Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ragionando sui Viaggi nelle Terre Selvagge - Parte 2

In questa seconda parte vedremo come aggiungere maggiore complessità ai nostri itinerari.

Read more...

La casa degli orrori

Gareth Ryder-Hanrahan ci presenta una breve idea per una serie di nuovi nemici di Fear Itself legati ad una casa degli orrori fin troppo reale...

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 1

GoblinPunch ci fa intravedere un altro squarcio nel suo mondo peculiare e bizzarro.

Read more...

I vostri Pg giocati prefetiti


SamPey
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

Mi piacerebbe sapere quale è stato il vostro personaggio giocato preferito, quello con cui vi siete divertiti di più e con cui vi sentite più legsti

Magari dite razza classe e un po della sua storia, sono curioso di sapere che tipo di pg giocate😁

Link to comment
Share on other sites


2 hours ago, SamPey said:

Buongiorno a tutti,

Mi piacerebbe sapere quale è stato il vostro personaggio giocato preferito, quello con cui vi siete divertiti di più e con cui vi sentite più legsti

Magari dite razza classe e un po della sua storia, sono curioso di sapere che tipo di pg giocate😁

Troppi.

Ricordo qui solo Steeltoe, il Nano Mago, perché è il personaggio per cui avevo creato l'immagine che ora è il mio avatar. In continua tensione tra la sua avarizia, avaro di oro quanto di conoscenza, e la sua codardia via via trasformata in paranoia man mano che i suoi amici morivano. È difatti l'unico personaggio che è sopravvissuto dall'inizio alla fine di una campagna 3.5 con mortalità elevata(circa 20 morti in circa un anno di gioco) e risorse contatissime. Con il tempo è diventando necessariamente l'unico personaggio che era investito nella trama, continuando a reclutare mercenari per salvare il mondo ma evitando di affezionarvisi umanamente.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Davvero molto indeciso tra il mio elfo gerofante arcano (mago/druido della 3.5) Neutrale Buono, e il mio vampiro ventrue di Mondo di Tenebra (diciamo Legale Malvagio). Poi adesso sto cominciando ad affezionarmi molto al mio attuale pg: aarakocra stregone della tempesta, caotico neutrale.

Bellissimi!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il primo personaggio "serio" che giocai - da cui prendo il nome - fu Viimak, un Goliath giocato in 3.5. Nacque come sciamano dei draghi (mi piaceva il flavour) e con morning star di taglia grande facevo già i buchi dappertutto. Discutemmo col master per cambiare classe (quando fu evidente la scarsa utilità della  classe sciamano dei draghi), e - mantenendo il flavour del pg, lo feci diventare barbaro. Non appena ci furono i requisiti prese CdP Bruto Picchiatore. Concludemmo la campagna a livello 16 che avevo Forza 46 o giù di lì. Ricordo il primo combattimento che feci col bruto picchiatore: in una sessione "filler" (mancavano due giocatori) spiaccicai in un solo turno un capo bandito thrii-kreen, tanto che il master mi droppò una "pantofola anatema degli scarafaggi +5".

  • Like 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Quello che mi è piaciuto di più giocare è sicuramente stato il cavalier Ser Giorgiovanni col suo scudiero Cristino D'Aveno. Idea venuta per caso di un cavaliere che perdeva la memoria ogni 3x2 e proposta come PbF demenziale qui sul forum. Il cavaliere, integerrimo, senza macchia e senza paura, era alla perenne ricerca della sua amata, donzella salvata tempi addietro (con le amnesie, chissà quando) e sempre descritta in maniera diversa, di cui teneva come pegno un paio di mutandoni della nonna.

Devo dire che fare un pbf demenziale mi manca molto.

Ah, giusto, era un guerriero umano, Maestro di battaglia con i talenti combattente in sella e maestro d'armi inastate.

Edited by Daimadoshi85
  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Senza dubbio il paladino Branek. 

Paladino Vengeance nato contadino, il cui villaggio era stato distrutto da una maga che stava vendicando il linciaggio del padre adottivo (mago arrivato da lontano che si era messo a curiosare nella vecchia miniera, provocando fenomeni strani). Sopravvissuto a malapena alla strage, scappa verso la più vicina città viene accolto dalla Chiesa e si unisce all'Ordine Militante. Impara a leggere e scrivere con il Dogma. Viene incaricato di portare una reliquia ad un santuario ad est, in una tumultuosa zona di confine tra due regni in guerra. Con niente più che una mazza, uno scudo di legno e la sua fede inizia il suo cammino. Nel corso delle sue vicissitudini rimane sulle tracce della maga, accetta anche di ucciderla entro un anno dietro ricatto di una strega, e scopre che si tratta un'incantatrice al servizio della Loggia Ermetica del Nord, una delle poche entità autorizzate ad esercitare la magia nel Sacro Impero di Yore. Arriva ad averla a portata di mano, ma esita. Forse è stata una delle ruolate più emozionanti che abbia mai fatto, quel dialogo con il master nei panni della donna. Sui merli di Castel Kruna lui e Gordana Garzic, questo era il nome, parlano e vedono come entrambi siano solo persone spezzate dalla violenza che si sono inferti a vicenda. Branek decide di rinunciare alla sua vendetta, in aperta violazione del patto a cui la strega lo aveva costretto. La perdona, nella grazia dell'Altissimo. Passa il tempo, la storia principale si svolge fino ad un assedio in cui la Loggia supporta i mercenari imperiali a cui si sono uniti i personaggi. In qualità di una delle incantatrici più potenti, Gordana viene scelta per tentare qualcosa di mai provato prima, impiantare un parassita nel cadavere di una viverna recentemente uccisa e controllarlo per controllare la viverna, che altrimenti sarebbe impossibile da rianimare e controllare (ambientazione piuttosto low magic). Prima del rituale hanno un altro dialogo. La battaglia è vinta, ma ad alto prezzo. Un membro del party sopravvive con orribili ferite debilitanti e il gregario di Branek, un giovane cacciatore di mostri di nome Stanicek, invece rimane ucciso, così come il mago della Loggia che avrebbe saputo riportare Gordana "fuori" dalla mente della bestia senza rischi. La donna, incosciente, con ancora in mano la sfera con cui ha assunto il controllo della viverna e al collo l'amuleto con l'Occhio dell'Altissimo donato da Branek come portafortuna, per settimane viene assistita dai maghi. Nel frattempo Branek e il party si dirigono sulle montagne per affrontare la Regina delle Eclissi, la strega di cui sopra, che si scopre avere anche legami con la storia principale. Una lunga ed estenuante avanzata in alta montagna, un'infiltrazione al Sabbath, un combattimento all'ultimo sangue e una difficile vittoria. Al ritorno si scopre che Gordana è viva, ma le sue facoltà intellettive irrimediabilmente danneggiate. Alla fine della storia, Branek se la prenderà in carico, portandola con sé a vivere nelle terre di un ex membro del party asceso alla nobiltà, che lo assume come balivo e tutore della legge nei villaggi che circondano la città di cui è signore. Branek in questa avventura ha perso un occhio difendendo un gruppo di elfi da una folla di fanatici, la sua mano destra è invecchiata precocemente brandendo un'arma di terribile potere, il suo corpo è stato ferito da lance, frecce, lame, fuoco e magia (è arrivato ai tiri salvezza morte 7 volte nel corso della campagna), ma ha trovato la pace. Ha costruito una semplice casa di legno e vive una vita frugale dedicata alla comunità. Si prende cura di Gordana, che molto lentamente forse recupererà il dono della parola. Gli unici combattimenti da allora sono stati durante la Luna Rossa, la notte del Solstizio d'Estate di ogni anno, quando le bestie emergono dalle loro tane assetate di sangue e minacciano i villaggi. Per il resto dopo aver esperito tanta sofferenza e aver toccato con mano l'orrore cosmico che si nasconde nelle pieghe del creato, tutto ciò che desidera è pace e comunione con l'Altissimo. 

Dio, quanto ho amato questo personaggio. Un anno di sessioni, l'unico PG sopravvissuto del party originale, ad esclusione di quello divenuto nobile che si è ritirato dalla vita da avventuriero in virtù della sua nuova posizione. Ho glissato su molte parti della storia principale per soffermarmi sulle parti più rilevanti ai fini del personaggio, ma ci sarebbe molta carne al fuoco. 

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Kothaar ha scritto:

Senza dubbio il paladino Branek. 

Paladino Vengeance nato contadino, il cui villaggio era stato distrutto da una maga che stava vendicando il linciaggio del padre adottivo (mago arrivato da lontano che si era messo a curiosare nella vecchia miniera, provocando fenomeni strani). Sopravvissuto a malapena alla strage, scappa verso la più vicina città viene accolto dalla Chiesa e si unisce all'Ordine Militante. Impara a leggere e scrivere con il Dogma. Viene incaricato di portare una reliquia ad un santuario ad est, in una tumultuosa zona di confine tra due regni in guerra. Con niente più che una mazza, uno scudo di legno e la sua fede inizia il suo cammino. Nel corso delle sue vicissitudini rimane sulle tracce della maga, accetta anche di ucciderla entro un anno dietro ricatto di una strega, e scopre che si tratta un'incantatrice al servizio della Loggia Ermetica del Nord, una delle poche entità autorizzate ad esercitare la magia nel Sacro Impero di Yore. Arriva ad averla a portata di mano, ma esita. Forse è stata una delle ruolate più emozionanti che abbia mai fatto, quel dialogo con il master nei panni della donna. Sui merli di Castel Kruna lui e Gordana Garzic, questo era il nome, parlano e vedono come entrambi siano solo persone spezzate dalla violenza che si sono inferti a vicenda. Branek decide di rinunciare alla sua vendetta, in aperta violazione del patto a cui la strega lo aveva costretto. La perdona, nella grazia dell'Altissimo. Passa il tempo, la storia principale si svolge fino ad un assedio in cui la Loggia supporta i mercenari imperiali a cui si sono uniti i personaggi. In qualità di una delle incantatrici più potenti, Gordana viene scelta per tentare qualcosa di mai provato prima, impiantare un parassita nel cadavere di una viverna recentemente uccisa e controllarlo per controllare la viverna, che altrimenti sarebbe impossibile da rianimare e controllare (ambientazione piuttosto low magic). Prima del rituale hanno un altro dialogo. La battaglia è vinta, ma ad alto prezzo. Un membro del party sopravvive con orribili ferite debilitanti e il gregario di Branek, un giovane cacciatore di mostri di nome Stanicek, invece rimane ucciso, così come il mago della Loggia che avrebbe saputo riportare Gordana "fuori" dalla mente della bestia senza rischi. La donna, incosciente, con ancora in mano la sfera con cui ha assunto il controllo della viverna e al collo l'amuleto con l'Occhio dell'Altissimo donato da Branek come portafortuna, per settimane viene assistita dai maghi. Nel frattempo Branek e il party si dirigono sulle montagne per affrontare la Regina delle Eclissi, la strega di cui sopra, che si scopre avere anche legami con la storia principale. Una lunga ed estenuante avanzata in alta montagna, un'infiltrazione al Sabbath, un combattimento all'ultimo sangue e una difficile vittoria. Al ritorno si scopre che Gordana è viva, ma le sue facoltà intellettive irrimediabilmente danneggiate. Alla fine della storia, Branek se la prenderà in carico, portandola con sé a vivere nelle terre di un ex membro del party asceso alla nobiltà, che lo assume come balivo e tutore della legge nei villaggi che circondano la città di cui è signore. Branek in questa avventura ha perso un occhio difendendo un gruppo di elfi da una folla di fanatici, la sua mano destra è invecchiata precocemente brandendo un'arma di terribile potere, il suo corpo è stato ferito da lance, frecce, lame, fuoco e magia (è arrivato ai tiri salvezza morte 7 volte nel corso della campagna), ma ha trovato la pace. Ha costruito una semplice casa di legno e vive una vita frugale dedicata alla comunità. Si prende cura di Gordana, che molto lentamente forse recupererà il dono della parola. Gli unici combattimenti da allora sono stati durante la Luna Rossa, la notte del Solstizio d'Estate di ogni anno, quando le bestie emergono dalle loro tane assetate di sangue e minacciano i villaggi. Per il resto dopo aver esperito tanta sofferenza e aver toccato con mano l'orrore cosmico che si nasconde nelle pieghe del creato, tutto ciò che desidera è pace e comunione con l'Altissimo. 

Dio, quanto ho amato questo personaggio. Un anno di sessioni, l'unico PG sopravvissuto del party originale, ad esclusione di quello divenuto nobile che si è ritirato dalla vita da avventuriero in virtù della sua nuova posizione. Ho glissato su molte parti della storia principale per soffermarmi sulle parti più rilevanti ai fini del personaggio, ma ci sarebbe molta carne al fuoco. 

 

 

Wow!!

Link to comment
Share on other sites

Samuel Maugham,

Umano, Mask, Ne/Ma.

Gilda: Signore delle Ombre di Telflamm.
Classi: Ladro 14, Rodomonte 3, Guerriero 2

CdP: Maestro delle Ombre di Telflamm 1.

Archetipo acquisito: Viandante delle ombre.

Inviato nella Costa del Drago per cospirare contro il Cormyr ed i Draghi Purpurei, infiltrato nelle Ombre di Westgate di cui divenne leader.

Anni di role Play by Chat in una land che si chiamava Reami Dimenticati.
Ancora ho le sue immagini di scheda e firma per il forum.

Lo amavo.



 

NWN_Rogue_by_wycked.jpg

maumio.jpg

Dimo.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Eddzeno
      Buonasera ragazzi, nella mia compagnia malvagia sta giocando un chierico malvagio lv 7.
      Domini male e morte 
      Vorrebbe intraprendereuna a cdp quale consigli mi potreste dare a riguardo? 
      Talenti già in possesso 
      Incantesimi massimizzati, potenziati, lontani e scacciare extra
       
    • By Aphrodite2430
      Ciao a tutti! Volevo chiedervi qualche consiglio in merito a qualche build per un chierico della guerra, contando che:
      Solo manuale base Point buy a 27 Talenti e multiclasse presenti Lingua mista ma italiano preferito (non ho problemi con l'inglese ma il resto del gruppo non lo mastica, quindi mi trovo più veloce a cercare nei manuali al tavolo) È la prima volta che gioco chierico, attualmente il gruppo è composto da me, un ranger, un druido e un personagio ancora da decidere.
      Con quali stat partireste? Umano variante per il talento? Se si quale?
    • By PaoloDisa
      Buonasera a tutti, sto per iniziare una mini campagna al livello 14. Volevo creare un pg che fosse abbastanza resistente e fungere da grappler. Pensavo o a un battlemaster per manovre interessanti tipo grappling strike (consigli su altre manovre utili?), lo stile di combattimento disarmato e avere accesso a tanti aumenti di caratteristica per avere For 20, tavern brawler e skill expert su atletica. Ragionavo poi sull'aggiungere magari qualche livello da barbaro e fare 11 battlemaster/ 3 barbaro bear totem per l'ira e quindi vantaggio alle prove di atletica; in questo caso manterrei i 3 attacchi del guerriero ma perderei ben due talenti o Asi. Cosa ne pensate? Avete altri suggerimenti di build?
      Ho però 2 limitazioni. Devo per forza essere un nano, e non posso utilizzare il Rune Knight per motivi di ambientazione.
    • By Lyt
      Allora, qualche tempo fa avevo scritto un post chiedendo consigli su come creare un negromante, e gli incantesimi fondamentali per quest'ultimoDa allora è passato più di un mese, e non è successo nulla... la campagna deve ancora partire, dei player devono finire i pg e il master non trova il tempo di scrivere (ho il dubbio che potrebbe essere colpa dell'università🤔😂). A parte questo, non me la sento di fare troppa pressione ai player (perché credo sarebbe compito del master) e al master (anche perché è la sua prima campagna e non voglio metterli fretta), quindi mi limito a una battutina ogni tanto
      Ma in tutto questo io ho cominciato a pensare a come far evolvere il pg con l'aumento dei livelli. NON intendo fare un pg op o simili, vorrei solo qualcosa che funzioni bene, e sto approfittando di questo periodo per definire le mie idee:
      Inizierò al 5 come mago scuola della negromanzia, e arriveremo fino al 20 (Mileston) 
      Le mie stat (ottenute tirando i dadi) sono: 10 12(+2) 15 16(+1) 11 10, faccio un giovane elfo alto, aumentando destrezza e intelligenza 
      Come mago, ottengo 5 aumenti di caratteristica/talenti, a livello: 4°, 8°, 12°, 16° e 19° livello, e non so esattamente cosa farci.
      Al 4 prenderei "teletrasporto fatato", per portare l'intelligenza al 18 e per scappare con l'utilissimo "passo velato". Inoltre il mio pg di lavoro fa lo scriba e il traduttore, e conosce molte lingue, quindi ottenere il linguaggio "silvano" lo considero molto utile Al 8 potrei andare con un buon +2 a intelligenza, e arrivare cosi a 20 Al 12 pensavo a "resiliente" o sennò "incantatore da guerra", per aumentare la costituzione (e per esteso i punti ferita) e per avere vantaggio sui tiri per mantenere concentrazione Al 16 non ho idee... conoscete qualche talento utile? o potrei andare su un +2 su costituzione Al 19 le cose si fanno interessanti, dato che non mi interessa il privilegio del mago al 20, pensavo di prendere un +2 a saggezza, cosi da multiclassare chierico del crepuscolo Quest'ultimo livello in chierico mi porterebbe vari vantaggi, tra cui basilari incantesimi di cura e competenza nelle armature. Con armatura completa + scudo fisico + scudo incantesimo, avrei 25 di CA... certo stando le regole avrei un malus di 3m di movimento perché non ho forza 15 (ed eventualmente un altro malus di 3m se usiamo le regole avanzate per il peso trasportabile). Ma con "passo velato" non dovrei avere troppi problemi da questo punto di vista. Che ne pensate?
      Aggiungo che il nostro party è formato da un guerriero, un ladro e un monaco della Misericordia, più un quinto pg che non conosco. Quindi oltre al monaco non abbiamo un curatore (a meno che il pg misterioso non si riveli un healer, ma conoscendo la giocatrice... ne dubito😅). Io non ho molti problemi, grazie a incantesimi vari e privilegi posso curarmi facilmente... Ma nel caso mi accorga che un healer è necessario, al primo aumento di caratteristica potrei prendere il +2 a saggezza e multiclassare al livello dopo. Anche se cosi facendo ritardo l'arrivo degli incantesimi di livello superiore del mago.
      Avete mai giocato con un monaco della misericordia? Curano abbastanza o sono inadatta a ricoprire il ruolo di healer principale?
      Un altra via molto popolare è multiclassare artefice, ma per quanto io adori la classe, un solo livello da artefice mi sembra un po' uno spreco, senza neanche avere le infusioni
      A livello di background entrambe le classi sarebbero facilmente collegabili, il mio pg da bambino è stato cresciuto in un orfanotrofio gestito da chierici, e ora vive in una nazione fortemente religiosa. Mentre l'artefice è facilmente collegabile perché al mio pg piace scoprire e ricerca la conoscenza (e il salto da mago ad artefice è breve)
      Un altro problema è che non so come dovrei tenere gli oggetti in mano, cioè, come mago mi servono focus arcano e libro, come chierico il simbolo sacro, come artefice gli strumenti da lavoro ed eventualmente uno scudo per fare il tank, quindi? 
      Cioè il simbolo sacro può stare sullo scudo, ma il focus arcano non può essere un arma/scudo, vero? "Incantatore da guerra" fa qualcosa al riguardo? perché ammetto di avere ancora un paio di dubbi per quanto riguarda focus arcano/componenti somatiche e borsa delle componenti
       
      Grazie in anticipo
    • By Azog il Profanatore
      Buona sera a tutti,
      Secondo voi potrebbe essere possibile, e una buona idea, che l'Imp creato attraverso un rituale (nel mio caso Imp) possa tradire il creatore? (warlock o altro...) Magari spiandolo per conto di qualcun altro, o attaccandolo nel sonno...
      Grazie a tutti.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.