Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild XI - Il Genio dell'Illusione

Il Genio dell'Illusione è un’avventura Gdr in stile Fantasy/Medievale scritta ed illustrata da Matteo Valenti.

Read more...

I Racconti di Arthaleorn

Andiamo a scoprire una serie di romanzi fantasy italiani intimamente intrecciati con il mondo dei GdR.

Read more...

Recommended Posts

Salve a tutti,

Mi chiedevo, secondo voi quale classe manca alla 5e? Qiale concept non è ancora stato "catturato" e implementato nell'edizione? E se avete idee, quali sarebbero?

Personalmente ho in giro qualche mezza idea HB ma alla fine le trovo sempre poco ispirate e le lascio spesso nel dimenticatoio. Le 13 classi attuali sono complete, magari non ne servono altre, io mi reputo soddisfatto del contenuto offerto da queste opzioni, però sono curioso di sentire la vostra.

 

Link to post
Share on other sites

  • Replies 30
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Non capisco perché lo stregone anima divina, il warlock patrono celestiale, e il paladino non vadano bene per questi concetti. Se c'è qualcosa che in queste opzioni esistenti non ti piace dal pun

Alla fine come detto da altri quello che conta è lo spirito e le meccaniche della classe più della fluffa. In questo non è facile pensare a classi completamente nuove, perché serve un buco meccanico g

Rispetto ad edizioni precedenti la 5a è molto più "leggera", e puoi sostanzialmente costruirti il personaggio che vuoi usando le regole a disposizione. Con l'uscita di Tasha ci sono un sacco di opzion

Rispetto ad edizioni precedenti la 5a è molto più "leggera", e puoi sostanzialmente costruirti il personaggio che vuoi usando le regole a disposizione. Con l'uscita di Tasha ci sono un sacco di opzioni e tra razza, background, classe e sottoclasse puoi fare un sacco di combinazioni diverse.
Usando il buon vecchio refluff puoi anche uscire dai soliti schemi. 

Se proprio devo trovare una mancanza, credo che alcune (poche) classi difettino di sottoclassi generiche. Mi spiego.
Il Guerriero offre la possibilità di essere un combattente magico, uno psichico, un cavaliere, un arciere magico... e anche un "banale" soldato. Usando il Campione o il Maestro di Battaglia posso creare un personaggi senza capacità magiche che sia un semplice combattente all'arma bianca.
Se voglio fare un "Druido Standard" posso prendere il Circolo della Terra, scegliere la Foresta e voilà.
Viceversa il mago, il chierico (per ovvi motivi), un po' l'artefice e lo stregone non hanno una vera e propria sottoclasse generica. Il che è un peccato, specialmente per il mago e l'artefice (se non volessi essere un alchimista, ma nemmeno girare con un'armatura da Iron Man, un orso di ferro o un cannone? Manca una sottoclasse da semplice artefice!!). 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Enaluxeme ha scritto:

Mancano un mezzo caster arcano che sia veramente un mezzo caster come paladino e ranger e lo psionico.

Il bardo del Collegio del Valore (o della Spada) ricopre bene questo ruolo, però.

Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Enaluxeme ha scritto:

Mancano un mezzo caster arcano che sia veramente un mezzo caster come paladino e ranger e lo psionico.

Mezzo caster arcano che non sia un artefice in sostanza. Quindi cosa proporresti? 

Sullo psionico sono d'accordo. forse per via dell'influenza dei FR, nei quali lo psionico cozza un po, che ci sono solo sottoclassi legate a questo tema. Se hanno contestualizzato pero l'artefice in un modo a mio parere corretto e colpleto, non vedo perche non si possa fare con lo psionico.

Link to post
Share on other sites

Alla fine come detto da altri quello che conta è lo spirito e le meccaniche della classe più della fluffa. In questo non è facile pensare a classi completamente nuove, perché serve un buco meccanico grande per pensarci una classe. La vera ricchezza in 5E sono le sottoclassi, dove ci sono infinite opzioni mancanti. Come classi, ha senso una classe solo se posso immaginarne sufficienti sottoclassi da rendere ragionevole non creare semplicemente una sottoclasse di una classe esistente.

Onestamente vedo classi di troppo, più che in meno. Con la rivoluzione delle sottoclassi, sarebbe stato più naturale recuperare alcune delle classi passate come sottoclassi o multiclasse.

Spoiler

Avrei trovato molto naturale non avere Paladino e Ranger come classe, e recuperarli o come sottoclassi del guerriero o come multiclasse se il multiclasse funzionasse bene in 5E. Il Ranger in particolare non offre nessuna differenza meccanica, fa semplicemente quello che un fighter con qualche livello da druido dovrebbe fare se il multiclasse funzionasse bene o che una sottoclasse del fighter potrebbe fare. Tutte le sottoclassi ad eccezione del Beastmaster non hanno sostanzialmente nessun feeling particolare. E il Beastmaster (standard) è una sottoclasse che funziona male. Il Paladino poco meglio: a differenza del Ranger è molto usato, perché è molto forte e meccanicamente interessante. Ma giocando Paladini di Giuramenti diversi non si ha lo stesso feeling di star giocando una classe diversa, rispetto ad esempio a giocare Artefici con sottoclassi diverse. Guardando la differenza tra le sottoclassi, trovo l'Artefice più "degno" del rank di classe rispetto a Paladino e Ranger, ma anche Bardo e Druido.

Per chiarire: quando dico che siano di troppo non sto davvero proponendo di eliminare quelle classi ovviamente. Sto solo dicendo che creare nuove classi ha molto raramente senso in 5E. A meno di non avere almeno tre (per mettere un numero) diversi concetti e stili di gioco (scelte strategiche diverse da fare durante il gioco) come sottoclassi, è molto più ragionevole gestirlo come sottoclasse. È quasi sempre possibile.

 

 

Edited by bobon123
  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Anch'io leggendo alcune classi, e alcune sottoclassi, mi domando se non ci sia qualcosa "di troppo", rispetto a qualcosa che manca

Non mi viene in mente nessun archetipo di personaggio che manchi e che non si potrebbe semplicemente ricreare col materiale disponibile; interessante l'idea di un mezzo caster arcano, diverso dall'artefice, ma non mi viene in mente una caratterizzazione dell'ipotetica classe, di preciso cosa "darebbe" al gioco che manca?

Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, SamPey ha scritto:

Mezzo caster arcano che non sia un artefice in sostanza. Quindi cosa proporresti? 

Uno swordmage/spellblade/magus/che a dir si voglia.

Per esempio questo: https://www.reddit.com/r/dndnext/comments/k3wlva/swordmage_v92_the_final_update/

O il mio che ho presentato sul forum qualche tempo fa (però lo sto ancora testando e modificando)

Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Enaluxeme ha scritto:

O il mio che ho presentato sul forum qualche tempo fa (però lo sto ancora testando e modificando)

Lo ricordo.

15 minuti fa, Enaluxeme ha scritto:

Questo è interessante, gli darò un occhio.

~

Sottolieno solo una cosa. Con questo post non avevo intenzione di ottenere una risposta oggettiva a cosa manca nella 5e, ma le vostre idee in merito. 

Con qualche risposta noto che alcuni la pensano come me, altri pensano che invece non serva aggiungere ma che trovano altre classi un surplus. Molto interessante.

@bobon123 approfondirei la questione ma andrei sicuramente off topic, dico solo che non sono d'accordo sul considerare il paladino e il ranger piu adatti a sottoclassi del guerriero. Una classe non deve funzionare solo meccanicamente, ma anche tematicamente. Ranger e paladino hanno il loro perchè (certo, il tanger ha avuto bisogno di tahsa per avere il suo tocco di originalità)

Link to post
Share on other sites
6 minutes ago, SamPey said:

@bobon123 approfondirei la questione ma andrei sicuramente off topic, dico solo che non sono d'accordo sul considerare il paladino e il ranger piu adatti a sottoclassi del guerriero. Una classe non deve funzionare solo meccanicamente, ma anche tematicamente. Ranger e paladino hanno il loro perchè (certo, il tanger ha avuto bisogno di tahsa per avere il suo tocco di originalità)

Tematicamente sono un grande fan del reskin, preferisco separare tema e meccaniche.

Ma a parte questo in 5E anche il tema è gestito soprattutto con la sottoclasse. Il Path of the Zealot o Ancestral Guardian del Barbaro fanno un lavoro migliore nel creare un tema specifico per il barbaro rispetto alla classe del Ranger fa rispetto ad un Guerriero su DEX, per come viene giocato effettivamente sul tavolo. Onestamente trovo che l'Oath of the Ancient sia più tematico rispetto al Ranger per fare un Ranger.

Una sottoclasse del guerriero che fornisca caster 1/3 da Ranger e qualche abilità speciale potrebbe essere a priori tematica quanto una classe "Ranger". Non vedo il dargli dignità di classe, che è un aspetto strettamente meccanico, come importante dal lato tematico.

La vera questione che per me è dirimente nel decidere di farne una classe è se ci sono tanti temi diversi che siano parte del tema del ranger: in quel caso, in cui si vogliono creare diverse sottoclassi, capisco creare una classe per raccogliere i punti comuni. Questo è il caso dell'artefice. Se alcune sottoclassi dell'artefice erano effettivamente gestibili come sottoclassi di altre classi, nell'insieme è più facile creare una classe con i punti in comune (creare oggetti bonus per il gruppo) e tante sottoclassi che gestiscano concetti molto diversi come un Alchimista e un Artigliere. L'impressione che mi danno le sottoclassi del Ranger tematicamente invece è sempre che sia più o meno un ranger, un po' più forte a fare un aspetto del ranger rispetto agli altri. In quel caso, non vedo la limitazione tematica nel renderlo una sottoclasse del guerriero. Aprirerebbe anzi più possibilità, ad esempio avere anche una sottoclasse "Ranger" del ladro organica.

Link to post
Share on other sites

Come detto da altri secondo me d&d 5 ha effettivamente una ridondanza di classi, per esempio se qualcuno volesse giocare un "combattente incantatore" potrebbe fare: un paladino, un warlock con patto della lama, un chierico della guerra, un paladino, un guerriero eldrith knight, un mago bladesinger, un artefice battlesmith, un bardo college of sword/valor... Secondo me il sistema così com'è offre nelle sue meccaniche già uscite la possibilità di replicare qualsiasi concept di personaggio semplicemente refluffando/multiclassando (cose che imho si poteva fare al 99% anche solo con i core). Per questo con l'uscita di Tasha speravo in una regola sulla classi generiche stile unhearted urcana 3.0, dove creando una meccanica per costruirsi la propria classe si risolveva questo problema alla radice. Secondo me è su questo che dovrebbe puntare la 5E piuttosto che sullo spam di sottoclassi.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Ci ho riflettuto a lungo prima di rispondere, e secondo me manca la classe del CULTISTA.

Ora sono certo penserete che esiste già il Warlock a ricoprire quel ruolo ma secondo me non si adatta perfettamente. Io parlo di veri e propri culti religiosi che pregano delle non-divinità come Immondi, Mostruosità Lovecraftiane o anche esseri del Piano Materiale. Ma perché qualcuno dovrebbe aggregarsi a un culto del genere quando le divinità esistono e donano incantesimi? Perchè qualcuno dovrebbe rigettare le vere divinità quando un chierico può curare suo figlio col tocco delle mani o far crescere il suo raccolto anche durante una carestia?

Quindi secondo me ciò che manca in D&D 5a edizione è una variante di incantatore "divino" che venga costruito in maniera simile al Warlock, con qualcosa di simile alle Suppliche Occulte, un Patrono e qualche incantesimo della lista dei Chierici.

Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Enaluxeme ha scritto:

Ah si, una classe da caster come il warlock, con i patroni come il warlock e con le suppliche come il warlock. Decisamente in 5ª manca.

... eh?

Una classe simile ma con incantesimi divini

Link to post
Share on other sites

Il punto è che il Cultista può essere tranquillamente giocato con un chierico, perché insomma... basta che il DM stabilisca che il Culto di Omhgharvagh, la Stella Che Brucia il Mondo, conceda il Dominio della Luce.
 

Link to post
Share on other sites
  • Moderators - supermoderator
19 minuti fa, Grimorio ha scritto:

Una classe simile ma con incantesimi divini

Cosa intendi "con incantesimi divini"? Incantesimi dalla lista di chierico/druido o incantesimi con un'origine divina?

Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Alonewolf87 ha scritto:

Cosa intendi "con incantesimi divini"? Incantesimi dalla lista di chierico/druido o incantesimi con un'origine divina?

Chierico/druido. 

Poi ovviamente la via più semplice e meno sbatti è quella indicata @Pippomaster92 però personalmente a me struserebbe un poco perché si perderebbe anche in termine di meccaniche quella differenza tra religione e culto e tra divinità e patrono.

La classe come la ho in mente io (idea molto etera al momento, un concetto più che altro) è un incantatore con incantesimi divini che non abbia a che fare con nessuna divinità e che abbia molti meno incantesimi divini del chierico (e che magari siano fissi invece che selezionabili ad ogni riposo) compensati da altri benefici.

Link to post
Share on other sites
  • Moderators - supermoderator
1 minuto fa, Grimorio ha scritto:

La classe come la ho in mente io (idea molto etera al momento, un concetto più che altro) è un incantatore con incantesimi divini che non abbia a che fare con nessuna divinità e che abbia molti meno incantesimi divini del chierico (e che magari siano fissi invece che selezionabili ad ogni riposo) compensati da altri benefici.

Si potrebbe a quel punto prendere sempre lo scheletro del warlock e modificare la lista degli incantesimi se cose come il Patrono Celestiale non sono sufficienti.

2 minuti fa, Grimorio ha scritto:

si perderebbe anche in termine di meccaniche quella differenza tra religione e culto e tra divinità e patrono.

Domanda seriamente curiosa, quali sarebbero le differenze salienti in questo contesto per te? Una questione di dogmi da seguire o meno? La natura non necessariamente divina del patrono?

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Lyt
      Premetto che questa è più una conversazione per scambiarsi idee e giocate
       
      Mentre girovagavo per D&D Italia ho scoperto l'incantesimo "Tempio degli Dei" che citando il manuale
      L'incantatore fa materializzare un tempio splendente su un terreno situato entro gittata che egli sia in grado di vedere. Il tempio deve entrare in un cubo di spazio libero con spigolo fino a 36 metri
      Ricorda molto uno dei miei incantesimi preferiti "Fortezza Inespugnabile" (con il vantaggio che quest'ultima dura di più e dopo un anno di utilizzo diventa permanente)
      A questa serie di incantesimi per aspiranti architetti andrebbe inserito anche "Reggia Meravigliosa di Mordenkainen" Anche se quest'ultima non occupa uno spazio fisico
       
      Io ho due domande: conoscete altri incantesimi simili? magari di manuali inglesi, dato che quelli non li conosco
      inoltre, voi come avete usato questi incantesimi? qualche ruolata particolare o interessante da raccontare? e cosa ne pensate in generale? ne vale la pena sprecare uno slot?
    • By Aranar
      secondo voi un personaggio malvagio che usa la legge deformandola e piegandola a proprio vantaggio (tipo Kingpin) è un neutrale malvagio od un legale malvagio?
    • By DarkBane
      Buonasera a tutti!
      Volevo avere qualche consiglio e parere su un possibile biclassamento efficace oppure una progressione intelligente per questi due pg che sto usando rispettivamente in due campagne differenti
      Il paladino è a livello 9, giuramento della vendetta e come arma uso lo spadone a due mani
      L'hexblade invece è a livello 12
      Pongo questa domanda perchè il nostro DM per dar la possibilità di provare varie combinazioni, a metà campagna ci dà la possibilità di modificare i personaggi. (Fatto prevalentmente per 3 amici che giocano per la prima volta a d&d) I manuali consentiti sono tutti quelli della 5 edizione. Noi per ora abbiamo usato il base + Xanathar e Tasha.
      Attendo i vostri consigli e vi ringrazio per la disponiblità
       
      Grazie mille!
    • By quello.stupido.nel.bosco
      Ciao a tutti, mi sono avvicinato a d&d (5e) da poco e vorrei compilare la mia prima scheda solo che ho qualche dubbio:
      1) Non capisco come si fa a capire che armi devo scrivere su attacchi & incantesimi, ho scelto un dragonide paladino solo che tra armi da guerra e scudo non so che arma devo mettere. Ce ne sono un'infinità ma non sono sicuro che ne posso scegliere qualcuna e basta.
      2) le armature da paladino sono generiche: tutte le armature, quindi non so che mettere  nell'equipaggiamento
      Scusate per il disturbo e a presto fioi.
    • By korhil
      Buonasera. Eccomi a chiedere consigli e delucidazioni su un pg dalla distanza.
      Mi sono letto un po di post e guide, ho provato anche in inglese ma con scarsi risultati...
      Il dubbio, escludendo l interpretazione e lo stile del pg sarebbe se creare un pg che si focalizzi su un solo colpo magari critico e furtivo con l assassino con arco lungo oppure puntare su un pg con balestra a mano e puntare su molti attacchi?
      Oppure provare a includere emtrambi gli stili di tiro in un unico pg? Leggevo guide di 500 danni o più inserendo ladro/guerriero/ranger?
      Grazie

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.