Jump to content

problemi con la ricchezza


Recommended Posts

buon giorno,in una sessione fatta un pò di tempo fa ho avuto problemi con i giocatori per quanto riguarda le mo.

secondo la tabella in fondo a questo link http://golarion.altervista.org/wiki/Creare_un_Personaggio

un pg al 2 dovrebbe gia iniziare con 1000 mo (che secondo me sono tante).

ok che come master posso decidere io le monete che devono avere ma,siccome sono nate delle discussioni sul fatto che facevo avere poche monete ai giocatori (abituati a maneggiare sempre un enorme quantita di monete d'oro come se fossero sassi)e che quindi non potevano permettersi di comprarsi la roba magica.

quindi vorrei qualche aiuto su come gestire la richezza dei giocatori in modo che non ci siano questioni e senza che abbiano un equipaggiamento assurdo solo perche lo dice la tabella e senza che facciano nulla ;vorrei un pò di aiuto anche in generale su questo argomento.

 

grazie in anticipo

   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
Link to comment
Share on other sites


In realtà non c'è molto da dire.

O ti basi sulla tabella (che comunque è equilibrata in base ai tipi di creature che dovranno/potranno incontrare) oppure decidi arbitrariamente di dar loro meno denaro. La quantità sta a te, ma se pensi che 1k gp siano troppe, di certo 900gp non sono una cifra adeguata XD

Imho dovreste decidere la cosa assieme: se pensi che l'avventura che stai gestendo necessiti di personaggi meno abbienti, dillo chiaramente e dovrebbero capire. Se invece non vuoi concedere loro denaro solo perché non hai idea di come gestirlo, è più corretto lasciare loro il denaro iniziale. So che un DM alle prime armi può essere apprensivo in merito all'equipaggiamento e al denaro, è piuttosto comune.

Alternativamente, se i giocatori recriminano in merito agli oggetti magici, potresti concedere loro un poco di denaro iniziale (per esempio 200gp) e poi un singolo oggetto magico del valore massimo di 300gp che sceglierai di volta in volta assieme al giocatore. Così magari dai un senso narrativo all'oggetto (la pozione tenuta quasi come una reliquia dal nonno guerriero del protagonista, per dirne un), i giocatori hanno qualcosa di magico ma non un'armatura +1 e dovreste essere tutti soddisfatti.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Non capisco una cosa: la tua intenzione è giocare una campagna un pò più complessa? Esistono vari sistemi di Point Buy 10-15-20-25 (potevi già limitare qui se era tua intenzione).

In ogni caso visto che ormai la campagna è iniziata io direi semplicemente di dargli i money ma di creare combattimenti più complessi, cosicché quegli oggetti che ti sembrano sgravi diventano necessari.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Nelle mie campagne i player partono in modalità morti di fame, dispongo una storiella introduttiva per fargli trovare un equipaggio base per armarsi e combattere contro avversari equilibrati, se non partono con un budget di max 500 monete. Li voglio vigili, parsimoniosi, non devono sprecare neanche una goccia di pozione di cura leggere se non è necessaria

Nella Vecchia Korvosa comprare un appartamentino scalcinato, con i topi come coinquilini, costa 300 monete. Al porto vecchio te lo compri a 1000 gp. Ovvio che non dormi la notte per via della movida di baldracche e ubriaconi, ma se vuoi fare la bella vita con quei 1000 gp ciascuno puoi mettere su una locanda in una zona nobiliare e goderti la vita, invece di rischiare di farti ammazzare nel dungeon d'esordio da un koboldo a cui va di culo un d20 :grin:

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.