Jump to content

La Gale Force 9 e la WotC hanno trovato un accordo sulla localizzazione di D&D


SilentWolf

Recommended Posts

Le due aziende hanno trovato una soluzione al conflitto legale che ha per qualche mese interrotto le traduzioni di D&D 5e nel mondo.

Qualche mese fa Gale Force 9, l'azienda che dal 2017 ha ricevuto dalla WotC la licenza di gestire le localizzazioni di D&D 5e nel mondo, aveva intentato causa contro la WotC per violazione di contratto, accusandola più precisamente di voler illegittimamente interrompere un anno prima del previsto l'accordo tra loro stipulato. Come conseguenza di questo scontro legale, negli ultimi mesi le traduzioni di D&D 5e nei vari paesi al di fuori degli USA si sono interrotte (sul sito della Asmodee Italia i manuali che erano previsti per fine 2020 presentano ancora la dicitura "In attesa di approvazione", non potendo essere pubblicati senza l'ok di Gale Force 9 e WotC). Proprio nelle ultime ore, tuttavia, WotC e Gale Force 9 hanno finalmente trovato un accordo.

Come rivelato da ICv2, infatti, la causa è stata archiviata in tribunale su richiesta di entrambe le parti, in quanto le due aziende hanno trovato un accordo che prevede la continuazione dell'attuale collaborazione. "Abbiamo il piacere di confermare che abbiamo raggiunto una risoluzione amichevole con Wizards of the Coast", ha dichiarato un rappresentante della Gale Force 9 parlando con ICv2. "La nostra partnership ancora in corso per Dungeons & Dragons continuerà e altre notizie seguiranno in un secondo momento".

L'accordo è arrivato dopo una prima sentenza favorevole a Wizards of the Coast, riguardante la richiesta della Gale Force 9 di un ordine restrittivo contro la WotC che le impedisse di terminare in anticipo la licenza concessa a GF9: il giudice ha ritenuto immotivata la richiesta dell'ordine restrittivo, in quanto la GF9 non è riuscita a dimostrare che, nel caso di una interruzione della licenza, avrebbe subito un danno irreparabile. Nonostante questa iniziale vittoria della WotC, tuttavia, le due aziende sono riuscite ad accordarsi fuori dal tribunale.

Come risultato di questo accordo, dunque, la collaborazione tra Gale Force 9 e WotC continuerà esattamente come in precedenza e, pertanto, GF9 manterrà l'incarico di supervisionare la localizzazione di D&D 5e nelle varie aree del mondo al di fuori degli USA.

Questo significa che molto presto ripartiranno anche le traduzioni e le pubblicazioni da parte di Asmodee Italia. Per avere notizie in merito, tuttavia, bisognerà aspettare le informazioni rilasciate direttamente da Asmodee Italia.



Visualizza articolo completo

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Maiden ha scritto:

Sceglieranno poi un altro partner se vorranno passarlo di mano non appena scadrà la licenza. Beh, almeno fino a quel momento adesso è ufficiale che avremo i manuali accantonati! Praticamente tre uscite in rapida seguenza.

Due sicuramente, visto che sono praticamente già pronte. Riguardo Strahd non sono così certo uscirà in tempi brevi dato che la Asmodee si è imbarcata nella traduzione di Baldur's Gate III. Il mio sospetto è che non volendo tenere il team di traduzione di D&D con le mani in mano aspettando la risoluzione della diatriba lo abbiano dirottato verso BGIII. Quindi sospetto che prima finiranno quel lavoro e poi cominceranno a tradurre Strahd e i manuali successivi.

In ogni caso questo è stato un ritardo che ha allargato ulteriormente il gap che abbiamo con le uscite americane.

Edited by Grimorio
Link to comment
Share on other sites

Aka: "come bruciarsi allegramente l'uscita natalizia oltremare e cercare di recuperarla per Pasqua e dintorni. O giù di lì.."

Tanto si sa, tutti i fan che aspettano i manuali tradotti stappan lo champagne e gridan al miracolo pure se un manuale che poteva uscire domani esce 3mesi - 1 anno dopo. Come no...😄

Edited by Nyxator
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Nonostante siano passate due settimane da questa notizia, a giudicare dall'ultimo post sul sito FB di Asmodee, le cose non sono ancora del tutto risolte visto che scrivono che "non abbiamo avuto ancora nessuna comunicazione in merito alle decisioni che sono state prese e che devono ancora essere definite nelle prossime settimane..."

In compenso una novità c'è.. hanno spostato Eberron da "in attesa di approvazione" a "marzo"

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...