi Re

Acheron Books ha annunciato una partnership con Epic Party Games per la distribuzione di Primi Re, un GdR narrativo ambientato in una Roma oscura, brutale e misteriosa. 

Read more...

Ed Greenwood: Ricordi Preziosi

Ed Greenwood ci racconta come fosse la vita all'interno della TSR durante la sua epoca d'oro.

Read more...

Recommended Posts

Salve a tutti

In questi ultimi tempi, complice anche il fatto che già gioco a qualche PbF Old School, ho ripreso in mano alcuni vecchi moduli avventura delle prime edizioni di D&D, poi alla fine ho ceduto ed eccomi qua

Come da titolo, cerco un gruppo di 4 impavidi e coraggiosi giocatori per immergersi insieme nel fascino di uno stile di gioco "vecchia scuola", in cui contava solo divertirsi

Come sistema di gioco ho deciso di usare Dark Dungeons (scaricabile gratuitamente qui) che altro non è che un retro-clone del Rules Cyclopedia, comprende quindi il Basic, l'Expert, il Companion, il Master e l'Immortal

Le avventure che sceglierò di far giocare saranno tutte riprese dai così detti Coded Modules (quindi scritte tra il 1978 e il 1994) e i PG inizieranno dal 3° livello; la non conoscenza del sistema di gioco non è un grosso problema, vedrò di colmare io le varie lacune

Ci tengo a precisare un paio di cose importanti:

1) adotterò delle House Rules al regolamento stesso, tipo la separazione tra razze e classi (anche se questa la sto ancora valutando), un uso più sensato dei tiri salvezza e qualche ritocco al sistema magico

2) visti i miei numerosi impegni sia qui sul forum ma, soprattutto, nella vita reale, il mio ritmo di gioco potrebbe variare da costante (tipo un post o due al giorno) a molto discontinuo (tipo vari giorni senza postare); purtroppo non posso garantire di più per cui, a chi questa cosa non dovesse piacere, è pregato di non candidarsi

Un posto dovrebbe essere già occupato da @AndreaP

Chi è interessato si faccia avanti

Link to post
Share on other sites

  • Replies 14
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Scusate, perchè non continuiamo la discussione nell'apposito topic di servizio della gilda?

MencaNico, ma Dark Dungeons ha le sue regole dell'Ingombro (pag. 111): perchè cambiarle? L'Old School è bella/brutta prprio per quello: vuoi mettere il poter mettere la fatidica pertica da 3 mt. nello

Uhm, la cosa potrebbe interessarmi... dimmi di più! Intendi le avventure allegate con le scatole del Becmi (se non ricordo male io avevo "Il palazzo della Principessa d'Argento" col Base, "L'is

Posted Images

5 ore fa, dalamar78 ha scritto:

Come sistema di gioco ho deciso di usare Dark Dungeons (scaricabile gratuitamente qui) che altro non è che un retro-clone del Rules Cyclopedia, comprende quindi il Basic, l'Expert, il Companion, il Master e l'Immortal

Uhm, la cosa potrebbe interessarmi... dimmi di più!

6 ore fa, dalamar78 ha scritto:

Le avventure che sceglierò di far giocare saranno tutte riprese dai così detti Coded Modules (quindi scritte tra il 1978 e il 1994)

Intendi le avventure allegate con le scatole del Becmi (se non ricordo male io avevo "Il palazzo della Principessa d'Argento" col Base, "L'isola del Terrore" con l'Expert, e "La città perduta" col Companion)?
O, se non prorpio quelle, su quella falsariga.

6 ore fa, dalamar78 ha scritto:

adotterò delle House Rules al regolamento stesso, tipo la separazione tra razze e classi (anche se questa la sto ancora valutando), un uso più sensato dei tiri salvezza e qualche ritocco al sistema magico

Posso proporre l'uso di questi due prodotti (1 e 2, presi dal sito "Chimerae Hobby Group") per Becmi, oltre a "Skill & Powers" e "Spells & Magic" per AD&D 2° edizione, come spunto.
Sono cose che avrei sempre voluto usare, ma non ne ho mai avuto la possibilità.

6 ore fa, dalamar78 ha scritto:

visti i miei numerosi impegni sia qui sul forum ma, soprattutto, nella vita reale, il mio ritmo di gioco potrebbe variare da costante (tipo un post o due al giorno) a molto discontinuo (tipo vari giorni senza postare); purtroppo non posso garantire di più per cui, a chi questa cosa non dovesse piacere, è pregato di non candidarsi

Se decido di accettare, per me và bene.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
17 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

Uhm, la cosa potrebbe interessarmi... dimmi di più!

Qui mi devi aiutare.. cosa intendi con "dimmi di più"? Del resto, se conosci il BECMI sai già bene di cosa sto parlando :) 

17 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

Intendi le avventure allegate con le scatole del Becmi (se non ricordo male io avevo "Il palazzo della Principessa d'Argento" col Base, "L'isola del Terrore" con l'Expert, e "La città perduta" col Companion)?
O, se non prorpio quelle, su quella falsariga.

Si confermo, sono proprio quelle :) 

17 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

Posso proporre l'uso di questi due prodotti (1 e 2, presi dal sito "Chimerae Hobby Group") per Becmi, oltre a "Skill & Powers" e "Spells & Magic" per AD&D 2° edizione, come spunto.
Sono cose che avrei sempre voluto usare, ma non ne ho mai avuto la possibilità.

Ottimi suggerimenti, grazie!

Quelli della Chimerae Hobby sono due ottimi supplementi anche se non ufficiali; gli altri due li conoscevo già, penso che userò al 90% Skill & Power, l'altro lo sto ancora valutando

Di questi ultimi due cosa ti piacerebbe usare? O intendevi l'uso in toto di entrambi i supplementi?

17 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

Se decido di accettare, per me và bene.

Ottimo! :) 

Link to post
Share on other sites

Eccomi. Mi candido anche io, ma ti chiederei di non mettere troppe house rules altrimenti mi incasino (fra 5E, BECMI, ecc il mio singolo neurone potrebbe scoppiare 🙂 ).

Indicativamente giocherei un chierico o in alternativa un ladro.

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, dalamar78 ha scritto:

Qui mi devi aiutare.. cosa intendi con "dimmi di più"? Del resto, se conosci il BECMI sai già bene di cosa sto parlando 🙂

22 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

Intendi le avventure allegate con le scatole del Becmi (se non ricordo male io avevo "Il palazzo della Principessa d'Argento" col Base, "L'isola del Terrore" con l'Expert, e "La città perduta" col Companion)?
O, se non prorpio quelle, su quella falsariga.

Si confermo, sono proprio quelle 🙂

Era più o meno questo, quello che mi premeva di sapere: se era un bel eumate/dungeon-crawl vecchia maniera. 😉
E dettagli sull'ambientazione (regni, png famosi, religioni, eccetera), se ci possono servire... ma, se iniziamo di basso livello, probabilmente non conosciamo molto del mondo al di fuori del nostro piccolo regno, vero?

4 ore fa, dalamar78 ha scritto:

Ottimi suggerimenti, grazie!

Quelli della Chimerae Hobby sono due ottimi supplementi anche se non ufficiali; gli altri due li conoscevo già, penso che userò al 90% Skill & Power, l'altro lo sto ancora valutando

Di questi ultimi due cosa ti piacerebbe usare? O intendevi l'uso in toto di entrambi i supplementi?

I deu manuali per AD&D forniscono spunti per modificare le classi e il sistema magico... in realtà a parte, questo questo, non ricordo granchè, visto che sono anni che non li tocco (così come il Becmi).
Ho suggerito quei manuali come base da cui prendere spunto, ma cosa usare e come dipende da te.

A me bastano la separazione razza/classe, e un sistema magico più flessibile (punti magia, o slot in stile 5° edizione... il sistema Vanciano non mi è mai piaciuto); Dark Dungeon (essendo basato sulla Rules Cycolpedia) dovrebbe già fornire le  abilità, per diversificare ulteriormente i pg, e forse le specializzazioni con le armi.
Al massimo, volendo, si potrebbe inserire la possibilità di multiclassare (salire in due classi contemporaneamente, ma più lentamente) o usare delle "classi ibride" (se non sbaglio descritte proprio nel primo supplemento della Chimerae Hobby Group).

Link to post
Share on other sites

Ciao, intervengo perchè sono molto propenso ad inserirmi, come scriveva Dalamar

Io sinceramente rimarrei il più possibile su DarkDungeon, senza espandere con altri ruleset, soprattutto su classi ibride o varianti strane.

Proprio per mantenere la semplicità della old school

Link to post
Share on other sites

La mia affinità con i PbF è piuttosto scarsa, ma da estimatore della OSR sarei curioso di partecipare. Dark Dungeons non l'ho mai provato, ma è diverso tempo che sono intenzioato a provare la Rules Cyclopedia per cui potrei salire a bordo! Per quanto riguarda la frequenza direi un post ogni due giorni (non me la sento di garantirne uno al dì) ma mi pare in linea con la tua @dalamar78 per cui credo non ci siano problemi. 

Per quanto riguarda il sistema: B/X lo conosco per interesse mio personale, ma le volte che l'ho giocato effettivamente al tavolo si contano sulle dita di una mano. Ho più esperienza con LotFP, ma direi che ci siamo. Per i moduli aggiuntivi hai il mio voto per la separazione razza/classe, classe aggiuntive e la modifica al sistema magico (anche pesante):il vanciano "vanilla" mi sta un po' stretto. In generale tutte le scelte che garantiscono qualche opzione in più, per me, sono ben accette. 

In puro stile old school userei un qualche generatore casuale per scegliere il personaggio, sempre che la cosa sia permessa 🙂 

edit: se invece posso consigliare una house rules che, credo, possa tornare utile a tutti, la gestione dell'equipaggiamento di Lamentations of the Flame Princess è ottima. LotFP è in inglese ma la versione del manuale senza illustrazioni è gratuita. Allego uno screen della regola in questione sotto spoiler. 

 

Spoiler

Screenshot (125).png

 

Edited by MencaNico
Link to post
Share on other sites
Il 15/1/2020 alle 17:04, Muso ha scritto:

Eccomi. Mi candido anche io, ma ti chiederei di non mettere troppe house rules altrimenti mi incasino (fra 5E, BECMI, ecc il mio singolo neurone potrebbe scoppiare 🙂 ).

Indicativamente giocherei un chierico o in alternativa un ladro.

Eccomi! Dalamar, concordo con Muso: se iniziamo a ricorrere alle house rules si perde l'old school feeling di Dark Dungeons e si scade nella 3.5-like. Uso il termine "scadere" perchè lo sai che coi miei 47 anni suonati sono un old schooler incallito (ho giocato in ordine cronologico il BECMI, un po di RC, AD&D 1st ed. e 2nd ed., Labyrinth Lord, Dark Dungeons e attualmente Swords & Wizardry) e comunque mi sono fatto le mie buone ossa anche con la 3.5, PF e la 5^... giusto per non sfigurare coi più giovani 😛

Se posso la mia opinione è di usare Dark Dungeons così com'è, anche e soprattutto la non separazione delle razze perchè il Nano della Old School è il vero Nano e chiacchiere non ce ne vogliono 🥳 (stesso discorso per l'elfo e l'halfling).

Per il resto, mi candido per il Nano "puro", se possibile, altrimenti una combinazione di razza nanica e classe che si avvicini il più possibile al Nano di Dark Dungeons/BECMI.

Edited by The Scarecrow
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Il 16/1/2020 alle 19:45, MencaNico ha scritto:

se invece posso consigliare una house rules che, credo, possa tornare utile a tutti, la gestione dell'equipaggiamento di Lamentations of the Flame Princess è ottima. LotFP è in inglese ma la versione del manuale senza illustrazioni è gratuita. Allego uno screen della regola in questione sotto spoiler.

MencaNico, ma Dark Dungeons ha le sue regole dell'Ingombro (pag. 111): perchè cambiarle? L'Old School è bella/brutta prprio per quello: vuoi mettere il poter mettere la fatidica pertica da 3 mt. nello zaino semplicemente perchè è un reperto storico nonchè leggendario di tutti i backpack old school di primo livello? E lo specchietto d'acciaio dove lo mettiamo? xD

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
11 ore fa, The Scarecrow ha scritto:

MencaNico, ma Dark Dungeons ha le sue regole dell'Ingombro (pag. 111): perchè cambiarle? L'Old School è bella/brutta prprio per quello: vuoi mettere il poter mettere la fatidica pertica da 3 mt. nello zaino semplicemente perchè è un reperto storico nonchè leggendario di tutti i backpack old school di primo livello? E lo specchietto d'acciaio dove lo mettiamo? xD

Per una mera questione pratica. 

LotFP è un retroclone come Dark Dungeons, non viene intaccata affatto la filosofia OS. E' solo più pratico contare degli slot che fare i calcoli con un'unità di misura non appartenente al sistema internazionale. 1 libbra non arriva nemmeno a mezzo chilo e 1/10 libbra equivale a 45 grammi. Un po' scomodo 😛 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Ian Morgenvelt
      Acheron Books ha annunciato una partnership con Epic Party Games per la distribuzione di Primi Re, un GdR narrativo ambientato in una Roma oscura, brutale e misteriosa. 
      Il 16 Settembre la Acheron Books, la società che pubblica i racconti che hanno dato vita al cosiddetto genere spaghetti fantasy e che ha avviato la fortunata campagna Kickstarter di Brancalonia, ha annunciato attraverso le sue pagine social la collaborazione con la Epic Party Games per la pubblicazione di Primi Re, il primo GdR creato da Matteo Sanfilippo con la collaborazione di Andrea Macchi e Max Castellani, ideatori di Shattered Tower. Il gioco è basato su un sistema innovativo, che fa uso dei segni zodiacali, delle fasi lunari e della numerologia per creare il personaggio e dargli gli strumenti per influenzare il mondo di gioco. E questa atmosfera di misticismo che sembra trapelare dalle stesse meccaniche è ben integrata nell'ambientazione, una versione alternativa della Roma monarchica delle origini, dove i miti e le leggende più oscuri sono reali e tangibili.

      La collaborazione con Acheron comprenderà la distribuzione del manuale attraverso i loro negozi e una nuova veste grafica per i manuali, dotata di illustrazioni extra e una nuova copertina, che potete vedere qui sopra.
      Tra leggenda e storia

      Primi Re è uno di quei sistemi dove le meccaniche sono strettamente legate all'ambientazione: prima di approfondire l'innovativo sistema creato dal team di Epic Party Games è giusto soffermarsi sul mondo in cui i personaggi muoveranno i loro passi. Come è già stato detto, Primi Re è ambientato nella Roma monarchica delle origini, ben lontana dalla sfavillante e sfarzosa Roma imperiale che siamo abituati a vedere in film e altre opere. Gli autori del manuale portano questa affermazione fino all'estremo: il mondo in cui vengono ambientate le sessioni è infatti oscuro e crudo, un luogo dove potenti divinità influenzano i mortali con i loro doni o le loro maledizioni, dove spiriti degli Inferi, giganti e animali mangiauomini sono creature reali e dove nello stesso popolo di Roma scorre il sangue del dio Marte e sono manifesti i doni di Luperco. La lupa che adottò i due fratelli della leggenda, Romolo e Remo, era infatti un dio delle selve e dei boschi, che donò loro il proprio potere, potenziando i loro corpi e permettendo loro di mutare la propria forma in quella di lupi o ibridi uomo-bestia. I giocatori interpreteranno i discendenti di Romolo, uomini entrati a far parte della Legione Cerberus, l'unico scudo contro l'oscurità incombente. Forti del sangue divino ereditato dal loro antenato dovranno combattere contro i Remos, i figli di Remo, esseri selvaggi che, come il loro progenitore, hanno deciso di abbandonare l'umanità per dominare sulla natura selvaggia.
      Lo Zodiacus System

      Ora che conosciamo l'ambientazione possiamo iniziare ad approfondire le meccaniche, partendo dalla creazione del personaggio. Per descrivere i combattenti della Legione Cerberus abbiamo parlato di poteri mistici, doni divini e ascendenze mitologiche: come impattano tutti questi fattori sulla scheda? E che meccaniche usa il sistema per rappresentarli?
      Come è stato scritto nell'introduzione, Primi Re è un GdR narrativo. La scheda e le meccaniche sono quindi ridotte all'osso, per lasciare spazio alla narrazione. I personaggi vengono creati partendo dalla loro data di nascita, che determina il loro numero guida: sarà questo a mostrare quali Doni abbiano ereditato da Luperco. Si procede scegliendo la Fase Lunare in cui è nato il PG, che determinerà la sua specialità e le sue caratteristiche: i Lupus Rex (luna nuova) possono trasformarsi in licantropi, i Lupus (luna spaccata a metà) in lupi e i Falx (luna crescente/calante) incarnano il carisma e l'attitudine al comando di Romolo. Tutti questi personaggi sono dotati di sensi e capacità fisiche superiori, al contrario degli Obscuratum (luna nuova), benedetti da Ecate, che offre loro poteri esoterici. Il giocatore deve solamente distribuire i punti Attitudine nelle "caratteristiche", rappresentate dai 12 segni zodiacali divisi in aree di influenza (corpo, abilità militare e dottrina religiosa).
      La creazione del personaggio è molto rapida, ma il sistema per la risoluzione delle scene è ancora più snello, per quanto possibile. Il Game Master racconta la scena e i personaggi dichiarano le proprie intenzioni, così da non spezzare il flusso della narrazione. E' solo a questo punto che vengono chiamate in gioco delle regole: il master determina una Classe di Difficoltà e i Simboli dello Zodiaco necessari e il giocatore sceglie se continuare sulla sua strada o cercare una nuova strategia. In ogni caso, avrà successo solamente se il numero di Punti Attitudine influenzati dai Simboli supera la Classe di Difficoltà: in caso contrario, dovrà procedere a tirare 6 dadi a 12 facce, vedendo quali Simboli verranno influenzati. Questi si sommeranno ai suoi Punti Attitudine, aiutandolo a superare la prova e continuare con la propria narrazione. Il gioco è quindi una sorta di racconto, dove il Master e i giocatori "lottano" per decidere chi abbia il controllo della trama. Non proprio il sistema adatto a chi cerca delle meccaniche precise o una gestione strategica delle risorse, ma mantiene decisamente le promesse di originalità fatte durante gli annunci.
      Annuncio originale: https://m.facebook.com/825547587505796/posts/3406008976126298/
      Sito dedicato al GdR: https://www.epicpartygames.com/primi-re-kickstarter

      Visualizza articolo completo
    • By Hero81
      "Against the darkmaster" è una sorta di Girsa 2.0....un gioco che recupera le atmosfere e, in parte, anche le meccaniche (comunque ammodernate) del vecchio gioco ICE.
      Dategli un'occhiata che è fatto da italiani, sono 580 pagine con bellissime illustrazioni: https://www.drivethrurpg.com/product/329319/Against-the-Darkmaster-Core-Rules
    • By Ian Morgenvelt
      La Gearbox Software ha annunciato la futura pubblicazione di un GdR ispirato ad uno dei DLC più folli del first person shooter Borderlands 2. Oggi vedremo di scoprire qualcosa in più su questo progetto.
      Durante il Pax Online abbiamo avuto un annuncio inaspettato da parte di Gearbox Software, casa produttrice di saghe videoludiche della fama di Half-Life o Borderlands: il loro nuovo progetto riguarda il mondo dei GdR da tavolo. E' infatti in fase di sviluppo un gioco ispirato a "Tiny Tina's Assault on Dragon Keeps", un DLC di Borderlands 2 dove i giocatori si trovano a giocare una partita di "Bunkers&Badasses", un chiaro omaggio a Dungeons & Dragons. Approfittiamo di questo annuncio per riassumere quello che sappiamo sul gioco e sulle soluzioni che verranno presentate.
      Tiny Tina: la protagonista

      Non tutti conoscono Borderlands e, soprattutto, non tutti hanno giocato al DLC che ha ispirato questo gioco: è quindi giusto introdurre la nostra "protagonista", Tiny Tina. E' una ragazzina di tredici anni segnata dal suo passato tragico, che ha colpito duramente la sua psiche, ed è poi diventata una esperta di esplosivi che aiuterà i giocatori durante le loro missioni contro il Dittatore di Pandora, Handsome Jack. Al termine degli eventi della storia principale i giocatori potranno incontrarsi assieme a Tiny Tina per giocare una partita a Bunkers&Badasses, un GdR da tavolo diffuso nel mondo di Pandora, con la nostra protagonista nel ruolo di Bunker Master. La sua follia renderà questo svago apparentemente innocente un vero e proprio viaggio nel caos, con eventi inaspettati e rivisitazioni dei tropi del fantasy dal particolare punto di vista di Tina. 
      Il gioco

      Il gioco avrà la classica divisione tra Dungeon Master (Bunker Master, in questo caso) e giocatori (Vault Hunter) e sfrutterà la solita serie di dadi usata dal d20 system. I giocatori potranno creare il loro personaggio scegliendo una delle dieci classi presentate nel manuale, che si appoggeranno ad un "albero di abilità" simile a quello visto nella saga di Borderlands. Sarà inoltre presente una meccanica chiamata "Badass", che farà uso del dado speciale presente nell'edizione deluxe o, probabilmente, del vantaggio di D&D 5E. 
      Il manuale è disponibile in due versioni, entrambe preordinabili.
      L'edizione base conterrà il manuale di 200 pagine, corredato da numerose illustrazioni e tre campagne già pronte. Il preordine è disponibile per 59,99 $. L'edizione deluxe conterrà inoltre uno schermo del master illustrato, 100 carte "delle armi da fuoco", che riassumeranno le loro statistiche, un set di dadi con un dado speciale "truccato", una mappa cancellabile a due facce, dieci miniature rappresentanti i Vault Hunters di Borderlands 1 e 2 e dei segnalini per i nemici. Il preordine è disponibile per 99,99 $ fino al 30 di Settembre, dopodiché sarà disponibile per 119,99 $.
      Non abbiamo ancora notizie su una localizzazione in italiano, ma vi rimando al sito di Nerdvana Games, dove troverete altre anticipazioni del gioco e numerose immagini del materiale presentato.
      Link utili:
      Sito dedicato al GdR https://tinytinagames.com/
      Sito Nerdvana Games https://nerdvanagames.myshopify.com/

      Visualizza articolo completo
    • By Grimorio
      Ryuutama parla dell'esplorazione un mondo bucolico ed idilliaco, eccovi la recensione di questo nuovo gioco di ruolo fantasy proveniente dal Giappone e tradotto anche in italiano.
      Articolo di Charles Dunwoody del 03 Luglio 2020
      In Ryuutama, il GM interpreta un Ryuujin, un PNG drago spirito guardiano, che registra le imprese di un gruppo di viaggiatori interpretato dai giocatori e talvolta interagisce con loro. Insieme, il Ryuujin e i PG creano città e il mondo stesso attraverso viaggi e avventure.

      Ryuutama è un manuale con copertina rigida di più di 200 pagine disponibile in Manuale + PDF o solo PDF, con copertina a colori e disegni interni sia a colori che in bianco e nero. Ho fatto da master a due sessioni come Midori-Ryuu, un drago verde, e l'esperienza è stata nuova e divertente. I PG includono un Guaritore, un Cacciatore, un Mercante e un Menestrello in viaggio per girare intorno a un lago punteggiato da fari. Vi ho parlato di questi dettagli delle mie partite perché Ryuutama ha elementi unici che vale la pena esplorare. Ad esempio, il mio drago, Tsuro, ha guadagnato un livello e ora può usare poteri magici durante il viaggio dei PG. I giocatori stessi mi stanno aiutando a costruire il mondo, immaginando altre città mentre il viaggio dei loro personaggi continua.
      Questo gioco di ruolo è supportato da regole e mostri ben progettati, molti dei quali presentati unicamente in giochi di ruolo giapponesi, come le uova che camminano e i nekogoblin. I quattro punteggi di caratteristica vanno da un d4 a un d12 e due di essi vengono tirati e sommati per cercare di superare una prova per riuscire in qualcosa. I PG possono concentrarsi sul combattimento, sulle abilità o sulla magia. La magia viene presentata sotto forma di formule magiche ed incantesimi basati sulle quattro stagioni. La scelta dell'equipaggiamento è importante: aiuta non solo in combattimento, ma anche a viaggiare senza incidenti.
      Ci sono quattro Ryuujin come opzione per i GM. Il drago verde predefinito si concentra sui viaggi. Gli altri tre si concentrano sulle storie e le relazioni, sugli scontri, sugli intrighi e le cospirazioni. Ogni drago possiede magie che sviluppa sia per aiutare i viaggiatori che per fornire loro ulteriori sfide. Ai GM vengono, inoltre, fornite indicazioni per la creazione di scenari, esempi di eventi e avventure, regole per la creazione di città e mondi e un'ampia gamma di mostri.

      Ryuutama è un gioco incentrato sui viaggi, sullo spostarsi attraverso lande sconosciute e in balia del tempo atmosferico da una città conosciuta  fino a nuove città. Questi viaggi nascono in parte dalle culture umane del mondo e il primo viaggio è sempre molto supportato dalla città natale del viaggiatore. Gli esseri umani che vivono nelle città spesso aiutano i viaggiatori offrendo loro lavoro in cambio di denaro ricordando il loro primo viaggio e come gli estranei li aiutarono a guadagnare un po' di soldi lungo la strada.
      Il gioco trabocca di esperienze piacevoli, vanta una grafica e un layout belli da vedere e abbonda di dettagli ben descritti. Persone normali percorrono le strade e lungo il percorso raccolgono erbe, cacciano e creano accampamenti. Vengono sfidate da tutti i pericoli e i possibili disagi di un lungo viaggio e a volte vengono minacciate dalla comparsa di mostri. Alcuni draghi possono persino diventare selvaggi e fungere da nemici. Tuttavia, lo spirito drago dei PG veglia su di loro e registra il loro viaggio. Questo Ryuujin a sua volta nutre i Draghi Ambientali e i Draghi Climatici di quel mondo con le storie dei loro viaggi. In questo modo, umani e draghi sono sempre collegati in un sistema ciclico di viaggi in cui il terreno e le condizioni meteorologiche influenzano coloro che vengono osservati dai draghi, i quali a loro volta hanno bisogno di storie di viaggi per prosperare. Sia l'impostazione che le regole sono eleganti tanto nel design quanto nelle partite.

      La mia unica riserva è che, mentre il viaggio stesso possiede conseguenze dettagliate, queste sono astratte sotto forma di semplici perdite di punti ferita. La maggior parte delle descrizioni sono lasciate al GM. Ho selezionato incidenti di percorso da L'Unico Anello, Forbidden Lands e Mutant: Year Zero in elenchi casuali da tirare, di cui ho parlato in D30 Overland Travel Mishaps (di prossima pubblicazione sul nostro sito, NdT). Questi elenchi variegati migliorano notevolmente il gioco e sono l'unica cosa che vorrei fosse stata approfondita nelle regole. Ci sono degli esempi, ma non sono incluse tabelle di avvenimenti casuali.
      La sostanza di Ryuutama è che si tratta di un gioco di ruolo su persone normali che esplorano un mondo magico e in gran parte sconosciuto. Nonostante si possano incontrare pericoli, il tono generale è incentrato sull'ottimismo e sul bizzarro. Ryuutama evita il Dark Fantasy e offre colore e meraviglia. Penso che qualsiasi GM e gruppo di gioco trarrebbe vantaggio dall'esplorare questa ambientazione costruendo insieme un mondo di viaggi e draghi.
      Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/played-it-review-of-ryuutama-natural-fantasy-role-play.672172/
      Link alla pagina della versione italiana edita dalla Isola Illyon: https://www.isolaillyonedizioni.it/ryuutama-gdr

      Visualizza articolo completo
    • By Ian Morgenvelt
      Durante il Pax Online abbiamo avuto un annuncio inaspettato da parte di Gearbox Software, casa produttrice di saghe videoludiche della fama di Half-Life o Borderlands: il loro nuovo progetto riguarda il mondo dei GdR da tavolo. E' infatti in fase di sviluppo un gioco ispirato a "Tiny Tina's Assault on Dragon Keeps", un DLC di Borderlands 2 dove i giocatori si trovano a giocare una partita di "Bunkers&Badasses", un chiaro omaggio a Dungeons & Dragons. Approfittiamo di questo annuncio per riassumere quello che sappiamo sul gioco e sulle soluzioni che verranno presentate.
      Tiny Tina: la protagonista

      Non tutti conoscono Borderlands e, soprattutto, non tutti hanno giocato al DLC che ha ispirato questo gioco: è quindi giusto introdurre la nostra "protagonista", Tiny Tina. E' una ragazzina di tredici anni segnata dal suo passato tragico, che ha colpito duramente la sua psiche, ed è poi diventata una esperta di esplosivi che aiuterà i giocatori durante le loro missioni contro il Dittatore di Pandora, Handsome Jack. Al termine degli eventi della storia principale i giocatori potranno incontrarsi assieme a Tiny Tina per giocare una partita a Bunkers&Badasses, un GdR da tavolo diffuso nel mondo di Pandora, con la nostra protagonista nel ruolo di Bunker Master. La sua follia renderà questo svago apparentemente innocente un vero e proprio viaggio nel caos, con eventi inaspettati e rivisitazioni dei tropi del fantasy dal particolare punto di vista di Tina. 
      Il gioco

      Il gioco avrà la classica divisione tra Dungeon Master (Bunker Master, in questo caso) e giocatori (Vault Hunter) e sfrutterà la solita serie di dadi usata dal d20 system. I giocatori potranno creare il loro personaggio scegliendo una delle dieci classi presentate nel manuale, che si appoggeranno ad un "albero di abilità" simile a quello visto nella saga di Borderlands. Sarà inoltre presente una meccanica chiamata "Badass", che farà uso del dado speciale presente nell'edizione deluxe o, probabilmente, del vantaggio di D&D 5E. 
      Il manuale è disponibile in due versioni, entrambe preordinabili.
      L'edizione base conterrà il manuale di 200 pagine, corredato da numerose illustrazioni e tre campagne già pronte. Il preordine è disponibile per 59,99 $. L'edizione deluxe conterrà inoltre uno schermo del master illustrato, 100 carte "delle armi da fuoco", che riassumeranno le loro statistiche, un set di dadi con un dado speciale "truccato", una mappa cancellabile a due facce, dieci miniature rappresentanti i Vault Hunters di Borderlands 1 e 2 e dei segnalini per i nemici. Il preordine è disponibile per 99,99 $ fino al 30 di Settembre, dopodiché sarà disponibile per 119,99 $.
      Non abbiamo ancora notizie su una localizzazione in italiano, ma vi rimando al sito di Nerdvana Games, dove troverete altre anticipazioni del gioco e numerose immagini del materiale presentato.
      Link utili:
      Sito dedicato al GdR https://tinytinagames.com/
      Sito Nerdvana Games https://nerdvanagames.myshopify.com/

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.