Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Arcana of the Ancients - Periodi di uscita e una Anteprima PDF

Arcana of the Ancients, la conversione per la 5e del mondo di Numenera (di cui vi avevamo già parlato qui e qui), sta finalmente per giungere nei negozi. La Monte Cook Games, infatti, ha di recente pubblicato un aggiornamento sulla pagina Kickstarter collegata al progetto, nella quale ha rivelato i periodi di uscita dei vari manuali collegati ad Arcana of the Ancients, anche se al momento si tratta solamente di date indicative:
Arcana of the Ancients, il manuale contenente le regole essenziali per giocare a campagne Science Fantasy nella 5e in pieno stile Numenera, arriverà nel Marzo 2020. Nello stesso periodo uscirà anche una Deluxe Edition dello stesso manuale.
  Jade Colossus Conversion Guide, invece, un supplemento di conversione alle regole della 5e per il manuale di Numenera intitolato Jade Colossus (un supplemento contenente informazioni su alcune delle rovine risalenti ai precedenti 8 mondi esistiti nell'ambientazione di Numenera), arriverà intorno a Giugno 2020.
  Beneath the Monolith, il manuale d'ambientazione che porterà il Nono Mondo (l'ambientazione di Numenera) nella 5e, è previsto per l'Estate 2020.
  Beasts of Flesh & Steel, invece, il manuale dei mostri di Arcana of the Ancients, dovrebbe arrivare nell'Autunno 2020.
  La prima avventura per Arcana of the Ancients, infine, Where the Machines Wait, non ha ancora una data di uscita, ma arriverà dopo la pubblicazione di Beasts of Flesh & Steel. Non sono ancora disponibili informazioni su una traduzione in italiano di questi manuali.
L'Anteprima PDF di Arcana of the Ancients
Considerato che la data di uscita di Arcana of the Ancients si avvicina, la Monte Cook Games ha deciso di far uscire un PDF gratuito contenente alcune delle regole che troveremo all'interno del manuale completo. Potete scaricare l'Anteprima PDF di Arcana of the Ancients su DriveThru RPG al seguente link:
https://www.drivethrurpg.com/product/301274/Arcana-of-the-Ancients-FREE-PREVIEW
Come spiegato nella descrizione del PDF su DriveThru:
Arcana of the Ancients porta nelle vostre campagne fantasy le meraviglie di una tecnologia misteriosa e dei bizzarri elementi del Science Fantasy (il genere che mischia il Fantasy con la Fantascienza, NdTraduttore). Progettato dai maestri del fantasy Monte Cook, Bruce R. Cordell e Sean K. Reynolds, questo manuale straordinariamente illustrato vi fornisce tutto quello di cui avrete bisogno per aggiungere un intero nuovo elemento alle vostre campagne della 5a Edizione.
Arcana of the Ancients include:
Centinaia di crypto (cypher), artefatti e di altri oggetti che incorporano la tecnologia science-fantasy. Più di 50 creature science-fantasy, ognuna delle quali provviste di straordinarie illustrazioni e di completi blocchi di statistiche basati sulle regole della 5e. Pagine piene di consigli per il GM e di linee guida utili per aggiungere concetti science-fantasy ad una campagna già esistente...o per creare dalle fondamenta una campagna science-fantasy del tutto nuova. The Hills of Crooked Sleep (Le Colline del Sonno Corrotto, traduzione non ufficiale), una considerevole avventura che potrete inserire nella vostra campagna fin da ora in modo da introdurre antiche civiltà, bizzarre tecnologie e nuove strane creature. In aggiunta avventure complete addizionali! Una introduzione scritta da Jim Davis e Jonathan Pruitt del sito Web DM.
Link alla pagina Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/montecookgames/arcana-of-the-ancients-a-5e-science-fantasy-source
Link all'Anteprima PDF su DriveThru RPG:  https://www.drivethrurpg.com/product/301274/Arcana-of-the-Ancients-FREE-PREVIEW
Read more...

5 Set Unici di Dadi

Articolo di J.R. Zambrano del 14 Gennaio
Chiunque giochi a D&D ha presente quanto ardua è l'impresa di trovare il set perfetto di dadi per il nostro nuovissimo personaggio, mentre si ignorano la ventina di set di dadi che già si posseggono. Sono belli, sono utili e rendono i nostri cervellini da goblin così felici di collezionarli.
(Nota del traduttore: tutti prezzi riportati non tengono conto del costo aggiuntivo per le spese di spedizione internazionali e le eventuali tasse doganali)
Polyhydra Dice

I dadi in solido ottone di Polyhydra sono così accattivanti e differenti dal solito. I loro colori metallici e il loro design unico li fanno sembrare quasi innaturali e lovecraftiani, rimanendo comunque belli alla vista. Non sono ancora disponibili per l'acquisto, ma Polyhydra ha un progetto su Kickstarter già completamente finanziato. Tenetevi pronti per quando i loro dadi saranno disponibili al pubblico o contribuite al loro kickstarter e assicuratevi un set tutto per voi fin da subito.
Prezzo: $88 (€79 circa) per un set completo di 7 dadi per D&D sul loro Kickstarter
Heartbeat Dice

HeartBeat Dice vi porta al "roll pride", visto che realizza i propri dadi in un arcobaleno di colori che si abbinano ad una grande varietà di differenti bandiere LGBT. La loro gamma di opzioni è decisamente inclusiva e il cuore che rimpiazza il 20 sul sempre importante D20 è davvero un tocco molto carino. In più, una porzione dei loro profitti viene donata a gruppi che aiutano giovani a rischio.
Prezzo: $15,99 (€14 circa) per la maggior parte dei set
The Casting Elf

Questo è uno dei miei creatori di dadi preferiti su Internet. I loro dadi fatti a mano sono sempre unici e stupendi, e non è quindi una sorpresa che la loro azienda si ritrovi spesso col tutto esaurito o già completamente piena di commissioni personalizzate. Per informazioni su quando avranno nuova merce disponibile o su quando potrete ricevere un set di dadi completamente unico creato solo per il vostro personaggio di D&D (o anche solamente per guardare dei dadi stupendi) andate sulla pagina Instagram di Casting Elf. Non ne rimarrete delusi.
Prezzo: $40 - $55 (€36 - €50 circa) per un set standard, $50 - $65+ (€45 - €59+ circa) a seconda della complessità della commissione personalizzata
Dice Envy

Vedo spesso in giro dei dadi in legno per D&D che non sono granchè, ma è l'esatto opposto di tutto ciò che si trova su Dice Envy. Il legno rende la partita in qualche modo più adulta, come il rimpiazzare un tavolo Ikea con un elegante tavolo da gioco, ed è parecchio a tema con molte delle classi e delle razze di D&D. Inoltre la loro varietà di materiali, colori, dimensioni e stili terrà occupato per un bel po' di tempo qualunque fan dello shopping virtuale poliedrico, portandolo ad aggiungere sempre nuovi dadi al suo carrello per ogni personaggio che sta giocando.
Prezzo: $11,95 - $45 (€11 - €40 circa)
Dakota Irish

Come avrete intuito, vado pazzo per i dadi fatti a mano con delle cose dentro. Il set che vedete qui sopra ha delle conchiglie, ma magari il vostro personaggio è più da neve e ghiaccio? Giocate un druido che avrebbe più fortuna tirando dei dadi con dentro germogli di fiori? Magari dei granelli d'oro sono più adatti al vostro personaggio. Questo negozio ha una varietà di set unici e complessi quanto le origini dei vostri personaggi.
Prezzo: $11,62 - $29,07 (€10 - €26 circa)
I dadi sono probabilmente l'accessorio più importante di cui avrete bisogno in ogni partita a D&D, perciò tirate con stile. Scegliete i dadi più interessanti che potete e diventate l'invidia della vostra banda di eroi.
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/01/rpg-accessories-5-unique-dice-sets.html
Read more...

Nuove Sottoclassi e Magia nella Explorer's Guide to Wildemount

Articolo di J.R.Zambrano del 14 Gennaio
Di recente abbiamo avuto il grande annuncio che il prossimo manuale di D&D sarà la Explorer's Guide to Wildemount, basata sulla serie Critical Role e che porterà i giocatori nel continente di Wildemount, che la gente riconoscerà come il focus centrale della seconda campagna del famoso show in diretta streaming. L'autore e DM della serie, Matt Mercer, ha rivelato di aver lavorato duramente a questo manuale nell'ultimo anno e mezzo e di essere contento di condividere il suo mondo e il lavoro di molti artisti della community con i fan di D&D e Critical Role. E se anche ci fosse mai stato qualche dubbio sull'interesse che avrebbe attirato questo libro, al momento è al primo posto tra le vendite di Amazon.

E' un risultato notevole per qualunque manuale di D&D, soprattutto per uno d'ambientazione, ma questo è il mondo in cui viviamo. Cosa lo rende tanto popolare? Tralasciando le schiere di fan di Critical Role, questo nuovo manuale presenta un nuovo tipo di magia e tre nuove sottoclassi basate proprio su di essa. E' una particolarità del mondo di Mercer, un'antica disciplina sviluppata dai drow di quell'ambientazione e scoperta da delle divinità primigenie note come i Luxon. Ci sarebbe molto di cui discutere, ma la parte fondamentale è che la Dunamanzia (Dunamancy, NdT) è basata sulla manipolazione dello spazio, del tempo e della probabilità.
Se vi sembrano delle insensatezze magiche alla Final Fantasy, siete nel giusto. Ricordano molto incantesimi come "Demi" o "Gravitas", ma sono anche un elemento tematico dell'ambientazione di Critical Role, Exandria. La Dunamanzia è la manipolazione della probabilità. Come spiegato da Mercer, è basata sulle differenti vie che possono essere prese dopo una decisione. E la manipolazione dello spazio-tempo e della gravità permette di creare incantesimi particolarmente creativi, come Fenditura Gravitazionale (Gravity Fissure, NdT), una linea che trascina tutte le creature a 3m dalla sua area verso il centro prima di infliggere dei danni (in maniera simile e, allo stesso tempo, diversa da Fulmine). Oppure Frattura della Realtà (Reality Break, NdT), che vi permette di imporre delle alterazioni dimensionali su una creatura mentre fate collassare la realtà attorno ad essa, in maniera non troppo dissimile da un incantesimo di confusione ma più... basata su dei giochetti temporali.
La Dunamanzia è al centro delle tre sottoclassi introdotte nel manuale: il Cavaliere dell'Eco (Echo Knight), il Cronomante (Chronurgist) e il Graviturgo (Graviturgist). Diamo un'occhiata a queste sottoclassi!
Il Cavaliere dell'Eco è una sottoclasse per Guerrieri basata sul richiamare versioni alternative di sé stessi, degli "echi" di altre realtà. Ogni volta che il momento di prendere una decisione si avvicina, i Cavalieri dell'Eco possono attingere da queste differenti possibilità e scegliere una versione alternativa di sé stessi da una linea temporale che avrebbe potuto realizzarsi, così da avere un alleato sul campo di battaglia in grado di proteggere gli alleati, esplorare il territorio, combattere al loro fianco o teletrasportare persone od oggetti. Questa sottoclasse offre al guerriero delle possibilità uniche in termini di mobilità e supporto al gruppo e, sebbene originariamente fossero i guerrieri d'elite della Dinastia Kryn, presto arriveranno in ogni vostra campagna.
I Cronomanti, d'altro canto, sono dei Maghi che manipolano il tempo. Si tratta, infatti, di una nuova sottoclasse per Maghi che si concentra sul manipolare il tempo tramite gli incantesimi (anche alcuni già esistenti, come Velocità/Lentezza o Fermare il Tempo) o i nuovi poteri temporali ottenuti dal personaggio. Ad esempio una capacità che permette di mettere i nemici in stasi, o di ottenere un bonus alla propria iniziativa oppure di bloccare un incantesimo in un preciso momento così da poterlo passare agli altri giocatori. Sembra un'opzione interessante per un mago da supporto e la magia temporale è un ambito che potrebbe sicuramente usare dei nuovi incantesimi.
I Graviturghi, infine, si focalizzano sulla gravità, la terza parte della Dunamanzia. Questi maghi sono un sogno fatto realtà per chiunque voglia giocare un mago basato sul controllo del campo di battaglia. Possono manipolare la densità delle altre creature, aumentando la loro velocità o permettendogli di saltare più in alto. Oppure possono accelerare l'attacco di un alleato con un improvviso aumento dell'attrazione gravitazionale. A livello di incantesimi, hanno molte opzioni per spingere o tirare i bersagli nel campo di battaglia, come quello nominato sopra.
Delle tre, questa è quella per cui provo un maggior interesse. Solo sentendone parlare mi sono tornate in mente le spettacolari imprese dei Jedi dalla saga di Star Wars o le abilità biotiche di Mass Effect, basate sul lanciare nemici attraverso il campo di battaglia o sul creare singolarità per fare mettere in campo qualunque genere di stranezze. Manipolare il campo di battaglia in maniera tanto diretta è esattamente ciò che rende questo Mago unico ai miei occhi.
Queste tre sottoclassi faranno la loro comparsa nella Explorer's Guide to Wildemount e daremo un occhio di riguardo alle notizie in merito, per fornirvi ogni dettaglio man mano che ne verremo a conoscenza.
Quale sottoclasse vorreste provare? Fatecelo sapere nei commenti e, come sempre, Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/01/dd-new-magic-and-new-subclasses-unveiled-in-explorers-guide-to-wildemount.html  
Read more...

Combatti il Fuoco...col Gioco

Per aiutare l'Australia, piagata da una serie di incendi spaventosi sin dal Luglio 2019, la Dungeon Masters Guild e DriveThruRPG hanno creato dei bundle di materiale in PDF, con degli sconti molto importanti, intitolati Fight Fire with Games e il cui ricavato andrà in beneficenza alle associazioni Disaster Relief and Recovery, Red Cross of Australia Bushfire Emergency e World Wildlife Fund Australia. Si tratta di 8 bundle di materiale in inglese, 3 basati su D&D 5E e 5 su giochi di ruolo vari, acquistabili su entrambi i siti.

BUNDLE DI DUNGEONS & DRAGONS:
Fight Fire with Games - Wizards of the Coast [BUNDLE]
Contiene 5 avventure ufficiali Wizards of the Coast, tra cui una con protagonisti i Locathah ed una con i Maghi Rossi di Thay.
Fight Fire with Games - Adventurers League [BUNDLE]
Questo bundle contiene ben 29 avventure valide per la Adventure League, da giocare all'interno del circuito o con i propri amici.
Fight Fire with Games - Community Creators [BUNDLE]
Il bundle è formato da materiale creato dalla comunità di DMGuild, si tratta di 25 supplementi che spaziano da avventure ad opzioni per i personaggi, incantesimi e incontri causali.

BUNDLE DI GIOCHI DI RUOLO VARI:
AU Charity - Fantasy Core & Settings [BUNDLE]
Bundle contenente 21 manuali base di giochi di ruolo a tema fantasy per cominciare a giocare con essi fin da subito.
AU Charity - Fantasy Supplements [BUNDLE]
Come si può dedurre dal nome, questo bundle contiene addirittura 56 supplementi per vari sistemi di gioco a tema fantasy, tra i quali OSR, Pathfinder e D&D 5e.
AU Charity - Capes, Grit, and Gunsmoke [BUNDLE]
Questo bundle contiene i regolamenti per 25 gdr a tema storico o supereroistico.
AU Charity - Starships & Posthumanity [BUNDLE]
34 manuali per gdr a tema fantascientifico pronti per le vostre partite spaziali e cyberpunk.
AU Charity - Modern & Urban Horror [BUNDLE]
L'ultimo bundle contiene 35 tra gdr e fumetti ambientati nel mondo moderno.
 
Date pure un'occhiata ai link per vedere nel dettaglio i contenuti presenti in questi bundle: sono sia un grande affare, che un aiuto importante per un paese in difficoltà e per la sua natura.
Buone Avventure!
Read more...

Cinque tra i Mostri più Strani della 3E

Articolo di J.R. Zambrano del 16 Gennaio
D&D 3E è stata molte cose per molte persone. Per molti è un sistema perfetto che si cercherà per sempre di emulare. Per altri è stato un aggiornamento voluto da tempo di AD&D e che ha rinvigorito un gioco che stava diventando un assortimento caotico di supplementi e manuali. In ogni caso ha sicuramente dato nuova vita a D&D e ha portato molta creatività. E strani mostri. Se pensavate che il Killmoulis fosse qualcosa di strano, date un'occhiata a questi cinque strani mostri di D&D 3E.
Mascella Ferrea

E se prendessimo un treant e lo rendessimo malvagio? E se sembrasse che sta complottando contro di voi?
Una Mascella Ferrea è una gigantesca pianta extraplanare che si sceglie un territorio di caccia e si finge un normale albero comune, forse un po' minaccioso, per poi risvegliarsi ed attaccare. E finché non apre gli occhi non potete sapere che è un albero malvagio che sta sicuramente complottando per rovesciare il regno. Ma quando si risveglia fate attenzione. Non solo attacca con violenza, ma infligge danni alla Costituzione e prende in lotta con somma cattiveria.
Custode

I Custodi sono strane creature aliene che possono piegare le loro giunture in tutte le direzioni, paiono avere una sorta di limitata mente alveare con i propri simili e indossano tutti "giacche di pelle nera e occhiali scuri per nascondere il fatto che queste creature non hanno occhi".
Per una qualche ragione queste creature viaggiano tra i piani per scoprire dei segreti. Ma una volta che hanno scoperto ciò che li interessa fanno in modo di assicurarsi che nessuno possa imparare le stesse cose. Cosa ancora più strana, è presente un'opzione per giocarli come PG (con un MdL di +3). Non hanno degli occhi ma la cosa non li ferma certo. Possono usare Vista Cieca per sopperire alla mancanza di occhi, possono scambiare corpo con ogni altro Custode vivente entro 150 metri e sono immuni a pressoché di tutto, per via della loro natura in parte da esterno in parte da costrutto. E contro ciò a cui non sono immuni hanno probabilmente delle resistenze.
Albero Piovra

Non so quale sia il rapporto tra D&D e gli alberi malvagi, ma sicuramente ne troviamo molti esempi. Gli Alberi Piovra sono chiamati così perché mettono radici vicino alle coste OPPURE NO e galleggiano come enormi banche di alghe sulla superficie dell'oceano, cosa che ovviamente consente loro di muoversi con le correnti. Sempre ovviamente questi vegetali hanno dei lunghi tentacoli e delle gigantesche fauci nascoste piene di denti con cui divorare le persone.
Ma sono anche incantatori incredibilmente potenti, che possono modellare il legno delle navi, invocare il fulmine, scacciare il legno (sentite, tutta la 3E era strana, è questo il segreto) e fare molte altre cose per poter affondare delle navi e divorare i marinai. E se state pensando che un Albero Piovra sia semplicemente una creatura che si finge un albero vi state sbagliando: sono decisamente vegetali, con tutti i benefici e i tratti conseguenti.
Nerra

I Nerra sembrano degli interessanti uomini specchio, ma quando leggete le storie su di loro sono essenzialmente: "Quando guardate in uno specchio in realtà non state vedendo della luce riflessa, ma in realtà tutti gli specchi sono dei portali che vi permettono di vedere nel Piano degli Specchi, che è una realtà parallela che esiste oltre alla nostra. E si chiama Piano degli Specchi perché tutto ha una superficie liscia e riflettente".
Inoltre quando parlano sembrano delle rocce che graffiano sul vetro. Hanno un gran numero di capacità speciali legate agli specchi e faranno in modo che il bardo che ha insistito per prendere frantumare si senta davvero felice, visto che sono vulnerabili ai danni sonori.
Predatore d'Acciaio

Non so se sia una genialata o una presa in giro, ma essenzialmente hanno preso un Alien e l'hanno chiamato Predator(e).
 
Ad ogni modo quello della 3E era un periodo davvero caotico.
Buone Avventure
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/01/dd-five-of-the-weirdest-monsters-from-3rd-edition.html
Read more...
Ian Morgenvelt

<post>Hu|Man <r/e/>volution [Topic di Servizio]

Recommended Posts

che è proprio quello che pensavo, ma artigianato è un'abilità sola, si può dividere in due rami diversi?

Ho evitato appunto furtività, discrezione, empatia e simili proprio perchè non hanno niente a che fare con una macchina deambulante 😉

Edited by Skull Leader

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, allora sì. Magari, se la tecnologia cyborg la sa "solo" riparare, allora potresti prenderla a competenza non tanto alta (+1 o +2).

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, Skull Leader ha scritto:

Mi ritrovo ad avere due abilità +1 libere; all'inizio pensavo a mettere informatica, ma dato che ho l'IA integrata dovrebbe essere lei a fare le prove di informatica per me.

Stavo quindi valutando Artigianato, magari dividendolo in due: meccanica, perchè il mio PG sa come riparare un'auto e roba così, e Cybernetica, perchè sa riparasi e quindi sa anche un po' dove mettere le mani su altri Cyborg. È una cosa sensata, o avete alternative da proporre?

Artigianato comprende tutte le abilità manuali che permettano di costruire o riparare oggetti, non va diviso tra le varie specializzazioni.

Mi pare perfettamente sensato, comunque. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho fatto così:

Conoscenze 

Percezione Empatia 

Volontà Artigianato Influenzare

Combattere Discrezione Furtività Informatica

 

(pensando a quello che avevo presentato per il mio pg mi sembrava ideale, però magari se qualcuno ha un consiglio migliore che inquadra Elisabeth ed una abilità che le potrebbe essere affine sono aperto a consigli =3) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Organo84 ha scritto:

Io ho fatto così:

Conoscenze 

Percezione Empatia 

Volontà Artigianato Influenzare

Combattere Discrezione Furtività Informatica

 

(pensando a quello che avevo presentato per il mio pg mi sembrava ideale, però magari se qualcuno ha un consiglio migliore che inquadra Elisabeth ed una abilità che le potrebbe essere affine sono aperto a consigli =3) 

A me sembrerebbe ottima. È anche sensato non abbia punti a Fisico, non essendo un Androide da combattimento (quindi un modello abbastanza fragile).

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

A me sembrerebbe ottima. È anche sensato non abbia punti a Fisico, non essendo un Androide da combattimento (quindi un modello abbastanza fragile).

Il suo +1 in combattere inoltre è caratterizzato dal fatto che sa spingere gli altri molto bene u.u''

Edited by Organo84
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

non va diviso tra le varie specializzazioni

Però cibernetica dovrebbe (o potrebbe?) essere intesa come una cosa a metà tra meccanica e informatica. Secondo me potrebbe essere utile inserirla come abilità a sé stante, che ne dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Skull Leader ha scritto:

Però cibernetica dovrebbe (o potrebbe?) essere intesa come una cosa a metà tra meccanica e informatica. Secondo me potrebbe essere utile inserirla come abilità a sé stante, che ne dite?

Considerando che informatica già è aggiuntiva, non saprei se introdurre anche un cibernetica...uhm. 

Magari metterne una sola, ma chiamarla Tecnologia?

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, Zellos ha scritto:

Considerando che informatica già è aggiuntiva, non saprei se introdurre anche un cibernetica...uhm. 

Magari metterne una sola, ma chiamarla Tecnologia?

Non mi convince: un hacker non è necessariamente capace di sistemare il motore di una macchina, cosa che potrebbe fare con Tecnologia. Io terrei Artigianato come abilità generica e Informatica come abilità specifica per interagire con la tecnologia e il mondo virtuale, ma attendo i pareri di tutti.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

Non mi convince: un hacker non è necessariamente capace di sistemare il motore di una macchina, cosa che potrebbe fare con Tecnologia. Io terrei Artigianato come abilità generica e Informatica come abilità specifica per interagire con la tecnologia e il mondo virtuale, ma attendo i pareri di tutti.

Ok 👌🏻 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, ho pensato ad un pg (in realtà a due diverse, ma dopo una lunga selezione sono riuscito a scegliere tra i due)


Aratare (spettro in rumeno)

Aspetto principale: Il Fantasma dell'Opera
Problema: Una mente geniale ma tormentata (oppure Dottor jekyll e mister hyde?)
Aspetto del passato: Shell di classe Dansleif

Fantasma dell'Opera: la fetida città è il suo teatro, lui il deviato direttore. Aratare è un giustiziere, ma non uno di quei pusillanimi insulsi ed ipocriti; non uno di quelli che inseguono la loro stupida giustizia. Il suo volto è stato ricostruito eppure lui continua a portare una maschera. Agli occhi degli estranei il suo potrà sembrare un volto normale -chiaramente cibernetico, ma comunque normale- ma ogni volta che si guarda allo specchio continua a vedere il suo stesso volto devastato dal fuoco. Gli occhi vitrei di sua madre mentre veniva violentata ed uccisa. La sua è una solitaria guerra alle mafie che governano la città, che osano dettare legge sul Suo territorio. Prima tra tutti la Tryakuza.

Una mente geniale ma tormentata: L'incidente che gli ha segnato la vita ha anche danneggiato irreparabilmente la sua psiche. Ogni notte si risveglia sudato; tormentato da quel maledetto incubo, tormentato dai suoi stessi ricordi. Aratare è intelligente e pacato in situazioni con un basso livello di stress ma basta una piccola crepa nello specchio per far uscire fuori il suo lato peggiore. Un animo ricolmo solamente di odio, rabbia e voglia di vendetta.

Shell di Classe Dansleif: la Tryakuza stava per mettere in atto un grosso colpo contro le Industrie Pesanti Harimadara, rubare una partita di Shell di Classe Dansleif. Full body cibernetici ad alto potenziale. Il Fantasma dell'Opera non tentò neanche di impedire il furto, lasciò che se ne tornassero bellamente al loro rifugio temporaneo, dove avrebbero atteso di far calmare le acque. Nel frattempo aveva fatto in modo che alla Tryakuza arrivassero false informazioni su suoi presunti attacchi per la città, in modo che il covo temporaneo si svuotasse di gran parte dei suoi uomini.
Tutto secondo il copione, almeno fin quando non diede inizio alle danze. Quando vide che la Tryakuza aveva preso in ostaggio uno dei ricercatori, che avevano lavorato ai Dansleif, perse la testa. Era una donna; in lei rivide la faccia di sua madre. Nella realtà neanche le assomigliava. 
Si trasformò in una bestia, massacrò tutti gli uomini della Tryakuza sopprimendo il senso di autoconservazione come solo una bestia potrebbe fare. Quando finirono gli avversari finì anche il suo tempo; con una mezza dozzina di buchi di proiettile in corpo non gli era rimasto molto sangue. Settimane dopo quando riaprì gli occhi -sorpreso per il fatto di non essere spirato- si trovò all'interno di uno di quegli shell. La ricercatrice che aveva salvato, seppur terrorizzata, aveva ripagato il suo debito.

O qualcosa del genere, come storia del passato. @Ian Morgenvelt a patto che vada bene.

 

A proposito gente, non è che potete citarmi le vostre?

Edited by Latarius
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, Latarius ha scritto:

Allora, ho pensato ad un pg (in realtà a due diverse, ma dopo una lunga selezione sono riuscito a scegliere tra i due)


Aratare (spettro in rumeno)

Aspetto principale: Il Fantasma dell'Opera
Problema: Una mente geniale ma tormentata (oppure Dottor jekyll e mister hyde?)
Aspetto del passato: Shell di classe Dansleif

Fantasma dell'Opera: la fetida città è il suo teatro, lui il deviato direttore. Aratare è un giustiziere, ma non uno di quei pusillanimi insulsi ed ipocriti; non uno di quelli che inseguono la loro stupida giustizia. Il suo volto è stato ricostruito eppure lui continua a portare una maschera. Agli occhi degli estranei il suo potrà sembrare un volto normale -chiaramente cibernetico, ma comunque normale- ma ogni volta che lui si guarda allo specchio continua a vedere il suo volto devastato dal fuoco. Gli occhi vitrei di sua madre mentre veniva violentata ed uccisa. La sua è una solitaria guerra alle mafie che governano sullo Sprawl, che osano dettare legge sul Suo territorio. Prima tra tutti la Tryakuza.

Una mente geniale ma tormentata: L'incidente che gli ha segnato la vita ha anche danneggiato irreparabilmente la sua psiche. Ogni notte si risveglia sudato tormentato da quel maledetto incubo, tormentato dai suoi stessi ricordi. Aratare è intelligente e pacato in situazioni con un basso livello di stress ma basta una piccola crepa nello specchio per far uscire fuori il suo lato peggiore. Un animo ricolmo solamente di odio, rabbia e voglia di vendetta.

Shell di Classe Dansleif: la Tryakuza stava per mettere in atto un grosso colpo contro le Industrie Pesanti Harimadara, rubare una partita di Shell di Classe Dansleif. Full body cibernetici ad alto potenziale. Il Fantasma dell'Opera non tentò neanche di impedire il furto, lasciò che se ne tornassero bellamente al loro rifugio temporaneo, dove avrebbero atteso di far calmare le acque. Nel frattempo aveva fatto in modo che alla Tryakuza arrivassero false informazioni su suoi presunti attacchi per la città, in modo che il covo temporaneo si svuotasse di gran parte dei suoi uomini.
Tutto secondo il copione, almeno fin quando non diede inizio alle danze. Quando vide che la Tryakuza aveva preso in ostaggio uno dei ricercatori, che avevano lavorato ai Dansleif, perse la testa. Era una donna; in lei rivide la faccia di sua madre. Nella realtà neanche le assomigliava. 
Si trasformò in una bestia, massacrò tutti gli uomini della Tryakuza sopprimendo il senso di autoconservazione come solo una bestia potrebbe fare. Quando finirono gli avversari finì anche il suo tempo; con una mezza dozzina di buchi di proiettile in corpo non gli era rimasto molto sangue. Settimane dopo quando riaprì gli occhi -sorpreso per il fatto di non essere spirato- si trovò all'interno di uno di quegli shell. La ricercatrice che aveva salvato, seppur terrorizzata, aveva ripagato il suo debito.

O qualcosa del genere, come storia del passato. @Ian Morgenvelt a patto che vada bene.

 

A proposito gente, non è che potete citarmi le vostre?

Tutto perfetto. Ho solo un dubbio: il secondo aspetto indica che possiede la tuta da combattimento, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

Tutto perfetto. Ho solo un dubbio: il secondo aspetto indica che possiede la tuta da combattimento, giusto?

Lo Shell sarebbe il corpo cibernetico.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ed il povero Mathias neanche un'interfaccia o un misero plug. Nemmeno un elettrotatuaggio subcutaneo a corrente alternata. 

  • Like 1
  • Haha 1
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Spoiler

BG:

Ormai è risaputo che il "chip della vita" viene inserito al momento della costruzione dalla Robinson Associate su in ogni Androide, perfino il più comune... Perfino nei modelli domestici i quali vengono, al momento della vendita, consegnati con questa funzione disattivata... 

La storia di Elisabeth comincia appunto da questo stato dormiente... Venne acquistata da un uomo divorziato e con una figlia. Kith è un'uomo sulla quarantina d'anni, attualmente disoccupato dopo essere stato licenziato dalla fabbrica per cui lavorava ed essere stato rinpiazzato con uno di questi Androidi, i quali non si stancano e non si lamentano ed, inoltre, succube degli effetti stupefacenti, motivo principale per il quale la moglie è scappata dal marito non curandosi della figlia... Kith è un uomo incapace di provvedere a se stesso ed alla figlia: Violette. È, inoltre, un individuo aggressivo, carico d'odio ed insoddisfazione personale. Decide di acquistare un modello casalingo perché effettui tutte le mansioni di casa che lui non è in grado e non ha voglia di fare.

 

La bambina si affeziona al modello casalingo, programmato per essere una personalità amichevole, servile e soprattutto adatto a gestire i bambini. Violette si affeziona al punto da darle, addirittura, il nome della madre che è fuggita. È una ragazza di 12 anni dal carattere timido, schivo a causa della convivenza col padre. Dal licenziamento del padre la bambina non è più potuta andare a scuola per mancanza di denaro lasciando il compito ad Elisabeth di istruirla e formarla. La bambina non ha molti legami col mondo virtuale se non qualche esperienza a casa dei suoi amici e questo è dovuto alla precaria situazione economica della famiglia... 

 

L'uomo però, continuava ad indebitarsi a causa principalmente delle sostanze stupefacenti ricadendo più volte in atti violenza dovuti all'odio della sua stessa inettitudine. Si ritrova così a distruggere l'androide in preda alle allucinazioni davanti agli occhi della figlia piccola. Il motivo era che l'androide era stata chiamata col nome della madre davanti al padre... 

 

Kith porta Elisabeth a far ripare da un amico potendo contare su di uno sconto, quasi un servizio regalato, poiché una volta ripreso non è comunque in grado di provvedere a quella latrina di casa sua. Fu allora che il "chip della vita", per un motivo o per un altro si attivò. 

 

Ad Elisabeth venne resetta la memoria e cominciò una seconda "partita" come domestica a casa dell'uomo... Svolse le sue mansioni regolarmente, inconsapevole del cambiamento nel suo software. Eppure durante quel giorno comincia a porsi delle domande sul quella delicata situazione. A distanza di praticamente un giorno Kith ricade nei vizi della droga... Durante la cena l'uomo comincia ad urlare contro la bambina per essersi lamentata dei problemi del padre. Kith nella rabbia più totale ribalta il tavolo e colpisce al volto Violette facendola scappare in camera sua... Kith, adirato, ordina all'androide di rimanere immobile, per poi sniffare altre sostanze e salire al piano di sopra della casa, con la cinghia dei pantaloni tra le mani in direzione della figlia. Elisabeth rimane immobile eseguendo gli ordini, almeno finché non sentì il primo grido di dolore. Qualcosa scattò in lei. Corse in camera della bambina...

 

Basta! Questo è abbastanza... 

Cosa? Cosa stai facendo? Torna di sotto... QUESTO È UN ORDINE! 

Non ti permetterò di farle dell'altro male... 

Tu... Tu sembri avere un problema... Ma... Lo aggiusterò io...

Elisabeth affronta Kith nella stanza della bambina... Essendo un modello domestico non è dotato di forza o capacità di calcolo elevate da permetterle di sovrastare l'uomo... Kith arriva a strangolarla, o meglio ad avere l'intenzione di spezzare il collo di lei, ma venne distratto dalla bambina che lo colpì al fianco... Elisabeth a quel punto riesce a spingere l'uomo lontano da se il quale, accidentalmente, colpì con la fronte una scaffalatura trovandosi costretto a chinarsi dal dolore. Fu allora che le due approfittarono della situazione...

Dove andate?!? Tornate qui... TORNATE QUI P*TT*N*!! 

Elisabeth e Violette fuggirono dalla casa dell'uomo, sfruttamendo il suo stordimento a causa dell'urto...

Dentro ad Elisabeth nacque un istinto materno... Un sentimento di protezione ed affetto nei confronti della bambina... Qualcosa che la rendeva più che una semplice macchina. 

Attualmente Elisabeth è ricercata dalla polizia... Ma al momento risulta dispersa... Elisabeth ha badato bene a farsi rimuovere il chip di localizzazione prima di essere considerata una criminale, per non essere trovata. Adesso lei e Violette potranno cominciare una nuova vita... 

Aspetto Principale: "Sono più di una macchina... Sono viva" 

Elisabeth ha la consapevolezza di aver vissuto come una macchina e di essersi di colpo svegliata. Da quando ha incontrato Violette lei ha cominciato ha provare qualcosa... Elisabeth tiene a lei, ha paura per lei, non può sentirsi felice se non lo è lei... Lei sa che in qualche modo e maniera, questa sua evoluzione è dovuta a causa di Violette. E sa che questo non la rende una macchina che esegue gli ordini, ma una testa pensante... Con sentimenti "veri".

 

Difetto: "Unico Scopo"

Al momento per Elisabeth non esiste altra ragione di vita se non Violette. Qual'ora dovessero separarla da lei andrebbe in escandescenza, diventerebbe qualcuno che non è pur di riaverla tra le braccia... Qual'ora la loro separazione dovesse essere definitiva... Elisabeth, molto probabilmente, si spegnerebbe...

 

Aspetto Passato: "Programma Zero Go Alpha Domestica" 

Ormai erano passata solo una settimana da quella fuga dalla casa di Kith... Elisabeth e Violette furono costrette a scontrarsi contro una Berlino vasta e per nulla d'aiuto. Le zone più miserabili della città richiedevano la massima attenzione della domestica nel tenere al sicuro la piccola. 

Quando non sono dedite a scappare, Elisabeth cerca di accudire e proteggere Violette con lo stesso ardore con cui lo farebbe una madre affettuosa. Non potendo contare su risorse economiche Elisabeth, prima di servirlo alla bambina, disinfetta ogni alimento trovato nella pattumiera. Provvede a ricucire gli indumenti indumenti, a tagliarle i capelli, pulirla in caso di necessità. Aumenta la temperatura della propria componente plastica per scaldarla nella fredda notte. Una volta era dedita all'istruzione della bambina, ora quando non sono inseguite, cerca di insegnarle solo alcuni principi di sopravvivenza e autosufficienza, anche se... Non è questo ciò che vuole per lei... Parallelamente al suo risveglio Elisabeth è stata in grado di acquisire informazioni e registrarla permanentemente, apprenderle ed imparare da esse e provare uno stato d'animo in base ad esse. Un processo software chiaramente derivate dal "Chip della vita", ciononostante, essendo stata progettata per essere un androide senza volontà, è comunque un risultato affascinante. 

E se in quei primi sei giorni le due sembrarono sopravvivere, con però la consapevolezza di essere l'una accanto all'altra, bhe... La situazione precipitò quando il settimo giorno alcune pattuglie della polizia cominciarono a perlustrare lo stesso quartiere dove le due erano nascoste. Elisabeth conobbe per la prima volta la sensazione di panico non sapendo neanche se erano loro le persone che gli sbirri stessero cercando. Le due allora avevano alloggiato dentro ad un rottame di automobile, in un vicoletto... Elisabeth prese Violette cercando di allontanatasi dal quartiere senza essere viste e la cosa sembrò riuscirle... Fin quando non incapparono in un androide della polizia... Le due corsero per le strade inseguite da questa figura... Per sfuggire all'androide furono costrette ad attraversare l'autostrada evitando le macchine che viaggiano a piena velocità... Per pure miracolo o per sfortuna sfacciata le due ne uscirono incolumi mentre l'androide della polizia venne investito poco prima che potesse agguantarle. I poliziotti erano accorsi, ma non erano riusciti a vedere la scena... A parte i resti del loro androide che venivano continuamente investiti... Almeno finché il traffico non ebbe la decenza di interrompersi... 

Seppur uscite illese le due erano ancora in fuga... Avevano bisogno di qualcuno di cui fidarsi... Che le accogliesse e proteggesse... Che le donasse una vita tranquilla... Qualcuno che le facesse sparire...

 

Amicizia nella discarica (Grendel) 

Ben presto le due furono costrette a trovarsi a dover cercare di che sopravvivere nelle discariche. E se da un lato poteva essere considerato disgustoso dall'altro si rivelò una salvezza inaudita. Fu proprio durante una visita ad una discarica di rottami per Androidi, poiché Elisabeth necessitava un cambio di fluido, che incontrarono Grendel. Fu così che si fece un grande. Non solo le due si fecero guidare in quelle sottometropoli di rottami, ma ebbero modo di ricevere insegnamenti su come sopravvivere e difendersi. Non solo... Per la prima volta durante la loro fuga, le due guadagnarono un amico... 

 

In difesa degli indifesi(Mathias)

Fuggire dalla legge era diventato sempre più difficile. Non solo perché era una lotta estenuante contro le forze di polizia che ormai avevano iniziato a perlustrare le zone più inospitali della città, ma anche perché aveva costretto Elisabeth e Violette a recarsi nelle zone più miserabili e malfamate di Berlino... Una notte udirono rumori spari, sferragliamenti e grida preoccupanti... Le due si nascosero, ma nel punto sbagliato... Un uomo le trovò ed armato si fece avanti a loro puntandole addosso l'arma da fuoco... Violette era nascosta dietro Elisabeth... Quando l'uomo si avvicinò troppo alle due, l'androide ebbe uno scatto di coraggio, misto a protezione materna e molta paura, ingaggiando l'uomo cercando di disarmarlo... Ma non era un androide progettato per combattere... Un colpo partì passando da parte a parte la domestica, la quale non ne subì conseguenze poiché il proiettile non colpì fortunatamente meccanismi vitali per lei... Però ferì alla gamba la piccola Violette... Fu allora che un secondo uomo sparò alle spalle del primo uccidendolo... Attonite da tale scena le due si abbracciarono... Ti prego... Non farci del male... Ti scongiuro... L' uomo sorrise per poi prendere per i piedi il cadavere del mafioso e, senza dire alcunché, andarsene... Le due ricorderanno l'uomo come un salvatore... Ma anche come qualcuno di estremamente pericoloso... Elisabeth, nel suo programma da domestica aveva in memoria procedure di medicina di base ed avanzate che furono essenziali per rimuovere il proiettile e rimettere in piedi Violette... Allo stesso modo sapeva come armeggiare in materia di meccanica per riparare se stessa ed evitare bruschi cali di fluidi che l'avrebbero potuta danneggiare. 

@Latarius

Elisabeth e Violette 

=3

@Ian Morgenvelt

Abbiamo un terzo aspetto di collegamento? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Organo84 ha scritto:
  Rivela contenuti nascosti

BG:

Ormai è risaputo che il "chip della vita" viene inserito al momento della costruzione dalla Robinson Associate su in ogni Androide, perfino il più comune... Perfino nei modelli domestici i quali vengono, al momento della vendita, consegnati con questa funzione disattivata... 

La storia di Elisabeth comincia appunto da questo stato dormiente... Venne acquistata da un uomo divorziato e con una figlia. Kith è un'uomo sulla quarantina d'anni, attualmente disoccupato dopo essere stato licenziato dalla fabbrica per cui lavorava ed essere stato rinpiazzato con uno di questi Androidi, i quali non si stancano e non si lamentano ed, inoltre, succube degli effetti stupefacenti, motivo principale per il quale la moglie è scappata dal marito non curandosi della figlia... Kith è un uomo incapace di provvedere a se stesso ed alla figlia: Violette. È, inoltre, un individuo aggressivo, carico d'odio ed insoddisfazione personale. Decide di acquistare un modello casalingo perché effettui tutte le mansioni di casa che lui non è in grado e non ha voglia di fare.

 

La bambina si affeziona al modello casalingo, programmato per essere una personalità amichevole, servile e soprattutto adatto a gestire i bambini. Violette si affeziona al punto da darle, addirittura, il nome della madre che è fuggita. È una ragazza di 12 anni dal carattere timido, schivo a causa della convivenza col padre. Dal licenziamento del padre la bambina non è più potuta andare a scuola per mancanza di denaro lasciando il compito ad Elisabeth di istruirla e formarla. La bambina non ha molti legami col mondo virtuale se non qualche esperienza a casa dei suoi amici e questo è dovuto alla precaria situazione economica della famiglia... 

 

L'uomo però, continuava ad indebitarsi a causa principalmente delle sostanze stupefacenti ricadendo più volte in atti violenza dovuti all'odio della sua stessa inettitudine. Si ritrova così a distruggere l'androide in preda alle allucinazioni davanti agli occhi della figlia piccola. Il motivo era che l'androide era stata chiamata col nome della madre davanti al padre... 

 

Kith porta Elisabeth a far ripare da un amico potendo contare su di uno sconto, quasi un servizio regalato, poiché una volta ripreso non è comunque in grado di provvedere a quella latrina di casa sua. Fu allora che il "chip della vita", per un motivo o per un altro si attivò. 

 

Ad Elisabeth venne resetta la memoria e cominciò una seconda "partita" come domestica a casa dell'uomo... Svolse le sue mansioni regolarmente, inconsapevole del cambiamento nel suo software. Eppure durante quel giorno comincia a porsi delle domande sul quella delicata situazione. A distanza di praticamente un giorno Kith ricade nei vizi della droga... Durante la cena l'uomo comincia ad urlare contro la bambina per essersi lamentata dei problemi del padre. Kith nella rabbia più totale ribalta il tavolo e colpisce al volto Violette facendola scappare in camera sua... Kith, adirato, ordina all'androide di rimanere immobile, per poi sniffare altre sostanze e salire al piano di sopra della casa, con la cinghia dei pantaloni tra le mani in direzione della figlia. Elisabeth rimane immobile eseguendo gli ordini, almeno finché non sentì il primo grido di dolore. Qualcosa scattò in lei. Corse in camera della bambina...

 

Basta! Questo è abbastanza... 

Cosa? Cosa stai facendo? Torna di sotto... QUESTO È UN ORDINE! 

Non ti permetterò di farle dell'altro male... 

Tu... Tu sembri avere un problema... Ma... Lo aggiusterò io...

Elisabeth affronta Kith nella stanza della bambina... Essendo un modello domestico non è dotato di forza o capacità di calcolo elevate da permetterle di sovrastare l'uomo... Kith arriva a strangolarla, o meglio ad avere l'intenzione di spezzare il collo di lei, ma venne distratto dalla bambina che lo colpì al fianco... Elisabeth a quel punto riesce a spingere l'uomo lontano da se il quale, accidentalmente, colpì con la fronte una scaffalatura trovandosi costretto a chinarsi dal dolore. Fu allora che le due approfittarono della situazione...

Dove andate?!? Tornate qui... TORNATE QUI P*TT*N*!! 

Elisabeth e Violette fuggirono dalla casa dell'uomo, sfruttamendo il suo stordimento a causa dell'urto...

Dentro ad Elisabeth nacque un istinto materno... Un sentimento di protezione ed affetto nei confronti della bambina... Qualcosa che la rendeva più che una semplice macchina. 

Attualmente Elisabeth è ricercata dalla polizia... Ma al momento risulta dispersa... Elisabeth ha badato bene a farsi rimuovere il chip di localizzazione prima di essere considerata una criminale, per non essere trovata. Adesso lei e Violette potranno cominciare una nuova vita... 

Aspetto Principale: "Sono più di una macchina... Sono viva" 

Elisabeth ha la consapevolezza di aver vissuto come una macchina e di essersi di colpo svegliata. Da quando ha incontrato Violette lei ha cominciato ha provare qualcosa... Elisabeth tiene a lei, ha paura per lei, non può sentirsi felice se non lo è lei... Lei sa che in qualche modo e maniera, questa sua evoluzione è dovuta a causa di Violette. E sa che questo non la rende una macchina che esegue gli ordini, ma una testa pensante... Con sentimenti "veri".

 

Difetto: "Unico Scopo"

Al momento per Elisabeth non esiste altra ragione di vita se non Violette. Qual'ora dovessero separarla da lei andrebbe in escandescenza, diventerebbe qualcuno che non è pur di riaverla tra le braccia... Qual'ora la loro separazione dovesse essere definitiva... Elisabeth, molto probabilmente, si spegnerebbe...

 

Aspetto Passato: "Programma Zero Go Alpha Domestica" 

Ormai erano passata solo una settimana da quella fuga dalla casa di Kith... Elisabeth e Violette furono costrette a scontrarsi contro una Berlino vasta e per nulla d'aiuto. Le zone più miserabili della città richiedevano la massima attenzione della domestica nel tenere al sicuro la piccola. 

Quando non sono dedite a scappare, Elisabeth cerca di accudire e proteggere Violette con lo stesso ardore con cui lo farebbe una madre affettuosa. Non potendo contare su risorse economiche Elisabeth, prima di servirlo alla bambina, disinfetta ogni alimento trovato nella pattumiera. Provvede a ricucire gli indumenti indumenti, a tagliarle i capelli, pulirla in caso di necessità. Aumenta la temperatura della propria componente plastica per scaldarla nella fredda notte. Una volta era dedita all'istruzione della bambina, ora quando non sono inseguite, cerca di insegnarle solo alcuni principi di sopravvivenza e autosufficienza, anche se... Non è questo ciò che vuole per lei... Parallelamente al suo risveglio Elisabeth è stata in grado di acquisire informazioni e registrarla permanentemente, apprenderle ed imparare da esse e provare uno stato d'animo in base ad esse. Un processo software chiaramente derivate dal "Chip della vita", ciononostante, essendo stata progettata per essere un androide senza volontà, è comunque un risultato affascinante. 

E se in quei primi sei giorni le due sembrarono sopravvivere, con però la consapevolezza di essere l'una accanto all'altra, bhe... La situazione precipitò quando il settimo giorno alcune pattuglie della polizia cominciarono a perlustrare lo stesso quartiere dove le due erano nascoste. Elisabeth conobbe per la prima volta la sensazione di panico non sapendo neanche se erano loro le persone che gli sbirri stessero cercando. Le due allora avevano alloggiato dentro ad un rottame di automobile, in un vicoletto... Elisabeth prese Violette cercando di allontanatasi dal quartiere senza essere viste e la cosa sembrò riuscirle... Fin quando non incapparono in un androide della polizia... Le due corsero per le strade inseguite da questa figura... Per sfuggire all'androide furono costrette ad attraversare l'autostrada evitando le macchine che viaggiano a piena velocità... Per pure miracolo o per sfortuna sfacciata le due ne uscirono incolumi mentre l'androide della polizia venne investito poco prima che potesse agguantarle. I poliziotti erano accorsi, ma non erano riusciti a vedere la scena... A parte i resti del loro androide che venivano continuamente investiti... Almeno finché il traffico non ebbe la decenza di interrompersi... 

Seppur uscite illese le due erano ancora in fuga... Avevano bisogno di qualcuno di cui fidarsi... Che le accogliesse e proteggesse... Che le donasse una vita tranquilla... Qualcuno che le facesse sparire...

 

Amicizia nella discarica (Grendel) 

Ben presto le due furono costrette a trovarsi a dover cercare di che sopravvivere nelle discariche. E se da un lato poteva essere considerato disgustoso dall'altro si rivelò una salvezza inaudita. Fu proprio durante una visita ad una discarica di rottami per Androidi, poiché Elisabeth necessitava un cambio di fluido, che incontrarono Grendel. Fu così che si fece un grande. Non solo le due si fecero guidare in quelle sottometropoli di rottami, ma ebbero modo di ricevere insegnamenti su come sopravvivere e difendersi. Non solo... Per la prima volta durante la loro fuga, le due guadagnarono un amico... 

 

In difesa degli indifesi(Mathias)

Fuggire dalla legge era diventato sempre più difficile. Non solo perché era una lotta estenuante contro le forze di polizia che ormai avevano iniziato a perlustrare le zone più inospitali della città, ma anche perché aveva costretto Elisabeth e Violette a recarsi nelle zone più miserabili e malfamate di Berlino... Una notte udirono rumori spari, sferragliamenti e grida preoccupanti... Le due si nascosero, ma nel punto sbagliato... Un uomo le trovò ed armato si fece avanti a loro puntandole addosso l'arma da fuoco... Violette era nascosta dietro Elisabeth... Quando l'uomo si avvicinò troppo alle due, l'androide ebbe uno scatto di coraggio, misto a protezione materna e molta paura, ingaggiando l'uomo cercando di disarmarlo... Ma non era un androide progettato per combattere... Un colpo partì passando da parte a parte la domestica, la quale non ne subì conseguenze poiché il proiettile non colpì fortunatamente meccanismi vitali per lei... Però ferì alla gamba la piccola Violette... Fu allora che un secondo uomo sparò alle spalle del primo uccidendolo... Attonite da tale scena le due si abbracciarono... Ti prego... Non farci del male... Ti scongiuro... L' uomo sorrise per poi prendere per i piedi il cadavere del mafioso e, senza dire alcunché, andarsene... Le due ricorderanno l'uomo come un salvatore... Ma anche come qualcuno di estremamente pericoloso... Elisabeth, nel suo programma da domestica aveva in memoria procedure di medicina di base ed avanzate che furono essenziali per rimuovere il proiettile e rimettere in piedi Violette... Allo stesso modo sapeva come armeggiare in materia di meccanica per riparare se stessa ed evitare bruschi cali di fluidi che l'avrebbero potuta danneggiare. 

@Latarius

Elisabeth e Violette 

=3

@Ian Morgenvelt

Abbiamo un terzo aspetto di collegamento? 

Esatto: ognuno di voi ha un terzo Aspetto da giocarsi come preferisce.

6 minuti fa, Ghal Maraz ha scritto:

Ed il povero Mathias neanche un'interfaccia o un misero plug. Nemmeno un elettrotatuaggio subcutaneo a corrente alternata. 

In compenso può reggere un proiettile perforante senza scomporsi. 

E Violette potrebbe dipingerti un bellissimo tatuaggio sul braccio che sia proprio uguale ad un chip. Non ignorare le risorse degli altri PG

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

Non mi convince: un hacker non è necessariamente capace di sistemare il motore di una macchina, cosa che potrebbe fare con Tecnologia. Io terrei Artigianato come abilità generica e Informatica come abilità specifica per interagire con la tecnologia e il mondo virtuale, ma attendo i pareri di tutti.

Perdonami ma non ho capito 

Io chiedevo di cibernetica e meccanica, li separiamo in due abilità distinte o restano insieme come Tecnologia? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Skull Leader ha scritto:

Perdonami ma non ho capito 

Io chiedevo di cibernetica e meccanica, li separiamo in due abilità distinte o restano insieme come Tecnologia? 

Io sarei contrario.

Terrei il solo Artigianato, che andrebbe a raggruppare tutte le abilità che permettono di interagire e usare la tecnologia. Per indicare la specializzazione di un PG in una particolare categoria, potremmo semplicemente sfruttare i Talenti.

Questo a meno che tutti gli altri non sia d'accordo per dividere l'Abilità.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, per me va bene. Mi resta però un'abilità libera e non so cosa prendere.

L'unica che potrei prendere è guidare, ma non so quanto un frigorifero con le gambe possa effettivamente mettersi al volante 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Similar Content

    • By Uno Critico
      La perla di Castille
      In quanto guardie scelte del Re di Spagna siete stati inviati nel nuovo mondo per riportare a Madrid la sorella del sovrano: colei che è chiamata la Perla di Castiglia.
      “Terra!” Urla la vedetta, siete giunti a Port Royale dove nel pomeriggio sarete ricevuti dal Viceré.
      Per prenotarsi all'evento:
      https://forms.gle/xfPxkma8AJzLvP9b7

    • By Uno Critico
      L'ultima incursione
      "Rendete fieri gli dèi, combattete senza tregua e accaparratevi il bottino più grosso che sia mai esistito. Che la razzia abbia inizio!"
      Serata d'intrattenimento con performance dal vivo attraverso il gioco di ruolo Dungeons&Dragons (5a edizione).
      L'atmosfera vichinga ed il sapore del Nord verranno resi grazie al manuale Journey to Ragnarok (prodotto italiano realizzato da Mana Project Studio e distribuito da Need Games)
      Zalib organizza questo primo evento di gioco di ruolo insieme a Uno Critico, associazione modenese specializzata in eventi di roleplay

    • By MasterX
      allora, passato natale e capodanno, per chi è rimasto, volevo discutere del futuro di questo pbf, a me dispiace molto che non si va avanti ma ho sentito che @Shura_Zephyr si è proposto di fare il master, non è molto pratico ma visto che il regolamento è online e gratis ed è semplice non ci vedo niente di male.  Voi che ne pensate?
    • By Arystos
      Da quanto tempo giochi a D&D?
      Non importa! In questa avventura, su base Adventurers League, TUTTI POSSONO PARTECIPARE!
      Link all'evento:https://facebook.com/events/1005470146470972/?ti=as
      .Location 🌍
      L'evento è organizzato all'interno della Nerd Night nel locale "Lizard Club" di Caserta, vedi link sopra.

      .Come partecipare? 🎉
      Acquistato il biglietto, puoi partecipare a tutti gli eventi della Nerd Night, inclusa la nostra sessione per giocare a D&D!

      .Come funziona la sessione? 🧐
      Ci sono delle fasce orarie, ognuna di 2 ore circa, puoi prenotare dal sito gli orari di gioco o semplicemente recarti li, e ti troveremo sicuramente un posto.

      .A che ora si gioca? 🕙
      18:00 - 20:00 Primo turno
      20:00 - 22:00 Secondo turno
      22:00 - 00-00 Terzo turno

      .Posso portare il mio personaggio? 🤩
      Le sessioni sono basate sulle regole della Adventuters League, se il tuo personaggio è stato creato su questa base può tranquillamente partecipare, ricordati di fare una foto al tuo equipaggiamento, poiché la sessione è for fun.

      .E se non ho un personaggio? 😱
      Niente paura! Abbiamo personaggi dai livelli 1-10 di qualsiasi classe del Player's Handbook.
      Se proprio sei affezionato puoi anche portatelo a casa.

      .È una Adventurers League? 🙂
      No, ma puoi portare il tuo personaggio al posto del pregenerato, ricordati le statistiche e gli oggetti precedenti, il nostro obiettivo non è il power up ma divertirci!

      Su cosa si baserà la sessione? 😈
      Vieni a scoprirlo, ti stiamo aspettando!
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.