Jump to content

[Alonewolf87] Uccisori di Giganti - Parte 2


Alonewolf87
 Share

Recommended Posts

  • Moderators - supermoderator

Le ferite subite durante l'attacco degli orchi si stanno pian piano rimarginando, sia per voi che per Trunau. Vi è stato assegnata come alloggio una delle case rimaste intatti e vacanti dopo l'assalto, nella parte alta di Trunau, vicino alla piazza principale.

I primi interrogatori dell'orco prigioniero hanno portato pochi risultati, se non varie minacce che ben presto il loro "vero capo" sarebbe presto venuto a vendicarsi su Trunau, che aveva ottenuto ciò che desiderava e sarebbe stato inarrestabile.

In nessuno dei resoconti della città o delle storie tramandate dagli abitanti viene fatta menzione della caverna sottostante Trunau e di ciò che conteneva.

Halgra ha mandato alcuni uomini ad investigare le caverne e si è scoperto che il tunnel in cui l'orco è sparito con il teschio porta alle colline fuori città. Una squadra di operai è all'opera per chiudere il passaggio.

Il grande maglio stretto tra le braccia del gigante viene recuperato e studiato e si rivela essere un'antica arma magica.

Gli uomini inviati da Lastwall stanno aiutando molto nella ricostruzione del villaggio e Boddyknock è praticamente sempre in volo sul suo roc per pattugliare la città, ma per ora di altri orchi in zona nessuna traccia.

Link to comment
Share on other sites


Floki

Dopo la terribile battaglia per la difesa di Trunau, mi godo un po' di meritato riposo, intervallato in realtà da molte ore di attività faticose. Aiuto dove possibile nella ricostruzione, prestando la mia forza e resistenza nei lavori più pesanti. Così come ho difeso la comunità, è mio dovere anche aiutarla a riprendersi dall'assedio.

Quando non lavoro sonnecchio o, più spesso, mi ritrovo a raccontare agli abitanti di Trunau e agli uomini di Lastwall episodi dell'assedio. Di come abbiamo assaltato le macchine d'assedio, degli ogre che abbiamo abbattuto...a volte esagerando leggermente il numero di orchi uccisi, e ogni volta esaltando le imprese dei miei compagni (e ovviamente, le mie).

 

Link to comment
Share on other sites

Gelon

Dopo la battaglia aiuto a seppellire ogni singolo caduto e per ognuno di loro recito una preghiera, raccomandando Pharasma di essere indulgente e lasciarli andare nel Reame di Erastil. Quando anche l'ultimo coraggioso abitante di Trunau è stato sepolto, metto la mia scarsa forza fisica al servizio della città, partecipando al meglio delle mie possibilità alla ricostruzione del paese. Ogni tanto mi capita di ripensare a tutto quello che è avvenuto in quella grotta: perché gli orchi volevano quel teschio? E che strano tipo di magia ha usato Daurin? Ogni volta che mi pongo questi interrogativi, però, cerco di scacciarli in fretta: gli orchi potrebbero tornare presto, e devo restare concentrato sui lavori che sto facendo, per far sì che Trunau torni ad essere fortificata il prima possibile.

Edited by Lone Wolf
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

All'alba del terzo giorno dopo la battaglia venite convocati da Halgra nella sala comune di Trunau, di recente risistemata. Alcuni operai stanno ancora finendo di lavorare al tetto e entrate nello studio di Halgra, trovandoci anche Katrezra, l'oracolo orco cieco che vi aveva cripticamente avvertito di alcuni degli eventi in cui siete incappati.

Dobbiamo decidere cosa fare col prigioniero e come agire per il futuro dice Halgra. Ho chiamato qui anche Katrezra sia per il suo passato che per le sue capacità divinatorie. Una cosa che mi ha già saputo dire dalla descrizione che gli ho fatto è che probabilmente il nostro prigioniero, Urtuk sappiamo ora essere il suo nome quanto meno, fa parte della tribù Freccia di Ferro, che vive nelle montagne a circa 50 km a ovest di Trunau.

@twilightwolf

Spoiler

Studiando con più calma e attenzione la grotta hai modo di rinvenire una serie di affreschi e pittogrammi su una delle pareti che paiono raffigurare le imprese di un gigante che, visto il maglio che impugna, riconduci allo scheletro rinvenuto nella stanza. Il gigante pare aver sconfitto varie creature mitologiche e dominato su un grande clan di giganti, orchi e ogre.

 

Link to comment
Share on other sites

Vincent

Dal giorno dopo la battaglia, metto la mia spada e le mie braccia a completa disposizione di Trunau, dando una mano nei lavori pesanti e, nel poco tempo che rimane, saggiando la nuova arma. Sebbene brami vederla in azione, capisco fin troppo bene che le ferite di Trunau sono troppo fresche perché possa reggere un altro scontro.

"E' un prigioniero. Fino a prova contraria, ha il diritto di provare a cavarsela, sia che lo si metta di fronte a una giuria o con una spada in mano in un duello mortale, ma della sua sorte mi importa poco, sinceramente. Quello che invece mi preoccupa è il numero degli orchi che ci hanno assaltato. Erano troppi per appartenere a una sola tribù! Forse ci sono molti più orchi di quelli che pensavamo, ma secondo me sta succedendo qualcosa di strano"

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Mi stavo più che altro riferendo a come tentare di estrargli informazioni, visto che le semplici percosse paiono non aver sortito molto effetto.

Comunque sì, tra i numeri e quegli strani giganti incatenati c'era qualcosa di più di una semplice tribù di orchi dietro questo attacco.

Link to comment
Share on other sites

Vincent

"Già, i nuovi cuccioli degli orchi" era stato proprio uno di quei cuccioli a farmi andare disteso per terra durante l'assedio, e al solo pensiero mi sento prudere le mani.
"E così è un duro, il nostro orco. Non è che voi elfi avete qualche magia per l'occasione?" dico, riferendomi a Gelon e soprattutto a Daruin, che mi sembra quello che può tirar fuori qualcosa di utile al momento giusto.

Link to comment
Share on other sites

Floki

"Se non parla magari è il caso di fargli paura. Non me ne intendo di orchi...ma potremmo minacciarlo. Magari promettergli una morte disonorevole se non confessa...cose così" scuoto la testa all'idea di un processo, ma qui sono ospite, non dovrei mettermi in mezzo.

"Mi interessa sapere, ora che ci penso, chi è il loro capo. E se li seguissimo? Hanno lasciato un sacco di tracce, sicuro"

Link to comment
Share on other sites

Daurin

Dopo la battaglia comincia la ricostruzione. Io aiuto dove posso sia fisicamente che usando le mie conoscenze di ingegneria per aiutare in aspetti più tecnici. Mi dedico anche allo studio della tomba del gigante, che sin da subito mi ha affascinato ricavandomene però poche informazioni.

Quando vengo convocato da Halgra per discutere dell'interrogatorio dell'orco ascolto in silenzio per poi dire la mia a proposito del piano di inscenare la fuga: L'idea è buona ma pone diversi problemi agli inseguitori. Servirebbero uomini in grado di muoversi molto silenziosamente per seguirlo da una distanza ravvicinata cosi da non perderlo d'occhio oppure in grado di vedere da lontano il percorso che prende per seguirlo da una distanza più grande. Se si accorge di essere pedinato potrebbe decidere di uccidersi piuttosto che condurci dove vogliamo.

Link to comment
Share on other sites

Floki

"Si, l'idea mi piace. Ha senso, è semplice ma efficace. Possiamo anche cominciare a prepararci subito per la fuga...meglio non perdere troppo tempo in chiacchiere quando possiamo tagliare la testa al serpente una volta per tutte" aggiungo in tono baldanzoso. Una vittoria contro possibilità schiaccianti fa bene al mio morale, sembra ovvio a tutti. 

Link to comment
Share on other sites

Vincent

"Travestirci da orchi? Con un buon travestimento e qualcuno che parla l'orchesco si può fare, altrimenti la vedo dura. Ma allentargli le corde e far finta di volergli dare una lezione? Lo si fa fuggire dopo avergli assestato qualche pedata e lo inseguiamo"

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.