Jump to content

About This Club

…al momento opportuno sorgeremo dai nostri luoghi segreti e abbatteremo le città dell’Impero. I nostri fratelli sorgeranno dalle foreste per massacrare e bruciare. Il Chaos coprirà la terra e noi, i servi scelti, saremo elevati ai SUOI occhi. Onore a Tzeentch, Colui che Cambia le Strade. Njawrr’thakh ‘Lzimbarr Tzeentch
  1. What's new in this club
  2. Aubentag 33 Sigmarzeit 2512 i.c. - Sera [pioggia fine - inizio estate] I compagni, lasciati i cadaveri dei servi nel dormitorio, tornarono nell'altra stanza dove i ribelli li aspettavano e si mossero verso l'ultima porta Al di là vi era un piccolo corridoio e, oltre la stanza circolare di una torre che dava sul cortile. I compagni ricordavano di aver visto dall'esterno questa torre sulla facciata. Nella stanza vi erano numerosi vestiti, tutti di foggia elegante ma antica. Erano appesi ovunque o sparsi sul pavimento fregiato da una stella a se punte e su delle sedie. Vicino alla finestra, da cui si vedeva il cortile illuminato dai fulmini, era appoggiato un cannocchiale impolverato e una scatole contenente delle lenti. Oltre alla finestra nella stanza vi era un'altra porta. Sigrid, che lasciati indietro due ribelli a presidiare la sala da letto aveva raggiunto il gruppo, pareva stupita "Che posto folle questo." @all
  3. Mìa "Una vale l'altra", commentò Mìa, in tutta risposta.
  4. Gudrod "In ogni caso il fatto che abbia lasciato i servi a dormire promette bene. Forse non si è poi tanto allarmata altrimenti avrebbe mandato al massacro pure loro..." guardò Mia "Sarebbero stati un'ottima distrazione." Rivolse l'attenzione verso la porta e poi indicò la camera della baronessa "Ci conviene prima l'altra. Credo fosse la sua regale latrina."
  5. Jacob Raggiunse i suoi compagni nell'altra stanza. Eccomi, che si fa adesso?
  6. Mìa "O forse è morta. Oppure si è spostata altrove", commentò Mìa, seguendo il ragazzo.
  7. Ludwig Trovare la strega non sembrava cosa facile. L uomo uccello indico' la stanza da letto da dove erano appena venuti. "Torniamo nella stanza da letto, forse la baldracca se' nascosta!! " disse con l impazienza tipica dei suoi anni
  8. Aubentag 33 Sigmarzeit 2512 i.c. - Sera [pioggia fine - inizio estate] Gudrod pose fine all'ultimo servo, che si accasciò sul letto. Nella stanza vi era un'altra porta e una scala che tornava verso il basso. Il servo alla domanda aveva risposto d'altra parte indicando la camera dal letto signorile al di là del balcone da cui venivano: anche in quella stanza vi era una porta. @all
  9. Mìa La sacerdotessa scosse la testa, avvilita. Quella non era certo la donna che cercavano. Fece poi un cenno di assenso a Gudrod, commentando: "Che gli dèi possano avere pietà della tua anima, servo, anche se il tuo corpo racconta ben altro".
  10. Aubentag 33 Sigmarzeit 2512 i.c. - Sera [pioggia fine - inizio estate] Senza parlare ma emettendo un suono stridulo, il mutato paralizzato alzò il dito indicando la porta finestra e al di la di quella la stanza da letto da dove era venuto il gruppo
  11. Ludwig Lo scontro fu piu che altro un esecuzione, quegli essere era si mostruosi ma malmessi e disperati almeno quanto gli abitanti del paese. Con un misto di pieta' e disgusto, il giovane mozzo attese allerta che l uomo uccello parlasse...ammesso che ne avesse ancora facolta'
  12. Gudrod Il norsmanno non aveva il minimo pentimento di aver terminato le vite di questi poveracci. Erano servi, probabilmente mutati non per loro colpe... ma in ogni caso con Mia di mezzo e il prete fuori dal castello non avrebbero subito fine diversa anche con le richieste del biondo.
  13. Mìa "Che sacrilegio senza fine", commentò Mía, disgustata, per poi guardare il mutante, la lancia stretta in mano, minacciosa. "Dove si trova la signora del castello? Ti consiglio di parlare in fretta, se lo sai".
  14. Aubentag 33 Sigmarzeit 2512 i.c. - Sera [pioggia fine - inizio estate] Senza perdere tempo, Mia Ludwig e Gudrod abbatterono la porta entrando nella stanza e ammazzarono senza dare tempo di reagire tre dei presenti Il quarto ammutolito dal terrore si mise a sedere sul letto tremando: aveva al posto del naso un becco di aquila ed indossava abiti . I compagni guardarono i cadaveri: anche questi avevano mutazioni - uno estremamente magro, uno con un collo lunghissimo, uno con piedi da uccello. Dagli abiti e dallo stato dei letti dovevano essere servi Nella stanza vi era anche una porta e una scala che scendeva. @all
  15. Gudrod "Come possono dormire in una situazione simile?" si grattò la barba "Allora forse anche la megera sta serena. Andiamo a massacrarli."
  16. Mìa "Entriamo in forze e sorprendiamoli nel sonno. Immagino sia altra feccia senza perdono. Forse accedere dalla finestra, coperti dal buio e dalla pioggia, potrebbe essere la nostra arma migliore", propose Mia, una volta rientrata nella stanza.
  17. Aubentag 33 Sigmarzeit 2512 i.c. - Sera [pioggia fine - inizio estate] Mia si mosse verso il balcone aprendo la porta finestra. Fuori pioveva ma lo spiovente del tetto sopra di loro lasciava buona parte del balcone all'asciutto Sull'altro lato vi era un'altra porta finestra che dava su una stanza dominata da un grosso camino accesso. guardando attraverso il vetro bagnato si vedevano una dozzina di letti organizzati a castello, quattro dei quali erano occupati da persone che parevano dormire. @all
  18. Gudrod "Bene. Se siete soddisfatti direi di andare avanti." aveva ancora fretta di staccare la testa della strega dal suo collo.
  19. Aubentag 33 Sigmarzeit 2512 i.c. - Sera [pioggia fine - inizio estate] Il corpo sotto il letto era di un uomo con gambe eccezionalmente lunghe. Era anch'esso un cadavere, con grado di putrefazione meno avanzato degli altri. Non si muovevano. Sigrid guardò i cadaveri e scosse la testa "Non ho idea chi siano. Non sono del villaggio" @all
  20. Ludwig "Potrebbe essere una delle vittime della strega" fece eco alle parole di Mia "Magari la capa dei briganti sa dirci chi era"
  21. Mìa "Per controllare chi sia. E che non sia ancora vivo. O viva", spiegò Mia, scrollando le spalle. "Non lascerei nulla di intentato o di dubbio, a questo punto".
  22. Gudrod Il norsmanno inarcò esageratamente un sopracciglio "A quale scopo perdonami." chiese davvero curioso "Piuttosto finisco di fracassare loro la testa."
  23. Mìa "Gli dei mi sono testimoni. Questa famiglia dannata è il fiele della terra. Controlliamo quel corpo disteso sotto il letto, per mera sicurezza. Poi procediamo oltre", commentò Mìa, completamente disgustata.
  24. Aubentag 33 Sigmarzeit 2512 i.c. - Sera [pioggia fine - inizio estate] Lasciati due uomini di guardia alla scala che dava alle prigioni e da lì alla darsena subacquea, i compagni con i ribelli salirono le scale superando il ballatoio e giungendo al primo piano. Da lì, guidati da Mia il gruppo giunse fino alla grossa doppia porta. Lì Ludwig la aprì, senza guardare spinse all'interno Jacob e la richiuse Non sentendo ne urla ne imprecazioni la porta venne riaperta.ù Al dì là vi era una grossa camera da letto con ricchi mobili con intarsi dorati. Un grosso letto a baldacchino dominava la stanza, mentre su una parete vi era appoggiato un tavolo per truccarsi con specchio. una Su due sedie vicino alla finestra vi erano due cadaveri in differente stato di decomposizione, con tratti di osso visibile attraverso la pelle consunta. Uno aveva tre occhi, l'altro la bocca sopra il naso. I piedi di un terzo uomo immobile uscivano da sotto il letto. La stanza presentava anche un grosso camino, una finestra sul front dell'edificio, un porta verso un altro ambiente e una porta finestra su un terrazzino posto sul retro da cui si vedeva il fiume e da cui, attraverso un'altra porta finestra, si accedeva ad un altro ambiente. Fuori pioveva moltissimo e fulmini fendevano l'aria. @all
  25. Ludwig "Si buona idea! cosi la strega non puo' scapparci via fiume" rispose il giovane eccitato all idea di stringere la morsa sul loro obiettivo
  26. Mìa "Sigrid, è bene lasciare qualche uomo anche a guardia della scala che conduce al molo", Mía spiegò alla comandante dei ribelli. "Per il resto, adesso potrebbe aver senso finire di controllare il piano superiore, per poi dedicarci all'altro corpo di fabbrica".
  27.  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.