Jump to content

Fuga dall'Abisso esce il 30 Luglio in italiano


SilentWolf
 Share

Recommended Posts

La Asmodee Italia ha rivelato la data di uscita dell'Avventura nel Sottosuolo per D&D 5e.

In questi giorni la Asmodee Italia ha aggiornato la pagina del suo sito dedicata alle prossime uscite, rivelando finalmente la data di uscita di Fuga dall'Abisso, un'avventura per PG di livello 1-15 ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms e caratterizzata dalla presenza dei mostruosi Signori dei Demoni. Completamente tradotta in lingua italiana, l'avventura uscirà in tutti i negozi il 30 Luglio 2020.

Ovviamente è importante tenere presente che, come specificato sempre dalla Asmodee sul suo sito, le date da lei annunciate sono da considerarsi sempre indicative e potrebbero subire variazioni in caso di contrattempi.

Qui di seguito potrete trovare la descrizione ufficiale dell'Avventura, la copertina del manuale e la recensione da noi pubblicata su DL'.

Grazie a @AVDF per la segnalazione.

Fuga dall'Abisso

L’Underdark è un mondo sotterraneo ricco di meraviglie, un labirinto sterminato e contorto dove regna la paura, popolato da mostri orrendi che non hanno mai visto la luce del giorno. È quaggiù che l’elfo oscuro Gromph Baenre, Arcimago di Menzoberranzan, lancia un empio incantesimo con l’intenzione di infiammare l’energia magica che pervade l’Underdark: nel farlo, spalanca una serie di portali collegati al regno demoniaco dell’Abisso. Ciò che ne esce stupisce lo stesso arcimago, e da quel momento in poi, la follia che aleggia sull’Underdark non fa che crescere e minaccia di scuotere i Reami Dimenticati fin dalle loro fondamenta. Fermate la follia prima che divori anche voi!

Data di uscita: 30 Luglio 2020
Lingua: italiano
Formato: Copertina rigida

Articoli di Dragons' Lair:

❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

oota_cover.jpg


Visualizza articolo completo

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Aspettavo questa avventura, dovrebbe essere molto bella. Anche se dipende dal fatto che vada di moda sono felice che per la prima volta tutti i manuali di un'edizione verranno tradotti. Anche se si può fare in inglese, delle volte sbattersi per tradurre non è il massimo.

Link to comment
Share on other sites

È anche il mio gusto personale, ma leggendo anche i forum americani sembrerebbe che sia una delle avventure migliori uscite fino ad ora per la 5E insieme a Curse of Strahd, Tomb of Annihilation e Baldur's Gate: Descent into Avernus.

Per la cronaca, non mi sembra sia la prima volta che viene tradotta un'edizione. Per la quarta fecero uno sforzo notevole così come per la 3.5 (poi forse non uscì proprio tutto ma in italiano uscì comunque molto materiale). È la seconda edizione che manca di molti manuali e boxed set tradotti purtroppo (au tempi della prima edizione di AD&D manco se ne parlò mentre c'è tantissima roba tradotta del BECMI).

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, Muso ha scritto:

Per la cronaca, non mi sembra sia la prima volta che viene tradotta un'edizione. Per la quarta fecero uno sforzo notevole così come per la 3.5 (poi forse non uscì proprio tutto ma in italiano uscì comunque molto materiale). È la seconda edizione che manca di molti manuali e boxed set tradotti purtroppo (au tempi della prima edizione di AD&D manco se ne parlò mentre c'è tantissima roba tradotta del BECMI).

SYBIAN

Per chiarire, ho scritto......sono felice che per la prima volta tutti i manuali (in via ufficiale) di un'edizione verranno tradotti.(fino ad ora sembra che lo scopo sia quello) 

conosco bene tutte le edizioni e dove le traduzioni (ufficiali) si sono fermate. "non proprio tutto" non rientra a mio avviso in "tutto",

Sarebbe la prima volta in assoluto che un gioco venga interamente tradotto.

Asmodee sta facendo un lavoro davvero buono

P.S. scusa la puntualizzazione, ma da collezionista per me c'è un enorme differenza.

 

Edited by nolavocals
Link to comment
Share on other sites

Beh sì. È il vantaggio dell'uscita lenta dei manuali. Le altre volte il traduttore era sempre costretto a rincorrere. Il mio intento era dire che anche per 3.5 e 4E non ci si poteva poi lamentare visto lo sforzo profuso.

Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, Muso ha scritto:

Beh sì. È il vantaggio dell'uscita lenta dei manuali. 

in che senso?

P.S. fare un manuale nuovo richiede tempo come è sempre stato non credo che quelli di 3.5 e 4 uscissero più velocemente.

probabilmente il fatto che ora vada di moda ha fatto si, che la casa "traduttrice" stia al passo (anzi visto che sono partiti in ritardo stanno facendo salti enormi per rimettersi in pari)

Edited by nolavocals
Link to comment
Share on other sites

Uscivano più manuali nel corso dell'anno perché c'era più gente a lavorarci e perché c'erano linee editoriali parallele (i vari setting). Inoltre, gli accordi fra casa madre e localizzatore erano diversi. Evoco @SilentWolf che può spiegare molto meglio di me.

Link to comment
Share on other sites

Possibile, ovviamente parlo solo dei manuali del D&D "ufficiali" non di uscite tipo:

  • Avventure nella Terra di Mezzo
  • Journey to Ragnarok  (ambientazione)
  • Alfeimur (ambientazione)  
  • I Miti Di Cthulhu

ecc ecc

che per la 3.0/3.5 sono state moltissime (di una, ravenloft essendo ambientazione ufficiale, è stata davvero una perdita)

 Una cosa invece che trovo molto errata (mio parere) di questi tempi è la mancanza della possibilità di un acquisto o della presenza nell'acquisto nel manuale della versione digitale.

Edited by nolavocals
Link to comment
Share on other sites

@nolavocals @Muso Non conosco bene la situazione editoriale del periodo AD&D 2a Edizione e precedenti, ma nel periodo 3.x e 4e si pubblicavano molti più manuali all'anno rispetto alla 5e ed era proprio voluto. Motivo per cui i traduttori avevano molta più difficoltà a stare dietro alle uscite originali e si sono spesso trovati a dover fare una selezione. Sempre riguardo al periodo 3.x e 4e, l'uso era quello di assegnare il diritto di traduzione direttamente in licenza a case editrici locali (nel nostro caso 25 Edition, poi MM 25 con la fusione con Magic Market). Nel caso della 5e, invece, la licenza è in mano a Gale Force 9, mentre la Asmodee ha solo ricevuto la commissione delle traduzioni. Questo cambia un po' le carte in tavola riguardo alla libertà della Asmodee su come gestirsi le traduzioni. La 25 Edition aveva più autonomia, ma anche più manuali da dover tradurre.

In generale, in base a quello che so, in passato era molto difficile stare dietro alle pubblicazioni originali non solo per l'elevato numero di queste ultime, ma anche per il numero ridotto di traduttori che avevamo noi a disposizione (il GDR era e rimane un settore di nicchia qua da noi). Come detto da Muso, se questa volta c'è la probabilità che la Asmodee riesca a stare dietro alle uscite originali è dovuto non solo al gran lavoro che stanno facendo i suoi traduttori in questi anni, ma anche alla decisione della WotC di seguire un ritmo molto lento di uscite annuali (solo 3-4 all'anno).

Link to comment
Share on other sites

In realtà non sarà tradotto e non è stato tradotto tutto della 5e.

questo non per sminuire l’ottimo e meritorio lavoro della asmodee, ma perchè da un lato la wotc non ha concesso le licenze per tradurre tutto e dall’altro inizialmente non è stato possibile tradurre tutto ció che usciva Anche se ora stanno cercando di mettersi in pari. Mi pare ad esempio che l’essentials kit non sarà tradotto per volontà wotc e il mordenkainen tome of foes (2018) non è ancora stato tradotto (ma ripeto non lo imputo a asmodee che sta facendo un gran lavoro e non ha solo d&d da tradurre e distribuire, basti vedere la pagina prossime uscite) come moltissimi altri prodotti.

Circa la traduzione dei manuali in 3e è stato fatto un lavorone enorme ma ne uscivano Nmila in più (bei tempi) e tradurli tutti non è stato possibile. In ogni caso, a parte la 4e che non conosco, nessuna edizione (finora 5e compresa) ha avuto tutto tradotto. 

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, nolavocals ha scritto:

 

che per la 3.0/3.5 sono state moltissime (di una, ravenloft essendo ambientazione ufficiale, è stata davvero una perdita)

 

Ravenloft nonostante sia un'ambientazione storica di D&D in quel periodo era stata data in gestione alla Sword & Sorcery, e dato che la 25th Edition non aveva un contratto con loro non hanno potuto pubblicarla.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

46 minuti fa, Lord Danarc ha scritto:

In realtà non sarà tradotto e non è stato tradotto tutto della 5e.

questo non per sminuire l’ottimo e meritorio lavoro della asmodee, ma perchè da un lato la wotc non ha concesso le licenze per tradurre tutto e dall’altro inizialmente non è stato possibile tradurre tutto ció che usciva Anche se ora stanno cercando di mettersi in pari. Mi pare ad esempio che l’essentials kit non sarà tradotto per volontà wotc e il mordenkainen tome of foes (2018) non è ancora stato tradotto (ma ripeto non lo imputo a asmodee che sta facendo un gran lavoro e non ha solo d&d da tradurre e distribuire, basti vedere la pagina prossime uscite) come moltissimi altri prodotti.

Circa la traduzione dei manuali in 3e è stato fatto un lavorone enorme ma ne uscivano Nmila in più (bei tempi) e tradurli tutti non è stato possibile. In ogni caso, a parte la 4e che non conosco, nessuna edizione (finora 5e compresa) ha avuto tutto tradotto. 

Ciò che non sarà tradotto sarà in genere la roba minore, in particolare il materiale in PDF. Tutto il resto è obbiettivo WotC che venga man mano tradotto. Man mano...significa che bisogna dare tempo al tempo.

Link to comment
Share on other sites

Asmodee nelle traduzioni segue una specifica scaletta 1 manuale uscito precedente (in ordine di uscita) + uno che esce in contemporanea (quasi)

quindi funziona

Per essential Kit, strange think sembra ancora in forse. Ma per i base sembra li faranno tutti.

per sapere cosa verrà tradotto dopo Out of Abyss basta guardare l'uscita che ci fu dopo in inglese e seguirne l'ordine.

Nessuna edizione ha avuto tutto tradotto. ma una grossa pecca della 3.5 erano anche solo i manuali BESTIARIO 4,5 e i PERFETTI

Le avventure stessa cosa:

Spedizione a castle ravenloft mancarono:

expedition to the ruins of greyhawk

expedition to the demonweb pits

expedition to undermountain

alcune (penso) sono le versioni riproposte per la 5e es, Curse of Strahd -  Spedizione a castle ravenloft (unico 3.5 tradotto in italiano)

 

 

 

Edited by nolavocals
Link to comment
Share on other sites

La forma digitale è affidata a D&D: Beyond. Purtroppo è una piattaforma che in Italia è ancora poco utilizzata ma che a me ha dato belle soddisfazioni.

Solo in inglese, con il manuale del giocatore da quasi un anno in italiano.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Maiden ha scritto:

La forma digitale è affidata a D&D: Beyond. Purtroppo è una piattaforma che in Italia è ancora poco utilizzata ma che a me ha dato belle soddisfazioni.

è in inglese come per il pathfinder ufficiale della paizo (comodo per molti ma ritengo che per rispetto in italia potrebbe essere in italiano visto che non siamo il 3 mondo e ci sono i paesi con lingua portoghese/spagnolo che hanno più traduzioni di noi)

2 ore fa, Maiden ha scritto:

Solo in inglese, con il manuale del giocatore da quasi un anno in italiano.

scusa, stai dicendo che il manuale del giocatore su beyond è in italiano? ho appena fatto una scheda per provare alcune cose come il tira dadi nuovo, ma di italiano (parlo della scheda) nulla.

Link to comment
Share on other sites

Sì, il manuale del giocatore in italiano può essere acquistato ed è leggibile come qualsiasi altro manuale. Ma questo non significa che nel builder tu possa (per adesso!) usarlo. Tradurranno altro materiale a tempo debito.

Link to comment
Share on other sites

ok, capisco, il problema prezzo di quelli inglese con il digitale che costa come il cartaceo, resta.  

Dovrebbero includerlo quando compri il cartaceo vedi NeedGames.

Spero, visto il 2020, che qualcosa inizi a muoversi per toglierci dall'età della pietra.

P.S. adoro il cartaceo da collezionista ma capisco i vantaggi del digitale

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, nolavocals ha scritto:

Dovrebbero includerlo quando compri il cartaceo vedi NeedGames.

Concordo pienamente. Comprando i manuali cartacei della Cubicle 7 ti danno accesso ai PDF e ad altri accessori (come la scheda del personaggio in PDF e alle mappe).

La politica della WotC è diversa purtroppo.

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Muso ha scritto:

Concordo pienamente. Comprando i manuali cartacei della Cubicle 7 ti danno accesso ai PDF e ad altri accessori (come la scheda del personaggio in PDF e alle mappe).

La politica della WotC è diversa purtroppo.

vero , ma vedo che stanno attingendo alcune cose vedi beyond come per paizo srd

p.s. grazie per il grafico, ottimo lavoro, sposto il discorso nell'altro topic

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.