Vai al contenuto

Latarius

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    7.751
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    22

Latarius ha vinto il 3 Settembre

I contenuti di Latarius hanno ricevuto più mi piace di tutti!

3 ti seguono

Informazioni su Latarius

  • Rango
    Maestro
  • Compleanno 28/01/1994

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Castellammare Di Stabia (Napoli)
  • GdR preferiti
    Dungeons & Dragons 3.5 - Cyberpunk 2020 - Fate
  • Interessi
    Poltrire conta?
  • Biografia
    Se la strada per la conoscenza di sé è piena di buche qualcuno mi lanci una corda che io non riesco ad uscire!

Visitatori recenti del profilo

4.442 visualizzazioni del profilo
  1. OkOk :V A me in realtà un po' dispiace, ma è stata anche colpa mia. Ho avuto e sto passando un brutto periodo quindi ci sono di meno sul forum. Però vorrei provarci a riprendere un ritmo un pochino più serrato xD
  2. Che in molte situazioni agisce e basta, sul momento. Cioè ovviamente lo fa perché è impulsivo, diretto ed istintivo. Inoltre spesso molte situazioni non ti permettono di fermarti a dire: tu che ne pensi? Che vorresti fare? Però stavo pensando che potrebbe dare fastidio o togliere spazio D:
  3. @Fiore di Loto Stavo pensando... è un problema il modo in cui gioco Jonathan? Cioè in modo molto pro-attivo?
  4. Altro GdR Cyberpunk 2020 - Syndicate wars: i cacciatori

    Jonathan Hekmatyar Una volta che passiamo sotto le sentinelle, quindi fuori dal raggio visivo, e quando la donna passa oltre mi affianco al russo per sussurrargli un semplice suggerimento. «Richiama sul casco la mappa della struttura...» Dentro l'armeria noto subito che qualcosa non quadra, per fortuna nessuno può notare la mia espressione facciale e posso fingere di non aver notato nulla. Scrollo le spalle, supero il russo e gli faccio segno di seguirmi mentre vado verso la porta che da sulla zona blindata, senza accelerare il passo o nulla. Arrivato all'altezza della porta poso a terra la valigetta per poter aprire la porta. Come la apro scatto superando gli scaffali e puntando il fucile.
  5. No, avevano detto di evitare l'ascensore grande. Mo comunque stavo per postare.
  6. DnD 3e Quando i lupi scendono a valle

    «La natura del vostro contratto non mi riguarda. Per mia sventura l'unica cosa che importa è che ci sia un accordo, e voi pare che lo abbiate...» Apre il calamaio per poi tornare a scrutarti «Ragionevole per chi? Per me o per voi? La differenza potrebbe essere abissale...» ti lancia un'occhiata penetrante, una di quelle eloquenti. Capisci che se vorrebbe potrebbe ostacolarti tranquillamente «In ogni caso non si fa la minima menzione ai prigionieri. Anzi, se lasciati in città non mi faccio carico della minima responsabilità». «Allora, avete finalmente intenzione di dirmi di cosa avete bisogno nello specifico?»
  7. Altro GdR Queste Oscure Materie

    Zedelghem non ti risponde supponendo che tu non stia davvero cercando una sua risposta alla domanda. Ti sporgi oltre la porta divelta e scorgi un corridoio buio e spoglio, tranne per una gravi-barella crollata in terra. Continua per una decina di metri per poi perdersi nelle tenebre. Il tuo compare di sventure ti si avvicina scrutando anche lui nelle tenebre «In fondo a sinistra dovrebbe esserci un deposito mentre sulla destra la tromba delle scale ed uno degli ascensori dedicati all'ala medica...»
  8. DnD 3e [Gordan] Warlords of Eryndal (2° parte)

    Morvoren nin Taerin alt a Camora Mi accosto ad una parete mentre lentamente inizio ad abituarmi all'idea di conversare con una divinità. «Già, se tu non puoi muoverti contro di lui e noi non possiamo nulla che si fa?» domando alla fine. @Tutti
  9. Altro GdR Tutti i Peccati del Mondo - Kaeros'nyn [TDG]

    Kaeros'nyn - Rei Hououmaru Faccio spallucce «Classico non proprio visto come è andato a finire...» gli dico a voce per poi tornare a parlare mentalmente. «Non posso combattere una guerra su due fronti con lui e la Yakuza. Non abbiamo neanche un'arma da usare contro di lui, qualcosa che ci dia potere....» faccio una piccola pausa ispirando ed espirando con calma «D'altro canto non saprei neanche come affrontare un Rabisu in quello stato. Su una scala da uno a dieci le mie la mia affinità al combattimento è uno scarso due...»
  10. Gretchen Durante il mio turno di guardia mi assicuro che la mia spada non abbia perso il filo contro le ossa della bestia. Mentre ci prepariamo a partire alzo lo sguardo verso gli altri e decido che è arrivato il momento giusto per dirlo «Comunque non è la prima belva simile che affronto...» faccio una piccola pausa «Speravo non fossero proprio quelle... oh forse no? Speravo fossero proprio quelle? Sono brutali... cacciarle è eccitante...» Potrei dir loro direttamente quello che so ma non sarebbe divertente. @Alonewolf87
  11. Altro GdR Queste Oscure Materie

    Intingere il dito nella pozza ti causa una fitta mentale, proprio come se qualcuno ti avesse appena piantato un coltello nel cranio. Ti serve sforzarti solamente per mantenere il controllo. Ma è solo un filo di sostanza nera, puoi sopportarlo. «A me sembra più che sia stata inseguita fin qui...» commenta un po' dubbioso. Oltre il vano c'è una vasta sala d'aspetto. Al centro della sala ci sono numerose serie di panchine affiancate per coppie, ogni coppia è separata dall'altra da un pilastrino esagonale alto un metro circa con la superficie superiore liscia e riflettente. O almeno così dovrebbe essere ti rendi conto riconoscendoli come proiettori olografici. Dal proiettore centrale noti che in terra partono diverse linee colorate che si perdono ognuna verso un'uscita diversa. Nella sala ci sono sei uscite, due per lato escludendo quello da cui sei entrato. Incassata nella parete alla tua destra, tra le due porte, una volta c'era una finestra in simil-vetro che doveva probabilmente servire ad accogliere i pazienti. Ora tutto quello che rimane è un vuoto nella parete che da sull'oscurità completa. Mezza sala è devastata. Le panchine sul lato sinistro sono state divelte e scagliate lontano, come se vi fosse passato un treno. Anche una sezione di muro da quel lato è stata sfondata. Anche la porta alla sinistra del bastone di Asclepio è stata abbattuta ma da qualcosa di più piccolo. Come mettete piede nella stanza uno dei proiettori si anima all'improvviso accendendosi. Sopra di esso compare una figura femminile in divisa medica. Incomincia a parlare, forse dandovi il benvenuto. Ma non riuscite a capirlo, la sua voce è solamente un ammasso indecifrabile di rumore di interferenza e parole incomprensibili. Anche le sue movenze sono caotiche e distorte, si muove a scatti, ripetendo i movimenti in piccoli loop; aprendo e chiudendo la bocca fuori ritmo con la cacofonia di rumori che produce. Poi dopo una ventina di secondi, così come si è acceso si spegne da solo. Lo vedete perdere lentamente energia mentre la figura olografica si dissolve. Siete di nuovo al silenzio. Da soli. Tu, Zedelghem ed il faretto che illumina in modo molto teatrale il minaccioso bastone di Asclepio.
  12. Se hai postato solo a me nel caso volessimo cambiare idea direi proprio di no. Ormai ci siamo impuntati sull'armeria! P.S.: Scrivo nel caso tu ti sia perso il post di Fiore di Loto alla fine della pagina precedente (pag.37)
  13. Altro GdR Queste Oscure Materie

    «È il Bastone di Asclepio, benvenuto nel Settore Medico...» si perde un secondo nei suoi pensieri quasi estraniandosi dalla rovina che vi circonda. Fissa il simbolo con intensità «Assomiglia al simbolo del Caduceo vero? Peccato che sia il Bastone di Asclepio il vero simbolo della medicina. Il secondo, il simbolo dei Purificati, era un simbolo di pace e prosperità. Appartenuto, secondo la mitologia greca, al dio Hermes. Con gli anni, la civiltà passata confuse i due simboli ed entrambi vennero erroneamente associati alla medicina...» alza le spalle «Si, in pratica Nirvana ha scelto un marchio del c@zzo! Mi domando il perché, in fondo tutta 'sta roba la so grazie al suo database...» Mentre parla analizzi la pozza. Sorprendentemente scopri che non è ne sangue colato in una pozza di di materia hekath ne il contrario. La pozza è in parte sangue ed in parte materia hekath ma non è stata mescolata. La traccia genetica all'interno è la stessa. E l'hai anche già fiutata in passato, numerose volte. Sei.
  14. Altro GdR Cyberpunk 2020 - Syndicate wars: i cacciatori

    Jonathan Hekmatyar Cerco di apparire il meno nervoso possibile mentre continuo a far finta di nulla. Lancio un'occhiata alla donna mentre memorizzo mentalmente la presenza di un hangar. Provo a richiamare sul casco una mappa della struttura, se integrata.
×