Jump to content

HotDQ Capitolo 5: La Locanda Carnath


SamPey

Recommended Posts

@tutti

Spoiler

Ho fatto un piccolo errore di scrittura e siamo tornati indietro di un giorno in game. Gli eventi con il tag "settimo giorno di Flamerule" fanno riferimento all'ottavo, mentre il giorno della partenza da Daggerford è il nono giorno di Flamerule, non l'ottavo.

Scusate 🙂

Nono giorno di Flamerule (Cinquantatreesimo giorno di Viaggio) - Sedicesimo giorno di Flamerule 1489 CV (Sessantesimo giorno di viaggio)

Durante questo ultimo tratto di strada, cercate di tenere un profilo piu basso possibile. Ognuno si tiene occupato con le proprie faccende: Lilly passa tanto tempo sul carro dei fratelli Serelim, Nicodemo alterna momenti di lavoro, di studio e di tempo libero con Edherli, Brando fa altrettanto -senza studiare- ma con Mirna, mentre Flambie si allena con Gren e Shaw ed Elaethan rimane ligio ai suoi incarichi. Nelentre i cultisti si sono rintanati in una tacita 'bolla', divenendo si più cordiali, ma anche piu schivi. Gli ultimi giorni prima di Daggerford avevano messo in cattiva luce i cultisti, ma l'arrivo di Azbara Jos ha cambiato ancora le carte in tavola. È evidente come egli sia capace di gestire lo stress di questa situazione e, nonostante il suo vestiario sia poco consono per la stagione, riesce a non dare troppo nell'occhio. D'altro canto, gli sguardi di odio verso Nicodemo ed Elaethan aumentano, anche se si fanno ben piu velati.

I giorni passano veloci e tranquilli, questa tratta di strada è piuttosto battuta e non incappate in nessun pericolo. 

Dopo sette giorni di viaggio, arrivate a percorrere la tratta di strada a pochi chilometri dal mare. L'altura che state percorrendo è sufficientemente alta da permettervi vari scorci sulla vastità del Mare delle Spade. Gli occhi più acuti intravedono navi in movimento e i tramonti di questo periodo sono uno scenario mozzafiato. 

Il Nono giorno di viaggio, vi accampate in una zona libera sul ciglio della strada, a poche centinaia di metri da un piccolo borghetto rurale. I mercanti non stanno piu nella pelle e l'atmosfera generale è carica di estasi. Il giorno seguente sarà quello decisivo: dopo due lunghissimi mesi di viaggio, siete giunti alla Città deglo Splendori. Un viaggio ricco di sacrifici e che vi ha temprati sotto diversi punti di vista, oltre 1100 chilometri di distanza da Baldur's Gate e ancor di più da Elturel. Ricordate il vostro incontro nella Città Sacra, e i tre elfi rammendano ancor prima degli eventi di Greenest. Waterdeep era la metà attesa, ma sapete bene che sarà solo una tappa per la vostra impresa.

Diciassettesimo giorno di Flamerule, 1489 CV. (Sessantunesimo giorno di Viaggio)

La carovana si sveglia all'alba, pronta a partire. Senza aspettare oltre, vi incamminate col sole che ancora si deve alzare dall'orizzionte, l'atmosfera carica di energia. Dopo qualche ora di viaggio, quando il sole inzia ad alzarsi verso lo zenit, attraversate tramite un immenso ponte il Fiume Dessarin, uno dei più grandi che abbiate mai visto. Dopo meno di un'altra mezz'ora di viaggio, la carovana giunge sopra ina altura, che guarda direttamente su Waterdeep. L'immensa metropoli brilla colpita dal sole, mentre le sue mastodontiche dimensuoni - perfino piu grande di Baldur's Gate - ricoprono l'intera sulla vallata a est del monte Waterdeep. Il vostro viaggio con la carovana è quasi concluso, ma la vostra meta ultima è ancora apparentemente lontana.

Gli ultimi, pochi chilometri di viaggio sono colmi di euforia ma voi, concentrati sulla vostra missione, avete già notato che i cultisti stanno fremendo per allontanarsi dalla carovana il prima possibile.

Waterdeep, la Città degli Splendori

@Alabaster

Spoiler

In questi ultimi giorni hai preferito non mandare Iside in esplorazione, hai capito che Azbara Jos avrebbe potuto cogliere questo particolare e hai preferito non rischiare. Non puoi dirlo con certezza, ma hai come il sentore che quel losco individuo sia un incantatore potente...forse tanto quanto Selvek.

@tutti

Spoiler

Eccomi! Scusate il ritardo, ho dato per scontato che non ci fosse altro da ruolare in spoiler, fatemi sapere se ho dimenticato qualcosa.

L'arrivo a Waterdeep chiude questo lunghissimo capitolo, direi di fare un ultimo giro di post di roleplay dove mi dite cosa volete fare nel caso, poi aprirò la discussione per il prox capitolo!

Enjoy

 

Edited by SamPey
Link to comment
Share on other sites


Flambie

Nono - Sedicesimo giorno di Flamerule 1489 CV

@SamPey

Spoiler

Aggiungerei che studio con Nicodemo, una volta ogni tre giorni circa, nel caso anche ogni due se riesco a stare al passo. Vorrei cercare di imparare il prima possibile, senza affrettare però le cose, anche perché tra poco non ci sarà più la possibilità e la tranquillità di farlo. Per il resto ok.

 

Quando mi è possibile, una sera dopo cena, mi dirigo al carro dei due elfi Buonasera. Spero di non disturbarvi. E' possibile scambiare due chiacchiere? (se c'è Lily) Non per forza in privato. sorrido Non c'è nulla da nascondere

 

Il nono giorno di viaggio, in prossimità del borgo, chiedo informazioni a Tobun se c'è qualcosa di interessante lì, e nel caso ci vado, chiedendo anche agli altri se hanno voglia di fare un giro prima di arrivare a Waterdeep.

Diciassettesimo giorno di Flamerule, 1489 CV. (Sessantunesimo giorno di Viaggio)

Finalmente, la nostra meta è giunta. Più e più volte stringo l'elsa di Scintillante con forza, le emozioni e l'ansia giungono veloci, ma tento di scacciarle. Sembrerebbe che non sia l'unico, anche i cultisti sembrano pronti per ripartire immediatamente. Rimango al mio posto, non mi ricongiungo ancora con i miei compagni, aspetto che se ne vadano. Invece, cerco di allentare la tensione, approfittando del momento, rimanendo vicino a Gren, Shaw, Lai e Carlon, ricordando tutti i momenti che abbiamo passato insieme, gli errori e i dispiaceri. Sarà dura separarci, ma giuro sui miei antenati, che se ci sarà modo, vi rincontrerò volentieri. I miei viaggi non finiscono qui, ma spero davvero di rivedervi.

Edited by SamPey
Link to comment
Share on other sites

Nicodemo

Arrivati a destinazione, saluto quelli che ho conosciuto cordialmente ma con un certo distacco. Tranne Edherli con la quale cerco di essere più cortese e cercando di escogitare e proporle un metodo per rimanere in contatto, in qualche modo. Ringrazio particolarmente Samartag per il suo supporto. Lascio che sia Lily a prendere accordi coi fratelli, anche se mi assicuro di avere in caso un modo per rintracciare Selvek nei prossimi giorni in città. Mi tengo lontano dai cultisti ma cerco di informarmi con Tobun quali siano le procedure per le carovane qui. I carri dei cultisti non spariranno nel nulla e cerco di capire se posso in qualche modo anticiparli anziché doverli seguire.

Link to comment
Share on other sites

Lily

dai serelim

Spoiler

Mentre tutti sono entusiasti e sempre più felici, io mi faccio sempre meno vivace, taciturna e spenta, tr4anne nel temo che trascorro con loro.
L'ultima sera mi sistemo meglio del solito, pettino bene i capelli, mi do una lavata, indosso degli abiti più femminili (ne avevo comprati a BG) uso l'emulsione di miele sulla pelle dopo averla addizionata di violette per dare più profumo.
Precedentemente avevo messo a macerare le violette in qualche goccia di alcol, le uso così per profumare collo e polsi.

Giunta da loro sfoggio un sorriso, che sebbene non sia allegro è, perlomeno, sincero.
In una foglia molto grande, trattata e fatta essiccare in modo che crei un reticolato delle nervature, poso il corvetto e gli lego alla zampetta un bigliettino.

Spoiler

La grafia è elegante, elfica, ricca di riferimenti e disegni arborei, rose e Lilium.

Un corvo
si è poggiato sul ramo spoglio:
tramonto d’autunno.
Per quanto breve, visti i nostri standard, la nostra conoscenza è stata per me molto importante.
Vi auguro ogni bene e che la benedizione degli dei vi accompagni. Spero di rivedervi un giorno.
Indilluin Alatáriël Tinúviel

Trascorro del tempo con loro, per poi posare il fagottino nelle mani di Selvek, quando sono pronta ad andare via. Chiedo loro cosa faranno da qui, dove alloggeranno e così via. Anche se, e glielo dico, vedendo il comportamento dei cultisti, temo che non potremo fermarci, ma ci rimetteremo presto in marcia.
Possa la benedizione del dio Sylvanus scendere su di voi, intrecciandosi con la forza e la benevolenza del dio drago Bahamut.
Nel dare la mia benedizione, lascio che la luce colga le scaglie e le illumini, carezzandole e non nascondendole. Appena finito, semplicemente, agito la manina verso i due e faccio per saltare giù.
Spero di sentirti cantare un giorno, ma anche se così non fosse, sei un uomo forte e completo e stupendo.

Salto giù dal carro e vado via.
 

Mi limito a seguire la corrente, questa volta, non sono nemmeno agitata per l'arrivo della città. Seguo. E basta.

Link to comment
Share on other sites

Elaethan Erashlooke

Waterdeep, finalmente. Penso mentre osservo l'enorme città: la fine di un viaggio, ma non per noi. Coraggio, Elaethan. Non è ancora finita.

Fino all'ultimo mi mantengo attivo e vigile parlando con Tobun circa l'ingresso in città e, notando che anche Nicodemo fa domande in tal senso, cerco di coordinarmi con lui per non perdere di vista i Cultisti.

Cerco però di trovare un attimo anche per avvicinarmi a Jonah. Buona strada e buona vita. Gli dico. Amico mio. aggiungo infine, porgendogli la mano.

Un nuovo capitolo della nostra avventura sta per iniziare. Mi assicuro di ringraziare Tobun per tutto quanto e di salutare chi ha viaggiato con me. Ce la faremo. Penso osservando ciascuno di loro. Ce la faremo, per tutti noi.

Link to comment
Share on other sites

Brando

Siamo arrivati a Waterdeep. Arrivo in città con emozioni molto contrastanti. Da un lato mi fa piacere essere arrivato in fondo a questo viaggio lungo e difficoltoso. Ma dall'altro la fine del viaggio vuol dire separarmi da Mirna. Dopo tutto questo tempo passato assieme mi sembra quasi di dover lasciare indietro una parte di me. Vorrei poterle dire che ci rivedremo sicuramente e che tutto andrà bene ma mi sembrerebbe di dirle una bugia perché non so come andrà a finire il nostro viaggio. Anzi a dirla tutta non so neanche come proseguirà da qui in poi. Non so come faremo a seguire i cultisti senza farci scoprire. Vedo che Nicodemo si sta già muovendo per capire come funzionano le carovane da queste parti e decido di aiutarlo. Non voglio ammetterlo ma è anche un modo per posticipare l'addio a Mirna.

Link to comment
Share on other sites

Nono - Sedicesimo giorno di Flamerule 1489 CV

@Calistar @unendlich

Spoiler

I fratelli Serelim sono ben disposti a parlare con Flambie, acvettando i ringraziamenti e contraccambiando. Noohvar spiega che hanno parecchie faccende da sbrigare in città -riservate- e forse, dopo, potranno proseguire con i loro viaggi. Rassicurano che per un pò resteranno nella Città degli Spendori.

Diciassettesimo giorno di Flamerule, 1489 CV. (Sessantunesimo giorno di Viaggio)

Vi ci vuole un'altra ora abbondante per giungere finalmente al cancello sud di Waterdeep. Le campagne nei pressi della città sono ben tenute e ben organizzate, con vari gruppi di guardie cittadine che si muovono tra le varie strade. Finalmente superate una strada in salita e arrivate davanti al Cancello Sud, maestoso e ampio. Attraversandolo, vi trovate a cavallo tra il Distretto del Porto e il Distretto Sud, chiamato anche la "Città Carovaniera". Dopo avervelo spiegato, non faticate ad immaginare dove andrete a sostare. Dopo poco infatti arrivate ad uno spiazzo abbastanza ampio da contenere tutti i mercanti carovanieri, pronti a pagare chi di dovere e a iniziare una nuova vita di affari. 

Samartag paga e ringrazia Nicodemo e Brando, fornendo loro le indicazioni per trovare il suo negozio qualora gli servisse qualcosa. Lai Angesstun, quasi commosso di essere arrivato, paga Flambie profumatamente e saluta tutti, pronto forse a ricominciare i suoi affari da zero. Tobun infine paga Elaethan, ringraziandolo di cuore per il ligio lavoro svolto, per poi rivolgersi a Lilly dandole il compenso che le spetta, ringraziando anche lei di tutto.

Siete arrivati alla vostra meta e state per salutare molte persone. Come prevedibile, vedete i cultisti muoversi rapidi e, senza fermarsi a salutare, sembrano partire per un'altra zona della città. Faticate a credere che possano già partire, il bestiame è stanco e la città è caotica, soprattutto in queste zone.

@unendlich

Spoiler

I fratelli Serelim accettano il tuo dono e le tue parole. Noohvar ti saluta abbracciandoti forte, mai nessuno prima d'ora ti aveva riservato un abbraccio tanto sincero "mi raccomando piccola Lilly, sii sempre te stessa e continua il tuo percorso come hai sempre fatto. Sei un fiore sbocciato ormai, ma la tua vita è ancora lunga! Non permettere a nessuno di dirti chi o cosa essere. Ci rivediamo, ok? Appena sistemiamo i nostri casini reciproci, ci rivedremo"

Selvek invece, attende il suo turno. Poi, delicatamente ti avvolge tra le sue braccia. Tramite la magia, esso esclama "grazie". Una sola parola, che però è sincera tanto quanto il tuo sorriso.

Il mago estrae il suo tacquino e strappa una delle ultime pagine. Questa inizia a piegarsi su se stessa, creando un piccolo fiore. L'elfo te lo cede  guardandoti per un intenso secondo. Poi, sorridendo, si scosta, pronto a salutarti.

@Alabaster

Spoiler

Dopo Samartag, è proprio Selvek che ti avvicina. Il mago ti porge una mano, in segno di tacita alleanza e saluto. Non avete bisogno di parole per capire che ognuno dei due può contare sull'altro.

Quando vai da Edherli, la trovi indaffarata nel preparare il tutto. Poco distante, vi è Elaethan che saluta Jonah. "Nicodemo Amarillis, il bibliotecario piu strano che abbia mai incontrato. È stato un piacere viaggiare insieme. Io ho molto da fare ora però, se avrai voglia, stasera saro alla Casa della Luna, il tempio dedicato a Selune nel Distretto del Mare. Sarò li fino a mezzanotte" con un sorriso, poi si allontana.

@Cuppo

Spoiler

Il solo fatto di essere andato a cercare Jonah, renede quest'ultimo tanto felice da non smettere di sorridere. Mentre sei li, noti Nicodemo parlare con Edherli.

Jonah ti guarda e ti stringe la mano con una stretta vigorosa "grazie di tutto, Sergente...volevo dire, Elaethan. Ti rispetto molto e ti auguro buona fortuna, per tutto"

@Vind Nulend

Spoiler

Dopo essere stato pagato, ti rendi conto che la maggior parte della carovana si sta rapidamente sciogliendo. Ciò significa che il momento che non volevi arrivasse, è giunto. Mirna quando ti vede ti saluta, con un sorriso felice ed amareggiato nello stesso momento. "Brando io...pensavo, che tu...beh io sto andando al tempio di Lathander, le Guglie del Mattino...tu sei la persona più sincera, spontanea e buona che io abbia mai conosciuto...saresti il benvenuto e...potresti stare con me" Mirna si fa tutta rossa in faccia e i suoi intenti sono evidenti.

@Calistar

Spoiler

"Grazie di tutto,Flambie! Somo certo che ci rivedremo, noi staremo con Lai ancora un pò, quindi se sei nei paraggi vienici  trovare, amico!" Gren e Shaw ti salutano contenti, dopotutto anche loro sono arrivati a Waterdeep e anche loro hanno voglia di ricominciare. 

Carlon invece si avvicina, serio ma meno teso del solito "ho parecchie conoscenze nella zona. Loro, non ci scapperanno per ora. Raduniamo i tuoi amici, cosi da andare dal mio contatto?"

Terminate di salutare chi di dovere poi vi riunite, vedendo Carlon e Flambard che si muovono verso di voi.

@tutti

Spoiler

Per i pagamenti:

- Nicodemo 20 Mo 

- brando, flambie e Elaethan 16 Mo

- Lilly 14 Mo.

Considerate di aver salutato chiunque voi abbiate voluto salutare. 

Direi di terminare il capitolo con un vostro giro libero di post. Cercate di farli autoconclusivi. Dopo chiuderò il capitolo e il mio prox post aprirà il capitolo 5.

@Calistar hai te la palla per poter radunare e mandare avanti la scena.

NB. Con l'arrivo a Waterdeep, siete saliti al lvl 5! Per semplificare, supponiate siate passati di livello nel riposo tra il sedicesimo e il diciassettesimo giorno, cosi potete già avere la scheda aggiornata senza aspettare il prossimo riposo lungo. 

Ci aggiorniamo poi su Telegram che ho delle cose da dirvi sul level up.

 

Link to comment
Share on other sites

Flambie

Nono - Sedicesimo giorno di Flamerule 1489 CV

@unendlich@SamPey

Spoiler

Sorrido di rimando al loro contraccambiare i miei ringraziamenti Siete davvero due persone splendide. Capisco perché Lily riponga tanta fiducia in voi. Capisco, quindi c'è una piccola possibilità di poterci rincontrare. Bene, molto bene, mi farebbe di sicuro piacere rivedervi e raccontarvi di più sui nostri viaggi. Faremo in modo di tornare tutti sani e salvi. E vi auguro una buona fortuna per i vostri affari. Due menti come le vostre di sicuro saranno un sostegno affidabile. Bene, non mi trattengo oltre, ero giusto venuto per farvi un saluto, niente di più saluto con la mano, soffermandomi sulla soglia un attimo di più Se ripartirete, teniamoci in contatto. Anche un piccolo avviso ad una locanda sarà più che lieto. Bene, ho detto anche fin troppo. Buonanotte risaluto nuovamente i tre elfi ed esco

Diciassettesimo giorno di Flamerule, 1489 CV. (Sessantunesimo giorno di Viaggio)

Passando in mezzo alla città, un senso di nostalgia mi assale. Per quanto molto più grande rispetto ad Enturel e Baldur's Gate, questa città mi ricorda entrambe. Mi spunta finalmente un sorriso, sentendomi quasi a casa. Carlon mi prende in privato, dandomi un'informazione interessante Certo certo. Hanno fretta, ma i cavalli hanno bisogno di riposare. Si fermeranno, prima o poi. Ora, andiamo a chiamare gli altri. 

Mi avvicino a passi veloci verso i miei compagni, lasciando leggermente indietro Carlon Da quando cammino così veloce? Di solito sono gli altri a dovermi aspettare! Mi metto a ridere di cuore, proprio davanti a Brando, Lily, Elaethan e Nicodemo. Vi chiedo scusa, posso solo immaginare vedendo le vostre facce quanto non sia un bel momento. Solo, mi sono meravigliato dei frutti dei miei allenamenti schiaffeggiandomi rumorosamente le gambe Zampe corte ma passo lungo e svelto. In ogni caso, non c'è tempo per battute. Carlon ha qualche persona da farci conoscere. Per quel discorso, non vi preoccupate. Credo che lo abbiate notato anche voi, ma mi ricorda una scena molto disdicevole. Sapete come andrà a finire. Li recupereremo alla svelta. Vogliamo seguirlo?

Link to comment
Share on other sites

Nicodemo

Diciassettesimo giorno di Flamerule, 1489 CV. (Sessantunesimo giorno di Viaggio)

@SamPey

Spoiler

Ringrazio nuovamente Samartag e stringo la mano a Selvek un un piccolo cenno di assenso del capo. Saluto anche suo fratello augurandogli buona fortuna. Ne avranno bisogno anche loro.

Quindi alle parole di Edherli sorrido con una lieve nota di tristezza 

Detto dalla mercante più improbabile che abbia mai incontrato deve significare qualcosa. Cercherò di esserci ma... non posso promettere nulla. Per ora addio e che la trama si prenda cura di te.

Saluto con un perfetto inchino l'elfa e mi allontano, con l'animo più pesante del solito.

Raggiunti gli altri annuisco a Flambie

Bene, fate strada.

 

Link to comment
Share on other sites

Elaethan Erashlooke

Diciassettesimo giorno di Flamerule, 1489 CV. (Sessantunesimo giorno di Viaggio)

Ho appena finito di salutare e ringraziare nuovamente Tobun, quando vedo arrivare Flambie. Sollevo un sopracciglio al sentire la sua risata, ma subito l'espressione del mio viso diventa più divertita che incuriosita. Certamente. Gli rispondo. Andiamo.

Link to comment
Share on other sites

Lily

Diciassettesimo giorno di Flamerule dai serelim

Spoiler

Resto per un istante sorpresa da Noohvar per poi ammorbidirmi e cedere all'abbraccio ricambiandolo un po' goffamente.
Voi sapete cosa stiamo facendo, sapere cosa potrebbe accadere se falliremo, state pronti, non fatevi cogliere impreparati, non fatevi sopraffare ... 
Prendo il fiorellino tra le mani, ricambiando lo sguardo, e poi salto giù, allontanandomi, con mani n po' tremanti sistemo il fiore alla catenella regalatami da Elaethan.
Frecce e fiori, una collana che mi riassume in un mero istante, sono proprio io.
 

Arrivo dagli altri, a passo lento e distratto, appena mi rendo conto di essere in una zona coperta evoco un corvo, dandogli il solito ordine, che ormai conosce bene, ma, gli poso tra le zampine un pezzo di incenso puzzone, da far incastrare in uno dei cerchi di legno che sorreggono il carro, nella parte posteriore.

Mentre camminiamo giocherello con la punta della freccia ed il fiorellino di carta, che al sole prende riflessi dorati.
...si certo...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Brando

Annuisco con il capo a Flambie. Mi sento al momento un po' svuotato e privo di energie. Magari nei prossimi giorni passerà ma credo che non sarà una cosa facile da superare. Avere qualcosa da fare almeno potrà tenere impegnata la mia testa.

 

Con Mirna

Spoiler

Guardo il volto di Mirna, vedo la speranza nei suoi occhi e mi si spezza quasi il cuore. Devo raccogliere le forze per riuscire a dare una risposta: "Lo vorrei tanto. Non c'è niente che vorrei di più che potermi fermare qui con te. Ma proprio non posso." Faccio fatica a continuare, vedendo la speranza nei suoi occhi spegnersi. "Ti avevo detto che ho una missione e devo portarla a termine. Devo proseguire verso nord ancora per parecchio tempo. Vorrei non doverlo fare, poter ignorare il compito che mi è stato dato. Fare finta che nulla stia succedendo ma non ne sarei in grado. Non potrei ignorare il resto del mondo perché non potrei renderti felice sapendo cosa c'è in gioco. Vorrei anche poterti parlare più chiaramente, mi spezza il cuore doverti tenere dei segreti ma per ora non posso dirti di più. Quando sarà tutto finito tornerò da te e ti racconterò tutto, ma per ora devo lasciarti e sappi che con te rimane qui anche il mio cuore."

 

Link to comment
Share on other sites

Diciassettesimo giorno di Flamerule, 1489 CV.

@Vind Nulend

Spoiler

Mirna abbassa lo sguardo, con un sorriso amaro in volto. Probabilmente se lo aspettava, ma il boccone è ugualmente amaro. Poi, come un raggio di sole che filtra tra le case della città, Mirna torna a sorridere, gettandoti le braccia al collo "Allora è una promessa; devi tornare da me e raccontarmi tutte le tue avventure", la giovane ragazza si tira sulle punte e ti da un bacio colmo di speranze "Pregherò per te, Brando. Io credo in te, non hai bisogno di dirmi null'altro. Ti aspetterò qui a Waterdeep" Facendo una croce sul cuore con l'indice destro, Mirna ti sorride e si allontana, diretta verso il tempio di Lathander.

Una volta riuniti, Carlon inizia a parlare molto più tranquillo di prima "Signori! Ce l'abbiamo fatta, siamo a Waterdeep! Sono veramente entusiasta di ciò, so dove trovare i nostri contatti, si tratta di una persona di spicco. Se tutto è rimasto come da accordi, la troveremo all'ora di pranzo alla Taverna del Portale Spalancato, la più famosa della città. Forza, seguitemi" Carlon sembra un'altra persona in città, decisamente più carico e sicuro di se. 

Iniziate cosi a muovervi per le magnifiche strade della Città degli Splendori. Nonostante la folla e la quantità di gente, le vie e gli edifici sono puliti ed in ottimo stato, mentre passate accanto a bancarelle, carrozze sul ciglio delle strada o negozi di ogni tipo. Seguite la Strada Alta, per poi muovervi in una via trasversale, fino a giungere nell'immensa Via del Drago: una delle strade piu grandi di tutta la città, la quale si affaccia sui tre grandi distretti meridionali della città (Distretto del Porto, Distretto Settentrionale -o Sud- e Distretto del Commercio). Gli edifici sono vari e ben strutturati, mentre la strada è impeccabile, nonostante la grandezza. Camminando verso nord, scorgete qualcosa di sorprendente: proprio sul ciglio della strada, vi è posizionata -quasi come se si fosse mossa da sola- una statua di un cavaliere immensa, alta quasi trenta metri e in perfette condizioni. Tale costruzione ha dell'incredibile, ma i cittadini ci passano vicino senza neanche battere ciglio.

@Alabaster

Spoiler

Hai sentito parlare di tali opere. Quella a cui siete presenti è la statua del Cavaliere Onorevole, nome datogli a seguito della sua posa di protezione e orgoglio, tipica di un cavaliere. Circa un secolo fa, ne esisteva solo una di queste statue ma con la Piaga Arcana, altre sei sono comparse e hanno vagato per la città stessa. Esattamente dieci anni fa, l'ottava statua comparve e si stanzio sul Monte Waterdeep. In teoria le statue possono essere risvegliate dal Staffanera, l'arcimago di Waterdeep, ma le testimonianze affermano che nessun staffanera abbia mai avuto un reale controllo su di esse. Fortunatamente, in passato sembravano volte in protezione della città e ora non sono altro che una titanica tesimonianza della potenza di Waterdeep. 

Carlon vi dice il nome della statua, ovvero il Cavaliere Onorevole, spiegando poi che qua e la per tutta la città ce ne sono altre 7, tutte delle stesse gigantesche  dimensioni. Mentre camminate, Carlon vi avvisa "Non so se siate maghi o simili, ma vi consiglierei di non dare prova delle vostre doti magiche. Tecnicamente ogni utilizzatore di magia dovrebbe andare a registrarsi, ma se non date nell'occhio potete sorvolare la questione, almeno per capire se vi potrete fermare o meno in città. Le leggi sono abbastanza severe qui"

Infine, dopo aver visto le magnificenze della città, arrivate nel Distretto del Castello, il distretto centrale della città. Dopo poco, vi trovate di fronte ad una grande struttura con un grande portone come ingresso. Intagliato in esso, vi è una porta minore, con incisa la targa del posto: Il Portale Spalancato. Carlon sembra entusiasta ed entra senza pensarci troppo, facendovi segno di entrare. All'interno, la taverna appare molto grande e spaziosa, divisa su tre piani e molto affollata. La cosa che più vi salta all'occhio è il grande pozzo oscuro che si trova in mezzo alla stanza, con tanto di carrucola e montacarichi posizionati, come se fosse possibile scendere. La vostra guida vi spiega che quello è ciò che rende famosa la locanda, difatti pare sia l'ingresso a Sottomonte, il misterioso e gigantesco dungeon che si nasconde sotto la città stessa. Stando a ciò che dice Carlon, nessuno si spinge oltre il primo livello (il quale comprende anche le fognature della città) , ma molti avventurieri si dilettano in prove di coraggio nello scendere proprio dal pozzo. Inoltre, pare che solo il taverniere, un certo Durnan - un famosissimo avventuriero in pensione - sia riuscito ad arrivare fino in fondo. 

Carlon, terminato di spiegarvi la storia della taverna, vi congeda un attimo "Vado a parlare direttamente con Durnan, per accettarmi che sia tutto come era rimasto mesi fa, torno da voi appena ho una conferma, intanto sedete e ordinate pure!" poi, l'uomo si dirige verso l'affollato bancone. 

@tutti

Spoiler

Ce l'ho fatta! Siamo finalmente a Waterdeep, che bello. 

A voi!

 

Edited by SamPey
Link to comment
Share on other sites

Brando

Quando passiamo nella città guardo tutto con occhi sgranati. E' davvero una grande città. Passando poi sotto la statua ne rimango folgorato. "E' bellissima! Possiamo passare a vedere anche le altre dopo?" Chiedo, dimenticandomi per un attimo del motivo per cui siamo qui.

Arrivati alla taverna mi azzardo a buttare un occhio nel pozzo per scorgere qualcosa di sotto. Non è che si veda nulla ma si può sempre immaginare di trovarci chissà quali cose. Mi siedo poi al tavolo e attendo che la nostra guida porti la persona che vuole farci incontrare.

Link to comment
Share on other sites

Flambie

Più volte durante il cammino mi fermo alle bancarelle e alle porte dei negozi a dare uno sguardo, in parte incantato dalla vastità e dallo splendore di questa grandissima città e di ciò che ha da offrire, in parte anche per ripagare il dono che Elaethan mi ha fatto, e perché no, anche per gli altri. Di fronte all'enorme statua, rimango assorto per qualche secondo, mettendomi quasi a confronto con la stessa, ma mi riprendo poco dopo.

Alla fine giungiamo a Il Portale Spalancato, il luogo dove avverrà il nostro incontro. Mentre Carlon ci spiega meglio del misterioso pozzo e di ciò che nasconde sotto la superficie, una domanda mi assale Nicodemo, cosa dovrebbe essere un "dungeon"? Anche se, questo misterioso dungeon mi attira parecchio Ho deciso: quando avremo finito, che ne dite se lo esplorassimo anche noi? Magari ci fermiamo anche noi al primo livello, ma se ci pensate, durante il viaggio, c'erano un sacco di posti per cui non avevamo tempo di soffermaci troppo. Tanto dovremo tornare indietro, prima o poi, quindi perché non allungare un poco il viaggio?

Mentre Carlon si allontana per parlare con Durnan, sempre più curiosità e ammirazione compaiono sul mio volto Cioè, quel Durnan! Quello del "dungeon"! Magari ci darà delle dritte un giorno e ci arriveremo anche noi! Sarei curioso di vedere a che livello sta, potrebbe insegnarmi molto! Mi siedo, resistendo alla tentazione di affacciarmi al pozzo, e appena passa un cameriere, ordino della carne e della birra da accompagnarci.

Lo sguardo di Lily mi ricorda poco prima di partire da Baldur's Gate, rievocandomi un sacco di ricordi Ragazzi, non siate timidi. Prendete anche voi qualcosa. Il viaggio è ancora lungo, e prima di poter rimangiare qualcosa così -senza offesa Lily, sai quanto adoro la tua cucina - ci vorrà molto, e magari allentiamo un po' i nervi eh, che ne dite? Offro io, non vi preoccupate. Bevete e mangiate a sazietà!

Link to comment
Share on other sites

Elaethan Erashlooke

Essere all'interno di Waterdeep è per me qualcosa di incredibile. Chi l'avrebbe mai detto? Elaethan Erashlooke a Waterdeep.. L'insieme di volti, suoni e odori quasi mi stordisce, ma cerco di mantenermi concentrato e attento. Mentre lo seguo, noto che Carlon è decisamente a suo agio e mi tranquillizzo anche io..almeno un po'.

Potrebbe essere un'idea, Ainu. Rispondo a Flambie una volta davanti alla taverna. Cerchiamo di non fare il passo più lungo della gamba però, eh! Vedo che ti sei allenato sulla velocità, ma non esageriamo! Sorrido e gli faccio l'occhiolino.

Una volta entrati, mi accomodo, ordino da bere e mangiare e attendo. Come ormai mia abitudine, non abbasso la guardia: tengo d'occhio la locanda e gli avventori..non si sa mai chi possa averci seguiti.

@DM

Spoiler

Se serve: Perception +5

 

 

Link to comment
Share on other sites

Nicodemo

Osservo con interesse la statua e la città, decisamente più a mio agio in un luogo civilizzato che in mezzo al nulla. Penso già a quali biblioteche possono esserci in città anche se so, con rammarico, che avrò ben poco tempo per visitarle. 

Alla domanda dell'halfling spiego per sommi capi cosa significhi dungeon e mi chiedo se valga la pena esplorare qualcosa di già esplorato da altri o se non sarebbe più produttivo dedicarsi a studiare qualcosa di inedito. 

Distrattamente ordino da mangiare e bere una volta accomodati, mentre attendiamo Carlon.

Link to comment
Share on other sites

Lily

Diciassettesimo giorno di Flamerule dai serelim

Spoiler

Sbircio nel pozzo.
Percezione +7

Continuo a giocare con la collanina, un po' il fiore, un po' la freccia, sedendomi il + distante da chiunque possibile, meglio se in un bell'angolo.

Ah, ma se volevi carne e pellicce potevi dirlo ... io non ci do molto peso e cerdo di bilanciare i pasti, se preparo io, perché diano il giusto apporto in viaggio ... Per energizzare e reidratare

Link to comment
Share on other sites

Flambie

MI parte una risata improvvisa alla battuta di Elaethan Ci farò attenzione allora! Veloce si, ma non spericolato.

Mentre Nicodemo mi spiega, i miei occhi sembrano quasi cominciare a brillare dall'interesse che ciò mi suscita Ohoh, bene bene. Ecco cos'è allora. Chissà, l'idea dei tesori mi attira molto, quella delle trappole e dei mostri meno, ma chi non suda, non guadagna.

Mi avvicino leggermente a Lily, con viso serio ma sorridente Lily, stavo scherzando. Dico davvero. Se vogliamo cambiare un po' il menù ogni tanto, non mi lamento di certo. Posso dare una mano a Enaka, anche se non credo ne abbia molto bisogno. Posso aiutare te, altrimenti, sono un ottimo assaggiatore nel caso! E poi le pellicce non sono buone da mangiare: ti rimangono tutti i peli sulla lingua, preferisco non averli quando parlo! Parto in un'altra risata, ritornando al mio posto

Link to comment
Share on other sites

Diciassettesimo giorno di Flamerule, 1489 CV
Portale Spalancato

Vi sedete ad un tavolo, mentre Carlon si allontana insieme a quello che intuite essere Durnan -un umano ben piazzato di mezza età, con dei folti basettoni scuri che si uniscono a dei baffi importanti-. La cameriera, una dolce ragazza dai capelli ramati, vi porta qualcosa da bere e da stuzzicare, mentre sbirciate giù nel pozzo. La struttura è larga dodici metri ed è perfettamente circolare, realizzata in pietra e malta. L'oscurità arriva fino in fondo, permettendo solo ad Elaethan di scorgere qualche piccolo particolare del terreno umido e lastricato che si estende ad oltre quaranta metri dall'inizio del pozzo. Il baccano è piuttosto elevato nella taverna, con ben tre piani di popolani ed avventurieri che bevono o festeggiano. Carlon fa ritorno dopo poco, parlandovi "Bene. Fortunatamente l'appuntamento è rimasto invariato. Ho anche fatto si che qualcuno tenga d'occhio i nostri amiconi...immagino cambieranno piano o quantomeno mezzi, dobbiamo essere aggiornati. Tra mezz'ora Durnan ci chiamerà" L'uomo conclude, ordinando qualcosa anche per lui.

State attendendo tranquillamente, quando l'intero piano terra della locanda inizia a urlar in coro "Giù! Giù! Giù! Giù!". Un gruppo di avventurieri spensierati ma ben riforniti si avvicina al paranco montato sul ciglio del pozzo, utilizzato per calarsi in tranquillità. Durnan, il proprietario, si avvicina mettendosi uno straccio in spalla "Va bene, va bene. calmi tutti. Avete pagato la quota? Bene tutto in ordine. Mi raccomando avventurieri, gambe in spalla e buona fortuna, ve ne servirà parecchia!" Il locandiere incomincia a issare la corda del paranco, mentre la pedana che funge da ascensore - che trasporta solo una persona per volta- incomincia a scendere. Ci vuole un minuto buono prima che il paranco venga ritirato su e il procedimento eseguito nuovamente per un altro membro del gruppo. Terminata la discesa, Durnan torna dietro il bancone mentre gente anonima incomincia a scommettere "Scommetto che tra una decade fanno ritorno, forse anche meno!" "Io scommetto che il biondino ci lascia le penne!" "Ahh oggi sono fiducioso, scommetto che tra un mese torneranno ricchi sfondati!" All'ultima, molti individui scoppiano a ridere, come se la cosa fosse più unica che rara.

Dopo una mezzora scarsa, è proprio Durnan ad avvicinarsi a voi. "Signori, da questa parte" e con fare spedito si avvicina ad una porta che pare condurre a delle stanze private sul retro del bancone. Dietro la porta trovate delle scale che scendono, probabilmente in cucina, mentre altre tre porte si affacciano sul lato ovest, ognuna che conduce ad una diversa stanza privata. "l'ultima sulla destra". Percorrete il corridoio e Carlon vi conduce al suo interno. Ad aspettarvi, ci sono due individue; la prima, la quale si alza in piedi rapidamente ma in modo composto, è un'Elfa elegante e dai capelli dorati. L'altra donna, appare come una sinuosa figura umana dai capelli argentei e dallo sguardo penetrante. L'Elfa prende parola, ancor prima che Carlon, con un gran sorriso, incominci un discorso "Salve a tutti. Il mio nome è Remallia Haventree, è un piacere fare la vostra conoscenza. Non ho nessuna informazione su di voi, ma sono certa che avremo molto da dirci. Carlon, è un piacere rivederti" Carlon Amofell inchina il capo e saluta di rimando, guardando poi la figura dai capelli argentei con sguardo enigmatico. Remallia prende parola "Lei è Elia, una mia cara amica fidata. Seguirà questa seduta con noi. Prego, ora accomodatevi". Mentre prendete posto, la donna di nome Elia vi osserva tutti intensamente "Piacere di fare la vostra conoscenza. Noto in voi volti temprati e forti, avete affrontato numerosi pericoli per giungere fin qui". Il suo sguardo si posa su ognuno di voi, intensamente. Le due donne si risiedono, versandosi una tazza di thè nero e offrendovelo qualora lo voleste. 

@tutti

Spoiler

A voi! scusate il ritardo.

Remallia

Elia

 

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...