Jump to content

Starfinder: A journey to Junk-Nebula


 Share

Recommended Posts

Benvenuti in quella che vuole essere una campagna...strana.

L'uscita di Starfinder è avvenuta nemmeno un mese fa, in realtà nemmeno 15 giorni fa, e quindi bisogna fare qualche testing. Visti i numerosi impegni in real e il fatto che essendo un testing del gioco si debba aver il tempo di riflettere su problemi presenti e citati in numerosi forum, topic, siti; cosa c'è di meglio di fare un playtesting visibile da tutti con persone che hanno diversi concetti di gioco?

Per questo ho intenzione di masterare una campagna di playtest. Tanti giocatori, mettiamo un massimo di 4, tutte classi diverse, razze diverse, temi diversi...ma andiamo dopo a descrivere i dettagli dei pg.

"Tanti cercano la loro fortuna su nuovi pianeti ancora inesplorati, ma spesso la ricchezza si nasconde sotto gli occhi di tutti.
Nelle cartine spaziali tutti conoscono il distretto A688B001: un piccolo borgo spaziale ai lati dello Sperone di Orione a una trentina di anni luce da proxima centauri, famoso per una esplosiva catastrofe. Duecento anni dopo il grande Gap che aveva portato alla cancellazione da parte degli dei di Golarion alcuni sopravvissuti abbandonarono la loro casa nella stazione di Absalon decisi a colonizzare tale distretto. Era fondamentalmente un sistema terziario con attorno due fasce di asteroidi e sei pianeti di cui due giganti gassosi molto distanti. Il primo pianeta colonizzato fu il terzo, Namon, sia perchè unico nella fascia abitabile sia perchè molto simile ad una Terra primordiale. In pochi anni divenne un centro di incredibile produzione a livello planetario e poi galattico: cristalli dalla strana magia irroravano di una energia pura macchinari per l'estrazione mineraria degli asteroidi, città e stazioni spaziali fiorivano in ogni settore del sistema colonizzando ogni luna e ogni pianeta rendendo ogni superficie adatta alla vita. I soli furono circondati da sistemi di controllo per abusare della loro energia. Le industrie abadariane avevano da guadagnare che il primo pianeta in ordine di distanza fu rinominato Abadar il dorato.
Non serve specificare che un luogo di tale ricchezza attirava investitori come razziatori e difatti tutto terminò nel giro di un decennio con la grande devastazione avvenuta ad opera di goblin spaziali che stupidi, invidiosi o qualsiasi cosa fossero condannarono a morte un intero sistema solare e i suoi trentasei miliardi di abitanti. Sarebbe logico chiedersi come dei semplici piratucoli, che sanno soltanto sciamare da una risorsa all'altra, siano riusciti a penetrare ogni difesa fino a raggiungere una delle tre stelle destabilizzandone il nucleo energetico attorno fino a farla esplodere, nessuno lo sa. I più saggi si potrebbero chiedere il perchè della loro azione, visto che la condanna sia al sistema solare a loro stessi.
Resta ora solo una nebulosa artificiale in cui pianeti distrutti ruotano attorno a scheletri metallici di dimensioni astronomiche. Nubi di idrogeno violacee e quel che resta di asteroidi colonizzati sono colonizzate da mostri siderali e oceani di ciarpame tra cui si nascondono antichi gioielli.
Secoli passarono e le storie del distretto furono persino dimenticate, ora come ora quelle zone illuminate da Sabik, Salur, Murne sono usate solo come una grande discarica in cui vengono lasciate navi malfunzionanti, oggetti che non vanno ritrovati e qualche criminale costretto ad esilio siderale.

C'è chi in questa galassia trova occasione di diventare ricco sfruttando ogni cosa, qui entra in gioco un piccolo manipolo di tizi raccattati da chissà quale stella, nulla di eccezionale che hanno trovato in una discarica di tali dimensioni solo occasione di rivendere astroarcheologia e materiali a qualsivoglia rivenditore interessato. Ed ecco di chi ora la storia va narrata."

Allora iniziamo con le cose per poter giocare.
Non tutti avranno il manuale, io l'ho comprato come pdf a 10 euro, posso indicarvi regole e tutto, ma ovvio sarebbe meglio un vostro manuale o un vostro modo di accedere a regole (siamo contro la pirateria...siamo direttamente accattoni in questa campagna). Non è perfetto, difatti è riconosciuto un numero assurdo di problemi dal livello 12 in poi, quindi forse non lo vorreste prendere ora, ma dovrebbero permettere il download delle patch se si compra il formato pdf. Per questo punto ci metteremo d'accordo.

-4 massimo massimo 5 giocatori
-si inizia a livello 1
-tutto il materiale dell'unico manuale uscito come se servisse dirlo
-inizio con 1000 crediti
-si aggiungerà una navicella spaziale di tier 2-3 per tutti voi
-buy point col nuovo sistema (quindi 10 punti base dopo modificatori razziali e di tema)
-ogni tema ammesso

Spoiler

Ace Pilot: Thanks to steady hands and nerves of steel, you are skilled at operating starships and other vehicles.

Bounty Hunter: Almost nothing will stop you from tracking down your quarries and returning them dead or alive.

Icon: You are a popular and respected celebrity within the bounds of colonized space.

Mercenary: You are a well-trained soldier of fortune who works well with your companions in battle.

Outlaw: Whether you’re guilty or not, somebody wants to see you behind bars—or worse.

Priest: Your unshakable devotion to a philosophy or religion forms the core of your personality.

Scholar: As an academic, you have a broad knowledge base and a thirst to expand it.

Spacefarer: You live your life among the stars, seeking new worlds to explore and yearning for the next adventure.

Xenoseeker: As you travel outside of Pact Worlds space, you strive to make first contact with alien life forms.

Themeless: You don’t fit neatly into any of the above categories, or you see yourself as a blank slate.

-ogni razza ammessa

-ogni classe ammessa

Spoiler

-metodi per essere accettati: scrivere un'idea di personaggio abbastanza approfondita (non tutti i dettagli di botto ma almeno qualcosa di superiore a nome razza e classe)


eh dopo questo, beh...

Mene sakkhet ur-seveh!

Link to comment
Share on other sites


Bello! Il manuale ce l'ho e anche io tra real e PbF avevo intenzione di fare varie avventure di test. Colgo la palla al balzo dato che questa al momento sarebbe la mia unica possibilità di provare il gioco come pg XD

Mi metto all'opera per proporti un pg che possa intrigarti.

Edited by Lone Wolf
Link to comment
Share on other sites

Io avrei in mente un Soldier Ysoki (se c'è la possibilità di "reskinnarlo" come panda rosso invece di topo/criceto), tema Outlaw o Ace Pilot, che combatte con spada e armi pesanti. 

Visto che il mystic è già stato proposto, il secondo potrebbe essere un Mechanic, probabilmente Shirren o Umano, che usa l'exocortex (nella campagna in real uso già un meccanico con drone). 

Per i BG nei prossimi giorni posso già buttare giù qualcosa. 

Link to comment
Share on other sites

É da un pó che mi gira per la testa di provare Starfinder, ci provo anch'io. Devo trovare qualche descrizione un pó piú accurata del funzionamento delle classi, ma per ora posso basarmi sul blog per ideare il personaggio. Non ho il manuale e non credo di poterne avere accesso fino a Settembre, spero non risulti un grosso problema.

Ah, per chiunque fosse nella mia situazione segnalo che nell'ultimo articolo hanno reso disponibile una cheat sheet (Qui), una sorta di presentazione in breve delle varie regole. Non puó sostituire il manuale, ma potrebbe essere d'aiuto.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, headshocked ha scritto:

Ciao, interessante il tema. Vorrei propormi come giocatore. Ho già familiarità con il sistema in quanto ho appena iniziato una campagna in real con amici e ho già qualche idea di personaggio. :grin:

 

34 minuti fa, headshocked ha scritto:

Io avrei in mente un Soldier Ysoki (se c'è la possibilità di "reskinnarlo" come panda rosso invece di topo/criceto), tema Outlaw o Ace Pilot, che combatte con spada e armi pesanti. 

Visto che il mystic è già stato proposto, il secondo potrebbe essere un Mechanic, probabilmente Shirren o Umano, che usa l'exocortex (nella campagna in real uso già un meccanico con drone). 

Per i BG nei prossimi giorni posso già buttare giù qualcosa. 

Allora, segnato il nome in lizza, ottimo l'avere il manuale. Per quanto riguarda il pg: Ysoki sono fondamentalmente ratfolk quindi roditori un ordine che comprende dal ratto alle istrici passando per dipodidae e nutrie. Il panda rosso sarebbe un reskin un minimo fuori tema ma se agli altri giocatori non da fastidio posso inserire anche ailuridae e procyonidae. quindi andrebbe bene.
il mechanic è la mia classe preferita per ora del manuale per il concept e tutto quanto. Sono buone idee quindi a te la scelta e aspetto il bg per valutare.
 

57 minuti fa, Lone Wolf ha scritto:

@Xolum Ok, il PG che metto in lizza è un androide mystic (starshaman) devoto a Triune con un "non passato" piuttosto travagliato (outlaw). Domani scrivo il BG :) 

starshaman, Triune, Androide, outlaw, cosa potrei dire se non: fammi leggere il bg!

1 ora fa, athelorn ha scritto:

Dai, provo a buttarmici pure io. Da settembre dovrei avere piu' tempo libero spero ^^

proponi, che tanto mi hai fatto comprare tu quel manuale quindi la campagna è colpa tua

1 ora fa, Slamurai2 ha scritto:

Io sono interessato, e ho già il manuale se serve.

manuale presente, concept in mente?

1 ora fa, Cronos89 ha scritto:

uhm...seguirò la campagna. Purtroppo non ho tempo di creare un pg per un nuovo sistema di gioco :)

un osservatore solitario, ottimo, segui il tds e rispondi lì, così si discute e lo puoi fare anche tu. Intanto hai un appuntamento alle Hawaii in cui postare

8 minuti fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

É da un pó che mi gira per la testa di provare Starfinder, ci provo anch'io. Devo trovare qualche descrizione un pó piú accurata del funzionamento delle classi, ma per ora posso basarmi sul blog per ideare il personaggio. Non ho il manuale e non credo di poterne avere accesso fino a Settembre, spero non risulti un grosso problema.

Ah, per chiunque fosse nella mia situazione segnalo che nell'ultimo articolo hanno reso disponibile una cheat sheet (Qui), una sorta di presentazione in breve delle varie regole. Non puó sostituire il manuale, ma potrebbe essere d'aiuto.

Ti avviso, mi va bene tutto, ma qui un minimo di ignoranza la voglio. Sia chiaro. A costo di doverti regalare il manuale devi tirare su qualcosa di diverso da tutto ciò che ho visto in precedenza.

Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, Xolum ha scritto:

manuale presente, concept in mente?

Il mio concept era uno Shirren Meccanico (exocortex) tema Mercenary, che si trova alla ricerca di una nuova banda dopo che i suoi compagni erano stati sterminati durante un lavoro andato male, e lui stesso era fuggito per un pelo rimettendoci un braccio.

EDIT : Come alternativa proporrei Evdokayo, un Vesk Operativo con tema Icona, un famoso tenore che fa l'avventuriero a tempo perso.

Edited by Slamurai2
Link to comment
Share on other sites

E' un progetto che mi ha interessato sin dall'inizio seppur alla fine non l'ho più seguito. Avevo intenzione di prendere il manuale e potrei metterci le mani sopra prima di domenica. A prescindere da questo non so se c'è ancora "posto", sembra di no. In caso però proporrei un Solarian, molto probabilmente umano (anche se potrei pensare a un Vesk, Lashunta o al limite Androide). Come concept penserei a un Ace Pilot, mi intriga di più però lo spacefarer ma decidessi, in caso ci sia posto, di giocare un androide molto probabilmente farei uno xenoseeker. Al momento la strada che più mi intriga però è Human, spacefarer, solarian.

Link to comment
Share on other sites

@Xolum ecco il BG.

Spoiler

 

Era andato quasi tutto secondo i piani: la bomba era stata piazzata, le vittime mietute e l'attentato rivendicato. Il "quasi" era dovuto al fatto che Aix non si aspettava di avere le forze dell'ordine alle calcagna. Membro della sezione più violenta del'AAF, i Perceptionist, Aix aveva progettato il suo attacco con cura per mesi, eppure qualcosa era andato storto e ora sembrava un animale braccato. Facendosi largo tra la folla, riuscì a seminare temporaneamente gli inseguitori e a rubare una macchina con cui fuggire dal settore. Non ci volle molto prima di avere di nuovo la polizia alle calcagna, ma grazie ad una serie di manovre al limite della follia, l'androide riuscì ad evitare la cattura. Riuscì a trovare rifugio in un edificio abbandonato e lì ebbe diverso tempo per valutare cosa fare. La caccia all'uomo era serrata, in molti lo avevano visto in volto e la batteria del suo mezzo di comunicazione si era esaurita, cosa che gli rendeva impossibile contattare i suoi compagni. Solo e senza vie di fuga, Aix decise che non si sarebbe mai fatto catturare. Speravano di prenderlo e costringerlo a parlare? Magari sotto tortura? Mai. Potevano anche trovarlo, ma avrebbero avuto tra le mani un guscio vuoto. Aix si incise qualcosa sul braccio sinistro con un chiodo, poi chiuse gli occhi, emise quello che poteva sembrare un ultimo sospiro e infine si accasciò immobile contro un muro.


L'androide riaprì gli occhi di scatto. La "nascita" non era stata poi così traumatica. Si alzò in piedi e si guardò attorno: polvere, ragnatele e macerie. Un edificio abbandonato. L'androide si diresse ciondolando verso una finestra e iniziò a studiare il suo aspetto: non era poi così male. Una delle prima cose che gli saltarono all'occhio furono delle date incise sull'avambraccio sinistro: 43 AG-134 AG, 134 AG-236 AG, 236 AG-310 AG. Sfiorò le cicatrici con le dita. Se doveva fare un'ipotesi, probabilmente indicavano le date di "nascita" e "morte" di chi aveva abitato quel corpo prima di lui. Doveva trovare un nome per identidicarsi. Ma quale? Dato che era il quarto ad abitare quel corpo, almeno per il momento decise di chiamarsi Four. L'androide si concesse alcune ore per provare il suo corpo e apprenderne le funzionalità. Sembrava molto agile. Resistente il necessario. Non ci mise molto a cammiare senza traballare o a coordinare mente e movimenti. Quando finalmente si sentì pronto, uscì da quell'edificio malandato per immergersi nel caos della città. Four si guardava attorno, affascinato come un bambino in un negozio di giocattoli. Apprese che si trovava sulla Absalom Station, che era ancora il 310 AG, che quelli della sua razza ora sono liberi... poi un urlo. Una donna con le antenne stava urlando. E lo stava indicando. Subito tutti si voltarono verso di lui. "Lo riconosco!" disse uno. "È quel bastardo assassino!" urlò un altro. Pochi attimi dopo Four stava fuggendo da una folla pronta a linciarlo. Che accadeva? Perché ce l'avevano con lui? Non aveva fatto niente. Poi un pensiero gli balenò in mente: cosa aveva combinato il terzo abitante di quel corpo? Four era appena nato e già stava per subire le colpe del suo predecessore. Corse a perdifiato, prima un vicolo, poi un'altro, su per i tetti e giù per le fogne. Riuscì a salvarsi solo imbarcandosi clandestinamente in una nave cargo. Da solo, in mezzo a casse di merci, iniziò a riflettere sul suo futuro, quando una voce avvisò che stavano iniziando le manovre per il Drift. E che cavolo era? Four non fece in tempo a chiederselo che dall'oblò di fianco a sé vide il panorama cambiare: fasci di luce, isole galleggianti, il tutto attraversato a velocità supersonica. Quella vista lo ipnotizzò all'istante. Poco dopo la nave atterrò su Aballon, un pianeta abitato in prevalenza da macchine senzienti. Non avendo un posto dove andare, Four vagabondò per alcuni giorni arrangiandosi come poteva, poi trovò asilo presso un tempio dedicato a Triune. Lì venne rifocillato e, su sua richiesta, accolto come accolito. Ora che aveva un tetto sopra la testa e accesso alla rete informatica scoprì le terribili azioni compiute dal suo predecessore e capì perché quella gente lo voleva morto. Per scacciare quei pensieri decise di studiare lo strano mondo in cui era "nato" e i suoi fenomeni. Scoprì del Gap, che il Drift fu un dono che Triune fece ai mortali, dei trattamenti che gli androidi e le altre macchine subivano in passato. Più leggeva e più rimaneva colpito. In particolare lo affascinavano tutte le nozioni riguardanti Triune e il Drift: il ricordo di quell'esperienza era ancora vivo nella sua mente anche a mesi di distanza. Approfondì gli studi sulla divinità, sulle altre forme di vita artificiali e sui viaggi spaziali fino a che un giorno riuscì ad entrare in risonanza con il dio. Quel giorno Four si incise sulla fronte il simbolo di Triune e decise che era il momento di lasciare Aballon e aprirsi al mondo esterno. Iniziò così la sua carriera di viaggiatore tra le stelle. Pilota, co-pilota, navigatore, medico di bordo... le qualità di Four erano molteplici, cosa che gli permise di trovare facilmente posto in vari equipaggi. Non aveva però dimenticato le tremende cose fatte dai Aix e per questo si muoveva sempre con cautela: anche se ormai erano passati 7 anni, sulla sua testa vi era comunque una taglia da ricercato.

 


 

Visto che l'androide sembra andare per la maggiore, se dovesse servire posso proporre un pg diverso.

Edited by Lone Wolf
Link to comment
Share on other sites

se i fosse posto anche io sarei disponibile a provare, ho letto il manuale lo posseggo e sono ansiosissimo di sperimentarlo, ho pure provato a fare un paio di pg e sarei interessato a proporti un vesk meccanico a tema prete (divinità super guerriera da scegliere) oppure un solarian vesk (adoro i lucertoloni) xenoseeker. Che dici? c'è posto per me?

 

Link to comment
Share on other sites

Penso che scarteró l'androide, sia la razza che le classi sono molto gettonate e l'idea richiede troppo lavoro.

Sto pensando ad un Lashunta (Korasha) Soldier (se puó ottenere poteri un pó piú creativi, come quello che si legge nell'articolo di presentazione) o Solarian, con il tema Ace Pilot. Un ex-contrabbandiere di Diaspora, un cercatore di rischi e avventure, che ha distrutto piú di una nave nel corso dei suoi viaggi, senza mai perdere i carichi. I "poteri" li ha ottenuti quasi per caso, non capendo neanche lui il motivo. 

Ovviamente se dovesse venir scelto Landar punterei sul Soldier. E in caso che scelga l'Ace Pilot penso a qualcosa di diverso.

Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, Slamurai2 ha scritto:

Il mio concept era uno Shirren Meccanico (exocortex) tema Mercenary, che si trova alla ricerca di una nuova banda dopo che i suoi compagni erano stati sterminati durante un lavoro andato male, e lui stesso era fuggito per un pelo rimettendoci un braccio.

EDIT : Come alternativa proporrei Evdokayo, un Vesk Operativo con tema Icona, un famoso tenore che fa l'avventuriero a tempo perso.

Shirren Meccanico va bene, come pure un Vesk Operativo decidi tu quale proporre con un BG

8 ore fa, Landar ha scritto:

E' un progetto che mi ha interessato sin dall'inizio seppur alla fine non l'ho più seguito. Avevo intenzione di prendere il manuale e potrei metterci le mani sopra prima di domenica. A prescindere da questo non so se c'è ancora "posto", sembra di no. In caso però proporrei un Solarian, molto probabilmente umano (anche se potrei pensare a un Vesk, Lashunta o al limite Androide). Come concept penserei a un Ace Pilot, mi intriga di più però lo spacefarer ma decidessi, in caso ci sia posto, di giocare un androide molto probabilmente farei uno xenoseeker. Al momento la strada che più mi intriga però è Human, spacefarer, solarian.

C'è sempre posto, siamo alle selezioni e qui non conto chi viene prima ma la qualità di cosa mi arriva: un personaggio ragionato, con senso e che è facile inserire nella campagna viene preferito a un personaggio proposto primo ma non coerente con i progetti della campagna. Il solarian è una classe molto bella dal mio punto di vista soprattutto per il concetto di equilibrio e antipodi (Ian e altri che già mi hanno come master ti possono descrivere come io cerchi il più possibile di eliminare bene e male dagli schemi di ragionamento creando invece conflitto interno nei personaggi). Alla fine devi decidere ciò che preferisci e da questo proporre un personaggio.

3 ore fa, Lone Wolf ha scritto:

@Xolum ecco il BG.

  Rivela contenuti nascosti

 

Era andato quasi tutto secondo i piani: la bomba era stata piazzata, le vittime mietute e l'attentato rivendicato. Il "quasi" era dovuto al fatto che Aix non si aspettava di avere le forze dell'ordine alle calcagna. Membro della sezione più violenta del AAF, i Perceptionist, Aix aveva progettato il suo attacco con cura per mesi, eppure qualcosa era andato storto e ora sembrava un animale braccato. Facendosi largo tra la folla, riuscì a seminare temporaneamente gli inseguitori e a rubare una macchina con cui fuggire dal settore. Non ci volle molto prima di avere di nuovo la polizia alle calcagna, ma grazie ad una serie di manovre al limite della follia, l'androide riuscì ad evitare la cattura. Riuscì a trovare rifugio in un edificio abbandonato e lì ebbe diverso tempo per valutare cosa fare. La caccia all'uomo era serrata, in molti lo avevano visto in volto e la batteria del suo mezzo di comunicazione si era esaurita, cosa che gli rendeva impossibile contattare i suoi compagni. Solo e senza vie di fuga, Aix decise che non si sarebbe mai fatto catturare. Speravano di prenderlo e costringerlo a parlare? Magari sotto tortura? Mai. Potevano anche trovarlo, ma avrebbero avuto tra le mani un guscio vuoto. Aix si incise qualcosa sul braccio sinistro con un chiodo, poi chiuse gli occhi, emise quello che poteva sembrare un ultimo sospiro e infine si accasciò immobile contro un muro.


L'androide riaprì gli occhi di scatto. La "nascita" non era stata poi così traumatica. Si alzò in piedi e si guardò attorno: polvere, ragnatele e macerie. Un edificio abbandonato. L'androide si diresse ciondolando verso una finestra e iniziò a studiare il suo aspetto: non era poi così male. Una delle prima cose che gli saltarono all'occhio furono delle date incise sull'avambraccio sinistro: 43 AG-134 AG, 134 AG-236 AG, 236 AG-310 AG. Sfiorò le cicatrici con le dita. Se doveva fare un'ipotesi, probabilmente indicavano le date di "nascita" e "morte" di chi aveva abitato quel corpo prima di lui. Doveva trovare un nome per identidicarsi. Ma quale? Dato che era il quarto ad abitare quel corpo, almeno per il momento decise di chiamarsi Four. L'androide si concesse alcune ore per provare il suo corpo e apprenderne le funzionalità. Sembrava molto agile. Resistente il necessario. Non ci mise molto a cammiare senza traballare o a coordinare mente e movimenti. Quando finalmente si sentì pronto, uscì da quell'edificio malandato per immergersi nel caos della città. Four si guardava attorno, affascinato come un bambino in un negozio di giocattoli. Apprese che si trovava sulla Absalom Station, che era ancora il 310 AG, che quelli della sua razza ora sono liberi... poi un urlo. Una donna con le antenne stava urlando. E lo stava indicando. Subito tutti si voltarono verso di lui. "Lo riconosco!" disse uno. "È quel bastardo assassino!" urlò un altro. Pochi attimi dopo Four stava fuggendo da una folla pronta a linciarlo. Che accadeva? Perché ce l'avevano con lui? Non aveva fatto niente. Poi un pensiero gli balenò in mente: cosa aveva combinato il terzo abitante di quel corpo? Four era appena nato e già stava per subire le colpe del suo predecessore. Corse a perdifiato, prima un vicolo, poi un'altro, su per i tetti e giù per le fogne. Riuscì a salvarsi solo imbarcandosi clandestinamente in una nave cargo. Da solo, in mezzo a casse di merci, iniziò a riflettere sul suo futuro, quando una voce avvisò che stavano iniziando le manovre per il Drift. E che cavolo era? Four non fece in tempo a chiederselo che dall'oblò di fianco a sé vide il panorama cambiare: fasci di luce, isole galleggianti, il tutto attraversato a velocità supersonica. Quella vista lo ipnotizzò all'istante. Poco dopo la nave atterrò su Aballon, un pianeta abitato in prevalenza da macchine senzienti. Non avendo un posto dove andare, Four vagabondò per alcuni giorni arrangiandosi come poteva, poi trovò asilo presso un tempio dedicato a Triune. Lì venne rifocillato e, su sua richiesta, accolto come accolito. Ora che aveva un tetto sopra la testa e accesso alla rete informatica scoprì le terribili azioni compiute dal suo predecessore e capì perché quella gente lo voleva morto. Per scacciare quei pensieri decise di studiare lo strano mondo in cui era "nato" e i suoi fenomeni. Scoprì del Gap, che il Drift fu un dono che Triune fece ai mortali, dei trattamenti che gli androidi e le altre macchine subivano in passato. Più leggeva e più rimaneva colpito. In particolare lo affascinavano tutte le nozioni riguardanti Triune e il Drift: il ricordo di quell'esperienza era ancora vivo nella sua mente anche a mesi di distanza. Approfondì gli studi sulla divinità, sulle altre forme di vita artificiali e sui viaggi spaziali fino a che un giorno riuscì ad entrare in risonanza con il dio. Quel giorno Four si incise sulla fronte il simbolo di Triune e decise che era il momento di lasciare Aballon e aprirsi al mondo esterno. Iniziò così la sua carriera di viaggiatore tra le stelle. Pilota, co-pilota, navigatore, medico di bordo... le qualità di Four erano molteplici, cosa che gli permise di trovare facilmente posto in vari equipaggi. Non aveva però dimenticato le tremende cose fatte dai Aix e per questo si muoveva sempre con cautela: anche se ormai erano passati 7 anni, sulla sua testa vi era comunque una taglia da ricercato.

 

Visto che l'androide sembra andare per la maggiore, se dovesse servire posso proporre un pg diverso.

è un ottimo bg, ottimi spunti, ottime reference, non fargli dire "io sono il numero quattro" e mi va benissimo.

2 ore fa, Lindir87 ha scritto:

se i fosse posto anche io sarei disponibile a provare, ho letto il manuale lo posseggo e sono ansiosissimo di sperimentarlo, ho pure provato a fare un paio di pg e sarei interessato a proporti un vesk meccanico a tema prete (divinità super guerriera da scegliere) oppure un solarian vesk (adoro i lucertoloni) xenoseeker. Che dici? c'è posto per me?

I lucertoloni sono amatissimi, il posto come già detto c'è basta proporre.

26 minuti fa, Ian Morgenvelt ha scritto:

Penso che scarteró l'androide, sia la razza che le classi sono molto gettonate e l'idea richiede troppo lavoro.

Sto pensando ad un Lashunta (Korasha) Soldier (se puó ottenere poteri un pó piú creativi, come quello che si legge nell'articolo di presentazione) o Solarian, con il tema Ace Pilot. Un ex-contrabbandiere di Diaspora, un cercatore di rischi e avventure, che ha distrutto piú di una nave nel corso dei suoi viaggi, senza mai perdere i carichi. I "poteri" li ha ottenuti quasi per caso, non capendo neanche lui il motivo. 

Ovviamente se dovesse venir scelto Landar punterei sul Soldier. E in caso che scelga l'Ace Pilot penso a qualcosa di diverso.

scrivi pure il bg

 

Su Mythweavers sono disponibili schede di Starfinder quindi se ve la sentite potete iniziare a fare pure la scheda. Rileggetevi bene le caratteristiche di creazione e ricordate che visto il gioco molto più strategico (infatti non è più una corsa ai danni ma una corsa a vantaggio) dovete riuscire a mettervi anche d'accordo per poter essere il più adatti l'uno con l'altro. Inoltre avviso che in caso vi vogliate mettere d'accordo in seguito, visto che inizierete già come banda formata e non con un incontro tra sconosciuti, mettervi d'accordo su dettagli del vostro bg per cui conoscete altri personaggi o avete in mente specifiche relazioni con altri personaggi.
Ultimo dettaglio da inserire è il fatto che voglio mettere leggermente enfasi riguardo al bg e soprattutto al pianeta di origine in modo da creare una sorta di realismo per una società galattica federazionista visto che anche solo pensando agli USA o all'UE ci sono un sacco di sterotipi e odi tra stati anche confinanti (coff coff Francia)

Edited by Xolum
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.