Jump to content

Elin

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    1.2k
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Elin last won the day on September 26 2008

Elin had the most liked content!

Community Reputation

35 Orco

About Elin

  • Rank
    Campione
  • Birthday 04/19/1985

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Prato, Italy, Italy
  • GdR preferiti
    Dimensioni
  • Occupazione
    Programmatore
  • Interessi
    Sport, Leggere, Informatica Studente Universitario, Pallamano, Sport, Linux "Due di Due" Andrea De Carlo, Jack Frusciante è uscito dal gruppo, 2 Di 2,

Recent Profile Visitors

1.1k profile views
  1. Si io parlavo per parlare, difficile dare impressioni e "secondo me" senza vedere nulla. Facevo notare come ora però esista una netta differenza nella crescita di un personaggio tra uno che usa la magia e uno che non la usa, rendendo l'esperienza di gioco diversa per due persone che giocano due personaggi diversi. E non intendo una esperienza diversa dal punto di vista personale, sembra proprio di giocare due personaggi che provengono da due giochi diversi. E ovviamente nessuno dei due è meglio dell'altro, questo dipende dal gusto personale. Il mio concetto è che, qualunque direzione
  2. Beh ma così secondo me non può funzionare. Nel senso, io credo che non si possa essere al tempo stesso un gioco narrativo ma che sia adatto a chi piace i giochi più stile boardgame, avendo la "presunzione" di essere un buon gioco. Mi spiego, per accontentare la fetta di giocatori che vogliono un gioco narrativo è necessario un regolamento molto snello, povero di regole complesse ma con l'essenziale per risolvere le situazioni dando ai giocatori la capacità di partecipare attivamente allo sviluppo della narrazione. In antitesi, un gioco più orientato sul board gaming deve contenere re
  3. Ero d’accordo su praticamente tutto ma poi sulla conclusione mi sei caduto! XD Scherzi a parte, perché cassarle? Qualche post fa è stato fatto notare, e dal mio punto di vista è davvero l’unica “pecca” di Dimensioni, come sia un gioco più ad adatto a one shot che a campagne di lunga durata in quanto un’assenza di una reale “crescita” del personaggio, dal punto di vista numerico e statistico, in un certo senso scoraggi il mantenere lo stesso PG per molto tempo. Ora, a meno che Dimensioni voglia essere il gioco perfetto per una one shot al volo, ma allora dovrebbe essere fatta una semp
  4. Grazie dei consigli! Il problema è che sono abbastanza una frana con i programmi di disegno tipo GIMP 😅
  5. Ciao a tutti, ultimamente mi è venuta un'idea, ovvero giocare con il mio gruppo una campagna simil-storica. Simil storica significa che non sarà realmente storica e il mondo sarà comunque fantastico (anche se di base non esisteranno maghi e magia, ma le leggende tipiche medievali potranno essere realtà), ma ambientata nel nostro mondo. L'idea di questa cosa nasce dal fatto di voler ricreare il fatto che i PG il mondo (o almeno la zona) in cui vivono la conoscono, e possono essere attivi e proattivi nel portare avanti le vicende senza dover sempre chiedere cosa ci sia un una città, ec
  6. @mantis mi è sorto un dubbio: quando con magia dimensionale si evoca un demone o un elementale, il manuale dice Il check è tiro volontà del mago con difficoltà volontà della creatura, o è un tiro contrapposto di volontà? Mi pare di capire che la volontà della creatura sia la difficoltà, e non che tira pure lei... Giusto?
  7. Glennascaul è interessante. Potreste ripartire da là, e migliorare quello che c'è da migliorare. O perché no, cercare altri progetti free che magari potrebbero collaborare con voi portando dentro un'ambientazione. Sparo a caso, una volta lessi Aumyr, un'ambientazione che a me piacque molto, che però era pensata senza regolamento... Se trovate una cosa del genere, potreste proporre di mettere voi il set di regole e loro l'ambientazione no?
  8. Non lo so perché non li conosco 😅😅 però devo dire che mi è venuto in mente leggendo il monad system e le recensioni di valraven ed evolution pulse. Sinceramente ho trovato commercialmente più furbo presentarti un sistema generico adatto a qualsiasi ambientazione attraverso la vendita di un gioco con un'ambientazione specifica. Nel senso, penso (ma magari sbaglio) che sia più facile attirare l'attenzione di qualcuno facendolo fantasticare su un certo mondo, su un'ambientazione o dicendogli che il gioco "si rifà alle atmosfere di Berserk e ai racconti de Le Cronache del Ghiaccio e del
  9. Si, sono d'accordo sul mantenere l'identità originale di Dimensioni, su questo non c'è dubbio. Dico però una cosa: io non uscirei mai commercialmente senza un'ambientazione e un target ben delineato. Nel senso, il primo prodotto che lancerei sul mercato con l'intenzione di vendere per me dovrebbe essere un gioco con una sua ambientazione BASATO sulle regole di Dimensioni. Questo quindi porta a due possibili strade per lo sviluppo del gioco: Il focus è sul gioco, non sull'ambito commerciale dell'iniziativa. Allora ok, ci si può concentrare sul regolamento, far uscire un Dimens
  10. Ciao! Ci ho ripensato su una cosa, in realtà la penso diversamente 😂 Risposta breve: No. Risposta lunga: in generale penso che per raggiungere le persone e stimolarne la curiosità (cosa molto importante poi se il gioco vuol essere commerciale e quindi vendere copie) serva qualcosa di super immediato che attiri l'attenzione delle persone. Un gioco che si presenta come uno dei tanti giochi universali forse non stimola immediatamente l'immaginario di un giocatore, ma piuttosto attirerà solo coloro i quali stanno cercando qualcosa in particolare e quindi hanno deciso di leggere e
  11. Ciao a tutti, mi sono imbattuto per caso in questo gdr, di cui se non ho capito male è uscito ora un quickstart. Vi lascio il link al gioco e al quickstart: https://edizioniepoke.it/prodotto/il-tempo-della-spada/ Ora la domanda: la descrizione sul sito dice che è basato sul sistema di gioco SwORD, a quanto pare un sistema generico. Ho cercato un po' in rete ma non ho trovato nulla .Qualcuno lo conosce? Avete qualche link dove posso reperire materiale o informarmi un po'? Grazie!
  12. Chiaro e logico, grazie!
  13. Nuova domanda: Condizionamento Cognitivo di Psichemanzia ha durata standard. Questo vuol dire quindi che alla fine dell'incantesimo tutto torna com'era prima? Oppure le emozioni sono cambiate "per sempre"? Mi spiego, 2 situazioni di gioco: 1) cercare di convincere una guardia a farvi entrare nel castello, aiutandosi con Condizionamento Cognitivo in modo che sia più amichevole 2) far superare un momento di shock passato da un personaggio (tiro di shock fallito) in modo che si riprenda più rapidamente (quindi affievolendo la forza dell'emozione che lo ha shockato) In entrambi
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.