Jump to content

Capitolo 2: Vicolo Teschio di Troll


Recommended Posts

L'indomani, preso appuntamento con Volo al Vicolo Teschio di Troll, vi ritrovate alla buon'ora, l'aria ancora frizzante di una primavera che vuole tardare a scaldarsi.

Avendo tardato la sera prima con Volo, e considerando l'appuntamento sul presto con Volo, avete chiesto a Lord Neverember di raggiungervi alla vostra nuova proprietà più tardi, a ora di pranzo.

E magari farvi consigliare da qualcuno che di soldi, affari e proprietà ne capisce più di voi.

Gironzolate per il Vicolo, osservando le attività commerciali potenzialmente i vostri futuri vicini, notando un interessante negozio di falegnameria tenuto da un mezzelfo che vi saluta amichevolmente. L'insegna reca la scritta "Il Chiodo Storto".

Poco distante, un edificio moderno sbuffa fumo e vapore da diversi comignoli. Sicuramente una forgia, dall'esotico nome di "Vapore e Acciaio". Non vedete chi è a gestire il posto, chiuso all'esterno, anche se a giudicare dai rumori deve essere già al lavoro.

Più in là, una deliziosa palazzina a tre piani, il cui primo pare essere stato adibito a serra, reca l'insegna "La Corona di Corellon" e il simbolo della gilda dei farmacisti e degli erboristi ne indica certamente lo scopo.

Gli ultimi negozi degni di nota sono un piccolo e riservato edificio con l'insegna di un occhio felino dietro una lenta di ingrandimento e la scritta "L'Occhio della Tigre", una nota agenzia investigativa, e una biblioteca chiamata "Il Tesoro del Drago di Biblioteca" recante il simbolo della gilda dei maghi.

State cercando questo fantomatico edificio controllando i numeri civici e chiedendo in giro, quando arriva Volo.

"Oh bene! Eccovi qui! Allora, avete già visto la vostra nuova proprietà?"

Vi dice prendendo un'enorme chiave che usa per aprire un portone alto tre metri.

Notate quindi un maniero alto e spettrale, almeno tre piani più un attico. Il primo piano è una grande taverna, e dall'esterno la quantità di finestre al secondo piano tradiscono tante stanze.

@Ian Morgenvelt

Spoiler

Noti con la coda dell'occhio una figura che vi osserva da una delle finestre del primo piano della struttura. 

È solo un secondo, ma sufficiente al tuo occhio allenato a capire che si tratta di uno spettro.

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Jayden, gemello mezzelfo ranger

Guardo intorno un po' schifato il vicolo Teschio di Troll, quasi sconosciuto perfino da noi dei bassifondi. Se questa è la strada dove si trova "la nostra mirabolante nuova proprietà", chissà come sarà! Eppure siamo nel quartiere Settentrionale, non dovrebbe far così schifo. È pur sempre uno dei quartieri nobiliari.

Comincio a chiedermi se siamo stati gabbati...Per fortuna posso ancora percepire tintinnanti i dindini donati da quel matto di uno gnomo, innamorato della virago sadomaso con la frusta.

Gironzolo distrattamente tra i negozi, tutti posti che ci serviranno sicuramente per rimettere a nuovo "la nostra mirabolante nuova proprietà".

E finalmente arriva Volo, il quale apre il portone di tre metri di un ENORME MANIERO SPETTRALE DI TRE PIANI. "Ma checcefrega degli spettri, Volo, questo posto è UNA FAVOLA!"

...Cacchio, l'ho detto ad alta voce?

 

 

Edited by Daimadoshi85
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Loren Oghman (Umano Chierico)

Il quartiere in cui si trova la nostra proprietà non sembra essere troppo male. Certo, non si tratterà del Quartiere del Mare, ma perlomeno non sembra il posto in cui il ritorno a casa è sempre accompagnato da una pugnalata nello stomaco. Arrivo all'appuntamento con i miei compagni lievemente in ritardo (non posso svegliarmi di buon'ora due giorni filati!), avvicinandomi a loro dopo essermi dato una lunga occhiata intorno per cercare di comprendere quale sia questa misteriosa proprietà. E, con mia sorpresa, non è nessuna delle abitazioni in vista: si tratta infatti di un lugubre maniero a tre piani... dotato di ospite. Speriamo solo che sia gentile... Ma guarda un po' te che scherzi ci gioca Tymora! Esclamo a mezza voce, guardando quindi Volo. Mastro Volo, sono certo che questo maniero sia abitato da uno spettro. Se tutto andrà per il meglio, saremo in grado di comunicarci civilmente ed evitare ogni genere di disastro, oltre a raccogliere informazioni per il suo libro. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Emmet Lathrop (gnomo artefice)

Quando l'avvocato ci comunica che il maniero è infestato non so se credergli o meno. A me sembra solo un luogo abbandonato, il fatto che sia un po' lugubre non vuol dire che sia infestato; d'altra parte lui sembra saperne qualcosa di spettri. "Da che cosa lo avete capito?" chiedo fra curiosità e preoccupazione.

Edited by Pyros88
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Jayla (mezzorca gemella)

il quartiere mi affascina e sembra fatto da professionisti che lavorano duramente e tutti vorrebbero dei vicini di casa come noi, fino a quando non scoprono che rubiamo dalle loro casse, sorrido a tutti quelli che guardano ed educatamente faccio il segno di saluto.

valuto il palazzo come un vero affare ed inizio a pensare a tutte le possibilità una taverna, tante finestre un paio di soldini per ogni stanza per tutte le notti dell'anno, una coperta ogni due stanze e poi l'attiaco, l'attico quanto potenziale c'è qui! 

quando Jay inizia a straparlare ad alta voce gli ficco una gomitata fra le costole cercando di arrivare fino polmone così da farlo rimanere senza fiato! 

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Volo si blocca mentre sta per aprire il portone del maniero.

"Un fantasma? Qui? Proprio nel... Quindi era vero che... Il libro..."

Potete quasi leggere sul viso di Volo e sugli sguardi che alterna tra voi e il maniero il suo tentennamento e la sua indecisione.

Palesemente, sembra avere un ripensamento sul darvi la proprietà, ma con un gesto pare scacciare via l'idea. E infatti conclude.

"Ehm... sì. Effettivamente mi sono fatto abbindol... convincere ad accettare questa proprietà come pagamento per la vittoria a carte proprio perché sarebbe dovuto essere infestato. Ma dopo giorni e giorni di nulla totale, mi son detto: ecco qua Volo, sei stato fregato! Invece... ma Volo ha una sola parola, e il maniero è vostro! Solo, se posso..."

L'uomo si torce le mani, mentre si rivolge a Loren

"Magari potrebbe presentarmi questo fantasma... mi potrebbe aiutare con un bel capitolo del libro!"

Nel mentre entrate in quella che dovrebbe essere la sala principale di una spaziosa e lussuosa locanda, o quantomeno lo era. Lo stato di abbandono è totale, sedie e tavoli sono rovesciati e distrutti, le finestre rinforzate con assi, che però non hanno tenuto fuori topi e chissà quali altri animali, almeno a giudicare dal fetore e dalle feci qui e lì.

Una rapida ispezione del solo piano terra rivela sedie, panche, tavoli e botti da sostituire, mentre il bancone pare essere recuperabile. Anche il pavimento, qui e lì, risulta forato o da restaurare.

Una rampa di scale mezza sfasciata porta al piano di sopra.

Un'altra, umida, viscida e pericolante, porta ad un piano sotterraneo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Loren Oghman (Umano Chierico)

Semplice, mastro Emmet: l'ho visto. Fino a poco fa ci stava guardando da quella finestra. Dico allo gnomo, indicando una delle finestre del secondo piano. Certamente. Anche se, visto il suo racconto, presumo che sia abbastanza timido. Rispondo poi a Volo, entrando quindi nella locanda. 

L'interno dell'edificio è orribile: l'odore, gli arredi distrutti, le probabili infestazioni di topi e chissà cos'altro,... Non si salva sostanzialmente nulla! Guardo Volo eloquente, aggiungendo Direi che il lavoro di restauro è notevole, ma starei mentendo: mi dispiace ammetterlo, mastro Volo, ma questa visione mi sta facendo perdere l'ottimismo iniziale per questo stabile. Concludo, mentre provo a portare alla mente leggende e storie su questo posto, ascoltando se i miei amici dall'aldilà abbiano qualcosa da dirmi. 

Master

Spoiler

Lancio Guida. Storia +2+1d4

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Jayla (mezzorca gemella)

una volta nel locale ispeziono il tutto con curiosità e senza scetticismo dicendo certo ho dormito in bettole più puzzolenti ma senza pagare uno pezzo di rame, ci sarebbe da investire un bel pò di soldi per ridare lustro a questa locanda. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Jayden, gemello mezzelfo ranger

"Ouffff" gemo dopo che mi è mancato il respiro per il colpo di mia sorella. Mi tengo le costole a due mani, piegandomi in due.  Per un minuto sto in silenzio, a parte qualche lamento mentre cerco di riprendere il fiato...Mia sorella conosce i miei punti doloranti, tutti i lividi che ho avuto alla fin fine me li ha SEMPRE fatti lei.

Entro con gli altri e mi guardo intorno. Sì, sicuro c'è un sacco di lavoro da fare, ma per due fratelli cresciuti per la strada, abituati a infrattarsi nei bugigattoli tra le case, o tra le fogne con ratti e pantegane, o in appartamenti sfitti per venire poi cacciati via se non uccisi...Beh, è decisamente un gran salto di qualità, è come andare a vivere in un grand hotel.

"Era la stessa cosa che stavo pensando, Jay..." rispondo a mia sorella.

 

  • Like 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Emmet Lathrop (gnomo artefice)

"Ah, capisco." dico quasi in imbarazzo per aver posto una domanda presupponendo chissà quale spiegazione complessa per poi essere smontata da una risposta abbastanza semplice.

Una volta entrati, l'aspetto dell'edificio è ancora peggiore di quello all'esterno; ovunque vi è sporcizia e disfacimento. Il chierico non sbaglia quando dice che ci vorrà molto lavoro e molti soldi anche solo per renderla vivibile, figurarsi poi quanto altro servirebbe per avviare una attività. "Forse ci converrebbe trovate un compratore con abbastanza fondi e spirito imprenditoriale da voler comprare questo rudere, ristrutturarlo ed allestirlo per l'uso che meglio creda. In fondo la posizione è buona."

Link to comment
Share on other sites

Continuate il vostro giro, ispezionando ogni piano, compreso terrazzo e cantina.

I piani alti sono messi meglio, ma la cantina è completamente devastata dall'umidità. Qui e lì ci sono letteralmente delle pozze d'acqua stagnante.

Ma ci sono delle bottiglie di vino, impolverate, ma ancora sigillate.

Chissà quanto valgono?

Quando tornate al primo piano, trovate Lord Neverember ad attendervi. Con lui un dandy, un damerino vestito di tutto punto, elegante ed ingioiellato.

"Ma guarda che bel maniero abbiamo qui! Avete fatto centro!"

Non riuscite a capire se sia sarcastico oppure stia pensando realmente quello che dice. Probabilmente, per qualcuno abituato a gestire risorse e fare investimenti, potrebbe davvero essere una ricompensa degna di questo nome.

Mentre Renaer osserva ammirato la struttura, il suo amico sembra ammirare Shelathan.

"Che maleducato, perdonatemi. Vi presento il mio amico..."

"Andor Hawkwinter, al vostro unico ed esclusivo servizio madama!"

Lo interrompe il galantone, avvicinandosi a Shelathan per baciarle la mano.

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Loren Oghman (Umano Chierico)

Le botti in cantina sono l'unico lato positivo uscito dalla nostra ispezione: l'edificio è esattamente come sembrava, né più né meno. In compenso il vino potrebbe essere un buon affare. Anche se dobbiamo capire cosa ne pensi il nostro ospite. Quando torniamo al primo piano troviamo il lord, assieme ad un altro nobilotto, il cui nome mi fa sorridere lievemente: i miei colleghi lo definiscono una "gallina dalle uova d'oro" e, vedendo il suo comportamento con Shelatan, non ne sono troppo meravigliato. Loren Oghman, onorato di fare la sua conoscenza, lord Hawkwinter. Dico facendo una riverenza all'uomo, chiedendomi se sia il caso di sponsorizzare la mia professione. È arrivato proprio al momento giusto, lord Neverember. Avremmo proprio bisogno di un consiglio per capire se investire in questo immobile abbia senso. 

Edited by Ian Morgenvelt
Link to comment
Share on other sites

Emmet Lathrop (gnomo artefice)

"Ah molto piacere di conoscerla, ser Hawkwinter. Io sono Emmet Lathrop, sono un artefice di Lantan nonché il tutore della qui presente lady Shelatan Der Purge, primogenita del suo casato" mi intrometto fermandolo subito con fare gioviale e socievole, ponendo però l'accento su lady e primogenita giusto per mettere le cose in chiaro.

Link to comment
Share on other sites

Jayden mezzelfo gemello ranger

Lord Hawkwinter! Faccio un cenno a mia sorella È un piacere fare la sua conoscenza!

Dico solo. Il cognome parla poi da sé, quindi tanto vale vedere se Shelatan risponde con piacere... 

Metti caso che diventi il nostro maggiore finanziatore... In un modo o nell'altro. Ma ci si mette lo gnomo e io subito Ma sono sicuro che non servisse imbarazzare Lady Shelatan con tutta la sua genealogia, Emmet.

Io sono Jayden Dumein, ad ogni modo, signori, e questa è mia sorella Jayla. 

Link to comment
Share on other sites

Lord Neverember distoglie l'attenzione dalla locanda, per rispondere alla domanda di Loren.

"Dipende, amico mio. Dipende... Dipende da quanti soldi avete  da investire nella ristrutturazione, e per quanto tempo potete permettervi di stare in perdita..."

Gironzola per il salone, poi prende sotto braccio Andor, allontanandolo dalla bella Shelathan.

Parlottano tra loro, poi torna da voi.

"Immaginando una cosa del genere, ho portato il mio caro amico Andor, che cercava un investimento. Ma ha alcune richieste. Prego Andor."

L'uomo, l'Hawkwinter, si fa serio.

"Questo è proprio un bell'edificio. Cercavo qualcosa del genere da tempo, sapete. Qualcosa che potesse fare concorrenza al Portale Spalancato. Un ritrovo per avventurieri, qualcosa che avesse carattere!

Ma ahimè, non ho proprio il tempo per gestirlo a tempo pieno: donne da corteggiare, cavalli su cui scommettere. La mia è una vita che ti assorbe, sapete?

Quindi, ecco la mia proposta. Potrei essere vostro partner commerciale, un socio silente.

Mi sobbarco io le spese di ristrutturazione, interamente. 

In cambio, un terzo dei guadagni settimanali fino all'estinzione del debito, e dopo mi accontento di una decima.

Ho voce in capitolo per quanto riguarda le persone da assumere ed i vini da servire. Mi intendo di persone alcol, ma per il resto mi affiderei completamente a voi.

Se in qualsiasi momento non dovreste farcela a portare avanti la cosa, capirei e riceverei l'attività per farla gestire a qualcun altro, a costo zero.

In alternativa, ve la compro io ora. Se mi hanno ben informato, vi è stato dato in cambio di un compenso da cinquecento dragoni. Ve ne darò cinquanta in più, e amici come prima."

Spoiler

Questa è l'offerta di Andor Hawkwinter e del master. Che in questo caso specifico sono la stessa persona.

Avete la possibilità di fare cassa immediata, o di fare tutta la parte gestionale dell'avventura, con la parte dei rapporti col vicinato.

Se posso lanciarvi un'esca, è un vicinato estremamente interessante, da come avete potuto vedere prima.

 

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

Loren Oghman (Umano Chierico)

Corteggiare donne sposate, guardare le corse dei cavalli... Che vita faticosa e piena di impegni! A me sembra una buona offerta. Dico, guardando i miei compagni in cerca di un cenno d'assenso. E forse possiamo iniziare ad estinguere il debito con il vino della cantina. Non sarebbe troppo male. 

Link to comment
Share on other sites

Emmet Lathrop (gnomo artefice)

La rassicurazione sul fatto che l'Hawkwinter ci aiuti a sostenere le spese per rimettere in sesto l'edificio diventando poi un socio dell'attività mi rassicurano. "Sta bene per me. Se possibile vorrei ricavare un mio laboratorio da qualche parte, magari in cantina oppure nel solaio. Non mi dispiacerebbe avere un vero e proprio luogo dove poter sperimentare." commento cercando di vederci anche una utilità personale ora che abbiamo questo edificio in nostro possesso; Poltergeist permettendo.

"Che vogliamo fare con l'inquilino incorporeo?." aggiungo guardando l'avvocato in cerca di una sua iniziativa od opinione al riguardo 

Edited by Pyros88
Link to comment
Share on other sites

"Bene! Abbiamo un patto, a quanto pare. Domattina manderò la squadra per i lavori. Agghindate il posto come ritenete opportuno, saranno a vostra disposizione."

Dice soddisfatto il lord Hawkwinter. Quando poi Emmet nomina il poltergeist, solleva un sopracciglio.

"Sono sicuro che saprete come gestire la cosa. Possibilmente prima che inizino i lavori, così da non rallentarli..."

Dice infilandosi un guanto per prepararsi a congedarsi.

"Renaer, quei cavalli non si scommetteranno tra di loro! Andiamo?"

È Volo a intromettersi nel discorso.

"Ovviamente so di non avere più diritti su questo posto, ma mi piacerebbe assistere alle vostre interazioni con lo spettro... Sapete... Il mio libro..."

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...