Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Zellos

Il Torneo dei Grovigli

Partecipate anche voi a questo torneo su Magic Arena ispirato dal nuovo set di MtG, Strixhaven.

Read more...

Crystal Saga - Le Catene di Chrysalis

II primo live show ufficiale della Locanda del Drago Rosso, una campagna di 12 episodi in un mondo fantasy dai toni JRPG!

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Affinity, Death in Space, Fly Softfly

Andiamo a vedere quali sono le novità in ambito GdR degli ultimi giorni presenti su Kickstarter.

Read more...

Opzioni Draconiche

La WotC ha rilasciato gli Arcani Rivelati di Aprile 2021, nel quale possiamo trovare vario materiale di gioco legato ai draghi.

Read more...
By Ahrua

Progettazione di uno Scenario Basato sui Nodi - Parte 9: Tipi di Nodi

In questo ultimo articolo della serie di articoli base sull'uso dei nodi per la creazione di scenari, The Alexandrian approfondisce la natura dei nodi.

Read more...

Non vi è nulla da temere se non il fallimento - TdG


Recommended Posts

IoMhighres.png.25f2db9521ef21e013c3f2b60dd8e64e.png

## 5 260 871.M41
...
.....
## Settore: Pacificus
## Locazione: Mortikah IX
## Comunità di San Vitellio - sezione II - Foresteria

Complice qualche disturbo nel warp, ci sono volute due settimane terrestri prima che l'intero entourage di de Plano potesse riunirsi su Mortikah IX. Ma l'attesa per quanto snervante non è stata del tutto spiacevole. 

Mortikah IX è un mondo agricolo abbastanza arretrato, con una numerosa popolazione di contadini che lavora incessantemente per accumulare risorse organiche, cercando di restare al passo con le decime planetarie. 
Alcune zone del pianeta (come quella dove vi trovate voi) sono invece riservate ai ricchi cittadini del sistema di Mortikah: è di gran moda passare qui i periodi di vacanza e riposo. 

Fino ad ora siete stati ospitati nella comunità di San Vitellio, un piccolo villaggio che appartiene al non lontano monastero dei Fratelli dell'Eterno Sacrificio: qui di solito alloggiano i pellegrini in attesa di essere ricevuti dall'abate, e gli abitanti vivono per fornire il monastero di tutto il necessario: cibo, vestiti, pergamena, incenso, candele... 
Una piccola comunità molto attiva dove ciascuno si fa gli affari propri ed è troppo impegnato per far caso a degli stranieri, specialmente se questi stranieri trascorrono tutto il tempo chiusi nella foresteria. È sorprendentemente facile tenervi celati due xeno.

Ora che anche l'ultimo di voi è giunto qui, però, è il momento di mettersi all'opera.
Secondo le informazioni che avete raccolto il vostro obbiettivo si trova ancora sul pianeta: l'ex-segretario Athileus è stato avvistato nella comunità agricola di San Jebediah Martire-XII. Sembra che lì conduca una vita da educatore insegnando lettura e scrittura ai figli degli agricoltori, sotto il falso nome di Fratel Contini. 
Il vostro informatore sul posto è un piccolo ometto che viaggia tra una comunità e l'altra vendendo pergamene e sigilli di purezza di bassa lega... ma in un pianeta di periferia come questo poche cose sono quello che sembrano, e il vero lavoro dell'omino è in realtà quello di spotter. Lavora per i cacciatori di taglie o gli Arbites (a seconda di chi offre di più) scovando e denunciando fuggiaschi e piccoli criminali. Individui assai numerosi nonostante la fama pacifica di questo pianeta!

Mortikah IX è infatti un mondo agricolo, un luogo di vacanza... e anche un rifugio per tutti quegli abitanti del sistema che vogliono far perdere le proprie tracce. Spacciarsi per un contadino, rifugiarsi in un anonimo monastero o anche nascondersi in uno dei tanti villaggi abusivi nella campagna non è per niente difficile: il basso livello tecnologico del pianeta facilita le cose. 

Raggiungere San Jebediah Martire-XII non è difficile, ma dovete decidere se utilizzare un approccio cauto e furtivo, o se piombare rapidamente sul vostro bersaglio: avete perso giorni preziosi, e forse i vostri rivali sono già in vantaggio... ma d'altra parte sembra che nessuno di loro abbia ancora scoperto la pista di Athileus. Un'azione troppo plateale potrebbe attirare attenzioni indesiderate.

 

NOTE

Spoiler

@Cronos89 @Ghal Maraz @Ian Morgenvelt @Plettro @Zellos

A voi!
Un primo giro di presentazione dei personaggi. 

Decidete voi chi è arrivato per ultimo, se vi interessa la cosa XD
Tenete conto che avete in orbita la vostra bellissima nave, quindi avete a disposizione navette per il viaggio orbitale. Potete anche rubare/affittare/comprare un veicolo di terra. 

Cosa sapete sulla comunità di San Jebediah Martire-XII

  • La comunità è abitata solo da agricoltori e da un paio di membri dell'Administratum che si occupano delle scartoffie. 
  • La comunità si trova a circa 300km da dove alloggiate voi.
  • La zona è abbastanza pacifica, ma il vostro contatto vi ha avvisato: ci sono alcune bande di avventurieri che non si fanno troppi problemi ad assalire viaggiatori isolati e dall'aria inoffensiva. Il pianeta ha troppi pochi Arbites per dare loro la caccia. 

 

  • Like 5
Link to post
Share on other sites

  • Replies 110
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

## 5 260 871.M41 ... ..... ## Settore: Pacificus ## Locazione: Mortikah IX ## Comunità di San Vitellio - sezione II - Foresteria Complice qualche disturbo nel warp, ci sono volute due s

Hyde "Squig Zilente" Maztikazkiena Zì, zì, lo zo... disse l'orko alla sua protetta A ki kredi di ztar parlando, Zorella? Mi kiamo Squig Zilente per un motivo! Disse avvolgendosi con il grosso man

Posted Images

Ach’eron de Plano

Descrizione

Spoiler

718-F61-BF-5-E9-F-4-CFA-9-BEF-C9-AC9-F95
Un poco ingobbito, dall’aspetto fragile e la carnagione di un bianco slavato e un poco massimo, Ach’eron de Plano è abbastanza giovane ( probabilmente sessantenne, ha l’aspetto di un quarantenne umano, od un trentenne mal messo). Gli abiti sono abbastanza ricchi, ma stranamente sobri per un vassallo di un rogue trader di una grande importanza. Le occhiaie sotto gli occhi sono ben visibili nonostante il filo di trucco che porta, anche se a differenza di tanto nobiluomini non porta cipria o parrucche ( se non in occasioni speciali). I capelli sono tagliati ai fianchi per le uscite tecnologiche necessarie alla lettura dei dati. Dal rumore che fa durante la camminata, a parte quello del suo bastone, ha probabilmente dei rinforzi di metallo per camminare senza la sua armatura di supporto. 

Mmmh...<<...potrei avere dell’acqua calda con una scorza di limone? E dei biscotti bianchi, senza burro.>> lo stomaco, al solo nominare del burro, emise un leggero rumore di tramestio, come se si accartocciasse. Niente di nuovo e non ci faccio neppure caso. << Se poteste portare anche vivande per i miei ospiti, in un vassoio con portantina, si potranno servire da soli. Non abbisogno di null’altro, grazie.>> dico controllando ancora la stanza dover avremmo dovuto parlare, decidere il piano per “prelevare” il bersaglio.

Controllo accuratamente la disposizione delle sedie, sotto il tavolo, spostando alcune delle sedie, lisciando leggermente la tavola. Prima di mettermi a sedere, osservando accuratamente il mantello per spostarlo ( non voglio certo piegarlo), estraggo uno dei miei fazzoletti per dare due schiocchi con esso sulla seduta per pulirlo dalla polvere. Solo a quel punto mi metto a sedere, controllando nuovamente la zona. 
<<Rimane solo d’aspettare un altro poco...sperando...>>

Link to post
Share on other sites

Dana Vervun

Descrizione

Spoiler

Dana è una donna alta e allampanata con un fisico minuto e nervoso, quasi mascolino. Il volto ha dei tratti più delicati, "spezzati" da una cicatrice sul lato sinistro, un vistoso taglio malamente rimarginato. Ha un naso acquilino e la pelle pallida tipica di un'abitante dei livelli più bassi di una città formicaio. I suoi occhi sono di un verde intenso e i capelli sono neri e ben curati, sebbene non vengano mai fatti crescere troppo. E' solita vestire con delle eleganti vesti clericali rosse con decorazioni dorate e porta al collo un rosario legato ad una spilla rappresentante il simbolo del suo ordine: un portale dorato istoriato con l'aquila imperiale. 

La Canonessa Anne ha sempre insistito sull'importanza della preparazione: è proprio per quello che oggi sono in ritardo per il primo incontro con il resto del gruppo che dovrò accompagnare in questa sacra cerca. Vista il... Peculiare guardiano che mi è stato associato dal nostro mandante ho deciso di provare ad informarmi sul Mercante Corsaro che guiderà la Tristitia, per cercare di incappare in particolare sorprese. Non ho trovato molto, ma è stato sufficiente a darmi la determinazione necessaria per affrontare questo viaggio. 

Mortikah IX è un luogo indubbiamente piacevole, dove chiunque sembra essere devoto al compito assegnatogli dal Dio Imperatore. Cerca di tenere un basso profilo e non farti notare troppo: non vogliamo creare scandalo. Avviso lo xeno con una punta di freddezza malcelata nella voce, dirigendomi poi verso la foresteria del monastero con il rosario stretto tra le mani e una preghiera sulle labbra. Ringrazio chiunque venga ad accoglierci, dirigendomi poi con i miei bagagli nella sala che mi viene indicata. Mi annuncio bussando alla porta e inizio a studiare il resto dei presenti con una rapida occhiata. Signor de Plano, sono Sorella Dana dell'Ordine del Portale Eterno, inviata per aiutarla nella sua nobile missione. Dico con deferenza all'uomo più anziano, l'unico che corrisponde alla descrizione che mi è stata fornita. Sono già stata informata sui dettagli a nostra disposizione e sui nostri obiettivi: mi dica quale sarà il nostro prossimo passo e sarò lieta di servirla. 

Link to post
Share on other sites

BN-774

Aspetto

Spoiler

2879da5857d343ce851367deff916d07.jpg

L'aspetto è più o meno questo. Tolto il simbolo sul petto e il fatto che sembra più usurato.

 

 

Seguo Ach’eron all'interno della stanza, mettendomi in disparte e analizzando la stanza Signore richiamo l'attenzione di Ach'eron Rilevo dei segnali di stress dal vostro apparato digerente, posso suggerire qualcosa di più leggero dei biscotti? domando con una voce decisamente metallica Sembra che i nostri ospiti siano in arrivo aggiungo voltandomi verso la porta in attesa dei nostri ospiti.

Link to post
Share on other sites

Hyde "Squig Zilente" Maztikazkiena

Zì, zì, lo zo... disse l'orko alla sua protetta A ki kredi di ztar parlando, Zorella? Mi kiamo Squig Zilente per un motivo! Disse avvolgendosi con il grosso mantello stracciato, giusto per coprirsi ol volto e buona parte della sua pelle verde Komunkue kredo ke prima o poi ze ne akkorgeranno, non pozzo kambiare kolore! E anke ze potezzi non lo farei mai! Zpero zolo ke zaprete tenere a bada kualke omo kon le buone... disse poco prima di entrare nella foresteria, dando la precedenza alla sorella.

Una volta entrato se ne sarebbe stato in silenzio ad osservare e studiare i presenti, per poi limitarsi ad indicarsi il petto con il pollice Hyde. Guardo le zpalle a lei. Disse cercando di sembrare più "omo" possibile, non sapendo bene cosa si potessero aspettare i suoi compagni oltre a non voler allarmare gli altri clienti del locale.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Un paio di contadini, servi di proprietà del monastero, vi sono stati assegnati come aiutanti. Hanno abiti semplici decorati con scadenti pergamene in Alto Gotico (che probabilmente non sanno leggere) e il simbolo dell'Ecclesiarchia marchiato a fuoco sul volto.

Sono silenziosi, deferenti e servizievoli. Da quando però è arrivato l'orko sono tremanti e sgomenti... così quando arrivano a portare il leggero rinfresco lo fanno con mani tremanti e sguardo atterrito.

L'unico motivo per cui non scappano urlando la presenza della Sorella: quando le passano vicino fanno un rispettosissimo cenno col capo e mormorano saluti e benedizioni. 

Link to post
Share on other sites

Ach’eron de Plano

<<Non preoccuparti BN.>> dico allo skitarii mentre prendo la tazzina da tè e la osservo attentamente. <<Più modesto di così e dovrei vivere d’aria ed energie come alcuni santoni eretici.>>  dico con una mezza risata, prima di soffiare sull’acqua e limone per freddarla leggermente.

<<Sorella Dana, lieto di fare la sua conoscenza ed...alquanto stupito del suo accompagnatore. Alquanto...insolito, se mi è permesso dirlo.>> occhieggiando il grosso orko, prendo uno dei biscotti e lo addento. <<Mi aspettavo di dover discutere lungamente per convincerla della presenza di un mio collaboratore, ma visto lui, mi preoccupo sicuramente meno, direi.>>

 

Link to post
Share on other sites

Arendil Velarish, il Vagabondo

"Ti accompagni a gente inusuale anche per le tue strane abitudini, Ach'eron", dico, scivolando fuori dalle ombre di una stanzetta adiacente, lasciando che le suole delle mie calzature risuonino sul rozzo pavimento. 

Aspetto

Spoiler

image.png.1329d5892a2007f60fc17dc23f317482.png

https://ibb.co/Pgnh4Ss

Pelle di uno strano incarnato pallido, occhi di un liquido nero alieno, le orecchie dalle forme rigide appena nascoste dai lunghi capelli corvini lasciati cadere liberi, il primo impatto visivo é quello di uno strano uomo dalle forme particolarmente esili e slanciate e con un viso dall'aspetto straniante.

Se non fosse per la luce che cattura le particolarità del volto nella loro significativa maniera, Arendil, vestito con abiti quasi consumati ed ordinari, potrebbe forse apparire come un uomo, ad un occhio distratto. Probabilmente per via dell'abitudine a non mettere in risalto le proprie peculiarità originali. 

Ma poi, i gesti, la voce, la inconfondibile assenza di dettagli familiari chiariscono subito che non si tratta della variante locale di un umano, come nemmeno di un subumano codificato o, presumibilmente, nemmeno di un mutante. 

Lo sgradevole suono della parlata umana mi raschia la gola, lasciandomi un sapore amaro, mentre mi costringo a soffocare il ritmo musicale della mia lingua natia, che parrebbe una nenia o una dolce musica alle orecchie degli altri presenti.

Mi soffermo un attimo a pensare ai diversi significati che la mia frase avrebbe tra le mura di Biel-Tan, poi cerco di imprimere l'unico senso che mi sembra presente secondo gli standard dei Mon-Keigh. Faccio il riflesso di un inchino, più per abitudine che per reale cortesia, e spiego, rivolto ai nuovi arrivati: "Sono io il collaboratore di cui parlava poc'anzi De Plano. Il mio nome è Arendil, ma potete, per semplicità, chiamarmi...", mi sorprendo a pensarci, arrestando la presentazione un millisecondo, "il Vagabondo.

Sì. Andrà bene. In fondo, è ciò che io adesso sono.

Un vagabondo".

Scosto la mano destra dal petto e percepisco le vibrazioni che scorrono lungo i tessuti di spettrosso, le mie sensazioni naturali sostituite dalla eco delle membrane psicoreattive.

Nascondo un sospiro: i Cantori hanno fatto un lavoro straordinario, che non mi meritavo e che mai saprò ripagare a dovere. 

Ma almeno sto scontando la mia pena, in mezzo a questi barbari. 

Edited by Ghal Maraz
Link to post
Share on other sites

Dana Vervun

Sono lieta che i servi del monastero sembrino avere una qualche forma di comprensione per la particolare situazione in cui mi trovo, almeno finché non sento l'ufficiale parlare dello xeno che mi è stato assegnato. Arrossisco per la vergogna, sgranando poi gli occhi quando si presenta il misterioso "collaboratore", il cui aspetto lascia pochi dubbi sulla sua natura... Esotica. Da chi sono stata mandata di preciso? Deve essere una prova di fede: devo riuscire a non farmi fermare da questi ostacoli. Il mio compito è più importante. Il mio insolito guardiano, signore, non è stata una scelta di mia competenza: il "nobile" Mercante Corsaro Sidon ha deciso di farmi un dono prima della partenza. Spiego all'uomo, non riuscendo a trattenere una smorfia al pronunciare il nome del responsabile della missione. Quell'uomo non sembra avere una fede particolarmente forte. Sono quindi certa che ci sia una spiegazione sensata anche per la presenza del "Vagabondo", signor de Plano. Dico con una lieve incertezza, sperando con tutta me stessa che qualcuno possa finalmente giustificare tutto questo senza dover mettere in questione il Culto Imperiale. E, in ogni caso, la nostra missione ha la massima priorità: è nostro dovere assicurarci che la santa reliquia venga portata al sicuro. E, citando il Santo Sinodo, "Il dovere è ciò che distingue l'Umanità dalle bestie".

Link to post
Share on other sites

Ach’eron de Plano

<<Lord Sidon è un uomo dalle mille risorse. E come ogni Mercante Corsaro la cui Lettera di Marca vanti la dignitas imperialis vergata dalla Sua Mano, può sanzionare xeno sotto la sua autorità così come gli adepta possono sanzionare gli psionici.>> dico mentre osservo uno dei miei servoteschi prendere appunti riscrivendo ciò che dico su datapad. 
<<Ma tralasciamo tutto questo ed iniziamo a pensare alla Cerca di cui siamo tutti incaricati insieme.>> dico con un sorriso affabile. <<Avreste preferenze sull’approccio?>>

Link to post
Share on other sites

Hyde "Squig Zilente" Maztikazkiena

Te l'avevo detto ke ze ne akkorgevano! disse alla donna con un tono soddisfatto, come se trasse piacere dall'aver avuto ragione riguardo all'essere già stato scoperto in quanto orko, probabilmente pensando che tra loro vi fosse una qualche scommessa Ze vuoi ezzere furtivo devi farlo bene! O ti fai vedere oppure no! Non ci zono vie di mezzo! Disse finalmente abbassandosi il cappuccio, mostrando il suo vero volto caratterizzato dalla rozza mascella totalmente in metallo Kome ha fatto il vagabondo! Commentò l'entrata ad effetto dell'Eldar Uzcire dall'angolino buio... Grande klazziko, ma funziona zempre! Di grande effetto!

Aspetto

Spoiler

Hyde è quello che si definisce "un'orko grozzo": un bestione ingobbito dalla muscolatura e statura inumane.

Il volto verde scuro è segnato da svariate cicatrici ed impianti rozzi: una mascella di ferro arrugginita e dentata ed una bandana verde che nasconde una piccola placca di metallo saldata rozzamente sul cranio.

Di certo non è quello che ci si potrebbe aspettare da un'orko esperto nell'arte della infiltrazione.

Io ho preferenze! Io diko di andare lì, kapire dove inzegna a leggere, ztudiare il palazzo per kapire kome e kuando entrare... E poi portarlo in un bozko a kiederli tutto a forza di kazzotti. Propose l'orko, stavolta prendendosi la briga di bisbigliare, per evitare che i servitori ascoltassero il suo rozzo piano.

Ke ne dite, ragazzi? 

Edited by Plettro
Link to post
Share on other sites

BN-774

Mi sembra un'approccio piuttosto spartano dico all'orco le possibilità di riuscita di un piano simile rasentano lo zero percento aggiungo all'indirizzo di De Plano Simili a quelle che avrebbe se provasse a nascondersi nell'ombra come ha fatto il Vagabondo 

Edited by Cronos89
Link to post
Share on other sites

Dana Vervun

Storco leggermente il naso quando sento la giustificazione di de Plano: possedere un potere non implica doverlo usare a sproposito. Ma l'obbedienza è una delle virtù più importanti di una figlia dell'Imperatore, quindi accolgo con piacere la volontà di cambiare discorso. Non è una buona ragione per mostrarsi apertamente in pubblico. Dico all'orko dopo la sua affermazione: non sembra aver colto il punto del mio suggerimento. Lo guardo poi scioccata quando propone di rapire ed estorcere una confessione al segretario di De Vama, annuendo alle parole dello Skitarii. Dovremmo procedere con cautela, a mio parere: il nostro uomo deve essersi nascosto per una buona ragione e starà sicuramente prestando attenzione ai nuovi arrivi sul pianeta. Ma l'idea di provare a studiare la comunità per comprenderne le meccaniche non è malvagia, anche se, ovviamente, dovremmo evitare dei tentativi di rapimento o tortura. 

Link to post
Share on other sites

Il Vagabondo

"A volte, l'onestà brutalità di un Orko può rivelarsi più efficace di mille piani arditi...", sottolineo, e la mia mente vola alla Cupola dei Cristalli, dove ho visto interpretare, ormai decenni fa, il corso del fato per intesserne le trame con le strategie del Consiglio degli Autarchi.

Quasi mi sfugge un sorriso. 

"Ma non ora, in effetti. Certo, fra tutti noi, il concetto di facile anonimato in un pianeta Mon-K... umano... suona un poco difficoltoso. Dovremo trovare un modo, come dire, flessibile per studiare la nostra preda ed il suo attuale ambiente".

Link to post
Share on other sites

Ach’eron de Plano

<<Ammetto che in verità, questa volta, la semplicità orkeska non mi dispiaceva affatto.>> dico con un mezzo sorrisetto. <<Non sappiamo quanto gli altri sappiano ed abbiamo due membri...peculiari. Una estrazione veloce e l’organizzazione di un luogo dove poter effettuare un interrogatorio discreto e lesto non mi sembra affatto una brutta idea. Ma come dicevo, sono pronto a sentire l’opinione di tutti: come effettuereste un contatto “diplomatico”? Se si è nascosto qui ed ha finto di essere chi non è, dubito apprezzerà una visita qualunque.>>

Link to post
Share on other sites

Dana Vervun

Estrazione rapida o meno, dovremo comunque trovare un modo per entrare in città e provare a scoprire qualcosa di più del nostro bersaglio. Ribatto alle parole di Ach'eron e dell'Eldar, provando intanto a riflettere sugli accordi presi dalla Canonessa con i fedeli locali. Potremmo far entrare i nostri... Collaboratori in città cercando di camuffarli e attirando l'attenzione sulla sottoscritta: una Sorella che porti i Suoi doni apertamente dovrebbe portare un certo sconvolgimento in un piccolo villaggio. 

Master

Spoiler

Provo ad attivare Scrounger, che giustificherei come un accordo pregresso tra la Canonessa e i fedeli locali per dare la possibilità a Dana di recuperare dell'equipaggiamento. In particolare, vorrei trovare un mantello di camaleontina (Raro, valore 5). Ho Cunning 6.

 

Link to post
Share on other sites

Hyde "Squig Zilente" Maztikazkiene

Kalkolare le probabilità? Lascia ke ti zpieghi kulkozina BN! I piani degli orki non zono fatti per funzionare, ma kuezto gli orki non lo zanno e kuindi funzionano lo ztezzo! ghignò beffardo l'orko, ben felice di condividere le sue pillole di saggezza orkeska con quelli che sarebbero stati i suoi alleati per chissà quanto tempo.
Io faccio kuello ke mi dite voi, ma non ho kapito una koza: dato ke ziamo kon voi dov'è il problema? Inzomma, gli omi non dovrebbero kakarzi troppo addosso, no? Guardate kuelli ke zervono ai tavoli! Non ztanno mika gridando! disse indicando i poveri servitori tremanti Mi hanno portato pure kualkoza da zpilukkare! disse portandosi alla bocca una manciata di... Qualunque cosa gli avessero servito, non è che ad Hyde importasse qualcosa finché era commestibile.
Komunkue, a me piace pazzare inozzervato, bazta ke mi dite dove devo andare... E koza pozzo fare a ki mi zkopre zenza uno ke mi akkompagni. 

Link to post
Share on other sites

Il Vagabondo

"Ho la presunzione di avere, in mezzo ad una folla, un poco più di anonimato del nostro brutale compagno dalla pelle verde...", riprendo a dire. 

"Un mantello con cappuccio ed un visore possono fare miracoli, soprattutto se l'osservatore è poco attento. In ogni caso, non ho difficoltà a restare in disparte ed a giocare con l'ombra: comprendo abbastanza bene la reticenza a voler svelare la nostra inconsueta alleanza, a maggior ragione se in una ottica di tenere all'oscuro un bersaglio sospettoso".

Link to post
Share on other sites

Mentre attendeva l'arrivo degli ultimi membri dell'entourage, de Plano non è stato con le mani in mano e ha effettivamente recuperato una planimetria di San Jebediah Martire-XII. Si tratta di una semplice e piccola comunità agricola, efficiente e popolata da poco più di diecimila contadini. Modello standard, ogni edificio prefabbricato nella posizione in cui dovrebbe trovarsi secondo i progetti originali, ideati da chissà qualche antico membro dell'Administratum. 

Potete aspettarvi un po' di folla all'alba, e di nuovo al tardo pomeriggio e la sera. Ma durante il giorno il 90% degli adulti si trova nei campi a lavorare, guidando le macchine agricole. Può essere un fattore positivo o negativo, dipende dai vostri piani.

Osservando le planimetrie su un pad potete anche individuare la probabile residenza del bersaglio: la schola ha un piccolo alloggio per gli insegnanti, probabilmente Athileus dorme lì. L'edificio si trova lungo uno dei quattro lati della comunità, perfettamente inscritta in quadrato regolare.
Purtroppo in questo ambito il vostro spotter non ha saputo essere più preciso. 

Link to post
Share on other sites

BN-774

Io...la voce metallica si incrina leggermente dopo l'affermazione di Hyde io... la testa si muove leggermente a scatti, cercando di comprendere l'affermazione dell'orko Questa affermazione non può essere reale commento atono lasciando perdere la questione il vostro piano dico rivolto alla sorella sembrerebbe decisamente più sensato, suggerirei di mandare comunque Il vagabondo in avanscoperta e lasciare che Hyde attiri le attenzioni che merita

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.