Jump to content

Giocatori distratti: cosa e come fare?


 Share

Recommended Posts

Buongiorno,

vi scrivo per chiedervi come in passato vi è capitato di gestire da master un party dove alcuni giocatori (in questo caso due su sette) durante la sessione si distraggono con cellulari o chiacchiere totalmente fuori contesto. il discorso già di per se fa sorridere, considerando che siamo un gruppo di trentenni, e che in passato ho già fatto presente (con molta delicatezza) che questo atteggiamento è una mancanza di rispetto nei confronti di master e compagni , oltre che rovinare inevitabilmente l’atmosfera che si dovrebbe creare al tavolo (ndr giochiamo a dnd 5e). Ora siamo a fine campagna, ma con l’intenzione di riprendere a settembre. Tutti vogliono riprendere, ma ad essere franchi, ed è una cosa “terribile”, sono sinceramente in difficoltà con i suddetti giocatori distratti (soprattuto perché sono amici stretti prima di tutto). Buttarli fuori? Mi sembra eccessivo.. parlarci? Non ha funzionato per ora.. so solo che al momento gli  effetti sono frustrazione e disamoramento mio e dei giocatori che invece intraprendono questo tipo di gioco con il giusto approccio, il che è inaccettabile. Prima che le cose si rovinino definitivamente, vorrei trovare una soluzione diplomatica ma risoluta.. ne esiste una?
le vostre esperienze? Consigli?

 

grazie anticipatamente!

Edited by DiFux-III
Link to comment
Share on other sites


43 minuti fa, DiFux-III ha scritto:

Buongiorno,

vi scrivo per chiedervi come in passato vi è capitato di gestire da master un party dove alcuni giocatori (in questo caso due su sette) durante la sessione si distraggono con cellulari o chiacchiere totalmente fuori contesto. il discorso già di per se fa sorridere, considerando che siamo un gruppo di trentenni, e che in passato ho già fatto presente (con molta delicatezza) che questo atteggiamento è una mancanza di rispetto nei confronti di master e compagni , oltre che rovinare inevitabilmente l’atmosfera che si dovrebbe creare al tavolo (ndr giochiamo a dnd 5e). Ora siamo a fine campagna, ma con l’intenzione di riprendere a settembre. Tutti vogliono riprendere, ma ad essere franchi, ed è una cosa “terribile”, sono sinceramente in difficoltà con i suddetti giocatori distratti (soprattuto perché sono amici stretti prima di tutto). Buttarli fuori? Mi sembra eccessivo.. parlarci? Non ha funzionato per ora.. so solo che al momento gli  effetti sono frustrazione e disamoramento mio e dei giocatori che invece intraprendono questo tipo di gioco con il giusto approccio, il che è inaccettabile. Prima che le cose si rovinino definitivamente, vorrei trovare una soluzione diplomatica ma risoluta.. ne esiste una?
le vostre esperienze? Consigli?

 

grazie anticipatamente!

Ciao, sicuramente ci sarà qualcuno più esperto di me che ha gia affrontato una situazione simile (nel mio caso mi è capitato raramente di dover richiamare all'ordine e non ho mai masterato con piu di 5 giocatori. Fortunatamente ho buoni player 😅). Comunque sia, io propongo due cose: la prima è di parlarne, con tutti presenti, in modo tale da avere anche l'appoggio degli altri giocatori. Questo non per "mettere all'angolo" i due grazie alla maggioranza ma, si spera, capiscano che il dissenso è generale e che potrebbero anche fare a meno di questi atteggiamenti. Alla fine si tratta di un gioco di gruppo, è giusto affrontare certi aspetti e problemi col gruppo.

L'altra idea è, ovviamente proponendoglielo, quella di posizionarli distanti al tavolo. È un metodo un po scolastico che non ho mai apprezzato ma, se loro sono d'accordo a provare, poteebbe risolvere il disguido. Questo ovviamente nel caso in cui lodo si siedano effettivamente vicini (ho dato per scontato).

Sii deciso anche quando richiami l'attenzione in game, siete tutti amici ma questo non significa che ognuno può fare come gli pare.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Inviti uno alla volta i due giocatori distratti a bere una birra assieme e ne parlate senza gli altri. Così crei un clima tranquillo in cui non si sentono pressati e ne parlate da buoni amici.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, DiFux-III ha scritto:

so solo che al momento gli  effetti sono frustrazione e disamoramento mio e dei giocatori che invece intraprendono questo tipo di

forse l'ho interpretato male, ma da forse gli hai dedicato più tempo del dovuto a scapito degli altri.

Comportati come se non fossero distratti. Prosegui la partita normalmente. Perdono il loro round, lo perdono loro. Non hanno preso/capito dei dettagli... impareranno la prossima volta a seguire. Rallentare 5 giocatori per 2, anche se amici, non ha senso. 

Non puoi fermarti e fare il riassunto di quanto accaduto perchè loro erano altrove. Se lo hanno perso fatti loro. Alla fine o smetteranno di giocare venendo comunque, o se ne andranno (e forse non erano pioi tanto amici) o impareranno a stare attenti.

A parlare si ottine solo un "sì, sì o capito", ma poi continuano come prima (lo dimostra il fatto che hai già provato senza ottenere nulla)

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Nel mio gruppo abbiamo introdotto da anni il debriefing dopo la sessione (come si dice in italiano? -.-")

Ci prendiamo 5 minuti, che a volte diventano di più, per dirci a vicenda cosa ci è piaciuto e cosa no nella sessione. Questo aiuta a essere ben affiatati sia in gioco si fuori. Una consuetudine di questo tipo aiuta molto a risolvere i problemi del gruppo, sia quello che avete ora sia quelli che si presenteranno in futuro.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

@DiFux-III Dipende molto da cosa intendi per 'distratti'. Si mettono a guardare il telefono mentre parli ma per il resto sono dei giocatori attenti nel combattimento? Oppure dimostrano un totale disinteresse nel gioco? Non so se é questo il caso ovviamente, ma dovresti prima assicurarti che non sia una tua turba, magari questo giocatori si annoiano quando descrivi qualcosa che a loro non interessa, magari ci sono delle scene a cui non sono per nulla interessati, mentre in altre sono semplicemente giocatori normali che non fanno più gaffe di altri. Una cosa simile non la vedo come ostacolo per la campagna, sono semplicemente dei giocatori che interagiscono solo a quello che gli interessa.

Se invece i due giocatori sono perennemente distratti, anche nel combattimento, e non c'é nulla che gli interessi non la vedo una cattiva idea continuare il gioco solo con gli altri 5. Dì semplicemente che hai capito che non trovano il gioco interessante ed é inutile farli partecipare a qualcosa che li annoia. Una buona idea é, come ti hanno detto già gli altri utenti, farti dire da loro cos'é che non gli piace. Se saranno sinceri puoi cercare di cambiare tu e vedere se funziona. Se invece il problema é tutto loro puoi fargli tutti i discorsi che vuoi, ci sono passato, non cambieranno mai, semplicemente perché se non ti prendono sul serio mentre fai il master non lo faranno nemmeno mentre discutete davanti a un caffè o una birra. Quindi prova a cambiare tu, prova a cambiare loro, prova a sentire cosa ne pensano gli altri, se niente di tutto ciò funziona prosegui con solo gli altri 5.

Edited by Caius
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, Caius ha scritto:

@DiFux-III Dipende molto da cosa intendi per 'distratti'. Si mettono a guardare il telefono mentre parli ma per il resto sono dei giocatori attenti nel combattimento? Oppure dimostrano un totale disinteresse nel gioco? Non so se é questo il caso ovviamente, ma dovresti prima assicurarti che non sia una tua turba, magari questo giocatori si annoiano quando descrivi qualcosa che a loro non interessa, magari ci sono delle scene a cui non sono per nulla interessati, mentre in altre sono semplicemente giocatori normali che non fanno più gaffe di altri. Una cosa simile non la vedo come ostacolo per la campagna, sono semplicemente dei giocatori che interagiscono solo a quello che gli interessa.

Se invece i due giocatori sono perennemente distratti, anche nel combattimento, e non c'é nulla che gli interessi non la vedo una cattiva idea continuare il gioco solo con gli altri 5. Dì semplicemente che hai capito che non trovano il gioco interessante ed é inutile farli partecipare a qualcosa che li annoia. Una buona idea é, come ti hanno detto già gli altri utenti, farti dire da loro cos'é che non gli piace. Se saranno sinceri puoi cercare di cambiare tu e vedere se funziona. Se invece il problema é tutto loro puoi fargli tutti i discorsi che vuoi, ci sono passato, non cambieranno mai, semplicemente perché se non ti prendono sul serio mentre fai il master non lo faranno nemmeno mentre discutete davanti a un caffè o una birra. Quindi prova a cambiare tu, prova a cambiare loro, prova a sentire cosa ne pensano gli altri, se niente di tutto ciò funziona prosegui con solo gli altri 5.

@Caius purtroppo delle due opzioni, è la seconda. Capitano combattimenti dove si sono persi effetti, morti, avvenimenti vari. Conseguentemente gli altri giocatori o io dobbiamo riassumere cosa è successo, perdendo tempo e spezzando il ritmo. Inoltre il discorso cellulare non è del tipo “leggo un messaggio, rispondono e via”, ma piuttosto scorrere Facebook o Instagram senza meta! Addirittura una volta uno si è messo a vedere la partita sul cellulare senza audio. lì ho dovuto ovviamente interrompere ed evidenziare quanto tutto ciò fosse inopportuno. comunque ho già iniziato a parlare con i giocatori virtuosi, anticipandogli l’intenzione di cambiare approccio, e chiedendogli un supporto, puntualmente assicurato.  Staremo a vedere, oggi si chiude una campagna, alcuni giocatori mi scrivono da stamattina che sono ansiosi di giocare, sono curioso di vedere come sarà l’approccio a questo appuntamento! 
Sicuramente sin da oggi chi è distratto perde il round, come minimo!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator
1 minuto fa, DiFux-III ha scritto:

ma piuttosto scorrere Facebook o Instagram senza meta! Addirittura una volta uno si è messo a vedere la partita sul cellulare senza audio

Un'opzione potrebbe essere quella di richiedere di lasciare i cellulari lontani dal tavolo quando si comincia a giocare, magari in una ciotola in cui tutti quanti voi li riponete.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, DiFux-III ha scritto:

@Caius purtroppo delle due opzioni, è la seconda. Capitano combattimenti dove si sono persi effetti, morti, avvenimenti vari. Conseguentemente gli altri giocatori o io dobbiamo riassumere cosa è successo, perdendo tempo e spezzando il ritmo. Inoltre il discorso cellulare non è del tipo “leggo un messaggio, rispondono e via”, ma piuttosto scorrere Facebook o Instagram senza meta! Addirittura una volta uno si è messo a vedere la partita sul cellulare senza audio. lì ho dovuto ovviamente interrompere ed evidenziare quanto tutto ciò fosse inopportuno. comunque ho già iniziato a parlare con i giocatori virtuosi, anticipandogli l’intenzione di cambiare approccio, e chiedendogli un supporto, puntualmente assicurato.  Staremo a vedere, oggi si chiude una campagna, alcuni giocatori mi scrivono da stamattina che sono ansiosi di giocare, sono curioso di vedere come sarà l’approccio a questo appuntamento! 
Sicuramente sin da oggi chi è distratto perde il round, come minimo!

D'accordo, allora non vedo nulla di male nel proseguire senza loro due! Certo se il comportamento alla fin fine non ti da fastidio puoi sempre ignorarli, ma dopo un po mi sembra quasi assurdo che continuino a farsi gli affari loro anche se vedono che il resto del gruppo é concentrato. Mi viene da chiedere cos'é che gli ha spinti a giocare insieme a voi se non sono interessati? Dovresti assolutamente parlargli e più che altro farti dire da loro se sono interessati a giocare o no, e dirgli che se non lo sono sarebbe meglio se dapprima non giocassero, anche se il loro comportamento mi sembra quasi dispettoso, mi sembra palese ci sia qualcosa che non va

3 minuti fa, Alonewolf87 ha scritto:

Un'opzione potrebbe essere quella di richiedere di lasciare i cellulari lontani dal tavolo quando si comincia a giocare, magari in una ciotola in cui tutti quanti voi li riponete.

esatto prova a vedere se sono i cellulari il problema, se si distraggono sempre anche senza amen!

Edited by Caius
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Alonewolf87 ha scritto:

Un'opzione potrebbe essere quella di richiedere di lasciare i cellulari lontani dal tavolo quando si comincia a giocare, magari in una ciotola in cui tutti quanti voi li riponete.

l ' idea è buona , ma il buon senso dovrebbe partire dai possessori , che dovrebbero saperli gestire .

Link to comment
Share on other sites

Chiedere di lasciare i cellulari è abbastanza assurdo, ormai manco all’università e a scuola si lasciano durante le lezioni.

propendo per la scelta più drastica. Avendo già parlato e non avendo ottenuto risultati apprezzabili cominciate una nuova campagna solo con quelli che hanno voglia di giocare davvero. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Avevo un giocatore che gestiva il suo PG e la sua scheda tramite I Pad. Il problema era che durante la sessione usava lo strumento anche per mettersi a giocare o guardare video. Gioco con lo stesso gruppo ormai da oltre 10 anni, siamo amici (anche con questo soggetto) da oltre 20.

Io ho fatto così: durante la sessione si è rimesso a giocare e a ignorare il gioco perché lui non era coinvolto (il party si era splittato), così gli ho interrotto la sessione e gli ho detto:"Caro XYZ, io capisco che tu ti possa annoiare giocando o che magari hai bisogno di una pausa o quello che è; tutti noi però stiamo giocando e lo scopo è divertirsi insieme. Quando tu giochi da solo con l'IPad qui, al tavolo, rovini il divertimento degli altri. Siccome siamo amici da molto non ti caccerò mai di casa o dal tavolo, ma quando senti di non essere coinvolto o di aver bisogno di una pausa per fare le tue cose ci devi fare la cortesia di andare in un'altra stanza."

Lui ha chiesto conferma agli altri giocatori che hanno detto che era tutto vero, e da allora ha iniziato ad allontanarsi dal tavolo quando doveva fare le sue cose.

E' chiaro che già conoscevo l'opinione di tutti gli altri, per cui prima assicurati (uno per uno) che la cosa sia un problema anche per gli altri giocatori e poi diglielo schiettamente senza giri di parole. Non so quanti anni avete ma immagino che siate adulti o almeno adolescenti cresciuti, le cose vanno affrontate per quello che sono senza girarci attorno. Se poi siete amici davvero, di sicuro non si offenderà. Nel caso in questione l'amicizia non è stata nemmeno scalfita e il gioco prosegue tuttora molto tranquillamente, anche se ho di recente dovuto discutere con lo stesso giocatore, seppur per motivi diversi.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, Canaso ha scritto:

Avevo un giocatore che gestiva il suo PG e la sua scheda tramite I Pad. Il problema era che durante la sessione usava lo strumento anche per mettersi a giocare o guardare video. Gioco con lo stesso gruppo ormai da oltre 10 anni, siamo amici (anche con questo soggetto) da oltre 20.

Io ho fatto così: durante la sessione si è rimesso a giocare e a ignorare il gioco perché lui non era coinvolto (il party si era splittato), così gli ho interrotto la sessione e gli ho detto:"Caro XYZ, io capisco che tu ti possa annoiare giocando o che magari hai bisogno di una pausa o quello che è; tutti noi però stiamo giocando e lo scopo è divertirsi insieme. Quando tu giochi da solo con l'IPad qui, al tavolo, rovini il divertimento degli altri. Siccome siamo amici da molto non ti caccerò mai di casa o dal tavolo, ma quando senti di non essere coinvolto o di aver bisogno di una pausa per fare le tue cose ci devi fare la cortesia di andare in un'altra stanza."

Lui ha chiesto conferma agli altri giocatori che hanno detto che era tutto vero, e da allora ha iniziato ad allontanarsi dal tavolo quando doveva fare le sue cose.

E' chiaro che già conoscevo l'opinione di tutti gli altri, per cui prima assicurati (uno per uno) che la cosa sia un problema anche per gli altri giocatori e poi diglielo schiettamente senza giri di parole. Non so quanti anni avete ma immagino che siate adulti o almeno adolescenti cresciuti, le cose vanno affrontate per quello che sono senza girarci attorno. Se poi siete amici davvero, di sicuro non si offenderà. Nel caso in questione l'amicizia non è stata nemmeno scalfita e il gioco prosegue tuttora molto tranquillamente, anche se ho di recente dovuto discutere con lo stesso giocatore, seppur per motivi diversi.

@Canaso grazie per aver condiviso la tua esperienza, molto simile alla mia attuale sia per tipologia di problema e soprattutto per legame affettivo con i giocatori in questione. Spero vivamente che a 30 anni suonati sappiano cogliere il dialogo piuttosto che metodi coercitivi. Mi sono già confrontato con i giocatori “buoni”, ed anche loro hanno espresso lo stesso mio disagio e gli ho già chiesto in futuro di aiutarmi a guidare chi gioca in modo un po’ più caotico.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

18 ore fa, Canaso ha scritto:

Quando tu giochi da solo con l'IPad qui, al tavolo, rovini il divertimento degli altri. Siccome siamo amici da molto non ti caccerò mai di casa o dal tavolo, ma quando senti di non essere coinvolto o di aver bisogno di una pausa per fare le tue cose ci devi fare la cortesia di andare in un'altra stanza."

Lui ha chiesto conferma agli altri giocatori che hanno detto che era tutto vero, e da allora ha iniziato ad allontanarsi dal tavolo quando doveva fare le sue cose.

 

Scusami ma non ho capito, se il giocatore non era coinvolto nella storia in quel momento perchè dava fastidio se si distraeva? E non è uguale se gioca seduto al tavolo o in un'altra stanza?

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Noi abbiamo lo stesso problema, un giocatore usa il telefono mentre si gioca, e ogni tanto un elemento dell'avventura dà spunto a chiacchiere varie, in più ad essere sincero durante i combattimenti quando non tocca a me anche io butto l'occhio al cellulare.

Penso che in quanto Master dovresti bloccare le chiacchiere sul nascere e riportare tutti "dentro l'avventura" rimanendo cortese ma fermo e dicendo che si può chiacchierare a fine sessione.

Col telefono potresti trovare un compromesso, ovvero farglielo usare quando non è il loro turno di combattimento, o se il gruppo si divide e tu stai gestendo la parte dei membri del gruppo dove non ci sono questi giocatori.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Caius ha scritto:

Scusami ma non ho capito, se il giocatore non era coinvolto nella storia in quel momento perchè dava fastidio se si distraeva? E non è uguale se gioca seduto al tavolo o in un'altra stanza?

Perchè, se mentre non era il suo turno si metteva a guardare un filmato, poi distraeva anche gli altri.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Caius ha scritto:

Scusami ma non ho capito, se il giocatore non era coinvolto nella storia in quel momento perchè dava fastidio se si distraeva? E non è uguale se gioca seduto al tavolo o in un'altra stanza?

Forse mi sono spiegato male. Il problema era che mentre si giocava usava l'ipad per giocare, che so, a worms, o a uno di quei giochi in cui devi muovere lo strumento per bilanciare qualcosa. Io non pretendo che i giocatori siano concentrati e seri per 4 ore (ci mancherebbe) ma se siamo ad un tavolo a giocare di ruolo trovo che mettersi a fare una cosa del genere sia una mancanza di rispetto, anche perché la conseguenza tipica, quando lo chiamavi in causa era: "Scusate mi sono perso, cosa stiamo facendo?" E ci credo, stavi a giocà con l'ipad. Lo scopo di allontanarlo era proprio di fargli capire che se doveva venire al tavolo per giocare con l'ipad poteva farlo anche a casa sua. Ti assicuro che ha funzionato, ma immagino che i risultati siano variabili da persona a persona e da gruppo a gruppo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Purtroppo quando accade con amici è peggio dovendo procedere con tatto.....cmq salvo giocare per mille ore di seguito (a quel punto consiglierei più pause per far tornare la concentrazione, come a scuola) portarsi dietro un giochino o fare altro è una gran mancanza di rispetto oltre a trasmette il proprio totale disinteresse della sessione. Se parlandoci capita di scusarsi dicendo che "no, ma mi interessa" l'atteggiamento mostra il contrario e probabilmente quest'ultimo è più veritiero delle sue parole, quindi le tue sensazioni sono corrette e credimi, per evitare come per tutti i rapporti sociali che le cose peggiorino, potresti metterlo davanti alla scelta facendogli presente che il suo comportamento rovina il gioco a tutti è quindi da amico: 1) esser sincero con se stesso e verso gli amici sul suo reale interesse al gioco 2) rinunciando a partecipare almeno fino a quando non capisce che il D&D non deve essere una valvola di sfogo, scusante o hobby per mancare di rispetto alle persone.

P.S. purtroppo certe persone con comportamenti discutibili esistono ed essendo parte del carattere non sarà limitato al D&D 

come letto e dimostrato da @Canaso lo stesso giocatore continua a dare problemi......anche se su altri frangenti. 

Edited by nolavocals
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.