Jump to content

Arma spirituale


Dret

Recommended Posts

Questo potente Incantesimo da chierico (pag. 205 MdG ed.3.5) mi lascia alcuni dubbi:

1- Gli attacchi effettuati con l'Arma Spirituale "sostituiscono" quelli che il Pg puo' fare con armi convenzionali o il chierico puo' attaccare con entrambe (questo solo dopo il primo round dove attacca solo l'Arma S., come specificato)..??

Insomma Arma Spirituale puo' attaccare autonomamente rispetto alle normali azioni di attacco del chierico...?? (il dubbio viene dove si legge che "spostare" il bersaglio dell'Arma S. necessita di un azione di movimento... e, come già citato, dal fatto che al primo round, dove il chierico lancia l'inc. stesso, attacca solo l'Arma Spirituale)

2- Per lanciare l'Inc. c'e' bisogno di un Focus Divino...

E' necessario durante tutta la durata dell'incantesimo... o solo al momento del lancio...?? (domanda estendibile ad altri Inc. con necessità di Focus)

Grazie..

:)

Link to comment
Share on other sites


Da quello che so (e credo di sapere bene, se sbaglio correggetemi), gli attacchi di Arma Spirituale non sostituiscono quelli del chierico... Si aggiungono a quelli che già può fare lui. Il fatto che spostarla necessita di un'azione di movimento significa che il chierico, nel caso la sposti, può solo attaccare con un solo attacco o muoversi del suo movimento, visto che parte del suo round è servito per spostare l'arma. Se invece la spada rimane ferma ad attaccare, il chierico ha ancora disponibile tutto il suo round e quindi può fare tutto quello che gli è consentito (ad esempio, muoversi del suo movimento ed effettuare un attacco singolo, muoversi di 1,5m e fare un attacco completo, ecc...)

Prendi il focus divino come una componente materiale che non si spreca durante il lancio... Lo devi usare per lanciare l'incantesimo, poi non serve più... Lo riuserai in seguito, ma una volta lanciato l'incantesimo il focus non serve più...

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

Ho provato a cercare ma non sono riuscito a trovare una risposta.

Il dubbio ci è venuto ieri sera durante la sessione di gioco.

Arma spirituale, a parte quello che dice in maniera esplicita, sul tiro per colpire il modificatore di saggezza ecce cc non accenna minimamente al tipo di Ca dell'avversario. Mi spiego: Dalla descrizione si evince che il tiro per colpire è contrapposto alla normale CA del''avversario....quello che ci chiedevamo. Possibile che un'arma di pura forza, che non è tangibile, che non si può colpire con attacchi fisici, che bypassa addirittura la riduzione del danno, debba contrapporsi alla CA totale dell'avversario e non alla sua CA di contatto?

Essendo un'arma magica che NON si comporta come un'arma ma come incantesimo (c'è scritto nella descrizione, tant'è che è soggetta alla RI), come è possibile che tutti gli incantesimi (tipo i raggi) che hanno un tiro per colpire si contrappongano a CA di contatto e questa, che pure ha il tiro per colpire, non lo faccia?

Esistono errata o faq in merito che io non sono riuscito a trovare?

O qual'è la risposta?

ciao

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators

L'arma effettua effettivamente i suoi attacchi "contro" la CA normale... non posso darti una motivazione plausibile per questo, comunque se non è specificato né nel manuale né in FAQ e errata (ho controllato) che è un attacco di contatto, allora non è un attacco di contatto, sorry ;-)

Link to comment
Share on other sites

Come dice Obiwankenobi, l'arma spirituale fa danni come dardo incantato, che a prescindere dalle differenze e dal numero di danni che fa.....NON ha neanche il tiro per colpire ed è di PRIMO livello.

Ora capisco che arma spirituale permetta di attaccare per un numero di round pari al livello del chierico (mentre i dardi incantati attaccano solo nel livello in cui sono stati lanciati, aumentando fino ad un massimo di 5 dardi con la progressione dei livelli dell'incantatore), e che se il BAB del chierico glielo permette può anche fare più attacchi in un round e fa un d8 invece del d4 del dardo.....ma 1°: è un incantesimo di secondo e non di primo livello; 2°: il dardo che è di primo non considera la CA visto che colpisce SEMPRE, mentre arma spirituale deve fare un tiro per colpire...... se poi deve farlo sulla CA totale invece che di contatto, mi sembra inadeguato.

Quindi per rispondere a Dominatore, non credo che colpire una CA di contatto (che NON vuol dire colpire sempre come dici tu) invece che la totale, per un incantesimo di secondo livello e con un incantesimo che fa danni magici e non fisici sia sbilanciante o eccessiva. Dico semplicemente che non mi torna che TUTTI i raggi, che facciano danni, penalità, o meno, vanno contro CA di contatto (e non mi dite che raggio rovente come incantesimo di secondo non sia potente), e dardo incantato addirittura non necessita il tiro per colpire (quello si che colpisce SEMPRE).

Se le regola dice che la CA è totale, vada, useremo quella regola, ma ancora spero in una errata o in una faq a contraddirla.

Comunque in mancanza di ciò, ci adatteremo ad usarla come dice il manuale.

ciao

Link to comment
Share on other sites

Come dice Obiwankenobi, l'arma spirituale fa danni come dardo incantato, che a prescindere dalle differenze e dal numero di danni che fa.....NON ha neanche il tiro per colpire ed è di PRIMO livello.

Ora capisco che arma spirituale permetta di attaccare per un numero di round pari al livello del chierico (mentre i dardi incantati attaccano solo nel livello in cui sono stati lanciati, aumentando fino ad un massimo di 5 dardi con la progressione dei livelli dell'incantatore), e che se il BAB del chierico glielo permette può anche fare più attacchi in un round e fa un d8 invece del d4 del dardo.....ma 1°: è un incantesimo di secondo e non di primo livello; 2°: il dardo che è di primo non considera la CA visto che colpisce SEMPRE, mentre arma spirituale deve fare un tiro per colpire...... se poi deve farlo sulla CA totale invece che di contatto, mi sembra inadeguato.

Quindi per rispondere a Dominatore, non credo che colpire una CA di contatto (che NON vuol dire colpire sempre come dici tu) invece che la totale, per un incantesimo di secondo livello e con un incantesimo che fa danni magici e non fisici sia sbilanciante o eccessiva. Dico semplicemente che non mi torna che TUTTI i raggi, che facciano danni, penalità, o meno, vanno contro CA di contatto (e non mi dite che raggio rovente come incantesimo di secondo non sia potente), e dardo incantato addirittura non necessita il tiro per colpire (quello si che colpisce SEMPRE).

Se le regola dice che la CA è totale, vada, useremo quella regola, ma ancora spero in una errata o in una faq a contraddirla.

Comunque in mancanza di ciò, ci adatteremo ad usarla come dice il manuale.

ciao

Forse dimentichi che l'arma oltre a fare tutti gli attacchi che il BAB consente al chierico, li fa per un numero di round pari al livello del chierico, e soprattutto in quel mentre il chierico non deve nemmeno mantenere la concentrazione, quindi può fare quello che vuole.

Per un chierico colpire con AB+SAG la classe armatura a contatto è molto facile, era questo che intendevo, ovviamente, non "sempre" in senso letterale...;-)

Link to comment
Share on other sites

  • 10 months later...

Dubbio:

ho un chierico di boccob con la feat persistent spell, mettiamo che ad inizio giornata mi renda giornaliero "divine power" a quel punto assumerei tutti i Bab del guerriero (che sono per 3 attacchi). Nel caso in cui lanci l'incantesimo arma spirituale l'arma del mio dio è la quarterstaff.

Conseguentemente il mio pg avrà 4 attacchi con arma spirituale per round di durata dello spell? Ovvero tre attacchio dai bab del guerriero più un attacco extra essendo considerata la quarterstaff una double weapon d6/d6. Inoltre sui danni dell'arma si applica l'eventuale bonus della forza o si applica per il chierico il bonus su wisdom (saggezza)?

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Dubbio:

ho un chierico di boccob con la feat persistent spell, mettiamo che ad inizio giornata mi renda giornaliero "divine power" a quel punto assumerei tutti i Bab del guerriero (che sono per 3 attacchi). Nel caso in cui lanci l'incantesimo arma spirituale l'arma del mio dio è la quarterstaff.

Conseguentemente il mio pg avrà 4 attacchi con arma spirituale per round di durata dello spell? Ovvero tre attacchio dai bab del guerriero più un attacco extra essendo considerata la quarterstaff una double weapon d6/d6. Inoltre sui danni dell'arma si applica l'eventuale bonus della forza o si applica per il chierico il bonus su wisdom (saggezza)?

Grazie

Sarebbe più un dubbio da postare a parte, ma rispondo qui va :-p

Divine power immagino sia potere divino (che per la cronaca si chiama divine might) ed il tuo ragionamento fila tranne per il fatto che l'arma spirituale non può fare un attacco con l'estremità secondaria (almeno credo). Il bonus da aggiungere al TxC è la sag del chierico mentre i danni sono 1 ogni 3 (o 4) livelli... è tutto descritto nell'incantesimo :-p

Link to comment
Share on other sites

Sarebbe più un dubbio da postare a parte, ma rispondo qui va :-p

Divine power immagino sia potere divino (che per la cronaca si chiama divine might) ed il tuo ragionamento fila tranne per il fatto che l'arma spirituale non può fare un attacco con l'estremità secondaria (almeno credo). Il bonus da aggiungere al TxC è la sag del chierico mentre i danni sono 1 ogni 3 (o 4) livelli... è tutto descritto nell'incantesimo :-p

3.0 ? O 3.5?

Link to comment
Share on other sites

Entrambe.

Non corretto. La descrizione dell'incantesimo in versione 3.0 non è esaustiva. Sembra e sottolineo sembra che l'arma spirituale venga equiparata ad un'arma reale con le medesime caratteristiche (applicazione del bonus di forza per i danni e doppio attacco, con penalità).

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Non corretto. La descrizione dell'incantesimo in versione 3.0 non è esaustiva. Sembra e sottolineo sembra che l'arma spirituale venga equiparata ad un'arma reale con le medesime caratteristiche (applicazione del bonus di forza per i danni e doppio attacco, con penalità).

Non corretto?

Leggi meglio, prima di commentare:

3.0:

A melee weapon made of pure force springs into existence and attacks opponents at a distance, as the character directs it. The weapon takes the shape of a weapon favored by the character's deity or a weapon with some spiritual significance or symbolism to the character. Regardless of the shape, the spiritual weapon deals 1d8 points of damage, has a threat range of 20, and deals double damage on a successful critical hit. It strikes the opponent the character designates, starting with one attack the round the spell is cast and continuing each round thereafter. It uses the character's base attack bonus as its attack bonus (possibly allowing it multiple attacks per round in subsequent rounds). It strikes as a spell, not as a weapon, so it can strike incorporeal creatures. The weapon always strikes from the character's direction. It does not get a flanking bonus or help a combatant get one. The character's feats or combat actions do not affect the weapon. If the weapon goes beyond the spell range, if it goes out of the character's sight, or if the character is not directing it, the weapon returns to the character and hovers.

Each round after the first, the character can use a standard action to switch the weapon to a new target. If the character does not, the weapon continues to attack the previous round’s target. On any round that the weapon switches targets, it gets one attack. Subsequent rounds of attacking that target allow the weapon to make multiple attacks if the character's base attack bonus would allow it to. The spiritual weapon cannot be attacked or damaged.

If an attacked creature has SR, the resistance is checked the first time the spiritual weapon strikes it. If the weapon is successfully resisted, the spell is dispelled. If not, the weapon has its normal full effect on that creature for the duration of the spell.

Qui già si registra un tuo errore grossolano, dato che il bonus di Forza non si applica affatto.

Ma vediamo la versione 3.5:

A weapon made of pure force springs into existence and attacks opponents at a distance, as you direct it, dealing 1d8 force damage per hit, +1 point per three caster levels (maximum +5 at 15th level). The weapon takes the shape of a weapon favored by your deity or a weapon with some spiritual significance or symbolism to you (see below) and has the same threat range and critical multipliers as a real weapon of its form. It strikes the opponent you designate, starting with one attack in the round the spell is cast and continuing each round thereafter on your turn. It uses your base attack bonus (possibly allowing it multiple attacks per round in subsequent rounds) plus your Wisdom modifier as its attack bonus. It strikes as a spell, not as a weapon, so, for example, it can damage creatures that have damage reduction. As a force effect, it can strike incorporeal creatures without the normal miss chance associated with incorporeality. The weapon always strikes from your direction. It does not get a flanking bonus or help a combatant get one. Your feats or combat actions do not affect the weapon. If the weapon goes beyond the spell range, if it goes out of your sight, or if you are not directing it, the weapon returns to you and hovers.

Each round after the first, you can use a move action to redirect the weapon to a new target. If you do not, the weapon continues to attack the previous round’s target. On any round that the weapon switches targets, it gets one attack. Subsequent rounds of attacking that target allow the weapon to make multiple attacks if your base attack bonus would allow it to. Even if the spiritual weapon is a ranged weapon, use the spell’s range, not the weapon’s normal range increment, and switching targets still is a move action.

A spiritual weapon cannot be attacked or harmed by physical attacks, but dispel magic, disintegrate, a sphere of annihilation, or a rod of cancellation affects it. A spiritual weapon’s AC against touch attacks is 12 (10 + size bonus for Tiny object).

If an attacked creature has spell resistance, you make a caster level check (1d20 + caster level) against that spell resistance the first time the spiritual weapon strikes it. If the weapon is successfully resisted, the spell is dispelled. If not, the weapon has its normal full effect on that creature for the duration of the spell.

The weapon that you get is often a force replica of your deity’s own personal weapon. A cleric without a deity gets a weapon based on his alignment. A neutral cleric without a deity can create a spiritual weapon of any alignment, provided he is acting at least generally in accord with that alignment at the time. The weapons associated with each alignment are as follows.

Chaos

Battleaxe

Evil

Flail

Good

Warhammer

Law

Longsword

Ho evidenziato le differenze tra le due versioni.

Niente, e ribadisco niente, consente di avere dubbi come il tuo.

In rosso ho posto in risalto come entrambe le versioni ben chiariscano il fatto che non è possibile interpretarla come tu hai fatto.

La prossima volta analizza bene il testo, come io ho fatto, prima di affermare che ho scritto qualcosa di non corretto.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

La tua affermazione ("entrambe") implicava che l'incantesimo fosse identico in entrambe le versioni (3.0-3.5), ma così non è:

In 3.0 il bonus di attacco è quello dell'incantatore

In 3.5 il bonus di attacco è quello dell'incantatore più il bonus di saggezza.

In questo la tua affermazione non era corretta.

Per quanto riguarda il danno effettivamente hai ragione te, si applica sempre il d8 senza ulteriori bonus di forza (che comunque vanno ad essere contegiati nel bab e non nei danni dell'arma).

Link to comment
Share on other sites

La tua affermazione ("entrambe") implicava che l'incantesimo fosse identico in entrambe le versioni (3.0-3.5), ma così non è:

In 3.0 il bonus di attacco è quello dell'incantatore

In 3.5 il bonus di attacco è quello dell'incantatore più il bonus di saggezza.

Peccato che tu non abbia capito nulla.

Il modificatore di Sag si applica al bonus di attacco, non al bonus di attacco base.

Ergo, il mod di Sag non consente all'arma attacchi addizionali.

Come se non bastasse, ciò esula dal tuo dubbio sull'utilizzo dell'arma a due estremità.

Inoltre, commetti un ulteriore errore, dato che il bonus di forza non va affatto conteggiato nel bonus di attacco, dato che bonus di attacco e bonus di attacco base sono due concetti completamente differenti.

Ecco perchè ti invito a leggere con attenzione prima di affermare che ho risposto in maniera non corretta: la mia affermazione è impeccabile, dato che in entrambe le versioni gli attacchi dell'arma spirituale sono determinati esclusivamente dal bonus di attacco base dell'incantatore.

Link to comment
Share on other sites

Entrambe.

No caro, in 3.0 il tiro per colpire era solo il BAB

Non corretto. La descrizione dell'incantesimo in versione 3.0 non è esaustiva. Sembra e sottolineo sembra che l'arma spirituale venga equiparata ad un'arma reale con le medesime caratteristiche (applicazione del bonus di forza per i danni e doppio attacco, con penalità).

L'equiparazione valeva solo per il range de critico... (cosa che mi sembra permanga in 3.5)...

Secondo me fai 3 attacchi e basta a BAB+WIS e fai i danni di 1d8 + quello che ti viene dai lvelli (1 ogni 3 mi pare) col critciop del quarterstaff ovvero 20 x2

:think:

Si, mi pare che funzioni cosi'

;-)

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...