Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I 10 GdR più attesi del 2021

ENWorld ha stilato anche per il 2021 la sua lista di GdR più attesi dell'anno, andiamo a scoprirli assieme.

Read more...
By Lucane

Ninfe dei Cimiteri

Questa settimana GoblinPunch ci propone una rivisitazione in chiave più sepolcrale di un mostro classico di D&D: la ninfa.

Read more...

In arrivo una serie TV di D&D creata dallo sceneggiatore di John Wick

Lo sceneggiatore dei film di John Wick e della serie Marvel The Falcon and the Winter Soldier ha ricevuto l'incarico di scrivere la storia per una serie tv basata su D&D.

Read more...

Strumenti per i nuovi Dungeon Master

In questo secondo articolo della nostra rubrica dedicata ai nuovi DM andremo ad elencare i diversi strumenti assolutamente indispensabili per cominciare a masterare e quelli che si possono acquisire col tempo.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Caelum, Limitless Encounters, Mythos Monsters

Andiamo a scoprire assieme i Kickstarter in ambito GdR attivi in questo periodo.

Read more...

[TdG] La Miniera Perduta di Phandelver


Recommended Posts

Tutti

Quote

Due regole veloci di formattazione dei post. 
Cominciate sempre con il nome del vostro PG, in grassetto sottolineato
Il parlato in Comune scrivetelo in grassetto, i pensieri in azzurro, e le descrizioni delle vostre azioni in gioco come testo normale.
Se volete parlare sottovoce o (chi può) telepaticamente, usate il corsivo.

In spoiler mettete la descrizione meccanica delle vostre azioni.

 

E' una tranquilla sera a Neverwinter, dove vi siete recati a seguito di una richiesta di...quello che il vostro vecchio amico Gundren Rockseeker ha chiamato "Un piccolo lavoretto per fare un favore a me e i miei fratelli, ma ben pagato stavolta!". Come da messaggio che avete ricevuto, vi recate alla taverna del Cervo Ubriaco, ben visibile anche per chi non la conoscesse grazie al vistoso cartello dalla forma "sgocciolante" con delle corna di cervo argentate.
Una volta entrati, chiedete di Gundren e l'oste, un nano di nome Dwobrum Thundergrog, vi porta in una sala da pranzo separata dove Gundren sta già intrattenendo alcuni di voi con qualche racconto inframmezzato con qualche battuta delle sue. Lo riconoscete subito, un nano in abiti semplici ma di buona fattura, con una camicia spessa di cotone coperta da una folta e lunga barba dal colore marrone rossiccio, raccolta in trecce legate da diversi anelli di fattura nanica e una cicatrice sull'occhio sinistro.

large.Gundren_Rockseeker.jpg.4f5d6c35fec69575f0f03571217b7eeb.jpg

"Questa me l'hanno raccontata ieri, è bellissima!
Una povera donna non riesce a raggiungere l`orgasmo quando fa l`amore col marito elfo. Un giorno gli dice: "Caro, stanotte ho fatto un sogno incredibile! Stavamo facendo l`amore e, sopra di noi - sopra l`armadio, c`era un nano con un ventaglio che sventolava e improvvisamente mi ha fatto godere tanto". I due decidono di attuare il sogno così escono e, ad un incrocio, trovano un bel nano e gli offrono 100 monete d'oro se accetta di sventolare un ventaglio dall'armadio mentre loro fanno l`amore. Il nano controlla l'oro, sia mai che l'elfo rifili roba falsa, poi accetta e i tre corrono in camera da letto. I due coniugi iniziano quindi a fare l`amore e il nano sventola il ventaglio da sopra l`armadio. Ovviamente... nessun risultato. La moglie, allora, dice al marito elfo: "Forse bisogna invertire le parti... Tu vai sull'armadio e lui viene qui". Il marito elfo, sebbene perplesso, accetta. Il nano entra nel letto e lui sale sull'armadio. Poco dopo badabim badabam la donna urla di piacere e raggiunge l`orgasmo. Quando i due hanno finito, il marito elfo scende dall'armadio e con la solita supponente smorfia elfica da ditonkulo rivolto verso il nano gli dice: "Mmmm allova, avete capito come si fa a sventolave?"

AVETE CAPITO COME SI FA A SVENTOLARE!!! OHOHOHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAH!!"

Si volta, nota finalmente i nuovi arrivati sulla porta, riprende serietà e sorride caldamente, dicendo  "Ooooh, finalmente siete arrivati tutti...Possiamo cominciare! Prima però, sedetevi, prendete una birra, servitevi! Presentatevi tra voi perché penso che non vi siate mai visti tutti insieme!"


Una volta che tutti vi siete serviti, il nano beve in un sorso il suo boccale di birra e comincia "Bene, ora che ci siamo presentati tutti, arriverò al punto...Il lavoro è piuttosto semplice. Ho bisogno di scortare un carro di provviste e utensili fino a Phandalin, una cittadina di frontiera ristabilita da poco che dista un paio di giorni di viaggio a sud-est da qui." Controlla sotto il tavolo e raccoglie un rotolo di carta, che poi si rivela una mappa. Col dito inizia a segnare la strada "Seguite l'Alta Strada fino all'incrocio col Sentiero per Triboar verso Est, poi imboccate il sentiero per Phandalin verso Sud...Il tragitto dovrebbe essere piuttosto tranquillo, ma è sempre bene fare attenzione. Io devo partire subito con la mia scorta perché devo occuparmi di alcuni affari coi miei fratelli là, forse abbiamo trovato qualcosa di grosso ma...Non posso dirvi di più ora!" Sorride felice "Vedrete! Ad ogni modo, a Phandalin consegnerete il carro a Elmar Barthen, il proprietario dell'Emporio di Barthen, e lui vi pagherà 10 monete d'oro a testa. Se tutto va bene, ci rincontreremo a Phandalin tra tre o quattro giorni e vi racconterò tutto. Ci state?"

Spoiler

A voi, ora! Una piccola descrizione del personaggio nel primo post in spoiler, por favor. 
Tutti conoscete Gundren, ma non è detto che vi conosciate tra voi, come ho scritto. Potete, nel viaggio, parlare tra voi e dire come vi siete conosciuti con Gundren. Sappiatemi dire chi vuole guidare il carro (penso il paladino con il background soldato) e gli altri dove sono posizionati. Una volta finite le presentazioni e qualsiasi discorso vogliate iniziare ora, sposto la scena sul viaggio.

Mappa

large.SwordCoast.png.3a0eef9259cdcfbce094da50eeb26dd3.png

Edited by Daimadoshi85
Mi ero scordato la mappa
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

  • Replies 936
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

DM Il balbuziente si mette a disegnare come può una mappa...capite chiaramente che non è una cima nel disegno.

Tiabrar Holiadon (elfo della luna monaco)  Dentiaguzzi... Gundren potrebbe essere lì. Per quanto mi prema ritrovarlo però, preferirei tornare a Phandalin prima di cercare il castello. Eaco m

Lightstroke Qualcuno vuol pensare a questi dannati non-morti? Il mio potere non funzionerà per molto ancora mi guardo intorno in cerca dei miei compagni Oh certo devo fare tutto io. Dopotutto son

Posted Images

Sergente Shatlin Lightstroke, Nano delle Colline Chierico

Spoiler

Mornshatlin Woodcore è un nano di appena 70 anni dai capelli e barba marroni, tendenti al grigio già da parecchi anni: questo accresce la sua aria di chi ne ha già vissute tante. Nei suoi occhi marroni si intravede la scintilla ribelle dei giovani ancora accesa ma già si nota la saggezza che viene con l'età. Tozzo e muscoloso col suo metro e 30 centimenti non è molto diverso da molti altri nani. Cammina con passo cadenzato e preciso, mai troppo lento o ma tenendosi pronto a reagire a qualsiasi situazione. L'armatura tintinnante ad ogni passo ed il suo mazzafrusto appeso al fianco sinistro, lo scudo sempre in pugno alla mano destra. Sul suo mantello è chiaramente distinguibile il simbolo delle Asce di Sangue, e poco più in alto il guanto d'arme e la mazza di Muamman Duathal, simbolo del dio nanico del viaggio e delle tempeste.

Beh, questa è bella Gundren - un sorriretto di sbieco si forma sulle mie labbra - Ma non come quella degli elfi che entrano armati fino ai denti di balestre e archi esclamando "Fermi tutti mani in alto o spariamo!!!". Un nano lì, si gira e risponde "Beh e allora? A me che importa se sparite?" Prendo un sorso dal mio idromele e continuo, sognante: "Se non fosse che in gioventu' ero sempre troppo sbronzo, giurerei che questa è capitata a me!" un altro sorso e il mio sguardo torna serio "Puoi contare su di me, fratello.Pronuncio la parola fratello in lingua nanica, come segno di promessa. 

Quando è ora di partire, mi tengo sul lato destro del carro, poiché nella mia esperienza so che molto spesso gli attacchi ai convogli e carovane risultano più facili con una visuale laterale. "Non si sa mai" penso tra me e me. 

Gundren è un vecchio amico di famiglia, dico ai miei compagni di viaggio, ma a nessuno in particolare -e quando ero nei guai mi ha spesso aiutato, quindi gli devo parecchi favori. Voi come ci siete rimasti incastrati in questa storia? Senza attendere una risposta, continuo: Comandare mi piace ma è parecchio che non mi sgranchisco le ossa. Non mi dispiacerebbe affatto se da un momento all'altro si presentassero un paio di fetenti ogre!"

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Geth umano druido

Spoiler

Geth è un uomo di trent'anni, portati abbastanza male, con una carnagione pallida, con profonde occhiaie e occhi inquieti.
i capelli biondo scuro, spesso sporchi e disordinati, incorniciano gli occhi verde acceso. 
egli è sempre coperto da vesti di cuoio consunte e semi-ammuffite in alcuni punti, porta uno scudo, sul cui legno sono cresciuti alcuni funghi. 
l'unica arma che possiede è una spada curva di fattura elfica, la cui eleganza tradisce il resto del suo aspetto.

Geth entra nella stanza guardandosi intorno, facendo guizzare il suo sguardo su tutti i presenti prima di presentarsi in modo quasi ermetico. Sono Geth. afferma con voce tremolante. L'uomo percorre il perimetro della stanza per poi soffermarsi nell'angolo più umido e meno illuminato, non tocca cibo ne alcol. Ascoltando i nani parlare con toni rilassati anche Geth si tranquillizza, apprendendo i dettagli della richiesta di aiuto di Gundren.

Geth non conosceva benissimo il vecchio nano, conosceva quasi meglio i suoi fratelli, i quali, durante uno scavo, finirono per perdersi in alcune gallerie sotterranee. Con scarse scorte di cibo e acqua e bisognosi di cure, sarebbero difficilmente sopravvissuti ma la fortuna li mise sulla stessa strada di Geth, dotato di abilità atte alla sopravvivenza in ogni territorio.Quando i nani tornarono in superficie lo fecero portandosi dietro Geth, con il quale avevano stretto amicizia nonostante le stranezze di quest'ultimo. In quell'occasione Gundren conobbe il druido delle profondità, il quale però, confuso da ciò che gli era successo, si ritirò in solitudine per qualche tempo, sempre nei pressi della caverna dove aveva incontrato i nani. fu lì che venne raggiunto dalla notizia che Gundren stava cercando aiuto.  Geth decise di intervenire, dopotutto, per ogni evento vi è una ragione. il destino non lo aveva fatto incontrare con quei nani per nulla.

ti aiuterò. Qualcosa mi dice che questo è ciò che va fatto. dice l'uomo dalle vesti marce senza guardare il viso di nessuno, giocando con un grillo che serpeggia tra le sue dita.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Eaco Friboldi (Paladino umano)

[..] entro in taverna e subito chiedo di Gundren all'oste, ma non fa in tempo a rispondermi che sento delle risate provenire da una stanza defilata.
Non importa, ho capito dov'è, grazie lo stesso

Mi muovo verso gli schiamazzi e Gundren è lì, a fare da mattatore, come suo solito.
[GUNDREN]
"Ooooh, finalmente siete arrivati tutti...Possiamo cominciare! Prima però, sedetevi, prendete una birra, servitevi! Presentatevi tra voi perché penso che non vi siate mai visti tutti insieme!"

Saluto sollevando la mano destra chi conosco già e prendo posto, non prima di aver ordinato un boccale medio all'oste.
Poggio spada e scudo al fianco di una delle gambe del tavolo di legno massiccio con noncuranza, tanto sembra già parecchio consunto dal tempo, un graffio in più causato dal metallo non potrà fargli male.
La mia stazza (circa 100 kg) e altezza (2 metri circa) stona leggermente con il resto della compagnia che è al desco ma sono ormai abituato a questa differenza e mettermi seduto è un modo per non risultare invadente o preponderante rispetto a chi possa sentirsi spaventato o intimorito, soprattutto da tutto questo metallo che porto addosso.

@IMMAGINE EACO

Spoiler

OntCReZ.png

Ascolto le parole di Gundren con calma finendo tutto il boccale, dopotutto è solo una media.
Il primo a rispondergli è un altro nano, uno dall'armatura linda e ben tenuta come piace a me, peraltro porta le effigia delle Asce di Sangue.. non conosco molto su di loro, ma chiederò direttamente a lui in privato.
[SHATLIN]
Voi come ci siete rimasti incastrati in questa storia?

Sto per rispondere quando egli continua e tira fuori tutto il suo orgoglio nanico addirittura sperando che si presentino sul nostro cammino degli ogre.
Sembra non avere paura di nulla, sarà il primo che si getterà su ipotetici nemici. Un valido amico di Gundren immagino.

Nuovamente cerco di rispondere ma un uomo che non avevo minimamente notato prima di quel momento, dalle vesti molto malridotte quasi un senzatetto ai miei occhi, prende parola:
[GETH]
Ti aiuterò. Qualcosa mi dice che questo è ciò che va fatto

Non so cosa pensare di questo tizio. 
Non mi pare possa essere utile al nostro scopo, anzi mi pare un buono a nulla capitato in quella stanza per caso, ma Gundren non ha alcuna reazione, magari lo conosce
Il tempo mi dirà cosa ci aspetta.

Infine, rispondo a mia volta:
come sai sono stanziato qui a Neverwinter da tempo e presto servizio nella milizia da quando mi ci sono trasferito.
Uscire dalla monotonìa del luogo.. aspettavo il momento giusto. Ormai è giunto direi.
Prenderò un congedo temporaneo, un'aspettativa.

Poi mi rivolgo al nano in armatura
..sono curioso di vedere cosa saprai fare di fronte ad un ogre

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Gherman (Blood Hunter, Umano)

Spoiler

Gherman è un uomo sulla cinquantina, capelli lunghi e grigi ed una barba mal rasata dello stesso colore. Il volto è scavato da rughe che gli conferiscono un'espressione arcigna mentre una bizzarra discromia degli occhi lo rende particolarmente inquietante: l'occhio destro è verde mentre il sinistro giallo. Indossa abiti di pelle scuri ed un mantello nero col cappuccio. Sulla schiena porta una balestra di legno chiare con delle sfumature cremisi come se avesse ricevuto diverse mani di vernice. Al fianco sinistro pende uno stocco mentre alla cintura, dietro la schiena, un pugnale

Entro nella stanza dove si tiene la riunione per ultimo. Perdonate il ritardo, ho avuto qualche contrattempo di natura lavorativa... Io sono Gherman, cacciatore di taglie. Dico con la pipa stretta tra i denti. Beh, quando si parte? Chiedo con una risatina interrotta da un colpo di tosse

Spoiler

Domanda tecnica: in che stagione siamo e che tempo atmosferico c'è?

 

Link to post
Share on other sites

Tiabrar Holiadon

Spoiler

Tiabrar si presenta come un giovane elfo (non che le altre razze riuscirebbero a distinguerne uno giovane da uno di mezza età) dai capelli argentei, gli occhi oro chiaro e la pelle pallida e vagamente grigiastra. Veste abiti larghi e leggeri dal colore rossiccio, di buona qualità ma non eccessivamente costosi, e porta una grossa borsa a tracolla dalle tasche della quale spuntano pergamene e boccette di vetro.

Arrivo nella stanza mentre Gundren sta raccontando la sua barzelletta. Sono sempre stato uno che sta al gioco, e la battuta finale strappa una risata anche a me.

Mascalzone di un nano, questa me la segno!

Rispondo in modo scherzoso, facendo capire che non me la sono affatto presa.
La birra non mi piace, ma ne prendo comunque una mentre ascolto ciò che il nano ha da dire perché mi è stata offerta... e perché voglio fare la figura del tosto davanti alle facce nuove.

Ah, letteralmente una passeggiata, allora. Ma si, un favore sono contento di fartelo.

[...]

Avendo tutti accettato la proposta, ci troviamo sulla strada con nulla da fare se non conoscerci un po'.

Io a Neverwinter ci sono nato, e devo dire che non ho mai trovato un motivo per andarmene eccetto forse il desiderio di avventura. Devo ammettere che per gli studi le grandi città sono perfette, fra le biblioteche, le infrastrutture e il continuo afflusso di gente da ogni dove.
Ciò che mi stupisce però è che Gundren abbia così tanta gente che gli deve un favore! Cioè, conoscendolo sapevo già che è amichevole e meno brontolone del nano medio-

Mi ricordo a metà frase della presenza di un nano nel gruppo e mi volto rapidamente verso di lui.

-senza offesa... Uhm... Cosa dicevi degli Ogre?

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

La cena prosegue in maniera serena ancora un'oretta. Gundren risponde a ognuno di voi, tra le risate. "Grazie, Shatlin e Eaco. Sapevo di poter contare su di voi. E non fatevi spaventare dall'aspetto curioso di Geth, è di poche parole, ma sa il fatto suo. Grazie anche a voi, Gherman e Tiabrar! Partirete domattina presto, il carro è già pronto e vi aspetta qui, sono già in accordo con l'oste. Domattina, come vedrete, contiene un po' di provviste alimentari e strumenti minerari di vario tipo...farina, carne...pale, picconi e altra roba...Ho contato i barili di birra, non provate a fare i furbi AHAHAHAHAHAHAAH! " Ride sguaiatamente. A un certo punto, entra nella stanza un uomo, direste più o meno di una cinquantina d'anni, equipaggiato con una cotta di maglia lucente e una spada lunga e con un'aria seria da soldato. Alcuni di voi lo riconoscono infatti proprio per questo "Gundren, dobbiamo andare" Il nano guarda l'uomo e annuisce "Hai ragione..." Si rivolge a voi poi "Lui è Sildar Hallwinter, alcuni di voi potrebbero conoscerlo, immagino...mi farà da scorta in questo viaggio. Direi che ora è giunto il momento di salutarci! Ci rivediamo tra tre o quattro giorni a Phandalin, allora! Riposatevi e buon viaggio!"  Sildar vi saluta con un cenno di capo. Il nano, sorridendo, vi saluta ed esce, accompagnato dalla sua scorta. Chi lo segue li vede salire a cavallo e partire di buona lena.

[...]

Partite di prima mattina, andando a parlare con l'oste, Thundergrog, che vi riconosce lasciandovi il carro. Iniziate viaggiando lungo la Strada Alta a sud di Neverwinter, passando due giorni di viaggio nel quale avete chiacchierato un po' tra voi e vi siete un minimo conosciuti. Durante le prime due notti vi siete fermati sulla Strada Alta in una radura isolata che avete trovato, per non dare troppo nell'occhio, e avete bivaccato e riposato senza avere problemi di sorta, poi la mattina seguente siete ripartiti. Sono passate ormai un paio d'ore da quando avete finalmente svoltato a est, lungo la Pista di Triboar. Finora il viaggio è stato tranquillo, ma questo territorio, come diceva Gundren, può essere pericoloso. Si dice che vari banditi e fuorilegge si nascondano in agguato tra i boschi.

Tutti

Spoiler

Prima di avanzare ancora confermatemi l'ordine di marcia e come pensate di viaggiare. Chi scorta il carro, chi sta alla guida, chi apre e chi chiude la fila, se qualcuno va in avanscoperta, ecc. Contate che il carro è trainato da buoi, va lento quindi e chi vuole può stare ai lati del carro semplicemente camminando.

@Viimak_175 ha detto di stare sulla destra del carro, ok. Gli altri?

 

Edited by Daimadoshi85
Link to post
Share on other sites

Gherman

Scorto il carro stando qualche metro più avanti per tenere d'occhio la situazione ed evitare che ci vengano tese imboscate. Sono pratico di questo genere di cose anche se solitamente sono io il cacciatore e non la possibile preda. Tengo la balestra in mano sperando di non doverla usare

Link to post
Share on other sites

Eaco Friboldi

Ho esperienza nel condurre carri, se permettete mi metto alle redini. Detto ciò salgo i due scalini e prendo posto sulla panca di legno, dietro ai buoi.

Durante il viaggio cerco di capire chi siano le persone che sono con me: dite.. in cosa siete capaci in caso di assalto?

Presa la pista per Triboar apro più gli occhi rispetto alla strada precedente, qui pare meno trafficato Gundren ci ha avvisati di fare attenzione, per esperienza so che da queste parti é più probabile che ci siano banditi e pocodibuono.

Mi raccomando guardo soprattutto Gherman, che già conosco da Neverwinter

Link to post
Share on other sites

Geth

Durante la serata rimango a osservare i miei compagni pensieroso. Quattro compagni di viaggio sono decisamente più delle persone che ho incontrato di recente, non sono mai stato bravo a parlare con le persone... cerco di non disturbarli standomene da parte e cercando di capire che tipo di persone sono.

La mattina mi alzo presto e mi avvio verso il carro dove trovo già i più mattinieri dei miei nuovi compagni e dove gli altri ci raggiungeranno presto.

la mia magia ci aiuterà. riferisco brevemente ad Eaco, poi, accorgendomi di essere stato forse troppo ermetico, aggiungo: so come procacciare cibo e acqua e cucire qualche ferita in caso di problemi.  detto questo prendo posto dietro al carro, come se segnalassi il mio territorio.

Link to post
Share on other sites

Sergente Shatlin Lightstroke, Nano delle Colline Chierico

Quel che stupisce me, orecchiapunta - rispondo all'elfo, amichevolmente - è che Gundren si sia affidato ad un elfo. Di' un po' dove hai lasciato il tuo scagliafrecce? Non vorrai mica dirmi che rischierai la tua morbida pelle gettandoti nella mischia? Dal mio tono è chiaro che sono un po' divertito. 

Rivolto all'umano in armatura: Sono un sacerdote di Muamman Dauthal, Dio della Tempesta. In quanto tale, come potrete immaginare, sono in grado di curare le ferite. E come potrete immaginare, in quanto nano sono anche molto bravo ad infliggerle, le ferite. Se dovessero esserci problemi sarò io accoparmi di attirare i colpi dei nemici e restituire il favore, voi limitatevi a sfoltirli ad uno ad uno.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Tiabrar Holiadon

Cammino davanti al carro, abbastanza vicino agli altri da poter dialogare con loro. Non ho mai sviluppato i miei sensi da elfo, ma dovrebbero bastare a far si che mi accorga di animali o mostri nascosti nella vegetazione.

Grazie del complimento sulla pelle Shatlin -Posso chiamarti Shatlin, vero?-, me ne prendo la dovuta cura. Per quanto riguarda le freccie, ho deciso di astenermi dal portare con me un arco per forzarmi ad usare tattiche più dirette. Non migliorerò mai le mie arti se non le utilizzo.

Mi giro verso i compagni dietro di me camminando al contrario, e faccio un grosso sorriso al nano e al paladino.

Mi fa piacere sapere che avrò qualcuno accanto, nella mischia. Ah, e so fare anche questo!

Mostro il palmo della mano e da esso partono delle scosse elettriche, accompagnate dal distintivo ronzio.

Il mio obiettivo è quello di unire le due cose. Ho scoperto che secoli fa la cosa era praticata seppur non diffusa e ho deciso di riportare alla luce questo stile.

Link to post
Share on other sites

Eaco Friboldi (Paladino umano)

 Ahh, le care e vecchie abitudini.
Nani che battibeccano con elfi 
sorrido di rimando all'elfo che mostra delle scintille che fa fuoriuscire dal palmo della mano

 

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

E' passata un'altra ora ormai, da che avete svoltato lungo la Pista di Triboar. Come passate una curva, notate due sagome distese sul terreno a poco più di una cinquantina di passi da voi, due cavalli, morti, che bloccano la strada. Vedete chiaramente delle frecce nere spuntare dai loro corpi e, avvicinandovi di qualche passo, notate che si tratta dell'impiumatura, nera come la pece.  I boschi su entrambi i lati del sentiero sono molto vicini alla strada, in questo tratto, con un terrapieno piuttosto ripido ed un denso sottobosco su entrambi i lati della strada.

Link to post
Share on other sites

Geth

Vedendo ciò che si para davanti al carro scendo e imbraccio lo scudo, lasciando la lama ancora nel fodero. mi tengo pronto a lanciare un incantesimo, le parole arcane raggiungono la mia mente, pronta per pronunciarle ma mi trattengo. 

mi concentro sui miei sensi per capire se ci sia qualcuno nascosto in zona.

@master

Spoiler

test di perception +5

 

Link to post
Share on other sites

Eaco Friboldi

Mh? Osservo i cavalli a terra e lancio una veloce occhiata all'intorno. Non vedo nulla
Uo-oh, oh, fermi fermi tiro le redini verso di me così da far fermare il carro vicino ai corpi riversi a terra

Gherman, con minaccia intendi gli assalitori? Chi potrebbe mai assalire due cavalli.. senza sellaggio? E quelle piume nere? Vi fanno tornare in mente qualcosa?

@DM

Spoiler

Le frecce mi ricordano qualcosa?
So di assalitori di cavalli senza sella?

 

Link to post
Share on other sites

Tiabrar Holiadon

Supponendo che i cavalli venissero dalla nostra stessa direzione, guardo i cadaveri per cercare di capire se i loro assalitori hanno scoccato da nord o da sud.

Spoiler

Se serve, investigazione +2

Prendo un sasso da terra e lo lancio nei boschi nella direzione individuata (se non mi è chiaro, lancio a nord), tendendo poi le orecchie per percepire eventuale movimento.

Spoiler

Percezione +3

 

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.