Jump to content

Mokuren

Circolo degli Antichi
  • Posts

    363
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Everything posted by Mokuren

  1. Oho. Contano come scoring units, comodo. Fa ancora perdere la capacità infiltratori? Odiavo quell'idiozia. Comunque è comodo, non c'è più da scegliere se mettere quello o... Qualcosa che sia effettivamente un QG. Beh, il supporto pesante prima non è che fosse granché. Lista monocicci a parte. Una biovora che serve a qualcosa? Eresia! Mh, questa devo vederla. Che sia più utile delle zoantrope di prima?
  2. Il problema di Tera è che probabilmente non sarà gratuito con contenuti a pagamento, di conseguenza qualunque sia il suo effettivo valore finale, sono praticamente sicuro che non ci giocherò mai.
  3. Credo che si siano perse da almeno tanto tempo quanto si sono perse le donne nei film di hollywood. Age of Conan e GW non lo so, ma DDO in effetti non ce l'ha, e onestamente è il MMORPG più innovativo a cui ho mai giocato finora. Questo Tera potrebbe essere una novità come potrebbe essere il solito grindfest coreano riservato a chi ha sei ore al giorno da dedicarci ininterrottamente a massacrare mostri che spawnano a caso nelle pianure. Francamente, non capisco con che coraggio si possa pensare di continuare a fare tutti i MMORPG in questo modo, persino Phantasy Star Online era più innovativo di così. Se è dagli stessi autori di Lineage, allora viene da coloro che hanno prodotto un gioco che è tutto grafica e apparenza e la sostanza di un carciofo marcio esploso in una pentola a pressione, il che non innalza molto le mie aspettative.
  4. Se posso permettermi. Non voglio togliere la possibilità di fare o di proporre niente a nessuno, ma se si fanno contest su classi e CdP, sarebbe carino fare al contempo un loro equivalente che non sia incatenato a forza a un'edizione specifica di D&D. Capisco la fissazione, ma poi la gente a cui non interessa quel sistema di regole in particolare o che non è un genio a gestirle non partecipa o viene penalizzato dalla mancanza di system mastery ed è peggio per tutti. Sarebbe meglio slegare contest di questo tipo ai regolamenti. Poi nulla impedisce di farne anche su D&D o chi per lui, ma la parola chiave è anche.
  5. Oh, sì, è verissimo: anche Exalted ha un sacco di newbie traps e passaggi obbligati, indipendentemente da quali possano essere le tue preferenze, e rendendo assolutamente indispensabili delle scelte che vengono, di per sè, spacciate come una questione di gusti. Solo che non mi piace. Dipende da cosa intendi per scalabilità. Nella 3.x, un personaggio di livello 1 muore contro un gatto, mentre uno di livello 20 può annichilire piani e crearne altri schioccando le dita. O morire contro un ***** di livello 7, dipende dalla classe e se sei buildato o meno (lol). Nella 4 la scala è più ristretta, nel senso che non solo i numeri ma anche le possibilità immediate, di per sé, non sballano così tanto. A livello 9 non ci si teletrasporta da un continente all'altro, però c'è una scalabilità di "base" per cui, se sei di livello 12, sei a un determinato livello di potere generico indipendentemente dalla tua build, cosa che nelle precedenti edizioni non succede (vedi chierici di livello 9 che battono guerrieri di 20). In Exalted non ci sono livelli, ma due solari da 0 px possono essere radicalmente diversi e capaci in molti campi, stessa cosa per due solari da 200 px. La scala c'è, ma chiaramente la premessa del gioco è "sei un ******o semidio" quindi, beh, di cosa ci stupiamo? In molti sistemi "a punti", come GURPS, BESM o HERO, due personaggi creati con lo stesso ammontare possono essere completamente diversi tra di loro, anche molto diversamente "potenti", ed è un divario che si accentua enormemente più aumentano i punti a disposizione. D&D scala a livelli, ma francamente non mi piace il modo schizofrenico in cui lo fa nella 3.x, perché "personaggio di livello 10" vuol dire tutto o niente: se è stato buildato a puntino può essere un mostro, come può essere normale, mediocre, competente, un imbecille patentato o qualunque altra cosa.
  6. Quoto fenna senza usare la funzione quote. Poi però vorrei sapere: il regolamento dov'è? Diventa difficile aiutare senza averlo sotto mano.
  7. Ma che, sono tutt'altro che da tralasciare! Peccato che sia perfettamente possibile creare un personaggio incapace di contribuire in alcun modo in situazioni che non siano fatte apposta per non farlo sentire inutile (e anche lì...), e che questo possa succedere senza neanche sforzarsi, o accorgersene. Tipo il guerriero puro di livello 20, o non preparare celerity, o non andare in giro con oggetti che aumentano le caratteristiche primarie a palla (che sono oltretutto tra i più economici, non capisco perché), o dimenticarsi di comprare la belt of battle. O prendere arma focalizzata. Su questo siamo tutti d'accordo.
  8. Secondo me potrebbero piacergli anche di più, dato che GURPS è molto più sensato e coerente sotto questo aspetto.
  9. O, se vogliamo restare sul regolisticamente "intenso", Exalted, Shadowrun, HERO. BESM è meno intenso ma comunque valido, Mutants & Masterminds e altre varianti del T20 se vogliamo restare sul d20. Di roba ce n'è a pacchi. 3:16, Maid RPG, Lesbo Jet Fighters...
  10. D&D non è l'unico sistema che identifica il giocatore col PG, neanche tra i new wave. Anche Agon identifica un giocatore con un PG, anche Cani nella Vigna lo fa, Polaris è un'eccezione perché è fatto in quel modo strano che è sì divertente, ma mi ha lasciato enormemente perplesso, tanto che non penso ci vorrei mai giocare più di una volta ogni tot. Una volta lo facevo, perché mi divertivo ad andare a cercare cose carine e metterle insieme per vedere cosa succedeva. Poi però il buildare è diventata una cosa da pro e alla fine l'unico modo oggettivamente giusto di farlo è seguire un certo set di regole alla faccia dei tuoi gusti personali, con l'aggravante che se non ti adatti muori (letteralmente). Da allora mi rifiuto di giocare con chiunque prenda sul serio il concetto di ottimizzazione. A me piace l'idea di un fantasy eroico con un sistema cresciuto su una base da wargame, quindi mi piacciono i combattimenti tattici messi in un contesto tale da poterci cucire intorno tutto ciò che ha a che fare col gioco di ruolo. Ovviamente a me piace la quarta edizione.
  11. Spero tu ti diverta a trasformare i combattimenti in una gara a chi arriva per primo a fare la combo attacco completo + arma a due mani + attacco poderoso al massimo. O a essere stuprato a sangue da chiunque abbia un'arma a due mani e attacco poderoso e che non riesci ad ammazzare nel round che usi quella tecnica. O, che diamine, a essere automaticamente morto contro qualunque cosa non sia un gatto domestico.
  12. Ho i miei forti dubbi sul fatto che esistano realmente.
  13. Alcuni poteri del paladino consentono di colpire più bersagli. Non tutti, ma ne ha. Il magospada, come ti è già stato detto, è un difensore che fa da controller secondario, il che significa che ha tantissimi attacchi ad area, anche se più che altro a breve distanza. L'invocatore è già uscito. Non l'ho mai usato ma è fondamentalmente un mago che colpisce aree più grandi. Per "comandante" penso tu intenda "condottiero". E' una delle mie classi preferite (come tutti i leader) e, sì, è prevalentemente da mischia. Non dimenticare che l'essere bravo in mischia o a distanza dipende principalmente dalla tua scelta di poteri, e che puoi multiclassare per aumentarla. Anche un chierico può essere capace sia in mischia che a distanza, e senza multiclassare.
  14. E' stato il mio peggior acquisto di sempre. Comunque sì, credo che (purtroppo) si trovi ancora in giro.
  15. Sì. Non è fedelissimo ma tanto valeva citarlo. Più che altro perché penso non lo conosca nessuno. Non è neanche un granché ma ehi, gli altri li avete già nominati voi.
  16. Aggiungo anche Knights of the Chalice, se non te ne frega nulla dei giochi che usano la turbografica per coprire giganteschi buchi concettuali.
  17. In compenso se ci sono alcolici può fare a meno dell'acqua. Ottimo quando ti trovi nelle mappe senza fiumi, o dove ci sono le carpe (tranne che per i feriti).
  18. Nel manuale del giocatore il Ranger è l'unico ad avere poteri per combattere con due armi. Comunque non è la qualità "versatile" che ti serve per sapere se puoi impugnarla o meno nella mano secondaria ma è, appunto, "mano secondaria". "Versatile" significa che se la impugni a due mani hai +1 al danno.
  19. E' fantasy. Nessuno si è mai fatto problemi perché i draghi sono fisicamente impossibilitati a volare, nessuno si è mai fatto problemi perché le ecologie dei dungeon non hanno senso, nessuno si è mai fatto problemi perché l'ecologia intera è completamente fuori di testa, nè tantomeno del come mai i mari seguono le maree tipiche terrestri nonostante il mondo abbia 12d6 lune e sia fermo con un sole che ci gira intorno. E se puoi fare i mezzi-draghi, i mezzi-eladrin a confronto mi sembrano roba di tutti i giorni.
  20. Non riesco a mia volta a concepire come si possa dire "Colpa tua che fai il PG NEGRO". Mi sembra anche al di là del ridicolo dire "Eh ma il razzismo nel mondo di gioco...", qui siamo arrampicatori di specchi professionisti. Elfi, nani, orchi? Nessun problema, anche se sono alieni e con società e aspettative di vita enormemente diverse da quelle di tutto il genere umano hanno la pelle bianca, quindi va bene! Pura razza ariana! Ma un essere umano NEGRO? Devi essere trattato da NEGRO. Colpa tua che fai il PG NEGRO. Mi rendo conto che è sempre difficile e di poco aiuto dirla in questo modo, ma io mi rifiuto di giocare con gente che mi sta sulle scatole, e un tizio che sfrutta la scusa del gioco per fare il naziskin entra automaticamente nella mia lista di "persone a cui non intendo più rivolgere la parola". Scusate, eh, ma qui mi sembra che il gioco non c'entri un bel niente.
  21. Evito di giocare in 3.5 In alternativa, mi invento le cose a caso, dato che tanto creando le cose seguendo le regole mi ritroverei con i 9/10 dei valori derivati che non mi servono a niente nè mai dovrò usarli. Ho fatto i mostri come si devono una volta, da lì mai più. Questo vale anche per altri sistemi di gioco, ovviamente. Preparo con un certo anticipo solo le cose veramente importanti.
  22. Io semplicemente non metto mai niente per iscritto. Funziona, ve l'assicuro, sopratutto se fate credere alla gente di avere preparato tutto, li abituate a fare piani assurdi, e quando siete a corto di idee vi limitate a dargli corda. Funziona. Davvero.
  23. Il tuo giocatore è pazzo e non ha capito a cosa servono i background. Se la storia di ciò che è successo al suo personaggio prima del gioco è più epica e avvincente di come gioca le avventure vere e proprie insieme al resto del gruppo, forse dovreste spiegargli che il suo talento andrebbe indirizzato nella scrittura e che sareste felici di leggere le sue storie, magari fategli scrivere i resoconti delle sessioni, ma quaranta pagine di background in cui si autoassegna un drago blu come "ricompensa" per aver fatto un compitino? Il fatto che abbia scritto più degli altri non significa che debba essere premiato di più, la parola stessa "background" significa sfondo, quaranta pagine sono un'epopea, non uno sfondo. Io rifiuto di leggere background più lunghi di una pagina o poco più. Io credo che tu gli debba spiegare un po' meglio cosa intendevi, perché si è fatto un po' troppo prendere dall'entusiasmo.
  24. Esatto Questo talento ti permette di prendere delle opzioni ibride, ovvero alcune capacità di classe che, in forma ibrida, non ti vengono conferite in automatico. Per saperne di più dovresti vedere le regole vere e proprie però, che non posso riportarti per ovvi motivi di copyright. Sappi però che è ancora tutto in playtest, e dovrebbe uscire la versione definitiva insieme al Manuale del Giocatore III
  25. Il talento che tu cerchi è uscito su Dragon #375 ed è relativo al playtest delle classi ibride. Quindi no, non lo troverai mai su nessun manuale uscito in italiano.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.