Jump to content

Vortex Surfer

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    301
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

75 Ogre

About Vortex Surfer

  • Rank
    Anziano
  • Birthday 06/09/1981

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Tarhun "Ha già detto che non ci dirà nulla. Mi pare inutile insistere. Se vogliamo collaborare con lei, dovremo accettare la cosa, altrimenti ognuno per la sua strada. Ha raccolto le nostre stesse informazioni da sola, a me sembra in gamba. Se poi prova a fregarci dovrà subirne le conseguenze" dico e do un grosso sorso alla birra guardando negli occhi la gnoma. "Noi abbiamo già un accordo come guardie del corpo dei carpentieri che faranno parte di quella carovana. I nostri avversari capiranno che li stiamo seguendo? Possibile. Se vi vengono altre idee per seguire il loro carro è il m
  2. Mary "Figlio di puxxana!" imprecò mentre alzava la lettera con una mano "Quel Milos con cui abbiamo parlato è coinvolto con qualunque cosa stiano facendo quaggiù. Che la gonorrea lo colga! Ecco chi ha mandato quelle persone ad ucciderci e come facevano a sapere come eravamo fatti. Gli strapperò le palle con le mani nude!" rilesse di nuovo la lettera "Dobbiamo sbrigarci, pare che qui stiano aspettando qualcuno. Non vorrei che arrivasse proprio ora. Credo che Milos e tutti quelli che sono qua sotto siano coinvolti con la folle costruzione del faro di Freeport in qualche modo. Che abbiano in
  3. Maus Il mutante cadde a terra con un rumore di ossa rotte. Vicino ai miei piedi Herz abbaiava a tutta forza e ringhiava verso quel mostro che era giù senza possibilità di rialzarsi. Si gettò in ginocchio impugnando il pugnale con entrambe le mani cercando di affondare la lama nella testa del mutante con tutta la forza che aveva
  4. Varl Non amava ballare e trovava difficile divertirsi nella situazione in cui si trovavano. Accettò comunque l'invito di Isabella, più che altro per non offendere nessuno. Mentre ballavano: "Tu dovresti essere Isabella se non sbaglio. Sei una delle poche che non ho visto far parte dello spettacolo. Come mai, se mi è permesso chiedere?" le chiese con un sorriso
  5. Mary si avvicinò a Julio ma fu preceduta da Guil. Si era ripreso in fretta per fortuna. Decise di dare un'occhiata alla stanza per essere certi che non nascondesse qualcosa di utile "Qualcuno controlli la porta per favore" disse a bassa voce e si mise a curiosare in giro
  6. Joe Adamo "Grazie" dico alzando la torcia in mano. Appena usciti: "Col cavolo che vado a parlare con lo sbirro. Meno diamo nell'occhio più faremo un lavoro pulito domani" e mi incammino dietro a Frank accendendo l'ennesima sigaretta
  7. Joe Adamo "Quanto ci vuole a piedi fino a laggiù?" chiedo ancora visibilmente incazzato per la macchina
  8. Mary Comprese il messaggio di Liz. "Guil hai la scorza dura, lo so. Ti hanno morso vero? Avevano del veleno? Fa vedere" disse avvicinandosi al compagno e controllando la ferita
  9. Varl Markus raccontò loro cosa volesse l'armigero. Salvatore ci avrebbe traditi? Decise di tenerlo d'occhio per tutto il giorno in caso di movimenti strani. Di sicuro avrebbe detto agli altri della famiglia di quel colloquio e qualcuno avrebbe consigliato di allontanarci per non correre rischi inutili. In effetti, forse non avrebbero dovuto mettere ulteriormente in pericolo queste famiglie. Arrivata la sera cercò Lucrecia e la avvicinò "Ciao. Ha detto niente tua nonna nei nostri riguardi?"
  10. Maus Abbozzò un sorriso a Lulu, scherzava evidentemente non si era fatta male. Poi fu la volta di Herz, anche la cagnolina, nonostante fosse spaventata sembrava stare bene. Gli doleva la spalla sinistra ma si mosse quasi in contemporanea col cugino. Saltò fuori dalla carrozza. Si voltò verso Lulu "Non muoverti, non uscire a meno che non te lo dico" le disse serio estraendo la frombola. "Herz con me" aggiunse battendosi la coscia con la mano, comando che avrebbe dovuto fare stare il cane vicino a lui nei suoi movimenti. Caricò il sasso e iniziò a roteare l'arma rimanendo dietro al cugino g
  11. Mary Max uscì da una tasca dello zaino e iniziò a guardarsi attorno seduto sulla mia spalla. "Sto bene sì non preoccuparti" rispose ad una domanda che ovviamente nessuno aveva sentito. "Ok cosa diavolo erano quelle cose? E soprattutto cosa ci fanno in una città come questa?" chiese ai compagni pur sapendo che nessuno di loro aveva risposte. Poi rispondendo a Julio "Ci hanno attaccato già sapendo dove trovarci, credo che l'effetto sorpresa sia finito già da tempo. Controlliamo i cadaveri se magari hanno qualcosa che può esserci utile e poi proseguiamo" disse indicando la p
  12. Maus Seguì la scena con gli occhi senza dire nulla. Quando tutti i protagonisti di quel teatrino scomparvero dietro la porta di uscita gli si stampò sul volto un sorriso per alcuni secondi. Avrebbero proseguito li viaggio ancora tutti insieme.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.