Jump to content

Aiuto Build Ladro/Paladino


Recommended Posts

Salve ragazzi, in questi giorni di quarantena stiamo facendo partire una nuova campagna in 5ed. Premetto che sono nuovo dell'edizione ma ho un grande esperienza in 3,5. Ho dato già una lettura alle regole che cambiano e vorrei qualche consiglio su di una build per un personaggio. Partiamo dal livello 3 la mia idea di personaggio era di creare un combattente furtivo, spinto da ideali divini, tutto questo ovviamente viene poi spiegato nel bg del personaggio. 

le caratteristiche di base sono 16 16 15 15 13 13 ancora non assegnate. Posso utilizzare solo i manuali base quindi Giocatore, Master, Mostri. Impugnerà uno stocco.

Grazie in anticipo per i consigli.

Link to comment
Share on other sites


  • Moderators - supermoderator
35 minuti fa, SionNoxifer ha scritto:

Partiamo dal livello 3 la mia idea di personaggio era di creare un combattente furtivo, spinto da ideali divini, tutto questo ovviamente viene poi spiegato nel bg del personaggio. 

La mia domanda fondamentale é: deve necessariamente usare quelle due classi? O possiamo rappresentare quel concetto con altre opzioni? E nel caso perché proprio Ladro e Paladino?

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Alonewolf87 ha scritto:

La mia domanda fondamentale é: deve necessariamente usare quelle due classi? O possiamo rappresentare quel concetto con altre opzioni? E nel caso perché proprio Ladro e Paladino?

la scelta del ladro è una questione di bilanciamento gruppo, abbiamo 1 warlock 1 bardo 1 grr che multiclasserà ranger (stile drizzt) , mancava un personaggio che potesse fare ricognizione e gestire le trappole , alternativa era fare un chierico che curasse meglio di un bardo ma visto che faccio quasi sempre quello a sto giro mi scoccio. Per quanto riguarda il pala è una scelta personale, trovo che sia il combattente divino per eccellenza, inoltre mi piace molto il punire nuovo che in combinazione con il furtivo può creare una quantità di danni non indifferente. In ogni caso se volete possiamo provare anche con altre combinazioni. Sono aperto a tutto.

Link to comment
Share on other sites

Ladro/paladino è una combinazione che può fare davvero tanto danno, soprattutto con alcune combinazioni, ma è un multiclasse un poco scomodo, soprattutto per i requisiti; le statistiche sono ottime, io ti consiglierei: F13 D16 C16 I15 S16 C13, così da non avere problemi a prendere le due classi; come razza potresti puntare o su un halfling o su uno gnomo, entrambi furtivi e con alcune sottorazze molto buone, come l’halfling piedelesto

prima di suggerire l’archetipo, che tipo di pg hai in mente, più di preciso? Un sicario che elimina i nemici della fede, un cacciatore di eretici, il devoto ad un dio del furto, altro? 

Altre classi e sottoclassi che potrebbero rappresentare un concept simile potrebbero essere il chierico con il dominio dell’inganno, adatto per divinità del furto e dell’ingegno, oppure il monaco della via dell’ombra, per un personaggio furtivo e spirituale pur non essendo un seguace di una divinità in senso stretto

Edited by Voignar
Link to comment
Share on other sites

42 minuti fa, Voignar ha scritto:

prima di suggerire l’archetipo, che tipo di pg hai in mente, più di preciso? Un sicario che elimina i nemici della fede, un cacciatore di eretici, il devoto ad un dio del furto, altro? 

L'idea è di fare un vendicatore divino quindi perseguire il giuramente di vendetta. Come ho detto già prima il ladro è una scelta per necessità oltre che per il buon output di danno. 

 

sulla distribuzione delle stat io forse sarei più per 13 16 16 13 15 15 visto che carisma sinergizza parecchio con il paladino.

Link to comment
Share on other sites

Guarda, alla fine per trappole e simili basta la competenza in percezione ed un bonus decente in saggezza, non c’è un’abilità come il vecchio “disattivare trappole” 

Ti consiglierei, se vuoi comunque fare il ladro, di prendere l’archetipo dell’assassino, se hai intenzione di prendere il grosso dei livelli in questa classe, oppure forse ti converrebbe il mistificatore arcano per avere qualche trucchetto di utilità in più, se vuoi fare più livelli da paladino 

Link to comment
Share on other sites

Stavo rispondendo in contemporanea trattando gli stessi punti, quindi aggiungo solo che:

3 minuti fa, Voignar ha scritto:

ti converrebbe il mistificatore arcano per avere qualche trucchetto di utilità in più, se vuoi fare più livelli da paladino 

e se vuoi proseguire con gli slot di incantesimo da poter usare per le tue spell o per sacrificarli per lo smite, anche se molto lentamente.

4 minuti fa, Voignar ha scritto:

alla fine per trappole e simili basta la competenza in percezione ed un bonus decente in saggezza

E/O con l'expertise del ladro centrato sue queste abilità puoi rafforzarle, o mitigare l'uso di saggezza.

Link to comment
Share on other sites

eh in realtà per utilizzare al meglio gli slot per lo smite non converrebbe salire ne da pala ne da ladro ma prendere una terza classe full cast, la mia idea era di fare 12 ladro/8 pala di modo da avere 6 avanzamenti e 6d6 furtivo e 2 smite con slot di 4°, oltre che due attacchi, oppure 13 ladro/7 pala con 7d6 furtivo 5 avanzamenti 1 smite di 4°.

per quanto riguarda eventuali talenti ecc ecc?

Edit : per quanto riguarda le spell onestamente non credo utilizzerò spell con ts ed in ogni caso avendo 5/6 avanzamenti credo di riuscire ad alzare senza problemi carisma ed int ad un livello decente. altra opzione che mi era venuta in mente era fare 4 pala/16 ladro, perdo un attacco ma guadagno 2d6 di furtivo

Edited by SionNoxifer
Link to comment
Share on other sites

Ma guarda, per quanto mi riguarda mi risulta difficile poterti consigliare più specifico con talenti e spell, finchè non scegli esattamente cosa fare. Quello che hai scritto nell'ultimo post è anche vero, ma stai già ragionando al livello venti, mentre c'è tutta la strada per arrivarci prima. Secondo me il paladino rende bene con 6 livelli, con uno stocco e il carisma alto che hai ci metterei uno swashbuckler ma non è contemplato nei manuali che hai a disposizione.

Link to comment
Share on other sites

Des e car 16. Assolutamente. Poi porta su a 20 des prima possibile. Destrezza ti aumenta colpire, danni, armatura, ts, le abilitá su des. Avere des a 20 incrementa la possibilitá di colpire e fai più danni. 

A parer mio il mistificatore arcano é migliore perchè ti aumenta gli slot che potrai usare con gli smite e ti da moltissime utilità. Il paladino con 6 livelli é ok, meno no che ti perdi l’aura che fidati è tanta roba.

considera poi che il ladro fa un solo furtivo a turno, indipendentemente dagli attacchi. 

Link to comment
Share on other sites

Di base le due classi non hanno ottime sinergie, ma non tremende. Di base, se è solo per il feeling, farei un ladro qualsiasi e magari gli darei ritual magic o iniziato mistico per dargli un flavor da paladino. Ma visto che hai caratteristiche molto buone, puoi anche farlo funzionare, quindi facciamolo come esperimento.

Diciamo che una buona base è ladro 3 (per l'archetipo e il secondo dado di sneak)/ paladino 5 (per extra attack). Non prendere il terzo livello da ladro o il quinto da paladino non avrebbe senso. La build quindi la consideriamo finita all'8, poi vedi tu.

Archetipi. Dal lato paladino, le uniche sinergie interessanti particolari sono con l'oath of vengance: vantaggio permanente contro un nemico sono molto interessanti per un ladro.

Dal lato ladro, hai più possibilità.

  • Puoi andare assassino per un ottimo critico automatico (che raddoppia anche i dadi dello smite, o degli smites quando avrai extra attacks).
  • O puoi andare Arcane Trickster, e usare gli slots potenzialmente per gli smites. Questa possibilità onestamente secondo me è inferiore, per tre motivi. Primo perché prendi pochi slots comunque, e se li usi per gli smites perdi il vantaggio della classe. Secondo perché gli spells più interessanti come booming blades non permettono di usare extra attacks, e in totale ci perdi. Terzo perché è davvero molto MAD (ma, appunto, nel tuo caso conta poco).
  • Terza possibilità, swashbuckler. Vantaggi ovvi, ma la mobilità estrema che avresti serve a poco, e gli sneak in duello servono meno del solito visto che puoi usare enmity per avere vantaggio gratis. Poco incisivo.

Tutte sono fattibili, personalmente credo che la più interessante sia assassino 3 / oath of vengance 5. Dopo l'8, scegli liberamente (manderei il pala almeno a 6). Puoi entrare in combat di sorpresa e essere molto più devastante di un assassino tradizionale. Puoi fare due attacchi con vantaggio e critico automatico. Con sneak attack su un attacco e smites (raddopiati) potenzialmente su entrambi. Per assurdo sei molto più assassino di un assassino puro. Immaginiamo un avversario che colpiamo con 12 sul d20, che abbiamo colto di sorpresa e siamo pronti ad assassinarlo.

Un assassiino di 8 può fare un attacco. Probabilità di colpire (avendo vantaggio), 70%. Se colpisce, fa 1d6 (stocco) + 4 (caratteristica) + 4d6 (sneak) + 5d6 (critico). Danno medio, 39.  Quindi 70% di fare 39 danni, 30% di fare 0. Danno atteso, 27.

Il tuo palassino 3/5 può fare due attacchi. Se entrano (decide dopo) può fare il divine smite. Ha il 50% che entrino entrambi gli attacchi, per un totale di 2d6 (stoccox2)+8 (caratteristica x2) +2d6 (sneak) + 6d8 (smite 2nd livello x2) + 4d6+6d8 (critico). Danno medio, 90 (36 senza smites). Ha il 40% che entri un attacco, per un totale di 1d6+4+2d6+3d8 +3d6+3d8. Danno medio 52 (25 senza smites). Ha poi il 10% di mancare entrambi gli attacchi. Danno atteso complessivo, 66. Anche senza usare risorse (smites) hai un danno medio di 28, meglio di un assassino, grazie ai due attacchi che ti danno più garanzie di riuscire nello sneak. Nota che puoi usare anche più risorse per fare ancora più danni usando anche gli incantesimi di smite del paladino. Usando un thunderous smites di primo livello puoi aggiungere 4d6 di danno, per un totale (spendendo 3 slots, 2 di secondo e 1 di primo, praticamente tutto il potenziale giornaliero) di 104 danni prima che il combattimento sia iniziato.

Dopo il round di sorpresa, o in generale nei combattimenti che non permettono la sorpresa, può usare un channel divinity e enmity per avere vantaggio e sneak attack a tutti gli attacchi. Se sali con il paladino voto di vendetta c'è anche l'interessante aura che ti rende un vero assassino implacabile, che non permette al suo avversario di scappare dopo la batosta del primo round. Cosa molto importante, l'ado è di nuovo passabile di sneak attack anche se lo hai già fatto nel tuo turno, quindi questa è  un'altra sinergia interessante che ti permette di fare due sneak attack a round con una certa consistenza se il tuo avversario cerca di scappare.

Edited by bobon123
Link to comment
Share on other sites

Il concept del palassino mi piace, inoltre l'utilizzo dell'assassino mi permette di non rendere il personaggio ancora più MAD  . Onestamente non so a che livello arriveremo in questa campagna perciò sviluppavo il personaggio già su 20 livelli. A questo punto mi converrebbe prendere almeno il talento che mi dà bonus su iniziativa. Anche sentinella è un talento carino per sfruttare gli ado e l'aura del pala, oppure sterminatore di maghi sempre per sfruttare gli ado e il furtivo.

Edited by SionNoxifer
Link to comment
Share on other sites

On 3/24/2020 at 4:12 PM, SionNoxifer said:

la scelta del ladro è una questione di bilanciamento gruppo, abbiamo 1 warlock 1 bardo 1 grr che multiclasserà ranger (stile drizzt) , mancava un personaggio che potesse fare ricognizione e gestire le trappole , alternativa era fare un chierico che curasse meglio di un bardo ma visto che faccio quasi sempre quello a sto giro mi scoccio. Per quanto riguarda il pala è una scelta personale, trovo che sia il combattente divino per eccellenza, inoltre mi piace molto il punire nuovo che in combinazione con il furtivo può creare una quantità di danni non indifferente. In ogni caso se volete possiamo provare anche con altre combinazioni. Sono aperto a tutto.

Mi è capitato di leggere il post e mi viene da fare una considerazione: 

nel gioco di ruolo è più importante lo sviluppo e la caratterizzazione del personaggio o le necessità del party e il cercare di ottimizzare il PG?

Leggendo di andare ad abbinare caratteristiche prese da due classi molto differenti perchè funzionali, quando dal punto di vista interpretativo bisogna aver chiaro il personaggio o diventa impraticabile riuscire a combinarei ruoli, mi viene da pensare che sia un atteggiamento più improntato al gioco visto dall'aspetto dei numeri più che quello dell'interpretazione. Se nel gruppo mancano dei ruoli il master o i giocatori possono trovare soluzioni adatte a risolvere la situazione, ma creare personaggi a doc per me allontana dal gioco di ruolo.

Da master sopratutto con la 3.5 ho trovato giocatori che con personaggi "costruiti" senza un senso erano in grado di fare 500-600 a round, neanche a livelli troppo alti, e la soluzione è stata semplicemente quella di dividere ogni attacco per 20 😂

Quello che voglio dire è che se cè qualche problema a livello di organizzazione del gioco, più che fare scelte basate sulle meccaniche di gioco si può semplicemente mettersi d'accordo col master e trovare soluzioni magari più creative piuttosto che essere il giocatore a doversi adattare al gioco.

 

p.s. se vuoi fare il paladino fai il paladino 😉

Edited by Garyx
Link to comment
Share on other sites

Io non trovo che le due cose siano incompatibili. Ottimizzazione e interpretazione possono tranquillamente andare ripari passo. il 3.5 avere PG che facevano 200 danni a colpo era la norma, e era anche divertente. Da DM permetteva di fare un sacco di cose e mettere molta carne in pentola.

In 5e è diverso, e l'ottimizzazione non porta ai numeri di 3e, anche se alcune classi hanno la possibilità di andare in nova. il paladino è una di queste, sopratutto con alcuni biclassamenti. Ma non trovo nulla di male in ciò, anche se la 5e a differenza della 3e da meno opzioni al DM di giocarsela senza mettere a rischio tutto il team. In ogni caso se va bene al DM non vedo perchè non permetterlo. e un palaladro non ha alcun problema visto che l'edizione ha eliminato di base ogni limite e ogni restrizione.

Link to comment
Share on other sites

Il 26/3/2020 alle 14:36, Garyx ha scritto:

Mi è capitato di leggere il post e mi viene da fare una considerazione: 

nel gioco di ruolo è più importante lo sviluppo e la caratterizzazione del personaggio o le necessità del party e il cercare di ottimizzare il PG?

Leggendo di andare ad abbinare caratteristiche prese da due classi molto differenti perchè funzionali, quando dal punto di vista interpretativo bisogna aver chiaro il personaggio o diventa impraticabile riuscire a combinarei ruoli, mi viene da pensare che sia un atteggiamento più improntato al gioco visto dall'aspetto dei numeri più che quello dell'interpretazione. Se nel gruppo mancano dei ruoli il master o i giocatori possono trovare soluzioni adatte a risolvere la situazione, ma creare personaggi a doc per me allontana dal gioco di ruolo.

Da master sopratutto con la 3.5 ho trovato giocatori che con personaggi "costruiti" senza un senso erano in grado di fare 500-600 a round, neanche a livelli troppo alti, e la soluzione è stata semplicemente quella di dividere ogni attacco per 20 😂

Quello che voglio dire è che se cè qualche problema a livello di organizzazione del gioco, più che fare scelte basate sulle meccaniche di gioco si può semplicemente mettersi d'accordo col master e trovare soluzioni magari più creative piuttosto che essere il giocatore a doversi adattare al gioco.

 

p.s. se vuoi fare il paladino fai il paladino 😉

Guarda per quello che ho potuto leggere in 5ed  come ha detto anche @Lord Danarc non ci sono grandi limitazioni a livello di allineamento, che era praticamente il grosso problema di una eventuale build ladro/paladino oltre all'ostacolo del MAD. In ogni caso scrivendo il bg del personaggio sono riuscito a caratterizzarlo molto bene dando una spiegazione molto logica alla costruzione che andrò a fare, inoltre sono sicuro che mi divertirò molto ad interpretarlo. L'interpretazione del pg credo che non sia totalmente legata a quello che sa fare, infondo esistono paladini che perseguono i dettami di una divinità cattiva, come degli assassini che uccidono per scopi "buoni" o per necessità, quindi le abilità del mio personaggio non mi vincolano alla sua interpretazione, anche perchè determinate cose che il mio personaggio sa fare non ì detto che le debba utilizzare. Detto questo quindi è molto plausibile che un ladro assassino appartenente ad una gilda di ladri possa diventare paladino a causa di qualche avvenimento particolare. 

Detto questo ora al di là dell'ottimizzazione mi servirebbe una divinità della vendetta legale neutrale o meglio che non sia malvagia. Qualcuno ha qualche consiglio?

 

Link to comment
Share on other sites

25 minutes ago, AVDF said:

paladino ladro ihmo è l'anti gdr... poi oh..si può far tutto, per carità... ma da DM potrei approvarlo solo con un BG veramente ma veramente ben fatto ed esplicativo

Per me questa tua frase è l'anti gdr ad esempio. Mi riporta indietro tipo flashback post traumatico agli anni '90, con i paladini che sono necessariamente macchiette comiche. Come se in vent'anni non avessimo imparato nulla sulla distinzione e interazione tra meccaniche e narrazione.

  • Like 1
  • Thanks 4
Link to comment
Share on other sites

40 minuti fa, AVDF ha scritto:

paladino ladro ihmo è l'anti gdr... poi oh..si può far tutto, per carità... ma da DM potrei approvarlo solo con un BG veramente ma veramente ben fatto ed esplicativo

"Sono un uccisore sacro benedetto dalla mia divinità".

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator
49 minuti fa, AVDF ha scritto:

paladino ladro ihmo è l'anti gdr... poi oh..si può far tutto, per carità... ma da DM potrei approvarlo solo con un BG veramente ma veramente ben fatto ed esplicativo

Se parti dal concetto del paladino legale buono (spesso stupido) alla Sturm magari ancora ancora (e anche lì qualcosa si poteva fare). Ma visto che nella 5E il paladino non ha limiti di allineamento (anzi l'allineamento fortunamente è ormai sparito per come era inteso prima) ma è solo legato ad un giuramento che ha deciso di compiere non ci vedo nulla di così difficile nel trovare il connubio (vedi quanto detto da The Stroy).

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.