Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild XI - Il Genio dell'Illusione

Il Genio dell'Illusione è un’avventura Gdr in stile Fantasy/Medievale scritta ed illustrata da Matteo Valenti.

Read more...

I Racconti di Arthaleorn

Andiamo a scoprire una serie di romanzi fantasy italiani intimamente intrecciati con il mondo dei GdR.

Read more...

Capitolo 6 - Il castello Naerytar


Recommended Posts

Vi accampate, consapevoli che di notte in una palude sconosciuta avreste solo svantaggi, e col proposito di bloccare l'uscita del tunnel l'indomani.

Durante la notte, fate tutti lo stesso incubo angosciante.

Sognate un'ombra che attraversa la palude, un'ombra alata, membranose ali da pipistrello.

Vedete operai intenti alla costruzione del tunnel scappare inseguiti dall'ombra, che li bracca nella palude, dove spariscono.

Al risveglio, chi più chi meno, sentite sul vostro corpo le conseguenze di una notte per nulla riposante.

Spoiler

@brunno @Brenno @Pyros88 @Vortex Surfer @Athanatos

Nuovo capitolo!

Daardendrien, Bidreked e Bahalasar non usufruiscono del riposo lungo, ma solo di un riposo breve, a causa degli incubi... e dei tiri salvezza un po' di cacca!

 

  • Sad 3
Link to post
Share on other sites

  • Replies 14
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Vi accampate, consapevoli che di notte in una palude sconosciuta avreste solo svantaggi, e col proposito di bloccare l'uscita del tunnel l'indomani. Durante la notte, fate tutti lo stesso incubo

Steeler 

Mi sveglio dopo una notte intensa piena di incubi dato sicuramente dal fatto che non ho potuto sfogare la mia ira su nessuno.

Sono ancora nervoso ma non sono quello messo peggio.

Ne approfitto per pregare Bahamuth perché ci dia la forza e il coraggio di annientare i suoi nemici per proteggere la sua gente.

Link to post
Share on other sites

Bhalasar

Il sogno mi da un brutto presentimento, come se Bahamuth stesse avvertendomi del pericolo a cui stiamo andando in contro. Ho sognato un'ombra sulla palude, un predatore terribile. Ammetto. Che sia un messaggio? Di solito non faccio sogni così vividi.

Link to post
Share on other sites

Bidreked -  Dragonide Bianco Paladino

Mi sveglio quasi più stanco di quando mi sono coricato, l'umidità di questa dannata palude penetra le scaglie fin dentro le ossa. Il tutto poi accompagnato da un incubo tra i più brutti ed intensi che abbia mai fatto.

Quell'ombra sembrava ali di un grande pipistrello per caso? Ho sognato qualcosa di simile anche io, e fare gli stessi sogni non è mai frutto della casualità. Penso proprio sia una sorta di presagio o di avvertimento. Siamo fuori dalle terre civilizzate, chissà questo territorio da chi è comandato, e che forze vi agiscono. Dobbiamo stare molto attenti, soprattutto all'ambiente che ci circonda.

Link to post
Share on other sites

Tarhun

Avevano fatto tutti lo stesso sogno. Nulla di buono ovviamente.

"Forza forza! Da quando ci facciamo spaventare da un sogno? Ne abbiamo affrontate di peggio. Recuperiamo le nostre cose e mettiamoci in viaggio coraggio!" cerco di risollevare un po' il morale nonostante dentro sia inquieto proprio come i miei compagni

Link to post
Share on other sites

Tesi e per nulla riposati, decidete comunque di proseguire col vostro piano.

Riuscite a sigillare il tunnel con estrema difficoltà: il lavoro fatto per la costruzione deve essere stato di ottimo livello, e dovete buttare giù più di una trave di supporto per causare un crollo sufficente al vostro scopo.

Cominciate a seguire le tracce dei licertoloidi, ma ben presto vi rendete conto che perdersi è impossibile.

La scia segue un sentiero delimitato da segni sugli alberi, graffi sulle rocce e piccoli feticci appesi qui e lì, che lo indicano precisamente.

A metà giornata, dopo una breve sosta per mangiare qualcosa velocemente, assisitete ad una scena spaventosa.

Una visione di alcune fanciulle, giovani, corre nella palude, spaventate a morte da qualcosa che le insegue.

Poi un'ombra velocissima e nera passa, e le fanciulle scompaiono.

Cosa diamine era? Una visione? Un'allucinazione?

Link to post
Share on other sites

La domanda di Bahalasar non cade nel vuoto.

Se in un primo momento vi sentivate spaesati, alcuni elementi come la data di costruzione del tunnel, la palude e la posizione delle stelle vi fanno venire in mente di alcune storie antiche, di diversi secoli fa.

Parlando tra di voi, e mettendo insieme frammenti di storia, ricostruite quanto sapete del castello Naerytar e della sua storia.

Capite innanzitutto di trovarvi in pieno Mare dei Morti, e che da queste oarti dovrebbe starci il suddetto castello.

Si dice che sia stato costruito da un potente mago mezzelfo, che lo ha fatto apparire in una sola notte, anche se questa è più probabilmente una leggenda.

Non si sa il motivo, o quantomeno non lo conoscete voi, ma d un certo punto il mezzelfo ha abbandonato il castello, e la palude lo ha reclamato.

Dopo qualche decennio, un gruppo di atronome con la caratteristica di avere solo esponenti donna nelle sue fila: la Sorellanza delle Osservatrici di Stelle.

Furono loro a ordinare la costruzione del tunnel per tagliare la palide e ricongiungersi all'antica via a Nord, e a modificare il castello costruendo un osservatorio nel piano più alto del castello.

Come accadde però con il mago, anche le atronome sparirono dopo alcuni anni, senza lasciare traccia.

Da allora, la storia si è persa nei meandri di polverosi libri di storia, e nessuno ha più reclamato il castello, forse a giusta causa.

Link to post
Share on other sites

Steeler (Chierico d'acciaio)

Annuisco ai miei compagni.

Giunti dove siamo non possiamo attendere. Dietro di noi abbiamo nemici, davanti a noi altri. Bahamuth ci guiderà alla disfatta del male. Dico con quel sorriso soddisfatto di chi pregusta distruzione.

Link to post
Share on other sites

Daardendrien Shamash (platino stregone)

"Ve lo dico io, quell'ombra era di un drago. Era l'ombra di Tiamat. È Bahamut che ci sta mettendo in guardia, dobbiamo fare presto!" dico cercando di trattenere a stento l'inquietudine ed il senso di urgenza che si sono fatte largo in me fin dal risveglio tormentato.

Link to post
Share on other sites

Decidete di non corrucciarvi troppo dell'ombra e del passato della plude, e proseguite senza problemi lungo il sentiero.

Anche nei punti più asciutti, almeno tre centimetri di acqua appantanata ricopre il terreno paludoso, rendendo palesi le tracce dei portatori lucertoloidi, e di conseguenza impossibile per voi perdervi.

Il sole è quasi tramontato, quando sentite un suone inconfondibile: una donna sta piangendo.

Proviene da qualche parte nella palude, alla vostra sinistra...

Link to post
Share on other sites

Daardendrien Shamash (platino stregone)

"Non dovrebbe esserci nessuno qui. Certamente non una donna. Stiamo in guardia, non mi fido." commento molto sul chi va là riguardo all'immancabile richiamo che potrebbe fungere da facile esca.

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.