Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild XI - Il Genio dell'Illusione

Il Genio dell'Illusione è un’avventura Gdr in stile Fantasy/Medievale scritta ed illustrata da Matteo Valenti.

Read more...

I Racconti di Arthaleorn

Andiamo a scoprire una serie di romanzi fantasy italiani intimamente intrecciati con il mondo dei GdR.

Read more...

Masks VOl 1: The lullaby.


Recommended Posts

Chi ha distrutto la Gargolla? Questo è il titolo dell' articolo che vi ha stabilito nel firmamento dei supereroi di Halcyon city, l' inizio delle vostre fortune...e dei vostri guai. E' passato un mese da quella fatidica notte in cui vi siete incontrati per la prima volta, e non è un' esagerazione dire che è stato il mese più intenso della vostra vita.

Da quando Lexie Holmes ha pubblicato la vostra intervista infatti è difficile per voi trovare un attimo di pace. Siete il più recente team di Supereroi in tutta Halcyon City dopotutto, e gli occhi dell' intera città sono puntati su di voi, per vedere se le lusinghiere parole della giornalista corrispondono davvero alla realtà.

“Un team dai poteri impressionanti per la loro giovane età” scrive, “con importanti alleati tra gli eroi più rinomati della città”. Lexie non si fa problemi a descrivere la vostra spinta verso l' eroismo, il vostro sincero desiderio di aiutare e gli incredibili poteri che potete usare per farlo. Allo stesso tempo però Lexie non si è certo risparmiata in critiche in quello che considera il vostro punto debole. La mancanza di controllo dei vostri poteri è citata più volte nell' articolo, e l' immagine del magazzino distrutto dall' impatto della Gargolla scagliata dai fulmini di Stomgirl fa brillare una luce impietosa su quella che attualmente è la vostra più grande debolezza. E il filmato dei ghoul di Faust che sterminavano la fauna del parco di certo non hanno aiutato.

Con tanta attenzione non è certo una sorpresa che anche il sottobosco criminale di Halcyon City, con o senza superpoteri, abbia preso nota di voi. E a giudicare dalla quantità di attenzioni che vi stanno dando, non sembrano farsi nessun problema nel tentare di uccidere adolescenti.

Vi siete quindi quasi abituati a situazioni come quella in cui vi trovate adesso. Quasi. Ma per ora, essere improvvisamente circondati da nemici pronti a farvi la pelle è ancora abbastanza da farvi sudare freddo. Dopotutto vi eravate appena riuniti con Faust a Zoad Square per una ronda notturna. Non vi aspettavate un' assalto così vicini alla vostra base operativa in quel quartiere, un' edificio sorvegliato a vista dall' AEGIS. E soprattutto non vi aspettavate un' assalto da parte di un' intera squadra di individui dotati di tute modello TUNNEL per il teletrasporto.

Questo vi dice due cose: la prima è che abbia mandato queste persone è abbastanza influente da poter mettere le mani su vecchia attrezzatura AEGIS. La seconda è che impiega persone estremamente fedeli...o estremamente ignoranti. I rischi collegati all' utilizzo di quelle tute sono infatti altissimi, specialmente se si spingono al massimo i loro sistemi, ma i vostri assalitori sembrano non importarsene, pompando ogni iota di energia residua negli armamenti integrati. La vostra prontezza di riflessi vi ha evitato il contatto con le loro Lame Pulsar, capaci di distruggere i legami atomici che tengono insieme la materia, ma gli attaccanti non sembrano avere nessuna intenzione di desistere, e qualsiasi rinforzo che l' AEGIS possa fornire ci metterà tempo ad arrivare.

Spoiler

Benvenuti nel topic di gioco vero e proprio. Qui si svolgerà il primo arco della campagna, e i vostri personaggi inizieranno a imparare cosa significa davvero essere "Eroi".

Grassetto per il parlato, Azzurro per il pensato, rosso per lo scritto, come sempre.

Good luck and have fun!

 

Edited by Theraimbownerd
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

  • Replies 105
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Paul Sam e Olivia Samuel Thomas  

Chi ha distrutto la Gargolla? Questo è il titolo dell' articolo che vi ha stabilito nel firmamento dei supereroi di Halcyon city, l' inizio delle vostre fortune...e dei vostri guai. E' passato un mese

Olivia Clark "Stormgirl" La battaglia procede e sembra che stiamo vincendo. Uno dei nemici però perde improvvisamente il controllo della sua tuta. E' solo un ragazzo.. Mi ritorna alla mente il vo

Faust 

avete scelto il giorno per ricevere il vostro dolore.... vi farò diventare qualcosa simile ad un martire... ma senza la gloria eterna dei cieli.  i capelli del mietitore cominciano a fluttuare, sia lontano che vicino si comincia a sentire il rumore gorgogliante dei ghoul, che cominciano a uscire ovunque, dai tombini, sotto le macchine, dai vicoli poco illuminati, cassonetti della spazzatura, alcuni di loro si mettono sopra le macchine vicine, dalle loro facce senza volto cominciano a formarsi una specie di taglio, che si trasforma nella loro bocca, grossa e con i denti lunghi e accuminati, con artigli estratti cominciano a ruggire verso i nemici, subito dopo cominciano a saltare addosso a loro, chi comincia a morderli le gambe, chi cerca di smembragli la faccia, chi cerca di prenderli da dietro le spalle, dopo di ché Faust non perde tempo si getta subito nella mischia estrae una falce gigante dal nulla, scatta velocissimo vero il primo , salta in mezzo ai nemici cercando di beccare con un colpo dall'alto il primo che li capita di tiro. 

Spoiler

allora le mosse che uso sono Not Human enough si attiva quando ingaggio una minaccia in maniera spaventosa (quando ho evocato i ghoul), poi subito dopo attivo la mossa Scatena i tuoi poteri , uso i ghoul che spuntano ovunque pera attaccargli, e poi uso Affrontare direttamente una minaccia perchè adesso Faust gli sta affrontando letteralmente di petto. 

 

Link to post
Share on other sites

"Per un pelo..."

...quella lama pulsar l'ha vista pericolosamente da vicino. Lo sguardo indugia sui loro aggressori, li osserva nelle loro tute armati di quella strana tecnologia. Il labbro si piega in una smorfia mentre tenta di controllare il respiro, chiudendo solo per un attimo gli occhi prima di parlare

"Avete commesso un grande sbaglio ad attaccarci qui... credetemi"

la voce abbastanza alta per farsi sentire, ferma mentre cerca di scatenare i suoi poteri per condizionare le menti degli avversari a lei più vicine. Sta cercando di suggerire alle loro menti paura e timore, vuole instillare loro il dubbio che davvero abbiano fatto un errore ad attaccarli lì, prova in quella maniera a far vacillare la loro volontà "siete ancora in tempo..." empaticamente provando a capire come le loro menti stiano reagendo ai suoi suggerimenti verbali e psichici.

La mancina scivola lentamente sulla katana, non la sguaina ancora. No, attende Moon e poi un suo pensiero, empatico, va verso Stormgirl, che dovrebbe ascoltarla data la sua posizione vicina

"Fermare questi stupidi per te dovrebbe essere una bazzecola Stormgirl"

prova quindi a darle coraggio e fiducia nei suoi mezzi non solo attraverso le parole ma anche questa volta empaticamente, cercando di utilizzare quello che è il suo potere per inspirare l'amica. Non può fare a meno comunque di notare di come Faust si butti, falce alla mano, subito verso i nemici. Un mezzo sorriso le si disegna sul volto,p oi parla ad alta voce verso Sam T. "Se abbiamo sconfitto Gargolla questo dovrebbe a malapena riscaldarci, mh?" quasi in un tono di sfida questa volta. Lo vuole provocare affinché egli dia il meglio di se anche se questa volta decide di non utilizzare il suo potere. Le parole dovrebbero essere abbastanza. "Cerchiamo di coprire Faust" sentenzia infine, non vorrebbe che il mietitore gettandosi in quel modo si ritrovi accerchiato. Ma il suo tono chiaramente non è quello di un ordine, quanto piuttosto di un suggerimento, preoccupata.

Spoiler

Moon non attacca, si limita ad utilizzare il suo potere per inspirare Stormgirl (1 team token) e le sue parole per dare fiducia a Sam. Prova al contempo a cercare di minare le sicurezze degli assalitori. 

 

Edited by Tasha
Link to post
Share on other sites

Olivia Clark "Stormgirl"

Sono rimasta leggermente nelle retrovie, così, quando subiamo l'attacco mi trovo un poco impreparata. Faust è il primo ad agire.

"Immagino non aspettasse altro di trovare qualcuno su cui sfogare le sue perversioni.." penso abbozzando un sorrisino. Ormai mi sono un po abituata alla sua strana personalità e, in parte, anche alla presenza dei suoi ghoul. Mi guardo attorno, cercando di studiare al meglio il campo di battaglia. La paura di provocare inavvertitamente qualche altro danno collaterale al quartiere mi spaventa molto, così mi assicuro che nei paraggi non ci siano strutture troppo fatiscenti, ma soprattutto altre persone innocenti.

Osservo Sam T, il nostro leader, in attesa delle sue direttive. Dopotutto è lui il mago della strategia all'interno della squadra. Quando, però, sento le parole rassicuranti di Moon mi sento pronta ad agire. Le sorrido "Certo.. Vediamo di sconbussolarli un po!"

Avanzo lentamente al centro della strada, con le braccia leggermente divaricate. Sento il mio potere crescere dentro di me e avvolgermi tutta. I miei occhi si accendono di una luce bianca opaca, dalle mie braccia escono piccole scariche elettriche. Dapprima intorno a me, quindi in tutta l'area dello scontro si solleva un vento forte di tempesta. Forti raffiche si abbattono sui criminali, sospingendoli via e rendendogli più difficoltoso l'utilizzo delle loro tecnologie.

Link to post
Share on other sites

Samwell T Stark "Sam T"

"Hey Faust! Vacci piano con i tuoi piccoli..." grido dall'alto osservando il nostro mostruoso compagno sia per fargli capire che sarebbe sbagliato esagerare sia per far preoccupare indirettamente i nostri nemici. Non abbiamo alcuna idea di chi siano realmente, ma non abbiamo nemmeno la certezza che questi pericolosi idioti siano davvero coscienti del rischio al quale sottopongono se stessi e la zona. Forse sono stati costretti e noi non siamo nessuno per sentenziare la morte di chicchessia.

"Ci hanno studiati Moon, sono preparati. Altrimenti non mi spiego per quale ragione siano proprio venuti qua ad affrontarci e soprattutto mi stupisce ci abbiano sorpresi." l'ultima parte della frase è pronunciata quasi a denti stretti, sembro colpito ma soprattutto arrabbiato a causa di questo insensato e mirato affronto.

"Stormgirl... avanti, fai provare loro qualche brivido in più. Che non gli venga più in mente di maneggiare giocattoli così pericolosi. E se riesci metti fuori uso qualcuna di quelle armi." le Lame Pulsar grazie alla loro tecnologia, sono sicuramente in grado di canalizzare l'energia nel modo giusto ma se sottoposte a qualche scarica di troppo potrebbero smettere di funzionare forse, l'importante era non sovraccaricare le Tute TUNNEL.

'Ho spesso avuto a che fare con quei giochetti, mio padre ne possiede a tonnellate e grazie alla tecnologia aliena che custodisce la mia Famiglia, si è spinto ben oltre il limite tecnologico attuale. Però sono estremamente pericolosi se messi nelle emani sbagliate.'

"Storditeli, disarmateli, rendeteli impotenti ma non andate oltre!" non c'è quasi nessuna delle mie frasi che non finisca con un rassicurante sorriso, pure se furioso dentro, fuori non posso permettermi di darlo a vedere. Mio nonno me lo diceva quasi ogni giorno 'Sorridi sempre, anche di fronte alla peggiore delle avversità. Mostra il tuo sorriso rassicurante alla gente, tranquillizza i loro cuori. Servirà soprattutto a te stesso, a superare le paure e a sconfiggere anche il peggiore dei nemici.' la faceva facile lui, mica aveva il tristo mietitore nel team. Il mio sorriso deve essere sempre più luminoso della lama della sua falce che deve terrorizzare solo i nemici. Il pensiero mi fa scappare un sorriso, sincero ora.

Sono riuscito a tenermi a distanza dalle lame volando sopra le loro teste. Ho approfittato della mia posizione sopraelevata per assicurarmi non ci fossero curiosi o civili nei dintorni ma ora che Faust si era gettato nella mischia non potevo lasciare rubasse la scena tutto da solo. Guardo Moon sollevando il pollice dopo aver colto il suo suggerimento "Ci penso io!"

Scendo in picchiata, volare per fortuna non provoca rumore nel mio caso, punto dritto verso i tizi che stanno puntando alle spalle Faust ma li avverto solo un millesimo di secondo prima averli raggiunti.
"Hey! Dovevate venire proprio a casa sua a provare i vostri gingilli?" cerco di volare quasi radente al suolo mentre con una spalla provo a colpire la schiena di un cattivo sbilanciandolo proprio nel momento giusto, di nuovo ritto ma sempre in volo provo a colpirne un altro al braccio armato con la mano aperta, sufficientemente forte da spezzarglielo.

Tutti

Spoiler

Il segreto di Sam è quel che ho scritto nel pensiero. Lo sapete tutti e tre ma nessun altro che voi abbiate conoscenza lo sa. La sua famiglia pare custodisca della tecnologia aliena risalente all'attacco che il capostipite ha sventato.

Narratore

Spoiler

allora la condizione che ho è arrabbiato, se non c'è altro modo grazie ai compagni provo a togliermela aiutando Faust e rompendo il braccio a un tizio.

fammi sapere se va bene così

 

Link to post
Share on other sites

Nonostante la sorpresa la vostra reazione è immediata e ben coordinata. I vostri assalitori si trovano all' improvviso in grande inferiorità numerica quando Faust inizia ad evocare i suoi ghoul, e sono costretti a interrompere il loro assalto per difendersi dai terrificanti servitori del ragazzo, impresa resa ancora più difficile dai venti di tempesta evocati da Stormgirl.

La loro paura  viene perfettamente percepita da Moon, che la amplifica con i suoi poteri psichici fino a farla diventare vero e proprio terrore. I loro salti iniziano a diventare erratici, scoordinati. Imprevedibili. 

Ed è proprio uno di questi salti imprevedibili a sorprendere Stormgirl e Faust. Due criminali si materializzano davanti a loro, agitando le loro lame in preda al terrore. I loro colpi imprecisi non riescono a colpire i giovani eroi, ma l' assalto improvviso lascia entrambi alquanto scossi.

Uno di loro viene investito a mezz' aria da Sam dopo un salto particolarmente sfortunato. La spallata del supereroe lo prende in pieno, scaraventandolo a terra, pronto per essere rapidamente bloccato da Ghoul. La tuta TUNNEL lo protegge dagli effetti più pericolosi dell' impatto, ma a giudicare dai gemiti di dolore e dalla sua posizione rannicchiata, quel particolare criminale ha smesso di essere un pericolo.

Nel frattempo anche i Ghoul di Faust si sono dati da fare e sono riusciti a strappare le lame pulsar a uno degli avversari, strappandola dal resto della tuta. Senza più una destinazione, l' energia in eccesso si redistribuisce sulla tuta, sovraccaricando circuiti già pesantemente danneggiati dagli artigli dei ghoul.Il criminale inizia a teletrasportarsi senza controllo. Potete vedere il terrore nei suoi occhi azzurri quando si toglie freneticamente l' elmetto, prima di provare disperatamente a togliersi anche il resto dell' apparecchiatura. Aiuto! Aiutatemi, vi prego! Il ragazzo (ora che lo vedete non gli dareste più di 18 anni) implora i suoi compagni, ma la maggior parte non lo degna di uno sguardo. Sapete che se non riesce a levarsi i pericolosi apparati tecnologici di dosso rischia di finire letteralmente a pezzi, dilaniato dagli stessi portali che usa per spostarsi.

Con due compagni incapaci di combattere e rendendosi conto di aver perso l' effetto sorpresa i vostri avversari ancora in piedi si dileguano rapidamente. Solo uno di loro lancia un' ultima occhiata al loro compagno in difficoltà, e allunga la mano come se volesse aiutarlo, prima di abbassarla per saltare in un portale come gli altri. 

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Faust 

il mietitore soddisfatto del suo lavoretto, si siede su il marciapede vicino, con cura senza spiegazzare troppo il suo bianco sudario, con un fischio richiama il ghoul che ha preso la lama pulsar, come una specie di cane con il riporto, quest'ultimo gliela lascia ai suoi piedi, Faust prende la lama pulsare e se la indossa accendendola e spegnendola. mhhh mi piace , sara' un'ottima arma secondaria. fa sparire la falce e rimane con la lama pulsar, nonostente il volto coperto sembra stia guardando con aria divertita il ragazzo con la tuta tunnel rotta. usi gli ogetti del diavolo e ne rimani scottato, ah.. credo proprio che Dio ti abbia punito figliolo. rimane per un'attimo a non far niente, svariati minuti, poi richiama i ghoul , i mostri cercano di saltargli addosso provando a danneggiarli ulteriormente la tuta per farla smettere di funzionare. mi raccomando non mordete punti vitali.... riferendosi ai ghoul, ma questi il messaggio lo stanno un poco ignorando. 

Edited by MasterX
Link to post
Share on other sites

Sam T

"Moon, Faust soccorrete quell'uomo!" grido indicando il tizio che ho poco fa scaraventato contro la parete e che sembra non sia in grado di rialzarsi, mentre atterro vicino al ragazzo in preda al panico. Quando però vedo Faust sedersi sul marciapiede e richiamare un ghoul alzo la  voce "Muoviti!" forse già si è dimenticato che senza il mio intervento quel tizio avrebbe potuto fargli male.

Studio per qualche istante la situazione, cercando di rilevare qualche congegno di attivazione installato sulla tuta "Stormgirl! Scendi a darmi una mano, vedi se puoi controllare l'energia di questa tuta o schermarla in qualche modo." non ho idea se possa farlo ma le sue potenzialità sono infinite e forse ha qualche asso nella manica.

"Stai calmo amico. Ora ti liberiamo da questo inferno, non agitarti e non muoverti troppo. Ci penso io." concludo sorridendogli nel tentativo di calmarlo mentre le mie mani già cercano le chiusure della tuta per aprirla e sfilarla. Valuto quanto sia fattibile e soprattutto se strappargliela letteralmente di dosso potrebbe in qualche modo causare la reazione che più temiamo.

Quando si avvicinano i ghoul "Falli andare via per favore. Non aiutano qui."  non voglio correre il rischio che sbranino questo poveraccio e sicuramente non mi aiutano a tenerlo calmo.

 

Link to post
Share on other sites

"Dannazione" commenta verso Sam correndo verso il ragazzo in difficolta, quello rannicchiato a cui Sam poco prima ha dato una forte spallata.

Quello che tenta di fare Moon è semplice, prova empaticamente a calmarlo donandogli un lungo sguardo, si inginocchia in modo che il suo viso sia all'altezza di quello del ragazzo "Andrà tutto bene... credimi" cerca di catturare la sua attenzione, cercando di comprendere se sia svenuto e quanto sia ferito.

In ogni caso tenterà comunque di iniziare a guarire le sue ferite. I lineamenti si tireranno nel provare a contenere il dolore che trasferisce dall'altro su di sè ed anche il respiro si farà, progressivamente, più corto con il sudore che inizierò ad imperlare il viso. 

Edited by Tasha
Link to post
Share on other sites

Olivia Clark "Stormgirl"

La battaglia procede e sembra che stiamo vincendo. Uno dei nemici però perde improvvisamente il controllo della sua tuta. E' solo un ragazzo.. Mi ritorna alla mente il volto di mia madre.. quello del poliziotto che ho ferito per sbaglio qualche settimana fa.. Rivedo il loro sguardo nei miei confronti.. Disappunto misto a.. paura.. Sento il cuore iniziare a battermi più forte "Non.. non riuscirò mai a controllare i miei poteri.. Qualsiasi cosa faccia finirò per far male a qualcuno.. Finora mi è sempre andata bene.. Ma cosa succederà quando le persone non si faranno solo male..." penso, lasciandomi prendere dall'angoscia.

Sono quasi tentata di girarmi e scappare via, rifugiarmi in qualche luogo sicuro in cui non potrò fare del male a nessuno. In quel momento, però, Sam mi riporta alla realtà. Quel ragazzo può ancora essere salvato dopotutto.. Provo a superare la paura che mi bocca. Plano a terra di fianco a Sam e al malcapitato. "O..Ok.. Vedo cosa posso fare..." rispondo al mio compagno.. Lo guardo un attimo titubante, cercando di capire cosa posso effettivamente fare per aiutarlo.. "La tuta sembra in sovraccarico... forse se faccio così.." gli appoggi entrambe le mani sulla tuta e concentro i miei poteri. Solo che questa volta non faccio scaturire lampi e fulmini. Cerco di fare l'opposto. Mi sforzo di assorbire dentro di me tutta l'energia in eccesso, nel tentativo di rendere la tuta inerme. "Devo assolutamente lasciarla priva di ogni briciola di energia..."

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Mentre Moon usa i suoi poteri per risucchiare la paura dal criminale a terra, Stormgirl, Sam e Faust si occupano di quello ancora in piedi. Nonostante la tensione Olivia riesce a risucchiare ogni forma di energia della tuta. I bagliori bluastri si affievoliscono notevolmente mentre l' energia fuoriesce dai circuiti per fluire nelle mani di Olivia, fino a spegnersi del tutto. 

Il ragazzo si accascia a terra, in preda a forti vertigini. Molteplici teletrasporti in così breve tempo possono causare disastri al senso dell' equilibrio, e il ragazzo sembra in preda alla nausea, ma almeno è salvo. I ghoul, ignari del mutato contesto provano ad avvicinarsi per strappargli la tuta ormai inerte, ma la presenza di Sam e un paio di pugni a quelli più aggressivi li convince a ritirarsi al fianco del padrone. Il ragazzo lo guarda con pura gratitudine negli occhi: gra..grazie. Gli dice tra respiri profondi per provare a riprendere il controllo.

Nel frattempo anche l' altro criminale è ormai calmo, la sua paura completamente eliminata dai poteri di Moon. Non è una situazione stabile, Camille lo sa bene, ma per il momento sembra funzionare. E in effetti funziona così bene che il criminale si alza con fatica e ti guarda negli occhi con serafica calma. Si toglie a fatica il casco, rivelando una donna sulla trentina dalla pelle olivastra e corti capelli castani che ti dice: Vi ringrazio stupidi, stupidi ragazzini...ora avremo tutti qualche giorno in più da vivere prima che il Rattenkönig ci sparire tutti quanti. Lui dice indicando il suo giovane compagno stava per prendere la via di uscita migliore. Poi si stende sull' asfalto, come se non avesse una preoccupazione al mondo.

Il Rattenkönig. Questo nome è sufficiente a farvi scorrere un brivido dietro la schiena. Se è questo il nemico che ha ordinato questo attacco contro di voi sapete bene che è solo l' inizio.

@

Spoiler

La scheda del Rattenkönig è stata aggiunta ai png




 

 

Edited by Theraimbownerd
Link to post
Share on other sites

Faust 

richiama subito i ghoul che esplodo in una nube di Nebbia, bene mio caro Sam T, non ti aspettare che adesso ti aiutino.. scuotendo la testa , si avvicina alla signora in armatura sulla trentina. mi abbasso per avere il suo viso difronte Rattenkönig? sentito.. sulla mia lista da mooolto tempo, ma tu magari ci puoi illustrare l'insediamento che si trova da queste parti. non è vero signora? il tono è freddo è glaciale , non mostra nemmeno un'accenno di emozione. parla non ho tutto il giorno. 

 

 

Edited by MasterX
Link to post
Share on other sites

Moon rimane nella sua posizione osservando la donna che si toglie il casco e pronuncia quelle parole. Quando sente quel nome una smorfia le si dipinge sul volto e guarda per un attimo i suoi compagni. La donna si accascia a terra e Moon la osserva per lunghi istanti prima di fare un passo e parlare verso di lei:

"Che significa che il Rattenkonig ci farà sparire tutti quanti

Attenderà qualche attimo prima di avvicinarsi ancor di più alla donna distesa, con l'intento ora di piegarsi e smuoverla "e cosa ha a che fare tutto questo con l'attacco?"

incomincia ad innervosirsi Moon.

Link to post
Share on other sites

Olivia Clark "Stormgirl"

Sento l'intera carica dell'armatura fluire dentro di me e per un attimo mi sento potentissima. Non solo sono riuscita a salvare il ragazzo, ma con tutta questa carica chssà cosa potrei fare. "Uoaah.. è stato super!" dico entusiasta tra me e me, riprendendo un po di buon umore e fiducia in me stessa.

In quel momento i miei pensieri vengono interrotti dalla frase della ragazza. Guardo perplessa prima Sam e poi Moon

"Rattenkonig?? Non sono di qua e non ho proprio ben presente tutti i criminali della città.. Stiamo parlando del boss mafioso che nessuno ha mai visto?" domando, cercando di capire se ho inteso bene.

Link to post
Share on other sites

Sam T

La manovra alla fine si rivela un successo. Il ragazzo si salva e il suo sguardo pieno di gratitudine mi riempie di gioia, non è vanità, ma una vita salvata in mezzo a tutto questo marasma è davvero importante, quasi fondamentale. 

Mi giro verso Stormgirl "Ben fatto! Sei stata fantastica. Super come te, come noi." concludo strizzando l'occhio. Non rispondo nemmeno alla minaccia di Faust se non sollevando leggermente le spalle. Se non ci pensa lui a educare e strigliare quei cosi qualcuno dovrà pur farlo, poco importa se mi odieranno, l'importante è che eseguano i compiti per i quali Faust li evoca e che aiutino il team, poco importa se non correranno in mio soccorso. Il team prima di tutto 'Certo io faccio parte del team...'

Le parole della donna però donano un gusto piuttosto amaro alla nostra vittoria.
"Sì... credo proprio intenda quel Rattenkonig." concludo quasi sbiancando. Faust inizia a interrogare la tizia ma dubito fortemente che potrà mai tirar fuori qualche cosa di utile da quella donna. Invece la gratitudine questa volta potrebbe fruttare più del terrore.

Guardo il ragazzo dritto negli occhi, è più grande di me ma in questo momento decisamente più fragile "Non sparirai a causa di quel malavitoso. Ti troveremo un luogo sicuro, ti proteggeremo fino a quando quel criminale non sarà più una minaccia." non c'è bisogno di sapere tutto in questo istante, dobbiamo rifiatare e allontanarci da questo luogo.

Link to post
Share on other sites

Grazie...e...voglio che tu sappia che non era nulla di personale. L' attacco intendo.  Dice lanciando un' occhiata alla lama pulsar, ora in mano a Faust. Nessuno di noi ha avuto scelta. Quelle tute vengono date solo agli agenti che il Rattenkönig non si interessa di vedere tornare vivi.  

Detto in altre parole riprende la donna, ancora sotto l' effetto dei poteri di Moon finora il boss vi stava testando. E usando come mezzo per levarsi dai piedi i suoi sottoposti più incompetenti. Inclusi noi  se non si fosse capito. Il tono della donna ha una nota di amarezza quando lo dice Sbagli a proteggere un paio di consegne e ti ritrovi in queste dannate trappole. Ma prima o poi inizierà a fare sul serio. Mi muoverei in un' altra città se fossi in voi. In un altro stato magari. O no, non che me ne freghi particolarmente, tanto siamo tutti morti in ogni caso. Dice mentre guarda in particolar modo Sam e il suo compagno, che abbassa la testa, come se fosse schiacciato dal peso di quelle parole.

Dopo pochi minuti in cui vi assicurate che entrambi i criminali stiano bene e che le tute abbiano definitivamente smesso di essere un pericolo, sentite chiaramente il rumore di macchine che si avvicinano. Un' attimo dopo una decina di agenti dell' AEGIS spuntano dai vicoli. In particolare riconoscete Trevor Harris, l'agente incaricato di sorvegliare Faust e la chiesa dove abita.

Beh, che ti avevo detto? A quanto pare il nostro aiuto non gli serviva alla fine. Dice con un sorriso furbo all' altro agente a suo fianco, un uomo afroamericano sulla trentina decisamente più alto e muscoloso di lui. L' agente indossa gli occhiali da sole, ma potete vedere comunque che alza gli occhi al cielo all' affermazione di Trevor. Va bene va bene, lo ammetto hai vinto la scommessa...ma ora focalizzati sul lavoro.

Dopodiché si rivolge a voi dicendo: Buongiorno ragazzi. Agente Cross, sezione Alfa dell' AEGIS di Halcyon city. Cosa abbiamo qui? Trevor mi ha detto che questi tizi vi hanno attaccato con tute TUNNEL, è corretto? Il tono è diretto, ma non brusco. 

Attorno a voi gli altri agenti abbassano le armi quando vedono che la situazione è risolta, ma continuano a guardaris nervosamente intorno. Zoad Square non è un bel posto per i servitori della legge. Potete anche notare alcune ancore dimensionali al fianco di alcuni di loro, piccoli ma costosi congegni ideati per fermare ogni potere di teletrasporto.

Edited by Theraimbownerd
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Sam T

"Già" dico guardando la bionda mentre mi sposto tra il diciottenne e lei come a volerlo proteggere anche dal pessimismo cosmico della tipa "Meglio però farlo tentando quantomeno di fermare un tizio come il Rattenkonig. E poi lui è già morto." concludo indicando Faust che ancora minaccia la ragazza con la sua presenza "Ma non moriremo." sussurro infine a chi mi è vicino.

Torno a rivolgermi al tipo "Come ti chiami?" alla domanda fanno eco i motori delle macchine in arrivo. Osservo la situazione, tenendomi proto a intervenire ma infine emerge Harris accompagnato da un suo collega evidentemente.

Attendo che Trevor faccia le presentazioni, inutile fare le mie tanto ci conoscono molto bene, forse anche meglio di quanto conosciamo noi stessi ma sarebbe maleducazione non presentarmi a mia volta e poi rispondo facendomi portavoce del team "Sono Sam T. Corretto Agente Cross, tute TUNNEL dotate anche di lame pulsar." assumo una postura quasi militare, portando le braccia dietro la schiena e tirando fuori il petto guardo prima la donna poi il ragazzo "Non ho alcun dubbio che questi poveretti siano stati quasi completamente soggiogati dal Rattenkonig. So che quelle tute possono causare una morte terribile eppure loro erano terrorizzati di farne una peggiore. Totalmente illogico." faccio una breve pausa "Sì il vostro aiuto non sarebbe forse servito, i miei compagni sono magnifici e non fosse stato per loro, soprattutto per Stormgirl e le sue capacità e Faust con i suoi numerosi ghoul, ci sarebbe stata certamente qualche vittima. Mi spiace averne fermati solo due, gli altri staranno ancora vagando per Zoad Square terrorizzati da chissà quale morte riserva loro quel criminale." poso una mano sulla spalla del diciottenne "Gli ho promesso protezione. Mi assicurerò che la mia Famiglia mi aiuti a mantenere la promessa. Potrebbe essere una valida fonte di informazioni seppur ritengo sappia poco."

Narratore

Spoiler

se è sufficiente quel che ho detto provo a confortare/supportare Stormgirl, Faust e il ragazzo

 

Link to post
Share on other sites

Olivia Clark "Stormgirl"

Resto in silenzio per quasi tutto il tempo, lasciando che sia il nostro leader a spiegare la situazione. Mi presento solo dopo che lo ha fatto anche Sam e, al suo complimento lo ringrazio con un laconico "Grazie, Sam.."

Mi sento fortemente a disagio, ancora scossa per quello che è successo durante lo scontro. Il sovraccarico di energia di poco prima è ormai sparito, assorbito completamente dal mio corpo, e con esso se ne è andata anche quel briciolo di euforia che mi aveva travolta. 

Con lo sguardo cerco Moon, lasciandole intendere che più tardi, in privato, ho bisogno di parlarle.

Edited by Loki86
Link to post
Share on other sites

Moon

Lascia stare la donna con cui ha parlato, quelle parole, dette in un tono di tale ineluttabilità l'hanno destabilizzata non poco. E lo si può ben comprendere. Lo sguardo fermo, i pugni chiusi, i lineamenti contratti. 

Guarda poi Sam che replica e scrolla le spalle "forse se ci aveste sconfitti il tuo capo avrebbe avuto più considerazioni di voi" una pausa "magari era... un'opportunità" e una smorfia "e comunque non ha senso prendersi la briga di cambiare questa città. Se il motivo è solo la morte" 

E adesso si siede semplicemente sul marciapiede, lasciando che sia il Sam a spiegare i contorni di quella vicenda. Inoltre il leader, sulla materia, sembra capirne di più.

Incrocia per un attimo lo sguardo di Stormgirl, comprende il cenno e con il labiale le mima un ottimo lavoro.

 

 

Link to post
Share on other sites

Faust

rivolgendosi alla donna prendendola per il colletto prima dell'arrivo degli agenti, la morte non ha paura di nessuno cara mia piccola pecorella smarrita, e non si può uccidere quello che è già morto, ma ti dico una cosa, se vedo ancora qui in giro il tuo brutto muso da peccatrice, la prossima volta che mi vedrai sarà molto spiacevole. la voce del mietitore si abbassa di qualche tono diventato come quella di qualche lich. e vale per i tuoi amichetti. poi la lascia andare , sfregandosi le mani disgustato come se avesse toccato qualcosa di sporco, poi aspetta immobile senza dir niente fino all'arrivo degli agenti Aegis. scommettere sulle vite delle persone è peccato signori sappiate che è come mettere un pesetto in più sulla bilancia della dannazione. sentendo la domanda dell'agente cross corretto. dice in tono secco e freddo. poi volge lo sguardo all'agente Travis , non dice nulla ma lo fissa come stesse per dire "tu.." 

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.