Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Sondaggio sul futuro di D&D 5e di Luglio 2020

La Wizards of the Coast ha finalmente rilasciato il consueto sondaggio annuale dedicato al conoscere gli interessi dei giocatori, in modo da decidere le mosse da compiere nel prossimo futuro editoriale di D&D 5e. In questo nuovo Sondaggio, infatti, ci verranno fatte domande riguardanti i nostri gusti, le nostre abitudini di gioco e il materiale che vorremmo veder pubblicato o maggiormente supportato in futuro.
In particolar modo, nel Sondaggio del 2020 la WotC vuole sapere quali sono le nostre ambientazioni preferite, quanto tempo vorremmo poter dedicare al gioco se non avessimo limiti di sorta, quali sono per noi le caratteristiche che identificato un buon Dungeon Master, quali sono le risorse e i supporti di gioco da noi usati tradizionalmente e quali abbiamo utilizzato durante il Lockdown causato dal COVID-19, quali sono i game designer di D&D che conosciamo e quanto ci farebbe piacere leggere i loro nomi sui manuali, e così via.
Rispondendo al sondaggio, quindi, potrete contribuire a decidere il contenuto e la forma dei prossimi manuali di D&D. Se volete dire la vostra, rispondete al seguente sondaggio:
sondaggio sul futuro di d&d di luglio 2020
 

Fonte: https://dnd.wizards.com/articles/news/dd-survey-2020
Read more...

Manticore Games offre 20.000 $ per un'Avventura di D&D creata con la piattaforma Core

La software house Manticore Games ha di recente ricevuto dalla WotC l'autorizzazione per l'organizzazione di un concorso intitolato D&D Design-a-Dungeon contest e dedicato alla creazione dell'avventura videoludica definitiva in stile D&D. Manticore Games, infatti, è proprietaria di una piattaforma per la creazione di videogiochi online per PC, il Core, progettata appositamente per consentire a chiunque di creare un proprio videogioco online senza essere per forza un programmatore esperto, e ha deciso di mettere alla prova i giocatori di tutto il mondo per vedere cosa questi ultimi sono in grado di creare con il suo software. I creatori delle avventure migliori potranno vincere premi per un ammontare totale di 20.000 dollari.

Il concorso D&D Design-a-Dungeon, che durerà fino al 6 Settembre, richiede che i partecipanti realizzino con il software Core un'Avventura appartenente a una delle seguenti 4 Categorie:
Dungeon, Caverne e Catacombe Le Terre Selvagge Fortezze e Torri Piani Elementali Per partecipare al concorso basterà creare un gioco in Core e incluedere '[DnD]' nel titolo o nella descrizione di quest'ultimo.
Il materiale inserito per il concorso dovrà assumere la forma di una vera e propria avventura di D&D e sarà giudicato non solo per l'estetica del mondo digitale creato dagli autori, ma anche in base al livello narrativo e d'interazione dell'avventura. Il materiale inviato, dunque, dovrà avere la forma di un vero e proprio videogioco, e non essere semplicemente una serie di scenari da esplorare con il proprio avatar virtuale. All'interno del software Core i partecipanti troveranno tutto ciò che gli servirà per creare l'avventura. Per aiutare i meno esperti nell'uso di Core, tuttavia, Manticore Games ha creato un framework scaricabile qui e pensato per fornire agli utenti un tutorial edelle linee guida su come usare il programma per creare i propri giochi. Non è obbligatorio scaricare e usare il framework per partecipare al concorso.

I 20.000 dollari messi in palio saranno utilizzati per premiare i lavori migliori. 5000 dollari in gift card di Amazon saranno assegnati al lavoro migliore di tutti, a prescindere dalla categoria. Il denaro restante, invece, sarà assegnato ai migliori 2 lavori per ognuna delle categorie: 2500 dollari in gift card di Amazon per il 1° posto e 1250 dollari per il 2° posto. Oltre ai premi in denaro i vincitori riceveranno altri premi in base alla qualità del loro lavoro, come spiegato sul sito ufficiale del concorso.
Per ogni nuovo candidato iscritto al concorso, inoltre, Manticore Games donerà alla raccolta fondi Extra Life 100 dollari, fino a un massimo di 10.000 dollari.
Tutti i giochi creati durante il concorso saranno svelati e resi disponibili in occasione di un evento speciale organizzato durante il PAX Online, la fiera dedicata al gioco che si terrà a settembre e che quest'anno sarà online a causa del COVID-19. Durante questo evento speciale, alcuni degli avventurieri e dei Dungeon Master più celebri - come Jerry Holkins (Acquisition Incorporated) e Deborah Ann Woll (Deredevil, Relics & Rarities) - saranno presenti per annunciare i vincitori del concorso e per giocare alle avventure da loro realizzate.
Per maggiori informazioni sul Core e sul Concorso D&D Design-a-Dungeon potete visitare la pagina ufficiale del concorso e seguire l'account twitter ufficiale di Manticore Games @CoreGames.
Grazie a @Muso per la segnalazione.
Fonte: https://dndcontest.coregames.com/
Read more...

Sottoclassi, Parte 4

Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
Read more...

Curse of Strahd: la Beadle & Grimm pubblicherà la Legendary Edition

Se la Revamped Edition recentemente annunciata dalla WotC non dovesse bastarvi, potrebbe essere vostro interesse sapere che la Beadle & Grimms ha deciso di pubblicare la Legendary Edition di Curse of Strahd, l'Avventura dark fantasy per D&D 5e ambientata a Ravenloft (qui potete trovare la recensione pubblicata su DL'). Per chi tra voi non lo sapesse, le Legendary Edition della Beadle & Grimm sono versioni extra-lusso delle avventure pubblicate dalla WotC per D&D, contenenti oltre all'avventura tutta una serie di accessori pensati per rendere l'esperienza dei giocatori più immersiva e divertente.
Al costo di 359 dollari, dunque, all'interno della Legendary Edition di Curse of Strahd potrete trovare:
l'Avventura per D&D 5e Curse of Strahd suddivisa in libri più piccoli, in modo da aiutare DM e giocatori a orientarsi più facilmente nel suo ampio contenuto. Come aggiunta, sono stati inseriti alcuni PG pre-generati per i giocatori e una serie di incontri di combattimento bonus. 17 mappe per il combattimento che coprono ogni angolo di Castle Ravenloft, la dimora di Strahd. Una mappa dell'intera Barovia disegnata su tela. 60 Carte di Scontro, che permetteranno ai giocatori di farsi un'idea dei PNG e dei mostri che si troveranno di fronte grazie alle loro illustrazioni. Una serie di supporti di gioco per i giocatori, quali lettere, atti relativi a misteriose proprietà, note scritte dal proprio "gentile" ospite, monete del Regno di Barovia, ecc., utili per dare ai vostri giocatori elementi concreti con cui sentirsi più immersi nella campagna. Uno Schermo del DM con illustrazioni originali sul fronte e le informazioni utili a gestire la campagna sul retro. Una serie di pupazzi per le dita, con cui divertirsi a interpretare i mostri e i PNG dell'Avventura. La Legendary Edition di Curse of Strahd uscirà a Novembre 2020.
Grazie a @Muso per la segnalazione.


Fonte: https://www.enworld.org/threads/beadle-grimms-legendary-edition-curse-of-strahd.673629/
Link alla pagina ufficiale di Beadle & Grimm: https://beadleandgrimms.com/legendary/curse-of-strahd
Read more...
By aza

D&D 3a Edizione compie 20 anni!

Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
Read more...
Crees

Topic Organizzativo

Recommended Posts

Va benissimo così, niente miniere sulla mappa!

Era solo una indicazione per eventuali etichette.

Grazie per il lavoro che stai facendo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io avevo pensato a Dretus come più piccolo di Iskal, considerando che è più una città che si è liberata che un regno vero e proprio; magari, sempre tenendo la posizione nella zona verde scuro, potresti “tagliare” Dretus all’altezza della strozzatura, dove si avvicinano il territorio arancione e quello grigio, lasciando Dretus sulla costa e dando il resto del territorio al regno rosa, a cui magari in giornata vedo di dare un nome 

Comunque Dretus è il nome della città, poi con l’indipendenza si è passato a usarlo anche per indicare il territorio indipendente 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Casa ha scritto:

Va benissimo così, niente miniere sulla mappa!

Era solo una indicazione per eventuali etichette.

Grazie per il lavoro che stai facendo!

Prego. Il ruolo di cartografo mi è sempre piaciuto 🙂

Due cose: 

- Non mi era chiaro se il fiume partisse dal territorio di Clovis, o se lo attrversasse soltanto.
Al limite posso allungarlo, facendolo arrivare dalle montagne a ovest. 

- Riguardo le etichette di Prosperità, avevo assegnato alle capitali Yesèneret e Pundok i valori di default, ossia "moderata". 
Ma essendo delle capitali potrebbero avere una Prosperità più alta. Considera comunque l'impatto del mancato commercio tra i due regni.

 

 

 

4 ore fa, Voignar ha scritto:

Anche io avevo pensato a Dretus come più piccolo di Iskal, considerando che è più una città che si è liberata che un regno vero e proprio; magari, sempre tenendo la posizione nella zona verde scuro, potresti “tagliare” Dretus all’altezza della strozzatura, dove si avvicinano il territorio arancione e quello grigio, lasciando Dretus sulla costa e dando il resto del territorio al regno rosa, a cui magari in giornata vedo di dare un nome 

Comunque Dretus è il nome della città, poi con l’indipendenza si è passato a usarlo anche per indicare il territorio indipendente 

Dretus-e-Iskal.thumb.jpg.4297986f0b6c5f3d2d018d35d01d911a.jpg

Edited by Marco NdC

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, sono un paio di giorni oblerato di lavoro. Mercoledì sono di festa e faccio il post introduttivo. @Marco NdC condividimi la mappa quando puoi. I link delle schede le ricontrollo in queste mattine ! Buona domenica sera 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sono perso con la mappa a un certo punto XD  in che zona dovrebero essere le steppe ? zona rosa ? perchè quelle nella mappa mi paiono tutte zone piccole per popoli nomadi (sempre che non mi stia sbagliando con la scala)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potresti considerare tutti i territori a sud (il gelido sud) un unico territorio.

 

EDITO

https://docs.google.com/document/d/1QzxjhvlA2qj6bLnRXcxjikSCaz165crFTjLdsBEu_xs/edit?usp=sharing

 

questa è la scheda di Clovis.

 

@Crees ho modificato un po' le risposte che ti avevo dato: secondo me non in modo rilevante per il "tuo lavoro" però fammi sapere se devo tornare indietro alla prima versione.

Edited by Casa

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Menog ha scritto:

Mi sono perso con la mappa a un certo punto XD  in che zona dovrebero essere le steppe ? zona rosa ? perchè quelle nella mappa mi paiono tutte zone piccole per popoli nomadi (sempre che non mi stia sbagliando con la scala)

La mappa è grande quanto un continente.
Quando sia grande il continente non lo so. Se non è stato stabilito, per ora non è così rilevante.
Lo si può decidere dopo o non deciderlo affatto se, appunto, continuerà a non essere rilevante.
La steppa può stare dove vuoi. Per praticità escluderei solo i territori già occupati, ma non necessariamente. Alla fine trattasi di un ecosistema più che di un territorio specifico, che potrebbe coprire in toto o in parte i regni già messi su mappa.

Se vieni da un popolo nomade potresti anche tenerti sul vago. Chessò, vieni da est, o da dove spira il Godreccio (vento immaginario).
Anch’io (Leyrold il bardo) non ho specificato da dove vengo.
Non mi sembrava importante in definizione di background, né mi è stato chiesto a riguardo. Per ora sono un cittadino del mondo, che gira il mondo stesso… poi si vedrà 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok in tal caso possibile che la zona viola scuro ad est sia la zona ove ci sono i più "sedentari" delle tribù che commerciano con i vari regni, sanno scrivere e leggere ecc... e poi ad nord-est ci sia la zona di steppe in cui invece vivono altre varie tribù di nomadi veri e propri. Quindi si potrbbero segnare tre "città" di altrettante tribù nella zona viola Per i vari regni pensare di commerciare oltr enon avrebbe senso visto che sarebbe come cercare un di catturare il vento

Quindi alla domanda di chi ha comprato di recente cavalli potrebbe essere due feudi di Riskal.

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Menog ha scritto:

Ok in tal caso possibile che la zona viola scuro ad est sia la zona ove ci sono i più "sedentari" delle tribù che commerciano con i vari regni, sanno scrivere e leggere ecc... e poi ad nord-est ci sia la zona di steppe in cui invece vivono altre varie tribù di nomadi veri e propri. Quindi si potrbbero segnare tre "città" di altrettante tribù nella zona viola Per i vari regni pensare di commerciare oltr enon avrebbe senso visto che sarebbe come cercare un di catturare il vento

Quindi alla domanda di chi ha comprato di recente cavalli potrebbe essere due feudi di Riskal.

 

 

A scanso di equivoci (i colori dipendono da com’è settato il monitor/display)… per zona viola scuro ad est, intendi quella a “C” a destra di Iskal, oppure quella più grande a destra di Grigio Borgo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La C vicino a Iskal appunto. poi le steppe nella zona nera a fianco a Nord est inesplorata a popoli delle città e dove non esistono confini.

Il regno dei nomadi è fino a dove si può spingere lo zoccolo del takhi secondo gli usi del mio popolo.

questo in realtà fa sì che tutti i regni siano sotto il dominio nostro dal punto di vista del mio popolo, ma non ci teniamo a farvelo sapere per ora XD XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, aggiungo gli altri due insediamenti importanti di Dretus

Vok: un piccolo borgo di appena 1.200 persone, costituisce il porto principale di Dretus essendo sulla costa alla foce del fiume

Prosperità: moderata

Popolazione: in crescita

Difese: sorveglianti (una squadra dei difensori di Dretus è stanziata qui)

Religione: Nedis

Risorsa: pesce

Personalità: maestra Medeia, Console del Mare (il magistrato incaricato di amministrare la giustizia e controllare i commerci a Vok); Rivaldro, un famoso criminale, che si occupa di contrabbandare qualsiasi merce sia ritenuta poco lecita, nonostante la ricca taglia sulla sua testa, si vocifera che alcuni maghi si riforniscano da lui

Luogo d'interesse: Pietre del Tasso: un piccolo complesso megalitico costituito da una dozzina di menhir attorno ad un grande tasso plurimillenario, pare fosse un sito sacro secoli fa, ma oggi viene utilizzato da contrabbandieri e ladri per nasconderci la merce e regolarci conti tra loro; non è raro, infatti, trovare ladri impiccati o sgozzati al tasso, senza che sia emessa una sentenza capitale

 

Forte Rovo: una fortezza situata sul Valico dell'Averla, sede permanente di un grande contingente dell'Ordine dei Militi e dell'esercito regolare

Prosperità: povera

Popolazione: stabile

Difese: Guarnigione

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Menog ha scritto:

La C vicino a Iskal appunto. poi le steppe nella zona nera a fianco a Nord est inesplorata a popoli delle città e dove non esistono confini.

Erolfa-e-Kaiimen.thumb.jpg.081c0cdb11188a5b927c5629a0077ec7.jpg

 

La parte esterna, nera/grigio scura, sarebbero dei territori nemici che spingono contro i confini del continente.

Ho formato una “Grande Steppa” tra la regione giallo-oro a nord-est (adesso Lerolfa), e quella a forma di C (adesso Kaiimen), ed estendendola nel territorio rosa (nord di Iskal) e in quello arancio (Iskal).
 

Potenzialmente ci sono 4 territori con i quali le tribù potrebbero commerciare.
Come punti di riferimento ho sparpagliato nella Grande Steppa città e villaggi con nomi a caso.
Le tribù più stanziali potrebbero trovarsi in essi o nei loro pressi.
Quelle nomadi potrebbero spostarsi stagionalmente, chessò, dai pressi di Zollabrulla a Geret.

 

 

10 ore fa, Voignar ha scritto:

Allora, aggiungo gli altri due insediamenti importanti di Dretus

Dretus.jpg.5c0dfabba57f048738833b9b9e6638ae.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sarebbe rimasto un legame che potrei assegnare.

Leggendo i back ground mi sembra che ci possa stare:

"Leyrold finisce sempre nei guai, devo proteggerlo da se stesso"

@Marco NdC tu che ne dici?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Casa ha scritto:

Mi sarebbe rimasto un legame che potrei assegnare.

Leggendo i back ground mi sembra che ci possa stare:

"Leyrold finisce sempre nei guai, devo proteggerlo da se stesso"

@Marco NdC tu che ne dici?

 

Per me è ok.
Anzi, metto sul piatto il mio legame inutilizzato:
_____________ è spesso bersaglio dei miei scherzi

Se qualcuno è interessato, lo aggiungo volentieri. Meccanicamente parlando sarebbe solo un vantaggio per lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, Marco NdC ha scritto:

Per me è ok.
Anzi, metto sul piatto il mio legame inutilizzato:
_____________ è spesso bersaglio dei miei scherzi

Se qualcuno è interessato, lo aggiungo volentieri. Meccanicamente parlando sarebbe solo un vantaggio per lui.

Se assegni quello allora ti prendi il mio

"_________ è penoso e sciocco, ma mi fa tanto ridere" 😉

anche se non ho capito bene come si farebbe a risolverlo

Se c'è qualcuno che vuole il tuo legame, ben venga, altrimenti puoi darlo anche a me (del tipo tu mi prendi in giro, io ti rincorro spada in mano per mezzo dungeon e alla fine dopo che ti sei definitivamente dileguato, ripenso allo scherzo e scoppio a ridere)

Edited by Casa

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, Casa ha scritto:

Se assegni quello allora ti prendi il mio

"_________ è penoso e sciocco, ma mi fa tanto ridere" 😉

anche se non ho capito bene come si farebbe a risolverlo

Se c'è qualcuno che vuole il tuo legame, ben venga, altrimenti puoi darlo anche a me (del tipo tu mi prendi in giro, io ti rincorro spada in mano per mezzo dungeon e alla fine dopo che ti sei definitivamente dileguato, ripenso allo scherzo e scoppio a ridere)

I legami non implicano qualcosa che deve accadere in gioco.
Stabiliscono un fatto che può essere esplorato o meno.
Viene esplorato quando qualcuno al tavolo (non necessariamente i due giocatori coinvolti) lo tira nella fiction.
Se nessuno lo trova interessante, in generale o relativamente alle circostanze attuali, semplicemente non viene esplorato.
In entrambi i casi è ok.
A fine sessione il giocatore con il legame può dire all’altro: per me lo abbiamo esplorato a sufficienza. Lo consideriamo risolto?
Se l’altro risponde sì, allora si sostituisce e guadagna un PE.
Ma può anche dire: per me questo legame non ha nulla da aggiungere al gioco. Lo consideriamo risolto?
Stesso discorso: se l’altro risponde sì, allora si sostituisce e guadagna un PE ugualmente.

Che vengano esplorati o meno, i legami danno comunque un vantaggio meccanico (ad es. con la mossa aiutare/interferire).
Per cui è sempre consigliato metterne quanti più possibile…
Per me vanno tutti bene i legami che mi proponete. Uno perché avrò più possibilità di essere aiutato in game, due perché è divertente scoprire a cosa potrebbero riferirsi.
Consiglio caldamente di non prefigurarsi in cosa i legami verranno esplorati 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Marco NdCChiaro quello che dici; ritenevo un legame una "questione" da sviluppare in gioco e non un fatto da esplorare come hai spiegato.

In ogni caso la mia remora era proprio su quel "stabiliscono un fatto" che se deciso unilateralmente potrebbe non rispecchiare l'idea di pg di colui a cui ti sei legato.

Non mi sarei mai permesso di dare al tuo personaggio il legame "devo difenderlo da se stesso" se mi dicevi che il tuo pg era un calcolatore che pondera pro e contro di ogni situazione o che "mi fai tanto ridere" se in realtà dai toni drammatici alle tue ballate.

 

Comunque, tornando alle meccaniche, considero assegnati a leyrold i miei 2 legami citati poc'anzi.

Appena posso aggiorno la mia scheda sul drive.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Casa ha scritto:

In ogni caso la mia remora era proprio su quel "stabiliscono un fatto" che se deciso unilateralmente potrebbe non rispecchiare l'idea di pg di colui a cui ti sei legato.

Il gioco cerca di evitare questa “unilateralità” facendo chiedere, prima di iniziare, se i legami stanno bene a tutti.

Ma al netto del fatto che possono restare inesplorati e poi cambiati se non vanno/piacciono, in genere non sono così vincolanti.

Il tuo legame “Leyrold è gracile e sciocco, ma mi fa divertire”, non determina che Leyrold sia gracile, sciocco e divertente, ma che Clovis lo percepisca come tale.

 

10 ore fa, Casa ha scritto:

Non mi sarei mai permesso di dare al tuo personaggio il legame "devo difenderlo da se stesso" se mi dicevi che il tuo pg era un calcolatore che pondera pro e contro di ogni situazione o che "mi fai tanto ridere" se in realtà dai toni drammatici alle tue ballate.

Non è necessario stabilire prima che il gioco inizi la personalità del PG o anche il suo background (il GM può eventualmente fare domande in tal senso, e non è comunque vincolato dalle risposte).

Anche un legame tipo “Leyrold finisce sempre nei guai: devo proteggerlo da sé stesso” non è vincolante più di tanto.
Se in game non mi mettessi mai nei guai, il legame si potrebbe benissimo risolvere con un… ok, in passato è stato così, adesso hai messo la testa sulle spalle. Per me questo legame non è più rilevante, va bene per te se lo cambiamo?

Ripeto, con i legami non vale la pena scervellarsi più di tanto. Anzi, più sembrano “sbagliati” più è possibile tirarci fuori qualcosa. Sta alla fantasia dei partecipanti.

GM: «Leyrold sta mandando tutto all’aria col suo fare calcolatore. Gli orchi odiano i calcolatori, e di questo passo si metterà nei guai. Devi proteggerlo. Cosa fai?»

Indipendentemente dal fatto che sia vero o meno, il GM usa un appiglio fictional (legame, “devi proteggerlo”) per farti una mossa morbida.
Se la ignori, può farti una mossa dura. Tipo:
GM: «Fatichi a star calmo. La situazione ti ha messo un gran nervoso addosso. Prendi -1 al prossimo tiro.»

Edited by Marco NdC
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimentandomi con @Crees per la sontuosissima intro, auguro buon gioco a tutti.

Riguardo la mappa, metterò il suo link in calce ad ogni post, insieme all’elenco delle città/luoghi di interesse.
Sono sempre aperto alle modifiche/correzioni del caso.
Per eventuali screenshot, magari focalizzati su questo o quel punto, chiedete pure.

Tempo permettendo potrei occuparmi di riunire in un unico post anche religioni, divinità e personalità di rilievo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.